+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 29

Discussione: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Ormai non passa giorno senza qualche clamorosa rivelazione su Electronic Arts e la sua recente e forsennata bulimia da acquisti: prima l'accordo in esclusiva con NFL e AFL, un analogo tentativo andato a male con la NBA, poi l'accordo esclusivo della durata di quindici anni con ESPN (notizia di oggi), a seguire un reality show ispirato ai Sims (editoriale di ieri), quindi l'apertura di una etichetta musicale in collaborazione con Cherry Lane, a seguire l'acquisto del venti per cento delle azioni Ubisoft, e infine il tentativo sempre più pressante di impossessarsi di Digital Illusions CE. Tutto questo in poco, pochissimo tempo.
    Per quanto mi sforzi, non riesco a togliermi dalla mente l'inquietante immagine del presidente di EA che, dall'alto del suo mega ufficio con doppia pianta di ficus e acquario impiegatizio, urla, con le mani al cielo, la bava alla bocca e gli occhi iniettati di sangue «io difenta patrone ti monto»!
    Facezie a parte, è innegabile che siamo di fronte a qualcosa di assolutamente inedito nel settore dell'entertainment. Non credo che ad EA interessi solo produrre più giochi sportivi di chiunque altro, o controllare una piccola software house che ha all'attivo un paio di titoli di successo. Limitarsi ad osservare le singole azioni non aiuta a definire un quadro complessivo; il disegno che si intravede sullo sfondo è piuttosto chiaro, ed è lo stesso Gerhard Florin, direttore della divisione europea, a definirne meglio i contorni: «EA punta a diventare il più grande produttore di entertainment nel mondo», ponendosi in competizione diretta con la corazzata Disney.
    E chi li ferma più, questi? Forte di un fatturato di tre miliardi di dollari (anche se lontano dai trenta di Topolino) lo scorso anno, e decine di milioni di videogiochi venduti nel solo 2004, EA può fare praticamente quello che vuole. Il che, non lo nascondo, un po' mi spaventa. Forse è vero che il futuro sta davvero nella convergenza tra i diversi settori dell'intrattenimento: musica, cinema, televisione, videogiochi, sport... La potenza delle console di nuova generazione («che permetteranno di avere un prodotto di qualità come Finding Nemo, però interattivo» - sempre parole di Florin) aiuterà sicuramente a fondere mondi apparentemente diversi e lontani, che in questi mesi stanno cominciando a sfiorarsi appena. E se le cose vanno avanti di questo passo, possiamo stare certi che il logo Electronic Arts sarà presente praticamente ovunque.

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Joker
    Data Registrazione
    28-11-01
    Messaggi
    15,106

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    una cosa soltanto mi vien da dire...




    BRRRRRRRRR




  3. #3
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di four-two
    Data Registrazione
    14-01-04
    Messaggi
    21,951

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Non é detto.

    Di fronte a questa terribile possibilità si parrano da una parte la fiertà nipponica (anche se i soldi fanno gola non credo che EA riuscirà mai a mettersi quelli in tasca), la vigilanza europea (le leggi antitrust da noi hanno ancora qualche valore, mica come nei state; alla Micro ne sanno qualcosa....) e anche gli sviluppatori (i grandi giochi si fanno con grandi persone, ok licenze e soldi ma quando gli sviluppatori si saranno stufati dei produttori....).

    Io resto ottimista, se non prima o poi la globalizzazione toccherà anche tutte le reti telematiche e li ci penseranno i nostri cari amici hacker ...

    ...SI, VANXLLIZIAMO IL SISTEMAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. #4
    La Nebbia L'avatar di magomerlano
    Data Registrazione
    22-01-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    17

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Confesso che personalmente non sono molto "sensibile" al problema della scarsa concorrenza, cioè capisco il ragionamento che c'è dietro, però mi pare che troppe volte si dipinga il diavolo più brutto di come effettivamente è.

    Però, a parte questo, vorrei proporre uno spunto alternativo con questa provocazione: se proprio devo prendermela con qualcuno, scelgo coloro che accettano di CEDERE l'esclusiva di certi diritti, piuttosto che quelli che cercano di comprarla.

    Insomma, pensate che il monopolio delle simulazioni NFL sia una cosa brutta? Io non ne sono convinto al 100% (mi sembra peggio la guerra di religione FIFA-PES, per dire), però se lo fossi me la prenderei con l'avida Lega, piuttosto che non con la EA!

    m.

  5. #5

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Si diceva così anche della Microsoft, ma poi l'AntiTrust l'ha fatta tornare coi piedi per terra.

    Sicuramente se la starà già ridendo, pensando alle multe astronomiche che tra qualche anno potrà comminare alla EA...

    Alla fine le grandi aziende servono anche a questo: spillargli soldi.

    Ciauz!


  6. #6
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    io sono sinceramente preoccupato.

    possiamo anche tranquillamente disquisire sui colpevoli (i proprietari delle licenze che vengono cedute, i capoccia delle soft house che accettano di vendere, il grande fratello EA).
    fatto sta che preferirei non restasse solo l'antitrust a combattere l'egemonia di futuribile unico produttore globale. preferirei vedere una fertile lotta sul fronte delle idee, dei contenuti, piuttosto che su quello dei diritti e dei dollari.

    spero che resti in piedi qualcuno con la voglia di rischiare.

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    xam ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 13:29

    spero che resti in piedi qualcuno con la voglia di rischiare.
    Giusto giusto la T2 perchè ha prodotti di valore... e poi? Se si pensa al rischio Ubi che ha le esclusive dei giochi di Mr Clancy...
    Ah già poi i giapponesi... se non ci è riuscita Microsoft non ci riesce nessuno. Preferiscono andare in fallimento loro.

  8. #8
    Il Puppies L'avatar di PowerOric
    Data Registrazione
    11-12-04
    Località
    Bari
    Messaggi
    516

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    L'importante è che faccia giochi come si deve... se un prodotto è valido, lo compro, sennò lo lascio sugli scaffali (ma nell'era del digitale e degli acquisti on-line esistono ancora gli scaffali???) indipendentemente che lo produca EA o no...

    ... diciamoci la verità: la volontà di espandersi e di dominare (in due parole si tradurrebbe in "capitalismo"??) è propria del genere umano e non solo di quello... gli alberi più alti vanno verso il sole e verso il cielo, gli altri muoiono o diventano sottobosco, funghi, i leoni hanno il loro capobranco che diventa tale dopo lotte sanguinarie con i suoi antagonisti, idem per le alci che si prendono a cornate... e gli uomini??? avete mai sentito parlare di nazioni che decidono di rinunciare autonomamente a parti di loro territori e possedimenti? chessò... se a Roma decidessero di regalare al comune limitrofo di Frascati (per dirne uno a caso) il quartiere di Tor Vattelappesca (inventato) solo perchè è pieno di delinquenti e di coatti? o se l'Italia decidesse di regalare il sud-tirolo agli austriaci??? secondo voi sarebbe possibile una cosa del genere???

    tornando alle software house, ai tempi dello Spectrum e del C64 c'era una software house che pagava così profumatamente i suoi dipendenti che questi giravano tranquillamente in Ferrari (era la IMAGINE? la ULTIMATE? ... uhmm, la memoria non mi accompagna, forse qualche storico di TGM se lo ricorderà!!), poi questa è fallita miseramente ... infine basta leggere gli articoli su TGM inerenti alla storia dei videogame per vedere che queste dinamiche (fusioni, acquisizioni, diritti, beghe legali infinite, richieste pretestuose) sono sempre esistite e sempre esisteranno...
    ... e poi, MICROSOFT non è monopolista? SONY e NINTENDO non cercano di diventare monopolisti? e la COCA COLA???

  9. #9
    L'Onesto L'avatar di cesek
    Data Registrazione
    20-03-03
    Località
    Manhattan
    Messaggi
    1,184

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Perfettamente d'accordo con PowerOric. Qui tutti a rabbrividire e storcere il naso, non si sa il perchè. A parte il discorso dell'espansione,che come si diceva qui sopra,è parte integrante nel Dna umano e animale, e poi che male c'è?

    La EA produce dei giochi belli, sportivi e non. Quindi perchè rabbrividire davanti al fatto che voglia diventare la numero uno nell'entertainment?

    Io non bevo pepsi perchè non voglio il monopolio di coca-cola. Io bevo coca-cola perchè è piu' buona. Poi non mi frega niente se il suo CEO vuole espandersi e conquistare anche Marte.

    Voi, al posto del Presidente EA cosa fareste? Un Fifa 2006 con Cacace e Grattuso o una simulazione che si avvicini sempre piu' alla realta, spendendo ovviamente soldi per i diritti?

  10. #10
    Il Puppies L'avatar di headlong78
    Data Registrazione
    09-09-04
    Località
    Provincia di Brescia
    Messaggi
    765

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    E la storia raccontata nel musical dei Queen si avvicina sempre di più ..

    http://queenonline.com/wewillrockyou/

    All we hear is, radio E-A, radio E-A
    All we hear is, radio E-A
    E-A what's new
    E-A, Someone still loves youuu!! (pochi però)!

    Toh, cos'è quella cosa con le pagine! Un libro .. Va che bello, quasi quasi me lo leggo ...

  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di ViKtor
    Data Registrazione
    28-06-03
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    20,749

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    cesek ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:03
    Perfettamente d'accordo con PowerOric. Qui tutti a rabbrividire e storcere il naso, non si sa il perchè. A parte il discorso dell'espansione,che come si diceva qui sopra,è parte integrante nel Dna umano e animale, e poi che male c'è?

    La EA produce dei giochi belli, sportivi e non. Quindi perchè rabbrividire davanti al fatto che voglia diventare la numero uno nell'entertainment?

    Io non bevo pepsi perchè non voglio il monopolio di coca-cola. Io bevo coca-cola perchè è piu' buona. Poi non mi frega niente se il suo CEO vuole espandersi e conquistare anche Marte.

    Voi, al posto del Presidente EA cosa fareste? Un Fifa 2006 con Cacace e Grattuso o una simulazione che si avvicini sempre piu' alla realta, spendendo ovviamente soldi per i diritti?
    stai esagerando. E' vero che in un mondo globalizzato i videogiochi, industria dal fatturato consolidato ormai da anni, non possono non adeguarsi a determinate leggi di mercato, ma pensare alla EA come una superpotenza in grado di annichilire altre software house un po' mi spavenata...
    Vogliamo considerare il videogioco arte? Bene, l'arte è l'espressione di chiunque abbia le capacità di farla e nessun artista può soffocare le idee e le prospettive di altri.

  12. #12
    Il Nonno L'avatar di [MiStO]
    Data Registrazione
    18-11-01
    Località
    Montpellier, France
    Messaggi
    4,518

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    da una parte direi che non è un bene,così come non è un bene qualsiasi situazione di monopolio in qualsiasi settore(per ovvi motivi di concorrennza libertà e pluralità di offerta).
    ma d'altra parte credo si continuerebbe ad agire come si è sempre fatto:se un prodotto merita lo si compra altrimenti resta a marcire sugli scaffali.è l'unico potere che abbiamo(noi consumatori/fruitori) e quindi bisogna usarlo bene e sfruttarlo più che si può!
    se ea fa giochi bellissimi,bene!,li compro,ma può avere tutte le licenze che vuole e può far anche venire maradona a casa mia a tentare di convincermi,che continuerò a comprare(e mai come in questo caso originale vuol dire supportare) pes4 rispetto a fifa 2005...

  13. #13
    L'Onesto L'avatar di cesek
    Data Registrazione
    20-03-03
    Località
    Manhattan
    Messaggi
    1,184

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    ViKtor ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:48
    cesek ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:03
    Perfettamente d'accordo con PowerOric. Qui tutti a rabbrividire e storcere il naso, non si sa il perchè. A parte il discorso dell'espansione,che come si diceva qui sopra,è parte integrante nel Dna umano e animale, e poi che male c'è?

    La EA produce dei giochi belli, sportivi e non. Quindi perchè rabbrividire davanti al fatto che voglia diventare la numero uno nell'entertainment?

    Io non bevo pepsi perchè non voglio il monopolio di coca-cola. Io bevo coca-cola perchè è piu' buona. Poi non mi frega niente se il suo CEO vuole espandersi e conquistare anche Marte.

    Voi, al posto del Presidente EA cosa fareste? Un Fifa 2006 con Cacace e Grattuso o una simulazione che si avvicini sempre piu' alla realta, spendendo ovviamente soldi per i diritti?
    stai esagerando. E' vero che in un mondo globalizzato i videogiochi, industria dal fatturato consolidato ormai da anni, non possono non adeguarsi a determinate leggi di mercato, ma pensare alla EA come una superpotenza in grado di annichilire altre software house un po' mi spavenata...
    Vogliamo considerare il videogioco arte? Bene, l'arte è l'espressione di chiunque abbia le capacità di farla e nessun artista può soffocare le idee e le prospettive di altri.
    Non penso che EA stia soffocando Activision, Ubisoft o Vivendi tanto per citarne alcuni. Non ci sarà mai un monopolio nel settore "intrattenimento". Abituati alla Disney, smentiamo subito andando a vedere le pellicole della Pixar. Abituati ad IE, ci prendiamo Mozilla.
    La parola monopolio l'avete usata voi, non io.

  14. #14
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    vedo che siete ottimisti e la posizione di monopolio non vi preoccupa.
    ebbene, una volta che ea sarà riuscita a stritolare tutto e tutti (se riuscirà a farlo), pensate che punti all'innovazione oppure che mandi avanti una politica basata su una diminuzione dei costi di produzione, sull'acquisto di licenze e sulla riproposizione di meccaniche di gioco ampiamente collaudate?
    non pensate che possa finire per diventare la hollywood del mondo dei vg?


  15. #15
    Il Nonno L'avatar di [MiStO]
    Data Registrazione
    18-11-01
    Località
    Montpellier, France
    Messaggi
    4,518

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    xam ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 15:15
    vedo che siete ottimisti e la posizione di monopolio non vi preoccupa.
    ebbene, una volta che ea sarà riuscita a stritolare tutto e tutti (se riuscirà a farlo), pensate che punti all'innovazione oppure che mandi avanti una politica basata su una diminuzione dei costi di produzione, sull'acquisto di licenze e sulla riproposizione di meccaniche di gioco ampiamente collaudate?
    non pensate che possa finire per diventare la hollywood del mondo dei vg?

    beh,arrivati a quel punto,non sarei tanto sicuro del successo di una simile "produzione" di vg.Anzi,penso che molti(o almeno,io si) smetterebbero di comprare(magari dandosi alla pirateria,da non sottovalutare) questi prodotti...

  16. #16
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Mi sembra sbagliato parlare delle qualità di un video gioco prodotto da EA, in questa situazione.
    Qui non si tratta di capire se loro faranno giochi più belli di Ubisoft, quanto di capire che EA vuole essere l'unica a fare videogiochi.
    Dopo, questi discorsi non avranno più senso, che ci piaccia o meno.
    Quello che sto notando è che EA sta cercando di fare terra bruciata intorno agli altri e questo non comporta sicuramente benifici per noi...
    Sta cercando di accaparrarsi tutte le licenze disponibili e poichè la licenza dei titoli di Tom Clancy è nelle mani di Ubisoft si è accaparrata tutta la Ubisoft.
    Mi sembra triste e sbagliato parlare solo della qualità dei loro futuri giochi...

  17. #17
    Il Nonno L'avatar di [MiStO]
    Data Registrazione
    18-11-01
    Località
    Montpellier, France
    Messaggi
    4,518

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    hansolo ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 15:42
    Mi sembra sbagliato parlare delle qualità di un video gioco prodotto da EA, in questa situazione.
    Qui non si tratta di capire se loro faranno giochi più belli di Ubisoft, quanto di capire che EA vuole essere l'unica a fare videogiochi.
    Dopo, questi discorsi non avranno più senso, che ci piaccia o meno.
    Quello che sto notando è che EA sta cercando di fare terra bruciata intorno agli altri e questo non comporta sicuramente benifici per noi...
    Sta cercando di accaparrarsi tutte le licenze disponibili e poichè la licenza dei titoli di Tom Clancy è nelle mani di Ubisoft si è accaparrata tutta la Ubisoft.
    Mi sembra triste e sbagliato parlare solo della qualità dei loro futuri giochi...
    forse hai ragione,ho un pelino divagato...
    allora riprendiamo la retta via:ea non mi preoccupa + di tanto.
    microsoft era(lo è ancora, ma la situazione si sta evolvendo...) a tutti gli effetti la dominatrice degli os domestici,ma questo non ha impedito lo sviluppo e la diffusione di linux,che anzi guadagna sempre + consensi!
    Quando la massa ha deciso di chiudere con determinati tipi di vgiochi(vedi avventure grafiche),sono entrati in campo appassionati che,grazie a flash,hanno riportato in vita il genere,spesso con risultati sorprendenti!
    quindi:voglio essere ottimista!

  18. #18
    La Nebbia L'avatar di Spaceman Spiff
    Data Registrazione
    02-03-02
    Località
    Montreal (CA)
    Messaggi
    135

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    cesek ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:03



    La EA produce dei giochi belli, sportivi e non. Quindi perchè rabbrividire davanti al fatto che voglia diventare la numero uno nell'entertainment?

    Io non bevo pepsi perchè non voglio il monopolio di coca-cola. Io bevo coca-cola perchè è piu' buona. Poi non mi frega niente se il suo CEO vuole espandersi e conquistare anche Marte.

    Voi, al posto del Presidente EA cosa fareste? Un Fifa 2006 con Cacace e Grattuso o una simulazione che si avvicini sempre piu' alla realta, spendendo ovviamente soldi per i diritti?
    Può essere così, ma non dimenticare che su console la serie sportiva ESPN NHL/NFL/NBA/NCAA 2K5 rulla di brutto e le suona di santa ragione ala controparte EA...
    Adesso, se i diritti dal 2006 diventeranno soltanto della EA che fine faranno questi BELLISSIMI GIOCHI?? Probabilmente nel caso in cui gli sviluppatori facciano uscire il gioco, avremo comunque nomi distorti e la fine dell' interfaccia grafica, del commento e insomma di tutto quanto faceva grande questo gioco... e questo NON VA BENE !!!!


    Quote:
    E se le cose vanno avanti di questo passo, possiamo stare certi che il logo Electronic Arts sarà presente praticamente ovunque.
    Mi pare che già adesso le cose stiano andando in questo senso... in un paese come il nostro dove comunque il videogioco è sempre prodotto di nicchia e gli investimenti esigui vedi cartelloni pubblicitari agli stadi, pubblicità in TV, alla Radio... sulla Gazzetta, sui vari quotidiani e Magazine.... OVUNQUE

    Negli Stati Uniti c'è gia anche un Autodromo di loro proprietà ed una gara facente parte del circuito NASCAR - figuriamoci...


  19. #19

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    La cosa mi preoccupa solamente per il fatto che la EA non ha nè una politica di prezzi onesta, nè un'occhio di riguardo verso i portafogli dei clienti...
    Tanto per citare un concorrente, i titoli Ubisoft spesso e volentieri hanno prezzi ribassati rispetto alla media e, relativamente in fretta, passano in collana economica, a prezzi più che onesti...
    La EA invece ha sempre venduto giochi a prezzi molto alti: inoltre "odia" i giochi budget. Non concede licenze alle riviste e fa aspettare anni prima di mettere giochi in serie economica, che poi è una delle più care in assoluto (prezzo di listino, 20 euro contro i 10, massimo 15, delle altre software house).
    Lo noto anche nelle grandi catene videoludiche come Media World o EB Games: i prodotti EA sono quelli più difficili da trovare a prezzi ribassati, al contrario degli altri che con il passare del tempo vengono svalutati. Tanto per fare un esempio, Need For Speed Underground 1, nonostante sia già uscito il 2, viene venduto da tutte le catene ancora a 45 e rotti euro...

  20. #20
    ospite

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    («che permetteranno di avere un prodotto di qualità come Finding Nemo, però interattivo» - sempre parole di Florin)

    un pò tipo i filmati di Final Fantasy ma in tempo reale per ps2...

  21. #21
    L'Onesto L'avatar di TInda
    Data Registrazione
    17-04-03
    Località
    dentro a un "bosco"!?!...che nessuno aveva voglia di abitare.
    Messaggi
    1,492

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    ea---->la microsoft dei videogiochi.

    cosa ancora più inquietante microsoft compra ea....

  22. #22
    Lo Zio L'avatar di mattoxo
    Data Registrazione
    12-09-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,159

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    keiser ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 12:52
    Per quanto mi sforzi, non riesco a togliermi dalla mente l'inquietante immagine del presidente di EA che, dall'alto del suo mega ufficio con doppia pianta di ficus e acquario impiegatizio, urla, con le mani al cielo, la bava alla bocca e gli occhi iniettati di sangue «io difenta patrone ti monto»!


    keiser ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 12:52
    E chi li ferma più, questi? Forte di un fatturato di tre miliardi di dollari (anche se lontano dai trenta di Topolino) lo scorso anno, e decine di milioni di videogiochi venduti nel solo 2004, EA può fare praticamente quello che vuole.


    prima o poi sarebbe successo era solo qustione di tempo.


    Purtroppo anche io le cose le vedo molto grame non ci resta che attendere e sperare in bene

  23. #23
    Il Puppies L'avatar di Akiz91
    Data Registrazione
    29-04-04
    Località
    Rimini
    Messaggi
    376

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    Personalmente non mi interessa molto se EA vuole dominare il mondo videoludico, vedo software house tipo Codemasters e Ubisoft che sfornano dei bellissimi giochi a differenza di EA...

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di alexbilly
    Data Registrazione
    29-08-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    540

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    La EA vuole semplicemente esapndersi "eliminando" gli avversari... è nell'indole umana quindi, buona fortuna...
    TInda ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 20:38
    ea---->la microsoft dei videogiochi.

    cosa ancora più inquietante microsoft compra ea....
    ancora peggio... la EA potrebbe diventare la nuova Umbrella Corporation

    cesek ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:03
    Io bevo coca-cola perchè è piu' buona.
    Non sono completamente daccordo, è buona ma secondo me è troppo dolce, dopo un bicchiere sei costretto a prenderne un altro... fino a che non termina la bottiglia, ecco spiegato il successo

  25. #25
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [18/01/2005] A cosa punta davvero Electronic Arts?

    alexbilly ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 20:53
    cesek ha scritto mar, 18 gennaio 2005 alle 14:03
    Io bevo coca-cola perchè è piu' buona.
    Non sono completamente daccordo, è buona ma secondo me è troppo dolce, dopo un bicchiere sei costretto a prenderne un altro... fino a che non termina la bottiglia, ecco spiegato il successo
    Io più di un bicchiere non riesco, anche perchè poi se no sono giù rutti a non finire! (cavoli non esiste uno smile per i rutti! Non sapete dove trovarne uno?)

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato