+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

  1. #1
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Potreste essere tra i pochi fortunelli ai quali tocca la fortuna di lavorare in un posto in cui si vada tutti d'amore e d'accordo ma, più probabilmente, rientrate anche voi nella schiera dei poveracci che devono in qualche modo sopportare (e a loro volta essere sopportati ) qualche collega che proprio detestano. Chi detestate? Perché? Su, su, che qui siamo davanti alla macchinetta del caffè, s'ha da spettegolare!

    :sindacalista:

    EDIT: lol stavo per scrivere il post successivo e mi son ricordato che bisogna stabilire delle regole Ricordate sempre che gli insulti a terzi non sono permessi

  2. #2
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Il collega che vi sto per presentare è solo il primo di una lunga lista. Lo detesto perché costui è un "intrallazzone", uno di quelli che, con mille giri e rigiri, è riuscito a cambiare posto mille volte in azienda. Cambiare subito prima che i danni fatti nel suo settore divenissero irreparabili. Costui è dotato di quel tipico sorriso falso a cui solo gli sprovveduti credono, irrita in modo indecoroso. In un solo aggettivo... viscido. Fortunatamente i ruoli da ricoprire in azienda sono finiti... e ha dato le dimissioni. A fine mese se ne va

    Ah, il simpatico individuo, pur portando avanti questo assurdo tran-tran da un paio d'anni, continuava a sostenere, dinnanzi a tutti, che quello non era posto per lui e che avrebbe potuto andarsene quando meglio credeva

  3. #3
    Big Chief Silver Eagle
    ospite

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Personalmente provo un forte astio nei confronti del nostro direttore commerciale. Non è proprio odio perché egli gode dell'attenuante di non saperne proprio un ca$$o di elettronica. Però oltre a promettere mari e monti ai clienti, subissa noialtri poveri tecnici e ingegneri di richieste al limite dell'assurdo, le quali sono molto spesso impossibili da accontentare. Come quella volta memorabile che si impuntò sul volere a tutti i costi un alimentatore switching raffreddato a liquido a quattro canali tutti e quattro con retroazione da stipare in uno scatolino nel quale a stento ci sarebbe stato un alimentatore del cacchio con una sola uscita se andava bene.
    Litigammo mezza giornata. Arrivò al delirio di proporre di segare via una parte del contenitore dei transistor del circuito PWM per riuscire a cacciarli in quella maledetta scatoletta.

    In sintesi lo evito quando posso e quando mi rivolge la parola faccio finta di svenire

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di dualismo_2000
    Data Registrazione
    16-12-04
    Località
    Como
    Messaggi
    8,068

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Big Chief Silver Eagle ha scritto mer, 18 maggio 2005 alle 21:26
    Personalmente provo un forte astio nei confronti del nostro direttore commerciale. Non è proprio odio perché egli gode dell'attenuante di non saperne proprio un ca$$o di elettronica. Però oltre a promettere mari e monti ai clienti, subissa noialtri poveri tecnici e ingegneri di richieste al limite dell'assurdo, le quali sono molto spesso impossibili da accontentare. Come quella volta memorabile che si impuntò sul volere a tutti i costi un alimentatore switching raffreddato a liquido a quattro canali tutti e quattro con retroazione da stipare in uno scatolino nel quale a stento ci sarebbe stato un alimentatore del cacchio con una sola uscita se andava bene.
    Litigammo mezza giornata. Arrivò al delirio di proporre di segare via una parte del contenitore dei transistor del circuito PWM per riuscire a cacciarli in quella maledetta scatoletta.

    In sintesi lo evito quando posso e quando mi rivolge la parola faccio finta di svenire
    L'eterna lotta tra tecnici e commerciali

    il responsabile vendite per il nord.

    è lui l'uomo che più odio in azienda

    lo chiamo amorevolmente "il ciccione-pasticcione" (rigorosamente da non confondersi con il "capo-ciccione", che invece è responsabile del settore tecnico-logistico e che è il mio diretto superiore, nè tantomeno con il "capo-NON-ciccione" che è invece il direttore della nostra sede di Milano).

    E' un misto tra il personaggio descritto da lello e quello descritto da big chief.

    Appena entrato in azienda mi capitò spesso di aggregarmi a lui nella visita ai clienti. lui si occupava di intortarli a dovere con la sua bella dose di panzane, io mi occupavo dei dettagli tecnici e logistici per l'installazione dei nostri macchinari.

    dopo un po' di tempo (troppo) mi sono reso conto di che personaggio fosse, e ne ho preso le distanze. ma il mese scorso me ne ha combinatata una troppo grossa.

    abbiamo avuto richiesta per un'importante servizio all'estero (tra Croazia e Ungheria), e nonostante le obiezioni (anche tipo economico) avanzate dal settore tecnico e logistico, lui ha voluto a tutti i costi andare avanti per la sua strada, abbagliato dai quattro copechi che avremmo potuto guadagnare a fronte di un impiego sconsiderato di mezzi e personale.

    fattosta che per portare i nostri macchinari in Croazia (non UE) c'era bisogno di svariati documenti e permessi che il sottoscritto si è dovuto smazzare ben bene, tra uffici pubblici, camere di commercio, uffici doganali e chi più ne ha.

    una settimana prima dell'inizio del servizio salta fuori la necessità di un ulteriore permessino (della cui esistenza nessuno sapeva alcunché) che però non avevo richiesto.

    terremoto e tragedia

    dati i tempi stretti e il fatto di avere ache fare con la macchina burocratica statale ormai le speranze per l'inizio del servizio erano al lumicino, con conseguente grassa figura di merda per la mia azienda

    allora cosa mi combina il ciccione-pasticcione? senza dire né a né ba scrive una bella lettera al capo-ciccione e al capo-non-ciccione in cui diceva che era "intollerabile" la mancanza che si era verificata, "inaccettabile" il ritardo per la mancata richiesta dei documenti e "irritante" l'atteggiamento ostruzionista tenuto dal settore tecnico-logistico (in particolare da me).

    scarico del barile pieno di merda tre due uno...ejected

    Una vigliaccata del generenon me la sarei mai aspettata... già vedevo la pelle del mio bel sedere che foderava la poltrona del capo-NON-ciccione...

    Ma all'improvviso lo spiraglio di luce salvifica...

    parlando con il cliente croato, scopro che nel computer del ciccione-pasticcione giaceva da 45 giorniuna mail mai letta né tantomeno inoltrata in cui si indicavano i permessi da ottenere e le precise modalità per averli in tempi brevi.

    Uno a uno palla al centro

    seguendo le preziosissime indicazioni di quella mail riesco ad avere l'autorizzazione il giorno prima della partenza del nostro macchinario. oh yeah.

    ciliegina sulla torta, a consuntivo salta fuori che quel servizio è stato un grosso granchio per la mia azienda, i cui incassi sono stati al di sotto delle SPESE VIVE dell'operazione.
    ovviamente perchè il ciccione-pasticcione, con lo sguardo ancora abbagliato dal baluginìo dei dindi, aveva fatto un conto economico che nemmeno paperoga.

    aspetto l'uscita del trimestrale per vedere di chi sarà la pelle che ricoprirà la poltrona del capo-non-ciccione...


    Scusate la lungaggine, ma dovevo sfogarmi
    odio quell'uomo
    lo odio ancora, ma ora mi sento più leggero e sereno

  5. #5
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Vedi, il forum sul lavoro è catartico

  6. #6
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di StM
    Data Registrazione
    13-11-01
    Messaggi
    16,258

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    A me piace sentire 'sti racconti

    Quando me li fa mio padre rimango sempre imbambolato

  7. #7
    Big Chief Silver Eagle
    ospite

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    StM ha scritto gio, 19 maggio 2005 alle 12:31
    A me piace sentire 'sti racconti

    Quando me li fa mio padre rimango sempre imbambolato


    ce ne sarebbero da raccontare, purtroppo alcuni sono talmente al limite dell'assurdo che non ci si crederebbe mai.

    Comunque io odio anche certi clienti, che non ne vogliono proprio sapere di seguire le indicazioni che gli do. Voglio dire, non è che io mi diverto a buttare giù tonnellate di istruzioni scritte solo per il gusto di consumare tastiere. Se ho scritto che "quando l'impianto di evaporazione (per dei liquidi vari) viene segnalato sull'IPC come "malfunzionante", bisogna procedere al suo spegnimento immediato, al sezionamento dell'alimentazione, e procedere a un controllo come da tabella (segue listone di valori da controllare)" NON puoi telefonarmi per dirmi certe cose e io NON devo sentire discorsi tipo:

    "L'evaporatore sta fumando"

    "Impossibile, è sotto vuoto, come fa a fumare?

    "Ma sta fumando fuori dal contenitore"

    "COME SAREBBE A DIRE STA FUMANDO FUORI DAL CONTENITORE??!!"

    "Si si, si vede del fumo che esce dai collettori"

    "Ehm, naturalmente lei l'ha spento, vero?"

    "No no, è ancora lì che fuma".




    L'avesse spento subito, avrei impiegato dieci minuti a sistemarlo. No, mezza giornata. Perchè il testa di cetriolo non lo voleva spegnere.

    Ah, santa pazienza.

  8. #8
    Il Nonno L'avatar di Badwolf
    Data Registrazione
    19-11-04
    Località
    Lost in the Wood
    Messaggi
    5,130

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Il mio ex collega, era insopportabile. Mi chiedeva info a me qu come si facesse questa o quella cosa e poi andava a fare il sapientino con gli altri. Poi troppo invadente, sempre a impicciarsi dei casi miei con cento domande (di cui io ne rispondevo 1,5)


    ps. per aprire il topic c'ho messo 10 minuti

  9. #9
    La Nebbia
    Data Registrazione
    18-06-06
    Località
    Novara
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Il collega che odiate. Chi è? E perché?

    Nel mio lavoro c'è una ragazza che riesce a farmi perdere la pazienza al punto di voler metterle le mani adosso:

    - Fa delle domande la cui risposta dovrebbe sapere da una vita.
    - Non c'è risposta che le venga bene. Una domanda che sembrava innocente e finisce in una disussione senza senso.
    - Non sa mai niente.
    - Non capisce mai niente.
    - Vuole sempre la pappa pronta (se la pappa fosse già pronta, il lavoro lo farei io e mi risparmierei delle discussioni).
    - Tutti sono dei deficenti, tranne lei ovviamente.
    - Tu sei nella cacca e lei perde tempo rifacendo la grafica (cioè i font, i colori, ecc.) del lavoro che aspetti perché così come sta, lei non capisce.
    - Non sa, non capisce, ma guadagna un 50% più di me.

    Fortunatamente per qualche motivo non mi rivolge più la parola.

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato