+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 59 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 1460

Discussione: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

  1. #1
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    LAN Local Area Network
    Questo thread si occupa di dissolvere qualche dubbio riguardo la costituzione
    di una rete locale. Nella prima parte vi mostreremo hardware & software necessari
    per collegare due pc o più pc, condividere file, stampanti e naturalmente internet.
    Nei post successivi inseriremo qualcosina di meno indispensabile ma di ugualmente utile.


    PREMESSA: stiamo parlando di reti ethernet (specifiche IEEE 802.3). Le specifiche ethernet sono diverse e a noi per adesso non ci interessa altro che le reti 10BaseT e quelle FastEthernet (dove la velocità arriva a 100Mbit/s),ma andiamo avanti...

    requisiti hardware (necessari e non):
    SCHEDE DI RETE: ogni pc collegato alla rete necessita di una scheda di rete. Poichè
    stiamo parlando di reti ethernet, ci serve una scheda di rete ethernet 10/100. Il 10/100
    indica le velocità settabili: 10MBit/s (non byte!) o 100Mbit/s.

    CAVI:per le reti ethernet possiamo usare o cavi utp oppure cavi stp. UTP sta per Unshielded Twisted Pair mentre STP sta per Shielded TwistedPair. La differenza, come avrete intuito, è la schermatura. il primo non è schermato mentre il secondo si. In una rete domestica non è necessario usare l'STP a meno che il nostro pc non sia molto vicino ad apparecchi domestici. Tenete poi conto che l'STP è molto più rigido come cavo e quindi è più problematico inserirlo nelle canaline ecc...
    Esiste poi un terzo tipo di cavo che si chiama FTP che è una via di mezzo. Offre una discreta schermatura a fronte di una altrettanto discreta maneggevolezza.

    HUB:è un apparecchio il cui scopo è molto simile a quello di un ripetitore. Un hub collega due o più pc fra di loro e non fa altro che propagare a tutti i dati che passano attraverso di esso. Questo significa che in una rete di 3 pc, se il pc 1 invia un dato al pc 2, questo dato arriverà anche al pc 3 ma questi lo scaricherà, comprendendo che non è a lui destinato. Per questo motivo si dice che l'hub lavora in "broadcast" ossia non fa nient'altro che inviare i dati a tutti, senza distinzione.

    SWITCH:diversa cosa è lo switch. Lo switch è nella sostanza un hub ma con funzioni diverse. Innanzitutto i dati che passano per esso vengono filtrati in base al cosiddetto indirizzo MAC. L'indirizzo MAC (Mac address) è la "targa" della vostra scheda di rete. Ogni scheda di rete è inequivocabilmente (senza fallo ndOronzo Canà) contraddistinta da questo indirizzo. Ipotesi di prima: il pc 1 invia un dato al pc 2. Lo switch legge il destinatario del dato (e qui più tardi vi spiegherò come) e lo raffronta con la tabella degli indirizzi Mac memorizzata al suo interno. Nella tabella ad ogni indirizzo Mac "appreso" corrisponde una porta, indi lo switch invia il dato SOLTANTO A QUELLA PORTA.
    Tutto ciò si traduce in una rete maggiormente performante poichè non vengono a crearsi le cosiddette collisioni (tema anche questo che riprenderemo in seguito).
    Cmq se volete avere un'idea di uno switch, immaginatevi un vecchio centralino con la centralinista che stacca e riattacca cavi per mettere in comunicazione due utenti.

    ROUTER:il router è qualcosa di molto più complesso. Lavora ad un livello più alto poichè serve a mettere in comunicazione reti differenti (ad esempio una rete ethernet con una rete token ring) e svolge appunto funzioni di routing. Nell'uso "domestico" il router viene usato per mettere in comunicazione una intera LAN con il WorldWideWeb. Se per esempio avete un modem adsl e una rete di 4-5 pc, il modo migliore per connettere il tutto è:
    pc collegati all'hub ---> hub collegato al router ----> router collegato al modem adsl.
    In realtà il router è forse l'apparecchio più importante per l'internetworking.
    Internet è nella sostanza un insieme di router interconnessi fra di loro. Detto così può sembrar semplice ma sono io che sto semplificando per non entrare troppo nello specifico.
    Per fare una prova, aprite il prompt dei comandi DOS e scrivete:
    tracert www.altavista.com (o un indirizzo a vostra scelta)
    e avrete il percorso che i vostri pacchetti seguono per arrivare ad altavista o meglio ancora i router che i vostri pacchetti toccheranno prima di arrivare a destinazione.


    NOTA: switch e router possono essere opportunamente configurati tramite interfaccia grafica o CLI.

    Tralasciamo i Bridge perchè non ci interessano ed entriamo nel discorso LAN. In un altro post vi spiegherò il famoso modello OSI, necessario per capire come viaggiano i dati in una rete. Ora entriamo nello specifico.

    CONFIGURARE UNA RETE DI 2 PC (DOTATI DI WINDOWS XP)

    Abbiamo due pc e con questi vogliamo creare una piccola rete domestica, condividendo file, stampanti ma soprattutto l'accesso ad internet.
    Possiamo farlo in 2 modi, a seconda che si voglia rendere i due pc indipendenti per quanto riguarda la connessione ad internet.

    PRIMO METODO:
    i pc vengono, dotati naturalmente di scheda di rete, sono collegati fra di loro senza l'utilizzo di un hub. Viene infatti usato un cavo UTP (o STP) "crossato" ossia con dei cavi incrociati. E' la soluzione più economica ma non la più pratica se si vuole condividere internet. Se il pc che ha il modem adsl è spento, infatti, il secondo pc non può accedere al WWW.
    Il cavo crossato funziona soltanto in una rete del genere e non può essere utilizzato su un hub. Basta collegarlo alle due schede di rete ed è fatta.

    SECONDO METODO:
    più costoso, prevede l'utilizzo di un hub e di un router a meno che il modem adsl che si sta utilizzando non è un modem-router, ossia un modem che ha anche funzioni di routing.
    Lo schema prevede i due pc collegati alle porte dell'hub, l'hub collegato alla porta ethernet del router e il router collegato al modem adsl.
    Questa soluzione rende indipendenti i due pc poichè basta configurare ad hoc il router per fare in modo che si acceda ad internet ogni volta che si vuole.
    Ad esempio potete configurarlo in modo tale che appena uno dei pc viene acceso, parta automaticamente la connessione adsl. Tutto sta a come è configurato il router (o il modem-router).
    Ovviamente per configurare il router servirà il relativo manuale e un pò di conoscenze ma se non si vuole smanettare troppo, il modem-router è la soluzione migliore, anche xkè quelli di adesso, a detta di molti, sono facilmente configurabili tramite interfaccia grafica (leggasi paginetta di Internet Explorer )


    Per quanto riguarda il primo metodo, quello più usato da molti di voi, ecco come impostare i due pc.
    Nel primo pc (quello fornito di connessione ad internet), cliccare con il tasto destro sull'icona di Risorse di Rete e selezionare Proprietà. Cliccare con il tasto destro sull'icona "connessione alla rete locale (LAN)" e selezionare Proprietà.
    Troviamo 3 elementi in genere: Client per reti microsoft, condivisione file e stampanti per reti microsoft e Protocollo internet (TCP/IP).
    [NB:controllare che almeno questi 3 elementi siano presenti]
    Clicchiamo una volta su di esso e clicchiamo il tasto proprietà. A questo punto dovremo inserire l'indirizzo IP da dare al primo pc. Digitiamo 192.168.0.1 e come subnet mask digitiamo 255.255.255.0. Clicchiamo su OK per uscire.
    Questi valori non sono fissi o obbligatori ma parleremo degli indirizzi ip in generale in separata sede.
    Torniamo indietro nella sezione in cui abbiamo tutte le connessioni di rete del nostro pc e anzicchè cliccare con il tasto destro sulla connessione lan, clicchiamo con il tasto destro sulla connessione ADSL (o qualsiasi essa sia), selezionando proprietà.
    Nella sezione Avanzate, mettiamo il segno di spunta a "consenti ad altri utenti in rete di collegarsi tramite la connessione internet di questo computer". Si attiveranno altre due opzioni (da attivare a vostra discrezione).
    La prima "Stabilisci una connessione remota ecc ecc...." significa che ogni volta che uno dei pc tenterà di collegarsi, ad esempio, ad un sito internet, la connessione partirà.
    La seconda "consenti ad altri utenti ecc ecc ecc..." invece da la possibilità agli altri pc della rete di controllare la connessione e quindi decidere se attivare internet o meno.

    Ora andiamo nel secondo pc e seguendo il metodo appena descritto inseriamo come indirizzo ip 192.168.0.2 e come subnet mask la stessa di prima, solo che questa volta dovremo settare anche il gateway che sarà, in questo caso, 192.168.0.1
    Questo perchè il gateway è praticamente la via per l'accesso verso l'esterno (internet in questo caso).
    Se la nostra connessione adsl (o 56k) prevede l'utilizzo di DNS allora inseriamoli nella sezione "utilizza i seguenti server dns" del secondo pc (in teoria il primo pc non ne dovrebbe aver bisogno).

    prego vedere foto...


    Ora usciamo di qui e clicchiamo con il tasto destro sull'icona Risorse del computer e selezioniamo proprietà. Andiamo dove dice "nome computer". Clicchiamo su dove dice "cambia". Vedete dove c'è scritto "gruppo di lavoro"? bene. quel nome deve essere identico su tutti e due i pc quindi settatelo!
    il nome computer invece è indifferente.

    Una volta che abbiamo condiviso internet ora dobbiamo condividere cartelle e stampanti (ammesso che lo si voglia naturalmente).
    Clicchiamo con il tasto destro su una cartella che vogliamo condividere e dopo aver selezionato proprietà, andiamo nella sezione "condivisione". Qui troviamo due possibilità.
    La parte superiore "condivisione locale e protezione" serve a condividere le cartelle in locale ovvero tra utenti dello STESSO PC. Questa funzione non ha niente a che vedere con la LAN.
    Diversa è la parte in cui dice "condivisione di rete e protezione". Attenzione: qui dovreste trovare una scritta di windowsxp che dice che non è stata effettuata la creazione guidata della rete blablabla. Dice anche che se si vuole condividere ugualmente senza la creazione guidata, dobbiamo cliccare sulla scritta. Cliccateci e a questo punto comparirà l'opzione "condividi questa cartella". Mettiamo il segno di spunta e si colorerà la seconda opzione "consenti agli utenti in rete di modificare i file": attivatela a vostro piacimento ma tenete conto che tutti potranno modificare i file di quella cartella.
    Seguite questo procedimento per tutte le cartelle che volete condividere e il gioco è fatto.

    Ora però prima facciamo un pò di test:
    -dal primo pc (quello con indirizzo ip 192.168.0.1) entriamo nel prompt dei comandi dos e digitiamo "ping 192.168.0.2". Questo ping ci servirà per vedere se c'è connettività con il secondo pc
    -dal secondo pc invece, sempre nel prompt dei comandi dos, facciamo "ping 192.168.0.1" per vedere se 'è connettività con il primo pc.
    -da ambedue i pc facciamo "ping 127.0.0.1" per verificare che la scheda di rete funzioni in modo corretto.
    Se nei primi due comandi di ping comparirà qualche "richiesta scaduta" o nel report finale troverete qualche errore significa che c'è qualcosina che non va. Stessa cosa dicasi per il ping di verifica scheda di rete. Controlliamo bene i cavi e assicuriamoci che la scheda di rete sia installata correttamente.



    TROUBLESHOOTING

    uno dei pc non pinga l'altro: controllare il cavo e controllare che la scheda di rete sia installata correttamente. se si ha windowsxp, andare nella sezione delle connessioni e vedere se la connessione lan è protetta da firewall, ossia cliccare con il tasto destro sull'icona della lan, scegliere proprietà, indi nella sezione avanzate vedere se la connessione è protetta.
    Un piccolo indicatore di connettività è dato dalle luci, presenti sulla scheda di rete, che si illuminano ad avvenuta connessione. Molte schede di rete recenti (in special modo quelle integrate nella scheda madre) non dispongono di led veri e propri: è infatti la porta stessa ad illuminarsi (creando un effetto più professionaaaaaaaaaleeeeee )


    [continua]
    Ultima modifica di Sticky©; 06-04-09 alle 14:32:41

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    CABLAGGI (vediamo un pò come costruirci un bel cavo crossato o non)

    La rete ethernet che vi apprestate a fare utilizza, come ho già descritto prima, dei cavi UTP, STP o FTP.
    I connettori che vengono usati sono RJ45 e i cavi in questione hanno 8 fili al loro interno.
    Questi 8 fili sono naturalmente di colore diverso e all'interno della guaina si presentano incrociati a coppie.
    Per costruirci un cavo da soli abbiamo bisogno di una crimpatrice che serve a serrare le lamelle metalliche che ci sono sul connettore RJ45 di modo che i fili possano essere bloccati con sicurezza.
    Utilizzate una semplice forbice (o usando la stessa crimpatrice), stando attenti a non fare tagli di troppo, per sguainare le due estremità del cavo.
    Per sicurezza sguainiamo 3centimetri di cavo.
    Vedete i fili accoppiati? bene....disaccoppiateli!
    Ora stendeteli leggermente in modo che siano dritti (operazione questa che potrebbe non riuscirvi se il cavo è di pessima qualità).
    Se volete costruire un cavo "crossato" (da usare per collegare due pc senza hub) allora le combinazioni di colori sono queste:
    1a estremità - biancoarancio / arancio / biancoverde / blu / biancoblu / verde / biancomarrone / marrone
    2a estremità - biancoverde / verde / biancoarancio / blu / biancoblu / arancio / biancomarrone / marrone

    Se i fili sono ben stesi vi dovrebbe esser facile mettere ogni filo parallelamente all'altro.
    Ora non vi resta che inserire alle due estremità il connettore RJ45, stando bene attenti che la parte GUAINATA vada a finire sotto quella specie di fossettina rettangolare che c'è alla base dell'RJ45; questo perchè quella fossettina, una volta che il cavo viene crimpato, va a bloccare saldamente il tutto.
    Fatto? ora potete testare collegando i due pc.
    Attenzione: farvi un cavo da soli ha un unico svantaggio (oltre al costo non indifferente di una crimpatrice) e cioè il cavo una volta crimpato non può essere più modificato, per cui se non funziona dovete ripetere l'operazione sin dall'inizio. Lamelle metalliche e "fossettina rettangolare" infatti una volta pressati non possono essere ripristinati.

    Se volete costruire un cavo non crossato e quindi utilizzabile per hub o switch, allora seguite la stessa procedura solo che la combinazione dei colori della 2a estremità è esattamente uguale a quella della prima estremità.


    vedere foto...



  3. #3
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    uè, qua mi si ruba il lavoro

    bel lavoro, comunque

  4. #4
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    denkiu
    se Dario lo toppa, almeno evitiamo un pò di risposte
    cmq è ancora da integrare. sto preparando una sezione dedicata all'indirizzo ip cosi diciamo che cavolo significa quel numeretto

  5. #5
    Il Puppies L'avatar di Skywalker
    Data Registrazione
    13-05-03
    Località
    Tatooine
    Messaggi
    705

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    Bella Max, tra questa e la guida di Bazooka le reti non avranno più segreti (e ho fatto anche la rima)....

  6. #6

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    ottimo

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di pikkoz
    Data Registrazione
    13-10-03
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    2,870

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    E luce fù

  8. #8
    Moderatore gradasso L'avatar di GoKeN_SDS
    Data Registrazione
    29-12-01
    Messaggi
    22,774

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    Bene! Bel lavoro!

  9. #9
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    posto il mio articolo, così Dario non dirà più che c'è un conflitto d'interessi



    Reti locali di computer

    Come primo articolo tratterò la connessione di rete di uno o più pc con sistemi operativi Microsoft Windows XP
    in locale : LAN (local area network)

    1)Componentistica hardware delle reti

    Per connettere dei pc in rete bisogna avere prima di tutto almeno una scheda di rete per ogni pc,
    dei cavi di rete dritti per connettere un numero di pc maggiore di 2, e dei cavi cross per connettere 2 pc.
    Oltre ai cavi dritti, per connettere più di 2 pc avrete bisogno anche di un hub/switch di rete.

    Schede di rete



    Per le schede di rete, ne vanno bene qualsiasi, non devono essere di marca, basta che supportino la modalità di trasferimento
    in standard 10-100MB PCI; possono settarsi automaticamente alla minima o alla massima velocità a seconda delle
    caratteristiche della rete in cui si trovano ad operare la connessione. Quasi tutte sono basate sul chip Realtek.
    Prezzo 12€ circa

    Cavi di rete e prese rj-45

    Il cavo di rete consiglio di acquistarlo schermato per evitare interferenze, quando lo stendete controllate i non
    ‘stressarlo’ negli angoli.

    Alle estremità sono presenti le prese rj-45: in questa presa son presenti 8 contatti a cui vanno crimpati a fili interni
    al cavo di rete, tramite un’apposita pinza.


    Pin Segnale

    1 Trasmissione dati +
    2 Trasmissione dati -
    3 Ricezione dati +
    4 Riservato
    5 Riservato
    6 Ricezione dati -
    7 Riservato
    8 Riservato

    A seconda di come vengono crimpati i cavi si realizza un cavo crossed o un cavo dritto.


    Cavo Cross-Incrociato RJ-45



    Un cavo Cross o "Incrociato" può essere usato per connettere più HUB in cascata oppure due computer in rete senza utilizzare un HUB.
    http://www.tuttoreti.com/cross.htm trovate informazioni più dettagliate sulla costruzione di un cavo cross

    Cavo Dritto



    Un cavo dritto è usato per connettere i pc ad un hub/switch di rete, è usato anche per connettere i modem ethernet ai pc.
    La costruzione di un cavo dritto si differenzia da quella di un cavo croosed nella modalità di collegamento dei cavi
    Hub e switch di rete
    Gli hub e gli switch servono a collegare PC, stampanti e altri dispositivi. Gli hub si differenscono dai switch per il modo
    in cui avviene la trasmissione del traffico di rete. I principali negozi di informatica, oggi, non vendono più hub,
    ma switch: il numero di porte dipende dal numero di pc che appartengono alla lan, più una di uplink usata per connettere i
    vari hub-switch tra di loro. Marche consigliate Gigabyte, 3com, D-Link, spesa per un 4 porte (5 con quella di up)dai 40
    ai 60€

    Hub
    Con il termine "hub" ci si riferisce a volte ad un componente dell'apparecchiatura di rete che collega assieme i PC, ma che
    in effetti funge da ripetitore. E questo è perché trasmette o ripete tutte le informazioni che riceve, a tutte le porte.Gli
    hub possono essere usati per estendere una rete. Tuttavia ciò può produrre una grande quantità di traffico superfluo, poiché le stesse
    informazioni vengono inviate a tutti i dispositivi di una rete.

    Switch
    Gli switch si avvalgono degli indirizzi di ciascun pacchetto per gestire il flusso del traffico di rete.
    Monitorando i pacchetti che riceve, uno switch "impara" a riconoscere i dispositivi che sono collegati alle proprie porte
    per poi inviare i pacchetti solamente alle porte pertinenti. Lo switch riduce la quantità di traffico non necessario, dato
    che le informazioni ricevute nella porta vengono trasmesse solo al dispositivo con il giusto indirizzo di destinazione,
    e non come negli hub, a tutte le porte.


    2)Configurazione di una Lan su windows XP
    Tralascio la creazione di reti complesse con domini, server di password, ecc.
    Approfondiamo la configurazione di una rete locale per la condivisione di file e stampanti e , dove è possibile, anche
    della connessione ad internet, su pc con OS Microsoft windows XP.

    Dopo aver montato le schede di rete ed aver collegato i cavi, su xp procediamo così:
    Sul Desktop di Windows, effettuare un doppio click sull'icona Risorse del computer; nella finestra Risorse
    del computer effettuare un doppio click sull'icona Pannello di controllo ; nella finestra Pannello di controllo
    effettuare un doppio click sull'icona Rete e connessioni Internet; nella finestra Rete e connessioni Internet effettuare
    un doppio click sull'icona Connessioni di rete;nella finestra Connessioni di rete effettuare un doppio click sull'icona
    Connessione alla rete locale (LAN); nella finestra Stato di connessione alla rete locale (LAN) premere il pulsante Proprietà;
    nella finestra Proprietà - Connessione alla rete locale (LAN) selezionare con un click la riga con la scritta Protocollo
    Internet (TCP/IP) e poi premere il pulsante Proprietà; nella finestra Proprietà - Protocollo Internet (TCP/IP) selezionare
    con un click l'opzione Utilizza il seguente indirizzo IP. Inserire nell'apposito campo l'indirizzo IP (ad esempio 192.128.0.1
    per il 1° pc e incrementare il 4° numero per gli altri pc).
    Inserire nel campo Subnet Mask il valore 255.255.255.0. Se si vuole condividere la connessione da un altro pc i
    nserire nel campo Gateway predefinito il gateway (ad esempio se il pc 192.168.0.1 ha il modem con la connessione condivisa,
    mettere questo ip).
    Selezionare con un click l'opzione Utilizza i seguenti indirizzi server DNS. Inserire nel campo Server DNS predefinito
    il server dns (prenderli dal sito del proprio provider). Premere il pulsante Ok.

    condividere file e stampanti
    Fare clic su Start e poi su Risorse del computer.
    Fare clic con il tasto destro del mouse sull’unità C e selezionare Condivisione e protezione.
    Se compare il collegamento "Se si conosce il rischio ma si desidera condividere comunque... ", fare clic sul collegamento.
    Nella sezione Condivisione di rete e protezione, verificare se una delle due caselle è selezionata. Per renderle inattive,
    deselezionare entrambe. Chiudere la finestra di dialogo Condivisione e protezione.
    Senza chiudere la finestra Risorse del computer, fare doppio clic su Documenti condivisi.
    Controllare se sono presenti collegamenti a file o cartelle. In caso positivo, e se non si desidera che tali file siano
    condivisi, eliminarli. Per chi desidera avere puiù info su user e group della condivisione: in opzioni cartella del menu
    strumenti (ccome in Windows 2000), disattivare la condivisione file semplice

    Per condividere la connessione
    Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione utilizzata per accedere a Internet.
    Se ad esempio ci si connette a Internet tramite modem, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla
    connessione desiderata nella casella di gruppo Connessione remota.
    Scegliere Proprietà dal menu di scelta rapida visualizzato.
    Scegliere la scheda Avanzate.
    Nella casella di gruppo Condivisione connessione Internet selezionare la casella di controllo
    Consenti ad altri utenti in rete di collegarsi tramite la connessione Internet di questo computer.




    BazookA00
    Ultima modifica di Sticky©; 06-04-09 alle 14:18:15

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di pikkoz
    Data Registrazione
    13-10-03
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    2,870

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    UP.....ma quand'è che lo toppano?
    è stra-utile!

  11. #11
    Sparring in pensione L'avatar di DarioDN
    Data Registrazione
    15-09-01
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,012

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    BazookA00 ha scritto mer, 19 novembre 2003 alle 01:24
    posto il mio articolo, così Dario non dirà più che c'è un conflitto d'interessi



  12. #12
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    beh ragazzi io sta cosa sugli indirizzi ip ve la scrivo....spero che sia comprensibile anche se ho molti dubbi.
    l'ho fatta in tempi relativamente brevi e l'argomento meriterebbe una spiegazione più accurata con molteplici esempi....
    cmq io ci ho provato...poi fate vobis


    ps= naturalmente se trovate errori fatemeli notare

  13. #13
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...(toppare please)

    vi siete mai chiesti cos'è un ip e per quale motivo vi viene assegnato?
    e vi siete mai chiesti che diavolo è una subnet mask?
    Preparatevi ad una luuuuuuuunga spiegazione. peraltro superflua per cui se volete leggerla ebbene, altrimenti pace

    Il protocollo TCP/IP, il più comune e utilizzato oggigiorno, si basa fra le altre cose sull'indirizzo IP (internet protocol).
    L'indirizzo IP è composto da 32bit suddivisi in 4 parti. Ogni parte è definita "ottetto" poichè contiene 32:4=8bit.
    Quel numeretto che vedete quindi è in realtà la trasposizione decimale di un numero binario. Se il vostro indirizzo è, ad

    esempio, 172.150.12.1 allora in binario sarà:
    172 = 10101100
    150 = 10010110
    12 = 00001100
    1 = 00000001
    quindi 10101100.10010110.00001100.00000001
    Sebbene vi possa sembrare superfluo, capirete come il calcolo in binario è molto importante specie quando dovete cablare una

    rete e assegnare indirizzi ip ai client.
    Il "numero" massimo che avremo in un indirizzo ip sarà sempre 255, perchè se ipotizzate che ogni ottetto contenga tutti degli

    "1" allora avrete:
    11111111 = 255
    (utilizzate la calcolatrice di windows per verificare)

    L'indirizzo IP si divide in due parti:
    -la prima parte corrisponde alla rete (network number)
    -la seconda parte corrisponde all'host vero e proprio (host number)
    A seconda dell CLASSE di indirizzo che abbiamo, i due elementi assumono grandezze diverse e quindi occupare uno,due o

    3 ottetti.
    Gli indirizzi ip si dividono infatti in 5 classi, anche se 3 sono le classi più importanti.
    Ogni classe ha caratteristiche diverse e comprende un range di indirizzi diverso.
    Per capire meglio come funziona un indirizzo ip, basta pensare ad un numero di telefono. Ogni numero di telefono è suddiviso

    in numeri che identificano via via una zona più "piccola" e specifica. il +39 iniziale identifica la nazione, poi abbiamo la

    provincia, poi ancora il distretto fino ad arrivare al numero che ci identifica.

    +3904325555555 (un numero a casaccio)
    +39 / 0432 / 55555 / 55 ad esempio...
    nazione provincia distretto cliente

    Classe A
    Ne fanno parte gli indirizzi ip DI RETE che vanno da 1.0.0.0 a 126.0.0.0 (il range appunto).
    In questa classe il numero che identifica la RETE (network number) occuperà soltanto il primo ottetto mentre i restanti tre

    saranno per gli host.
    Se il nostro indirizzo è 10.15.127.1 allora questo significa che:
    10 è il numero che identifica la rete, mentre 15.127.1 è il numero che identifica l'host.
    Se il range di indirizzi ip parte da 1.0.0.0 e arriva a 126.0.0.0, vuol dire che il numero di RETI che potremo fare sarà

    naturalmente 127 (numero 1 e numero 126 compresi; 127 è "riservato") mentre per quanto riguarda gli host, il numero salirà

    vertiginosamente ed è semplice calcolarlo.
    Basta elevare 2 al numero degli ottetti destinati agli host.
    Se in un indirizzo di classe A, il network number è il primo ottetto, allora all'host number toccano gli altri tre ottetti,

    indi per cui:

    2 elevato alla 24 (bit che formano gli ottetti) = 16.772.216 milioni di indirizzi per gli host

    il range di indirizzi ip andrà quindi da 10.0.0.1 al numero 126.255.255.254, ricordandoci che un ottetto ha un valore massimo

    di 255 (escludendo l'indirizzo 126.255.255.255 xkè è un indirizzo "di broadcast" ma vi spiegherò meglio dopo).



    Classe B
    Ne fanno parte gli indirizzi DI RETE che vanno da 128.0.0.0 a 191.255.0.0
    Notate la differenza rispetto alla classe A? In questa classe infatti il network number occupa 2 ottetti e stessa cosa vale

    per l'host number.
    Le conseguenze? Avremo un numero maggiore di reti ma per ogni rete il numero di indirizzi ip assegnabili sarà inferiore.

    2 elevato alla 16 = 65536 indirizzi ip assegnabili agli host con un range che parte dall'indirizzo 128.0.0.1 fino a

    191.255.255.254 (anche qui escludendo bla bla bla....)

    Le reti possibili invece saranno 2 elevato a 14 = 16.384 reti
    14 perchè nella classe B gli indirizzi di rete cominceranno tutti, da un punto di vista binario, con 10. quindi tolti questi

    i bit del network number che rimangono sono 14.
    qui il range di indirizzi ip andrà da 128.0.0.1 a 191.255.255.254

    Classe C
    Ne fanno parte gli indirizzi DI RETE che vanno da 192.0.0.0 a 223.255.255.0.
    Qui il network number occupa 3 ottetti, lasciando quindi all'host number il rimanente.
    IL numero di indirizzi ip per gli host quindi sarà:
    2 elevato alla 8 = 256
    mentre per la rete avremo
    2 elevato alla 21 = 2097152 (gli indirizzi di questa classe cominciano tutti con 110)
    range di indirizzi ip : da 192.0.0.1 a 223.255.255.254


    Detto questo vi dico subito che quando il vostro internet provider vi assegna un indirizzo ip, non lo fa a casaccio. Ogni

    provider infatti possiede degli INDIRIZZI DI RETE perchè gli vengono concessi. In america chi si occupa della concessione

    degli indirizzi ip è la ARIN, American Registry for Internet Numbers.
    Una volta che il provider ha i suoi indirizzi di rete, per ogni suo host - e quindi per ogni persona che si collega -

    sceglierà un dato indirizzo ip. Quando quindi voi vi collegate ad internet, non fate nient'altro che collegarvi (in remoto)

    ad una grande lan, anche se la cosa è leggermente differente.
    E' MOLTO IMPORTANTE DISTINGUERE DI OGNI INDIRIZZO IP, LA PARTE CHE SPECIFICA L'APPARTENENZA AD UNA RETE (NETWORK NUMBER)

    DALLA PARTE CHE SPECIFICA L'HOST VERO E PROPRIO (HOST NUMBER).

    E' importante perchè capite molte cose. Quando vi collegate e il vostro ip è ad esempio 172.150.13.2 con subnet mask

    255.255.0.0, significa che la rete alla quale appartenete è 172.150.0.0 [un indirizzo DI RETE infatti non contiene degli 1

    nella parte riservata agli host] poichè si sta parlando di un ip di classe B.


    RANGE DI INDIRIZZI IP POSSIBILI E RANGE DI INDIRIZZI IP ASSEGNABILI
    Sembra sciocco eppure c'è una bella differenza fra gli indirizzi ip possibili e quelli assegnabili.
    Prendiamo l'esempio di poc'anzi: 172.150.0.0 questo è l'indirizzo della vostra rete. Se vogliamo sapere quali sono i range di

    indirizzi ip assegnabili è semplice. Vanno da 172.150.0.1 a 172.150.255.254
    172.150.255.255 non è un indirizzo ASSEGNABILE perchè è un indirizzo di broadcast. Il pacchetto che viaggia e che ha per

    destinatario un indirizzo di broadcast è un pacchetto che arriva a TUTTA la rete.
    Nel nostro caso un pacchetto indirizzato a 172.150.255.255 arriverebbe a tutti i pc facenti parte della rete 172.150.0.0
    state capendo? spero di si....
    Un host poi non può mai avere come indirizzo 172.150.0.0 poichè come abbiamo detto poco fa è un indirizzo che serve a

    CONTRADDISTINGUERE UNA RETE.
    Se ci fossimo trovati con un indirizzo ip di classe C, che so 195.176.27.52 (con subnet mask 255.255.255.0), allora avremmo

    dedotto che:
    195.176.27.0 è l'indirizzo che contraddistingue la rete
    195.176.27.52 è l'indirizzo del nostro host
    195.176.27.255 è l'indirizzo di broadcast della rete
    gli indirizzi ip assegnabili vanno da 195.176.27.1 a 195.176.27.254


    NOTA IMPORTANTE:
    -gli indirizzi che vanno da 10.0.0.0 a 10.255.255.255
    -gli indirizzi che vanno da 172.16.0.0 a 172.16.255.255
    -gli indirizzi che vanno da 192.168.0.0 a 192.168.255.255
    sono tutti indirizzi destinati all'USO PRIVATO. non troverete mai un pc su internet con indirizzi simili.
    Infine ricordiamo giusto per definizione che le altre due classi di indirizzi ip, la D e la E sono particolari e non ci

    interessano più di tanto. La classe E è composta da indirizzi multicast e la classe D è definita "di ricerca"...boh!


    Ci siamo? ora vediamo di arrivare al calcolo della subnet mask....


    SUBNET MASK E SOTTORETI

    Sappiamo, come abbiamo visto poco fa, che per ogni classe di indirizzi ip esiste un numero ben definito di reti possibili e

    di indirizzi host assegnabili. La subnet mask è un meccanismo che si occupa di "estendere" per così dire le reti possibili,

    creando appunto delle sottoreti.
    E' un discorso prettamente dedicato alle LAN. Che io sappia su internet, l'indirizzo assegnatoci non fa parte di una

    sottorete ma di una semplice rete.
    La subnet mask prevede un calcolino niente male......ma oggi ci sono programmi appositi che svolgono automaticamente il

    calcolo delle sottoreti in base alle vostre esigenze.
    Facciamo prima di tutto un esempio.
    Abbiamo una LAN bella cicciotta e l'indirizzo ip che abbiamo deciso di usare è 172.16.0.0, indirizzo di classe B.
    Decidiamo di farne 3 sottoreti. Grazie alla subnet mask possiamo creare le reti
    172.16.2.0
    172.16.3.0
    172.16.4.0
    In questo modo l'indirizzo di rete complessivo sarà 172.16.0.0 ma l'indirizzo di rete di OGNI SOTTORETE sarà naturalmente

    172.16.4.0, .5.0 insomma dipende dalla subnet mask che applichiamo.
    La subnet mask è sempre di 32bit, come l'indirizzo ip, solo che nell'indirizzo ogni 1 appartiene alla rete mentre gli 0

    appartengono agli host.
    In un indirizzo di classe B come quello del nostro esempio, 172.16.0.0, la subnet mask di default sarà 255.255.0.0
    In un indirizzo di classe C come ad esempio 196.17.25.0, la subnet mask di default sarà 255.255.255.0
    In un indirizzo di classe A come ad esempio 10.0.0.0 la subnet mask di default sarà 255.0.0.0

    Agendo sulla subnet mask otteniamo delle sottoreti e gli indirizzi ip di una sottorete vengono riconosciuti proprio in base

    alla subnet mask.
    172.16.2.160 con un subnet mask 255.255.255.0 ci dice subito che ci troviamo di fronte ad una sottorete.

    Qui mi fermo. E lo faccio solo xkè i calcoli delle subnet mask sono un pò complessi e meriterebbero un altro post

    kilometrico. Per il momento vi basta sapere questo. Poi se vorrete scrivero anche come si calcolano le subnet mask
    Hasta raga












  14. #14
    Il Nonno L'avatar di Sandwich
    Data Registrazione
    24-03-03
    Località
    Belluno
    Messaggi
    6,249

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    COme fai dal numero 172 a sapere che è uguale a 10101100?
    (sono niubbo lo so... )

  15. #15
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    puoi fare un calcolo "a mano" da decimale a binario oppure ricorrere alla calcolatrice

    fai cosi, apri la calcolatrice di windows. settala come scientifica però se no non vedi le altre funzioni.
    scrivi 172 e poi schiaccia "bin"

  16. #16
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    a mano è più bello partendo da destra moltipli il n° per le potenze di 2 elevate alla posizione del n° (si parte da 0)
    es.172=10101100:0*2^0+0*2^1+1*2^2+1*2^3+ 0*2^4+1*2^5+0*2^6+1*2^7=
    4+8+32+128=172

    per i calcoli della rete o subnet mask alla prox puntata


  17. #17
    Il Puppies L'avatar di -Lindamel
    Data Registrazione
    27-12-02
    Località
    Boschi di Urd
    Messaggi
    501

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    Volevo chiedervi dei consigli su come posso configurare una lan per la condivisione della connessione ad internet... Ho 2 pc, entrambi con windows 98 SE, la rete locale semplice l'ho gia fatta e funziona benissimo.
    Ho provato ad installare la condivisione x internet da solo, ma sicuramente ho dimenticato qualcosa e infatti nn mi funziona.
    Sapreste dirmi i passaggi che devo fare? mi basta anke un link ad un'articolo dove viene spiegato bene.
    GRAZIE!

  18. #18
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    -Lindamel ha scritto sab, 22 novembre 2003 alle 15:39
    Volevo chiedervi dei consigli su come posso configurare una lan per la condivisione della connessione ad internet... Ho 2 pc, entrambi con windows 98 SE, la rete locale semplice l'ho gia fatta e funziona benissimo.
    Ho provato ad installare la condivisione x internet da solo, ma sicuramente ho dimenticato qualcosa e infatti nn mi funziona.
    Sapreste dirmi i passaggi che devo fare? mi basta anke un link ad un'articolo dove viene spiegato bene.
    GRAZIE!
    seguiquello che abbiamo scrittoe sei a posto.
    in più devi installare il componente aggiuntivo di windows gateway dal cd di winzoz98 e aggiornare l'explorer

  19. #19
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    quoto. winzozz xp integra il gateway mentre winzozz98 no. in alternativa al gateway di winzozz98 ci sono altri programmini in grado di condividere la connessione. basta farsi una ricerca su volftp o su tucows.

  20. #20
    Il Puppies L'avatar di -Lindamel
    Data Registrazione
    27-12-02
    Località
    Boschi di Urd
    Messaggi
    501

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    ho installato "analogx proxy" l'ho configurato e sono riuscito a connettrmi dal client solo per alcuni minuti, dopodichè non sono + riuscito a connettrmi.. che cavolo faccio?

  21. #21
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    tra i protocolli e i servizi ci sono tutti quelli necessari? magari elencaceli...
    anche se ho idea che sia un bug o qualcosa di simile xkè hai detto che ci sei riuscito una volta ma poi niente più.

  22. #22
    Il Puppies L'avatar di -Lindamel
    Data Registrazione
    27-12-02
    Località
    Boschi di Urd
    Messaggi
    501

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    può essere dovuto ad una diversa versione del browser? perchè sul server non mi installa IE 6.0 e sono ancora al 5.0.
    Non me lo aggiorna, fa finta di installarlo e poi mi dice: I seguenti elementi non sono stati installati:

    ---
    ---
    ---
    ---
    ---

    in pratica tutti...

  23. #23
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    potremmo fare una prova... cioè una volta che ti si blocca ie e che quindi non riesci a navigare, dal client prova a pingare un sito qualsiasi. se ti da il ping allora potrebbe essere un problema di ie

  24. #24
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    hai settato correttamente i dns ?

    p.s Dario, imho si può spezzare il topic

  25. #25
    Il Puppies L'avatar di -Lindamel
    Data Registrazione
    27-12-02
    Località
    Boschi di Urd
    Messaggi
    501

    Predefinito Re: Guida alle Reti: come crearsi una rete domestica e tanto altro...

    i dns nn li ho settati, potete dirmi la procedura esatta? penso di riuscire a configurarli, ma nn so se è fatto nel moo corretto.. per quanto riguarda la prova per internet explorer non la posso fare perchè nn rimane connesso manco 1 minuto, lo ha fatto solamente la prima volta.. e sn riuscito a caricare la pagina di virgilio, quella di tgm di google e di ngi.it e basta.. dopodichè è morta la condivisione ad internet

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 59 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato