+ Rispondi alla Discussione
Pag 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 51 a 64 di 64

Discussione: Studiare all'estero - una umile guida

  1. #51
    Banned
    Data Registrazione
    17-07-10
    Messaggi
    1,233

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Si vabè ma questa non è una guida per chi vuole studiare all'estero,,,è un'accozzaglia di informazioni per studiare a Londra.


    Io vi dico come sto procedendo, Scienze e Tecnologie Ambientali.
    Ah obbiettivo Canada.

    Innanzitutto non ho bisogno di studiare all'estero...io preparerò le mie due tesi( di triennale e di specialistica) su problemi ambientali recenti del Canada, sotto guida diretta di professori canadesi .

    Probabilmente non avrò alcun relatore di tesi.
    Almeno questo per cominciare...ovviamente si parla di scelte di vita non di fare lo studente fuorisede temporaneamente.

  2. #52
    Lo Zio L'avatar di Zephir
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Copenhagen area
    Messaggi
    3,340

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Chiedo qua, senza aprire un topic a parte, anche se i consigli che chiedo non sono proprio generalissimi.

    Premesse: sono al secondo anno di Ing. dell'Informazione (con la previsione di prendere la magistrale in Ing. Elettronica, per ora), Padova. Ho la certificazione FCE, datata 2008.

    Vorrei sapere dove mi converrebbe cercare per l'erasmus (dal punto di vista didattico, e anche da quello quello del paese), l'iter da seguire per non perdere tempo con pratiche inutili (Raytheon se non sbaglio ha fatto erasmus, e studia PD. :summonRay: ), l'anno di studio migliore in cui andare, varie ed eventuali.

    Intanto vediamo che viene fuori, poi nel caso aggiungo

    Grazie!

  3. #53
    Lo Zio L'avatar di Zephir
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Copenhagen area
    Messaggi
    3,340

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Citazione Originariamente Scritto da Zephir Visualizza Messaggio
    Chiedo qua, senza aprire un topic a parte, anche se i consigli che chiedo non sono proprio generalissimi.

    Premesse: sono al secondo anno di Ing. dell'Informazione (con la previsione di prendere la magistrale in Ing. Elettronica, per ora), Padova. Ho la certificazione FCE, datata 2008.

    Vorrei sapere dove mi converrebbe cercare per l'erasmus (dal punto di vista didattico, e anche da quello quello del paese), l'iter da seguire per non perdere tempo con pratiche inutili (Raytheon se non sbaglio ha fatto erasmus, e studia PD. :summonRay: ), l'anno di studio migliore in cui andare, varie ed eventuali.

    Intanto vediamo che viene fuori, poi nel caso aggiungo

    Grazie!
    Nessuno?

  4. #54
    Il Nonno L'avatar di cek21
    Data Registrazione
    24-07-08
    Località
    Padova
    Messaggi
    6,149

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    mah,non saprei dirti
    anch'io avrei una mezza idea ma sinceramente prima di fare fare domanda preferirei trovare la voglia di leggermi tutto il pdf che c'è nel sito
    quel poco che so è che all'erasmus si cazzeggia parecchio,altro che didattica e infatti quasi quasi andrei li giusto per l'ultimo paio di esami e per tirocinare

    quindi tu bazzichi in via gradenigo o no?

  5. #55
    Lo Zio L'avatar di Zephir
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Copenhagen area
    Messaggi
    3,340

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Bazzico bazzico, sta diventando una terza casa..!
    Tu che studi?

  6. #56
    Il Nonno L'avatar di cek21
    Data Registrazione
    24-07-08
    Località
    Padova
    Messaggi
    6,149

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    meccanica
    c'è una riunione per gli aspiranti erasmussiani d'ingegneria il 22 alle 10 nella sede di meccanica in aula m9

  7. #57

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Citazione Originariamente Scritto da Zephir Visualizza Messaggio
    Chiedo qua, senza aprire un topic a parte, anche se i consigli che chiedo non sono proprio generalissimi.

    Premesse: sono al secondo anno di Ing. dell'Informazione (con la previsione di prendere la magistrale in Ing. Elettronica, per ora), Padova. Ho la certificazione FCE, datata 2008.

    Vorrei sapere dove mi converrebbe cercare per l'erasmus (dal punto di vista didattico, e anche da quello quello del paese), l'iter da seguire per non perdere tempo con pratiche inutili (Raytheon se non sbaglio ha fatto erasmus, e studia PD. :summonRay: ), l'anno di studio migliore in cui andare, varie ed eventuali.

    Intanto vediamo che viene fuori, poi nel caso aggiungo

    Grazie!
    Il mio consiglio? Non fare l'erasmus.

    Se vuoi studiare all'estero, facci un intero corso. L'Erasmus oramai si sta "svalutando" anche dal punto di vista del curriculum (vuoi perchè oramai lo fa chiunque, vuoi perchè oramai è bollato come una vacanza in cui si beve, si tromba e si pensa alla fregna invece che studiare).

    Dato che stai finendo la triennale, vai all'estero per la laurea specialistica (con gli standard europei in ogni paese UE esiste lo stesso sistema di laurea triennale + specialistica) facendola proprio per intero.

    Il FCE (intendendo il First Certificate) come certificazione di Inglese non vale una cippa (anche io ce l'avevo ), se vuoi studiare in paesi anglosassoni contano l'IELTS e il TOEFL (il secondo è IMHO più semplice).

    Sulle migliori facoltà di Informatica o affini nel Regno Unito la migliore università è l'Imperial College di Londra (http://www3.imperial.ac.uk/) seguita dalle "solite" Oxford e Cambridge. Altra Uni quotata per la tua materia è Edimburgo e sempre in Scozia St. Andrews (l'università dove hanno studiato William e Kate ).

  8. #58
    Lo Zio L'avatar di Zephir
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Copenhagen area
    Messaggi
    3,340

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    @ Cpt Harlock:
    Intanto grazie mille per la risposta!
    Venendo al discorso, è bello sulla carta, ma mi par di capire che permettersi le rette universitarie all'estero è molto peggio che da noi. La soluzione erasmus, per quanto "di ripiego", sarebbe molto più conveniente, e purtroppo il fattore economico è una cosa che devo tenere in considerazione.
    Poi, il nome dell'ingegneria è fuorviante, il mio obiettivo è fare elettronica/telecomunicazoni alla magistrale (anche se sto valutando un po' di cambiamenti, a seguito dei suggerimenti di Ronin, vedi topic sulle conoscenze matematiche).

    @cek:
    Ho esami esattamente a quell'ora, quel giorno

  9. #59

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    In Inghilterra l'anno prossimo è l'ultimo anno buono per avere le "vecchie" rette (3.000£) prima del triplicamento a 9.000£ (però se cominci il primo anno a 3000 poi continui con quella cifra, non ti aumentano gli anni successivi).

    In Francia le università, anche quelle TopMondo tipo le grandi ecoles, costano una cifra ridicola, da 1/3 a 1/2 di quelle italiane (un mio amico antropologo nella super-università fica (dove insegnava Levi-Strauss tanto per dire) pagava tipo 800€ all'anno).

    Sulla Germania non so molto il livello delle rette.

    Boh comunque valuta bene, l'Erasmus può essere davvero una - divertentissima e fichissima - perdita di tempo.

    Io ho fatto la scelta di finire i miei studi in Italia il prima possibile senza Erasmi vari e di venire all'estero per fare gli studi ulteriori.

    Ah ovviamente consiglio a tutti di farlo dato che anche se il livello didattico magari è equivalente per molte altre cose è davvero un altro pianeta (a partire dal rapporto Docente-Studente... Avere un relatore che legge REALMENTE la mia tesi è quasi commovente ).

    Per dire, qua a Cambridge il famoso Tripos in Matematica (la laurea triennale tendente alla specialistica in matematica) offre un livello di approfondimento forse minore che altri corsi in Germania, Italia o Svizzera. Però il livello dell'Università e il fatto che come docenti hai premi Nobel e medaglie Fields come se piovesse ti da un valore aggiunto che non si può trovare dovunque.
    Ultima modifica di Capitan Harlock; 16-02-11 alle 13:43:28

  10. #60
    alberace
    ospite

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    c'è un problema, però: una magistrale in ingegneria presa all'estero ha un suo valore, che però si annulla se introdotto nel sistema italia (esame di stato, albo ecc.)-

  11. #61
    Lo Zio L'avatar di Zephir
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Copenhagen area
    Messaggi
    3,340

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Citazione Originariamente Scritto da Capitan Harlock Visualizza Messaggio
    In Inghilterra l'anno prossimo è l'ultimo anno buono per avere le "vecchie" rette (3.000£) prima del triplicamento a 9.000£ (però se cominci il primo anno a 3000 poi continui con quella cifra, non ti aumentano gli anni successivi).
    Sono al secondo anno ora, quindi

  12. #62

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Citazione Originariamente Scritto da alberace Visualizza Messaggio
    c'è un problema, però: una magistrale in ingegneria presa all'estero ha un suo valore, che però si annulla se introdotto nel sistema italia (esame di stato, albo ecc.)-
    Mmmmmmh vero (i miei studi non prevedo albi per fortuna).

    Però un titolo conseguito nella UE viene convertito in un titolo equivalente Italiano obbligatoriamente a seguito della Convenzione di Bologna... Un MPhil (o un MA) in Computer Science diventa una laurea magistrale in Informatica. Devi studiare forse un po' più degli altri per l'esame di stato, però non è che hai fatto cose completamente diverse (e soprattutto non è un Ingegnere Civile -o ancora peggio un avvocato- in cui i regolamenti italiani sono diversi da quelli inglesi).

  13. #63

    Predefinito Riferimento: Studiare all'estero - una umile guida

    Citazione Originariamente Scritto da Zephir Visualizza Messaggio
    Sono al secondo anno ora, quindi
    Quindi l'UK direi che la puoi escludere a meno di non vincere una borsa

    Io per fortuna ho iniziato quest'anno quindi rimango con il "vecchio conio" :fuckyeah:

  14. #64

    Predefinito Re: Studiare all'estero - una umile guida

    Studiare all'estero fa crescere! E' un'esperienza di vita!

+ Rispondi alla Discussione
Pag 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato