Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Le opere di DarkAlien

  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    07-10-01
    Località
    Abruzzo e dintorni
    Messaggi
    9,248

    Predefinito Le opere di DarkAlien

    Botti di fine anno

    Pare che per festeggiare in modo forbito
    con un po’ di folclore
    un anno ormai finito
    ci voglia solo del rumore
    così a fine annata
    senza paura e in modo ardito
    si spara anche una cannonata
    per soddisfare il proprio udito tra mortaretti e fuochi vari
    si lascia il vecchio anno
    salutando con gli spari
    la venuta del nuovo anno però qualcuno certo disgraziato
    non ha ancora capito
    che il botto esagerato
    gli può togliere almeno un dito

  2. #2
    Lo Zio L'avatar di gangio
    Data Registrazione
    09-08-02
    Località
    Forum TGMOL
    Messaggi
    1,773

    Predefinito Re: Botti di fine anno

    caruccia

  3. #3
    Lo Zio
    Data Registrazione
    26-08-02
    Località
    nella globalità
    Messaggi
    1,785

    Predefinito Re: Botti di fine anno

    bella, mi è piaciuta molto

    [size=0.5]anche se mi è tornato in mente quel pezzente che a praga mi ha lanciato un raudo in mezzo ai piedi! se lo avessi visto in faccia altro che dedicargli una poesia...[/size]

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito Una rosa per te - foto

    DarkAlien ha scritto sab, 11 dicembre 2004 alle 14:00

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito Intossicazioni sperimentali - poesia

    DarkAlien ha scritto ven, 13 maggio 2005 alle 22:56
    Ho il cuore dislocato

    slogato alla caviglia, sgambettato

    caduto e riciclato in altra locazione

    ma l'affetto chi lo paga?

    Stanza sgombera dal silenzio

    si riempie piano con del grido

    d'ombra mi ammantello

    lei non è lei non è

    abita in un condominio parallelo

    con dominio spazio lumevole

    dammi i tuoi occhi

    dammi i tuoi balocchi

    lumevole, le nubi volano.

  6. #6
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito Intossicazioni II - poesia

    DarkAlien ha scritto ven, 13 maggio 2005 alle 22:57
    Pioggia inonda sul mio letto, in onda,

    Mare umido di te sniffo le lenzuola

    Fuori nebbie soffocate dal sole

    I tuoi occhi a sudare sulle guance

    Spingimi la bocca adesso.

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito In tossi mentali - poesia

    DarkAlien ha scritto ven, 13 maggio 2005 alle 22:59
    Chiudimi come parentesi in te

    Quando apro le gambe come sonda sono i tuoi occhi

    Appannati come in acque profonde al sole sbucato

    Una sensuale orda di specchi si affaccia riflessa

    Un cogli, raccogli come coniglio, un corri corri generale

    Intossicati da fatine verdi

    Mente allucinata non corrisponde più ai comandi

    Per accorciare le distanze userò la fisica quantistica

    LSD Lasciami Solo Domani.

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito Cicatrice - poesia

    DarkAlien ha scritto ven, 08 luglio 2005 alle 09:07
    Siamo sempre lì a riparare ferite,

    mettere le dita nella piaga

    per cercare di ripiegarla

    con gesto magico

    decongestionarla

    a ricostruire e restaurare

    perché è così facile farsi del male

    passando intere vite

    cercando di rimediare.

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito ----\\\[email protected] (sa di come se fosse coma) - poesia

    DarkAlien ha scritto dom, 02 ottobre 2005 alle 20:51
    Sa di come se fosse coma

    quel tuo dormire che acclama

    siccome la notte scorsa

    non ti ho trascorsa


    scorsa di vista ma persa

    d’altronde la rosa

    che prima fu margherita

    dei resti tuoi la terra

    non racconta più nulla


    non è mica che voli via

    neanche vali ma veli

    veli quel viso amica

    a vestirti troppo gli occhi

    già tanto ricoperti


    e la luna e la tutina

    quel travestimento che indossi

    se io fossi o sono paradosso

    ci prendi in giro

    e ti gira la testa

    a volteggiare le spalle

    perché me le volti


    alle volte io penso

    che tutto è un segno

    del destino che insegna.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato