+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 27

Discussione: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Una delle cose che maggiormente mi incuriosiva prima di partire per la Russia era il discorso legato alla pirateria, che come tutti immagino sappiate, da quelle parti è molto ben più radicata che da noi: ad ogni negozietto si potevano trovare - esposti in bella vista i DVD di Alien Vs Predator, Resident Evil 2, Collateral... Venduti a un paio di centinaia di rubli, più o meno sette euro. E i videogiochi? Beh, la strategia della Buka è tanto sconvolgente quanto impraticabile qui da noi. Molto semplicemente, vendono i giochi allo stesso prezzo dei pirati: dai tre ai cinque euro, a seconda del numero di CD. Pazzesco, vero? Beh, prima che lucidiate i cannoni e li portiate di fronte agli uffici dei publisher italiani, un paio di note: la prima è che il salario medio in Russia è sui 250/300 euro al mese (fatte le debite proporzioni, un gioco in Italia dovrebbe costare una ventina di euro, non cinquanta). La seconda è che il packaging è davvero modesto: un semplice jewel case trasparente, niente manuale o altro (la cosiddetta "soluzione cinese", dove i giochi costano venti centesimi di euro). Il bello è che - stando a quanto detto dai PR della Buka - la cosa sembra funzionare: un titolo come Far Cry su DVD (che sta a sei euro) ha venduto fino ad oggi qualcosa come trecentomila copie, cifre che dalle nostre parti ci possiamo solo sognare... Tutto questo nel giorno in cui alla CNN cominciano a parlare di nuovi aumenti dei prezzi dei videogiochi in Occidente... sigh...

  2. #2
    Lo Zio L'avatar di Ergon
    Data Registrazione
    28-02-02
    Località
    localicosa???
    Messaggi
    3,382

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    a me sembra giusto (sto ironizzando), in fin dei conti se c'è ancora gente che compra i cd nei negozi, è giusto che i prezzi si alzino.....in fin dei conti la gente compra ugualmente!!!
    quando finalmente il grande popolo capirà che è inutile continuare a spendere in questa nostra nazione (ormai ladra) e si deciderà di investire su prodotti esteri, sarà ormai troppo tardi per il governo per fare qualcosa a questi aumenti a dir poco spaventosi!!!
    cmq anche se in europa i cd dovessero aumentare di prezzo, già ora li paghiamo di meno, figuariamoci dopo!!!
    qui in italia non si sa perchè ma gli aumenti si sentono davvero tanto, in europa non so, starò a vedere fra qualche mese quando arriveranno!!!
    ciao ciao

  3. #3

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    La cosa mi interessa visto che ci devo andare a breve....
    Ma il costo dell'HW è anche minore?
    Perchè se così fosse torno giù con tanto materiale da aprire un negozio tutto nascosto nei boxer

  4. #4
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    15-11-01
    Messaggi
    61

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    ci sono negozi on-line?
    possiamo acquistare via internet?

  5. #5
    La Nebbia L'avatar di five-O
    Data Registrazione
    09-10-02
    Località
    Venezia (città)
    Messaggi
    17

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    ...di preciso è impraticabile qui da noi perché?
    Perché non interessa ai publisher dato che allo stato attuale, anche se piangono il morto, guadagnano a sufficienza?

  6. #6
    Lo Zio L'avatar di TigroPigro
    Data Registrazione
    10-09-03
    Località
    Speravo tanto che i Maya avessero ragione
    Messaggi
    1,524

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    five-O ha scritto sab, 02 ottobre 2004 alle 07:53
    ...di preciso è impraticabile qui da noi perché?
    1) perche' il prezzo di un bene e' legato ad una serie di fattori e di variabili (costo della vita)... quindi noi continueremo a pagare un vg 60 euro ....

    Quote:
    Perché non interessa ai publisher dato che allo stato attuale, anche se piangono il morto, guadagnano a sufficienza?

    2) no guadagnano troppo...ma solo io mi sono accorto che al passaggio lira\euro il prezzo dei vg e' RADDOPPIATO?



  7. #7
    Lo Zio L'avatar di Shebuka
    Data Registrazione
    09-02-02
    Località
    /=( SOURCE )=\\
    Messaggi
    2,292

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    keiser ha scritto sab, 02 ottobre 2004 alle 12:21
    Una delle cose che maggiormente mi incuriosiva prima di partire per la Russia era il discorso legato alla pirateria, che come tutti immagino sappiate, da quelle parti è molto ben più radicata che da noi: ad ogni negozietto si potevano trovare - esposti in bella vista i DVD di Alien Vs Predator, Resident Evil 2, Collateral... Venduti a un paio di centinaia di rubli, più o meno sette euro. E i videogiochi? Beh, la strategia della Buka è tanto sconvolgente quanto impraticabile qui da noi. Molto semplicemente, vendono i giochi allo stesso prezzo dei pirati: dai tre ai cinque euro, a seconda del numero di CD. Pazzesco, vero? Beh, prima che lucidiate i cannoni e li portiate di fronte agli uffici dei publisher italiani, un paio di note: la prima è che il salario medio in Russia è sui 250/300 euro al mese (fatte le debite proporzioni, un gioco in Italia dovrebbe costare una ventina di euro, non cinquanta). La seconda è che il packaging è davvero modesto: un semplice jewel case trasparente, niente manuale o altro (la cosiddetta "soluzione cinese", dove i giochi costano venti centesimi di euro). Il bello è che - stando a quanto detto dai PR della Buka - la cosa sembra funzionare: un titolo come Far Cry su DVD (che sta a sei euro) ha venduto fino ad oggi qualcosa come trecentomila copie, cifre che dalle nostre parti ci possiamo solo sognare... Tutto questo nel giorno in cui alla CNN cominciano a parlare di nuovi aumenti dei prezzi dei videogiochi in Occidente... sigh...
    E' qiello che ho detto io

    TerrorSwing ha scritto sab, 02 ottobre 2004 alle 12:31
    La cosa mi interessa visto che ci devo andare a breve....
    Ma il costo dell'HW è anche minore?
    Perchè se così fosse torno giù con tanto materiale da aprire un negozio tutto nascosto nei boxer
    Il costo di HW e' minore di un 10% percento rispetto a qui. Poi dipende dal tipo del HW. Una scheda video nuova di zecca appena sfondata sul mercato costa uguale uguale. Poi con tempo la differenza si nota (appunto di un 10%).

  8. #8
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    E' bello sapere che noi siamo sempre al top...
    Mi farebbe piacere se arrivassimo anche qui al punto che, per combattere la pirateria, i giochi costassero 10 euro.
    Non è giusta la pirateria, ma non è giusto neanche pagare 50 euro per un gioco!!

  9. #9
    Il Puppies L'avatar di Wolfgare
    Data Registrazione
    02-10-02
    Messaggi
    332

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    La
    M I C R O F O R U M

    c'e' riuscita in italia.




    Le altre software house (E DISTRIBUTORI) imparino dai buka



    ho detto..................W O L F G A R E

  10. #10
    L'Onesto L'avatar di carjust
    Data Registrazione
    13-11-01
    Località
    Torino
    Messaggi
    999

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    E' una cosa molto simile a quella attuata qui in Polonia, dove i giochi costano dai 20 ai 30 Euro (ma a differenza della Russia qui ti danno manuale, scatola e gadget vari).
    Qui è stato fatto un interveto governativo, prezzi bassi in modo da diminiure la pirateria, e vi posso dire che ha funzionato abbastanza bene. Quando mi vedo Silent Hill 4 a 25 Euro non ci penso certo due volte prima di prenderlo.
    Ah, per TerrorSwing, non so se sei mai stato prima in Russia ma l'ultima cosa che riusciresti a fare è acquistare HW e uscirne indenne

  11. #11
    Il Nonno
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    6,700

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Sono un felice possessore di Cossack e il rispettivo add-on in questo formato. Che me ne faccio del manuale?

  12. #12
    Il Nonno
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    6,700

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    TerrorSwing ha scritto sab, 02 ottobre 2004 12:31
    La cosa mi interessa visto che ci devo andare a breve....
    Ma il costo dell'HW è anche minore?
    Perchè se così fosse torno giù con tanto materiale da aprire un negozio tutto nascosto nei boxer
    Si ma di poco... Piu o meno come i prezzi per i rivenditori (di fabbrica...o senza iva). Per quello che ha chiesto se si possono comprare online, se vuoi, mi informo

  13. #13

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    si beh in russia pagheranno anche i vg 7 euro ma fanno la fame su tante altre cose....me ne sto x bene in italy anche se il nostro paese è uno scandalo sotto diversi punti di vista.....benzina in primis, ieri ho visto ditributori dove il diesel costava 1.010 euro..maaaaa scherziamo!!

  14. #14

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    carjust ha scritto sab, 02 ottobre 2004 alle 16:06
    E'
    Ah, per TerrorSwing, non so se sei mai stato prima in Russia ma l'ultima cosa che riusciresti a fare è acquistare HW e uscirne indenne
    Io non sono mai stato in russia ma la mia ragazza ci va per lavoro tutte le estati e vanno sempre con tremila pc tra portatili e desktop e non gli dikono mai nulla... sarà perchè vanno in macchina boh... In ogni caso se la convenienza è così poca il gioco non vale la candela...

  15. #15
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    15-11-01
    Messaggi
    61

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    sarebbe bello sapere se si possono vendere on-line i videogioco a quel prezzo....

    cmq, da un lato, si potrebbe interpretare la cosa come:
    continuate ad aumentare la pirateria così poi ce li fanno pagare 10 euro...
    scherzi a parte..
    la serie silent hil è da paura..
    50-60 euro per 1 gioco neache morto...
    silent hill 4 a 20-25 la comprerei senza pensarci su 2 volte.. sicuro..

    ogni altro commento è scontato

  16. #16

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    ripeto, secondo me ci sono tanti modi x andare a risparmiare ed evitare di spedere 50euri a botta vedi acquisti on-line, vedi e-bay (ieri mi sono accaparrato prince of persia:le sabbie del tempo a 10euro -originale ed in italiano ovviamente- più 5euro di spede di spedizione sono 15euro x un gioco che a quanto pare merita molto) oppure le offerte che fanno i vari negozioni (mediaworld su tutti) che vendono a meno giochi nenache vecchissimi

  17. #17
    Olpus Bonzo
    ospite

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Non sarebbe giusto che rincarassero il prezzo dei videogiochi anche qui in Italia, visto che da noi li paghiamo già di più che negli altri paesi europei (i nostri salari sono tra i più bassi dell'area Euro). E come i videogiochi, non sarebbe giusto che aumentassero ancora una volta i prezzi.

    Purtroppo se ci saranno dei rincari, noi saremo i primi ad averli.
    Il punto è che non è affatto colpa dell'Euro come tutti dicono (al massimo è colpa dello SME nel senso che ha sganciato la nostra economia dal dollaro per agganciarla ai paesi europei e di un sistema economico che ci ha fatto "uscire" dagli USA per "entrare" in UE, economicamente parlando ... ma questo è un altro discorso) bensì è colpa di speculazioni a livello di grossisti.

    Se noi andiamo direttamente al produttore, i prezzi non sono cambiati.
    E' il prezzo degli intermediari che è aumentato, hanno approfittato dell'arrivo dell'Euro per correggere per eccesso i prezzi, e poi hanno attuato rincari non giustificati - tanto la gente comune dava la colpa all'Euro.

    Insomma, qui ci vorrebbe come in Francia, un'azione di governo per calmierare i prezzi (e scusate se snobbo la soluzione dei "primi prezzi" del Berlusca); ai tempi della DC lo facevano, perchè non lo fanno anche adesso...?
    I partiti odierni non si reputavano forse migliori di quello fondato cinquant'anni fa da don Sturzo? Che lo dimostrino! Fatti, e non parole.

    Calmierare i prezzi ridurrà forse i guadagni delle grandi aziende ed aumenterà il debito pubblico... Ma sono dei compromessi da accettare se consideriamo l'Italia come un paese di persone e non come un paese di aziende e speculazioni finanziarie.

  18. #18

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    peccato che non abbiano a cuore i problemi della gente ma solo quello delle grandi aziende è questo il punto, xò ora stiamo andando OT....e di politica non si può parlare giusto?

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di lishi
    Data Registrazione
    13-10-01
    Messaggi
    9,464

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    io non compro più un gioco che costa più di 25 € da 2 anni...
    Eppure cmq le ultime novità le ho prese lo stesso su play.com
    la fortuna ha voluto che i giochi che mi interessavano fossero tutti a 17 sterline

  20. #20

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    lishi ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 14:36
    io non compro più un gioco che costa più di 25 € da 2 anni...
    Eppure cmq le ultime novità le ho prese lo stesso su play.com
    la fortuna ha voluto che i giochi che mi interessavano fossero tutti a 17 sterline
    x tanta gente il problema di play.com resta la lingua...un conto un gioco di corse, ma un titolo con molto testo e parlato, x chi non capisce bene l'inglese, è molto limitante...

  21. #21
    Lo Zio L'avatar di Dolphin86
    Data Registrazione
    04-08-04
    Località
    Oceano
    Messaggi
    3,859

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    questo è un discorso affrontato già un milione di volte... purtroppo è anche un discorso che è fine a se stesso perchè non contribuisce certo a far scendere i prezzi

    il fatto che da altre parti i giochi si trovino a metà prezzo rispetto a quello che ci impongono qua in italia è indice, ancora una volta, di come con l'euro qualcuno ci stia rapinando legalmente (perchè non sono i giochi venduti all'estero a costare la metà ma i nostri che sono imposti al doppio )

    ora senza arrivare a dire "favorite la pirateria fino a quando la capiranno" la soluzione è, come spesso detto, non comprare in italia tramite la benedetta importazione parallela o con altri espedienti (io per the sims 2 starò incollato tutto il giorno al monitor davanti a tgm online a schiacciare f5 )

  22. #22
    L'Onesto L'avatar di carjust
    Data Registrazione
    13-11-01
    Località
    Torino
    Messaggi
    999

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Sir Patapy[VtS
    ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 18:20]
    lishi ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 14:36
    io non compro più un gioco che costa più di 25 € da 2 anni...
    Eppure cmq le ultime novità le ho prese lo stesso su play.com
    la fortuna ha voluto che i giochi che mi interessavano fossero tutti a 17 sterline
    x tanta gente il problema di play.com resta la lingua...un conto un gioco di corse, ma un titolo con molto testo e parlato, x chi non capisce bene l'inglese, è molto limitante...
    Io ho iniziato ad imparare l'inglese 10 anni fa proprio grazie ai videogiochi. Secondo me è uno dei metodi più simpatici e meno noiosi che ci sia
    Cmq, se vi interessa ve li spedisco io i giochi dalla Polonia hehehe.

  23. #23
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,085

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Anch'io ho imparato buona parte dell'inglese che conosco dai videogiochi.

    Peccato che sebbene la mia comprensione del testo sia eccellente la mia pronuncia fa letteralmente rabbrividire.

    E' interessante leggere l'articolo della CNN. Secondo loro i prezzi dei videogiochi passeranno dai 50 ai 54 forse addirittura 59 dollari.

    AH AH AH AH AH Qui da noi il prezzo base è 59 euro (mercato console - gioco brand new).

    Ed ho visto giochi superare questa cifra...

    Se aumentano ancora in italia i prezzi dei vg, non so quanto ci guadagneranno...

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di debug71
    Data Registrazione
    21-11-02
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    316

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    Secondo me è giusto che in Russia i giochi costino 7 Euro quando uno stipendio medio è di 300 Euro al mese.


    Il punto più interessante del discorso è il fatto che rapportandolo allo stipendio medio Italiano il prezzo da noi dovrebbe essere intorno ai 25/30 Euro a gioco compresi i margini per i vari passaggi (distributore, trasportatore e negoziante).

    E mi veniva da chiedermi come mai in Inghilterra (che hanno uno stipendio medio più alto del nostro) i giochi abbiano un prezzo "adeguato" (basta collegarsi ad un noto sito di e-commerce per rendersene contro).

    Praticamente noi paghiamo un gioco il 50 % in più di quanto le ns. finanze domestiche ci permettano (di cui il 20% sono tasse).

    In pratica da noi ci fregano a ogni acquisto un 30% (escludendo le tasse, su quelle non entro in merito) per chissà quale motivo....ma che è un bene di lusso?


  25. #25

    Predefinito Re: [02/10/2004] Di ritorno dalla Russia (parte 2)

    carjust ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 20:29
    Sir Patapy[VtS
    ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 18:20]
    lishi ha scritto dom, 03 ottobre 2004 alle 14:36
    io non compro più un gioco che costa più di 25 € da 2 anni...
    Eppure cmq le ultime novità le ho prese lo stesso su play.com
    la fortuna ha voluto che i giochi che mi interessavano fossero tutti a 17 sterline
    x tanta gente il problema di play.com resta la lingua...un conto un gioco di corse, ma un titolo con molto testo e parlato, x chi non capisce bene l'inglese, è molto limitante...
    Io ho iniziato ad imparare l'inglese 10 anni fa proprio grazie ai videogiochi. Secondo me è uno dei metodi più simpatici e meno noiosi che ci sia
    Cmq, se vi interessa ve li spedisco io i giochi dalla Polonia hehehe.
    pure io quel poco di inglese che so lo devo ai vg....tipo ffVII, lo giocava con in una mano il joypad e dall'altra il vocabolario

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato