+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 32

Discussione: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

  1. #1
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Occhi a mandorla e involtini primavera popolano ormai allo stesso modo chiacchiere da bar e telegiornali. Così mentre affrontiamo le cene estive in canotta davanti a basle di spaghi al pomodoro, ci tocca subire l'ombra oscura di una minaccia e una preoccupazione crescenti e i nostri sguardi iniziato timidamente a guardare verso est.
    È notizia di questi giorni che entro la fine del mese (30 Giugno) vadano presentati alla Autorità di Pubblica Sicurezza i siti e i blog in cerca di approvazione (e dunque di vita digitale); tutto il resto sarà considerato fuorilegge. Comequandodove? Nella Repubblica Popolare Cinese, naturalmente; ma non è detto che qualcuno da queste parti non ci faccia un pensiero. Dopotutto il problema del controllo di quel mostro mutante dagli infiniti tentacoli che è Internet è sempre attuale.
    Prendete il discorso Palladium, ad esempio. Ne abbiamo parlato anche tra le pagine di TGM, Microsoft ha glissato e il risultato è questo: a fine Giugno il progetto ha compiuto un importante passo in avanti nel più assoluto riserbo. Intel ha infatti presentato i processori della serie Pentium D 820, 830 e 840 dual core, che implementano un protocollo di Digital Rights Management nonché un sistema di Active Management Technology. In sostanza il controllo dei contenuti via hardware e la possibilità di amministrare da remoto indipendentemente dal sistema operativo. Nondimeno il chip sarebbe progettato per "andare oltre" ma Intel non ha voluto essere più specifica in merito e peraltro è arrivata anche qualche mezza smentita.
    Insomma, qui si inizia a ledere quasi di sottecchi qualche nostra libertà acquisita e data per scontata, il processo è in atto e viene venduto come necessità di sicurezza. Ma allora chi ci può trarre d'impaccio, Batman? Nossignore, gli inquilini della Grande Muraglia! Avete capito bene, nel paese che continua a fare tanto discutere in tema di libertà è previsto un boom allucinante dell'industria dei microprocessori entro gli anni a venire. E quando si parla di boom si parla di mercato mondiale, con grandi scossoni, riduzioni di prezzi e quant'altro. In questo contesto è facile supporre che il consorzio Palladium possa avere qualche grattacapo a imporre il proprio standard. E poi chi vi garantisce che qualche imprenditore dagli occhi a mandorla non decida di saltarsene fuori con il proprio processore libero da vizi di sicurezza?
    Il cerchio si chiude e si intravedono i chiaroscuri dello yin e dello yang.

  2. #2
    Il Puppies L'avatar di pingu
    Data Registrazione
    03-08-03
    Località
    MI
    Messaggi
    641

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Ehi sono le 4 di notte e vedo i nanteprima l'editoriale.
    Che culo
    Secondo mè è la tendenza del mondo odierno.
    Il compresso per la maggior sicurezza è minor privacy e di conseguenza una maggior tutela del software oggi come oggi può avvenire solo così (forse).
    Non che lo trovi giusto eh,però alla luce dei fatti mi sembra l'evoluzione del "sistema" più probabile (fà molto matrix )
    ByeZ

  3. #3
    L'Onesto L'avatar di Mizard
    Data Registrazione
    01-11-01
    Messaggi
    1,185

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    xam ha scritto sab, 18 giugno 2005 02:24
    Occhi a mandorla e involtini primavera popolano ormai allo stesso modo chiacchiere da bar e telegiornali. Così mentre affrontiamo le cene estive in canotta davanti a basle di spaghi al pomodoro, ci tocca subire l'ombra oscura di una minaccia e una preoccupazione crescenti e i nostri sguardi iniziato timidamente a guardare verso est.
    È notizia di questi giorni che entro la fine del mese (30 Giugno) vadano presentati alla Autorità di Pubblica Sicurezza i siti e i blog in cerca di approvazione (e dunque di vita digitale); tutto il resto sarà considerato fuorilegge. Comequandodove? Nella Repubblica Popolare Cinese, naturalmente; ma non è detto che qualcuno da queste parti non ci faccia un pensiero. Dopotutto il problema del controllo di quel mostro mutante dagli infiniti tentacoli che è Internet è sempre attuale.
    urbani con l'idea dei bollini non è che ci fosse andato molto lontano, non c'è bisogno di andare fino in cina per stupirsi di certe cose, l'unica differenza è che per quella scelta ci sono palesi ragioni politiche, dietro la pensata di urbani c'era solo una preoccupante ignoranza completa in materia.

  4. #4
    La Borga L'avatar di defmaka
    Data Registrazione
    27-02-04
    Messaggi
    13,644

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Se c'è una cosa in cui noi italiani siamo esperti è il " fatto il trucco, trovato l'inganno ".
    Posto che quello che faccio in casa mia ritengo siano solamente affari miei, limitazioni alla privacy via software o hardware le ritengo totalmente inaccettabili.
    Ben venga quindi la Cina, se riesce a trovarmi un hardware meno costoso, più performante, e che magari riesce a darmi molti meno problemi in termini di privacy.

    Tanti anni fa, quando ho iniziato a conoscere internet e le pagine erano poco più di fogli a sfondo grigio, era veramente terra libera. Speriamo che lo ritorni al più presto.

  5. #5
    Shogun Assoluto L'avatar di nukemall
    Data Registrazione
    17-07-02
    Località
    Zena
    Messaggi
    25,266

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    defmaka, la sign è troppo alta. guardati il regolamento e aggiustala, per favore

  6. #6
    liuk84
    ospite

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Io spero proprio che qualcuno venga fuori con hardware che faccia meno "controlli"...
    Quote:
    ...In sostanza il controllo dei contenuti via hardware e la possibilità di amministrare da remoto indipendentemente dal sistema operativo...
    Questa poi, secondo me, è assurda. E' inconcepibile che con la scusa di difendere un computer dagli attacchi implementino un sistema hw che permetta il controllo da remoto bypassando il sistema operativo!
    il problema è che la maggior parte della gente, essendo ignorante in materia, prende per buono ciò che gli viene detto...

  7. #7
    La Nebbia
    Data Registrazione
    14-05-03
    Località
    Bologna
    Messaggi
    5

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Scusate, ma sinceramente... quanti di voi che si intendono di PC compreranno i nuovi processori con il Digital ecc. ecc.?

    Credo che la vendita di processori con quella tecnologia sarà limitata a persone che non sanno nulla o quasi, con la conseguenza di un forte rallentamento nelle vendite di computers...

    E poi non vado oltre, tanto mi pare che questi discorsi siano già stati abbondantemente affrontati in passato...

    Se uscirà Palladium & Co. darò un caloroso benvenuto ai processori tipo quelli cinesi in casa mia...

  8. #8
    L'Onesto L'avatar di __Sting__
    Data Registrazione
    08-06-05
    Località
    Tra Bergamo e Bellevue
    Messaggi
    876

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Sono molto, ma molto molto perplesso sulla teoria che dalla Cina possa arrivare una "ventata di libertà" che coinvolgerà il Pianeta intero. Qualche giorno fa ho letto che in Cina i blog vengono censurati tutte le volte che un cinese inserisce parole come "libertà, democrazia, manifestazioni, diritti umani". Automaticamente esce un messaggio che dice: "il messaggio contiene espressioni vietate, per favore cancellale".
    Secondo me invece il Palladium piacerà tantissimo al governo Cinese, che non vedrà l'ora di implementarlo su ogni computer esistente sul suo territorio!

  9. #9
    La Borga L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    09-05-02
    Località
    Pontey
    Messaggi
    14,298

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    In effetti solo chi non capisce nulla di PC comprerà processore palladium inside se ci sarà possibilità di scegliere...
    il problema che le persone che aquistano un PCe non sanno nulla di PC sono un buon 97%...

  10. #10
    La Nebbia
    Data Registrazione
    14-05-03
    Località
    Bologna
    Messaggi
    5

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    __Sting__ ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 10:56
    Sono molto, ma molto molto perplesso sulla teoria che dalla Cina possa arrivare una "ventata di libertà" che coinvolgerà il Pianeta intero. Qualche giorno fa ho letto che in Cina i blog vengono censurati tutte le volte che un cinese inserisce parole come "libertà, democrazia, manifestazioni, diritti umani". Automaticamente esce un messaggio che dice: "il messaggio contiene espressioni vietate, per favore cancellale".
    Secondo me invece il Palladium piacerà tantissimo al governo Cinese, che non vedrà l'ora di implementarlo su ogni computer esistente sul suo territorio!

    Senza dubbio il governo cinese non vedrà l'ora che escano tutte quelle novità, ma vi sembra possibile che si lasci sfuggire una fetta di mercato come quella dei processori non protetti?

  11. #11

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Firestorm ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 11:12
    In effetti solo chi non capisce nulla di PC comprerà processore palladium inside se ci sarà possibilità di scegliere...
    il problema che le persone che aquistano un PCe non sanno nulla di PC sono un buon 97%...
    E' questo il problema... se ci sarà possibilità di scegliere... quello che temo io è che si assista a una "microsoftizzazione" (in soldoni, una monopolizzazione ) da parte di Intel del mercato dei processori con Palladium... chissà che poi Intel stessa non riceva degli incentivi da "non ben indentificati" finanziatori per mettere sul mercato SOLO i processori Palladium...

    sinceramente a me questa cosa fa molta paura... assisteremo al fiorire di un mercato nero di processori liberi? Davvero, si sta arrivando sempre più a Matrix...

  12. #12
    TGM Staff L'avatar di paolo besser
    Data Registrazione
    14-09-01
    Località
    Vigevano
    Messaggi
    3,929

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Tanto basterà che l'illuminatissimo governo in carica nel 2007, quando queste tecnologie saranno abbastanza diffuse, emani una legge che vita la vendita di apparecchi (quindi, anche microprocessori) sprovvisti di appositi meccanismi di gestione dei DRM, e il gioco sarà fatto, tanto più se la normativa partirà da Bruxelles. I processori con Palladium si potranno vendere, quelli privi di Palladium no. E tanti saluti alla rivoluzione cinese in occidente.
    Paolo Besser

    Icaros Desktop - following the Amiga experience. On PC.
    http://www.icarosdesktop.org

    The most dangerous enemy of a better solution is an existing codebase that is just good enough. (E.S. Raymond)

  13. #13
    Banned L'avatar di Elf
    Data Registrazione
    14-03-02
    Località
    Piazza San Pietro
    Messaggi
    2,701

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    paolo besser ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 11:58
    Tanto basterà che l'illuminatissimo governo in carica nel 2007, quando queste tecnologie saranno abbastanza diffuse, emani una legge che vita la vendita di apparecchi (quindi, anche microprocessori) sprovvisti di appositi meccanismi di gestione dei DRM, e il gioco sarà fatto, tanto più se la normativa partirà da Bruxelles. I processori con Palladium si potranno vendere, quelli privi di Palladium no. E tanti saluti alla rivoluzione cinese in occidente.
    asd, e poi? ritorno al proibizionismo, con gangster del 2000 e mitragliate di AK47 al posto dei vecchi Thompson?

    Paolone, potrei darti ragione, ma sai quanto ci vuole ad acquistare qualcosa via Internet senza che te lo scoprano...
    dai semi di ganjia ai processori...

    figata, mi vedo un futuro alla Blade Runner, con contrabbandi di chip e fuffa in pure stile fantascienza anni '80!

  14. #14
    L'Onesto L'avatar di osam@ nofaxe2
    Data Registrazione
    11-09-04
    Località
    Livorno
    Messaggi
    1,452

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    __Sting__ ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 10:56
    Sono molto, ma molto molto perplesso sulla teoria che dalla Cina possa arrivare una "ventata di libertà" che coinvolgerà il Pianeta intero. Qualche giorno fa ho letto che in Cina i blog vengono censurati tutte le volte che un cinese inserisce parole come "libertà, democrazia, manifestazioni, diritti umani". Automaticamente esce un messaggio che dice: "il messaggio contiene espressioni vietate, per favore cancellale".
    Secondo me invece il Palladium piacerà tantissimo al governo Cinese, che non vedrà l'ora di implementarlo su ogni computer esistente sul suo territorio!
    seconodo me no invece.
    Principalemente (da quello che ho capito) il palladium serve ad evitare di far girare software pirata o anche scricato da interneto come freewere, mp3 ecc.
    In cina quasi tutto il software è priata e il governo cinese va benissimo così invece che pagare fior di licenze a microzozz ecc.
    Per il controllo sulla libertà di espressione il palldium non serve e va benissimo la censura che c'è già.

  15. #15
    Shogun Assoluto L'avatar di GREZZ
    Data Registrazione
    07-06-03
    Località
    Gallipoli City Underground [update] ma ora più a nord
    Messaggi
    27,411

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    SE LA CINA E' VICINA, IL TICINO E' ANCORA PIU' VICINO!




    scusate ma non potevo resistere

  16. #16
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    io intanto sto a vedere cosa farà amd, prima dei cinesi

  17. #17
    Il Puppies L'avatar di ghost80
    Data Registrazione
    28-01-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    558

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Elf ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 12:05
    paolo besser ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 11:58
    Tanto basterà che l'illuminatissimo governo in carica nel 2007, quando queste tecnologie saranno abbastanza diffuse, emani una legge che vita la vendita di apparecchi (quindi, anche microprocessori) sprovvisti di appositi meccanismi di gestione dei DRM, e il gioco sarà fatto, tanto più se la normativa partirà da Bruxelles. I processori con Palladium si potranno vendere, quelli privi di Palladium no. E tanti saluti alla rivoluzione cinese in occidente.


    Paolone, potrei darti ragione, ma sai quanto ci vuole ad acquistare qualcosa via Internet senza che te lo scoprano...
    dai semi di ganjia ai processori...

    Vero, ma quanta gente potrà utilizzare un canale così complesso per farsi un computer? La gente già compra i pc preconfigurati da MediaWorld per fare prima, figurati se si mette ad assemblare un pc via Internet, perdipiù attraverso canali nascosti o poco leciti...

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Curioso...
    Un processore libero nella Cina censoria.

  19. #19
    Lo Zio L'avatar di Edward Gein
    Data Registrazione
    18-11-01
    Località
    Steuerland
    Messaggi
    2,837

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    BazookA00 ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 13:26
    io intanto sto a vedere cosa farà amd, prima dei cinesi
    Ha già annunciato la sua adesione allo sviluppo di Palladium.

    IMHO, il problema potrebbe essere un po' diverso.
    Abbiamo due possibili scenari futuri:

    1) Palladium ovunque. Visto che è un protocollo che si basa sull'interazione del processore con l'OS (e le specifiche dovrebbero essere aperte in modo tale da consentire a Linux di adeguarsi e simili, avevo letto), ci sarà senz'altro modo di trovare l'inghippo. Altrimenti, ci sono tanti bellissimi hobby alternativi che faranno fallire l'industria del PC.

    2) Palladium utilizzato negli uffici: l'impiegato fa girare solo software deciso dall'amministrazione, quali terminali, foglio elettronico, etc., con in più la quasi-sicurezza del pc (Intendo... non rischio di far partire un programma infetto da un virus e roba simile).

    La Cina nel primo scenario: mi pare ovvio che se in Cina sviluppassero processori così come li intendiamo oggi, per quanto il governo possa vietare certe cose, ci sarà un fiorente mercato nero a tutto svantaggio di AMD, Intel e compagnia varia.
    Per la Cina ciò potrebbe essere tranquillamente un'ottima fonte di guadagno, come tutto il resto: processori economici, ma richiestissimi. Fate un po' voi, secondo me "l'occidente" ha solo da rimetterci, in questo scenario.

    La Cina nel secondo scenario: potrà anche sviluppare processori più economici, ma deve puntare anche alla qualità, più che alla quantità.

  20. #20
    TGM Staff L'avatar di paolo besser
    Data Registrazione
    14-09-01
    Località
    Vigevano
    Messaggi
    3,929

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Elf ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 12:05

    asd, e poi? ritorno al proibizionismo, con gangster del 2000 e mitragliate di AK47 al posto dei vecchi Thompson?

    Paolone, potrei darti ragione, ma sai quanto ci vuole ad acquistare qualcosa via Internet senza che te lo scoprano...
    dai semi di ganjia ai processori...
    Ridi pure. Intanto Ati ha già dovuto ritirare dal mercato americano le sue All in Wonder perché alcuni stati avevano emanato una legge che proibiva la messa in vendita di apparecchiature digitali incapaci di gestire i DRM dei filmati e della musica acquisita. Poi ha fatto ricorso e il provvedimento è stato bloccato. I capoccia di Ati, comunque, si sono affrettati a dire che la prossima generazione di schede All in Wonder gestirà i DRM, perché "anche se adesso è andata così, prima o poi quella dei diritti sarà una questione che tornerà".
    Paolo Besser

    Icaros Desktop - following the Amiga experience. On PC.
    http://www.icarosdesktop.org

    The most dangerous enemy of a better solution is an existing codebase that is just good enough. (E.S. Raymond)

  21. #21
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    19-06-04
    Località
    Mortis Ara
    Messaggi
    69

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    GREZZ ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 13:00
    SE LA CINA E' VICINA, IL TICINO E' ANCORA PIU' VICINO!




    scusate ma non potevo resistere





  22. #22
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    In questo discorso come in qualsiasi altra cosa in questo mondo fatto da noi utenti c'è un fattore che collega ogni singola parola, ogni singolo bps insieme, ed è internet.
    Se io sono collegato ad internet usufruisco di servizi e di trappole che si innescano quasi a mia insaputa.
    Possono creare il mondo per controllarci ma se non c'è il collegamento non c'è il controllo giusto? Allora se io tengo il mio pc Palladium offline? Non credo che si possa intervenire solo tramite l'energia elettrica e un normale pc con una configurazione subito precedente a quella dei futuri 820 &co può in parte impedire di essere controllati.
    A casa mia ho 2 pc: uno online tutto il giorno 24h/24 e laltro in pieno stile Mission Impossible completamente scollegato dal mondo esterno. Quello online lo uso per tutto quello che mi serve sulla rete incluso il gioco online, quello offline, + potente, lo uso principalmente per giocare e per fare i lavori dell'università. Se per qualche motivo ho bisogno di un programma o altro da mettere nel pc offline lo porto tramite HDD removibile previo controllo antivirus.
    Se la situazione si dovesse volgere nel peggiore dei modi come descritto in molti post qui, non dubito minimamente che userei sempre 2 pc con quello online con un HW precedente a questa rivoluzione.

    Ma senza estremizzare (capisco che possedere 2 pc non è una cosa possibile per tutte le tasche) penso che alla prima release dei palladium con relativo OS gli hacker di tutto il mondo cercheranno di mettere a punto un firewall che lavori a livello HW in modo da impedire tutti i passaggi telemetrici via internet.
    O se no se possibile si passerà all'eliminazione fisica di tutto l'HW che dispone i passaggi telemetrici.

  23. #23
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,085

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    Non vedo dove sia il problema. Inseriscono il palladium ovunque? Beh semplicemente non compro più nulla. Quando vedranno che le vendite non ci sono, torneranno sui loro passi.

    Calcolando che molti di quelli che si professano "hardcore" non hanno nemmeno windows legale installato sui pc, mi pare utopistico pensare che passeranno ad una tecnologia che esclude completamente qualsiasi contenuto illegale...

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di PowerOric
    Data Registrazione
    11-12-04
    Località
    Bari
    Messaggi
    516

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    necronomicon ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 20:05
    Calcolando che molti di quelli che si professano "hardcore" non hanno nemmeno windows legale installato sui pc, mi pare utopistico pensare che passeranno ad una tecnologia che esclude completamente qualsiasi contenuto illegale...
    Risposta esatta!!!
    Tutti i sistemi informatici hanno fatto la loro fortuna sulla possibilità di manipolarne il software ... ricordiamo il Commodore 64 e l'Amiga, con la pirateria selvaggia ... il boom della Playstation si è avuto con la diffusione di massa dei masterizzatori ... e Windows? e soprattutto Office? chi non ha avuto installato Office sul proprio rottame al punto di abituarcisi col risultato di una fallimentare diffusione di pur validi pacchetti come Lotus, Open Office etc.etc. ... per non parlare dei vecchi mangiacassette e ora dei lettori CD che rigorosamente leggono gli Mp3 (in futuro nell'autoradio dovremmo inserire smart-card e micro hard disk, ma temo che non li metteranno in commercio poichè in tal caso le autoradio, che attualmente hanno un ciclo vitale di tre/quattro anni, durerebbero troppo a lungo) ...

    Non credo che il vecchio Bill sia diventato scemo ... questo sistema di controllo non prenderà mai piede!

  25. #25

    Predefinito Re: [18/06/2005] La Cina [ci] è vicina

    paolo besser ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 15:34
    Elf ha scritto sab, 18 giugno 2005 alle 12:05

    asd, e poi? ritorno al proibizionismo, con gangster del 2000 e mitragliate di AK47 al posto dei vecchi Thompson?

    Paolone, potrei darti ragione, ma sai quanto ci vuole ad acquistare qualcosa via Internet senza che te lo scoprano...
    dai semi di ganjia ai processori...
    Ridi pure. Intanto Ati ha già dovuto ritirare dal mercato americano le sue All in Wonder perché alcuni stati avevano emanato una legge che proibiva la messa in vendita di apparecchiature digitali incapaci di gestire i DRM dei filmati e della musica acquisita. Poi ha fatto ricorso e il provvedimento è stato bloccato. I capoccia di Ati, comunque, si sono affrettati a dire che la prossima generazione di schede All in Wonder gestirà i DRM, perché "anche se adesso è andata così, prima o poi quella dei diritti sarà una questione che tornerà".
    Hanno moddato le playstation, hanno crakkato qualsiasi programma mai creato, vuoi vedere che si fermeranno per il "palladium"?

    Viviamo in un mondo strano, dove sussiste l'equazione "più leggi = più criminali"...
    Lo dovrebbero capire anche ai piani alti...

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato