+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: Cecitą - Josč Saramago

  1. #1
    Lo Zio L'avatar di tode87
    Data Registrazione
    28-12-02
    Localitą
    reggio emilia
    Messaggi
    2,135

    Predefinito Cecitą - Josč Saramago



    In una cittą qualunque, di un Paese qualunque, un automobilista č fermo al semaforo, in attesa del verde, quando si accorge di perdere la vista. All'inizio pensa si tratti di un disturbo passeggero, ma non č cosģ. Gli viene diagnosticata una malattia sconosciuta: un "mal bianco" che avvolge le vittime in un candore luminoso, simile a un mare di latte. Non si tratta di un caso isolato: č l'inizio di un'epidemia che colpisce progressivamente tutta la cittą e l'intero Paese. I ciechi vengono rinchiusi in un ex manicomio e costretti a vivere nel pił totale abbrutimento da chi non č stato ancora contagiato.

    capolavoro. l'autore tra l'altro č stato premio nobel per la letteratura nel 98 (mi pare).. qualcuno l'ha letto?

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Obi-Fran Kenobi
    Data Registrazione
    16-11-01
    Localitą
    Prato Marittima
    Messaggi
    17,604

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    Mi sono solo stati raccontati alcuni episodi e mi hanno colpito molto. Da quello che ho capito č un'agghiacciante analisi della natura umana.

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di unkle
    Data Registrazione
    19-02-02
    Localitą
    Vermillion Sands
    Messaggi
    7,009

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    tode87 ha scritto mar, 23 novembre 2004 alle 13:02


    In una cittą qualunque, di un Paese qualunque, un automobilista č fermo al semaforo, in attesa del verde, quando si accorge di perdere la vista. All'inizio pensa si tratti di un disturbo passeggero, ma non č cosģ. Gli viene diagnosticata una malattia sconosciuta: un "mal bianco" che avvolge le vittime in un candore luminoso, simile a un mare di latte. Non si tratta di un caso isolato: č l'inizio di un'epidemia che colpisce progressivamente tutta la cittą e l'intero Paese. I ciechi vengono rinchiusi in un ex manicomio e costretti a vivere nel pił totale abbrutimento da chi non č stato ancora contagiato.

    capolavoro. l'autore tra l'altro č stato premio nobel per la letteratura nel 98 (mi pare).. qualcuno l'ha letto?
    Si, mi č piaciuto moltissimo.
    Molto particolare, Saramago sa rendere bene con la sua prosa le immagini grottesche di questo romanzo.
    Sarebbe interessante una trasposizione cinematografica......
    Di Saramago ti consiglio "Il vangelo secondo Gesł", un romanzo sulla vita del cristo dalla nascita alla morte, raccontato da un punto di vista molto, molto particolare.



  4. #4
    Lo Zio L'avatar di tode87
    Data Registrazione
    28-12-02
    Localitą
    reggio emilia
    Messaggi
    2,135

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    unkle ha scritto mar, 23 novembre 2004 15:03
    tode87 ha scritto mar, 23 novembre 2004 alle 13:02


    In una cittą qualunque, di un Paese qualunque, un automobilista č fermo al semaforo, in attesa del verde, quando si accorge di perdere la vista. All'inizio pensa si tratti di un disturbo passeggero, ma non č cosģ. Gli viene diagnosticata una malattia sconosciuta: un "mal bianco" che avvolge le vittime in un candore luminoso, simile a un mare di latte. Non si tratta di un caso isolato: č l'inizio di un'epidemia che colpisce progressivamente tutta la cittą e l'intero Paese. I ciechi vengono rinchiusi in un ex manicomio e costretti a vivere nel pił totale abbrutimento da chi non č stato ancora contagiato.

    capolavoro. l'autore tra l'altro č stato premio nobel per la letteratura nel 98 (mi pare).. qualcuno l'ha letto?
    Si, mi č piaciuto moltissimo.
    Molto particolare, Saramago sa rendere bene con la sua prosa le immagini grottesche di questo romanzo.
    Sarebbe interessante una trasposizione cinematografica......
    Di Saramago ti consiglio "Il vangelo secondo Gesł", un romanzo sulla vita del cristo dalla nascita alla morte, raccontato da un punto di vista molto, molto particolare.


    di trasposizioni cinematografiche non ho notizie, ma il mese prossimo mi vo a vedere la trasposizione teatrale che pare essere molto valida..
    del vangelo secondo gesł avevo letto di critiche da parte del vaticano: faccio subito un salto in biblioteca

    p.s.: obi, leggitelo

  5. #5
    Shogun Assoluto L'avatar di Mr Yod
    Data Registrazione
    07-10-03
    Localitą
    Atlantide
    Messaggi
    33,991

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    salvataggio apocafud

  6. #6
    Lo Zio L'avatar di Toru Watanabe
    Data Registrazione
    18-06-05
    Localitą
    Tokyo Blues
    Messaggi
    3,420

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    ho aperto tempo fa un topic su Saramago. Non fu cagato molto.
    Cecitą č un capolavoro, stupendo l'Uomo duplicato, meno ispirato Tutti i nomi. Per ora non ho letto altro. Cecitą č straconsigliato

  7. #7
    TGM Sparring SPIETATO L'avatar di sava73
    Data Registrazione
    03-02-04
    Localitą
    Roma
    Messaggi
    34,917

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    alcune impressioni cosi' a caldo ed in ordine di comparizione

    - non mi piace la maniera ( tecnica ) di Saramago di gestire i dialoghi, senza virgolette, ma semplicemente con un maiuscolo all'interno della frase, bho, proprio "a pelle" non da "aria" alla pagina.

    + mi piace che dopo pochissime righe si entra subito nel vivo della storia, tanto che dopo poche pagine viene da chiedersi: "ma se ha gią č successo tutto questo, cosa caz** altro puo' succedere ora??"

    + mi piace il forte senso di "metafora" che si respira nelle varie situazioni, e gią mi sto affezionando ai personaggi ( capisco cosa possa essere piaciuto a [email protected], ma non a Nevade )

    - forse pero' intravedo anche cosa non č piaciuto a Olengard... la generalizzazione dei contenuti a volte potrebbe rasentare il "banale".

    - certo che di coerenza ce ne vorrebbe un po' di piu'. Scemi, brutti e cattivi: alla faccia dell'originalitą! ( Parlo di come l'autore veda l'esercito e come lo faccia "agire" bah ).

    + all'inizio forse non si capisce chi sia il vero protagonista: il male? il dottore? il primo cieco? ... NO, la moglie del Dottore! E che gran personaggio! Lontana dalla santita' ma cosi' dolce e caritavele č la vera "anima" del romanzo.

    - a tratti ( nella parte centrale e anche verso la fine ) la narrazione procede lenta per lasciare spazio ( troppo ) alle digressioni psicologiche ( inevitabili ).

    + la trama possiede un'attrattivitą davvero unica, la voglia di saperne di piu' e di conoscerne gli sviluppo ha la meglio sulle sbavature che pure ci sono.

    - certo giochini sematici sul non vedere ce ne sono, e vengono pure "citati", ma male imho. Occasione persa.

    - sti cavolo de dialoghi "interni" al periodo proprio non li sopporto. Tendono a farti confondere chi sta parlando.

    + i personaggi esistono al di fuori dei loro nomi ( che nonvengono mai mai mai citati ) la metafora č forte in Saramago [cit.]

    + Olengatto riprendi in mano questo libro. Le prime 100 pagg sono di sicuro il momento peggiore ( per molti dei "meno" che leggi qui sopra ) ma dopo il romanzo decolla, se non nella trama, che rimane un po' ferma su se stessa, nei contenuti emozionali ( dicui tanto parla Nevade senza saperlo nemmeno lui )

    + Bello. Sģ. Bello davvero.

    - certo Saramago a votle fa lo sborone

    + ma perchč Nevade apprezza tanto questo ... e non ha visto niente in La Strada??? sono due romanzi davvero molto simili, inquietanti e che fanno pensare.


    Insomma alla fine č davvero un gran bel romanzo, coi suoi piccoli difetti, ma un'opera di assoluto rilievo che merita di essere letta. La riassumo cosi': piena di spunti e molto metaforica!

  8. #8
    Il Nonno L'avatar di Alfio
    Data Registrazione
    04-10-01
    Localitą
    S.B.T.
    Messaggi
    6,605

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    io ho letto il "seguito" di cecitą: saggio sulla luciditą. L ho trovato fantastico, ve lo consiglio, anche se sarebbe stato pił appropiato leggerlo prima delle elezioni, anzi tutti gli italiani avrebbero dovuto leggerlo, chi sa se non sarebbe accaduto lo stesso, eccezionale evento. Comunque se non si era capito adoro saramago pur avendo letto solo 3 libri. Al contrario di toru ho apprezzato anche tutti i nomi mentre oggetto quasi non penso sia allo stesso livello

  9. #9
    Nevade
    ospite

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    Perchč questo ha una TRAMA che č anche articolata benissimo, la Strada č un collage di scene bianche unite solo dagli scarni dialoghi di due personaggi abbastanza caratterizzati ma non abbastanza da poter "reggere" un libro senza un intreccio narrativo.

  10. #10
    TGM Sparring SPIETATO L'avatar di sava73
    Data Registrazione
    03-02-04
    Localitą
    Roma
    Messaggi
    34,917

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    Citazione Originariamente Scritto da Alfio Visualizza Messaggio
    io ho letto il "seguito" di cecitą: saggio sulla luciditą. L ho trovato fantastico, ve lo consiglio, anche se sarebbe stato pił appropiato leggerlo prima delle elezioni, anzi tutti gli italiani avrebbero dovuto leggerlo, chi sa se non sarebbe accaduto lo stesso, eccezionale evento. Comunque se non si era capito adoro saramago pur avendo letto solo 3 libri. Al contrario di toru ho apprezzato anche tutti i nomi mentre oggetto quasi non penso sia allo stesso livello
    ...cioč il romanzo "continua" ???

    Citazione Originariamente Scritto da Nevade Visualizza Messaggio
    Perchč questo ha una TRAMA che č anche articolata benissimo, la Strada č un collage di scene bianche unite solo dagli scarni dialoghi di due personaggi abbastanza caratterizzati ma non abbastanza da poter "reggere" un libro senza un intreccio narrativo.
    non sono d'accordo ma rispetto la tua opinione.

  11. #11
    Nevade
    ospite

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    io no


  12. #12
    Il Nonno L'avatar di Alfio
    Data Registrazione
    04-10-01
    Localitą
    S.B.T.
    Messaggi
    6,605

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    no non č che sia un sequel, la storia non c'entra niente ma saramago fa pił volte riferimento a come gli eventi che si verificano in questo (ovvero che tutta la popolazione, senza premeditazione, vota scheda bianca alle elezioni e succede un putiferio) siano collegati in qualche modo ad "una strana cecitą" che colpģ i cittadini di quella cittą

  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di showa
    Data Registrazione
    19-10-03
    Localitą
    Romagna
    Messaggi
    30,480

  14. #14
    King Elessar
    ospite

    Predefinito Re: Cecitą - Josč Saramago

    Finito. Ottimo libro, lo stile č molto peculiare, alla fine, neanche cosģ difficile da seguire, una volta entrati nell'ottica ()
    La moglie del medico č un personaggio ottimo, ma anche la donna con gli occhiali scuri e il ladro di macchine non ci scherzano. E' incredibile come a partire dalle conseguenze pił banali della cecitą si possa arrivare in maniera verosimile a tutto quello che succede successivamente (anche se a un certo punto alcuni sviluppi diventano prevedibili).

    Perplessitą, tanto per il gusto di criticare: che vengono introdotti a fare i telefoni nelle camerate se poi non vengono utilizzati mai? l'atteggiamento dell'esercito mi pare esageratamente cattivo, in certi punti. E poi non ho capito perchč dovessero riunirsi i personaggi dello studio iniziale... potevano pure ricombinarsi in maniera pił casuale.

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice HTML č Disattivato