Pag 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 104

Discussione: Scenes From A Memory [1999]

  1. #1
    La Borga L'avatar di S8
    Data Registrazione
    20-07-02
    Località
    LaMiaCasaInBrianza
    Messaggi
    12,817

    Predefinito Scenes From A Memory [1999]

    Una storia raccontata al ritmo del metronomo...



    Tracklist 77:12

    1. Regression 2:06
    2. Overture 1928 3:37
    3. Strange Deja Vu 5:13
    4. Through My Words 1:02
    5. Fatal Tragedy 6:49
    6. Beyond This Life 11:22
    7. Through Her Eyes 5:29
    8. Home 12:53
    9. The Dance of Eternity 6:13
    10. One Last Time 3:47
    11. The Spirit Carries On 6:38
    12. Finally Free 12:00

  2. #2
    Il Puppies L'avatar di griffith7
    Data Registrazione
    29-10-03
    Località
    Ade
    Messaggi
    432

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Primo Album con Rudees da adito ad una nuova fase della vita del gruppo.

    Se prima erano dei genii, ora con l'arrivo di Jordan è pienamente compensata anche la tastiera a livello degli altri strumenti.

    Ricordiamo solo che nei primi 3 album Moore ne ha fatte di liriche... la sua perdita ha fatto si che Petrucci e Portnoy ne facessero altre con però una persona di meno.
    Non voglio sminuire Derek, ma se fosse stato più egregio come tastierista non sarebbero passati quasi 2 anni per farne un altro di cd(FII).

    Ciao
    Griffith7


  3. #3
    Il Nonno L'avatar di Hatsu
    Data Registrazione
    17-09-01
    Località
    London, UK
    Messaggi
    4,520

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Dal mio punto di vista questo è il pezzo piu pregiato dei DT (lo so che alcuni non saranno d'accordo, però almeno converrete con me sul fatto che sia unico).
    Solita fantastica padronanza tecnica, ma questa volta esaltata dal quadro globale del disco...

    Il DVD live a NY, poi, è a mio avviso una perla, anche se eccede un po con le sequenze in bianco e nero...

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di Morandar
    Data Registrazione
    17-09-01
    Località
    Galleria Des Esseintes
    Messaggi
    4,250

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Il disco che mi ha cambiato la vita ed il modo di intendere l'arte, dico solo questo.

    Beyond this Life è la bibbia dell'assolo, oltre che una gemma imperdibile per testo e musica. Dance of Eternity è LA strumentale sborona ed assurda, ma così legata ad un concept immenso da risultare più che gradevole, necessaria. Le altre, tutte capolavori. Niente da dire, tra i 10 dischi migliori che io possa citare (ed ai primi posti!)...

  5. #5
    Shogun Assoluto L'avatar di uccio
    Data Registrazione
    24-07-04
    Località
    Appiano Gentile
    Messaggi
    29,725

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Concordo in pieno con Morandar.
    Una gemma assoluta, dal primo all'ultimo pezzo.
    Concept-album che abbina testi studiati nei minimi particolari ad una trama musicale irraggiungibile.
    Lo ritengo il vero manifesto dei DT, anche al di sopra di Images and Words.

  6. #6
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Ogni volta che lo sento mi lascia basito. Un masterpiece della composizione.

  7. #7
    Shogun Assoluto L'avatar di iseh
    Data Registrazione
    11-02-04
    Località
    la Brianza
    Messaggi
    29,119

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    uno dei pochi cd che ho etichettato come capolavoro. e come ogni capolavoro, secondo me ha un neo, che è la traccia numero 9

    che ci posso fare, non la sopporto, la salto ogni volta

    per il resto... praticamente perfetto in ogni punto, incredibile

  8. #8
    La Borga L'avatar di S8
    Data Registrazione
    20-07-02
    Località
    LaMiaCasaInBrianza
    Messaggi
    12,817

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    quelli che mi conoscono sanno che ascolto principalmente componimenti prive di parti cantate, ma devo dire che "Home" è una canzone che ascolto volentieri, forse la migliore dell'album per impatto vocale (passatemi il termine).

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di grizzly.13
    Data Registrazione
    29-01-02
    Località
    Prov. di Vicenza
    Messaggi
    2,609

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Questo disco mi piace moltissimo. Bello bello bello da ogni punto di vista. Tuttavia non riesco a capacitarmi di come, tral'intera discografia dei DM, riesca amare solo questo.

  10. #10
    La Borga L'avatar di dtpancio
    Data Registrazione
    17-06-02
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    10,916

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    strano..SFAM ha abbastanza diviso la critica, chi lo adora, e chi lo reputa una leccata di cu.lo per i fan..
    io sono tra gli osannatori, ma mi sembra strano che per il momento sono tutti della mia idea..

  11. #11
    Shogun Assoluto L'avatar di DT84
    Data Registrazione
    02-04-04
    Località
    Provincia di Lecco.
    Messaggi
    62,716

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Il disco che mi ha fatto conoscere e amare i DT... dico solo questo!

    Secondo me sfiora la perfezione!

    Quest'album ha diviso la critica in quanto contiene una quantità industriale di tecnica, quindi non è per tutti!

  12. #12
    L'Onesto L'avatar di Fates_Warning
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Santa Marinella(Roma)
    Messaggi
    1,115

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    griffith7 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 01:27
    Primo Album con Rudees da adito ad una nuova fase della vita del gruppo.

    Se prima erano dei genii, ora con l'arrivo di Jordan è pienamente compensata anche la tastiera a livello degli altri strumenti.

    Ricordiamo solo che nei primi 3 album Moore ne ha fatte di liriche... la sua perdita ha fatto si che Petrucci e Portnoy ne facessero altre con però una persona di meno.
    Non voglio sminuire Derek, ma se fosse stato più egregio come tastierista non sarebbero passati quasi 2 anni per farne un altro di cd(FII).

    Ciao
    Griffith7

    Sinceramente quando leggo ste cose, non le capisco. L'apporto di rudess in fase compositiva e di decisione è praticamente uguale a quello di myung. Cioè zero. Se vogliamo parlare di tecnica, ok, sicuramente è superiore a Moore, ma in quanto a incisività e come è riuscito a plasmare il suono dei dt non è sicuramente all'altezza. E' un gregario, ecco perchè l'han preso, perchè lì in mezzo, non so se ve ne siete accorti, comandano petrucci e portnoy. Sherinian non era certo un tipo malleabile ( e vorrei vedere, dato che non è l'ultimo arrivato...) e FII può non piacere (a me non piace granchè, ma l'ho sicuramente rivalutato sulla base di ciò che è venuto dopo) ma lì di certo c'ha messo la sua firma. Rudess nei cd in cui ha suonato, ditemi, in cosa ha lasciato il segno? Negli assoli?

  13. #13
    L'Onesto L'avatar di Fates_Warning
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Santa Marinella(Roma)
    Messaggi
    1,115

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    DT84 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 16:31
    Quest'album ha diviso la critica in quanto contiene una quantità industriale di tecnica, quindi non è per tutti!
    Io non credo che abbia diviso la critica per la quantità industriale di tecnica, è che effettivamente c'è chi lo giudica un capolavoro, e chi una bella mossa per rimettersi in sesto dopo lo sfortunato album precedente. Cosa che è ovviamente riuscita, visto l'impennata di popolarità che hanno avuto dopo. La quantità di tecnica non centra un cavolo: se un album è molto tecnico e bello, lo distingui cmq da un cd molte tecnico ma schifoso. Basta con la storia che non è per tutti: i dt vendono come ramazzotti in tutto il mondo, se non di più...
    Ovviamente tutto quanto scritto qui sopra è una mia personalissima opinione

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di DT84
    Data Registrazione
    02-04-04
    Località
    Provincia di Lecco.
    Messaggi
    62,716

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Fates_Warning ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 17:25
    DT84 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 16:31
    Quest'album ha diviso la critica in quanto contiene una quantità industriale di tecnica, quindi non è per tutti!
    Io non credo che abbia diviso la critica per la quantità industriale di tecnica, è che effettivamente c'è chi lo giudica un capolavoro, e chi una bella mossa per rimettersi in sesto dopo lo sfortunato album precedente. Cosa che è ovviamente riuscita, visto l'impennata di popolarità che hanno avuto dopo. La quantità di tecnica non centra un cavolo: se un album è molto tecnico e bello, lo distingui cmq da un cd molte tecnico ma schifoso. Basta con la storia che non è per tutti: i dt vendono come ramazzotti in tutto il mondo, se non di più...
    Ovviamente tutto quanto scritto qui sopra è una mia personalissima opinione
    Appunto.... scusami ma rimango della mia opinione anche se rispetto la tua!

  15. #15
    L'Onesto L'avatar di Fates_Warning
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Santa Marinella(Roma)
    Messaggi
    1,115

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    DT84 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 17:32
    Fates_Warning ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 17:25
    DT84 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 16:31
    Quest'album ha diviso la critica in quanto contiene una quantità industriale di tecnica, quindi non è per tutti!
    Io non credo che abbia diviso la critica per la quantità industriale di tecnica, è che effettivamente c'è chi lo giudica un capolavoro, e chi una bella mossa per rimettersi in sesto dopo lo sfortunato album precedente. Cosa che è ovviamente riuscita, visto l'impennata di popolarità che hanno avuto dopo. La quantità di tecnica non centra un cavolo: se un album è molto tecnico e bello, lo distingui cmq da un cd molte tecnico ma schifoso. Basta con la storia che non è per tutti: i dt vendono come ramazzotti in tutto il mondo, se non di più...
    Ovviamente tutto quanto scritto qui sopra è una mia personalissima opinione
    Appunto.... scusami ma rimango della mia opinione anche se rispetto la tua!
    figurati, ci mancherebbe altro!

  16. #16
    Shogun Assoluto L'avatar di uccio
    Data Registrazione
    24-07-04
    Località
    Appiano Gentile
    Messaggi
    29,725

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Io sono d'accordo con FatesWarning sia sul discorso tecnico sul disco (quando la musica raggiunge livelli assoluti e comunque è palese che sia un lavoro ben fatto, non si può affermare che "non si aper tutti". SFAM non richiede neanche un ascolto in profondità per assaporarne lo splendore, piuttosto per capirne e carpirne le sfaccettature, la storia, il concept, questo si. Ma se ha venduto tantissimo come qualsiasi disco molto più commerciale significa che la gente gli occhi e le orecchie le ha aperte.), sia sull'apporto di Rudess alla tastiere. E' ormai evidente che nei DT i leader incontrastati sono Mike e John Petrucci. Sherinian era al tempo uno che voleva marcare il prodotto anche con la sua firma, senza accontentarsi di far parte del gruppo assecondando le esigenze altrui. E in FII si sente, a prescindere dalla qualità finale.
    Rudess è un mostro di tecnica, ha un gusto totale negli assoli ma anch'io credo sia una sorta di turnista fisso, passatemi il termine, che suona quello che gli altri vogliono in punta di piedi, senza voler intaccare i pilastri del gruppo. Direi quasi una macchina votata al suono che gli altri hanno deciso per lui. E questo è un peccato, perchè il signor Rudess in fase compositiva potrebbe davvero far fare un ulteriore salto di qualità ai DT.

  17. #17
    Shogun Assoluto L'avatar di DT84
    Data Registrazione
    02-04-04
    Località
    Provincia di Lecco.
    Messaggi
    62,716

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    uccio ha scritto lun, 24 gennaio 2005 alle 09:12
    E questo è un peccato, perchè il signor Rudess in fase compositiva potrebbe davvero far fare un ulteriore salto di qualità ai DT.
    Non sono molto sicuro di questo... soprattutto sentendo alcune traccie "Keyboard solo" prese dagli ultimi concerti...

    Prendiamo per esempio il solo di "Live scenes from New York": ok, è tecnica pura ma non è che sia poi tanto melodica...

    Sempre IMHO naturalmente!

  18. #18
    Il Nonno L'avatar di [MiStO]
    Data Registrazione
    18-11-01
    Località
    Montpellier, France
    Messaggi
    4,518

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    deciso a farmi una cultura musicale degna di questo nome(ascolto un po' di tutto,ma sono sempre stato dubbioso nel confronto del prog metal),ho appena recuperato suddetto cd:spettacolo!
    + che un cd,lo vedo come un'esperienza,da vivere dall'inizio alla fine!
    home è la canzone milgiore di tutto il cd,ma l'assolo di petrucci in "fatal tragedy" è forse la cosa + bella dell'album...
    ho addirittura fatto gli mp3 da portarmi al lavoro!
    dopo questo cd,vedrò di recuperare tutti gli altri cd dei dream:è nato un'amore!

  19. #19
    Shogun Assoluto L'avatar di DT84
    Data Registrazione
    02-04-04
    Località
    Provincia di Lecco.
    Messaggi
    62,716

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    [MiStO
    ha scritto lun, 24 gennaio 2005 alle 17:01]deciso a farmi una cultura musicale degna di questo nome(ascolto un po' di tutto,ma sono sempre stato dubbioso nel confronto del prog metal),ho appena recuperato suddetto cd:spettacolo!
    + che un cd,lo vedo come un'esperienza,da vivere dall'inizio alla fine!
    home è la canzone milgiore di tutto il cd,ma l'assolo di petrucci in "fatal tragedy" è forse la cosa + bella dell'album...
    ho addirittura fatto gli mp3 da portarmi al lavoro!
    dopo questo cd,vedrò di recuperare tutti gli altri cd dei dream:è nato un'amore!
    Se vuoi qualche consiglio leggi tutti i topic dedicati agli altri album...

  20. #20
    Il Nonno L'avatar di Morandar
    Data Registrazione
    17-09-01
    Località
    Galleria Des Esseintes
    Messaggi
    4,250

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Lasciatemi spezzare una lancia in favore del pluribistrattato Rudess: so che a molti Moore manca troppo, ma il buon pelatone non è inferiore in nessun aspetto. Dubito fortemente che i pezzi di pianoforte glieli scrivano Portnoy e Petrucci, così come dubito che gli scrivano gli assoli e le parti che propone così sui dischi dei DT, come sui LTE e sui propri progetti solisti, dimostrando una capacità di spaziare tra i genere sconosciuta a moltissimi tastieristi. Ciò che fa gli piace, leggete le sue interviste e le sue influenze. E comunque, svolge un lavoro TITANICO ED IMPRESSIONANTE in fase di programmazione dei suoni (ma questo lo capiscono solo i tastieristi .

  21. #21
    Shogun Assoluto L'avatar di uccio
    Data Registrazione
    24-07-04
    Località
    Appiano Gentile
    Messaggi
    29,725

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Morandar ha scritto lun, 24 gennaio 2005 alle 17:38
    Lasciatemi spezzare una lancia in favore del pluribistrattato Rudess: so che a molti Moore manca troppo, ma il buon pelatone non è inferiore in nessun aspetto. Dubito fortemente che i pezzi di pianoforte glieli scrivano Portnoy e Petrucci, così come dubito che gli scrivano gli assoli e le parti che propone così sui dischi dei DT, come sui LTE e sui propri progetti solisti, dimostrando una capacità di spaziare tra i genere sconosciuta a moltissimi tastieristi. Ciò che fa gli piace, leggete le sue interviste e le sue influenze. E comunque, svolge un lavoro TITANICO ED IMPRESSIONANTE in fase di programmazione dei suoni (ma questo lo capiscono solo i tastieristi .
    Si si , per carità, non voglio assolutamente dire che sia un burattino a tal punto, ma l'impressione che si ha e che si ascolta è quella di un mostro di bravura che in qualche modo è limitato dal gruppo del quale fa parte. Poi tutto il resto che hai detto è verissimo.

  22. #22
    La Borga L'avatar di dtpancio
    Data Registrazione
    17-06-02
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    10,916

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Che SFAM nn sia per tutti, beh i DT nn sono proprio il gruppo più immediato, ma tra i loro album, secondo me è tra quelli più fruibili ai più..

    Rudess penso che abbia intaccato per bene il modo di suonare dei DT, penso che in SDOIT ci sia una sua supremazia anche verso Petrucci..ci sono più assoli di tastiera che di chitarra!

    In ToT invece il suo lavoro si è notevolmente ridimensionato, il giusto secondo me, come giusta era la sua presenza in SFAM.

  23. #23
    Shogun Assoluto L'avatar di DT84
    Data Registrazione
    02-04-04
    Località
    Provincia di Lecco.
    Messaggi
    62,716

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Morandar ha scritto lun, 24 gennaio 2005 alle 17:38
    Ciò che fa gli piace, leggete le sue interviste e le sue influenze. E comunque, svolge un lavoro TITANICO ED IMPRESSIONANTE in fase di programmazione dei suoni (ma questo lo capiscono solo i tastieristi .
    Su questo niente da dire....
    Sul resto invece non sono ancora sicuro... ma probabilmente c'hai ragione anche te!

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di griffith7
    Data Registrazione
    29-10-03
    Località
    Ade
    Messaggi
    432

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    Fates_Warning ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 17:19
    griffith7 ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 01:27
    Primo Album con Rudees da adito ad una nuova fase della vita del gruppo.

    Se prima erano dei genii, ora con l'arrivo di Jordan è pienamente compensata anche la tastiera a livello degli altri strumenti.

    Ricordiamo solo che nei primi 3 album Moore ne ha fatte di liriche... la sua perdita ha fatto si che Petrucci e Portnoy ne facessero altre con però una persona di meno.
    Non voglio sminuire Derek, ma se fosse stato più egregio come tastierista non sarebbero passati quasi 2 anni per farne un altro di cd(FII).

    Ciao
    Griffith7
    Sinceramente quando leggo ste cose, non le capisco. L'apporto di rudess in fase compositiva e di decisione è praticamente uguale a quello di myung. Cioè zero. Se vogliamo parlare di tecnica, ok, sicuramente è superiore a Moore, ma in quanto a incisività e come è riuscito a plasmare il suono dei dt non è sicuramente all'altezza. E' un gregario, ecco perchè l'han preso, perchè lì in mezzo, non so se ve ne siete accorti, comandano petrucci e portnoy. Sherinian non era certo un tipo malleabile ( e vorrei vedere, dato che non è l'ultimo arrivato...) e FII può non piacere (a me non piace granchè, ma l'ho sicuramente rivalutato sulla base di ciò che è venuto dopo) ma lì di certo c'ha messo la sua firma. Rudess nei cd in cui ha suonato, ditemi, in cosa ha lasciato il segno? Negli assoli?
    E meno male che è una tua opinione, mi sa che stai toppando. Rudees non ha lasciato segno? e se l'ha lasciato solo negli assoli?
    Vedi di ascoltarti più a fondo i pezzi con Rudees...

    Ciao
    Griffith7

  25. #25
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Scenes From A Memory [1999]

    griffith7 ha scritto mar, 25 gennaio 2005 14:43
    Fates_Warning ha scritto dom, 23 gennaio 2005 alle 17:19
    Sinceramente quando leggo ste cose, non le capisco. L'apporto di rudess in fase compositiva e di decisione è praticamente uguale a quello di myung. Cioè zero. Se vogliamo parlare di tecnica, ok, sicuramente è superiore a Moore, ma in quanto a incisività e come è riuscito a plasmare il suono dei dt non è sicuramente all'altezza. E' un gregario, ecco perchè l'han preso, perchè lì in mezzo, non so se ve ne siete accorti, comandano petrucci e portnoy. Sherinian non era certo un tipo malleabile ( e vorrei vedere, dato che non è l'ultimo arrivato...) e FII può non piacere (a me non piace granchè, ma l'ho sicuramente rivalutato sulla base di ciò che è venuto dopo) ma lì di certo c'ha messo la sua firma. Rudess nei cd in cui ha suonato, ditemi, in cosa ha lasciato il segno? Negli assoli?
    E meno male che è una tua opinione, mi sa che stai toppando. Rudees non ha lasciato segno? e se l'ha lasciato solo negli assoli?
    Vedi di ascoltarti più a fondo i pezzi con Rudees...

    Ciao
    Griffith7
    Forse non ha capito il suo pensiero, che mi permetto di interpretare.
    E' chiaro che Rudess è un tastierista di alto livello e che se i brani sono belli, è anche perché alla tastiera c'è uno capace.
    Ma questo non equivale ad "aver lasciato il segno" o ad "aver plasmato il sound dei DT", perché queste ormai - lui dice - sono competenze esclusive di Petrucci e di Portnoy.

Pag 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato