+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 23 di 23

Discussione: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    In un mondo nel quale l'hype è ormai considerato paradossalmente più importante di un gioco stesso, nel quale stuoli di addetti alle pubbliche relazioni studiano il modo per rilasciare informazioni con il contagocce, un'immagine ogni tanto, un'intervista quando serve, due o tre filmati che stuzzicano l'appetito, così da creare la più alta aspettativa possibile per un titolo, qualcuno ha deciso di ribaltare completamente i giochi. Questo qualcuno è la Valve Software.
    Credo si possa dire, senza timore di essere smentito, che IL gioco dell'Electronic Entertainment Expo sia stato Half-Life 2. Eppure, dal 1998 ad oggi, da quando siamo saliti per la prima volta sul trenino per Black Mesa (vi ricordate Day One? Ahh, quelli sì che erano demo!), fino al 14 maggio 2003, dagli uffici stampa della Valve non è uscita una sola parola, un solo screenshot, neppure una sola dichiarazione sul fatto che HL2 fosse in sviluppo. Per carità, era più che logico, visto il successo del predecessore, ma di fatto non esistevano voci ufficiali che ne confermassero l'esistenza.
    Invece di ingolosire giornalisti e giocatori per anni, alla Valve hanno preferito tacere e fare ciò che tutti noi, in fondo, abbiamo sempre voluto e preferito: lavorare, scrivere codice, sviluppare un gioco. Lasciando che fossero gli altri a mostrare un'immagine qua e un trailer là, a spendersi e bruciarsi in commenti e dichiarazioni che alla fin fine si riducono al solito "when it's done". Zitti zitti, dopo cinque anni (un eternità, nel mondo dei videogiochi), in un padiglione della fiera di Los Angeles, alla Valve se ne escono con un gioco praticamente finito e - udite udite! - persino accompagnato da una data di uscita, il trenta di settembre, e che con ogni probabilità sarà rispettata, alla faccia dei ritardi e dei rinvii di qualcun altro. Una vera lezione di stile.

  2. #2
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Credo che se lo siano potuti permettere. HL2 è un gioco che venderebbe anche se uscisse domani dal mio panettiere. Perfino le casalinghe ne vorrebbero una copia da mettere tra le fotografie dei figli nel soggiorno. Le amiche chiederebbero "Chi è 'sto giovanotto barbuto con gli occhiali?" La risposta sarebbe "Oh, mio figlio Gordon!"
    In questo caso (l'unico) l'Hype è stato il primo Half Life. Non c'era bisogno d'altro, o almeno alla Valve sono stati scaltri nel capirlo. Indubbiamente è una scelta apprezzabile e denota una certa serietà.

  3. #3
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    va anche detto che se tutti facessero come la valve (e per fortuna non è così), qui su tgmonline lavoreremmo gran poco

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    keiser ha scritto mar, 27 maggio 2003 10:24
    va anche detto che se tutti facessero come la valve (e per fortuna non è così), qui su tgmonline lavoreremmo gran poco
    Sì, è vero. Non ci avevo pensato. Tuttavia mi viene da pensare a quando mi ritrovai, quasi per caso, quel grandissimo gioco dell'Amiga che fu Another World, senza saperne praticamente nulla. Il mio divertimento fu triplo. E' per questo che non leggo mai la trama dei film o dei libri. Rischio di prendere delle grandi cantonate, lo so, ma il rischio si trasforma in alea se considero il grandissimo vantaggio che potrei ricevere nel "consumare" un'opera d'arte di valore in completa inconscienza.

  5. #5
    Il Fantasma L'avatar di Slump
    Data Registrazione
    18-09-01
    Località
    Bolzano
    Messaggi
    76

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    keiser ha scritto mar, 27 maggio 2003 10:09
    .. alla faccia dei ritardi e dei rinvii di qualcun altro. Una vera lezione di stile.
    Concordo !!!!!

  6. #6
    Lo Zio
    Data Registrazione
    19-09-01
    Località
    Maranello, per un po\'
    Messaggi
    2,893

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    o sarà forse che l'hype, ormai abusato, non rende più come prima? Ossia Valve, più che avere stile, ha un buon reparto di marketing?

  7. #7
    L'Onesto L'avatar di Parmenides
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Elea (Magna Grecia)
    Messaggi
    1,040

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    A proposito dei bei demo di una volta, chi non ricorda il demo di HL? Lo stile in questo caso è dato dal fatto che la Valve fece un livello inedito solo per il demo. Nulla di strano se non fosse che mi sarei immaginato di vederlo anche nel gioco finale tanto era grande e interessante e invece era una chicca solo per coloro che volevano provare il gioco. In sostanza, ciò che per altri avrebbe rappresentato un livello "cavallo di battaglia" la Valve lo ha dato in pasto a tutti dicendo "eccovi un assaggio di HL vi piace"? Anche i possessori della versione completa di HL sarebbero stati in tal modo interessati a procurarsi il demo che rappresentava un vero "regalo" e non semplicemente un mezzo promozionale ripetitivo e scontato.

  8. #8

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Sicuramente la Valve va apprezzata per la serietà. Non farci patire centellinando informazioni e mancando le date di pubblicazioni per anni ci fa molto piacere. Certe volte il modo di fare promozione di altre software house lo trovo snervante.
    Però forse hanno un po' esagerato, un minimo di informazioni sui progetti futuri ed in corso si poteva anche fare.
    Beh, è anche vero che mantenendo il segreto così a lungo sono poi arrivati all'E3 come degli schiacciasassi...

  9. #9

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Parmenides ha scritto mar, 27 maggio 2003 11:38
    A proposito dei bei demo di una volta, chi non ricorda il demo di HL? Lo stile in questo caso è dato dal fatto che la Valve fece un livello inedito solo per il demo. Nulla di strano se non fosse che mi sarei immaginato di vederlo anche nel gioco finale tanto era grande e interessante e invece era una chicca solo per coloro che volevano provare il gioco. In sostanza, ciò che per altri avrebbe rappresentato un livello "cavallo di battaglia" la Valve lo ha dato in pasto a tutti dicendo "eccovi un assaggio di HL vi piace"? Anche i possessori della versione completa di HL sarebbero stati in tal modo interessati a procurarsi il demo che rappresentava un vero "regalo" e non semplicemente un mezzo promozionale ripetitivo e scontato.
    Non lo sapevo! Grazie per l'informazione!!!

    Quando torno a casa vado subito a cercare il demo nei miei cd

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di MarcRemillard
    Data Registrazione
    21-09-01
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,961

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    sbavamento totale per HL2, mi sono ritrovato in posizione fetale a succhiarmi il pollicione del piede destro dopo aver visto i filmati dell'E3 (quelli ad alta risoluzione ))).

    Se quei Gran Buoni Figli di Buona Donna rispetteranno davvero la data di uscita e le premesse del giocone... diventerà IL GIOCO!!!

    E io mi farò installare uno spinotto nella nuca, giuro!

  11. #11
    L'Onesto L'avatar di Parmenides
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Elea (Magna Grecia)
    Messaggi
    1,040

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    MarcRemillard ha scritto mar, 27 maggio 2003 12:02

    E io mi farò installare uno spinotto nella nuca, giuro!
    Bello!!: evochi un futuro in cui parte dell'harware verrà installato direttamente nel cervello del videogiocatore che a quel punto potrà vivere un videogioco in virtual reality. Basterà collegare il pc allo spinotto nella nuca e zap! la magia di essere realmente Freeman sarà concreta.
    Per gli upgrades ci si rivolgerà al neurochirurgo della nvidia..

  12. #12
    Banned L'avatar di Sinex
    Data Registrazione
    22-12-02
    Località
    Assoluzione!
    Messaggi
    30,671

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    keiser ha scritto mar, 27 maggio 2003 10:09
    Fino al 14 maggio 2003, dagli uffici stampa della Valve non è uscita una sola parola, un solo screenshot, neppure una sola dichiarazione sul fatto che HL2 fosse in sviluppo. Per carità, era più che logico, visto il successo del predecessore, ma di fatto non esistevano voci ufficiali che ne confermassero l'esistenza.
    Invece di ingolosire giornalisti e giocatori per anni, alla Valve hanno preferito tacere e fare ciò che tutti noi, in fondo, abbiamo sempre voluto e preferito: lavorare, scrivere codice, sviluppare un gioco. Lasciando che fossero gli altri a mostrare un'immagine qua e un trailer là, a spendersi e bruciarsi in commenti e dichiarazioni che alla fin fine si riducono al solito "when it's done". Zitti zitti, dopo cinque anni (un eternità, nel mondo dei videogiochi), in un padiglione della fiera di Los Angeles, alla Valve se ne escono con un gioco praticamente finito e - udite udite! - persino accompagnato da una data di uscita, il trenta di settembre, e che con ogni probabilità sarà rispettata, alla faccia dei ritardi e dei rinvii di qualcun altro. Una vera lezione di stile.
    Che facciano quello che vogliono, basta che alla fine il gioco sia un CAPOLAVORO

  13. #13
    Il Fantasma L'avatar di mbonati
    Data Registrazione
    17-05-03
    Messaggi
    76

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    E se la Valve replicasse con un demo in anteprima di HL2, chessò, per il mese di luglio???? Dite che è impossibile? A me basterebbe scorrazzare nel livello dimostrativo del motore (il primo filmato)....

  14. #14
    L'Onesto L'avatar di Andrea_23
    Data Registrazione
    27-10-01
    Località
    Berghem
    Messaggi
    885

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Mi viene quasi da dire che Valve è l'unica società seria in campo pc... ma non lo faccio perchè oggi sono buono .

    Il demo sempre che esca si vedrà penso solo dopo il 30 settembre. Una cosa che uscirà di certo (per stessa ammissione dei valve) prima di Hl2 stesso è il source SDK. Inutile dire che lo scaricherò appena esce .

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Parmenides ha scritto mar, 27 maggio 2003 11:38
    A proposito dei bei demo di una volta, chi non ricorda il demo di HL? Lo stile in questo caso è dato dal fatto che la Valve fece un livello inedito solo per il demo. Nulla di strano se non fosse che mi sarei immaginato di vederlo anche nel gioco finale tanto era grande e interessante e invece era una chicca solo per coloro che volevano provare il gioco. In sostanza, ciò che per altri avrebbe rappresentato un livello "cavallo di battaglia" la Valve lo ha dato in pasto a tutti dicendo "eccovi un assaggio di HL vi piace"? Anche i possessori della versione completa di HL sarebbero stati in tal modo interessati a procurarsi il demo che rappresentava un vero "regalo" e non semplicemente un mezzo promozionale ripetitivo e scontato.
    Hai perfettamente ragione. Chi si ricorda la MITICA demo di starcraft che era un prequel in tre missioni del gioco vero e proprio?

  16. #16
    L'Onesto L'avatar di Andrea_23
    Data Registrazione
    27-10-01
    Località
    Berghem
    Messaggi
    885

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto mar, 27 maggio 2003 15:46
    Parmenides ha scritto mar, 27 maggio 2003 11:38
    A proposito dei bei demo di una volta, chi non ricorda il demo di HL? Lo stile in questo caso è dato dal fatto che la Valve fece un livello inedito solo per il demo. Nulla di strano se non fosse che mi sarei immaginato di vederlo anche nel gioco finale tanto era grande e interessante e invece era una chicca solo per coloro che volevano provare il gioco. In sostanza, ciò che per altri avrebbe rappresentato un livello "cavallo di battaglia" la Valve lo ha dato in pasto a tutti dicendo "eccovi un assaggio di HL vi piace"? Anche i possessori della versione completa di HL sarebbero stati in tal modo interessati a procurarsi il demo che rappresentava un vero "regalo" e non semplicemente un mezzo promozionale ripetitivo e scontato.
    Hai perfettamente ragione. Chi si ricorda la MITICA demo di starcraft che era un prequel in tre missioni del gioco vero e proprio?
    Urk non lo sapevo!!! Vado subito a scaricarla

    Per chi volesse scaricare il demo di half life :

    ftp://3dgamers.in-span.net/pub/3dgamers3 /games/halflife/hluplink.exe

  17. #17
    Il Fantasma L'avatar di Jarman
    Data Registrazione
    19-10-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    141

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Giustissima l'idea di non creare entusiasmi prematuri e di non fare promesse difficili da mantenere (direi che la stessa Valve Software abbia imparato la lezione proprio grazie al suo Team Fortress 2: ricordate i bei filmati che sono stati successivamente eliminati dall'ormai obsoleto sito ufficiale?), ma mi pare che nel caso di Half-Life 2 si sia caduti nell'eccesso opposto.

    Sia chiaro: coloro che sono rimasti a contatto con l'ambiente di Half-Life ricorderanno che del gioco si parlò ufficiosamente proprio durante l'E3 dello scorso anno, guarda caso nel periodo in cui Source fu completato... e credo che all'epoca un filmato dimostrativo sulle possibilità del motore non avrebbe guastato.

    Io sono tra coloro a cui piace godersi l'attesa, che si tratti di videogiochi, di film, di eventi sportivi, di tante altre cose. Ritengo che rilasciare ogni tanto screenshot, filmati o semplicemente informazioni sia un modo perfettamente plausibile di mantenere il contatto con la comunità di utenti, un modo per dire "il nostro lavoro sta dando questi frutti" e che gli eccessi non siano giustificabili neanche se ci si chiama Valve Software.

  18. #18
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Quote:
    Sì, è vero. Non ci avevo pensato. Tuttavia mi viene da pensare a quando mi ritrovai, quasi per caso, quel grandissimo gioco dell'Amiga che fu Another World
    beh l'hype ai tempi "commodore" non era poi cosi alto. è stato piuttosto con l'avvento del pc che i redattori paradossalmente scrivevano quintalate di preview ricadendo nella difficoltà di scrivere poi una recensione che non fosse ripetitiva


    Quote:
    va anche detto che se tutti facessero come la valve (e per fortuna non è così), qui su tgmonline lavoreremmo gran poco
    verissimo. infatti penso che la scelta sia stata adottata più per controtendenza che per altro. insomma...un pò per fare gli alternativi
    evidentemente come qualcuno di voi ha già detto, alla Valve il settore di pubbliche relazioni e marketing funziona bene!

    chiudo con una piccola osservazione. penso che la loro scelta sia stata adottata avendo alle spalle la quasi sicurezza di lanciare sul mercato un piccolo gioiello.
    insomma....saranno anche stati zitti, ma non sono stati li a pagare engine grafici fatti da altri e applicarci quattro texture senza un filo di trama (non citiamo i casi per motivi di spazio )
    ho visto giusto qualche immagine e letto qualcosina ma pare proprio che il lavoro sia ai massimi livelli (lo Strider è spaventoso...).

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di vaitrafra
    Data Registrazione
    23-09-01
    Località
    Scandiano
    Messaggi
    6,024

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Jarman ha scritto mar, 27 maggio 2003 18:11

    Io sono tra coloro a cui piace godersi l'attesa, che si tratti di videogiochi, di film, di eventi sportivi, di tante altre cose. Ritengo che rilasciare ogni tanto screenshot, filmati o semplicemente informazioni sia un modo perfettamente plausibile di mantenere il contatto con la comunità di utenti, un modo per dire "il nostro lavoro sta dando questi frutti" e che gli eccessi non siano giustificabili neanche se ci si chiama Valve Software.
    Visto che nessuno rimane attaccato alla comunità degli utenti per dire:

    "ragazzi, stiamo lavorando per voi! guardate che bravi programmatori siamo, ora il nostro motore può disegnare e muovere un poligono!"

    ma tutti dicono:

    "Ecco, guardate che poligono! frutto di nuove e incredibili tecnologie messe a disposizione grazie ad un sofisticato motore grafico che supporta le directx9, 10, 11 e forse anche le 12. Il gioco che costruiremo sopa a questo motore sarà una magata di gioco, meravigliosamnete realizza con ben 56585654908345093 poligoni pe ogni singolo filo d'erba ....."

    Capita la differenza? non è serietà quella di venire a rompere i citroni ai giocatore ogni 2 mesi per farci vedee cose immonde ma parlandone come se fossero il futuro della terra...vi ricordate cosa fecero alla Westwood con Tiberian Sun? Misero in circolazione i primi screenshot...ed erano tutti PAUROSAMENTE FASULLI, tutti ritoccati con photoshop. Se questa è serietà....

  20. #20

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Il problema sta nel raggiungere un sensato equilibrio tra il tartassare con dettagli centellinati per anni (che stressa) e l'assoluto silenzio fino alla pubblicazione (che ci fa chiedere che fine ha fatto il progetto).

    Una giusta via di mezzo sarebbe più utile per tutti e non scontenterebbe nessuno.

  21. #21
    Il Fantasma L'avatar di Jarman
    Data Registrazione
    19-10-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    141

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Aragorn ha scritto mer, 28 maggio 2003 10:54
    Visto che nessuno rimane attaccato alla comunità degli utenti per dire:

    "ragazzi, stiamo lavorando per voi! guardate che bravi programmatori siamo, ora il nostro motore può disegnare e muovere un poligono!"
    Valve Software aveva iniziato molto bene rilasciando i primi filmati di Team Fortress 2. Il sistema di animazione scheletrica era stato ottimizzato per mezzo dell’introduzione dell’animazione parametrica, il che significa che la parte superiore e quella inferiore di ciascun corpo sarebbero state gestite separatamente in modo da apparire più naturali. Il computer avrebbe tenuto conto del fatto che un soldato stesse contemporaneamente correndo, saltando, sparando, perdendo sangue per determinare l’animazione finale, dando la priorità ai fattori più importanti (saltando in aria a causa dell’esplosione di un ordigno, non avrebbe senso occuparsi di altri aspetti).
    Inoltre, era stata implementata la tecnologia MRM (Multi Resolution Mesh) sviluppata dalla Intel, che si occupava di esaminare la configurazione del computer per determinare la potenza di elaborazione e, di conseguenza, stabilire il più opportuno livello di dettaglio per la visualizzazione dei soldati. Questo settaggio avveniva in maniera dinamica per cercare di mantenere il frame-rate costante sia nel caso che nulla si muovesse all’orizzonte, sia che ci si trovasse nella mischia più selvaggia con decine di soldati all’attacco.

    Queste informazioni erano state rilasciate con l'intento di spiegare agli utenti ciò che vedevano nei filmati e trovai l'intera operazione un esempio di come ci si dovrebbe comportare nei confronti della comunità (siete liberi di intendere: dei futuri clienti). Niente entusiasmi ingiustificati: solo un aggiornamento sul lavoro fin lì svolto, aggiornamento sicuramente meritevole dell'attenzione del pubblico.

    Purtroppo, il successivo aggiornamento è stato uno scarno comunicato con il quale si dichiarava l'intenzione di utilizzare un motore grafico scritto da zero. Il sito di Team Fortress 2 è stato abbandonato al suo destino per anni.

    Se la scelta del silenzio è stata dettata dall'esigenza di non sentirsi sotto pressione, posso capirla senza assolutamente condividerla. Per la cronaca, Gabe Newell ha promesso informazioni sullo stato del progetto poco tempo dopo la presentazione di Half-Life 2 all'E3.

    Tutto questo per sottolineare l'opinione che ho espresso nel post precedente.

  22. #22
    Il Nonno L'avatar di vaitrafra
    Data Registrazione
    23-09-01
    Località
    Scandiano
    Messaggi
    6,024

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    ok, ma non capisco che differenza faccia sentire tutto ciò negli ultimi mesi prima della dara del rilascio piuttosto che 4 anni prima...capisco se tu ti trovassi di fronte al problema di riempire tutti i mesi 140 pagine di rivista, ma da videogiocatore....chettifrega?

  23. #23
    Il Fantasma L'avatar di Jarman
    Data Registrazione
    19-10-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    141

    Predefinito Re: [27/05/2003] La differenza tra hype e stile

    Aragorn ha scritto mer, 28 maggio 2003 15:07
    ok, ma non capisco che differenza faccia sentire tutto ciò negli ultimi mesi prima della dara del rilascio piuttosto che 4 anni prima...capisco se tu ti trovassi di fronte al problema di riempire tutti i mesi 140 pagine di rivista, ma da videogiocatore....chettifrega?
    Come videogiocatore mi interessa soprattutto il gioco, nessun dubbio. Il finale di Half-Life ha dato però origine a molti interrogativi, tra i quali la semplice domanda "E poi?". Bene, dal pomeriggio del 7 settembre del 1999 quella semplice domanda aspetta risposta!

    A parte le battute, mi sono anche chiesto quale sarebbe stato il livello tecnologico del seguito, quale sia stata la ragione per la quale abbiano abbandonato il motore su cui stavano lavorando (ovviamente non può essere il solo fatto che in 4 anni, partendo da zero, si scriva un motore migliore che in 2 partendo da quello di Half-Life - suppongo che anche altri fattori abbiano avuto il loro peso), quale applicativo avrebbe sostituito il vecchio Worldcraft. Alcune di queste domande rimarranno anche quando avrò finito Half-Life 2 per il semplice fatto che toccano aspetti interessanti del titolo del tutto estranei all'esperienza del giocarlo.

    Pubblicando il filmato dimostrativo su Source un anno fa avrebbero risposto a certe domande, che tra l'altro non sono solo mie: le edizioni per collezionisti dei giochi hanno un notevole successo proprio perché rispondono a questo genere di interrogativi.

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato