+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 35

Discussione: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

  1. #1
    Il Nonno L'avatar di harry aborter
    Data Registrazione
    28-05-04
    Località
    Vice City
    Messaggi
    4,899

    Predefinito "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Da "Il Messaggero" :

    <<conDaniel Auteuil, Juliette Binoche, Maurice Bénichou,
    Annie Girardot.

    Una famiglia colta, agiata,progressista.Unaseriedi videocassette ricevute per posta, immagini che sembrano casuali ma si rivelano assai minacciose. Un oscuro episodio sepolto nell’infanzia del protagonista che porta con sé i
    fantasmi di tutto unpaese (dell’Occidente?): razzismo, sfruttamento, persecuzione...
    Come uno psicanalista che scava nell’inconscio, Haneke estrae dalla nostra memoria i materiali più dimenticati e allarmanti. Rivestendoli della materia di cui sono fatti ormai i nostri incubi: immagini, televisione, finzione.
    Insomma, manipolazione.
    Voto: 4/5 >>

    Proprio oggi ho visto "La pianista" film discretamente disturbante, molto sottile, che ho molto apprezzato, anche piu' di "Funny games" ("Il tempo dei lupi" devo ancora vederlo), coincidenza vado per cercare una sala per "I guardiani della notte" e m'imbatto casualmente sul trafiletto dedicato a questo film e noto la regia, oltre agli interpreti, di conseguenza spero di andarlo a vedere al piu' presto.

    Eventualmente se qualcuno lo ha gia' visto mi faccia sapere.

  2. #2
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Decisamente il film che più attendo in questo periodo. Funny Games mi folgorò a suo tempo, e tutti gli altri visti di Haneke, anche se non hanno mai raggiunto l'impatto di quella prima visione, non mi hanno mai deluso...

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di Alfio
    Data Registrazione
    04-10-01
    Località
    S.B.T.
    Messaggi
    6,605

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Loggo solo per questo. Visto ieri sera, c'è la scena più bella del 2005. Andate a vederlo!

  4. #4
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Alfio ha scritto mer, 19 ottobre 2005 alle 10:58
    Loggo solo per questo. Visto ieri sera, c'è la scena più bella del 2005. Andate a vederlo!
    L'hype cresce! Ma prima della prossima settimana non posso vederlo...

    OT
    Ehi desaparecido, quando si ritorna in questi lidi..?

  5. #5
    Il Nonno L'avatar di Lord Derfel Cadarn
    Data Registrazione
    19-07-04
    Località
    Britannia
    Messaggi
    7,752

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    io dovevo andarlo a vedere domani, e misa' che non posso piu' andarci.

    ...e ho il brutto presentimento che venerdi non lo trovero' piu' in sala...

  6. #6
    Il Nonno L'avatar di Lord Derfel Cadarn
    Data Registrazione
    19-07-04
    Località
    Britannia
    Messaggi
    7,752

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    mah, il film sarebbe interessante, ma mi ha lasciato con alcuni dubbi:

    Spoiler:

    durante i titoli di coda si vede il figlio del protagonista insieme a quello del suicida, il che mi fa presupporre che ne fosse complice, ma se posso capire le motivazioni del secondo il film non spiega le motivazioni dell'altro.

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di harry aborter
    Data Registrazione
    28-05-04
    Località
    Vice City
    Messaggi
    4,899

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    in effetti fino al finale aperto il film era piaciuto anche a me, solo che oltre a sapere chi ha fatto che mi sarebbe piaciuto sapere il motivo.

    Spoiler:

    in particolare perche' avrebbe partecipato il figlio, per scherzo, per odio verso i genitori, in particolare verso il padre dopo aver saputo quello che aveva fatto e aver visto la videocassetta... mah?

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di painofsalvation
    Data Registrazione
    17-03-04
    Località
    USSC Discovery One
    Messaggi
    2,001

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    film di successo, topic di successo!

    vedo che e' un film che lascia le idee chiare.

    me lo affittero' possibilmente vedolo sceneggiatura alla mano... che e' meglio.

  9. #9
    La Nebbia L'avatar di Wido
    Data Registrazione
    29-04-02
    Località
    Do you really want to know?
    Messaggi
    1,262

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Lord Derfel Cadarn ha scritto ven, 21 ottobre 2005 alle 01:21
    mah, il film sarebbe interessante, ma mi ha lasciato con alcuni dubbi:

    Spoiler:

    durante i titoli di coda si vede il figlio del protagonista insieme a quello del suicida, il che mi fa presupporre che ne fosse complice, ma se posso capire le motivazioni del secondo il film non spiega le motivazioni dell'altro.
    Acc, me lo sono perso, eppure cercavo proprio il ragazzino...
    Comunque non aiuta risolvere il film.


    p.s.
    Maledetto pulsante cerca, non trova mai nulla...

  10. #10
    La Nebbia L'avatar di Wido
    Data Registrazione
    29-04-02
    Località
    Do you really want to know?
    Messaggi
    1,262

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Riporto qui quello che ho scritto nel topic che avevo aperto senza accorgermi di questo

    ATTENZIONE AI POSSIBILI SPOILER (ho cercato comunque di evitarli)

    Vado subito al sodo. Con tutto il rispetto per il cinema di Haneke, sento che questa volta ha toppato. Film a mio parere irrisolto nella sua volonta' di non palesarsi agli occhi dello spettatore, rivoltandosi su se stesso. Riesce a creare tensione solo raramente e le sequenze splatter che vorrebbero ridestare lo spettatore sono talmente prevedibili che si fa in tempo a coprirsi gli occhi per evitare lo scempio (se non si sopporta troppa vernice rossa smile ).
    Il meccanismo della videocassetta tende al grottesco dopo le prime volte, ma passiamolo come artifizio tecnico ben congegnato.
    Quello che ci vorrebbe rivelare e' una realta' palese da meta' film che solo si completa di dettagli non molto rilevanti verso la fine.
    Insomma non puo' risolversi tutto in un banale dramma interiore di Ateuil come in un filmetto televisivo.
    Inoltre Daniel Ateuil l'ho trovato un po' debole nel suo ruolo principale mentre regge bene il ruolo la Binoche.
    Alcuni propongono come chiave di lettura la sequenza finale dei titoli di coda, se qualcuno e' riuscito ad individuare degli indizi mi faccia sapere...

    Evitabile con riserva.

    Aggiundo che ad ogni modo il premio alla regia e' tutto meritato.

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di painofsalvation
    Data Registrazione
    17-03-04
    Località
    USSC Discovery One
    Messaggi
    2,001

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    harry aborter ha scritto sab, 22 ottobre 2005 alle 08:56
    in effetti fino al finale aperto il film era piaciuto anche a me, solo che oltre a sapere chi ha fatto che mi sarebbe piaciuto sapere il motivo.

    Spoiler:

    in particolare perche' avrebbe partecipato il figlio, per scherzo, per odio verso i genitori, in particolare verso il padre dopo aver saputo quello che aveva fatto e aver visto la videocassetta... mah?
    visto, e ieri ho visto anche 'Storie' al cui confronto quantomeno Niente D.N. ha una storia ed uno svolgimento pur lasciando delle perplessita' nel finale.

    ...me manca il Tempo dei lupi...

  12. #12
    Il Nonno L'avatar di Alfio
    Data Registrazione
    04-10-01
    Località
    S.B.T.
    Messaggi
    6,605

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    tiè Olengatto e non ti lamentare
    Comunque il tempo dei lupi manca anche a me. L' avevano passato su sky, avevo programmato il registratore ma era il giorno del cambio dell' ora, ci sono stati un pò di casini nella programmazione e ho potuto vedere solo la prima ora

  13. #13
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Alfio ha scritto dom, 13 novembre 2005 alle 12:19
    tiè Olengatto e non ti lamentare
    Ah, già, magnifico, questo film, magnifico davvero...


    vabbè, vabbè, articolerò meglio... certo anche il lupastro dai miei ricordi potrebbe sbrodolare qualcosa su Cachè...

  14. #14
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di MrWolf
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    16,421

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Olengard ha scritto dom, 13 novembre 2005 alle 17:44
    Alfio ha scritto dom, 13 novembre 2005 alle 12:19
    tiè Olengatto e non ti lamentare
    Ah, già, magnifico, questo film, magnifico davvero...


    vabbè, vabbè, articolerò meglio... certo anche il lupastro dai miei ricordi potrebbe sbrodolare qualcosa su Cachè...

    Vai avanti tu che a me viene da ridere


    In realtà c'è tanto da dire...sarà che ho ripensato a questo film alla luce degli eventi attuali. Mi sembra sempre più un grottesco apologo perfetto per racchiudere il senso della situazione parigina.

    Un po' sconcertante, ma affascinante, che questo legame forte con la realtà vada di pari passo con una dichiarazione d'intenti cinematografica molto severa, decisa nel suo negare la visibilità dell'altro polo comunicativo cinematografico, quello che fa da dirimpettaio al nostro occhio di spettatore.

    Concordo con Alfio riguardo alla scena "forte", davvero significativa anche grazie a quel breve momento in cui la senti che sta per arrivare, e ti compiaci che la macchina sia fissa e tale resterà, sia diegeticamente che extradiegeticamente.


  15. #15
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    MrWolf ha scritto lun, 14 novembre 2005 alle 03:50
    Olengard ha scritto dom, 13 novembre 2005 alle 17:44
    Alfio ha scritto dom, 13 novembre 2005 alle 12:19
    tiè Olengatto e non ti lamentare
    Ah, già, magnifico, questo film, magnifico davvero...


    vabbè, vabbè, articolerò meglio... certo anche il lupastro dai miei ricordi potrebbe sbrodolare qualcosa su Cachè...

    Vai avanti tu che a me viene da ridere


    In realtà c'è tanto da dire...sarà che ho ripensato a questo film alla luce degli eventi attuali. Mi sembra sempre più un grottesco apologo perfetto per racchiudere il senso della situazione parigina.

    Un po' sconcertante, ma affascinante, che questo legame forte con la realtà vada di pari passo con una dichiarazione d'intenti cinematografica molto severa, decisa nel suo negare la visibilità dell'altro polo comunicativo cinematografico, quello che fa da dirimpettaio al nostro occhio di spettatore.

    Concordo con Alfio riguardo alla scena "forte", davvero significativa anche grazie a quel breve momento in cui la senti che sta per arrivare, e ti compiaci che la macchina sia fissa e tale resterà, sia diegeticamente che extradiegeticamente.

    Oh, bravo, che io sono più a mio agio con la lettura metalinguistica, e qualcuno che sottolinea la lettura politica serve... ché, in effetti, il film è ricco e tiene sotto di sè almeno queste due letture, che si rinforzano l'un l'altra... e in effetti non leggerlo alla luce degli eventi attuali è quasi impossibile...

    Poi che dire, forse a Haneke vengono meglio le opere teoriche che i film tradizionali. Perché prima ancora che un film Cachè sembra essere un'opera teorica sullo sguardo e la visione.
    Chi c'è dietro la videocamera che spia i protagonisti? Lo sapremo mai, a Haneke interessa davvero spiegarlo? E se non ci fosse nessuno? E se ci fosse proprio Haneke? E se, banalmente, ci fossimo noi?
    Noi, a guardare, a spiare, a farci agenti di una visione il più accurata possibile, il più intrusiva possibile, ma che inevitabilmente resta superficiale. Come quando l'occhio vaga per ogni angolo delle lunghissime inquadrature fisse di Haneke, a cercare un evento, un mutamento, un indizio. Qualcosa che dia un senso, una spiegazione. Senza trovarlo.
    Perché non c'è niente da nascondere, probabilmente, ed è proprio questo a spiazzare. Tutto è già lì, sulla superficie, non possiamo arrivare a nulla di più.
    Non ha niente da nascondere, la madre accusata di adulterio. Non ha niente da nascondere Magib. Almeno apparentemente. Perché in fondo è semplice mascherare le cose, tagliare e rimontare a proprio piacimento come fa ogni giorno Georges nella sua trasmissione. E nella sua vita, nascondendo a sua moglie alcune cose, dicendo e non dicendo: d'altronde il suo lavoro e la sua vita sono vicinissimi, si sfiorano e si sovrappongono, non foss'altro perché la scenografia della sua trasmissione è ricalcata sul salotto di casa sua, con quell'immensa libreria rigonfia di libri. Dove si ferma la realtà? Cosa ci dice quello che vediamo? Quanto ne possiamo capire, quanto è montato a arte? E' anche un discorso sul cinema, in fondo.

    Tutto è visione, quindi, e pochissimo è ascolto: niente musiche, e alcune parole forse risolutive ci vengono negate, nel finale. In cambio di un'altra lunghissima, straordinaria inquadratura, di una vita normalissima, quasi banale, che prosegue. C'è qualcosa, si dice, in quell'inquadratura. Un rapporto tra i figli, come era esistito un rapporto - finito tragicamente - tra i padri. Ma un rapporto che ci dice che si conoscevano e hanno organizzato tutto, o un rapporto che si limita a quella frase, probabilmente, frase che ci è nascosta? (preferisco questa lettura, ma in tanti preferiscono la prima, a quanto sento in giro)

    Manca quindi una soluzione, ma la soluzione in fondo è altrove, è nelle due ore di film, è nella fissità, nei movimenti, nel fast-forward e nel rewind, nei fermi immagine, negli angoli esplorati. In un niente, nel sentirsi guardati che ti fa guardare dentro. In una superficie che si fa profondità, perché in fondo i significati profondi sono nascosti tutti lì, sulla superficie.

    Ecco, dai, arrivati a Wilde posso anche smetterla...

  16. #16
    Il Nonno L'avatar di Alfio
    Data Registrazione
    04-10-01
    Località
    S.B.T.
    Messaggi
    6,605

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Concordo, ovviamente ( ), più con l olengatto che con il lupo, anch' io preferisco la lettura metalinguistica a quella politica (che comunque è chiaramente presente e che visto adesso lo rende un film quasi profetico). Penso anch' io che Haneke non abbia nessuna intenzione di svelare chi sia a fare quelle cassette e l' intuizione che forse siamo proprio noi che poi cerchiamo in quell inquadratura fissa ogni minimo particolare lo rende un gioco psicologico molto fine.
    Sul finale io rientro nel gruppo due, certo rimane comunque un piano-sequenza che potrebbe avere infiniti significati, io sono per la conclusione ottimistica con una riconciliazione che avviene nella generazione futura ma potrebbe significare tutto l' opposto (chi ci dice che Magib non si voglia vendicare sul figlio? In fondo a me è sembrato quasi un adescamento). Per il resto quoterei in tutto Olengard, la vista è il senso principe del film (e grazie al bip direte voi) ma qui è veramente tutto basato sullo scrutare strade, case, personaggi, visi e cercare di trovare in essi una luce che illumini quella stanza in cui Georges si chiude (altra sequenza molto forte). Molto puntuali le osservazione di ole, lo studio tv come il salotto di casa, la scena dei tagli e avete fatto caso che per un bel pò all' inizio Haneke si ostina a inquadrare i personaggi di spalle?
    Ah, ripeto per l' ennesima volta, AMO Juliette Binoche
    Juliette ma perchè non sei venuta a Venezia?

  17. #17
    Lo Zio L'avatar di TAFKAno2003
    Data Registrazione
    02-01-04
    Località
    Palo Alto
    Messaggi
    3,645

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    beh l'anima politica e il discorso sul cinema credo siano sullo stesso piano in questo "niente da nascondere". contiene davvero tantissimi spunti di riflessione in cui non mi avventuro perchè non son capace

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di TAFKAno2003
    Data Registrazione
    02-01-04
    Località
    Palo Alto
    Messaggi
    3,645

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    ah comunque forse sono scemo, ma non ho capito una delle sequenze finali

    Spoiler:
    quella in cui il bambino viene costretto a entrare in macchina

    ...
    che d'è?

  19. #19
    Lo Zio L'avatar di painofsalvation
    Data Registrazione
    17-03-04
    Località
    USSC Discovery One
    Messaggi
    2,001

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    piu' che profetico direi che e' un film attuale. 'L'odio' del '95 e' stato un film profetico.

  20. #20
    Lo Zio L'avatar di D@net
    Data Registrazione
    16-09-01
    Località
    AZ
    Messaggi
    2,733

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Ho visto il film ed ho spulciato il topic.
    Quindi è un film senza finale come credo che sia?
    O meglio, allo spettatore non è dato sapere niente?

  21. #21
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    [email protected] ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 16:33
    Ho visto il film ed ho spulciato il topic.
    Quindi è un film senza finale come credo che sia?
    O meglio, allo spettatore non è dato sapere niente?
    A dir la verità lo spettatore alla fine sa molte più cose del protagonista.

  22. #22

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Perso al cinema, lo voglio in dvd.Devo proprio vederla sta benedetta miglior scena del 2005.

  23. #23
    Lo Zio L'avatar di D@net
    Data Registrazione
    16-09-01
    Località
    AZ
    Messaggi
    2,733

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    goku76 ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 17:15
    [email
    [email protected][/email] ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 16:33]Ho visto il film ed ho spulciato il topic.
    Quindi è un film senza finale come credo che sia?
    O meglio, allo spettatore non è dato sapere niente?
    A dir la verità lo spettatore alla fine sa molte più cose del protagonista.
    Bhè, mi fà piacere....però non sò ancora tutto !!

  24. #24
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Grisson ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 20:23
    Perso al cinema, lo voglio in dvd.Devo proprio vederla sta benedetta miglior scena del 2005.
    Azzarderei forse anche il miglior film del 2005 (anche se c'è un Grizzly Man non arrivato nelle nostre sale che sgomita per il primo posto )
    Compralo

  25. #25
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: "Niente da nascondere - Caché" di Michael Haneke

    Olengard ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 20:27
    Grisson ha scritto gio, 29 dicembre 2005 alle 20:23
    Perso al cinema, lo voglio in dvd.Devo proprio vederla sta benedetta miglior scena del 2005.
    Azzarderei forse anche il miglior film del 2005 (anche se c'è un Grizzly Man non arrivato nelle nostre sale che sgomita per il primo posto )
    Compralo
    Ma come sono ignorante in questo periodo. Ma soprattutto come hai fatto a visionarlo? Hai forse approfittato dell'unica visione non scritta sul depliant della cineteca (era a inviti da quel che ho capito)?

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato