Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Io Tgm n°2

  1. #1
    BazookA
    ospite

    Predefinito Io Tgm n°2

    Io Tgm Numero 2




    SOMMARIO:

    Post 1 = Editoriale, by Madmac79
    Post 2 = TGM's History, By Cetra
    Post 3 = Cervelli di SECONDA MANO, by Obi Fran Kenoby
    Post 4 = Highway Man, by CegoWar
    Post 5 = Parola di Shanks, by Shanks
    Post 6 = Interview, by Vitorbaia e Il Fedel Griso
    Post 7 = Reportage dal Chan, by Il Fedel Griso e Stevegeta
    Post 8 = Memorie di un ex ergastolano, by Il Comandante
    Post 9 = BackStage, by Nukemall
    Post 10 = The music Machine, by ParanoidAndroid
    Post 11 = Bar dello Sport, by Gentlemochi
    Post 12 = X Science, Ufo e misteri, by PKforever
    Post 13 = FlashBack, by Il Fedel Griso e Kayoken
    Post 14 = Lapponia, by Bj
    Post 15 = FPS, by Goku182
    Post 16 = La Vigna, by Kayoken
    Post 17 = La coda della Rana, By Sguardoverde


    madmac79

    EDITORIALE: LA FORTUNA DI ESSERE ME

    Premetto subito che in pochi sono degni di leggere queste righe partorite da un genio di tale levatura (sto parlando di me se non l’aveste capito, ve l’avevo detto che non eravate degni). Ma non è colpa vostra, la mediocrità è la condizione naturale dell’uomo e solo uno ogni 2000 anni circa si eleva dalla grigia massa per esserne la guida e il messia.
    Fin dalla più tenera infanzia mi si preannunciava un destino fuori dal comune: ricordo benissimo come fosse ieri che il Papa si rifiutò di battezzarmi perché sosteneva che sarebbe stato più giusto che io battezzassi lui. Come dargli torto.
    All’asilo moltiplicai i bastoncini di pesce con i Lego giganti: ottenni delle costruzioni al gusto di merluzzo e in breve tempo l’asilo fu riconvertito a rifugio per i poveri e sfortunati gatti di strada. Ancora oggi non ho perso il gusto ai miracoli, se incontro un sordo gli dono il super-udito, se incontro un cieco gli dono la super-vista, e a chi non cammina lo rimetto in piedi in un attimo e lo cedo a parametro zero all’Inter spacciandolo per terzino sinistro.
    Ma non crediate sia facile essere così straordinari. Ogni mattina al risveglio (dopo una lunga notte di sonno trascorsa tra svariate apparizioni oniriche di santi che mi chiedono numeri da giocare al lotto) mi guardo allo specchio e non posso fare a meno di piangere. La mia bellezza è così sconvolgente che mi commuovo. Vorrei tanto essere Nicole Kidman per avere una minima chance di potermi trombare. Anche se la Kidman è troppo racchia per i miei standard.
    Sono bello, forte, agile, intelligente, spesso mi chiedo se viste queste mie doti eccezionali non dovrei fare il supereroe (il cui motto è “ Da grandi poteri derivano grandi responsabilità ”) o essere uno dei California Dream Man (il cui motto è “ Da piccoli perizoma derivano grosse mance ”).
    Comunque, ogni tanto anche io ho bisogno di riposo e per questo mi dedico a Io TGM di cui, come tutti sapete, sono Caporedattore, Coordinatore Editoriale, Preparatore Atletico, Responsabile del distributore di bibite, Segretaria di redazione e Ragazzo per le consegne a domicilio. Per brevità sul biglietto da visita ho fatto stampare “Dittatore Assoluto”.
    In questi sette giorni di lavoro credo di aver fatto molto: ho regalato una nuova fascetta per i capelli a Sguardoverde mentre al Cegowar ho semplicemente regalato un pettine; ho fatto incontrare il Fedel Griso con uno che ha fatto la comparsa nella ventisettesima puntata dell’A-Team in cui moriva dopo 13 secondi, e Griso è stato così contento che credo sia nato anche un rapporto tenero tra i due; ho regalato la matita con cui di solito mi pulivo le orecchie a Kayoken, in modo che possa creare dei particolari effetti d’ombra nelle sue vignette (sono convinto che il cerume sia l’arte del futuro).
    Posso quindi affermare con sicurezza che dopo questo duro lavoro Io TGM è senza discussione la migliore rivista del mondo di questo tipo (cioè fatta da idioti che scrivono baggianate su un forum scimmiottando una rivista cartacea, vi sfido a trovarne una migliore su questo pianeta, anzi, vi sfido a trovarne un’altra e basta!). La mia guida e la mia per niente totale abnegazione insomma sono imprescindibili per questa rivista, che non mi rappresenta comunque degnamente a causa dell’incompetenza dei redattori.
    Del resto sono solo umani.
    Mica come me.

    Madmac Silvestri

    Cetra

    TGM's History
    PG, inter& Co.


    Uhm...vedo che il primo numero di Io Tgm ha ricevuto buone critiche, e sono
    contento di ciò. Gente continuiamo così Wink
    Allora, cominciamo...
    Come promesso oggi vi parlerò di PG... no no, non Porc0 Giuda o Garcarlo Pravettoni (che poi sarebbe il fratello di Cancarlo), ma lui, l'inimitabile PG!!!
    I novelli (o novizi? o nuovi? o più semplicemente niù?) magari non lo conoscono, ultimamente è relegato nella sezione di PES oppure posta in J4S, mettendo titoli a dir poco...ehm... "originali" e post pieni di "1".
    Una mente superiore insomma Very Happy
    Se per puro caso, il suo post non contiene il fantomatico "1", contiene SICURAMENTE un elogio a PES tipo è il gioco più bello deeeel mondo!, W PES!,
    SO TUTTO SU PES3!!!IL NUOVO GIOCO KONAMI CHE SARA' MEGLIO DI PES2!!!, ABBASSO FIFA, W IL MITICO PES!
    Ebbene miei cari lettori dovete sapere che un tempo PG non era così.
    Un PG antitetico al PG d'oggi, un PG che voi tutti non potete neanche immaginare.
    Sì, perché il vecchio PG era un fan sfegatato di FIFA (!!!), ogni suo post era pieno di lodi per questo giochillo, chi solo si azzardava a criticare il capolavoro (?) della EA SPORTS... brrr, brutti ricordi... Ma il peggio era la composizione della frase. Nessi sintattici a fancu£o, ellissi frequenti, incongruenze a non finire.
    Insomma, più che un ragazzo sembrava Agnese dei Promessi Sposi. PG, un anacoluto in persona (che non è una parolaccia, ignorantoni Very Happy )
    Tanto che pensammo che ci prendesse tutti per il cù. Ma il suo capolavoro è l'utente iscritto dopo di lui: "HA RAGIONE PG"... uno degli utenti migliori della storia, che dire Very Happy
    Dopo un po' di tempo si iscrisse anche NON HA RAGIONE PG, ma credo che questo nick non lo avesse creato lui, ma un utente che si voleva divertire.
    Fu bannato e si iscrisse col nick attuale che è PG.. (PG. puntato) Ricordo ancora quando si iscrisse sul forum GP (attuale animatore della sezione foto e video): fu bersagliato e perseguitato perché pensavamo fosse un altro clone. Very Happy Poi vedemmo i post di GP e capimmo che non poteva essere
    un clone di PG.
    PG volle anche proporre un forum per lodare e osannare il tizio che crea FIFA (perdonatemi, ma non mi ricordo proprio come si chiama)
    Ma ad aiutare PG, ci furono due persone: [email protected] e inter!
    Ebbene sì ragazzi miei, inter è così per colpa di PG.
    Però, permettetemi, ma ha superato il maestro.
    Per chi non conoscesse inter... che vi devo dire se non che è un “bene”?
    Utente pluribannato, ragazzino tutti brufoli e manine pacioccose. UN INCUBO!
    Ogni due per tre te lo trovavi accanto che ti scongiurava di votare una sua proposta (l'uomo con più proposte all'attivo, ma zero accettate).
    Le sue frasi più celebri sono "cioè?" "che intendi dire?" "vota la mia proposta" " sono cambiato".
    Utente con più cloni, utente più odiato.
    Furono create anche delle targhette anti-inter. http://www.tgmonline.it/forum/index.php? t=msg&th=77252&start=0&rid=2 868&S=3a625b2d460d1dbeb6d44abd93e74c 7f in questa pagina ci sono le targhette anti.lamer, e anche alcune anti-inter. (Anche se erano molte di più)
    Bene, vi ho raccontato abbastanza. Scusate ma ricordare quasti fatti... sto male, sto male!
    E non è inter e il suo numero infinito di cloni e ban che mi preoccupano, è che i record sono fatti per essere abbattuti.
    Per dovere di cronaca, devo dirvi che PG è stato in analisi per anni.
    Non gli è successo niente.
    Il suo analista in compenso, per la frustrazione, cambiò attività. Aprì un self-service vegetariano.
    La prossima volta parleremo un po' di MOD, che sono come dei padri per noi.
    Dei padri che ci controllano, che stanno attenti a ogni cosa.
    Come quando torniamo a casa alle 5 del mattino: mettiamo la chiave nella serratura e a ogni scatto ci viene un crampo alle dita, 10 minuti per chiudere la porta altrimenti quello stron2o di cane abbascio sveglia tutto il condominio e camminiamo al buio per il corridoio con le scarpe in mano dando una decina di capate su tutte le pareti. Entriamo nella stanza al buio, mettiamo il pigiama in silenzio ed esclamiamo: "afancuuulo, tutto a posto".
    E in quel momento, si accende la luce e ci compare una specie di fantasma: è nostro padre.
    La prima cosa che si fa in quel momento è dirgli molto gentilmente :"Ma vafancu£o, che stavi nascondo dietro la porta?!?!?!
    Me lo dicevi ed evitavo di fare lo stron2o per tutto il corridio!"
    E vieniamo bloccati con le sue frasi, e la classica è questa: " Questa casa non è un albergo!"












    E CE CREDO, ADDU' U' TROV NU PORTIERE ACCUSSI' SCASSACAZZ0?!?!?!


    Obi Fran Kenobi

    CERVELLI DI SECONDA MANO, PUNTATA NUMERO 14/7


    Bonjour a tous le monde!

    Pensa che ti ripensa, mi sono ritrovato a non pensare nulla, e per cui, mentre avrei voluto dedicare questa puntata successiva a quella che l'ha preceduta alla sostanziali differenze tra demenza, idiozia e imbecillità, invece no.

    Piuttosto, mi sono accorato ai messaggi di odio e amore e speranza che provengono saltuariamente dalla cucina. Pensateci bene: ogni giorno voi mangiate, più volte al giorno, quasi sempre, e la cucina è in realtà la stanza della casa che più delle altre dovrebbe farvi realizzare quanto è bello vivere, pur di mangiare in maniera continuativa!

    Ogni giorno la vostra cucina vi manda messaggi d'amore: quando fate la pasta, quando vi versate un pò di acqua in un bicchiere, quando prelevate le posate da mettere in tavola... E tutto questo amore come va ricambiato? Ma soprattuto: davvero deve essere ricambiato? No, perchè la cucina spesso manda anche messaggi di odio, che compensano quelli d'amore, rendendovi partecipi della sofferenza della "X" sulla schedina la domenica. Quante volte avete picchiato le parti più sensibili del vostro corpo nei fot.tuti spigoli vivi della cucina? Quante volte le pentole vi si sono riversate addosso, in preda alla smania di nuocervi? Quante volte avete causato una piccola esplosione atomica utilizzando solo gas e qualche altro materiale strano? Non so voi, ma a me capita praticamente ogni volta!

    Per ultimi, i messaggi di speranza della cucina spesso tendono a farci soffrire di compassione, e alcune persone sono morte di crepacuore, per questo, ma d'altronde, non c'è fritto senza formaggio dei paesi tuoi, e quando le mezze stagioni andranno al lardo, potremo dire che noi ci si era trovati lì tutti insieme.

    Questa settimana mi ha scritto un caro amico, tale ILSAGGIO, che mi chiede delucidazioni su questa cosa qui:

    Oh carissimo Obi, potresti indicarmi la ricetta migliore per la parmigiana al gusto di salmone? so che soltanto tu puoi dissipare questo mio dubbio...

    ILSAGGIO

    Ma certo, mio buon saggio!

    Prendi un salmone, fagli tenere in una pinnetta un tocco di parmigiano, e nell'altra una grattugia.
    Poi prendi la pasta, cuocila, e dì al salmone di grattugiarci sopra un pò di parmigiano.
    Mangiarla finchè calda! yummi!

    Obi-Fran Cenobi


    CegoWar

    The Highway Man


    INTRO: Una delle tante leggi non scritte della vita recita che l’originale sarà sempre meglio del seguito, per questo motivo questo secondo numero sarebbe destinato ad essere un’immonda schifezza, per fortuna che in mio aiuto arriva un detto di mia nonna, il primo frollino non venne mai bene ma la prossima volta lavati le mani, che mi da l’opportunità di sperare in un futuro migliore e di salutare la nonna, ancora ignara del fatto che mi sono fatto un piercing.

    colonna sonora: skyclad - history lessens

    elemento di distrazione: country crisp + cold milk


    TEXT: Benvenuti a The Highway Man, il diario di bordo di IO TGM, di tutti noi, di chiunque abbia mai fatto fagotto ed oltrepassato la soglia di casa da solo, per un giorno oppure per una vita intera, quando segue é dedicato a tutti voi ed a me stesso, nella speranza di riportarvi alla mente le vostre di esperienze, che non vadano mai perse dietro ad una giacca ed una cravatta, dopotutto c’è un ramingo in tutti noi, inutile fingere.

    issue two of eight: running free


    Vorrei farmi schifo, ma non ci riesco, perché qualcosa dentro di me si contorce ogni qual volta mi viene posta la domanda che mi tormenta, da dove vengo, where are you from, una frase di circostanza di cui io non conoscerò mai risposta, perché ammettere la mia italianità presuppone che io ne faccia ancora parte.
    Ma quando mai.
    Vorrei farmi schifo, questa è la mia risposta definitiva, l’accendiamo.

    part one: route to god’s house


    Si era detto undici e mezzo puntuali al bar, eppure lo sapevo già che come sempre sarebbero stati in ritardo, perché sono le costanti della vita, non succede mai che più di due persone arrivino in orario allo stesso appuntamento, come non succede mai che i conti tornino alla fine di una cena fra amici, c’è sempre qualche fetente che non paga.
    A mezzogiorno sono ancora in attesa del pullman per Edimburgo, nel frattempo vengo intrattenuto da una scozzese dannatamente simpatica, che non puzza di birra e che si veste come dec
    enza comanda, ma che pecca di confidenza e mi fa una domanda di troppo, gli rispondo mio malgrado, e come per magia devo pretendere che il calcio sia il mio sport preferito e no, non mangio pasta tutti i giorni.
    Il mio look dev’essere inquietante quanto basta per non essere interrogato su possibili relazioni con la mafia, il pensiero che se le avessi non sarei certo in Scozia a sbarcare il lunario non la tange.
    Parliamo del più e del meno, riesco a sfatare qualche stupido luogo comune, intuisce il mio distacco dalla patria, forse lo condivide, le faccio capire che a differenza loro le bandiere non le indossiamo come indumento, che da noi sarebbe ridicolo andare in giro con la toga romana, e soprattutto che il sugo alla bolognese in Italia non è mai esistito.
    Lei sembra divertita, ma non sta guardando me, osserva qualcosa alle mie spalle, are those your friends, mi chiede sforzandosi al meglio di non ridermi in faccia, seguo allora il suo sguardo e dietro di me appare un camioncino sgangherato ricoperte di bandiere italiane alle cui finestre riconosco affacciarsi i faccioni dei miei compagni, pitturate di tricolore.
    Mi congedo imbarazzato e salgo in fretta a prendere il mio posto, giusto il tempo di porgere i saluti all’autista, puzza di birra, speriamo bene.

    part two: on stage


    C’è un uomo in tenuta blu che sta correndo come un pazzo sulla fascia destra di un campo dalla forma a me aliena, corre tenendo in mano una palla che palla non è ed in faccia ha stampato l’espressione suicida di chi sta per schiantarsi contro un muro, eppure non cerca per un attimo il freno di emergenza, si va a schiantare dritto come un caccia giapponese in quel di Pearl Harbour, determinato, infine dubbioso.
    Qualche selvaggio prova a fermare il suo cammino verso il nirvana, una striscia bianca ancora a troppe yards di distanza per essere sniffata, lo placca ai fianchi come neanche un orso in calore oserebbe fare, sprofondando la faccia tra le sue chiappe, ma invano, il selvaggio in blu si libera sorprendentemente dalla presa con scatto felino lasciando il suo avversario con espressione schifata, questo non sarebbe successo se avessero introdotto i bidet nel hotel della nazionale italiana.
    Il “treno” blu arriva infine al capolinea, indisturbato.
    Si sente un piccolo boato, il tabellone segna Italia 5 Scozia 0, sono passati neanche cinque minuti, e gli italiani si fanno subito riconoscere, sia che siamo una decina o un centinaio, c’è sempre un inno che ci accomuna tutti, non quello di Mameli, ma è quello di olle lè, olla là, faccela vedè, faccela toccà che va per la maggiore.
    Così ho conosciuto uno sport che qualcuno chiama rugby, e sono arrivato alla conclusione che se il calcio è uno sport da gentiluomini giocato da bestie, questo è uno sport da bestie giocato da bestie, anche se non sarebbe una buona idea farglielo notare.
    Scordatevi adesso che vi faccia un resoconto della partita, vuoi perché non ho capito una regola che sia una, vuoi perché c’era un freddo allucinante e mi ero dimenticato il giubbotto anti-bufera a casa, vuoi perché alla fine abbiamo perso e l’importante sarà pure partecipare, ma a casa tua però.
    Italia 25 Scozia 33, better luck next time…

    part three: the journey back


    Collasso sul sedile del camioncino sgangherato, mi sembra di aver notato che l’autista puzza di più che all’andata, ma son troppo stanco per preoccuparmene, troppo confuso per accorgermi che quella a cui la mia guancia è appoggiata è una maniglia di emergenza, ben presto non ricordo nulla, se non il monotono rumore del motore che si fa sempre più lontano, ora impercettibile.
    Vengo svegliato una volta arrivati a Glasgow, è ormai mezzanotte passata, saluto la ciurma, e percorro da solo la strada che mi riporta a casa, ancora immerso nei miei pensieri che ce la mettono tutta per farmi dimenticare il freddo gelido che mi attanaglia le ossa.
    Guardandomi intorno non c’è una persona che cammini dritta, sono tutti disperatamente ubriachi, fantasmi di loro stessi, pallide caricature dei sorridenti cittadini che ti accoglieranno la mattina successiva, il pensiero di fermami ad aiutarne un paio non mi sfiora minimamente, ho freddo, è tempo di rincasare.
    Mi fermo un attimo davanti ad un’anonima vetrina e sorrido, è la maglietta della nazionale italiana quella che indosso, e non ne son degno, ma preferirei forse far parte di questa massa di ubriaconi? No, per stasera farò ancora finta di venire da Firenze, domani posso sempre dire di essere stato ubriaco.

    This is my Scotland, take it or leave it…

    OUTRO: se sei arrivato fino a qua è probabile che tu attenda il morale della favola, un finale a sorpresa oppure un cordiale fanculo, nulla di tutto questo, adesso la palla passa voi, io ho detto la mia, postate pure la vostra.

    NEXT ISSUE: il Cego torna dal lavoro esausto e trova ad accoglierlo una drammatica lettera inaspettata, tira un sospiro di sollievo, per fortuna non ha messo incinta nessuna, ma deve lo stesso donare mezzo stipendio alle casse dello Stato scozzese, riuscirà il Cego ad evadere le tasse e a smettere di parlare in terza persona? Stay tuned…


    Shanks

    Parola di Shanks

    Un altra settimana è passata... e puntuale mi ripresento con la rubrica “parola di Shanks”... fra le tante teorie e osservazioni elaborate dai miei due neuroni ho deciso di renderne note due, quindi tagliamo corto con le presentazioni inutili e cominciamo...

    E' dura, e lo dico per esperienza, prendere con filosofia la scomparsa di un proprio caro, anche se si cerca di evitarlo, il dolore e la tristezza ci avvolgono, e molti discorsi come quello che sto per fare, vanno a farsi benedire, comunque visto che è sempre meglio una parola in più che una in meno (credo di essermelo inventato di sana pianta) voglio esporre la teoria di questa settimana, che tratta appunto della morte.
    Spesso, anzi sempre, siamo soliti a scindere la vita dalla morte, cosa che ritengo non propriamente esatta, perchè la vita è composta da: nascita, infanzia, pubertà, età adulta, vecchiaia, morte, la morte è quindi parte della vita.
    Questa scissione che siamo consueti apportare, va ricercata nel significato attribuito alla parola vita, infatti con essa indichiamo sia il percorso della storia di ognuno, che ha appunto fine con la morte, ma anche la capacità di interazione con l'ambiente, per le piante ad esempio, e tutte quelle che caratterizzano gli esseri "viventi" tra quelli non "viventi".
    Nascita e morte sono paragonabili all'inizio e alla conclusione di un libro, che non deve per forza concludersi lasciando il lettore spiazzato, può senza dubbio avere un continuo, fatto che noi, una volta finito di leggere il libro, non consideriamo, e che ci può appassionare più del primo libro.
    La morte è concepita in maniera totalmente negativa solo nella filosofia e nelle ideologie occidentali, morbosamente attaccate alle cose materiali, ciò che esiste lo devo per forza vedere o toccare, mentre, solo per fare un esempio, nell'oriente si ha un altra concezione della propia spiritualità e delle vicende della vita (spesso vengono strumentalizzate e ridotte a semplici esercizi e flessioni dai giornali più... "IN") che forse ci può aiutare a uscire dalla nostra concezione limitata e basata sulle cose materiali...

    La società ci vuole criminali

    Allora… ehm…. apro questo nuovo spazio all'interno della mia rubrica, per parlare, ogni numero delle stranezze e dell'incoerenza di cose e persone che ci circondano.
    Su questo numero, voglio far presente, un fatto, che al contrario di quello che si può superficialmente pensare, molto profondo.
    Quanti di voi, andando, o guardando, un concessionario di automobili, non hanno desiderato quei bolidi con più cavalli di un ippodromo dai colori sgargianti e luccicanti, con interni in pelle e tv con lettore dvd?
    Ora io mi chiedo... queste macchine raggiungono senza problemi i 200 km\h...
    Ma a cosa serve!? i limiti di velocità sono al massimo di 100 km\h o poco più, restando comunque dell'idea che i limiti non siano rispettati alla lettere la cosa è abbastanza assurda, vendere un prodotto per non poterlo usare veramente... bha il mondo è strano.. come chi ci abita


    Per tutte le vostre domande e richieste non esitate a mandare una mail a [email protected]

    p.s. cominciate pure a mandarmi le vostre domande più disparate... se non volete che venga cacciato su due piedi (voi non volete questo... veeero?) Very Happy

  2. #2
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Io Tgm n°2




    Benvenuti in questa nuovissima e stupenda rubrica di Io TGM. L'idea venne in contemporanea a me e al mio carissimo amico Vitorbaia, contemporaneamente, ma senza che uno sapesse dell'idea dell'altro. Su concessione del nostro simpatico caporedattore/editore/capo/genio della lampada/Pascià Sguardoverde decidemmo di curare insieme questa rubrica di Io TGM, al fine di farvi conoscere al meglio gli utenti del nostro Forum. Ogni settimana ci prenderemo la briga di intervistare qualcuno nel Forum (e chissà che non ci scappi anche qualcuno della Redazione di De Gheims Mascin) a modo nostro. Spero vi piaccia. Detto questo lascio la parola al mio collega, non prima di augurarvi una buona lettura alla scoperta del mod dalla faccina facile, Antares.

    Marco "Il Fedel Griso" Iorio


    Ed eccomi qua per introdurre questa nostra simpaticissima rubrica... La nostra incredibile modestia (vedi anche alla voce "ban"...) ci ha impedito di intervistarci a vicenda, in quanto dominatori del forum, ma pazienza... ora, spazio alle domande!

    Vittorio "Vitorbaia" Marotta


    Chi te lo ha fatto fare di diventare Mod in Babele?

    -me lo chiedo anch'io ogni sera quando leggo il forum.

    Gri: almeno questo lo sa, ne è consapevole.
    Vit: sì, ora bisogna solo ricordargli che non sa leggere

    Da quanto tempo leggi The Games Machine?

    -la compro ogni mese dal numero 87, ma la leggo da molto prima, a scrocco.

    Gri: ma quanto è vecchio Antares?
    Vit: e la Xenia ringrazia...

    Cosa ami e cosa odi del Forum di TGM? (ovviamente per la prima se non metti me e Vitor la domanda la censuriamo Very Happy )

    -(Se la censurate vi banno Very Happy )Amo soprattuto lo spirito di "cavoleggiamento" che si respira, anche se a volte si esagera un pochino Wink. Odio il disordine, i casini e chi cerca il flame ad ogni costo.

    Gri: Come non citare a tal proposito la facciona 5000X5000? eh eh eh

    Ricordi il tuo primo post? E il post più importante che hai fatto?

    -Il mio primo post non lo ricordo, ma sicuramente era in un topic tipo:"Primo post nel forum di TGM", visto era aperto da poche ore Smile. Il Post più importante? Forse quello per dire che il forum aveva bisogno di qualche moderatore "esterno".

    Gri: Ma che concetto ha dell'importanza?
    Vit: Anta, il giorno più importante della tua vita? Bah, sicuramente quando è iniziato Saranno Famosi

    Gli utenti a cui sei più legato?

    -Sicuramente al Comunello, Night, Griso, (A)ndre(A), e Seddith con cui mi sento abbastanza spesso in Icq. Poi Crazy Diamond, Mizard, Stepp, e tutti gli abituali frequentatori del chan. E il collega Tai-Long.

    Gri: Tutti maschi? ...ah no, c'è Sed Very Happy .
    [i]Vit: E che ci fai, Griso? Ho capito perchè hai voluto iniziare da lui! E' un culattone raccomandato![i]

    Credi in Dio o credi di essere Dio?

    -Io? Io chi?

    Gri: ehm... Rolling Eyes
    Vit: ma dai, magari la domanda non era abbastanza chiara...

    Hai mai detto "no" ad una ragazza?

    -Lo faccio quasi tutti i giorni, ognuno di noi ha un limite.

    Gri: Vit, secondo me non ha capito che "ragazza" vuol dire una persona di sesso opposto al suo, non credi?
    Vit: infatti secondo me ha capito "ramazza"

    Ora una domanda seria: Cosa ne pensi di questa guerra?

    -Le guerre sono una cosa orrenda e incivile, vanno fermate tutte, non solo quella in Iraq.

    Quanti errori hai fatto all'esame della patente?

    -2, ma li ho fatti di proposito.

    Gri: eeeee, buffone!
    Vit: io quattro, ma perchè l'ho fatto bendato e con le mani legate dietro la schiena

    Sei è diventato celebre per una tua espressione ( Neutral ). Dicci la verità, la tua è una paresi o cosa?

    -Molte volte è il commento più appropriato.

    Gri: pensa se non ci fosse stata sta faccina...quanti post in meno avrebbe Antares?

    Un tuo ricordo delle prime scorribande di Inter. Cosa pensasti all'inizio? E quando i post iniziarono ad aumentare?

    -All'inizio pensavo che fosse un pistola, poi, con l'aumentare dei post, e parlandoci su icq, ne ebbi la conferma.

    Gri: Chissà adesso che fine ha fatto, ah ah ah...scusate, sapete qual'è il mio IP? ops...
    Vit: nessuno mi ha mai chiamato pistola... meno male, non lo tollererei...

    Il contatore dei messaggi: morbosa attrazione o inutile strumento di spam?

    -Una cosa inutile, che ha portato, e porta, solo fastidi.

    Gri: Lo dice uno che al 90% dei Topic risponde così: Neutral
    Vit: nessuno sa che fine hanno fatto i miei 1600 messaggi??? ehm...

    Parliamo della tua vita privata. Assomigli incredibilmente al cantante degli Eiffel 65. E' vero che ti sei fatto fare una plastica, perchè prima eri identico a Mino Reitano?

    -E' lui che ha fatto la plastica per somigliare a me.

    Gri: Comunque non è che gli somiglia, è proprio lui Vit...
    Vit: magari è Mino Reitano che si è fatto la plastica

    Una domanda che tutti vorrebbero farti e che soprattutto il nostro boss Sguardoverde ha insistito che le facessimo: hai il dente del giudizio?

    -ne ho 7

    Gri: Questo farà contento il caro Sguardo e la sua mania per i denti del giudizio degli utenti del Forum...presto verrà a rubarteli Anta

    Cosa fai nella giornata quando non lucchetta topic? Hai una vita sociale, forse? A Caserta? Dove abita eddievedder? Sii serio, per favore...

    -Passo la maggior parte del tempo fuori dall'ufficio postale a scippare la pensione alle vecchiette...ok, ok, sono serio. Lavoro, ragazza, PC. Tutto quà! Wink

    Gri: a Caserta? ih ih ih.
    Vit: lavoro... ihihih... ragazza... ihihih

    Una difficoltà di questa guerra è che gli americani hanno sottovalutato la volontà dei kamikaze iracheni di compiere gesti terribili e autolesionisti. E' vero che una volta una kamikaze ti chiese di andare a letto con te?

    -Si, ma non mi piacciono le donne troppo sbrigative, quindi ho rifiutato.

    Gri: comunque io sono sempre più convinto che non conosca il significato di donna e ragazza... Very Happy
    Vit: peccato, perchè lei fremeva... era sul punto di esplodere...

    Per concludere, un consiglio per chi legge queste righe...

    -Nessun consiglio per chi legge. Volevo solo dire a voi di guardare meno Marzullo, ma sopratutto le Iene Smile .

    Gri: Dici che siamo stati troppo buoni Vit? naaaa Wink
    Vit: in realtà Griso è Marzullo. Enjoy!

    Il Fedel Griso e Stevegeta


    Speciale Reportage dalla Chat:

    Una introduzione a quel pazzo mondo di #tgm!

    Benvenuti in questo primo numero del reportage dalla chat. In realtà per questa prima volta della rubrica non tratteremo un vero e proprio reportage della settimana trascorsa, ma faremo una sorta di introduzione al mondo di #tgm, la chat “semi-quasi-poco-ufficiale” di TGM, in modo da farvi conoscere i protagonisti, e perché no, invogliarvi a unirvi a quei pazzi del chan. Mi scuso immediatamente se non riuscirò a citare tutti, ma proprio tutti quelli del canale, perché siamo veramente tanti, ma cercherò di tirare in ballo la maggior parte di voi (e comunque, se non apparite in questo numero, apparirete sicuramente nei prossimi). Prima di tutto farò una descrizione generale dei vari momenti della giornata, e di chi ci potete trovare in quel luogo di perdizione.

    La Mattina
    La mattina è di solito il momento peggiore della chat, è praticamente vuota. L’unica persona che potete trovare veramente sempre in questo orario della giornata è il mitico KalaDan, che di mattina ha il nick “KalaDan_Working”…pensate, lavora, ma sta sempre connesso in chat. Circolano molte leggende sul possibile lavoro che conduce KalaDan, nessuna delle quali confermata (venditore di cartoline usate per corrispondenza internet, vaccinatore di cani in nero, guardia del corpo di Bin Laden, supereoe part-time). La chat ricomincia a popolarsi vero mezzogiorno, quando i “vampiri” (particolari utenti della chat che vivono di notte) si destano dal loro letargo (mezzogiorno quando va bene, a volte bisogna aspettare anche l’una o le due). Di questa categoria fanno parte Stevegeta (o Caska che dir si voglia, il ragazzo soffre di schizofrenia di nick), Griso (cioè io), Mizard e pochi altri.

    Il Primo Pomeriggio.
    Nel primo pomeriggio, con il risveglio delle varie amebe, il ritorno dalle scuole dei bambocci e dal lavoro dei nonnetti, il canale comincia pian piano a ripopolarsi. E’ in questo orario che si possono incontrare personaggi come Squall’ (ciao Squalllllllllllllll), khoma (per gli amici “lurkhoma”, uno che c’è sempre ma non c’è mai…) che ha un contatore per i kick (sarà riuscito ad arrivare a cento? Fino a ieri era arrivato a –9), KalaDan_Working ritorna solo KalaDan, e poi è un fiorire di nick dedicati al cibo (steve[magna], Kalamagna, tutti magna…). Appaiono anche altri personaggi, come ALLANON, e a volte qualcuno tipo Pegasus o Crep o Cardo.

    Il Secondo Pomeriggio.
    Il secondo pomeriggio (l’orario che va dalle cinque in poi) è il momento in cui il chan raggiunge il suo hype maggiore. Appaiono moderatori di tutti i tipi (khoma si riconferma lurker, Squall molesto, Cardo l’unico moderatore mezzo serio e mezzo scemo, Tanner una volta ogni tanto, ma proprio tanto) e di tutte le forme (Ceccazzo con le sue frasi di benevolenza insensata nei nostri confronti, What_i_Think e la sua altezza sconfinata), così come la maggioranza degli utenti del chan. C’è Shanks (ultimamente con i suoi tentativi di entrare in un qualunque sito di videogiochi a fare recensioni), dragonzo, Crazy Diamond, ilPoli, madmac79 (per gli amici madmacchia nera), Crep, cetra (detto cetriolo), Steppenwolf (col suo script che quando va in away ti flooda il PC), Sguardoverde (appare tipo per 5 minuti, se devi dirgli una cosa è il momento di approfittarne, non si ripeterà fino al giorno successivo Very Happy Very Happy Very Happy ),MrWolf e tanti altri. E’ proprio in questo momento della giornata che è più facile incontrare fanciulle nel chan. Oltre al già citato cetra (uaz uaz, scherzo Wink …), c’è Do_urden (uaz uaz N°2 Wink che insieme a Federisk, Griso, Pegasus, Sea-gull e altri segue anche il distaccamento su #tgmcs) e le vere e proprie fanciulle, che sono alexia77, misa, brica (la dona di Obi-Fran…ah che coraggio) e ike…qualche volta è apparsa Seddith, ma pare sia una leggenda metropolitana. Inoltre il canale si riempie di malmostosi partenopei del calibro di snakebyte, jonathan86, lo stesso khoma, WIT (alias What_I_think), me stesso, che formiamo la falange oplitica campana, fastidiosi al punto giusto quando siamo tutti insieme. Ripeto che a quest’ora si incontrano proprio tutti, ma tutti tutti, quindi se cercate qualcuno del forum da insultare, da prendere a schiaffi o da macchinare, questo è il momento più indicato (magari per l’ultima cosa lasciate perdere che le fanciulle sono tutte occupate).

    La prima serata.
    La prima serata (orario di cena e del film di canale 5) porta dietro di se gli strascichi del secondo pomeriggio. I primi mod iniziano a ritirarsi nelle proprie stanze, idem chi lavora, qualcuno va a cenare, e il chan subisce un lento declino, fino a stabilizzarsi sulla quota di una ventina di personaggi oscuri. Indimenticabile a questo momento della giornata notare che il mitico Fil-, continuamente connesso alla chat di tgm, non ha ancora emesso un verso, un suono, una parola (e la cosa va avanti da mesi). Molti si sono affezionati a lui, come a quella caccola appiccicata al muro da mesi che proprio non vi va di togliere. Iniziano ad apparire i primi nick di Away (veramente fastidiosi e inflazionati i vari nome_alle_Hawaii, nome_euei e altre cose simpaticissime di questo calibro). E’ alla fine di questa fascia oraria però che appaiono i protagonisti notturni del chan, ma ne parleremo tra poco.

    La seconda, terza, quarta, quinta serata.
    In questo particolare momento della giornata i vampiri del chan escono dalle proprie tombe, e chi aveva nascosto la propria condizione di vampiro per tutto il giorno la lascia uscire fuori. E’ a quest’ora che iniziano “le nottate in chan” (musichetta please…). A quest’ora posso fare veramente un elenco precisissimo delle persone che sono in chat, visto che sono (siamo Very Happy ) sempre le stesse. Mizard, Squall, khoma (che fa finta di essera away, ma lurka), Crazy Diamond, stevegeta (o caska che dir si voglia), cetra, Federisk, e io. Credetemi, collegatevi dopo le undici, e questi li trovate sempre e comunque. Potrà capitarvi di beccare Mizard e Crazy Diamond che parlano di calcio, ma dio ve ne scampi. Vi spiego il perché. Quando i due succitati iniziano a parlare di calcio riescono a ottenere due risultati veramente difficili da raggiungere: 1) ammutoliscono il chan, scrivendo centinaia e centinaia di frasi su tecnicismi e altro in continuazione, facendo impaurire tutti, che cercano di non essere coinvolti nella suddetta discussione. 2) riescono a rendere noioso anche il gioco più bello del mondo, parlando di tattiche, controtattiche, moduli, schemi e cose che capiscono solo loro, che nemmeno un Tosatti dopato riuscirebbe a rendere tanto noiose. Ad un certo punto della nottata una volta si faceva il quiz tutti insieme appassionatamente (con me come presentatore, ah che bei tempi). E proprio in una di queste occasioni che vedemmo apparire il mitico ToSo nel chan (ho ancora il log salvato!), e partecipò addirittura ad un nostro quiz!!! Oggi ci siamo evoluti però (in realtà i quiz hanno seccato tutti, e Mizard rosicava troppo) e giochiamo al Monopoly online. Il mercoledì sera altro appuntamento fisso, caska (o stevegeta…uff, che prenda una decisione Very Happy ) trasmette in radio, e noi tutti ad ascoltarlo. La chat poi piano piano si spopola. A notte fonda passa Antares a salutare, poi tocca a Federisk e a Mizard (dopo aver mangiato il suo “panino con qualunque cosa™” alle tre) chiudere il canale alle 5 di mattina (anche se Fede ha ormai trovato un lavoro, e quindi non è più un nottambulo).

    Spero di avervi divertito con questa “retrospettiva” di #tgm. Vi saluto e vi rimando al prossimo numero, con un reportage della settimana trascorsa. Vi lascio con uno scorcio del chan in questo preciso istante (in cui scrivo, ore 21,18 del 07/04):

    ( _Camus_ )> idem
    ( Cymon )> chiedi a un fabbro
    ( Cymon )> Very Happy
    ***(Join) Ceccazzo ([email protected])
    ***(@p) ChanServ ha oppato Ceccazzo
    (@ Ceccazzo )> chi ha finito rayman 3?
    ( k3 )> lol cecco
    (@ Ceccazzo )> dai un anima pia
    ( k3 )> ti vedo in panne
    (@ Ceccazzo )> mi aiuttttttttiiiiiiii
    ***(Nick) ike_pappa è ora conosciuto come: ike
    (@ Ceccazzo )> si è la terza volta che muoio come un cretino...

    Il Comandante

    Memorie di un ex ergastolano

    Oggi vi racconterò una storia,non so se vi potrà interessare o meno,ma ve la racconto lo stesso...
    Questa è la storia di un uomo,che in passato ha dato fastidio
    ed è stato bannato più volte,questa è la storia di un
    uomo che è stato in mezzo ai pasticci per tanto tempo,ma che alla fine è riuscito a ritagliarsi uno spazio in questa comunità...
    Il protagonista di questa storia è la stessa persona che in questo momento sta scrivendo,o meglio,è la parte cattiva di questa persona,che in un tempo ormai lontano portava il glorioso nick di Jonathan86...
    Quel meraviglioso nick,quella perfetta armonia tra lettere e numeri,quell'emblematico nome dotato di una straordinaria comunicatività,che trasmette emozioni solo a nominarlo,bè,quel nome non lo potrò portare mai più...
    Perchè?Sia perchè è un nome che fa parte di un passato triste,che non mi va di ricordare,sia perchè questo nome ha la potenzialità di penetrare nell'animo umano,di oltrepassare le barriere del cuore,di riuscire a tirar fuori l'ago della sofferenza e del rancore in quel pagliaio che è la nostra mente,in poche parole,ha la capacità di riportare alla memoria la mia triste storia...
    Tutto iniziò in un freddo giorno di Agosto,nel 2001.Tutto era normale,le lancette dell'orologio che giravano,la pioggia che cadeva dall'alto verso il basso,tutto era dannatamente scocciante,vuoto,privo di ogni emozione,e allora che fare?Certo,se mi fossi girato sottosopra,avrei potuto vedere le gocce d'acqua andare dal basso verso l'alto,ma non è
    che in fondo me ne importi molto in che direzione andasse una goccia d'acqua...
    Fu così,allora,che decisi di visitare il forum che mi aveva consigliato Conquina 85,il famigerato TgmOnline,il forum della più famosa rivista di videogiochi,che non ho mai comprato in vita mia.
    Il primo impatto fu buono,quei colori,quelle scritte,quel look,tutto mi attirava,così decisi di iscrivermi:scelsi il nome del gabbiano più bello che esista,con affianco il numero del mio anno di nascita,fu quindi così che cominciai ad avventurarmi nel magico mondo di tgm...
    To be continued...

    Nukemall

    BACKSTAGE

    La guerra in Iraq monopolizza i mass media nazionali e il Backstage, nel suo piccolo, continua a risentire di questo (per rimanere in tema) bombardamento.

    Buona parte dei nuovi topic riguardano il conflitto tra gli Alleati e l’Iraq, andando a sezionarlo in ogni suo più infinitesimo dettaglio. Talvolta gli argomenti dibattuti sono interessanti, in altri casi è palese il tentativo di riferire notizie con l’unico intento di avvalorare la propria opinione personale. In quest’ultima pratica, si distinguono alcuni utenti capaci di incessanti copia e incolla di news faziose e spesso non ancora verificate, noiosi e lunghissimi e come tali quasi sempre ignorati dall’utente medio, che non ha voglia di dedicare cinque minuti alla lettura di un solo post.
    In altri casi, invece, la discussione si mantiene su livelli elevati, grazie all’intervento di utenti preparati che consentono agli interessati utili approfondimenti.

    Questa settimana non sono mancati riferimenti agli altri spunti di cronaca sollevati dai TG, quali ad esempio la polmonite killer, ed è tuttora in corso una accesa discussione sul testo del Backstage cartaceo di TGM, nel quale il Gaburri contesta la non-modificabilità dell’X-Box pretesa da Microsoft.

    Mentre una misteriosa fan di uno dei due moderatori dell’area, Chiwaz, si è fatta avanti con un topic celebrativo del suo idolo, vorrei segnalare un utente che si sta espandendo in BS come un virus: il suo nome è MasterSH, ma chiunque sia passato dalle nostre parti di recente non può non averlo notato, dal momento che lui è in grado di rispondere a qualsiasi topic venga aperto quasi in tempo reale, sia che si parli di fisiognomonia che della lunghezza degli organi riproduttivi delle cavie. Grande Master!


    nuke

    Paranoidandroid

    Music Machine

    Eccomi qui per la seconda settimana di seguito, come vedete non mi hanno ancora licenziato. Mentre ho come sottofondo Blister in the sun, canzone stupenda dei Violent Femmes che mi ricorda l'estate passata, iniziamo a parlare degli argomenti che questa settimana, hanno caratterizzato il forum di "Music Machine".
    C'è stata una discussione sui Nirvana nel topic aperto da Alfio, con buoni interventi da parte dei vecchi fans; naturalmente è stata elogiata la loro grandezza, anche se non è mancata qualche piccola critica, e aggiungo che: i Nirvana non hanno inventato il grunge, ma il grunge senza i Nirvana non sarebbe mai esistito. Se siete dei malinconici degli anni '70 è possibile tornare indietro nei cosidetti anni del prog-rock, nel topic "Prog Album: i vostri preferiti". Grandi nomi si sprecano in un genere in cui gli italiani hanno fatto storia. Le orme, i Banco del Mutuo Soccorso e la Premiata Forneria Marconi i più famosi. Inoltre ricompare un topic degli Zwan , mi ricordo che all'uscita dell'album erano numerosi i topic sul nuovo gruppo di Corgan, l'ex leader dei defunti, ma sempre immensi Smashing Pumpkins.
    Per accontentare i metallari del forum cito il topic di Aschio, dove presunte voci annunciano i Pantera al Gods of Metal al posto di Manson, ripeto non è niente di sicuro, e per chi non lo sapesse il Gods si terrà nei giorni 7 e 8 giugno, presso lo Stadio Brianteo di Monza.
    Per tutti i rocker come me di Music Machine, consiglio un gruppo che è entrato prepotentemente tra i miei preferiti in questo periodo, i The Kills. Loro sono un gruppo inglese sul tipo di White Stripes e Clinic, il loro primo album è uscito da poco e s'intitola "Keep on your mean side", ed a questo punto non vi resta che ascoltarlo.
    Anche questa settimana siamo in chiusura e prima di lasciarci vi ricordo che continuerò a tenere aggiornata la rubrica sui concerti che si terrano in Italia, inoltre in questo numero troverete la mia recensione dell'album dei Mclusky.
    Alla prossima!



    Per critiche, consigli, recensioni e altro, potete mandarmi una e-mail a questo indirizzo [email protected]


    Recensione

    McLusky – McLusky Do Dallas

    Tre gallesi, con un produttore d'eccezione, Steve Albini, scaricano tutta la loro rabbia in questa disco d'esordio. Acclamati in Inghilterra, si son fatti conoscere anche in Italia, dove stanno riscuotendo un buon successo. Anche se è ancora presto per azzardare un giudizio definitivo, possiamo dire con sicurezza che i Mclusky surclassano tutti i gruppetti punk|indie rock del momento. Un disco dal sound molto grezzo che va ad ispirarsi a gruppi come Pixies, Nirvana e Pavement e che non pecca certo di originalità. To Hell with good Intentions è una delle mie canzoni preferite, con un ritornello assordante "My love is bigger than your love" che ti entra in testa al primo ascolto.
    No new wave no fun, Collagen Rock, Dethink to survive, canzoni con grandi riff di chitarra che uniti agli urli del cantante, Andy Falkous, sono dei piccoli capolavori.
    Canzoni più tranquille, come Fuck this band e Alan is a cowboy killer non fanno altro che dare ancora più concretezza a questo cd. Insomma un grandissimo disco che trasuda energia da ogni singolo pezzo. Ascoltatelo!

    [b]Concerti Aprile 2003

    CALLA

    9 aprile Marina di Massa (Massa) Baraonda
    10 aprile Faenza (Ra) Clan Destino
    11 aprile Ponderano (Bi) Babylonia
    12 aprile Brescia DonneMotori
    13 aprile Genova Milk

    SUBSONICA

    10/04 TORINO - PalaStampa
    16/04 MILANO - Forum (+ guest Mambassa)
    17/04 VERONA - Palasport
    18/04 JESOLO - Palazzo del turismo
    22/04 FIRENZE - Tenda Saschall

    SONG: OHIA

    8 aprile Roma Big Mama
    9 aprile Perugia Auditorium di Santa Cecilia
    10 aprile Catania Mercati Generali
    11 aprile Rimini Velvet

    GUANO APES

    9 aprile Firenze Tenax
    10 aprile Marghera (Ve) 041
    12 aprile Rimini Velvet

    AFTERHOURS

    10/04 NONANTOLA (MO) - Vox Club
    12/04 MEZZAGO (MI) - Bloom
    13/04 MEZZAGO (MI) - Bloom
    18/04 ORZINUOVI (BS) - Buddha
    19/04 FERRARA - Zoo Animal Sound
    24/04 TORINO - Palastampa


    PGR

    10 aprile - Cortemaggiore (Pc) - Fillmore
    11 aprile - Pordenone - Deposito Giordani
    12 aprile - Marghera (Ve) - Rivolta
    14 aprile - Roma - Teatro Olimpico
    15 aprile - Bologna - Teatro Medica
    16 aprile - Perugia - Teatro Morlacchi
    17 aprile - Napoli - Teatro Mediterraneo

    CRISTINA DONA'

    10/04 TORINO - Palastampa (support Subsonica)
    11/04 ORZINUOVI (BS) - Buddha Cafè
    18/04 CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) - Totem Rock Club
    23/04 BARI - Zenzero
    24/04 ROMA - Circolo degli Artisti
    26/02 BOLOGNA - Estragon
    Street Beat Festival 2003: BANDA BASSOTTI + BRAHMAN + OBRINT PASS + BETAGARRI

    11 aprile Roma Villaggio Globale

    INTERPOL + BRITISH SEA POWER

    14 aprile Milano Transilvania
    15 aprile Firenze Flog
    16 aprile Bologna Estragon
    17 aprile Treviso New Age

    AMERICAN HI-FI

    16 aprile Milano Transilvania

    EX-GIRL

    17 aprile Milano Marittima (Ra) Loco Squad
    18 aprile Milano Cox
    19 aprile Firenze Flog

    JOAN OF ARC + OWEN

    23 aprile Gorizia Art & Co.
    24 aprile Giais di Aviano (Pn) Velvet
    25 aprile Mirandola (Mo) Acquaragia
    26 aprile Roma La Palma
    27 aprile Pesaro Drome
    28 aprile Perugia Auditorium S. Cecilia



  3. #3
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Io Tgm n°2

    GentleMocchi

    Bar Sport #2

    Sensi e Batistuta: ovvero, quando un presidente di calcio ci insegna la
    classe e la diplomazia.

    Questa settimana va segnalato il topic aperto in seguito alle nobili dichiarazioni
    del presidente dell?A.S Roma. L?irrequieto Franco Sensi si è pubblicamente
    vantato del presunto bidone rifilato con Batistuta all? ?alleato? (in Lega
    Calcio) Moratti. Non pago di questo ha criticato Vieri sulla sua scarsa
    continuità in calcistica dovuta ai suoi numerosi infortuni.
    Quasi unanime la condanna per il tono delle dichiarazioni da parte del popolo
    tifoso (romanista e non) del forum.Al contrario i pareri sono stati discordanti
    sull? ?Uomo e Presidente Sensi?: si va dagli insulti più pesanti di Daradda
    (Che nano idiota!) e Dragonzo (Che schifo fa sto uomo?Se fossi Batistuta
    gli sputerei in faccia a quella m..da.) alle apologie ironiche di Andrew
    B. Spencer (Vabbè, dai, ha duemila anni... Se non dice quello che pensa
    ora, quando potrà farlo?)
    A Batistuta viene dato atto di aver avuto un ruolo fondamentale nel riportare
    lo scudetto ai giallorossi ma a 33 anni evidentemente la classe può non
    sopperire alle lacune fisiche.
    Molti si chiedono se riuscirà il bomber di Reconquista ad essere determinante
    pure per l?Inter e cosà dirà Sensi se ciò dovessi realizzarsi.
    Ad uscirne vincitore è probabilmente il povero (calcisticamente parlando)
    Massimo Moratti che da gran signore ne è uscito dicendo che sarebbe ben
    contento di ricevere pure la fregatura Totti.
    Dopo il palo di Batistuta nel finale dell?incontro (secondo Lord Kivan l?argentino
    avrebbe pure ?ciccato? la palla) Zeta81_zv è convinto che Sensi sia stato
    sull?orlo dell?infarto mentre Andrew B. Spencer sostiene che l?occasione
    mancata sia stato invece la ciliegina sulla torta di Sensi.

    Ma in conclusione la fregatura c?è o non c?è?
    Parlatene a questo Link

    P.S. Segnalo due dei topic più seguiti del Bar Sport
    L'angolo del Parma

    L'angolo della Florentia

    GentleMocchi

    Pkforever

    Benvenuti nell’antro del Mistero, del Paranormale e dell’Inspiegabile.
    Benvenuti nel mondo dell’Astronomia, della Matematica e della Fisica.


    Benvenuti in X-Science

    Bene, seconda settimana di Io TGM. Innanzitutto volevo ringraziare, a nome di tutta la redazione, tutti i lettori per i complimenti che il giornale ha ricevuto. Grazie, speriamo di continuare così e ce la metteremo tutta per migliorare.
    Questa settimana il forum, Ufo e Misteri per chi si fosse perso la prima puntata, ha subito una battuta d’arresto. I nuovi topic non hanno riscosso molta partecipazione e i post non sono stati numerosi, ma questo non vuol dire che gli articoli postati non siano interessanti.
    Anzi non sono mancati i topic ricchi di spunti interessanti. Ad esempio “SCOPERTO STARGATE PERUVIANO” riporta una notizia bomba, addirittura una porta per il paradiso degli antichi Dei simile a quella del famoso film. Oppure “Gli egizi e l’evoluzione” , tratto da un libro “La Grande Piramide e lo Zed” o ancora l’ ”Esilarante articolo sull’11 Settembre” e “Microsoft e controllo” sono topic di un certo interesse scientifico e parascientifico(se mi passate il neologismo).
    Inoltre è stato aperto dal sottoscritto un nuovo spazio nel quale sono indicati dei Link interessanti per ogni appassionato di Mistero e Scienza che si rispetti.
    Dopo la panoramica sui nuovi temi facciamo un po’ d’ordine, quindi ecco a voi una comodo sommario del forum:

    · “X-Surfer” : una nuova mappa del web italiano e straniero per orientarsi nei meandri del Mistero e della Scienza. A mio avviso è un topic di grande utilità.
    · “Racconti Misteriosi” : nuova sezione aperta dal sottoscritto(eheheh) che ospita piccoli racconti misteriosi da leggere tutti d’un fiato. Per ora ce ne sono un paio, ma sono carini. Un passatempo da brivido tra una pubblicità e un’altra o tra un download e l’altro.
    · “Gli egizi e l’evoluzione” : l’articolo introduce una teoria nuova, secondo la quale lo Zed, una fantomatica pietra con magici poteri, abbia indotto l’evoluzione nei primi ominidi, trasformandoli letteralmente in uomini. La teoria si basa su immagini di antichi papiri egizi. Ma come potevano sapere gli egizi dell’evoluzione dell’uomo dalla scimmia? Mistero.
    · “SCOPERTO STARGATE PERUVIANO” : in Perù è stato scopero nel 1996 una porta quadrata scolpita nella pietra, con una strana nicchia in basso. La leggenda vuole che sia una porta per un altro mondo, il Paradiso dove vivono gli Dei. Tra testimonianze e mito si cerca di dare una risposta al Mistero.
    · “Microsoft e controllo” : articolo davvero singolare che sostiene la teoria di una cospirazione da parte della NSA (National Security Agency americana) al fine di monitorare tutta la rete mondiale tramite una Backdoor (una procedura di Hacking) installata nel codice di Microsoft Internet Explorer. Accusa pesante, mossa da Hyppoenen, capo della famosa F-Secure finlandese, compagnia che si occupa della sicurezza dei PC. Non sembrano esserci prove convincenti a sostegno di tale accusa.
    · “L’Aliante egizio” : in questo topic si tratta di una scultura egizia in legno che assomiglia ad un moderno caccia. E’ la prova che gli egizi conoscevano il segreto del volo 2000 anni fa? Oppure è semplicemente l’aquilone del figlio del Faraone? Fatto sta che “l’aliante” compare in diverse altre raffigurazioni.
    · “Scoperta dal telescopio Subaru la galassia più lontana osservata finora” : grosso passo avanti per la statistica astronomica, dati freschi da analizzare arrivano per gli astrofisici. Il progetto denominato “Subaru Deep Field” ha dato i suoi primi frutti. E’stata osservata la galassia più lontana fino ad ora tramite il filtraggio delle radiazioni emesse da altre galassie. Entusiasmante, la ricerca continua.
    · “I teschi di cristallo” : torna un argomento vecchio, ma sempre affasciante. Il mistero dei teschi di cristallo. Secondo una profezia Maya quando si riuniranno inizierà una nuova era per il mondo. Sono talmente perfetti che non si capisce da chi e in che modo siano stati realizzati. Per la tecnologia dell’epoca a cui sono stati attribuiti ci sarebbero voluti 300 anni per realizzarli. E gli scettici brancolano nel buio.
    · “Esilarante articolo sull’11 Settembre” : il simpatico pezzo racconta di una cospirazione governativa e pluri-extraterrestre volta al salvataggio di presunti “impiantati”(gente rapita dagli alieni nella quale è stato impiantato una specie di chip) dal crollo delle due torri l’11 Settembre. Permettetemi il giudizio personale: un grosso ammasso di fandonie basato su dati falsi e pessimo utilizzo della lingua italiana. Postato nel forum solo per farci due risate sopra.
    · “Complessi megalitici in europa” : Evil Red Dragon ci porta a scuola di Indiana Jones e ci chiarisce le idee su Menhir, Dolmen e sassi vari. Affascinante l’ipotesi formulata dal professor Alexander Thom sulla yarda megalitica, che rappresenterebbe il modulo sulla base del quale sarebbero stati costruiti i megaliti del passato.

    Aggiornamenti significativi dai vecchi topic non ce ne sono, spero che la prossima settimana vada meglio.

    E ora una sorpresa: ho deciso di pubblicare un racconto misterioso a settimana che ci dia anche qualche spunto di riflessione sulla vita e su temi un po’ più grandi. Mi raccomando, fatemi sapere se è una buona idea o no.

    Le voci dell’ultima notte

    Lo guardai allontanarsi sfrecciando veloce su quella sua vecchia auto che slittava paurosamente sulla carreggiata lucida di ghiaccio, lo osservai mentre si lasciava alle spalle le mie cupe montagne spruzzate di neve per la "bassa" ovattata di nebbia, lo seguii con lo sguardo mentre mi abbandonava sola sulla banchina di quel marciapiede cosparso di cumuli di neve sporca.
    Lo guardai allontanarsi simile all'ultima inquadratura di un vecchio film e le lacrime che cominciarono a colare sulle mie guance bianche come madreperla si trasformarono in rivoletti di ghiaccio e scivolarono lungo il mio viso come le scie danzanti di due fate gemelle che si avvicinavano al punto di rottura del mio cuore spezzato.
    Ma non si muore per amore - così mi avevano sempre detto- e anche stavolta sopravviverai; così mi dissi e allora mi voltai verso l'ultimo raggio violetto del crepuscolo che sfiorava le cime dei monti argentei di neve.
    Lassù, da qualche parte, verso quelle montagne avrei forse trovato la pace per inseguire il mio sogno d'amore, quel sogno che a me sembrava così impossibile da realizzare.
    Credevo che l'amore sconfiggesse ogni male, che esistesse realmente quella passione, in cui due persone erano unite e niente poteva separarle, neppure l'oceano e le montagne.
    Eppure bastavano un po' di chilometri, un po' di problemi, poca voglia di crescere insieme e conoscersi per spezzare quella che a me era sembrata una vera Passione.
    Eppure, per molti istanti sarei ancora stata convinta che lui mi avesse amato veramente e che, in qualche modo, mi amasse ancora anche se mi aveva abbandonata sul marciapiede in quel gelido crepuscolo invernale.
    Era la notte di San Silvestro. Quella sera gli amici mi avevano invitato a una festa da uno di loro che possedeva una casa in montagna. La solita cena, qualche petardo e magari concludere la nottata in qualche discoteca sull'Appennino modenese per rientrare poi a giorno fatto, stanchi e infreddoliti. Non avevo voglia di andarci, ma non avevo molte alternative; non intendevo stare in casa a piangere su un amore finito e disperso nel vento, dovevo alzare la testa e lanciare il mio sognante sguardo color di giada oltre il confine delle oscure montagne che ammantavano la mia anima. Lui non sarebbe tornato da me, ne ero certa, eppure avevo scorto una parvenza di lacrime in quei suoi occhi d'ambra e nocciola come la folle promessa di un domani migliore.
    Ma quella notte non avevo la forza di sperare.

    La serata si dimostrò monotona e noiosa. Dopo la cena e il brindisi non si sapeva più cosa fare quindi qualcuno propose di andare a ballare. Io non ne avevo voglia, volevo starmene in pace quella sera e fu così che solo una parte andarono a ballare; io, con altri tre ragazzi rimanemmo a casa. Era rimasta con me una coppia che si scambiava tenerezze davanti al camino acceso e il padrone di casa che strimpellava la sua chitarra seduto sul vecchio divano di velluto della sala.
    Infastidita e tormentata non mi restò che recarmi sul balcone per sfuggire per un istante a quelle piacevoli scene che mal si accordavano col mio animo in tumulto.
    Fuori faceva molto freddo - circa 4 o 5 gradi sotto zero - e io non indossavo che una camicetta e un cardigan azzurro cielo. Mi strinsi le braccia attorno al corpo. La notte era limpida e fredda; la luna tesseva ricami d'argento sui rami degli abeti e la neve sembrava un manto di candido broccato cosparso di diamanti. Le stelle inargentavano il manto oscuro e vellutato della notte.
    Animali notturni occhieggiavano dai loro ripari cavernosi e lanciavano i loro acuti richiami - era un lupo, questo? - che si perdevano nella notte.
    Avrei tanto desiderato che lui si fosse trovato con me in quel momento, averlo accanto che mi stringeva fra le braccia e che lodava i miei occhi che tanto lo avevano colpito "I tuoi occhi nella notte sono grigi con tracce azzurre e verdi come l'oceano in burrasca".
    Spiai la notte e sentì d'improvviso un dolce calore attorno a me come se davvero lui fosse stato lì n quel momento… e lui apparve!
    Alto, sottile, dinoccolato, con quella sua andatura inconfondibile, quel suo viso strano dal fascino esotico, quei suoi occhi scuri come marmellata di castagne, quel suo timbro particolare della voce… Era lui, era tornato per me.
    Non disse una parola. Si avvicinò alla balaustra del balcone, e guardandomi a lungo nei miei occhi, di nuovo colmi di lacrime, mi porse la mano. La afferrai come se fosse ancora di salvezza e scesi i pochi gradini che ci separavano. E fui tra le sue braccia…
    … Mi trascinò verso il bosco innevato, laggiù dove fate e folletti ci spiavano fra le fronde inargentate di neve e il freddo non pareva più scalfire il mio cuore, non lo avvertivo più; sentivo solo un'immensa felicità mentre il bosco si animava di leggendarie creature e si illuminava a giorno facendoci piombare anni luce da quel luogo, all'interno di una misteriosa fiaba celtica in cui gli unici protagonisti eravamo noi due e il nostro amore.
    Fu come vivere un dolce sogno, quegli istanti vissuti insieme…

    Seppi in seguito da un amico comune che, colpevole il ghiaccio del manto stradale e, forse, un po' anche per i sensi di colpa, mentre tornava a casa nel pomeriggio aveva sbandato nei pressi di una rotonda e si era schiantato contro un albero. La morte era sopraggiunta sul colpo, non aveva sofferto.
    Era il 31 dicembre dell'anno 1999…
    Quella notte che salutava il nuovo anno era riuscito a giungere fino a me per farmi capire che mi aveva sempre amata ma, che a volte, ci sono persone che, per un capriccio del Destino, non sono destinate a stare insieme.
    Era tornato a salutarmi, per specchiarsi ancora un'ultima volta nei miei occhi prima di gettarsi per sempre nella misteriosa infinità del silenzio.
    ---------------------------------------

    Racconto molto bello, specialmente per il messaggio sul destino, sulla "Fortuna", contro la quale si scontrano gli interessi e i sogni umani. Ma l'uomo alla fine riesce a vincere anche il Fato crudele, assumendo la sua forma più alta: l'anima.

    Bel mistero la vita dell'aldilà. Ma mistero ancora più grande è la vita terrena, che ammette anche un amore per qualcuno che non c'è più... E forse è proprio questa capacità di amare totalmente qualcuno che distingue gli uomini dalle bestie.

    Vi ho dato qualche spunto per riflettere. Per qualsiasi commento rivolgetevi a me con un U2U oppure spedite le vostre considerazioni all'indirizzo e-mail [email protected] Sarò felice di pubblicare i vostri pensieri e le vostre sensazioni su questo tema.


    Eccoci arrivati al termine, per questa settimana è tutto, buona lettura dei restanti articoli del giornale.

    Ciao!

    Il Fedel Griso e Kayoken

    Flashback, la terza settimana nei ricordi degli utenti del forum.

    Bentornati nel mondo dei ricordi. Questa settimana edizione ridotta del reportage per lasciare spazio all’approfondimento del mio amico/collega/co-animatore Kayoken. Iniziamo quindi subito a parlare di quello che è accaduto in Flashback in questa nuova settimana. Prima di tutto va segnalato il raggiungimento dei 2000 post del forum (cosa che fa ben sperare per la vita dello stesso). Ovviamente il flusso dei messaggi non è copioso come nelle prime settimane, ma di certo non ci si può lamentare. E’ scaduto il termine del concorso del contest e sono iniziate le votazioni per l’immagine più commovente (vi invito quindi assolutamente a votare, c’è da divertirsi). La lotta è veramente serrata (ed è anche molto dura, non c’è una sola immagine che non faccia piangere). E al momento, anche se di poco, è in vetta l’immagine di “Conan, ragazzo del futuro”. Passiamo ad analizzare i Topic più particolari e interessanti di questa settimana. Imperversa ancora il Topic dei Cartoni animati, dove anche questa settimana sono apparse rivelazioni veramene shockanti (“e l'ape Magà era in realtà un fuco, il cui nome fu storpiato da mamam rai x tirare il filone dell'apa maia” – Third Eye) e ancora cartoni su cartoni (“Hallo Spank! il cane con la faccia a forma di toast! spettacolare... Very Happy “ – MMx). Una cosa importante da segnalare è il fatto che il nostro Flashback sia comunque frequentato anche dalle “signorine” del forum di TGM (“Da quanti anni ormai dentro gli ovetti Kinder si trovano le sorpresine!!! Ma vediamo chi si ricorda le varie collezioni” – alexia77 o anche “Io andavo matta per le Tartallegre...” – Gina Grabò), il che non può fare altro che piacere. Terminerei questa breve rassegna con l’ennesima rivelazione (“Concludo con l'unico originale Tiger Mask! Uno dei Wrestler (realmente esistito ndGriso) più misteriosi della storia e dei più famosi....Non scordatevi che è per lui che fecero il cartone animato...” - Tailong), e un ultimo, stupendo ricordo, il Pisolone (“ieri sera mi è tornato in mente.. chi se lo ricorda??era quella specie di saccoapelo a forma di animale in cui mettersi per riscaldarsi...io non l' ho mai avuto...” - stevegeta). Vi rimando alla settimana prossima (e al forum Flashback) e vi lascio all’approfondimento di Kayoken.

    Il Punto di Kayoken

    “Amarcord nostalgico”

    Un topic in cui Doom ha cercato di analizzare i perché di questo successo di Flashback. Ricordiamo con nostalgia il periodo dell’infanzia, perché quello è nostro momento spensierato, il periodo in cui, fatti i compiti (non sempre), tutto il pomeriggio era adibito allo svago e al gioco. E’ stato il periodo in cui l’albero di natale scompariva sotto i pacchi di giocattoli, il periodo in cui sporco dopo aver giocato a pallone entravi in casa e con un Soldino in mano guardavi Holly e Benjy, per poi riprendere a giocare e a sbucciarti le ginocchia cercando di fare la Catapulta Infernale dei gemelli Derrick. E’ anche vero che per quelli che hanno circa la mia età questo periodo è stato vissuto diversamente rispetto a chi ci ha preceduto e in effetti, per qualche cosa, anche rispetto a chi ci ha seguito. Siamo stati la generazione del boom dei cartoni animati giapponesi, dei giocattoli da essi derivati e di tutte le fantasie che ci hanno inculcato. Siamo stati quelli che hanno visto la nascita di videogiochi più seri, e con seri intendo dotati di una trama “articolata” e non semplicemente delle palline o simili su uno schermo. E che dire della nostra TV? Oggi i cartoni animati vengono trasmessi così, uno dopo l’altro, senza un programma contenitore. I nostri “Bim Bum Bam”, “Ciao Ciao”, “Big!” dove sono finiti? Con essi è finita l’iterazione tra bambino-spettatore e TV. Dove è finito l’”angolo della posta” con Paolo Bonolis che mostra in camera i nostri disegni? L’orgoglio di vedere in televisione il disegno che la nostra manina incerta e pasticciata di vari colori aveva faticosamente realizzato e che la mamma aveva spedito insieme alla letterina… La possibilità di vincere un premio telefonando, quando il premio era già quello di poter parlare con Uan. Mai mi dimenticherò la telefonata di un bambino a “Bim Bum Bam” in cui questo bambino davvero piccolo gli disse “Uan, ti voglio bene”… Che dire? Non ci sono parole. Oggi ci sono solo i cartoni animati.

    Bj

    [color=red]LAPPONIA: MA PERCHE'?[/img]

    Eccoci cari lettori, ancor piu care lettrici e strane vie di mezzo, al secondo appuntamento con la rubrica della Lapponia, il forum più atipico e più famoso della terra di TGMonline.
    Dopo il breve excursus su alcune delle nostre tradizioni e del nostro folklore, oggi mi punge la vezza di spiegarvi del perchè la Lapponia, e non per esempio la Pomerania o la Prussia (adesso residente su altro forum).
    Voglio raccontarvi insomma di quando per la prima volta varcai la soglia di quello che a prima vista era solo un nome di località geografica del nord Europa.

    Siamo verso fine maggio, e già da un mesetto scarso frequentavo tgmonline, piu precisamente il forum di gothic, in cerca di dritte, consigli e strategie per quello che per me è tuttora uno dei piu belli rpg di sempre (ma non divaghiamo...).
    Una sera, o un pomeriggio, o forse una mattina (insomma, scegliete la collocazione temporale che più vi aggrada) decido che ho abbastanza esperienza per tentare l'ingresso in un nuovo forum oltre a quello di gothic, dove avevo fatto i miei primi 156 post. Giro e rigiro, faccio una capatina in fps, leggiucchio qualcosina di babele, do una lettura veloce di QI:Zero, mi intrufolo nel Backstage....ma la mia non era proprio fame...era più...voglia di qualcosa di buono.
    In maniera completamente casuale apro "la Lapponia".
    Appena il forum si apre vedo alcuni topic dai nomi piuttosto strambi (tra cui il famoso allarme per i camaleonti rosa), una certa "Locanda del Bosco Grande" e un "Accademia Jedi Lappone".
    "Uhm....niente di che....mah...chissa che pensavo...." cogito tra me e me.... ma prima di rendermene conto avevo gia postato 3 messaggi.

    Prima di rendermi conto di cosa stavo facendo (e GIURO che non avevo assunto nessuna sostanza illegale... solo una porzione da camionista rumeno di peperonata appena tirata fuori dal frigo.....uhm...a ben pensarci forse dovrebbero dichiarare la peperonata fredda illegale....) avevo gia messo la bandiera nella sign, e avevo preso il grado di padawan all'Accademia.

    E se mi permettete una citazione da Cetra:
    "E fu poesia, e fu storia"

    Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata.... e se mi permettete un altra citazione, da parte del più carismatico Nexus6 di Blade Runner, leggermente modificata da me....
    "Io ne ho viste di cose, che voi utenti non potete immaginarvi.... Madmac in fiamme al largo dei fiordi della Lapponia, e ho visto un rutto di Dark Turkey, balenare nel buio, vicino alla porta della Locanda..."
    e tanti tanti altri, che rimangono scolpiti nella mia memoria.

    Se ancora non vi siete annoiati a leggere tutti questi caratteri, e se per caso vi state chiedendo "si vabbè, ci stiamo leggendo i deliri di un pazzo... ma perchè ca..o ha scelto la Lapponia e non le altre?? dai che ce lo dice cosi finisce l'articolo e passiamo a leggere quelli piu belli!!"
    beh...in questo caso... la risposta credo sia più dentro di voi, che in queste poche insulse righe.
    No, non vi sto consigliando una rettoscopia.
    Sto solo dicendo che è molto difficile da spiegare, e forse non è chiaro nemmeno a me, che sono Lappone già da un po'. Personalmente credo di essere diventato Lappone in primis per l'Accademia Jedi...ero curioso riguardo a questa specie di rpg via forum.... solo dopo capii che tutto quanto accadeva intorno a quel forum non erano solo post senza senso di gente strana, ma avevano una certa "coesione"... non era solo Madmac con le sue battute sfolgoranti, non era solo Dark Turkey che postava foto di donne vestite solo della loro simpatia, non era solo Cetra che già iniziava con le prime telecronache.... non era solo l'adorazione di Gino il Pinguino, mascotte lappone, era qualcosa di più, era qualcosa di diverso....era qualcosa di più profondo. Non so se vale anche per gli altri, ma per me essere Lappone (con titoli e orpelli vari) significa essere parte di una ristretta comunità di elite all'interno della comunità di tgm, vuole dire fare parte di una piccola cerchia con i propri riti, il proprio linguaggio, la propria linea di pensiero, il proprio modo di pensare, di comunicare....a volte anche di litigare. In tanti da un po' di tempo dicono "mah...non è piu la Lapponia di un tempo...ora non è piu bella come prima, non mi interessa più...." eppure sono ancora li con noi, ogni giorno, ogni ora, ogni momento. Forse perchè alla fine la Lapponia rappresenta molto piò di quanto era nelle intenzioni di Mikhael (la posizione e il numero delle h varia a piacere....cambia un nick alla settimana a causa dei ban vari che colleziona in backstage....). La Lapponia rappresenta un gruppo, una tribù, un insieme...qualcuno se vuole può addirittura sbilanciarsi e dire "famiglia".... rappresenta insomma un legame che bene o male si è creato tra noi utenti. E ogni giorno che passa e in cui posto non posso fare a meno di stupirmi di tutto questo.
    Forse non vedrò mai i vari Cetra, Kayoken, Dark Turkey, Evil-Ryu, Madmac, Sguardoverde,Elf, Inaho, Kingbove, Steppenwolf, Andrmarino, Squall e tutti gli altri lapponi che per motivi di spazio non cito ora... ma di sicuro posso dire di conoscerli, almeno per quello che i loro alterego sul forum rappresentano.

    Goku182

    FPS

    Aiò(saluto alla Nico) raga questo secondo articolo sulla sezione FPS lo inizio aggiornandovi sui fatti narrati la scorsa settimana, il Topic "Il caso Vietcong" è andato avanti con i vari giudizi al gioco da parte degli utenti ma il punto centrale della discussione sembra essere diventato la sua data di uscita.Come molti sapranno Vietcong esce in tutto il mondo l'undici di Aprile causa le censure Australiane ma ci sono persone che affermano di avere tra le mani la versione defintiva..... come si spiega tutto ciò?Ovviamente potere del Warez, una delle piaghe che molto difficilmente riusciremo a debellare.Ma torniamo a noi, l'altro Topic "Critica a TGM(IGI2 Covert Strike)" invece è scivolato negli oscuri meandri del forum e verrà presto dimenticato dagli utenti che in questa settimana hanno avuto molto su cui discutere.La sezione si apre con il Topic "Scandalose novità su Doom III"(che per quanto mi riguarda altro non è che un riuscitissimo pesce d'Aprile) dove MisfitsDropkick linka una notizia presa un sito che dice(da quel che ho capito in quanto almeno a me il link non funge) che Doom III sarà un'esclusiva X-Box!!Già la notizia di per se puzza di fake(di bugia non del redattore di TGM Smile ) ma poi come dice Codename87:" Ma va...uscirà sul PC e sarà un'esclusiva, nel campo delle console, solo per X-Box..L'id Software ha una certo numero di clienti nel mondo dei PC, fare una mossa così azzardata potrebbe risultargli fatale...".Bè sinceramente condivido il pensiero di Codename87 ma comunque tengo le dita delle mani e dei piedi incrociate.... non si sa mai.Andiamo avanti e analizziamo il Topic "Devastation!!!!" aperto da ilgrandemacomplimenti per la modestia) che ci informa che il suddetto titolo ha perso 6.3 su GameSpot e non volendo fà scatenare una piccola diatriba sui voti affibbiati ai giochi da TGM, ad esempio c'è Vazkor che ritiene Morrowind da 93 mentre ilgrandemax dà un 88 a Medal of Honor.Dopo questo piccolo Off Topic interviene come un giustiziere della notte lui il mitico Fake!Il simaptico redattore dà una "first impression" sul titolo con queste parole:"Tecnicamente il gioco non è male, ma per quel che ho visto manca di spessore e soprattutto... di innovazione! La trama è fin troppo lineare, e a parte qualche esilarante "diversivo" (topi-telecamera esplosivi!!!) il gioco rimane, a mio avviso, al di sotto delle righe".Al commento di Fake ne hanno fatto seguito altri ma come dice Sasuke:"Questione di gusti", bè come dargli torto?Il mondo è bello perchè è vario mica siamo tutti esperti di tattiche militari e un pò di sana "devastation" non fà mai male no?Poi giusto vicino al suddetto Topic ne ho trovato un altro che ha immeddiatamente attirato la mia attenzione su di lui grazie al titolo "Postal2?".Postal.... alzino la mano quanti di loro non conoscono questo cattivissimo titolo dove si impersonava un pazzo(infatti in Inglese To go Postal significa perdere il senno) e si doveva fare strage di innocenti e sbaragliare le forze dell'ordine per proseguire nel gioco, questo era Postal un gioco dall'impostazione semplice quanto divertente e in questo Topic Dj Lethal chiede che fine abbia fatto il seguito di quel divertente giochillo.Per rispondere alla domanda di Dj Lethal, Steve75 posta il link del publisher dove è già possibile ordinare il gioco ma il nostro Dj sembra alquanto deluso dalla qualità grafica degli screen ma come dice Kyo Kusanagi"Bè su non giudichiamo solo dalla grafica...." e poi utenti come Fury.Wild affermano che il gioco sia già in gold.... chi vivrà vedra!Ma ora ci apprestiamo a parlare dell'ultimo Topic importante di questa settimana ovvero "Raven Shield il tocco di classe che manca alla perfezione" dove l'utente -Orione- vorrebbe che ci fosse in Raven Shield la possibilità di sfondare le porte con un calcione, questa secondo lui sarebbe stata la piccola chicca che avrebbe reso Raven Shield un gioco pressocchè perfetto.Dopo -Orione- è intervenuto Fake che ha fatto notare altri problemi della stupidità artificiale degli alleati e riporto qui le sue parole:"Io man mano che ci gioco trovo l'intelligenza artificiale alleata sempre più stupida. Posso sincronizzare gli attacchi quanto voglio, anche usando le strategie pre-pianificate, ma qualche dannato uomo muore sempre, già a livello "veterano". Non voglio nemmeno immaginare quanto sia frustrante "l'elite", se si vuole pianificare l'attacco con cura con due o tre squadre... che irrimediabilmente finiscono per farsi ammazzare.Dopo queste piccole pecche che sempre a detta di Fake non rovinano un giocone come Raven Shield il topic và avanti con discussioni sulle tattiche ma una notizia di QMatteoQ mi ha lasciato a sbavare sulla tastiera per ore affermando che è in lavorazione il film di Rainbow Six tratto dal libro!Evvai!Bene con questa bella notizia finisce qui l'angolo FPS, alla prox raga!Aloha!

    Goku182


    Kayoken

    La Vigna



    Sguardoverde



    Premessa:

    “Ancora qui, per la seconda volta, pronto a scrivere qualcosa, pur non sapendo cosa di preciso.”

    Corpo:

    Come ogni diva che si rispetti, anche “Io Tgm” ha voluto calarsi nei panni della celebrità, e farvi aspettare insonni l’ormai consueto (!?!) appuntamento con la cronaca del forum e mille rubriche spumeggianti.
    Io Tgm festeggia la sua prima settimana di vita, settimana in cui ha ricevuto i favori dei lettori che, nel topic creato dall’onnisciente-presente Madmac, hanno espresso per la stragrande, pareri favorevoli. Un grazie sentito da tutto lo staff.
    La grafica arricchita, articoli più completi e nuove rubriche sono le novità di questo numero che, secondo le mie previsioni, troverà presto il giusto equilibrio sia nella forma che nella sostanza.

    Fra le righe di Io Tgm di questa settimana, una considerazione fatta da Bj, nel suo inno alla Lapponia, mi ha dato modo di riflettere su quanto siano particolari i rapporti fra gli utenti.
    Forse non vedrò mai i vari Cetra, Kayoken, Dark Turkey, Evil-Ryu, Madmac, Sguardoverde, Elf, Inaho, Kingbove, Steppenwolf, Andrmarino, Squall e tutti gli altri lapponi che per motivi di spazio non cito ora... ma di sicuro posso dire di conoscerli, almeno per quello che i loro alterego sul forum rappresentano.
    Vi invito a soffermare i vostri pensieri su quest’affermazione Wink

    Sguardoverde

  4. #4
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Io Tgm n°2

    up

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato