+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 88

Discussione: [17/09/2005] Inferno digitale

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [17/09/2005] Inferno digitale

    Ieri sera, sfruttando il fatto che io "scrivo di videogiochi", mi è stato chiesto di sistemare il computer di un tizio. Cosa questo c'entrasse con i videogiochi è cosa che ancora mi sto chiedendo, ma tant'è, ho acceso il PC e mi sono trovato davanti a quella che assomiglia alla versione digitale dell'inferno dantesco.
    Primo girone, le icone lascive: "Black Jack", "Hoyle Online Casino" e cose così ovunque sul desktop.
    Secondo girone, i popup accidiosi: messaggistica istantanea di Windows provenienti dalla rete, al ritmo di uno ogni cinque-dieci secondi.
    Terzo girone, le stampanti avide: quattro installazioni diverse della stessa periferica, poi uno si chiede perchè non stampa come dovrebbe.
    Quarto girone, lo spyware goloso: almeno sessanta "oggetti" dal fattore di rischio variabile tra "dangerous" e "severe", programmi come "Spybot S&D" che il sistema non può far partire a causa di qualche virus che ne inibisce l'esecuzione, ecc.
    Quinto girone, l'utente superbo: il quale, per fare pulizia di tutto e porre fine a questo delirio installa - lo giuro - una mezza dozzina di programmi antispyware, due antivirus che miracolosamente non confliggono, una decina di tool di pulizia del registro, tutti in esecuzione automatica, e poi ci si chiede perchè il PC è lento. Niente SP2, ovviamente, o uno schifo di firewall qualsiasi ("sai, il tecnico mi ha detto che non serve").
    Una sola via di uscita possibile.

    E quindi uscimmo a riveder le stelle.

  2. #2
    Marcx
    ospite

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    lol, simile al pc di mio cugino, è l'unica persona al mondo che ha dovuto formattare e reinstallare XP ogni 2 mesi causa incasinamento pc, il bello che lui ha firewall e antivirus, ma riesce cmq a fare danni colossali

    l'ultima volta non si sa come, aveva un hd da 200gb che una volta su 3 veniva letto dal bios, il bello è che quando veniva letto dal bios windows nn lo vedeva, e quando il bios non lo vedeva windows lo vedeva -.-'

    asd

  3. #3

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    FORMATTTTTTTTOOOOONEEEEEEEEEEEE!!!

  4. #4
    La Nebbia L'avatar di rust
    Data Registrazione
    27-07-05
    Località
    Modena
    Messaggi
    11

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    prodrive2004 ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 12:47
    FORMATTTTTTTTOOOOONEEEEEEEEEEEE!!!
    è l'unica soluzione possibile in quei casi! anche perchè ci sono alcuni tipi di spyware che se non vengono eliminati completamente si auto-scaricano nuovamente da internet... e la situazione ritorna come prima!

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di DSOFT
    Data Registrazione
    20-01-05
    Messaggi
    2,846

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Un format c: al giorno leva il medico di torno

    Comunque, una volta (n realtà 3 volte) un mio amico viene mi chiama perchè quelli di una cooperativa (n cui aveva fatto lo stage per la scuola) avevano la rete che non andava bene, non sapete che ho trovato: popup popposi (LOL), pagine iniziali di siti commerciali fasulli, programmi dialer e gollegametni a siti un po' inadatti ad una coperativa ( ); comunque penso che l'incasinamento del computer non sia dovuto al computer stesso ma all'utente nubbio, che appena vede una finestrella che spunta fuori clicca a caso e si becca qualsiasi cosa che ci sia in giro nella grande rete.

  6. #6
    Il Nonno L'avatar di LUC1
    Data Registrazione
    26-06-03
    Località
    (B-O-S)
    Messaggi
    4,411

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    il mio capoclan al minimo segno di inefficienza del PC formatta.Tipo 3 volte a settimana


    Ma in quel caso keiser ci voleva vermente virgilio per risucire a risolvere il problema senza formattare tutto.Curiosità ma chi è questo utente decismanete sprovveduto

  7. #7
    La Nebbia
    Data Registrazione
    16-04-02
    Messaggi
    23

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Mamma che ridere...
    ma come l'hai raccontata? no tu sei troppo comico keiser!

    n.b.: io ho utente così al lavoro. identico. lavora in una sede distaccata dove in ufficio sono giusto in 3-4...
    ecco, la prima volta che mi sono collegato sul suo pc ho assistito alla stessa scena...tremendi.

  8. #8
    Il Nonno L'avatar di LordOfW@rs
    Data Registrazione
    05-02-05
    Località
    Dove mi pare e piace
    Messaggi
    5,728

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Quel formattone che toccherà fare al keiser mi sà che non servirà a molto dato che il proprietario del pc resterà lo stesso... doppio formattone?

  9. #9
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    ma superlol!!!

    il pc sono un privilegio, non un diritto

    anche io son stato chiamato a riparare vari pc, incasinati al limite dlel'incoscenza e cn astrusitàswche solo una mente malata può concepire.

    proprongo almeno il sp2 di defalt, che seppure col mediocre fw che ha risolve molti problemi, il messenger poi è disabilitato di default.

  10. #10
    La Borga L'avatar di Tyreal
    Data Registrazione
    20-06-03
    Località
    Ristorante al termine dell'universo
    Messaggi
    14,327

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Tutto come da copione.

    Questo è un pezzo che scrissi per un blog, qualche mese fa...

    Passo parecchio tempo al pc, ultimamente. E tutto questo tempo, probabilmente, ha affinato la mia abilità davanti alla macchina, tanto che spesso amici e parenti mi chiedono di dar loro una mano quando litigano con problemi informatici di vario tipo.
    Ed è curioso vedere come un po’ di scioltezza davanti allo schermo viene interpretata da loro come un dono divino, un’aura di misticismo tecnomagico che rende il “tecnico” una specie di profeta, l’unico capace di interpretare le oscure centurie vomitate dal monitor recalcitrante, l’unico realmente in grado di domare la belva che non vuole più farci scaricare la posta o giocare a Doom III, intestardendosi su oscuri misteri denominati “aggiornamenti di drivers” o “Insufficienza di ram”.
    Capisco la situazione, perché ero così anch’io fino a qualche anno fa. Ma comunque ho cercato di capire come funzionano le cose, sbagliando, sperimentando… Più che altro chiedendo in giro aiuto ad amici più periti.
    E adesso che una buona fetta di amici mi dice che sono “bravo” (e una certa cerchia di conoscenti mi tratta come se fossi una specie di santone computerapeuta che risolve ogni problema informatico con la sola imposizione delle mani), mi concedo una riflessione su coloro i quali a volte mi chiedono assistenza.
    Intendiamoci… io non sono “bravo”, non di fronte a certi esperti (che esperti lo sono davvero) di gran lunga più abili del sottoscritto, soprattutto nel campo del software meno diffuso e più specialistico, magari arricchiti da corsi specifici, da lauree e diplomi e non da una mera esperienza da autodidatta… Tuttavia, con un certo grado di superbia, ritengo di aver acquisito una certa sintonia col mondo dei pc e di essere più abile di tanti sedicenti tecnici che affollano gli ambienti sociali (perché la tecnologia è sempre di moda).
    E veniamo alla giornata-tipo dell’ ”amico che aggiusta i computer”.
    Il pc è ancora visto come qualcosa di misterioso, qualcosa che, come i film di fantascienza insegnano, può scatenare in pochi secondi una guerra termonucleare globale, piuttosto che surriscaldare i tramezzini nel tostapane. Posso capire che l’utente medio covi un certo timore reverenziale per questa macchina del giudizio universale poggiata sulla scrivania; tuttavia, il computer ha un altro grosso difetto: è costato tanto! Il padre di famiglia ha comprato un oggetto che non sa bene a cosa serva per il figlio studente, l’ha pagato qualcosa come millecinquecento euro, e dopo un mese non funziona. No, c’è qualcosa di sbagliato… Non è possibile che un oggetto che “prima funzionava”, adesso, senza che siano subentrate modifiche sostanziali (quali un urto a centossessanta all’ora, o un macigno piovuto dal cielo, piuttosto che un fulmine da 1,21 gigawatt), smetta di fare quello che deve.
    Mi hanno imbrogliato. O forse non dovevo andare in quel sito dove dicevano che si vinceva una vacanza ai Caraibi… che mi hanno detto che c’ho il virus iniettato da un pirata informatico cinese. E poi l’hanno detto anche al telegiornale che questi virus sono dappertutto e che tutti i giovani scaricano i film porno illegali e magari arriva anche la finanza.
    Così, il malcapitato, terrorizzato da un macchina infernale di cui sa solo che:
    1- costa tanto
    2- può essere usata per fare del male,
    si decide a chiamare Colui Che Ne Sa.
    E il sottoscritto arriva.
    Una buona parte delle volte va bene: c’è qualche spyware da togliere, c’è da risistemare la connessione a internet, bloccata da qualche dialer e cose così… Il più delle volte c’è da rimettere le password per la gestione della posta elettronica, password che sono finite immancabilmente in un foglietto sperduto, conservato insieme a centinaia di cartacce assolutamente inutili… Ed è sempre un traffico ritrovarli. Ed è anche divertente vedere l’uomo impacciato che, recuperato il foglietto te lo porge chiedendo “E’ questa la mia parola segreta?” come se tu fossi il depositario di tutte le password del mondo.
    Ma a volte va male.
    Arrivi e hai davanti un computer di cinque o sei anni fa, con periferiche già all’epoca assolutamente inadeguate (sarà costato meno!), sovraccaricato da programmini scaricati chissà dove e da antivirus sempre più aggiornati che lo imballano… E non ci puoi fare granché. Al massimo un po’ di pulizia, ma è un palliativo… E poi devi rispondere alla più fatidica delle domande… “Perché non funziona?”
    E non puoi dirgli “perché hai un rottame anteguerra assemblato da un idiota che a quest’ora è morto di vecchiaia e l’hai impestato con spazzatura orribile”, ma cerchi di fargli capire che con la veloce evoluzione informatica a volte può succedere che i pezzi più “vissuti” non ce la facciano a star dietro alla esorbitante richiesta di potenza delle applicazioni moderne.
    E qui lui ti guarda… Ti valuta… come se lo stessi prendendo in giro, perché “Prima funzionava” e “non è possibile, perché sei anni fa l’ho pagato tre milioni e mezzo”.
    Non si può spiegare! La spiegazione che i programmi possano entrare in conflitto tra loro, che software ed hardware possano litigare, che Microsoft sia (molto) fallibile, non è contemplata. Ho pagato, quindi non è possibile che non funzioni. Punto.
    A volte può accadere il miracolo: convinto dalla tua abilità e delle tua assoluta buona fede si decide ad aggiornare l’hardware. Questa è la cosa più pericolosa. Se devi sostituire qualcosa, devi essere assolutamente certo che DOPO, il pc si comporti esattamente come PRIMA. Passare da win98 a XP può essere un trauma per l’utente medio!
    Ma scherziamo? Prima avevo la barra di sotto grigia, adesso è blu col pulsante verde! Ma non si può far tornare come prima? E dov’è il mio sfondo di Vieri in area di rigore? Ma perché adesso il Cestino ha un’altra forma?
    E se anche tutto riesce ad essere configurato correttamente c’è sempre qualche programma che non va più.
    Perché l’utente medio non usa i programmi normali, se li procura dai sedicenti esperti o li compra in edicola. Ed è un fiorire di software mai sentito, realizzato da programmatori ubriachi nel dopo lavoro tra un film porno e l’altro… cose mai viste, dall’interfaccia grafica che vuole essere accattivante ma che è semplicemente orribile… Cose tipo “azzecca il totocalcio” o “Gestisci le spese della tua casa con un click”. Figuriamoci se esistono aggiornamenti per ‘sta roba, che esce allegata al “Corriere della Brianza” ogni mercoledi e giovedi.
    E ti metti lì… ci lavori due ore, ottimizzi un nuovo pc, configuri Office, la posta elettronica, fai tutta la migrazione di dati, regoli l’aspetto in modo che sia identico a prima… E ti riesce tutto al primo colpo.
    Meno quel cavolo di programmino del Corriere della Brianza. Che sai che non funzionerà mai.
    E lui si irrita. “Ma prima funzionava!”.
    Non importa quello che hai fatto. Lui vuole azzeccare il totocalcio, o gestire e spese di casa con un click. Il fatto che ora funzioni TUTTA la ram e che i driver video siano aggiornati e che la connessione sia due volte più veloce e che la scheda audio finalmente funzioni e che non ci siano più conflitti di periferiche e e e … non importa. Perché prima poteva azzeccare il totocalcio e gestire le spese di casa con un click.
    Chiarire che certe cose si possono fare meglio con programmi del pacchetto Office (che ha acquistato, ma mai usato) non sortisce risultati sperati: mica tutti sanno usare Excel o Access… E tu francamente un corso di Excel accelerato non hai mica voglia di farlo lì seduta stante…
    Lo vedi rimanere lì, con l’espressione dubbiosa, col sospetto che tutto il casino che hai fatto non sia servito a nulla e che, soprattutto, tu gli abbia fatto spendere soldi per non avere nessun miglioramento… Anzi… adesso non può nemmeno più gestire le spese di casa con un click. Quel dannato programmino è la sua unica ragione di vita! Non ti lascerà andare finché non lo avrai fatto partire come si deve.
    E allora, se sei proprio fortunato, trovi l’aggiornamento su internet, o scopri che la compatibilità del programma può essere aggirata… Insomma fai il miracolo… e diventi il suo dio, l’unico che c’è riuscito, che ha messo a posto tutto dove tutti avevano fallito prima di lui… Colui Che Ne Sa ha meritato la sua fama…
    Puoi finalmente tornare a casa, stremato, accendere il tuo Athlon 64 4000+ e godere del ronzio delle dieci ventole silenziate che lo tengono a temperatura strettamente controllata, beandoti del fatto che i nuovi drivers della scheda video fanno registrare 10 frames al secondo più di prima. E far partire con soddisfazione il programmino che ti permetterà di gestire le tue spese di casa con un click.

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di mattoxo
    Data Registrazione
    12-09-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,159

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    bè mi spiace ma il pc è spesso un riflesso di chi ci sta dietro.


  12. #12
    La Borga L'avatar di Tyreal
    Data Registrazione
    20-06-03
    Località
    Ristorante al termine dell'universo
    Messaggi
    14,327

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    mattoxo ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 13:22
    bè mi spiace ma il pc è spesso un riflesso di chi ci sta dietro.


    impossibile: sul mio non ci sono porno!

    Scherzi a parte, hai ragione.

  13. #13
    Il Niubbi L'avatar di V4sh
    Data Registrazione
    08-01-03
    Messaggi
    260

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Io a gente come lui consiglierei un bel mac sinceramente, almeno si toglie via qualche grattacapo.

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di magen1
    Data Registrazione
    24-03-03
    Località
    ▀▄▀▄▀▄▀▄
    Messaggi
    55,790

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    parole sante


    ogni settimana c'è uno che mi chiama perchè il pc non funziona ....
    ...non naviga (MA NOOOOO!!! se blocchi il browser col firewall senza manco sapere come hai fatto come fa navigare ), "l'ultima bolletta è stata altissima, basta non vado + in internet" (ma nooooooo navighi solo nei siti dove c'è scritto ENTRA E GODI e non ti accorgi che stanno godendo loro con i tuoi soldi e vuoi anche che la bolletta non sia alta), c'è un virus che non riesco a toglere, l'antivirus non è buono, me ne metti un'altro?" (ma noooooo!!! hai un virus che non riesci a toglere ed hai pure l'antivirus con gli aggiornamenti APPENA FATTI che risalgono al 1999 ma no, questi virus sono proprio cattiviiiii!! ).....posso continuare ma mi so rotto di scrivere NON Italiano e così smetto




    sono pazzo


    ed oggi aggiungo pure BUZZURELLONE







    AGGIUNGO: una volta gli ho detto ad uno che se voleva che gli risolvessi il problema doveva portarmi il pc a casa, lui mi rispose: " allora basta che ti porto la tastiera e il mouse no?"

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di Wolfrider
    Data Registrazione
    29-07-03
    Località
    Sardinia
    Messaggi
    2,555

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    DSOFT ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 12:57
    Un format c: al giorno leva il medico di torno

    Comunque, una volta (n realtà 3 volte) un mio amico viene mi chiama perchè quelli di una cooperativa (n cui aveva fatto lo stage per la scuola) avevano la rete che non andava bene, non sapete che ho trovato: popup popposi (LOL), pagine iniziali di siti commerciali fasulli, programmi dialer e gollegametni a siti un po' inadatti ad una coperativa ( ); comunque penso che l'incasinamento del computer non sia dovuto al computer stesso ma all'utente nubbio, che appena vede una finestrella che spunta fuori clicca a caso e si becca qualsiasi cosa che ci sia in giro nella grande rete.
    quoto.. quando qualcuno naviga in internet con il mio pc quando lo riaccendo trovo miracolosamente qualche dialer sul desktop, o la pagina iniziale cambiata.. ormai anche mia sorella quando naviga dice: se trovo qualcosa di strano non c'è problema, tanto poi ci pensi tu..

    comunque bellissimo editoriale.. specialmente quando dice:
    "uno schifo di firewall qualsiasi (sai, il tecnico mi ha detto che non serve)"

  16. #16
    La Nebbia
    Data Registrazione
    17-11-04
    Messaggi
    42

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    evvai!!! Formatta che ti passa!!!
    io x sicurezza vado sempre in giro con fdisk e tool della maxtor o simili, x piallare a basso livello i pc dei maledetti... così come un marine ha sempre il suo bel M4 con lanciagranate....
    l'unico inconveniente è il tempo che devi passare con l'utonto che ti gufa sulla spalla....( certo che se è gnocca si tende a recuperare il più possibile per:
    1 umiliarla e farti sentire indispensabile
    2 ritornare sul luogo del misfatto dopo meno di 1 settimana x re-umiliarla e farti coccolare come non mai!!!!
    )
    x il resto....formatta che ti passa ( dietro lauto compenso)

    ps un grazie a chi ha creato l'utonto

  17. #17
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    keiser ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 12:36

    Primo girone, le icone lascive: "Black Jack", "Hoyle Online Casino" e cose così ovunque sul desktop.
    Secondo girone, i popup accidiosi: messaggistica istantanea di Windows provenienti dalla rete, al ritmo di uno ogni cinque-dieci secondi.
    Terzo girone, le stampanti avide: quattro installazioni diverse della stessa periferica, poi uno si chiede perchè non stampa come dovrebbe.
    Quarto girone, lo spyware goloso: almeno sessanta "oggetti" dal fattore di rischio variabile tra "dangerous" e "severe", programmi come "Spybot S&D" che il sistema non può far partire a causa di qualche virus che ne inibisce l'esecuzione, ecc.
    Quinto girone, l'utente superbo: il quale, per fare pulizia di tutto e porre fine a questo delirio installa - lo giuro - una mezza dozzina di programmi antispyware, due antivirus che miracolosamente non confliggono, una decina di tool di pulizia del registro, tutti in esecuzione automatica, e poi ci si chiede perchè il PC è lento.
    Eri con me a Bertinoro giovedì sera?

    Anche se il mio utOnto aveva ancora un Win98SE (senza firewall!), e nella foga smanacciosa aveva messo le mani nel BIOS...

  18. #18
    hardstyler
    ospite

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    mi ricorda il pc di un mio amico. per un anno intero ero quasi ogni giorno a casa sua perchè gli si incasinava, rallentava e faceva tante belle cavolate(lui, perchè non lo sapeva ancora usare il pc..)

  19. #19
    Il Nonno
    Data Registrazione
    28-11-04
    Località
    meh... non saprei chi ha un tom tom che controllo?
    Messaggi
    5,761

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    golem101 ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 13:35
    keiser ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 12:36

    Primo girone, le icone lascive: "Black Jack", "Hoyle Online Casino" e cose così ovunque sul desktop.
    Secondo girone, i popup accidiosi: messaggistica istantanea di Windows provenienti dalla rete, al ritmo di uno ogni cinque-dieci secondi.
    Terzo girone, le stampanti avide: quattro installazioni diverse della stessa periferica, poi uno si chiede perchè non stampa come dovrebbe.
    Quarto girone, lo spyware goloso: almeno sessanta "oggetti" dal fattore di rischio variabile tra "dangerous" e "severe", programmi come "Spybot S&D" che il sistema non può far partire a causa di qualche virus che ne inibisce l'esecuzione, ecc.
    Quinto girone, l'utente superbo: il quale, per fare pulizia di tutto e porre fine a questo delirio installa - lo giuro - una mezza dozzina di programmi antispyware, due antivirus che miracolosamente non confliggono, una decina di tool di pulizia del registro, tutti in esecuzione automatica, e poi ci si chiede perchè il PC è lento.
    Eri con me a Bertinoro giovedì sera?

    Anche se il mio utOnto aveva ancora un Win98SE (senza firewall!), e nella foga smanacciosa aveva messo le mani nel BIOS...
    biosche???
    sono tutti niubbi là fuori
    tutti che venerano il norton (crackato dal marocco) come il dio benevolo e vendicativo (vendicativo contro la loro RAM ignara)
    io non uso alcun antivirus, solo il firewall di winxp,e formatto ogni 6 mesi se va male
    nelle loro mani un pc si inzozza in un giorno.
    la cosa che odio di più sono le cacchiate sul desktop e la non conoscenza della frase "nuova cartella", per cui la roba è caoticamente sovrapposta in una montagna di SPAM

  20. #20
    Il Nonno L'avatar di LordOfW@rs
    Data Registrazione
    05-02-05
    Località
    Dove mi pare e piace
    Messaggi
    5,728

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Quote:
    AGGIUNGO: una volta gli ho detto ad uno che se voleva che gli risolvessi il problema doveva portarmi il pc a casa, lui mi rispose: " allora basta che ti porto la tastiera e il mouse no?"

    ... oppure ti portano lo schermo ...

    Una volta mi è capitato ciò. Un utonto voleva far partire lego star wars ( ). All'avvio compariva un messaggio in cui veniva indicato che la scheda video non supportava il gioco ("strano perchè è un computer nuovo, ho scelto il più bello (!! ) al *supermerkato* "). Io risposi all'utonto "beh la scheda video non è il massimo a quanto vedi, magari ti converrà cambiarla quando puoi". Mi telefona il giorno dopo
    "Ho trovato un sacco di schede video, due cd pieni, e in uno c'e anche una demo di un gioco)"



  21. #21
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Gordon86
    Data Registrazione
    16-11-03
    Località
    Foggia
    Messaggi
    15,743

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    Formattare semplicemente, no, eh?

  22. #22
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    RoX17 ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 13:52
    golem101 ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 13:35
    Anche se il mio utOnto aveva ancora un Win98SE (senza firewall!), e nella foga smanacciosa aveva messo le mani nel BIOS...
    biosche???
    sono tutti niubbi là fuori
    Quello della mammascheda a cui accedi al boot della macchina.

    Con XP e una gestione oculata delle disinstallazioni, ho formattato dopo 2 anni e mezzo, ma solo perchè in una manovra particolarmente stupida&ardita avevo fatto un cappellone io...

  23. #23
    Il Nonno L'avatar di BJ
    Data Registrazione
    27-04-02
    Località
    Lapponia
    Messaggi
    5,335

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    keiser ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 12:36
    Ieri sera, sfruttando il fatto che io "scrivo di videogiochi", mi è stato chiesto di sistemare il computer di un tizio. Cosa questo c'entrasse con i videogiochi è cosa che ancora mi sto chiedendo, ma tant'è, ho acceso il PC e mi sono trovato davanti a quella che assomiglia alla versione digitale dell'inferno dantesco.
    Primo girone, le icone lascive: "Black Jack", "Hoyle Online Casino" e cose così ovunque sul desktop.
    Secondo girone, i popup accidiosi: messaggistica istantanea di Windows provenienti dalla rete, al ritmo di uno ogni cinque-dieci secondi.
    Terzo girone, le stampanti avide: quattro installazioni diverse della stessa periferica, poi uno si chiede perchè non stampa come dovrebbe.
    Quarto girone, lo spyware goloso: almeno sessanta "oggetti" dal fattore di rischio variabile tra "dangerous" e "severe", programmi come "Spybot S&D" che il sistema non può far partire a causa di qualche virus che ne inibisce l'esecuzione, ecc.
    Quinto girone, l'utente superbo: il quale, per fare pulizia di tutto e porre fine a questo delirio installa - lo giuro - una mezza dozzina di programmi antispyware, due antivirus che miracolosamente non confliggono, una decina di tool di pulizia del registro, tutti in esecuzione automatica, e poi ci si chiede perchè il PC è lento. Niente SP2, ovviamente, o uno schifo di firewall qualsiasi ("sai, il tecnico mi ha detto che non serve").
    Una sola via di uscita possibile.

    E quindi uscimmo a riveder le stelle.

    "Customer assistance is like eating shard glasses. Only less enjoyable"

  24. #24
    Il Fantasma L'avatar di BluEdoG
    Data Registrazione
    24-07-03
    Località
    Udine
    Messaggi
    102

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    LOL di storie simili me ne sono successe a paccate, ma qualcuno riesce a superare tutti i valori di utonto. Anni fa in negozio capita un signore attempato con il figlio (con gli occhiali che sembravano due 14"), che mi dice "dovrei aggiornare il computer prima che diventi troppo vecchio". Subito ho avuto una sorta di dejavu, cmq lo faccio scaricare dall'auto e questo mi porta un pentium 75.
    io:"Errr... temo non si possa fare, questo computer è troppo vecchio, non si trovano piu' i pezzi"
    Cliente:"Lo sapevo, quello la (il negoziante che manco esiste piu') mi ha fregato, mi disse che questo pc si puo' aggiornare"
    Provo a spiegargli che non è stato bidonato, e che in effetti potenzialmente era aggiornabile, se solo si trovassero i pezzi, e che cmq non ne valeva la pena.
    Ma il peggio deve ancora venire, dovendo uscire per un intervento, la palla la passo al mio collega, che non riuscendo a convincere il cliente a farsi un nuovo pc, decide (purtroppo) di formattare visti i casini che affliggono il windows 95 primissima edizione. Sapevo gia' che la rogna sarebbe arrivata a me prima o poi, ed ecco che dopo la formattazione cominciano i casini. Tralascio tutta una serie di particolari tipo "voglio le icone come stavano prima", "ma il fondo del monitor dov'è" dopo un po' di ricerche nel backup lo trovo, una schifezza di cerchi e scarabizzi fatti con il paint "Sa l'ho fatto io, ci ho messo due mesi per farlo". Ma arriva il momento clou, dove sono tutti i documenti che avevo fatto. Cerca e ricerca nel ghost, non trovo nulla, dopo oltre un'ora "Si erano li nel desktop" ma dove? o sono ciecato o non vedo nessuna dir o file dentro la cartella desktop. "no stanno tutti nel in quel disegnetto (icona) li" e mi indica il cestino.... impossibile non esclamare un "DOOOOVEEEEE?????"
    Questo furbo metteva tutti i documenti nel cestino, giustificandosi con "eh non sapevo dove metterli". Io non ho mai visto nessuno che in ufficio mette le carte che deve archiviare nel cestino!!!!!

  25. #25
    Shogun Assoluto L'avatar di magen1
    Data Registrazione
    24-03-03
    Località
    ▀▄▀▄▀▄▀▄
    Messaggi
    55,790

    Predefinito Re: [17/09/2005] Inferno digitale

    [email protected] ha scritto sab, 17 settembre 2005 alle 13:52
    Quote:
    AGGIUNGO: una volta gli ho detto ad uno che se voleva che gli risolvessi il problema doveva portarmi il pc a casa, lui mi rispose: " allora basta che ti porto la tastiera e il mouse no?"

    ... oppure ti portano lo schermo ...

    Una volta mi è capitato ciò. Un utonto voleva far partire lego star wars ( ). All'avvio compariva un messaggio in cui veniva indicato che la scheda video non supportava il gioco ("strano perchè è un computer nuovo, ho scelto il più bello (!! ) al *supermerkato* "). Io risposi all'utonto "beh la scheda video non è il massimo a quanto vedi, magari ti converrà cambiarla quando puoi". Mi telefona il giorno dopo
    "Ho trovato un sacco di schede video, due cd pieni, e in uno c'e anche una demo di un gioco)"





    DA SOPPRIMERE E METTERE IN SCATOLETTA CON L'ETICHETTA "utOnto intelligente"






    ma dico io, MA COME CAXXO SI FA :wall: è come regalare un parapendio ad uno che soffre di vertigini (mi sono impegnato tanto per trovare questo esempio )

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato