Risultati da 1 a 22 di 22

Discussione: L'albo d'oro pt2 - Le poesie e gli insulti lunghi

  1. #1
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito L'albo d'oro pt2 - Le poesie e gli insulti lunghi

    Ed ecco a voi i migliori insulti in rima E insulti lunghi, scoprirete che alcuni sono davvero spettacolari!!
    Leggete, leggete


    NOTE:
    Nei due topic dell'albo d'oro si fa spesso riferimento al Fight Club 2. Con quell'edizione fu rivoluzionato il fight club così com'era strutturato prima, e anche adesso le arene fisse sono una sua eredità. Forse l'edizione più popolata, ha potuto contare sulla massima varietà di insulti e insultatori.

    King of the Ring: titolo attribuito al vincitore della Royal Rumble, periodica gara a eliminazione dove si scontrano i migliori insultatori.

    Gran Maestro insultatore: titolo conquistato dal vincitore del torneo regolare, a punti. La costanza conta almeno quanto i picchi di qualità.

  2. #2
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Muttley fai qualcosa
    A proposito della sua maturazione poetica: "L'ho sempre detto che avrebbe fatto strada!" -ILSAGGIO

    ***

    Torno tosto ad insultare
    colui che crede di rimare
    meglio di Carducci e Dante
    ma rimane un principiante.

    Ha le gambe certo corte
    però qui piangiam la morte
    del suo corto e buffo uccello
    morto proprio sul più bello

    Con la tipa c’ha provato,
    una cozza da primato,
    e dopo averla conquistata
    presto a casa l’ha portata.

    Parla tanto e si fa fico
    Fa vedere ch’è un amico
    Poi si alza dalla sedia
    E d’un tratto la tragedia

    Fiero tira giù la patta
    Pensando lei ne andasse matta
    Ma mostrandogli l’affare
    Lui si sente un po’ mancare

    Scoppia in una gran risata
    Dalla sedia è scivolata
    batte forte a terra il pugno
    “del maiale manca il grugno!”

    Una coda a lei pareva,
    arricciato lui l’aveva
    come quella di un porcello
    corto, rosa e a mulinello.

    Quando lei riprende fiato
    Guarda il corpo del reato
    Poi gli dice in cortesia:
    “Ci vediamo in fattoria!”

    Per vergogna gli è caduto
    Sul cemento è deceduto
    Ora come attrezzatura
    Gli rimane una pianura.

  3. #3
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    ILSAGGIO
    Ecco le favolose rime del poeta forse più capace. Da segnalare soprattutto la cover de "Gli anni" e il lunghissimo componimento ai danni del deretano di cetra.

    ***

    Abaddon, sei la rovina del fight club, ebbene sì... e per questo voglio dedicarti questa canzone...

    Gli anni (883-ILSAGGIO)

    Stessa storia , stesso posto, giu al Fight Club...
    Sempre abaddon che vien dentro insulta e poi va
    Non lo so... Che ci fa qui...
    Lo meno un pò... e vedo gli occhi del cego che mi...
    Guardano e sembrano chiedermi aspè,
    lascialo a me!

    Gli anni d'oro del grande Fight Club!
    Gli anni di abs e di madmac!
    Gli anni delle sfide in Monkey Style!
    Gli anni nelle arene sempre in due!

    Gli anni di che bell'insulto qua
    Gli anni dello stile a sbeffeggiar
    Gli anni del qualsiasi insulto fai
    Gli anni del tranquillo arbitra Chi---i---zu--u--ru!!
    arbitra Chi---i---zu--u--ru...

    Stessa storia, stesso posto , qui al Fight Club
    E sto pirla non conosco e mi vuole insultar
    ma ci è... oppur ci fa...
    così io...vedo che insulto di m.erda che ha!
    che porco giuda una volta avrei detto "rider mi fa!"

    Gli anni d'oro del grande Fight Club!
    Gli anni di Abs e di madmac!
    Gli anni delle sfide in Monkey Style!
    Gli anni nelle arene sempre in due!

    Gli anni di che bell'insulto qua
    Gli anni dello stile a sbeffeggiar
    Gli anni del qualsiasi insulto fai
    Gli anni del tranquillo arbitra Chi---i---zu--u--ru!!
    arbitra Chi---i---zu--u--ru...

    (ad libitum sfumando)

    ***

    Disgusto e raccapriccio!
    Sconcerto e delusione!
    Sei forse malaticcio?
    Che insulto da "niubbone"!

    Che sia cetra un pò "diverso"
    Non è certo novità
    Ma di tutto abbiamo perso
    Nella sua gran "cavità"

    Mi ricordo, un impiegato
    Ritenendolo un tombino
    Con la corda si è calato
    E si è perso il poverino

    E provammo a ritrovarlo
    Con le lampade sondammo
    Ma nell'atto di cercarlo
    Molti oggetti noi perdemmo

    A Cego cadde un fazzoletto
    Ed a Muttley un gran bracciale.
    Nel cercarli in quell'anfratto
    Anche Bambi finì male

    Due dispersi, bella media!
    Quant'è ampio il cul di cetra??
    Lui sdraiato su una sedia
    e calammo giù una pietra.

    "E' arrivata??" a madmac chiesi
    "Non si vede più! Non so..."
    Ma alla fin, dopo due mesi
    Essa in fondo poi arrivò.

    Ed udimmo una gran voce
    Era antony, chiamava
    "Qui dal caldo assai si cuoce!
    Su, salvatemi!!" implorava

    Vista un'altra gran disdetta
    Non sapendo cosa fare
    Noi chiamammo in tutta fretta
    La stazione militare

    Dopo avere raccontato
    Questo fatto impressionante
    Arrivò un gran furgonato
    Pilotato dal sergente

    E passò una settimana
    Dei dispersi ancora nulla
    Nella gran caverna umana
    Ritrovammo una fanciulla

    "Presto, sono ancora sotto!"
    Disse con un fil di voce
    Sulla sua barella letto
    Trasportata fu veloce

    E la nasa fu chiamata
    e con lei tre cervelloni
    Che studiando una giornata
    progettaron dei palloni

    "E con questi, giù all'interno,
    Lasceremo i gas andare
    E facendo leva e perno
    Lo faremo scorreggiare!"

    Detto fatto, in due minuti
    Il progetto fu già attuato
    I palloni , ormai avviati
    Con il loro contenuto.

    "Presto presto! Detoniamo!"
    Disse tosto lo scienziato
    "Tutti a terra! non tardiamo!"
    Eco fece a lui il soldato

    E un'enorme rombo echeggia
    Dal profondo del suo ano
    Ecco, sale la scorreggia
    Ed il materiale umano

    Venner fuori Bambi e un tale
    Che era antony ansimante
    Poi seguito da un maiale
    aggrappato a un elefante

    "Quanta roba c'è lì sotto??"
    Dissi mentre l'osservavo
    Quel crepaccio maledetto
    Che a guardarlo vomitavo

    Ed uscì una lavatrice,
    poi un frigo ed una porta,
    del maial l'allevatrice,
    ed un'auto ormai contorta.

    il bracciale e il fazzoletto
    fuori insieme all'impiegato
    e all'uscita anche di un letto
    il rumore fu placato.

    "Uh, che bello" cetra disse
    "Io lo voglio sì rifare!"
    frase che lo maledisse
    e costretto fu a scappare!!

    ***

    E' arrivato , ed è deforme!
    Brutto come il mietitore
    e ogni fallo vuole enorme
    per gustarlo con ardore

    Un esperto lui si crede
    della tal schifosa arte
    di cercar falli per prede
    per leccarseli in disparte

    Quando muttley ecco arriva
    Tutti coprono l'attrezzo
    Che veder la sua saliva
    venir fuori fa ribrezzo

    Scappan tutti, per timore
    muttley sembra belva in caccia
    ed un uomo, con orrore
    se lo trova tra le braccia

    Quanti falli ha violentato
    con la sua bocca molesta?
    mai nessuno lo ha accertato
    ma ogni gay certo spodesta

    Per conferma a tutto questo
    voglio solo raccontare
    un quadretto molto lesto
    che a rifletter può portare

    All'uscita da un locale
    muttley solo stava andando
    un suo amico, insieme a un tale
    già da un pò stav'osservando

    Lo avvicina, e dice "senti
    Non vorrei sembrar scortese,
    Ma quel bianco che hai sui denti
    Non è forse maionese?"

    Muttley, sguardo indemoniato
    gira lento il brutto volto
    ed un ghigno snaturato
    da arrecar timore, e molto!

    "Già, mio caro, hai indovinato!"
    E nell'arco di un'istante
    Sull'amico è già saltato
    delle urla sue incurante

    Ciò che accadde dopo è incerto
    Nella notte fredda irrompe
    Un grand'urlo di sgomento
    E un rumore, sembran "pompe"!

    ***

    Insulto a Zorro

    Giunto da lontano con furore
    Vociando di una sfida perigliosa
    Disgusto egli causò e qualche malore
    Fra i lapponi che son gente operosa

    E subito in consiglio pensavamo:
    "Ma perchè l'avran fatto animatore?
    Non certo per l'acume in lui assai gramo
    ed inoltre tra i pezzenti è sì il peggiore!"

    METRIC CHANGE!

    "Che sia stato allor l'aspetto,
    A causar la promozione?"
    "Ma se di una scimmia il retto
    è più bello a paragone!"

    "Ha lui forse un bel vocione,
    diplomatico e pacato?"
    "Certo, un tono da coglione,
    rompipalle e ritardato!"

    "Ehi, ci sono, è la postura!"
    "Che stronzata, no di certo!
    Tra gli scherzi di natura
    lui persin causa sconcerto..."

    "Beh, non resta che il profumo
    Non vi è altra qualità!"
    "Arrostisci merda e il fumo
    a confronto è una bontà..."

    METRIC CHANGE!

    Ed allora ma perchè la sua presenza,
    Quando inutile è già stata dimostrata?
    Porta il forum all'allarme di indecenza
    e la media intellettiva si è abbassata...

    "In un uomo d'acqua son sessanta parti"
    della vita nostra sono gli elementi
    Cazzo Zorro, ma deciditi a lavarti!
    Che nel tuo di cacca sono parimenti!

  4. #4
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    RagnoMalefico
    Con un breve e apparentemente poco curato componimento è riuscito a scardinare la presuntuosa aura da poeta di cui si era avvolto ILSAGGIO. "Cattiverrimo".

    ***
    Insulto cannavarico al Saggio
    Or rispond'io per le rime,
    a te m'erdaccia!
    a te concime!

    Tu ti senti letterato
    colto, bello e un po' arrogante
    ma la vita ti ha ingannato
    non sei tu il figliol di Dante.

    E concludo fermamente
    col cor cinico:"Pezzente!"
    Io poeta di sollazzo.
    Tu poeta di stocazzo!!!!!

    Notare la metrica ZXZXXGZVZVZVVZ

  5. #5
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    TheRealSouther
    Le sue poesie sfoggiano contenuti "concreti" e divertenti anche se in una forma che molto ha da invidiare a gente come TAFKAno o ILSAGGIO, sia come termini ricercati che come pulizia metrica. Ma, come dice lui, "non è che posso perdere un pomeriggio o andare dalla prof del liceo per scrivere un insulto"...
    Discorso a parte per gli insulti lunghi, comicità rozza e travolgente, leggere qui sotto per credere. Memorabile l'insulto sul diario nerd di Ubbi, deviato e terrificante il topic aperto ai danni di antonyfirst per sconfiggerlo in una delle loro ultime sfide.


    ***

    Strano tipo antonyfirst
    "solo sesso virtuale"
    con moana in playerlist
    ama tanto il sesso anale

    un bel dì stanco di seghe
    volle fare il grande passo
    e viaggio' per mille leghe
    lui,cocciuto come un sasso

    lo aspettava eva henger
    sua sfortuna fu far cilecca
    lei gli disse "change gender"
    e allenamenti coi lecca-lecca

    con parrucca e un tanghino
    via di corsa a casablanca
    ci volle poco per quel cosino
    nasce ora "lady Bianca"

    ora il sesso e' ben reale
    mille film a luci rosse
    il sedere non fa più male
    vola sperma se fa la tosse

    della sua storia presto un libro
    tanti soldi e successo
    più famoso anche di Tigro
    ma alla fine resta un cesso.

    ***

    Shawshank pensa solo al calcio:

    http://www.tgmonline.it/forum/index.php? t=showposts&id=1499&rid=12777

    Quote:
    Peccato che nelle occasioni che contano non riesca a fare gol...
    shawshank ha scritto mar, 30 agosto 2005 alle 16:17

    Non so, stavo ancora pensando alle fighe croate e alla mia sfiga atavica che non mi ha permesso di trombarmene nemmeno una.

    Comunque si, c'aveva un bel culo.
    shawshank ha scritto mar, 30 agosto 2005 alle 16:17

    trombarmene nemmeno una.
    shawshank ha scritto mar, 30 agosto 2005 alle 16:17

    trombarmene nemmeno una.
    shawshank ha scritto mar, 30 agosto 2005 alle 16:17

    trombarmene nemmeno una.
    shawshank ha scritto mar, 30 agosto 2005 alle 16:17

    nemmeno una.
    ***

    Dal diaro di Ubbi

    Lunedì 9 Maggio 2005

    Oggi è stata una giornata speciale, Giulia mi ha rivolto la parola. "Hai una penna blu?" è stata la frase più dolce che abbia mai ascoltato. Sono contento di averle dato la mia anche se poi durante il compito in classe non avevo nulla con cui scrivere. Spero che la prof non si incazzi quando scoprira' che ho scritto i logaritmi con l'evidenziatore giallo.

    Martedì 10 Maggio 2005

    Giornata di merda. Oggi a educazione fisica quella stronza della prof. mi ha umiliato davanti a tutti dicendo che la rete da pallavolo si muove meglio di me. Io le ho risposto che a differenza della rete ero più bravo nel mandare a cagare una professoressa. Mi hanno sospeso per 2 giorni. E ora che dico al papy e alla mamy????CAZZO! Una volta che mi ribello me la prendo in quel posto.uff..

    Mercoledì 11 Maggio 2005

    Oggi era il primo giorno di sospensione. Con la sfiga che mi ritrovo, proprio oggi mio padre ha avuto la geniale idea di volermi accompagnare e riprendere da scuola, "Dobbiamoa andare a pranzo dalla nonna". Per colpa sua e di quella mummia rinsecchita sono rimasto nascosto nei cessi del primo piano per tutte cinque le ore.

    Giovedì 12 Maggio 2005

    Per evitare ogni inconveniente mi sono finto malato. Mia madre ha subito chiamato il dottore. Da oggi ho preso già 2 antibiotici e 2 aulin. Credo che adesso la febbre mi sia venuta per davvero.

    Venerdì 13 Maggio 2005

    Nonostante questa mattina stessi malissimo sono andato a scuola per il compito di latino. Quel bastardo di Rossi ha scoperto che avevo i bigliettini "Oltre a voler fare il furbo sei anche un idiota, queste sono tutte versioni di Cicerone, ieri avevo detto che ce ne sarebbe stata una di Ovidio". Ha avuto il suo momento di gloria quel pallone gonfiato. Ma quando ci sarà il mio?

    Sabato 14 Maggio 2005

    Sono le 21 e come ogni sabato sera sono in casa. Oggi c'era la festa per il compleanno di Giulia, ha invitato tutta la classe tranne me. Le manderei un sms di auguri se solo avessi il numero.

    Domenica 15 Maggio 2005

    Oggi ho attaccato in cameretta il mio primo poster!MA VIEEEEENI. Eccolo in una foto fatta con la digitale di mio padre


    Lunedì 16 Maggio 2005

    Oggi cinema, ho visto una proiezione di un vecchio film ungherese "L'inutile". Bellissimo, era da tanto che una pellicola non mi coinvolgeva così.

    Martedì 17 Maggio 2005

    FINALMENTE THE SIMS 2!!!Oggi sono felicissimo, l'ho comprato e che dire , STUPENDO. Mi sono fatto un personaggio troppo bello, Egidio,uno studioso simpatico e intelligente. Finalmente una vita come dico io!Ancora non ho fatto "fiki fiki", ma conto di farlo a breve.

    Mercoledì 18 Maggio 2005

    Oggi ha piovuto tutto il giorno e per questo non sono potuto andare al torneo di Magic. Meglio così, ne ho approfittato per scrivere un altro capitolo del mio libro fantasy "L'elfo succubo". E' troppo fico, ho anche inventato una nuova razza "L'elfo ameba"!Sono gasatissimo. Ancora niente "fiki fiki".

    Giovedì 19 Maggio 2005

    Sono particolarmente triste, questo stato mi ha ispirato questi versi.

    Ti penso ma tu non mi pensi.
    Ti guardo ma tu non mi guardi.
    So il tuo nome ma tu mi chiami per cognome.
    L'altro giorno credevo mi sorridessi,
    ma guardavi Giorgio dietro me.
    Una volta ti ho urtato facendoti cadere gli appunti,
    ti ho aiutato a raccoglierli ma mi hai detto "vai a cagare".
    Quando ti vedo con Marco, Paolo, Giorgio e Sandro sono geloso.
    Lo sono anche quando ti vedo con Roberto, Cristian, Fabio e Ugo.
    Cazzo anche con Ugo.
    Mentre scrivo queste parole piango, ma lo faccio a bassa voce
    mio padre potrebbe bussare sul muro dicendomi di non fare casino.
    Ti amo Giulia, sei bella, bella assai.
    Ti bacerei come non ho mai baciato nessun cuscino.
    Ciao.

    Ps:Ancora niente "fiki fiki"

    Venerdì 20 Maggio 2005

    Oggi giornata dedicata alla lettura! Mi sono letto un po' del Signore degli anelli (VAI LEGOLAS!) e poi Orange Road, il fumetto del cartone "E' quasi magia Jhonny". Minchia Tinetta me la farei.LOL!! Ah, ho iniziato anche il libro di Melissa P., quasi quasi ne leggo un po' prima di andare a letto,eheh
    ps:ancora niente "fiki fiki"

    Sabato 21 Maggio 2005

    CAZZO che giornata! Oggi ho incontrato il mio idolo, il MIO DIO! Sono andato nella redazione della Xenia. O mio dio, questa foto la devo incorniciare.

    Quote:
    ***

    E così sia...

    (cliccate, è il link all'Insulto Definitivo)

    ***
    ATTACCO A NANATSUSAYA

    OH ragazzi, sono tornato. M.erda che fila che c'era.
    Allora...

    Antony, eccoti la birra media
    Spoiler:

    Ragno, questo è il caffè espresso
    Spoiler:

    Sava, di patatine ho preso queste
    Spoiler:

    ed ecco la cioccolata in tazza per Nanaz
    Spoiler:

  6. #6
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Ubbi!
    E Bubbi dimostrò con questi pezzi di saperci fare anche con le poesie...

    ***
    A SAVA
    SMOKE FROM YOUR ASS HOLE

    They all cum out in your mouth
    on the Lake Vittoria shoreline
    To make sex in your bottom
    You didn't have time to escape
    Joe Mandingo & the black men
    were were just behind you
    But you stupid with a fired fart
    burned them all to the ground

    Smoke from your ass hole - A fart in the sky
    Smoke from your ass hole

    A giant flare spreads from your ass
    you farted with an awful sound
    your tagalong were running away
    somebody had been reduced to ash
    When it all was over
    behind you only empty place
    But you didn't care about backfire
    your ass blew up, there's nothing to admire

    Smoke from your asshole - A fart in the sky
    Smoke from your asshole

    P.S.: per renderla meglio bisogna immaginarla cantata, e con il riff tipo
    FRAN! FRAN! FRAN!
    FRAN! FRAN! FRAN! FRAN!


    ***

    IMPRESE GOLDONICHE DI BAMBINO
    ovvero
    lotte per i diritti del preservativo

    La Chiesa ed il Papato
    in ambito sessuale
    da sempre han rifiutato
    l'anticoncezionale

    "E' ateo e blasfemo!
    Un'offesa alla vita!
    Il gommino bandiremo!
    La pillola è proibita!"

    Con i postumi d'influenza
    seppe poi il Padre Santo
    di Bambino l'esistenza,
    saltò in piedi come un lampo!

    "Il Signore perdonarmi possa,
    una simil creatura non va taciuta;
    dei padri del Bambin la mossa
    sia mai più ripetuta!"

    Fece chiasso e gran macello
    per la sensibilizzazione, orsù!
    Da quel giorno il Settebello
    possiam denominar Papù

    ***

    Corr'antony come un pazzo
    quando tosto lui s'inciampa
    e di Zorro centra il caz.zo
    che gli entra nella rampa.

    Fors'è stato il male al callo
    che procura l'accaduto
    ma io credo che sul fallo
    questo tuffo sia voluto.

    Tuona Zorro assai potente
    "Sono il maglio degli dei!"
    mentre l'antony è gemente
    "Buon per me che sono gay.."

    Qui ci vuole una morale
    guai a chi cammin distratto
    ma chi ama la gioia anale
    come tony è soddisfatto!

  7. #7
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Karat45
    La prima poesia del lotto ha segnato il suo breve ritorno nelle arene del Fight Club, in una Royal poi vinta da Bambino.
    Dimostra una sapiente capacità d'uso del linguaggio.


    ***
    Era un grande condottiero
    lo lodava il mondo intero
    poi è sceso dalla sella
    è caduto nella cacca
    s'è tirato su di scatto
    e ha stirato il dito ratto
    ha puntato là una stella
    ma una voce dalla terra:
    "grande uomo delle stelle
    ti sei accorto delle palle?"
    Abs lesto lesto sposta il piede
    dal poretto che si alza un po' irretito
    raccogliendo il suo badile
    e poi pieno di rancore
    glielo schianta sul gibbone.

    ***

    scendendo pe na strada de campagna
    ABS vide na ragazza
    vestita cor passamontagna
    e co na gonna stretta stretta.
    "buongiorno tenera fanciulla"
    disse abs senza sottintender nulla
    se girò la pulzella
    e guardandolo nell'occhi
    disse 'n poco rozza
    "ch'er diavolo me tocchi
    ma che t'è successo?
    t'hanno plasmato
    la faccia in un cesso?
    da che bozzolo sei uscito?
    rientrace perché nun sei finito!
    sei mai riuscito a guardarti
    in uno specchio?
    non lo credo, avrai fatto scappà
    er riflesso che se rifiuta d'apparì
    ner vetro.
    e gli amici t'hanno detto
    che assomigli ad un caimano
    con stampato sul volto
    un culo di prosciutto cotto?"

    abs un pò contrito
    disse in tono sbigottito
    "signorina mi consenta
    non le chiedo deferenza
    ma offendermi in quel modo
    è un fare un pò villano..."

    non fece in tempo
    cor discorso
    che arrivò da dentro
    'n fosso un pastore
    con na pala
    che arrivatogli alle spalle
    gli diede un colpo fra le palle
    e disse sbigottito
    "anvedi che moscone
    è cresciuto com'un leone
    chissà la cacca che ha mangiato
    per accrescersi di stato
    senti senti che lamenti
    quasi quasi glie rompo i denti"

    ma la ragazza impietosita
    disse all'omo con la pala
    "non è na mosca anche se puzza
    e pò sembrà na cosa strana
    ma è della razza umana"

    diede un'altra palata
    quindi l'uomo impietosito
    "poveraccio sai che vita
    con na faccia come quella
    levamolo dalla sofferenza
    seppellendolo in campagna
    sarà almeno ricordato
    per aver ben concimato"

    ***

    (ad ABS)
    Così mary disperata
    Se guardava sola attorno
    “ma possibile sto tordo
    preferisce quella trave
    a sto buco pe la chiave?”
    così detto si girò
    e da casa se n’andò

  8. #8
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Andrew B. Spencer
    Un altro insultatore del passato, ha un'eccezionale capacità metrica e di linguaggio.

    ***
    (risposta a Karat di sopra, alla sua prima poesia dall'alto)

    ...ma il gibbone corazzato
    resistette alla gran botta!
    L'ABS, rinfrancato,
    si recò dalla sua Isotta,
    che attendeva nel castello,
    ma il nemico avea rapito
    il suo unico gioiello!
    (Karat s'era assai invaghito...)
    E fu subito duello!
    Ma incapace era il fellone
    a tenere lo spadone!
    Lo faceva roteare
    ...ma riuscì ad affettare
    sol le gioie sue più care!
    Fu sconfitto senza appello!
    Da quel dì si fe' chiamare
    "Cavaliere Senza Uccello"!

    ***

    MUTTLEY!

    Eiaculatore solitario, nanopensatore precoce più volte denunciato per neuronicidio colposo e omissione di corteccia cerebrale, con concorso per maltrattamento plurimo di zebedei (altrui), viene cagato nei prat... ehm, nasce nel 1826 a.C. nei pressi di Thesedicks City, amena località situata a metà strada tra il Massachusetts Centro-Orientale e il Tufello Settentrionale.

    Dopo un'infanzia solinga, oserei dire raminga, trascorsa a riflettere, perlopiù nei paraggi del fido bidet domestico, si diploma in aerofagia aziendale e televendite con il medio dei voti, e trova presto impiego in un'ex-ditta turca di ketchup, poi riconvertita nell'avveniristico ramo del raddrizzamento salami.

    All'età di 127 anni s'iscrive al forum di TGM Online, ma, si dice a causa di uno strano bug del FUD, finisce ben presto nella ignore list del 97% degli utenti, dello stesso keiser (dopo aver insistentemente proposto, da SP, invano, la promozione dell'Angolo dello Sborone a forum ufficiale) e infine in quella della sua ragazza (ma, curiosamente, non in quella di cetra).

    Disilluso dai rapporti umani, si trasferisce in un monastero di montagna per dedicarsi alla contemplazione attiva e alla sodomia passiva, non senza denunciare il complotto massmediatico e perseguendo una rinnovata politica di annichilazione manipolatoria del fungicidio.

    ***

    Quando Karat vide luce,
    della mamma speranzosa
    l'espression divenne truce:
    s'attendea ben altra cosa
    (magar priva di ventosa...)
    Pur l'amore la conduce
    a tenerla, sì schifosa.

    E così lei, con dolore,
    dimostrando gran cipiglio,
    ignorò del buon dottore
    preziosissimo consiglio:
    "questo schifo non è un figlio,
    se ne disfi, se ha buon cuore"
    ...ma fu preso da un malore!

    Fu una botta troppo dura
    per il grande luminare
    l'aver visto la "creatura".

    Chi veniva a visitare:
    "Questa è solo spazzatura..."
    "Francamente, fa cacare!"

    "Perché nella culla han messo
    questo scarafaggio grosso?"
    "Sì, d'accordo, questo è il cesso...
    il bambin veder or posso?"

    "E' avvenuto già il decesso?"
    "Ma perché ha la cacca addosso?"
    "Questo è vomito, oppur 'Esso'?"

    "Non sprechiamo più altri 'dindi'
    Ma scaviamogli ora il fosso:
    è più bella Rosy Bindi!
    E il cervello è già rimosso!"


    Lo dicevano i parenti,
    i giornali e anche gli amici
    eran tutti assai scontenti,
    fuggian le intervistatrici.
    Tracce umane erano assenti.
    Numerose le narici
    emettean fluidi fetenti;

    pelos'era come un orso;
    nato già con la dentiera
    e un tentacolo sul dorso.
    E a un signor che vicino era
    lui staccò con un gran morso
    una chiappa tutt'intera
    (la gustò senza rimorso.)

    Storto e lungo aveva il naso
    e le orecchie penzolanti,
    occhi e bocca messi a caso...

    E sulla sua faccia un vaso
    posero l'altre gestanti
    di vederlo per paura
    quel mostrone impressionante.



    E fu la magistratura
    (informata del "poppante")
    a ordinarne la "chiusura",
    per l'aspetto ripugnante,
    (era pure assai inquinante!)
    Crebbe in zona più sicura
    e dagli altri ben distante.


    Affidato fu a Scienziati
    e illustrissime Gran Menti.
    Molti modi fur tentati,
    fatti tanti esperimenti,
    i suoi organi espiantati
    e studiati gli escrementi

    per capir la sua natura,
    se animale oppure insetto.
    Ma di quella testa dura
    buon non er neanche un pezzetto,
    neppur per l'agricoltura;
    sì, gettato fu l'ometto
    dentro un verde cassonetto.

    ***

    Un bel dì una cartolina
    arrivò alla tua casina:
    "Hai finito, or, d'oziare,
    militare devi andare!"
    su di quella stava impresso.
    Tu restasti come un fesso:
    "Ma se io porto la gonna
    e mi sento tanto donna,
    se guardando Martin Ricky
    vorrei farci "ficky-ficky",
    se il fagiuolo non risponde
    e nell'an m'entran le "sonde",
    ed a Grazia sò abbonato...
    perché dunque m'han chiamato?!?"

    Così Karat fu rapato,
    e spedito a fa'l soldato.

    "Questa recluta sculetta,
    uom non pare, che disdetta!"
    osservarono in caserma
    "E la man mai tiene ferma!"
    Sì, con tutti quei maschioni
    gli impazzivano gli ormoni!

    L'andatura era "lollosa",
    la divisa ben tenuta
    nascondea ben altra "tuta":
    giarrettiera e spandex rosa!

    Alle sette di mattina,
    già lustrava la latrina
    e ad un suo commilitone
    lucidava il bel "cannone";
    mentre a un altro col bazooka,
    si chinava e offria la "buca"
    "Guarda qui che bel sedere!
    solo è fatto per godere!"
    metti pure una granata,
    l'apertura è dilatata!"
    ...ma a vederlo sì peloso,
    quei fuggì assai schifiltoso.


    Al passar d'ogni soldato
    se ne stava ben piegato...
    già, sperando in un regalo:
    una palpatina o un palo.

    Proponeva il sesso anale
    all'implume caporale
    e, del tutto impenitente,
    ci provava con sergente,
    grandi notti di calore
    trascorreva col maggiore.
    Già puntava il colonnello...
    Dell'esercito un bordello
    egli aveva presto fatto...
    Nessun cul restava intatto,
    a sparar alcun pensava,
    solo l'ano interessava!

    Ed avversa era la sorte:
    il nemico era alle porte!
    Quanti danni avea causato
    quel bucone sciagurato!

    Fino a quando a Roma giunse
    la notizia che un voglioso
    reso aveva comatoso
    il plotone, e allor s'ingiunse:
    "Qui ci vuol la chirurgia...
    Quel seder blindato sia!"
    E così della fessura
    fu decisa la chiusura.

    ***

    Sempre caro ti fu quell'"Amarildo"
    (...che sotto la pelliccia cela il "dildo")
    e quella gran siepe dietro la quale
    t'appartavi con il transessuale.
    Poco mal se a Magalli lui somiglia,
    per te conta il "cimelio di famiglia".

    Si dice che in Brasil a un'esposizion
    pluri-premiato sia stato il suo "affaron":
    modellato par da scultore ardito,
    ma è l'an di Karat che l'ha sì "scolpito"!
    Dandogli, bizzarra, la forma a zig-zag,
    che ben s'adatta al tuo popò... per il "frag"!

    Quella di Karat è una storia triste,
    d'un uom che donne nude non ne ha viste
    e si mette a cianciare di traforo,
    lui che l'ano giammai negò ad un toro!

    Famoso è in Torpignattara tutta
    per la passione insana per la frutta
    e, anche se non è poi tanto dura,
    non dice no neanche alla verdura
    che poi al mercato rivende (è un pidocchio!)
    L'ortaggio preferito suo è il finocchio,
    di cetrioloni ha scorta fin sul tetto...
    Cosa non fa pur d'accontentare il retto!
    Nel giardino, per saziare i troppi ani,
    lui coltiva innumerevoli banani.

    ***

    Pederasti, parrucchieri,
    gran petomani, ingegneri,
    casalinghe, iguane, sub,
    care amiche del Fight Club,
    vogl'io allor parlare quest'oggi
    del più grande fan di Moggi.
    In comune han la pelata
    (se Lucian l'ha assicurata
    per svariati stramiliardi,
    sulla sua crescono i cardi)
    e di corrompere la brama
    (ma con voi avrà vita grama...)

    Nel bar sport moderatore
    lui fa risse a tutte l'ore,
    difendendo gli arbitraggi
    più corrotti e meno saggi,
    aggredendo i postatori,
    appoggiando i "trasgressori"!

    E' dragonzo lui nomato
    e l'uccello s'è incastrato
    proprio dove più fa male:
    lo infilò nella seriale
    e il computer disse: "Amaro..."
    (Ed è pur discotecaro!)
    Non ha preso alcuna scossa,
    la parrucca è sol più mossa
    ed il pene gli han reciso
    (la sua donna l'ha deriso):
    il "Creatore della Topa"
    da decenni più non scopa!

  9. #9
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Sguardoverde
    Uno dei più forti e divertenti insultatori dell'epoca pre-FC2, leggere i suoi insulti era un piacere. Tutto perduto, ma è ricomparso in una recente Royal Rumble con soli insulti lunghi.

    ***
    Notizia Ansa dell'ultim'ora:- "Dai laboratori di una famosa azienda farmaceutica Americana, impegnata sul fronte delle nanotecnologie, oggi è arrivata una notizia destinata a cambiare il mondo: è stata finalmente trovata una cura ai Tumori.
    La nota azienda farmaceutica ha elaborato una sonda piccolissima che, una volta ingerita dal paziente per via orale, questa rileva e si affianche alle cellule tumorali, per poi mostrargli una foto di un certo Zorro Kamikaze.
    Test approfonditi hanno fatto notare che le cellule tumarali, dopo il trauma visivo causato dall'immagine di Zorro, afferrino il primo vaso sanguineo che trovano nei paraggi e se lo legano intorno al collo, ponendo fine così alla loro attività biologica per soffocamento.
    Alcuni ambientalisti sono scesi in piazza per protestare il modo barbaro con cui queste cellule tumaroli vengono costrette al suicidio.”

    ***

    Nasa: Dopo il successo della sonda "opportunity" lanciata dalla NASA su Marte alla ricerca di forme elementari di vita e segni di presenza d'acqua, la compagnia spaziale statunitense ha finanziato un nuovo progetto ancor più ambizioso e quasi "impossibile".
    Infatti, per fine anno, è previsto il lancio di una microscopica-sonda nei pressi dell'area "fallica" di Zeta81, con lo scopo di trovare traccie biologiche di una remota attività sessuale.
    L'impresa si presenta assai ardua in quanto le ridottissime dimensioni gli "zibedei" di Zeta81, non forniscono una forza gravitazionale sufficente ad attirare la microscopica-sonda.

  10. #10
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Cetra

    ***

    Insulto a felix


    Venghino lor signori, venghino vicino
    son qui per contare vicenda di quel tale
    di come quella volta si fece un manichino
    o di quando scambiò il dildo col salame.

    Venghino messeri, venghino senza paura
    ché 'l nostro ormai è diventato eunuco
    da quando illa volta 'n mezzo la pianura
    mise 'l suo affare in uno strano buco.

    "Non tè preocupà!" ad alta voce il nostro
    mentre tosto le su' braghe si calava
    "Quest'affare fà gòder che par un mostro!"
    diceva e il gesto del bacino lui mimava.

    Il su' compagno di sventura era nonno sava
    curioso nel cuore di viver quell'avventura
    ma timoroso lo capiamo di perder la su fava
    'n quell'aggeggio strano con intorno segatura.

    Ma quel tale assai famoso la paura scacciò via
    e senz'esitazione mise il suo piccino affare
    per goder almeno un poco in quella fattoria
    lo so, non ci crederete, in una sega circolare.

    Sangue, urla e bestemmie ma pur gemiti di piacer
    non avea mai così goduto nemmeno in un film "xxx":
    se'l nome di quel vizioso siete curiosi di saper
    lo dico: il maledetto depravato si chiama The Felix.

    ***
    (…)
    E' forse meglio adesso?
    Chiediamolo al tenebroso cego
    che in un pub, nel cesso
    facendo l'occhiolino disse "Vieni meco”

    ***

    Cinema - Pronto l'ultimo film del famoso attore kingbove.
    La pellicola, girata in Indonesia, parla di una struggente storia d'amore tra Pierfazio e Luisa, giovane orfana.
    I due, travolti da passione amorosa, passeranno parecchie notti insieme, fino a quando i tutori di lei non scopriranno il tutto e si arrabatteranno per scombinare la relazione paurosi della maledizione che grava su Luisa: si narra infatti che chiunque faccia sesso con una mucca in indonesia commetta un peccato e dovrà renderne conto a Dio.
    Violenta sarà la reazione di Pierfazio che, pur di non perdere l'amata appena conosciuta, la cucinerà ai ferri in salsa tonnè.

  11. #11
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    sava73
    Sava dimostra di saperci fare con le rime forse meglio che con gli insulti brevi, forse dedicandocisi per più tempo.

    ***

    Consigli per le Vacanze alla Radio

    Nessuna località balneare
    o esotiche destinazioni
    dove Ci vuole un fisico bestiale
    non è tra le tue opzioni!

    Bello: è impossibile
    ma neanche intelligente
    vacanza culturale improponibile
    testa senza ricevente!

    all'estero senza pretese
    poche frasi ma per benino
    solo che per limitar le spese
    le utilizzi a S.Marino!

    l'inglese che sai tu
    risolve la tua notte
    Typical male Love me do
    ma ricevi solo botte!

    Mein black
    it's your Dream on
    but without his dress
    all night long!

    Farfallina incompresa
    ti poggi su ogni Fiore
    il solo tocco è un'offesa
    ...delle tue la migliore!

    Nn sono una signora
    ripeti Ostinatamente
    ma manca la prova
    a chi da dietro ti sente!

    le tue ultime escursioni:
    al Vaticano e al Principato
    t'hanno visto testimoni
    io,nel dubbio, me sò grattato!

    in ogni caso, anche s'è duro
    senza soldi spostati col mulo
    canta forte e tono sicuro
    come Masini, vado a ..fanculooooooo

  12. #12
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    shawshank
    Capace esponente della vecchia scuola, è tornato per dare del filo da torcere agli habituè nella "Champions League" organizzata da sava73. Molto incisivo nella sua ultima sfida classica, con dragonzo, prima del FC2, di cui non resta memoria.

    ***
    P1: Antonyfirst

    E' mattina presto, si alza dal letto nel quale gli acari sono annegati nello sperma.
    Un rumore rimbomba nella stanza. L’aria si fa irrespirabile. Ha un mancamento, il fetore lo sta soffocando: ripensa al suo pasto serale...considera di non prepararsi più quel maledetto brodo di pollo, o forse è colpa dell’insalata di riso?
    Di sicuro non è stata la torta all’abbacchio.
    Allunga una mano nel buio, alla ricerca dell’interruttore della lampada. Le sue mani toccano qualcosa di viscido, untuoso, umidiccio. Finalmente raggiunge con le dita l’interruttore.
    Viene accecato dalla luce improvvisa: istintivamente porta la mano al viso per ripararsi gli occhi. Un odore acre e disgustoso gli penetra le narici…il terribile ricordo della sera prima riaffiora dalla mente intorpidita dal sonno! Deve smetterla di masturbarsi con i profilattici.
    D’altra parte la mano difficilmente ci entra in quel canale di gomma…si domanda perchè lo chiamino sesso sicuro.

    …………………………………………………………………………………..

    P1: Antonyfirst

    E’ in macchina con la madre.
    “Tesoro, quand’è che mi farai conoscere la tua ragazza?”
    “…eeeeeeh…che???”
    “Ah” la madre nasconde una evidente preoccupazione “Non mi dire che non hai una ragazza! Non c’è nessuna che ti piace?” Forzato ammiccamento, sorriso tirato.
    “Mhpffff…BHO”
    “Ma suvvia, basta stare sempre davanti a quel maledetto “compiuter”! Esci, vatti a divertire…stai sempre chiuso in casa!” La donna si domanda inquieta se non sia stato un errore permettergli di giocare con le bambole fino al compimento della maggiore età.
    “Uh…si, si…- vago cenno di assenso col capo - …senti, allora stasera esco con GAETANO”
    Alla madre si raggela il sangue: “Un’altra volta???! Ma non ti avevo detto di non frequentare più quel teppistello? E’ sempre vestito di nero…non sta bene! E poi, poi…si TRUCCA! Ma che schifo è? Sembra una femmina…mi dà fastidio!!!”
    Antony sbuffa, annoiato. “Si chiamano DARK, mamma! E’ una cultura, è uno stile di vita! Ma che ne puoi sapere tu di musica…ascolti sempre una cassetta, ed è quella di Ornella Vanoni!”
    “Si, si…non come te che hai tappezzato la tua stanza di poster, che mi rovinano la carta da parati” insinua la madre piccata.
    “Non c’è niente di male!!! Micheal Stipe, Boy George e Prince sono dei grandi artisti!!”, risponde Antony risentito.
    “Si, ma che c’entra Cristiano Malgioglio? ” domanda la donna.
    “….beh, lui è stato un grande paroliere” replica Antonyfirst sospirando.
    “Si, vabbè, ciò non toglie che ti devi trovare una ragazza che ti voglia bene…ma non senti la mancanza di una donna al tuo fianco?”
    “ Uhmm…no, Gaetano mi riempie già a sufficienza”.

    ………………………………………………………………………

    Quote:
    Sava73 clicca su ESC, compare una schermata <<<vuoi salvare la partita?>>> , il mouse si posiziona sul “NO”. Esce a Windows. Sbadiglio. Smorfia di disgusto, un’altra partita a The Sims 2 finita male.
    Dall’altra stanza la moglie lo chiama “Tesooooro, c’è da cambiare il pannolino a tuo figlio!!!”.
    Stavolta però Sava si avvia volentieri, quell’Antonyfirst, gli ha messo tristezza.
    Si chiede come mai le software house inseriscano personaggi di default tanto squallidi.
    “Meno male che sono solo caratterizzazioni di fantasia” riflette sollevato Sava con mezzo chilo di pupù tra le mani.
    ***

    Ubbi è un ragazzo dalla strana morale
    che ha trovato lavoro sulla tangenziale
    narreremo oggi la sua storia particolare
    sul perchè sia finitò a lavorare
    vendendo il culo come un frocio
    vicino al semaforo di un grande
    Quote:
    Da bambino aveva un sogno nel cuore
    "voglio diventare un calciatore!"
    in effetti il desiderio è quasi realtà
    perchè ora subisce falli in gran quantità!
    ma purtroppo niente velinè, niente jet-set
    perchè il dopo-lavoro è un accurato
    Quote:
    Non si può dire che studiare gli desse piacere
    ma se i cessi della scuola potesser parlare
    quante storie racconterebber sul suo sedere
    usato spesso, ma non per cagare
    ma per la soddisfazione degli scolari
    e costava poco, solo pochi
    Quote:
    Ma allora perchè studiare latino
    quando è più proficuo il trenino?
    Perchè ripassare la seconda guerra mondiale
    se la terza si combatte nel proprio buco anale?
    Meglio seguire il proprio destino e la fede
    e guadagnarsi il pane sul
    Quote:
    Si vanta ora di esser un gigolò
    anche se non mi convince mica
    aspettando clienti davanti ad un falò
    e non vedendo l'ombra di una fica
    Tra banane e piselli a dirla tutta
    sembra più un banco della
    Quote:

  13. #13
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Bambino
    "Il De Andrè dell'insulto" -madmac79

    ***
    Da cantare sulle note di "Montagne verdi"

    Ti ricordi di Sguardoverde
    quell'utente un poco strano
    se gli chiedevi "hai la ragazza"?
    ti presentava la sua mano
    Lavorava nel show business
    un lavoro che gli piaceva
    immortalato a 90 gradi
    con sugli occhi una striscia nera

    Aveva un hobby originale
    un passatempo poco banale
    collezionava stronzi e merde
    ora ti ricordi di Sguardoverde???

    Oh poverino
    chissa ora dov'è !
    Forse supino
    con un africano dentro se
    ma lui è felice
    si sente un re

    Ti ricordi di Sguardoverde
    e il sorriso delle bambine
    quando allo zoo erano le scimmie
    a tirargli le noccioline
    Lui non la prese bene
    si sentì un po' citrone
    per tirarsi su di morale
    si concesse ad un gibbone

    Oh poveretto
    non lo doveva fa'
    per quello scherzetto
    all'ospedale è dovuto annà
    ed il culetto
    farsi sutura'

    ***

    Una notte di Novembre
    spento il televisore
    una donna col suo hombre
    fecero l'amore

    Arrivati sul più bello
    in una sorta di amnesia
    lui non tolse l'uccello
    colto da tanta frenesia

    Nonostante il grave errore
    la prese con filosofia
    il frutto del loro amore
    avrebbe portato allegria

    Nove mesi di pazienza
    nelle ore di travaglio
    il padre con impazienza
    preparava già il bavaglio

    Preparato il fiocco rosa
    e il vestito col merletto
    il Dottore disse una cosa:
    "Guardate che è un bel maschietto!"

    "Ma Dottore lei è sicuro?!"
    chiese il padre in confidenza
    "Tra le gambe, io le giuro
    non vedo escrescenza!"

    "Minuscolo è il suo sesso
    ma, il lavoro non mi rubbi!"
    E il padre un po' perplesso
    chiamò suo figlio Ubbi

    Il seno non succhiava
    il perchè io non so
    il bimbo preferiva
    il lungo e duro biberon

    Ma la cosa strana
    con certezza io direi
    fu la sua prima frase
    quando disse: "Io son gay!"

    Il padre con le palle rotte
    disse: "non sarebbe stato male"
    se quella maledetta notte
    mia moglie avesse avuto la spirale"

    Ubbi a scuola era un disastro
    sottomesso alle bambine
    addirittura il Maestro
    gli rubava le merendine

    E la madre sospirava
    per il figlio un po' citrone
    e al marito rinfacciava
    il mancato uso del goldone

    E Ubbi cresceva
    sia di peso che di statura
    una cosa sempre uguale aveva
    che malvagia la natura!

    E il padre si disperava
    per quel pisello embrionale
    e alla moglie ricordava
    la pillola anticoncezionale

    Ormai adolescente
    ma con scarsa ambizione
    guadagnava qualche soldo
    con la prostituzione

    E sua madre piangeva
    del suo figlio perditempo
    e al marito rimproverava
    di non averlo tolto in tempo

    Ora Ubbi è felice
    a Casablanca si è operato
    non fa più la meretrice
    ed ha pure un fidanzato

    Storia tristemente vera
    una frase vien dal cuore
    "che errore quella sera
    spegner il televisore

  14. #14
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: l'Albo d'Oro pt2 - Le poesie

    Ingabonga
    E rompendo il culo a liber Ingabonga dimostrò di avere anche un animo raffinato e poetico.

    ***
    Caro Liber, non ti veggio
    il terror t'ha fatto ascoso?
    Vieni a me, che ti scoreggio
    sul tuo viso pustoloso

    ***

    (a liber666)
    Riporti Karat, sì, è proprio lui:
    E' magna gioia per te che sei svuotato
    Di ogni fantasia se non d'altrui...
    Con le tue stesse man ti se' inculato!

    Tu mi denigri, ed io ne son ben franco:
    Al men felice d'aver è compassione.
    Tu che con mano risollevi il pene stanco,
    E sorridente immagini tettone.

    Guardi Sanremo, ed appena Minghi osservi
    Subitamente 'l pensier ti corre affine
    alle mutande: estrai le tue manine.
    Occhio furtivo non v'è, e tu: "Ne Gaudo!"

    Tu ti masturbi guardando Pippo Baudo.

  15. #15
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    TAFKAno2003
    Dimostra di saper fare insulti colti anche con le rime, utilizzando termini aulici e ricercati. Enfant terrible.

    ***
    Con cotesto mio umil iscritto
    vurrìa parlar di un certo utente
    che ogni oggetto che sta ritto
    fa sparire immantinente;

    la cagion di questa usanza
    fu suo padre, l'ombrellaio,
    che sentìa dalla sua stanza
    provenir parecchi: "ahio!"

    Questo utente ha nome Il Saggio:
    il corpo suo di tutto espelle
    non ha un codino come Baggio,
    ma ben due sotto le ascelle

    ch'ei collega al pistolino
    che da solo non si move
    come fosse un burattino
    da menare in ogni dove.

    D'ogni suo scempio far l'elenco
    è sì aspra e dura prova
    perciò ordunque mi trattenco
    e come dice lui: "speriam che piova!"

    ***

    Parlerò adunque di messer lo Tode
    colui che volatilizza ogne matita,
    colui che, zoofilo, ci gode
    con la sua piantagione di ciquita.

    Visti ne ha di ventri la sua schiena,
    capiente è molto, spazioso l'intestino,
    veggendolo, per strada, mi fa pena
    tutto pieno camminar come un pinguino.

    Tanto gentile e tanto onesto pare
    ma non ha mai successo con la Gnocca,
    simpatico è com'Enfisema Polmonare

    malato fa all'istante chi lo tocca;
    "e naufragar m' è dolce in questo mare"
    diss' elli a chi gli inondò la bocca.

    ***

    Per la seconda fiata qui compongo
    un'opra in rima contro il caro tode:
    colui che ce l'ha moscio come il pongo
    e scopar con la sua bella spesso m'ode.

    O Musa mia, Musa di Rivombrosa,
    concedimi di parlare chiaro e breve
    di costui che adora quella cosa
    che bianca è, ma certo non è neve:

    come quando incontrò certi negroni,
    che per l'uccello avean il porto d'armi
    per elencar tutte le posizioni
    non basterebber manco cento carmi.

    Come quando, poi, si iscrisse a ingegneria:
    tra un limite e un teorema di Lagrange
    guardava alla tv La Fattoria,
    facendosi una sega su Solange.

    ***

    Insulto a liber
    (...)
    In casa tua c'è il rischio che mi perda:
    trovare te dentro ad un letamaio,
    nel quale sei tutt'uno con la Merda,
    è come cercar un ago in un pagliaio.

    per eliminarti i parassiti dalla testa
    nulla possono shampi o trementina;
    per far sì che tu ti disinfesta
    ormai ci vuol solo la ghigliottina.

    ***

    Proemio della Liberiade (vv. 1-14)
    (...)
    Siculo e sì culo che non immaginate,
    dal bruno color e dal pelame fitto,
    le ascelle che odoran come orate,
    i piedi prensili e l'ano in sub-affitto.

    ***

    Ode a liber, uomo orrendo
    radioattivo, questo è certo
    puzze e rutti vai facendo,
    loffe e spurghi e mai all'aperto.

    Puzzi più di tutto un gregge
    nel nason celi pepite
    il mio stomaco non regge
    se penso alla tua colite.

    Se carezzo una tua gota
    tutto il capo si indurisce
    se ti porgo una carota
    sappiam già dove finisce.

    Vivi in strada da scugnizzo
    con la coppola e il catarro
    ai bambini chiedi il pizzo
    beyblade spacci, che tamarro.

    Il tuo sputo vola, denso,
    lieve, atterra sull'asfalto
    colorandosi d'immenso...
    verde, rosa, blu cobalto.

    Pus su viso, arti e ginocchia
    forman più costellazioni
    toccar te o una pannocchia
    non fa differenziazioni.

    Liberaccio presuntuoso
    le tue rime fanno schifo
    non sei meno contagioso
    di aids, antrace e tifo.

    Sporco e zozzo messinese
    accontentati del podio
    non ti bastan 100 offese
    caro liber, io ti odiooooooooooooooooooooooooooooooooooooo !!!!!!!

    (insulto finale nel FC2, che valse a TAFKAno il titolo di Gran Maestro Insultatore)

  16. #16
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    KEKKOZ
    Ecco l'unico componimento di KEKKOZ, peraltro fuori sfida, ma sicuramente degno di nota.

    ***
    Suvvia, Rischio, non ti agitare,
    ancora tanto devi imparare,
    su questa sfida concentra il cervello,
    basta toccarsi sempre il pisello!

    qui ad insultare siam molto esperti
    e di culi sai quanti ne abbiam aperti?
    Se non vuoi provar questo 'spiacere
    e conservar la verginità del tuo sedere

    rispondi a noi con più educazione
    e dimostra la tua sottomissione
    like when all the holes of your mother
    are fucked by me, Antony and Souther.

  17. #17
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    Zorro Kamikaze
    Nonostante la poesia sia sempre stato il punto debole di Zorro, l'insultatore ha rotto il ghiaccio con un divertente insulto ai danni di Punisher.

    ***
    Bella Puni
    sei deforme
    nelle strofe
    fai cagare
    e chi segue
    le tue orme
    prima o poi
    si fa chiavare
    da un b-boy
    ancor più enorme
    io non ti insulterei mai
    (mogli e buoi
    mortacci toi)
    perché la Natura sa
    quale gioco ti ha giocato
    diciassette anni fa!


    Per finire, caro puni
    ho un po di fretta
    devo andare
    a trovar la f**a stretta
    di tua mamma in bicicletta
    faccio rapida sveltina
    gliela metto a pecorina
    e poi ciao ciao vado via
    fra le gambe di tua zia,
    mentre tu frocio ambulante
    che con le fly sei sì pedante
    col tuo uccello fai homelette
    e il tuo culo va a PLATINETTE™


    Z

  18. #18
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    The Felix
    Albo d'oro in continuo aggiornamento per un poeta in continua evoluzione.

    ***
    Scramasax ha scritto gio, 24 novembre 2005 alle 00:29

    Orsù mi par di legger tra le righe
    una certa invidia nelle mie mutazioni
    forse che tu proveresti eccitazione
    se al posto dei piedi spuntasser due fighe?
    Se tu avessi fighe per piedi
    nel camminar proveresti piacere
    ma due rotelle c'hai sotto al culo
    e su una sedia ti devi sedere

    se tu avessi fighe per piedi
    conosceresti sì più gente
    tutti ad infilarvi lingue e dita
    per lasciar alla bocca il lavoro pertinente

    se tu avessi fighe per piedi
    giustificheresti l'acre odore
    che dal tuo corpo s'alza
    come merda in un condizionatore

    se tu avessi fighe per piedi
    certo a me non fregherebbe
    tanto il Gaio Tony non l'ha grosso
    e il tuo cul gli basterebbe.

    ***

    Scizlor,mi fai sempre fatto schifo...poi però ho letto il tuo profilo...


    non sapevo tu fossi single,o,meglio,uno sfigato.
    Potevo solo immaginarlo...ma non credevo tu ne soffrissi.

    Mosso da pietà,ho deciso di trovarti una donna col l'aiuto di Google:

    A questo punto,mi sono accorto che potevo aiutarti,ed ho quindi cominciato l'iscrizione:

    che si è conclusa così...
    Parte Iscrizione 1 (link)
    Parte Iscrizione 2 (link)

    Visto che sei un timidone,ho anche mandato qualche messaggio in giro:


    che ha trovato risposta:


    ...
    ...
    ...
    Che ti posso dire,sciz?
    Io c'ho provato...

    ***

    Sai Zorro,la tua intervista mi ha fatto molto piacere,tanto che adesso ricambio la gentilezza dedicandoti una bella canzone!

    Clicca Qui per Scaricare la "Canzone di Zorro"

    Siccome volevo che tutti sapessero quanto ti stimo,ho reso il pezzo disponibile anche sui server di emule.
    Non ringraziarmi per questo...te lo dovevo proprio.

  19. #19
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    ScizLor
    Insultatore-promessa in continua evoluzione, a Natale 2005 sfocia anche nell'ambito delle rime. Da continuare a seguire.

    ***
    Terzo Insulto Natalizio Al Mio Caro Rivale Mattoxo

    Prologo:
    Mattoxo ha appena postato il secondo insulto,
    l'unica sua speranza è ormai un indulto.
    Sa che con ScizLor non ce la può fare,
    si sente una barca di carta in alto mare.


    E' ormai la notte di Natale.
    Mattoxo invidia la gente fuori:
    in strada, luci, suoni e colori...
    e al petto sente un forte male.

    Afferra il suo medicinale,
    ma si accentuano i dolori;
    i bambini gli urlan: "Muori! Muori!"
    senza pietà, persin in ospedale.

    E' un momento assai triste, cupo:
    i suoi amici non ci sono,
    ai parenti non gliene frega nulla.

    Della morte cade giù nel dirupo;
    di luce bianca scorge un gran cono,
    spaventato come bimbo in culla.

    Oh! Gli appare -Dio in persona,
    sì grande, ma brutto e capriccioso:
    armato di saette gliele suona.

    Alla fine del divino pestaggio,
    ecco apparire il Bambin Gesù:
    "Mattoxo, io son proprio oggi nato,

    e tu cosa fai? Muori! Che coraggio!
    Non posso farti restare qua, nel blu:
    sei insolente, e sei condannato."

    Il povero anziano, spaurito,
    viene abbagliato, chiude le ciglia;
    -Dio ne approfitta: un gir di chiglia!
    Quando rinviene, nel Fight Club finito,

    Crede d'essere solo rincoglionito.
    Ma vede ScizLor stuprargli la figlia,
    la moglie e tutta la pia famiglia:
    vinta la Niubbi, premio conseguito!

    Epilogo:
    Mattoxo verrà confinato nel limbo degli incapaci,
    dove verso il suo culo si dirigon uccelli rapaci;
    ScizLor, trionfatore, se la godrà per l'eternità:
    se così non sarà la casa di Felix brucerà.

  20. #20
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    Scramasax
    Poeta capace di creare piacevoli metafore (leggere qui per credere) e bravo a servirsi di parole arcaiche. Buoni i risultati estetici, meno i contenuti.

    ***

    Con ritardo giungo,e mi son scusato
    Impegnato fui per molto
    Chè la tua morosa me l'ha sucato
    In lungo e in largo il cobra folto

    Ma il guanto è a terra ormai
    Tirarsi indietro? oimè giammai!
    Ora che torno, l'ora scocca
    Ti sputo in occhio, orecchio e in bocca

    Avanti vien, o gran fellone
    Riprende or ora la final tenzone

    ***

    Orsù mi par di legger tra le righe
    una certa invidia nelle mie mutazioni
    forse che tu proveresti eccitazione
    se al posto dei piedi spuntasser due fighe?

    Non serve l'uranio, che ammorba il tuo orto
    Non serve energia, la fusione stanca!
    Basta che tu vada all'areoporto
    E chieda al pilota "Suvvia! Casablanca!"

    Corri dritto sino a cercar il cartello
    Del laboratorio nel grande palazzo
    così ti farai tagliar finalmente l'uccello
    e non verrai più a noi a scassa il cavolo

    Or perfavore, il tempo è terminato
    Ti lascio meditar sul sesso che rinneghi
    So già che stanotte sarai eccitato
    Sin a rosicchiarti le unghie dei piedi.

  21. #21
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie

    antonyfirst
    "Poetico ma non poeta" come una volta gli capitò di dire, non ha la testa per rientrare negli stretti vincoli della poesia, metrica e rime forzate soprattutto. Nonostante questo, un interessante componimento, ripreso dalla prima Champions League ordita da Sava, merita di essere salvato.

    ***

    Delirio biomedico

    Ok ragazzi. In laboratorio abbiamo messo Zephir su una provetta di sangue infettato da aids. Zephir, pochi nanometri, è stato armato di crocifisso e acqua benedetta. Il virus l'ha aggredito da tutte le parti, ma Zephir l'ha evitato sussurrando brevi litanie. Io e Carlos (ve lo ricordate? del delirio pop) ci siamo messi al microscopio per vedere che succedeva.
    Zephir ha provato a convertire il sangue. Gli ha parlato della religione per volersi bene, momento di pace tra uomini e infedeli. Gli ha chiesto di purificarsi, o Tony e Carlos avrebbero dovuto compiere abominii sulle staminali. Gli ha poi parlato del sesso prima del matrimonio.
    Dopo poco il sangue infetto si è rappreso, ha assunto forme umane, ha steso la mano a Zephir, "compagno, sei tu il vero virus!" e si è tagliato le vene

    ***

    VI OFFRO UN DELIRIO POP-NERD

    Ho incontrato Azazhel ieri sera, in birreria. Ero indeciso... non sapevo che fare. Si stava avvicinando ammiccante. L'aria puzzava d'alcol e gastriti, c'era un brutto profumo. Poi azazza si è tolto gli occhiali. Gli altri avventori hanno preso a picchiarlo. Ero fottutamente ubriaco. Allora mi sono messo di mezzo, ho offerto un drink ad azazel, in una coppa di legno. Uno dei suoi persecutori ha sputato nella coppa, azazhel ha bevuto. Poi hanno passato la coppa a tutti gli avventori, in cerchio su azazel. Sembrava una scena di bukkake, trasfigurata in un delirio d'alcol. Non mi sentivo bene, ho vomitato. Anche un altro vicino a me, un amico, Marcos... non resisteva. Meno male che mi hanno allontanato subito da lì, perchè azazel si era avvicinato al mio amico, con la coppa, miagolando: "I want MOARRR"

    ***
    Ragno non cantar vittoria,
    Brodo allungato e scialbe strofe,
    Torna orsù dalla mammina
    Sta di là con le altre



    A chi gli dice "sarai il mio zerbino,
    Sarai la mia moquette"
    Risponde "Ok sarò il tuo Ascanio,
    Ma non negarmi la



    E' primavera e forse è tempo
    Di mostrare la salsiccia
    Sei in calore, tutto esplosivo,
    Eppur guarda, manca la



    Quando si tratta di limonare,
    Sì, proprio di far "di limoncello"
    L'unico amor che ti rammenti,
    L'unico bacio fu da



    E se si tratta di scopare?
    La ragazza non la ecciti mica,
    Resta secca e non si bagna
    E' così, che attrito, pare proprio di



    Vai al lavoro a spinger quei carrelli,
    Sono ordinati in modo "carino",
    Come, ricordi, al calcio negli spogliatoi?
    Ore perse a fare il


    Sei fuoriuscito dall'arcigay,
    "Che culo grosso, amici miei"
    Ma ora ascolta e resta muto,
    Ti han sostituito con un



    E nonostante hai Fastweb lo spergiuri:
    "Compro solo originale!",
    Ma ai sexy shop non vai mai
    Eppure espertone di film di sesso
    *




    *anale (vecchio avatar di Ano2003, ormai è passato tempo e ne ha cambiati parecchi altri)
    Ultima modifica di Tony; 10-07-07 alle 21:22:49

  22. #22
    La Borga L'avatar di Tony
    Data Registrazione
    20-01-03
    Messaggi
    10,788

    Predefinito Re: L'albo d'oro pt2 - Le poesie e gli insulti lunghi

    Ronin
    Anche noi abbiamo il nostro Giacomo Leopardi.

    ***

    Scoreggiare pallido e assorto
    sopra un rovente cesso d'orto,
    defecare tra gli urli ed i peti
    questi per Tony, son tempi lieti.

    Dalle crepe dell'ano questa feccia
    produce file di grosse salsicce
    ch'ora si rompono ed ora s'intrecciano
    a sommo di minuscole brecce.

    Dà piacere a Tony il sentir cadere
    nel water di scaglie di mare
    mentre si levano tremuli fumi
    ed esplosioni di gas nervini.

    Soffocando nel tanfo da guerriglia
    sente egli con triste meraviglia
    com'è tutta la vita e il suo travaglio
    in questo defecare una fanghiglia
    che poi gli si attorciglia alla caviglia

    ***

    O Tony, che per la città del fight club,
    gaio te'n vai così cianciando fesso,
    piacciati di pigliarlo in quello loco.

    La tua bruttezza ti fa apparir cesso,
    di quella anal pratica hai desio,
    anche se forse sei troppo molesto.

    Subitamente questo uccello uscìo
    dalle mie brache; poi m'accostai,
    tenendolo, un poco più al buco tuo

    E poi ti dissi: «Volgiti! Che fai?
    Vedi qua che metrata che s'è dritto:
    da la cintola in sù lo prenderai»

    Io avea già il mio fuso nel suo fitto;
    ed el s'ergea col petto e con la fronte
    com'avesse il mio perno a gran dispitto

    E l'animose man del Tony e pronte
    si spinser tra le mutande di lui,
    dicendo: «Le pudenda mie son gonfie».

    Com'io al piè del suo piloro fui,
    guardommi un poco, e poi, ben più focoso,
    mi dimandò: «Puoi infilarmi intero lui?»

    Io vidi ch'era di pigliar disideroso,
    non gliel negai, ma tutto in due l'apersi;
    ond'ei franò, svenendo per l'abuso.

    ***

    Splendido perdente
    tony è nato subnornale
    io ci credo ciecamente

    anestetico d'effetto
    quando parla e se sta zitto
    grazie a un bisturi perfetto

    rivoltante, pezzente
    splendido perdente

    Splendido e silente
    costa poco e finalmente
    ti da il c*lo eternamente

    con un camice innocente
    si avvicina sorridente
    trapanato gia' si sente

    perde i sensi lentamente
    come tra le braccia di un amante
    splendido pRENdente

    2x[
    tony è splendido prendente
    e si ama finalmente
    con un ano trasparente
    che ci passa anche un serpente

    Come è tony si vedrà
    uomo o donna senza età
    senza pause prenderà
    per la vita una sfiancante analità

    Splendido poppante
    con un ano affascinante
    Tony scopa con la mente

    si distingue fra la gente
    già è castrato mentalmente
    grazie a un bisturi tagliente

    rivoltante, pezzente
    splendido perdente
    ]

    PS: notate che, non a caso, la canzone è di donatella RETTOre...
    Ultima modifica di Tony; 09-10-08 alle 12:59:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato