+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 48

Discussione: manule del perfetto CV

  1. #1
    Il Nonno L'avatar di lory
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    7,188

    Predefinito manule del perfetto CV

    c'è qualche esperto di curriculum vitae?
    cosa dovrebbe contenere di essenziale, oltre ai propri dati personali e alle pregresse esperienze lavorative?
    C'è qualche trucco del perfetto compilatore di cui siete al corrente (chessò: tono, lunghezza, ordine in cui mettere gli argomenti, font da usare, esperienze che è meglio sottacere, periodo dell'anno da evitare, ecc...)?


    mettiamo insieme le idee, chissà che ne viene fuori

  2. #2
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Costei mi vuole rubare il posto di co-animatore

    Mmmm... io di curricula ne ho sempre scritti pochini... direi... uno, quello per il mio primo lavoro e conteneva solo le mie giovanili ambizioni e il mio titolo di studio Però ne ho scritti molti per i miei amici Il segreto? Esistono dei bellissimi modelli di Word che ti permettono di creare un curriculum professionale, molto professionale, "leggero" e via dicendo... Per quanto mi riguarda tenderei a dare la seguente struttura

    - Dati personali
    - Titolo di studio (e lingue parlate)
    - Eventuali corsi di aggiornamento frequentati e conoscenze da autodidatta (ma che siano a livello tale da poter utilizzate in ambito professionale)
    - Precedenti esperienze lavorative
    - Ambizioni lavorative per il futuro prossimo e remoto


    Per lo stile... beh... mi conosci...molto formale, puntuale, con tutta la punteggiatura al suo posto. Leggerlo e rileggerlo mille volte e poi porsi la domanda fondamentale: ma se io avessi una azienda uno così lo assumerei?!

    Ultimo consiglio: evitate di scrivere corbellerie nei vostri curricula, perché tutti i nodi vengono al pettine. Un po' di tempo fa ci arriva un curriculum in cui una tizia sosteneva di

    A) avere lavorato in un call-centre per un anno
    B) sapere programmare in PHP-mySQL, sapere usare Macromedia Flash
    C) sapere parlare l'inglese

    Dopo appena due giorni di prova si è scoperto che

    A) era talmente timida, ma talmente timida e con una voce talmente odiosa che ha ammesso che in call centre è duratata tre giorni perché non riusciva a parlare al telefono
    B) le sue conoscenze delle programmazione del web dinamico si limitavano al web statico, dove per statico intendo solo html, senza manco un po' di flash o la benché minima infarinatura dei CSS
    C) sguinzagliata alla ricerca di documentazione su PHP (per la serie: beh, almeno mettici la volontà e vediamo se lo impari) se ne esce con un "eh, ma su internet tutta la documentazione è in inglese "

    Quanto meno il terzo giorno ha avuto il buongusto di uscirsene con un "Ragazzi... non mi va di farsi perdere tempo... per fare quello che voi fate in una mattina io ci sto mettendo tre giorni e non ne vengo a capo... non sono alla vostra altezza... ciao". E noi, str.onzissimi: "Ciao "


  3. #3
    Shuren
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    stasera ho una conferenza con una del centro d'impiego a scuola e ci spiegerà proprio come compilare un cv, clettera di presentazione etc.
    Magari prendo appunti e posto qualche cosa

  4. #4
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Shuren ha scritto mer, 18 maggio 2005 alle 13:42
    stasera ho una conferenza con una del centro d'impiego a scuola e ci spiegerà proprio come compilare un cv, clettera di presentazione etc.
    Magari prendo appunti e posto qualche cosa
    si, si, condividi la conoscIenza

  5. #5

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    http://www.welfare.gov.it/EuropaLavoro/C ittadini/Orientamento/CurriculumVitaeEur opeo/default.htm

    Ci trovate il modello del Curriculum Vitae Europeo (CVE) e la guida alla compilazione dello stesso.

    Quote:
    Curriculum vitae europeo

    Che cos'é

    Il Curriculum Vitae Europeo costituisce un modello comune di riferimento con l'obiettivo di consentire a tutti i cittadini europei di riconoscere e valorizzare le proprie competenze per proporsi o riproporsi sul mercato del lavoro e della formazione con un curriculum più trasparente e spendibile in tutto il territorio dell'Unione. E' uno degli strumenti che possono essere utilizzati per facilitare e favorire la mobilità delle persone.

    Il Curriculum Vitae Europeo accoglie in pieno le indicazioni politiche proposte dall'Unione europea in tema di sviluppo delle risorse umane, che vanno dalla necessità di considerare l'intera esperienza di una persona in una logica di formazione per tutta la durata della vita, alla visibilità delle competenze ritenute utili per lavorare nella società attuale.

    Il Curriculum Vitae Europeo costituisce un'opportunità importante:


    per l'individuo che aspira a trovare un posto di lavoro, e/o proseguire il suo percorso di formazione, in quanto permette di valorizzare e dare notorietà anche ai percorsi di apprendimento non formali

    per le aziende e gli istituti di istruzione/formazione che hanno la possibilità di riconoscere con maggior chiarezza il possesso di conoscenze, abilità e competenze, indipendentemente dalle modalità con cui sono state acquisite e dalle qualifiche o titoli professionali posseduti dai singoli cittadini.

    Il Curriculum Vitae Europeo non è un certificato, bensì una dichiarazione autocertificata e volontaria e fornisce informazioni su:

    competenze linguistiche
    esperienze lavorative
    qualifiche e titoli di istruzione e formazione
    abilità e competenze acquisite anche al di fuori dei percorsi formali di formazione

    A chi serve

    Il CVE è uno strumento utile a diversi livelli:
    Ai cittadini europei, giovani e meno giovani che desiderano lavorare in un paese europeo diverso da quello d'origine; hanno acquisito un titolo di studio all'estero; hanno avuto esperienze di lavoro in diversi paesi europei; hanno acquisito competenze in ambiti diversi da quello formativo, non documentate da titoli e certificati, e vogliono renderle note per trovare un lavoro adatto alle proprie capacità e inclinazioni; desiderano continuare il proprio percorso formativo anche in un paese europeo diverso da quello d'origine valorizzando non solo i titoli di studio e professionali, ma le competenze acquisite e le esperienze effettuate.

    Alle aziende disposte ad assumere personale competente e motivato a svolgere i compiti richiesti. Il Curriculum Vitae Europeo, infatti, è uno strumento utile per gli addetti alla selezione di personale proveniente da altri paesi europei poiché consente di effettuare una lettura trasparente del titolo di studio e delle competenze acquisite.

    Agli istituti scolastici e alle strutture formative che, attraverso il CVE, possono disporre di informazioni utili all'inserimento delle persone nei diversi percorsi formativi.

    Come si compila

    La compilazione può essere effettuata autonomamente anche con l'ausilio delle istruzioni per la compilazione diffuse dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalle istituzioni comunitarie.
    Possono fornire consigli e indicazioni utili insegnanti, tutor aziendali o
    figure che hanno svolto un ruolo importante nella fase di formazione e nella vita lavorativa.
    Il resto lo trovate nalla pagina linkata!
    Ciauz!

  6. #6
    Lo Zio L'avatar di "exlon"
    Data Registrazione
    10-06-03
    Località
    verona
    Messaggi
    1,657

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    io ho fatto lo sboroneeeee...

    ho creato il mio primo curriculum in html (statico, da autodidatta)

    lo fatto perche era il primo e se facevo solo testo occupavo si e no 6/7 righe.... (4/5 dati personali, 1 per scrivere titolo di studio, 1 per il titolo in questione)
    quindi avrei l'asciato il foglio desolatamente bianco...

    allora ho aggiunto qualke pezzo di grafica del tipo html
    (pero che si capisse dell'html )

  7. #7
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    E lo invii in HTML alle aziende?

    A 'sto punto lo facevi in PHP Ti veniva un curriculum dinamico che si adatta in base al profilo ricercato dal datore di lavoro

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di "exlon"
    Data Registrazione
    10-06-03
    Località
    verona
    Messaggi
    1,657

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    e' un idea

  9. #9
    Il Nonno L'avatar di lory
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    7,188

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    "exlon" ha scritto ven, 20 maggio 2005 alle 17:10
    io ho fatto lo sboroneeeee...

    ho creato il mio primo curriculum in html (statico, da autodidatta)

    lo fatto perche era il primo e se facevo solo testo occupavo si e no 6/7 righe.... (4/5 dati personali, 1 per scrivere titolo di studio, 1 per il titolo in questione)
    quindi avrei l'asciato il foglio desolatamente bianco...

    allora ho aggiunto qualke pezzo di grafica del tipo html
    (pero che si capisse dell'html )

    spero quanto meno che tu non abbia messo orrori di ortografia

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di "exlon"
    Data Registrazione
    10-06-03
    Località
    verona
    Messaggi
    1,657

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    in realta ho sbagliato il nome della scuola

    bhe tanto il curriculum lo ha visto soltanto il tipo del mio primo lavoro

  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Vox
    Data Registrazione
    26-06-02
    Messaggi
    17,699

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    lory ha scritto ven, 20 maggio 2005 alle 20:29
    "exlon" ha scritto ven, 20 maggio 2005 alle 17:10
    io ho fatto lo sboroneeeee...

    ho creato il mio primo curriculum in html (statico, da autodidatta)

    lo fatto perche era il primo e se facevo solo testo occupavo si e no 6/7 righe.... (4/5 dati personali, 1 per scrivere titolo di studio, 1 per il titolo in questione)
    quindi avrei l'asciato il foglio desolatamente bianco...

    allora ho aggiunto qualke pezzo di grafica del tipo html
    (pero che si capisse dell'html )

    spero quanto meno che tu non abbia messo orrori di ortografia
    la vista comincia ad arrancare.
    Benelli, in terza fila copia che è un piacere.

    allegateci anche una foto, è un modo per dimostrare trasparenza e assunzione di responsabilità. meglio se scollate o inguinali.

  12. #12
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    è arrivato Vox. Better later than never

  13. #13
    L'Onesto L'avatar di Harmless
    Data Registrazione
    05-05-04
    Messaggi
    1,165

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    il CV deve essere fatto ad hoc sul datore di lavoro e per il tipo di lavoro richiesto

    io ho un file rtf intabellato (una specie di word NdT) di 3 pagine dettagliatissimo che sfalcio senza pietà ogni volta che ne produco uno da spedire, fino ad arrivare ad una pagina

    i contenuti devono essere personalizzati in funzione della richiesta:
    è inutile inserire le mie pubblicazioni su riviste uzbeke sullo stress nei polimeri per ottenere il posto di uscere in una fabbrica di bulloni
    mentre invece quando ho scritto alla multinazionale li ho messi ed ho tralasciato le esperienze tipo "una volta ho dato una mano ad un fiorista"


    con questa tecnica ho sempre scritto degli ottimi CV e non sono mai riuscito ad ottenere un lavoro; però una volta sono andato in ginocchio da un tipo e mi ha assunto (vero... tristemete vero...)

  14. #14
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Harmless ha scritto gio, 23 giugno 2005 alle 16:12
    il CV deve essere fatto ad hoc sul datore di lavoro e per il tipo di lavoro richiesto

    io ho un file rtf intabellato (una specie di word NdT) di 3 pagine dettagliatissimo che sfalcio senza pietà ogni volta che ne produco uno da spedire, fino ad arrivare ad una pagina

    i contenuti devono essere personalizzati in funzione della richiesta:
    è inutile inserire le mie pubblicazioni su riviste uzbeke sullo stress nei polimeri per ottenere il posto di uscere in una fabbrica di bulloni
    mentre invece quando ho scritto alla multinazionale li ho messi ed ho tralasciato le esperienze tipo "una volta ho dato una mano ad un fiorista"


    con questa tecnica ho sempre scritto degli ottimi CV e non sono mai riuscito ad ottenere un lavoro; però una volta sono andato in ginocchio da un tipo e mi ha assunto (vero... tristemete vero...)

    forse dovrebbe farti comprendere che la tattica che utilizzi per scrivere i curricula non sia la migliore possibile?

    Io ci metto pure i corsi frequentati, pensa un po'! E pure che ho fatto il lavapiatti, il pizzaiolo... ci vuole gente che non sia n00b nel mercato del lavoro

  15. #15
    L'Onesto L'avatar di Harmless
    Data Registrazione
    05-05-04
    Messaggi
    1,165

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    scherzi a parte quello che indendevo dire è che non esiste una ricetta unica per scrivere un curriculum

    meglio avere un documento con segnate le cose che personalmente ritengo "notevoli" (progetti realizzati, aspirazioni, corsi seguiti, corsi tenuti, pubblicazioni etc)

    poi assemblo di volta in volta le cose utili per far capire che sono la persona che almeno vale la pena intervistare

    ad esempio ho mandato un CV (in inglese) alla Blizzard e lo ho tagliato sul fatto che stessero cercando un DBA, ovviamente la tentazione di dirgli che sono un tipo poliedrico e multifunzione è altissima ma a loro non gliene frega niente del fatto che io sia bravo con gli sci di fondo; "loro" dedicano la stessa attenzione ai CV di quella che stai dedicando tu alla lettura di questo thread: una lettura fugace e se c'è qualcosa che richiama l'attenzione (magari la sign) ti fermi a leggere 30 sec (il "tu" è per richiamare l'attenzione...)

    appena laureatomi scrissi un CV particolareggiato, il padre della mia ex-fidanzata mi mostrò il suo CV; tre righe su pergamena:

    Avv. Mario Rossi
    Direttore del personale "nome grossa azienda"
    Via pincopalla

    e funzionava mentre io mi arrabattavo a cercare di dire al mondo che esistevo...

  16. #16
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Harmless ha scritto gio, 23 giugno 2005 alle 16:49
    scherzi a parte quello che indendevo dire è che non esiste una ricetta unica per scrivere un curriculum

    meglio avere un documento con segnate le cose che personalmente ritengo "notevoli" (progetti realizzati, aspirazioni, corsi seguiti, corsi tenuti, pubblicazioni etc)

    poi assemblo di volta in volta le cose utili per far capire che sono la persona che almeno vale la pena intervistare

    ad esempio ho mandato un CV (in inglese) alla Blizzard e lo ho tagliato sul fatto che stessero cercando un DBA, ovviamente la tentazione di dirgli che sono un tipo poliedrico e multifunzione è altissima ma a loro non gliene frega niente del fatto che io sia bravo con gli sci di fondo; "loro" dedicano la stessa attenzione ai CV di quella che stai dedicando tu alla lettura di questo thread: una lettura fugace e se c'è qualcosa che richiama l'attenzione (magari la sign) ti fermi a leggere 30 sec (il "tu" è per richiamare l'attenzione...)

    appena laureatomi scrissi un CV particolareggiato, il padre della mia ex-fidanzata mi mostrò il suo CV; tre righe su pergamena:

    Avv. Mario Rossi
    Direttore del personale "nome grossa azienda"
    Via pincopalla

    e funzionava mentre io mi arrabattavo a cercare di dire al mondo che esistevo...
    D'accordissimo sul fatto che il curriculum deve essere breve e possibilmente che le conoscenze devono essere ben visibili.
    Ad esempio non scrivete frasi del tipo "..ho maturato un'esperienza di x anni in ambiente java..." ma scrivete:
    JAVA
    ho maturato un'esperienza di x anni lavorando principalmente ecc.

    In questo modo nei 30 secondi che vi dedicano alla lettura del cv trovano subito quello che cercano.

    Se dovete mettere degli hobby o degli sport, mettete sport di gruppo.
    Quando si legge mi piace lo sci di fondo, si è portati a pensare
    "ecco questo è una a cui piace stare solo".
    (senza offesa )

  17. #17
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di StM
    Data Registrazione
    13-11-01
    Messaggi
    16,258

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Gli hobby che io sappia sono un'usanza per i CV all'estero... in Italia gliene frega qualcosa a qualcuno?

  18. #18
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    StM ha scritto lun, 27 giugno 2005 alle 16:47
    Gli hobby che io sappia sono un'usanza per i CV all'estero... in Italia gliene frega qualcosa a qualcuno?

    eh, si che gliene frega, perché io per hobby programmo in PHP/mySQL

  19. #19
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    StM ha scritto lun, 27 giugno 2005 alle 16:47
    Gli hobby che io sappia sono un'usanza per i CV all'estero... in Italia gliene frega qualcosa a qualcuno?
    hanno un peso marginale, ma in caso di parità tra più candidati, si guarda anche questa voce.
    Ovviamente contano solo se devi lavorare in un team.

  20. #20
    Il Puppies L'avatar di *night_angel*
    Data Registrazione
    15-10-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    399

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Consiglio a tutti vivamente questo libro che ho divorato in 2 giorni:

    Titolo: Curriculum Vitae e Lettera di Accompagnamento

    Editore: De Vecchi Editore

    Scrittore: Mariangela Rustico

    Prezzo: 11,36 € (quando lo comprai)



    E' davvero ottimo perchè tratta anche la lettera di accompagnamento e fa anche esempi sia di curriculum che di lettere di accompagnamento.

    Inoltre cosa ancora più importante, analizza diversi curriculum errati spedite ad aziende, e ne corregge gli errori facendo capire dove si è sbagliati nell'impostazione sia delle parole che della convinzione che del linguaggio utilizzato, riscrivendone lo stesso curriculum in maniera giusta per quella determinata azienda. Stesso discorso anche per la lettera di accopagnamento o motivazionale.

    Credetemi davvero ottimo, non pensateci minimamente sopra.

    Acquistatelo e basta. Garantisco io.






  21. #21
    Il Nonno L'avatar di vaitrafra
    Data Registrazione
    23-09-01
    Località
    Scandiano
    Messaggi
    6,024

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Nel curriculum più roba c'è meglio è.

    Se siete laureati e avete spalato m.erd.a di cavallo per un'anno intero mettetelo, perchè niente soddisfa i datori di lavoro più di un'umile ingeniere nucleare con dottorato in astrofisica che spala m.erd.a tutto l'anno.

    Se poi al colloquio ci andate con l'aria del tipo:"non sono qui per prenderti per il culo, so fare questo e quello ma ti avverto che su quell'altro e l'altro ancora mi dovrai formare tu perchè io non l'ho mai fatto"
    farete il figurone di quello che sa perfettamente chi è, cosa vuole fare e che è aperto a nuove nozioni/incarichi.

    Andare ad appoggiare il gomito allo schienale della sedia e sparare panzane con la sicumera del Ranzani non ha mai fatto assumere niuno.




  22. #22
    Il Puppies L'avatar di *night_angel*
    Data Registrazione
    15-10-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    399

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Aragorn ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 15:36
    Nel curriculum più roba c'è meglio è.

    Se siete laureati e avete spalato m.erd.a di cavallo per un'anno intero mettetelo, perchè niente soddisfa i datori di lavoro più di un'umile ingeniere nucleare con dottorato in astrofisica che spala m.erd.a tutto l'anno.

    Se poi al colloquio ci andate con l'aria del tipo:"non sono qui per prenderti per il culo, so fare questo e quello ma ti avverto che su quell'altro e l'altro ancora mi dovrai formare tu perchè io non l'ho mai fatto"
    farete il figurone di quello che sa perfettamente chi è, cosa vuole fare e che è aperto a nuove nozioni/incarichi.

    Andare ad appoggiare il gomito allo schienale della sedia e sparare panzane con la sicumera del Ranzani non ha mai fatto assumere niuno.
    La frase che ho messo in evidenza non è del tutto esatta. Nel curriculum deve esserci la roba giusta. Inoltre personalmente è obbligatorio anche correlare il CV con la lettera motivazionale che farà sicuramente la differenza tra un CV senza.

    Anzi aggiungo che portere troppa roba o caterve di fogli di dottorato o tesi o studi al colloquio se non richiesti, inonderebbero inutilmente il selezionatore che di certo non ha richiesto materiale aggiuntivo al curriculum.

    Poi l'esempio che hai fatto tu è di una persona al difuori del normale .
    Penso che di laureati in ingegneria nucleare con dottorato in astrofisica ce ne siano davvero pochi rispetto alla massa

    Ripeto se avete dubbi su come comporre un CV e la lettera di accompagnamento/motivazionale comprate il libro che ho segnalato 2 post sopra. Circa 12 € sono soldi ben spesi e di sicuro faranno la differenza e vi daranno miglior sicurezza quando stilerete un CV.




  23. #23
    Il Nonno L'avatar di vaitrafra
    Data Registrazione
    23-09-01
    Località
    Scandiano
    Messaggi
    6,024

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    *night_angel* ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 16:58
    Aragorn ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 15:36
    Nel curriculum più roba c'è meglio è.

    Se siete laureati e avete spalato m.erd.a di cavallo per un'anno intero mettetelo, perchè niente soddisfa i datori di lavoro più di un'umile ingeniere nucleare con dottorato in astrofisica che spala m.erd.a tutto l'anno.

    Se poi al colloquio ci andate con l'aria del tipo:"non sono qui per prenderti per il culo, so fare questo e quello ma ti avverto che su quell'altro e l'altro ancora mi dovrai formare tu perchè io non l'ho mai fatto"
    farete il figurone di quello che sa perfettamente chi è, cosa vuole fare e che è aperto a nuove nozioni/incarichi.

    Andare ad appoggiare il gomito allo schienale della sedia e sparare panzane con la sicumera del Ranzani non ha mai fatto assumere niuno.
    La frase che ho messo in evidenza non è del tutto esatta. Nel curriculum deve esserci la roba giusta. Inoltre personalmente è obbligatorio anche correlare il CV con la lettera motivazionale che farà sicuramente la differenza tra un CV senza.

    Anzi aggiungo che portere troppa roba o caterve di fogli di dottorato o tesi o studi al colloquio se non richiesti, inonderebbero inutilmente il selezionatore che di certo non ha richiesto materiale aggiuntivo al curriculum.

    Poi l'esempio che hai fatto tu è di una persona al difuori del normale .
    Penso che di laureati in ingegneria nucleare con dottorato in astrofisica ce ne siano davvero pochi rispetto alla massa

    Ripeto se avete dubbi su come comporre un CV e la lettera di accompagnamento/motivazionale comprate il libro che ho segnalato 2 post sopra. Circa 12 € sono soldi ben spesi e di sicuro faranno la differenza e vi daranno miglior sicurezza quando stilerete un CV.



    ok, esemplifichiamo:
    STUDI:
    2000-2006 Frequenza all'università di modena e reggio emilia presso la facoltà di ing. meccatronica. Laureato con 95/110

    IMPIEGHI:
    Sett-2005
    Ott-2005 - Operaio di VI fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    Sett-2005
    Ott-2005 - Operaio di V fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    Sett-2004
    Ott-2004 - Operaio di IV fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    ecc.ecc.

    Ad un colloquio con questo curriculum il ceffo dietro la scrivania vi chiederà 95/100 come mai lavoravate da operaio stagionale per così tanti anni(in genere non si accorgono della sovrapposizione con il periodo di studi ) e voi, con un'aureola in testa potrete rispondere, mentre accennate un mento tremante ed una lacrimuccia:"mi pagavo gli studi"

    questo è quello che intedevo per "più roba possibile" e "spalare m.erd.a"

    caput?

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di *night_angel*
    Data Registrazione
    15-10-03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    399

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    Aragorn ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 17:11
    *night_angel* ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 16:58
    Aragorn ha scritto mer, 27 luglio 2005 alle 15:36
    Nel curriculum più roba c'è meglio è.

    Se siete laureati e avete spalato m.erd.a di cavallo per un'anno intero mettetelo, perchè niente soddisfa i datori di lavoro più di un'umile ingeniere nucleare con dottorato in astrofisica che spala m.erd.a tutto l'anno.

    Se poi al colloquio ci andate con l'aria del tipo:"non sono qui per prenderti per il culo, so fare questo e quello ma ti avverto che su quell'altro e l'altro ancora mi dovrai formare tu perchè io non l'ho mai fatto"
    farete il figurone di quello che sa perfettamente chi è, cosa vuole fare e che è aperto a nuove nozioni/incarichi.

    Andare ad appoggiare il gomito allo schienale della sedia e sparare panzane con la sicumera del Ranzani non ha mai fatto assumere niuno.
    La frase che ho messo in evidenza non è del tutto esatta. Nel curriculum deve esserci la roba giusta. Inoltre personalmente è obbligatorio anche correlare il CV con la lettera motivazionale che farà sicuramente la differenza tra un CV senza.

    Anzi aggiungo che portere troppa roba o caterve di fogli di dottorato o tesi o studi al colloquio se non richiesti, inonderebbero inutilmente il selezionatore che di certo non ha richiesto materiale aggiuntivo al curriculum.

    Poi l'esempio che hai fatto tu è di una persona al difuori del normale .
    Penso che di laureati in ingegneria nucleare con dottorato in astrofisica ce ne siano davvero pochi rispetto alla massa

    Ripeto se avete dubbi su come comporre un CV e la lettera di accompagnamento/motivazionale comprate il libro che ho segnalato 2 post sopra. Circa 12 € sono soldi ben spesi e di sicuro faranno la differenza e vi daranno miglior sicurezza quando stilerete un CV.



    ok, esemplifichiamo:
    STUDI:
    2000-2006 Frequenza all'università di modena e reggio emilia presso la facoltà di ing. meccatronica. Laureato con 95/110

    IMPIEGHI:
    Sett-2005
    Ott-2005 - Operaio di VI fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    Sett-2005
    Ott-2005 - Operaio di V fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    Sett-2004
    Ott-2004 - Operaio di IV fascia(CCNL agro alimentare) impiegato presso la cantina sociale Colli di Scandiano.

    ecc.ecc.

    Ad un colloquio con questo curriculum il ceffo dietro la scrivania vi chiederà 95/100 come mai lavoravate da operaio stagionale per così tanti anni(in genere non si accorgono della sovrapposizione con il periodo di studi ) e voi, con un'aureola in testa potrete rispondere, mentre accennate un mento tremante ed una lacrimuccia:"mi pagavo gli studi"

    questo è quello che intedevo per "più roba possibile" e "spalare m.erd.a"

    caput?
    Si caput, ma lo stesso ci sono delle inesattezze.

    E' inutile inserire in questo curriculum l'esperienze lavorative come operaio per pagare gli studi. Al selezionatore non importa i sacrifici che avete fatto per arrivare a conseguire la laurea. Inoltre in questo modo elencando attività lavorative che esulino completamente dal contesto del colloquio si rischia fortemente di apparire professionalmente e personalmente immaturi e insicuri oltre a suscitare quell'effetto dannosissimo di pietà che al selezionatore sicuramente non sfugge.

    Dalle scritte in un CV emergono tantissimi aspetti caratteriali della propria personalità.

    Ripeto, in questo caso basta inserire solo la laurea con il voto e sotto inserire l'argomento della tesi se inerente al colloquio.


    Esempio corretto dell'esempio riportato:

    STUDI e PERCORSI FORMATIVI
    Università degli studi di Modena e Reggio Emilia
    Facoltà di Ingegneria
    Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica
    Laurea conseguita nel 2006 con la votazione 95/110

    Titolo della tesi di laurea: "Atomi scomposti della quantistica"

    oppure:
    STUDI e PERCORSI FORMATIVI
    Laurea in Ingegneria Meccatronica conseguita nel Febbraio 2006 presso l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia con la votazione di 95/100.

    Tesi: "Non ne capisco un azz di fisica quantistica"

  25. #25
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di StM
    Data Registrazione
    13-11-01
    Messaggi
    16,258

    Predefinito Re: manule del perfetto CV

    In effetti ad un ingegnere meccatronico non gliene frega una pippa della quantistica

    *night_angel* e Aragorn, è inutile che cerchiate di "avere ragione" perché probabilmente l'avete entrambi. Tutto dipende dal tizio che vi vuole assumere: se è meticoloso apprezzerà di più un curriculum come dice Aragorn, se invece va per le spicce avrà più successo un curriculum come dice *night_angel*. Che poi magari al colloquio le cose si ribaltano, che ne so

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato