+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    Il sito Seattlepi.com ha pubblicato un interessante articolo sui sequel, croce e delizia di tutti i generi dell'intrattenimento, videogiochi compresi. Opinione più o meno diffusa è che i seguiti siano la "morte" dell'originalità e della fantasia, a cui è inevitabile ricorrere quando non si sa più che pesci pigliare. E nella maggior parte dei casi, la delusione è in agguato. Questo vale soprattutto per il cinema, dove si tende a riproporre uno o più personaggi di film di grande successo alle prese con situazioni relativamente (non sempre) nuove. E, come purtroppo ben sappiamo, non tutti i seguiti riescono bene come Il Padrino 2, Aliens o Terminator 2. Nei videogiochi non è così.
    In primis, la gente è spesso contenta che venga sviluppato un sequel, la cui attesa è spesso preceduta da momenti di vera euforia paradossa. O sbaglio? E in generale, il livello qualitativo medio dei seguiti videoludici è più alto rispetto al cinema. Come mai? Credo che ci siano diversi aspetti da tenere in considerazione: il più importante, credo, è che i computer sono sempre più potenti, quindi permettono di sviluppare molto meglio tutti gli aspetti presenti nel capitolo originale, o quantomeno di arricchirli: dal punto di vista grafico, ma non solo. Le limitazioni imposte dalla tecnologia vengono superate, offrendo un'esperienza di gioco più bella e completa. Il cinema, in quanto medium "passivo", richiede uno sforzo di gran lunga maggiore dal punto di vista della storia, sulla quale i videogiocatori possono anche chiudere un occhio, di tanto in tanto.

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    Quote:
    Il cinema, in quanto medium "passivo", richiede uno sforzo di gran lunga maggiore dal punto di vista della storia, sulla quale i videogiocatori possono anche chiudere un occhio, di tanto in tanto
    non ci giurerei troppo...
    se non dai una storia accattivante ti ritrovi con un flop mica da ridere. semmai la differenza è che il cinema si basa SOLO sulla storia. ci sono le scenografie, effetti speciali, fotografia eccetera ma alla fine se la storia non è bella....:ciao:
    il cinema poi a differenza dei vg non ha, ad esempio, lo strumento (pur sempre valido) delle demo; non può contare sulle considerazioni e sui suggerimenti di utenti e beta-tester; e poi non è sempre vero che i seguiti fanno impazzire. spesso i seguiti dei vg sono un ripetersi del prequel e non contengono nulla di realmente innovativo.



    ah...
    nel cinema, a differenza dei vg, i seguiti annunciati in genere vengono anche realizzati (chi ha parlato di doom3 o di hl2? )

  3. #3

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    Terminator 2 è forse uno dei pochi casi in cui il seguito risulta migliore dell'originale.
    Purtroppo non è stato cosi anche per T3

    Nei giochi del computer i seguiti sono sempre migliori perchè possono limare i difetti del gameplay,seguendo critica e pubblico.
    Vorrei per un attimo credere che l'incremento del numero di poligoni su schermo non sia cosi determinante...

  4. #4
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    a parte che non sempre è vero. prendendo un esempio recente, mi dicono che Syberia 2 è meno attraente del primo. io non posso ancora dire nulla, dato che me l'hai scippato...

    poi essenzialmente la qualità della storia che viene narrata conta molto meno. non dovrebbe essere così ma ahimé.
    purtroppo il seguito nasce quasi sempre da vincoli di tipo commerciale non da volontà artistiche. specie se il finale rimane aperto ci resta la voglia di tornare a calarci nella storia cui avevamo partecipato; solo x trovarci un pauroso calo di idee...

  5. #5
    Shogun Assoluto L'avatar di Mystico
    Data Registrazione
    26-03-04
    Località
    Under the table
    Messaggi
    27,895

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    L'unica serie di giochi che è veramente migliorata è quella di soul reaver legazcy of kain , molto bello l'ultimo capitolo.

  6. #6
    x3n0n
    ospite

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    per parlare di un gioco di cui è uscito da poco n sequel ...

    neverwinter nights

    la campagna base era noiosissima
    la prima espansione era molto migliore
    hordes of underdark (la traduzione italiana faccio finta di averla dimenticata) è stupendo.

    monkey island... bhè un paio di sequel ok per poi degenerare
    baldur's gate 2 era al livello del primo (tob un po' meno)
    warcraft3 è molto bello (in lan)
    worms3d è un capolavoro quando ci hai preso la mano
    non so, per gli altri giochi ha poco senso parlare di sequel,
    ut2004 è il sequel del 2003 ? se un gioco è solo grafica e nuove feat è per forza migliore.
    se parliamo di storia...

    avp era spaventoso (nel senso + pauroso del termine)
    il 2 era ok ma non come il primo
    per console
    dark cloud 2 è moooooolto migliore del primo
    silent hill è molto bello anche nel sequel
    final fantasy non ha continuity quindi non ha senso
    x2 che è la continuazione del x è un schifezza. soldi buttati


    diciamo che alla fine un gioco rispetto a un film ha molti + parametri da considerare. un gioco è migliore se implementa tutta una serie di cose delle quali si sentiva la mancanza ma questo non è un vero e proprio miglioramento come per i film

  7. #7
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    ne aggiungo uno fresco fresco: splinter cell
    sotto il profilo del gameplay assolutamente impeccabile come il primo daltronde. la storia è abbastanza avvincente (per il momento)e ci sono anche dei simpatici bivi. il gioco merita un 8 grosso come un pomodoro.

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di WhiteKen
    Data Registrazione
    02-03-02
    Località
    Magari lo sapessi
    Messaggi
    2,137

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    Il seguito di un videogioco, nel senso di gioco che prosegue la storia del primo, la espande, etc. raramente è all'altezza del precedente.
    Molto spesso il gioco n.2 risulta: più bello graficamente; più corto;
    in pratica una sorta di add on grafico del primo

    Poi ci sono i seguiti nel senso di "nuove versioni" del gioco stesso. Tra questi ci sono tutti i giochi con la dicitura dell'anno nel titolo (Ut 2003, Fifa 2003, F1 2002 e compagnia): questi, tranne forse la serie fifa, sono sempre migliori del precedente. Magari di poco, come Ut2004, ma comunque in grado di darci qualcosa di più.
    La serie Worms è emblematica in tal senso: è migliorata costantemente di versione in versione.

    In definitiva, i giochi che hanno bisogno di una solida sceneggiatura di base, risultano penalizzati come i film, almeno nella maggior parte dei casi; i giochi che invece sfruttano un gameplay già approvato e si basano solo su aggiornamenti grafici in genere sono sempre migliori dei loro predecessori.

    Questa seconda alternativa nel cinema si chiama "remake", ma non sempre il risultato funziona come l'originale, perchè il vecchio classico ha un valore quasi monumentale e quindi risulta perfetto di per sè, senza bisogno di una nuova rivisitazione.

  9. #9
    Il Puppies
    Data Registrazione
    31-12-03
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    510

    Predefinito Re: [04/05/2004] Non tutti i seguiti vengono per nuocere

    Ciao a tutti,volevo intervenire su un paio di cosette riferendomi in particolare al mondo del cinema.
    Per prima cosa volevo precisare una banalità, che anche nel mondo del cinema migliorano gli effetti speciali come nei videogiochi la grafica etc..
    Ad ogni modo volevo premettere una cosa; pensate voi che il cinema sia una forma d'arte?Ed un film ha diritto o no ad un giudizio oggettivo?Chi crede invece che anche in questo campo l'opinione regni sovrana non avrà bisogno di leggere oltre,gli basterà accettare l'opinione di chi magari pensa a natale in india come al miglior film dell'anno(era solo un esempio sarcastico...).
    Riprendendo il discorso più che sui sequel vorrei concentrare il discorso sui generi di film;è stato scritto che <il cinema richiede uno sforzo di gran lunga maggiore dal punto di vista della storia>,e posso anche trovarmi d'accordo,ma è un argomento che riguarda la <massa> di gente che va al cinema con il proprio medio bagagliuccio culturale,ed una volta <compreso> il film se ne va contenta e piena di se, pronta a raccontare di come sia bello ma non per tutti.Un po' come quelli che guardano il costanzo show,e sentendo parlare in maniera apparentemente complicata qualche sedicente psicologo,dopo aver compreso quelle quattro banalità crede di essere molto intelligente.Ora,sapete quanti film esistono su uno stesso argomento?il vietnam ad esempio,ma qunti possono essere definiti dei capolavori?Cos'è che distingue il Dracula di coppola dalle altre pellicole sui vampiri?O toro scatenato di Scorsese da Rocky5?La trama forse?O non è piuttosto la genialità del regista nel dare forma ad un'amalgama che altri avrebbero reso banale?é la forma che da un'anima al contenuto,non il contrario;é vero che di capolavoro si può parlare quando c'è il perfetto connubio fra forma e contenuto,ma è la prima da il senso artistico al secondo.E.w.s.di kubrick ne è un esempio perfetto direi,la trama in quel film è assolutamente superflua.In questo senso potrebbero esserci anche 25 sequel di uno stesso film,ed essere teoricamente tutti bellissimi.Facendo un empio per assurdo che magari farà anche ridere,ma il Purgatorio di Dante potrebbe essere considerato in questo senso un <sequel>,per questo non è forse un capolavoro?E giusto per restare in tema...i contenuti della divina commedia sono(dico anch'io na banalità va... )geniali,filosofici in molti momenti,ma cos'è fa di Dante un Genio?Il fatto che in una sola riga è in grado di esprimere ciò che chiunque altro non potrebbe in 20 libri...Ok sono andato anche troppo oltre e forse un po' fuori tema,mi scuso per la lunghezza di sto amalgama di banalità(giusto per autocitarmi e vi saluto...ciauz

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato