+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: [22 marzo] SONDAGGI

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [22 marzo] SONDAGGI

    Un sondaggio condotto dall'NPD Group (http://www.npd.com/press/releases/press_ 030318.htm) all'inizio di marzo (per l'esattezza tra il quattro e l'undici del mese) ha chiesto a 5000 cittadini statunitensi se e come sarebbe cambiato il proprio modo di fare la spesa in caso di guerra, e quali prodotti sarebbero eventualmente scivolati nell'elenco delle priorità.
    Andando a spulciare nei risultati del sondaggio (hanno risposto in 2645), leggiamo che il 76% degli intervistati porrà maggiore attenzione agli acquisti di beni voluttuari, con una forte percentuale (il 30%) che porrà MOLTA più attenzione di prima.
    Un numero significativo di consumatori spenderà "meno del solito" in elettrodomestici (49%), elettronica (44%), gioielleria (stessa percentuale), mobilio (42%) e computer/software (37%). Scendendo un po' di prezzi, troviamo materiale da cucina (43%), profumeria (38%), <b>videogiochi (38%)</b>, giocattoli (36%) e musica (35%). A risentire meno dell'effetto guerra saranno, prevedibilmente, gli alimentari e le catene di fast food: solo il 21% si è detto intenzionato a spendere di meno per il cibo nei prossimi tre mesi.

    Forse è un po' cinico farlo notare in questi giorni, e forse i dati del sondaggio non sono poi così affidabili (2645 intervistati non sono tantissimi), ma è curioso notare come i videogiochi siano entrati a far parte dei cosidetti beni di primaria importanza, tra i giocattoli tradizionali e la musica...

  2. #2
    jack1985
    ospite

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Bè, gli americani amano talmente tanto la guerra che continuano a comprarsi i giochi di Tom Clancy!


    Al bando gli scherzi, è logico che uno in tempi guerra spenda di meno per tutti i generi che non sono di prima necessità, no?

  3. #3
    Il Puppies
    Data Registrazione
    29-12-02
    Messaggi
    645

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    In Italia i vg sono entrati nel paniere Istat?

  4. #4
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    MasterSH ha scritto sab, 22 marzo 2003 15:36
    In Italia i vg sono entrati nel paniere Istat?
    francamente ne dubito... altrimenti l'inflazione non sarebbe ferma al 2%

  5. #5
    Il Puppies
    Data Registrazione
    29-12-02
    Messaggi
    645

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    dici che aumenterebbe o diminuirebbe?di sicuro sono entrati i DVD...

  6. #6
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    beh, secondo me aumenterebbe... i giochi costano talmente tanto...

  7. #7
    Il Puppies
    Data Registrazione
    29-12-02
    Messaggi
    645

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Già probabilmente hai ragione....dovrebbero fare tutti come la Cidiverte....eppure si ostinano eh...

  8. #8
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    MasterSH ha scritto sab, 22 marzo 2003 16:27
    Già probabilmente hai ragione....dovrebbero fare tutti come la Cidiverte....eppure si ostinano eh...
    guarda, io, che di economia ne capisco gran poco, sostengo da tempo (come tanti altri, del resto), che per sconfiggere la pirateria ecc. ecc. c'è solo da mettersi a vendere le cose a poco: il giorno in cui un videogioco NUOVO costasse 15/20 euro e non 50 come adesso, sta a vedere che
    a. chi vuole giocare senza spendere troppo (e che di solito va dal pirata sotto casa) comincia a comprare originale
    b. chi compra un gioco ogni tanto perchè costano troppo compra molto di più, spendendo sicuramente più di quanto fa adesso.
    c. se si vendesse ad un quarto del prezzo, secondo me le vendite non quadruplicherebbero, ma ottocuplicherebbero. non si dice così, ma non importa: il succo è che vendendo a poco un singolo gioco a mio avviso venderebbero tante copie in più da rientrare immediatamente delle spese, e anzi, alla fine fatturerebbero di più.

    idem dicasi con cd musicali e dvd. un disco a 10 euro venderebbe più del doppio di qualsiasi disco a 20. il punto è che nessuno osa, a quanto pare va bene così...

  9. #9
    Il Puppies
    Data Registrazione
    29-12-02
    Messaggi
    645

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Giusto, proprio non capisco perchè si ostinino a mantenere i prezzi alti...ok sviluppare un gioco ad un certo livello oggi costa minimo 1 milione di dollari....ma vengono ampiamente ripagati, vedi Mafia a 36€....non la vogliono capire e poi perdono tempo a fare cause legali, ma forse queste per unfattore di principio...

  10. #10
    Il Nonno L'avatar di Cerbero
    Data Registrazione
    13-05-02
    Località
    Quell'inferno di Roma
    Messaggi
    5,321

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    keiser ha scritto sab, 22 marzo 2003 16:33
    MasterSH ha scritto sab, 22 marzo 2003 16:27
    Già probabilmente hai ragione....dovrebbero fare tutti come la Cidiverte....eppure si ostinano eh...
    guarda, io, che di economia ne capisco gran poco, sostengo da tempo (come tanti altri, del resto), che per sconfiggere la pirateria ecc. ecc. c'è solo da mettersi a vendere le cose a poco: il giorno in cui un videogioco NUOVO costasse 15/20 euro e non 50 come adesso, sta a vedere che
    a. chi vuole giocare senza spendere troppo (e che di solito va dal pirata sotto casa) comincia a comprare originale
    b. chi compra un gioco ogni tanto perchè costano troppo compra molto di più, spendendo sicuramente più di quanto fa adesso.
    c. se si vendesse ad un quarto del prezzo, secondo me le vendite non quadruplicherebbero, ma ottocuplicherebbero. non si dice così, ma non importa: il succo è che vendendo a poco un singolo gioco a mio avviso venderebbero tante copie in più da rientrare immediatamente delle spese, e anzi, alla fine fatturerebbero di più.

    idem dicasi con cd musicali e dvd. un disco a 10 euro venderebbe più del doppio di qualsiasi disco a 20. il punto è che nessuno osa, a quanto pare va bene così...
    quoto in pieno il grande keiser... sono ANNI che lo dico...

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di Il  Comandante
    Data Registrazione
    15-09-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,100

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Evidentemente le case produttrici saranno soddisfatte delle vendite attuali...

  12. #12
    Lo Zio L'avatar di Frostbite
    Data Registrazione
    08-12-02
    Località
    Gardens of Grief
    Messaggi
    3,004

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Beh se è così, tanto meglio!

    Non volevamo i videogames in prima fila?
    Ora che li classifichiamo "beni di primo consumo" dovremmo essere soddisfatti...

    giusto?



  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di nukemall
    Data Registrazione
    17-07-02
    Località
    Zena
    Messaggi
    25,266

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    Il Comandante ha scritto dom, 23 marzo 2003 10:58
    Evidentemente le case produttrici saranno soddisfatte delle vendite attuali...
    Ho la netta impressione che tu abbia ragione, ma non so se questo sia un bene

  14. #14
    jack1985
    ospite

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    nukemall ha scritto lun, 24 marzo 2003 12:30
    Il Comandante ha scritto dom, 23 marzo 2003 10:58
    Evidentemente le case produttrici saranno soddisfatte delle vendite attuali...
    Ho la netta impressione che tu abbia ragione, ma non so se questo sia un bene
    Quoto

  15. #15

    Predefinito Re: [22 marzo] SONDAGGI

    keiser ha scritto sab, 22 marzo 2003 16:33

    guarda, io, che di economia ne capisco gran poco, sostengo da tempo (come tanti altri, del resto), che per sconfiggere la pirateria ecc. ecc. c'è solo da mettersi a vendere le cose a poco: il giorno in cui un videogioco NUOVO costasse 15/20 euro e non 50 come adesso, sta a vedere che
    a. chi vuole giocare senza spendere troppo (e che di solito va dal pirata sotto casa) comincia a comprare originale
    b. chi compra un gioco ogni tanto perchè costano troppo compra molto di più, spendendo sicuramente più di quanto fa adesso.
    c. se si vendesse ad un quarto del prezzo, secondo me le vendite non quadruplicherebbero, ma ottocuplicherebbero. non si dice così, ma non importa: il succo è che vendendo a poco un singolo gioco a mio avviso venderebbero tante copie in più da rientrare immediatamente delle spese, e anzi, alla fine fatturerebbero di più.

    idem dicasi con cd musicali e dvd. un disco a 10 euro venderebbe più del doppio di qualsiasi disco a 20. il punto è che nessuno osa, a quanto pare va bene così...
    Grazie Claudio, grazie...
    Non sai quale commozione sto provando adesso nel sentire finalmente quacuno della redazione darmi ragione...
    Mi vien da piangere veramente, grazie...

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato