Pag 1 di 21 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 501

Discussione: SOFTAIR

  1. #1
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito SOFTAIR

    Maverik e AutomaticJack hanno votato nella mia proposta di aprire un forum dedicato al softair. Nell'attesa che tale arduo risultato venga raggiunto...mi hanno gentilmente invitato nel loro forum per parlare di questo avvincente sport, che a quanto ho capito, li affascina. Quindi, come primissima cosa, vorrei ringraziarli per questa gentile offerta.


    Qui di seguito riporto la stessa descrizione sintetica del Softair che ho scritto nella proposta. Se qualcuno di voi ha domande in merito sarò felicissimo di rispondere e magari in futuro aprire altri topic più specifici su argomenti particolari riuardanti il softair.



    "Se qualcuno di voi non sa di cosa stiamo parlando, ecco una piccola presentazione sul meraviglioso mondo del SoftAir:

    Sinteticamente, si tratta di uno sport che consiste nella simulazione di scontri armati con l'uso di riproduzioni di armi ad aria compressa sparanti pallini di plastica.

    I giocatori generalmente si dividono in due (o più) squadre che si prefiggono il raggiungimento di un obiettivo.
    Gli obiettivi da perseguire, in un tempo prestabilito (es. un'ora), possono variare in ogni gioco :
    · conquista bandiera avversaria
    · conquista di una postazione
    · mantenimento di una postazione
    · liberazione di un prigioniero
    · distruzione della squadra avversaria
    · ecc. ecc.
    In alcuni casi il gioco diviene più complesso trasformandosi in una vera e propria "storia" da mettere in scena. (es. recupero del pilota caduto in territorio nemico con una squadra che lo deve riportare al campo base e una squadra nemica che deve eliminare i soccorritori e portare il prigioniero nel suo campo per essere interrogato).
    All’interno dello stesso incontro di Softair possono svolgersi diversi tipi di giochi. In genere un incontro ha una durata che può variare dalle 2 alle 36 ore, è può essere effettuato di giorno o di notte.
    Naturalmente le "Notturne" sono più adrenalinizzanti perché impediscono ai giocatori l'uso della vista per il combattimento e quindi la persona è stimolata ad usare gli altri sensi che di solito sotto utilizza.
    Il Softair si svolge in ambienti generalmente boschivi ma anche in territori urbani come cascinali abbandonati, fabbriche dismesse, ruderi, cave abbandonate. L’esercizio di questo sport prevede l’utilizzo di terreni privati o pubblici (previa richiesta di autorizzazione alle forze dell’ordine per evitare il procurato allarme ed il disturbo della quiete pubblica) caratterizzati da ostacoli naturali o artificiali, dove persone estranee al gioco non possano entrare e mettersi in pericolo (fisico e psicologico).
    Il Softair non presenta alcun pericolo per il giocatore (a differenze di pratiche simili come il Paintball americano) perché utilizza armi giocattolo che sparano pallini di ceramica (o ABS del diametro di 6 mm e peso variabile tra 0.10 e 0.50 grammi, anche se i più usati sono quelli da 0.20 o 0.25 gr) che sono innocui.
    L’unico accorgimento richiesto è un abbigliamento adeguato che protegga la parte più vulnerabile del corpo, gli occhi, con maschere o occhiali. Oltre alla protezione per gli occhi, è d’obbligo una tenuta che mimetizzi il giocatore (tuta mimetica, vari mezzi di mimetizzazione. Le armi utilizzate (ASG air soft gun) possono essere pistole a gas o a molla e mitragliette/fucili a propulsione elettrica (in ogni caso omologate).
    L’eliminazione di un avversario (od accidentalmente di un compagno di squadra) colpito da uno o più pallini è rappresentata dalla sua stessa dichiarazione (esclamazione "morto !" oppure "presooo!"). E’ ovvio, quindi, che una delle prime regole/requisiti di questo sport è la correttezza sportiva di chi lo pratica. In genere, comunque, allo scopo di interrompere "il flusso di pallini", ogni giocatore ha tutto l’interesse, se colpito, a dichiarare l’avvenuta morte. In ogni caso, il giocatore colpito si porterà nell’apposita area (una sorta di cimitero provvisorio) e potrà rientrare nel gioco successivo.
    Ogni squadra ha un capitano ed un campo base.
    Il giocatore di softair è una persona come tante, uno studente, un professionista, un lavoratore caratterizzato dall’interesse per il gioco di squadra, per le armi, per la natura, per la vita all’aperto, per lo stare con gli altri e fare nuove conoscenze. Il giocatore di softair non è un invasato, un violento, un amante della guerra e simili. E' piuttosto una persona amante della natura e attenta a non danneggiare la fauna e la flora degli ambienti dove opera.
    E' un SANO DIVERTIMENTO che può essere praticato da ENTRAMBI I SESSI!!! "

  2. #2
    La Borga L'avatar di Maverick86
    Data Registrazione
    14-09-02
    Località
    Base Aerea di Miramar, CA
    Messaggi
    11,885

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Il Softair da come lo descrivi deve essere un sport estremamente divertente (praticato anche dalla redazza per chi ha letto il TGM di Dicembre!!! ), non mi dispiacerebbe praticarlo, ma non saprei proprio a chi rivolgermi dalle mie parti!!!

    Allora parlaci un po' di questo sport, tattiche, equipaggiamento e tutto quello che ci vuole!!!

    P.S.
    Questa discussione non la ritengo troppo OT, anche perchè il softair, anche se resta pur sempre una simulazione, mi sembra molto vicino alla realtà!!!

  3. #3
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Bene, si comincia!!!

    Direi che un buon punto di partenza sia...

    COME COMINCIARE





    Piano ... devo fare molto piano ... queste foglie secche potrebbero tradirmi.

    Secondo le informazioni il campo base avversario dovrebbe essere dietro quella collina ...

    "Alfiere qui CioTTo, mi ricevi ?"

    "Affermativo CioTTO. Sono in posizione. Conto quattro nemici dalla tua parte."

    "Ricevuto. Appena iniziamo l'attacco e sentite gli spari, arrivate da dietro e prendete l'obiettivo."

    "Qui Alfiere, ricevuto."

    "Qui CioTTO. Al mio tre. Tre !"

    Riuscite ad immaginare una situazione del genere ? Vi piacerebbe provare a giocare ?





    Iniziare non è difficile, bisogna avere solo un pò di spirito di iniziativa. E' complicato cominciare da "ZERO", è molto più semplice contattare un club o un'associazione della propria regione o meglio ancora della propria città e chiedere loro se potete fare una sessione di "prova" con loro. Vi assicuro che il 99% delle volte saranno felicissimi di accogliervi per una prima partita di prova, prestandovi addirittura un'arma (pistola o fucile a seconda dei casi) e la maschera protettiva e, molto spesso, non facendovi pagare nulla (o al massimo "l'affitto" dei pallini...al massimo 5 Euro). Come prima volta, a meno che non ne abbiate già una, avanzo del servizio di leva, non sarà necessario avere una mimetica, basterà indossare vestiti vecchi ma robusti. Dopo una prima fase di panico e confusione, vi ambienterete subito e vi assicuro che le emozioni forti e le scariche di adrenalina che vi provoca questo sport non vi faranno più smettere!!!

    Ebbene si, questo è l'unico rischio che si corre praticando il Softair: non riuscire più a smettere di giocare !!!

    Dimenticavo, le risorse migliori per individuare il club o l'associazione più vicine a voi sono:

    Il portale del softair Italiano: http://www.softair.it

    Il webring delle associazioni Softair Italia http://www.laproxima.it/locomotiva&v alchiria/webringsoftair.html




    "Non è la critica che conta, non chi sappia solo indicare come gli altri,
    gli uomini di valore debbano agire, o che spieghi loro come un compito possa
    essere svolto al meglio. Il merito, tutto il merito, appartiene a coloro che
    hanno il coraggio di scendere nell'arena, il cui volto si copre di polvere,
    sangue e fango, che sanno combattere con valore, e che fallendo sanno
    tentare ancora, e ancora e ancora, che conoscono il grande entusiasmo, la
    suprema devozione e spendono tutto sè stessi nell'assolvimento di un duro
    incarico, che conoscono alla fine il trionfo e che, se falliscono, falliscono
    dopo avere saputo osare; e il loro posto alla fine non sarà certo tra le
    anime timide e fredde che mai seppero conoscere vittoria o sconfitta"

    Theodore Roosevelt, Università della Sorbona, Parigi, 1910



  4. #4
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Non ti aspettare che il forum dedicato al softair abbia successo, ne era stato creato uno circa un annetto fa, ma è stato poi cancellato per mancanza cronica di post.

    Direi che il miglior compromesso sia appunto parlarne in questa sezione dato che si avvicina molto al tema trattato.

    Personalmente non ho mai provato il softair, anche se conosco uno che ci giocava. Lui usava un M-16 e mi ha raccontato una scena fortissima di quando se lo è andato a comprare: al ritorno sull'autobus ha la sventura di sedersi davanti ad una suora... vi lascio immaginare il resto......

  5. #5
    La Borga L'avatar di Maverick86
    Data Registrazione
    14-09-02
    Località
    Base Aerea di Miramar, CA
    Messaggi
    11,885

    Predefinito Re: SOFTAIR

    LOOOOOOOOOOOOOOOL!!!

    Chissà che ha pensato la suora!!!

  6. #6
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    LA SCELTA DELL'ARMA

    Quale replica acquistare è la domanda più frequente alla quale mi sono trovato a rispondere ed è la domanda che almeno una volta nella loro vita si sono fatti tutti i softgunner. Effettivamente, comprare il fucile o la pistola giusti non è affatto semplice come può sembrare.


    SCEGLIERE IL FUCILE ELETTRICO
    I fattori che dovrebbero instradare nell'acquisto di un fucile sono talmente tanti da spaventare anche il più esperto giocatore:

    - Estetica

    - Maneggevolezza (a seconda del ruolo)

    - Caratteristiche (robustezza, meccanica, potenza, ecc.)

    - Dotazione (caricatori, parti di ricambio, ottiche, ecc.)

    - Prezzo

    L'estetica è il fattore determinante, nessuno si sognerebbe di giocare con una replica che non gli piace o esteticamente contro i suoi gusti. Ci sono, ad esemio, quelli a cui piace il P90 e a chi no, esattamente come i modelli delle automobili. L'estetica però non deve foderare gli occhi di prosciutto e deve scendere a compromessi con le altre voci dell'elenco. Anche se un'arma ci piace tantissimo, non è detto che sia l'arma per fatta per i nostri scopi.

    La maneggevolezza, per esempio, dovrebbe essere messa sullo stesso piano dell'estetica. Supponiamo di voler intraprendere una carriera da freeman o scout, quindi di voler ricoprire un ruolo estremamente dinamico, comprereste un fucile lungo più di un metro a calcio chiuso? Se la vostra è una corporatura nella media, credetemi, non sarebbe una bella pensata. Chi attacca deve essere rapido e deve saper tenere elevati ritmi di dinamicità. Tutto questo si scontra con le armi lunghe oltre il metro. Piuttosto preferite repliche senza calcio fisso. In difesa, tutto l'opposto. Ricoprendo il ruolo da cecchino o da soppressore, la canna lunga determina maggior precisione e vista la staticità del ruolo il connubio diventa perfetto, minimo pericolo di intralcio, visto che dovete stare immobili e massima precisione per poter prendere il nemico con la minima raffica (raffiche lunghe compromettono la propria posizione). Valutate inoltre il peso del fucile. Prendendolo in mano dentro un negozio ci si scorda che lo si dovrà trasportare, in alcune circostanze come le notturne, anche per ore. Se la vostra corporatura non è, diciamo così, allenata, il peso della replica associato al resto del materiale potrebbe far diventare un gioco una spiacevole esperienza. Altri fattori importanti potrebbero essere la posizione e la praticità del caricatore e dei vari accessori.

    Diamo ora un'occhiata alle caratteristiche. Come tratterete il fucile? Molti giocatori credono che un fucile sia quasi indistruttibile e li vediamo appoggiarlo senza la ben che minima cura, oppure lo trasportano fuori dalla scatola, oppure ancora sono un pò distratti e ogni tanto lo sbattono quà e là. Ebbene, tutte queste micro percussioni possono danneggiarlo. Fucili come l'M16 presentano, per esempio, una delicatezza cronica all'attaccatura del calcio. Se proprio lo volete comprare almeno ricordatevene. Invece, fucili come l'AK sono rinomati per la loro robustezza. Controllate anche il tipo di motore installato. Oggigiorno, ormai, quasi tutte le repliche Marui sono equipaggiate con l'EG700 che è un ottimo motore. Le più recenti (ad esempio il G36C e il SiG552) hanno l'EG1000 che ha le stesse caratteristiche ma è studiato per consumare meno la batteria. Motori precedenti come l'EG550 (ad esempio il vecchio modello di Famas) sono da evitare. Le caratteristiche di fuoco sono quasi tutte uguali. I fucili della Marui sparano 850 bb/min, la velocità di uscita del pallino è di 90 m/sec e la gittata utile è circa 30-40 m. Può capitare però che alcuni di essi siano più o meno precisi. Ciò è causato da diversi fattori: lunghezza e fattura della canna, vibrazioni durante il fuoco, struttura del sistema HOP-UP, ecc ecc...

    Un occhio di riguardo sarebbe da tenere sulla dotazione del fucile. La prima cosa che si aquista, generalmente insieme al fucile stesso è il caricatore. Supponiamo abbiate comprato un H&K MP5 SD6 e vogliate sparare come forsennati. Il caricatore massimo che troverete in commercio è da 240bb (non considero i caricatori da "1000" o più, poichè sono dell'idea che non siano del tutto affidabili). Una volta in gara vi trovate di fronte ad un AK con caricatore da 600bb. Prima che lui finisca di sparare voi cambiate il caricatore (o lo riempite) almeno due volte. Oppure prendiamo la serie SIG, che ha i caricatori che di serie hanno il sistema per accoppiarli, oppure il P90 che ha il caricatore senza la molla da caricare.
    Una volta comprato e dopo averlo utilizzato in qualche gara, potreste anche aver voglia di customizzare la replica e potreste scoprire che, per il vostro modello, c'è poco in commercio per personalizzarlo un pochino, mentre vedete compagni con altri fucili che montano astine copricanna elaborate, ottiche da favola, lanciagranate, laser, torce, ecc..

    Infine il prezzo. L'ho messo per ultimo poichè se comprate un fucile che vi piace non ci sono Euro che tengano. Fate solo attenzione che il venditore sia serio e vi copra eventuali malfunzionamenti con l'opportuna garanzia. In pratica consiglio sempre di frequentare un gruppo di giocatori già costituito e prima di ogni acquisto valutare con mano (provate sul campo) se ne vale la pena. Fate qualche tiro con tutti i fucili su cui potete mettere le mani e sarete già in grado di scegliere bene. Considerate comunque che il prezzo sale in base alla grandezza ed alle dotazioni di serie (ovvio no?): considerate che un PSG1 costa circa 5 volte un MP5K.....


    Un discorso a parte lo si deve fare per i collezionisti, generalmente non giocatori. Tutto quanto descritto sopra forse per voi non ha molto valore anche perchè ricercate la riproduzione fedele e tutto il resto passa in secondo piano. A voi consiglio di rivolgervi direttamente a ditte specializzate (ad esempio la CLASSIC ARMY) che producono le repliche con materiali "reali" come legno e metallo ottenendo effetti di realismo convincenti. Il prezzo sale, ovviamente, ma per un collezionista.....

    REGOLA GENERALE: Pensateci 100 volte prima di acquistare la vostra replica (a meno che non siate pienamente convinti o ricchi sfondati )







  7. #7
    Lo Zio L'avatar di jacol
    Data Registrazione
    21-12-02
    Località
    Universo Fisico
    Messaggi
    2,510

    Predefinito Re: SOFTAIR

    essendo stati cacciati da proposte ti risp qui:
    grazie per la consulenza!
    adesso si tratta solo di acquistare il mio Steyr senza pagarlo 2 cifre (1 ancora ancora).
    quanto mi verrà a costare?

  8. #8
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Spoiler:
    prova su http://www.francoemonica-softair.sm.....

    ...è il migliore come prezzi, pagamenti in contrassegno e consegna in 2 giorni lavorativi.

  9. #9
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Solo a livello accademico ho provato a dare una occhiata in giro e mi sono letto qualche recensione su softair.it.

    A questo proposito avrei alcuni quesiti tecnici da porre: l'hop-up e il full auto tracer cosa sarebbero?

    Inoltre una curiosità: se dovessi farmi un'arma io sarei propenso alla mitica thompson "tommygun", ma ho visto che in commercio si trova solo la versione militare M1A1 con caricatore a scatola e senza impugnatura anteriore. Non sarebbe disponibile da qualche parte la versione M1921 o almeno il classico caricatore a disco?

  10. #10
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: SOFTAIR

    ma cos'è il sistema hop-up, il motore, e tutte quelle robe li?

    e che differenza c'è tra un fucile a molla, uno a gas ed uno elettrico? stesso discorso vale per le pistole


    grassie

  11. #11
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Beh fino alla differenza di sistemi ci arrivo anche io ed è presto detto:
    un sistema a molla è quello che usano le classiche pistolette giocattolo e che è perciò estremamente semplice, ma ofre gittate e precisione limitatissime.
    Un sistema a gas usa la pressione di un gas accumulato in una bomboletta per sparare i pallini, mentre un sistema elettrico usa un motorino per muovere un pistone che spinge i pallini. Devo dire che tra questi due non ho le conoscenze per dire quale offra le prestazioni migliori, anche se il sistema elettrico ha l'indubbio vantaggio che non devi ricomprare la bombola ogni volta che la finisci, ti basta ricaricare la batteria del motorino. Il sistema a gas ha invece il vantaggio di una maggiore compattezza per cui credo che sia più adatto alle pistole

  12. #12
    Lo Zio L'avatar di jacol
    Data Registrazione
    21-12-02
    Località
    Universo Fisico
    Messaggi
    2,510

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto mar, 25 novembre 2003 alle 21:11
    Beh fino alla differenza di sistemi ci arrivo anche io ed è presto detto:
    un sistema a molla è quello che usano le classiche pistolette giocattolo e che è perciò estremamente semplice, ma ofre gittate e precisione limitatissime.
    Un sistema a gas usa la pressione di un gas accumulato in una bomboletta per sparare i pallini, mentre un sistema elettrico usa un motorino per muovere un pistone che spinge i pallini. Devo dire che tra questi due non ho le conoscenze per dire quale offra le prestazioni migliori, anche se il sistema elettrico ha l'indubbio vantaggio che non devi ricomprare la bombola ogni volta che la finisci, ti basta ricaricare la batteria del motorino. Il sistema a gas ha invece il vantaggio di una maggiore compattezza per cui credo che sia più adatto alle pistole
    io ne avevop una a molla, un giorno è caduta, l'ho caricata, ho fatto fuoco ... ed è partito il carrello! LoLoLoLoLoLoL!

  13. #13
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: SOFTAIR

    jacol ha scritto mar, 25 novembre 2003 alle 21:17
    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto mar, 25 novembre 2003 alle 21:11
    Beh fino alla differenza di sistemi ci arrivo anche io ed è presto detto:
    un sistema a molla è quello che usano le classiche pistolette giocattolo e che è perciò estremamente semplice, ma ofre gittate e precisione limitatissime.
    Un sistema a gas usa la pressione di un gas accumulato in una bomboletta per sparare i pallini, mentre un sistema elettrico usa un motorino per muovere un pistone che spinge i pallini. Devo dire che tra questi due non ho le conoscenze per dire quale offra le prestazioni migliori, anche se il sistema elettrico ha l'indubbio vantaggio che non devi ricomprare la bombola ogni volta che la finisci, ti basta ricaricare la batteria del motorino. Il sistema a gas ha invece il vantaggio di una maggiore compattezza per cui credo che sia più adatto alle pistole
    io ne avevop una a molla, un giorno è caduta, l'ho caricata, ho fatto fuoco ... ed è partito il carrello! LoLoLoLoLoLoL!


    Comunque quelle a gas scarrellanti sono il massimo dei massimi!

    pem! pem! e scarrellano come quelle vere!

    Ma non girava voce che fosse in produzione anche una pistola elettrica?

  14. #14
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto mar, 25 novembre 2003 alle 20:36
    Solo a livello accademico ho provato a dare una occhiata in giro e mi sono letto qualche recensione su softair.it.

    A questo proposito avrei alcuni quesiti tecnici da porre: l'hop-up e il full auto tracer cosa sarebbero?

    Inoltre una curiosità: se dovessi farmi un'arma io sarei propenso alla mitica thompson "tommygun", ma ho visto che in commercio si trova solo la versione militare M1A1 con caricatore a scatola e senza impugnatura anteriore. Non sarebbe disponibile da qualche parte la versione M1921 o almeno il classico caricatore a disco?
    L'HOP-UP è un meccanismo situato all'inizio della canna di fuoco e serve per imprimere ai pallini una rotazione sul loro asse verticale (oraria o antioraria a seconda dei casi) per far si che coprano distanze maggiori e mantengano la loro traiettoria precisa il più a lungo possibile. Il FULL AUTO TRACER serve per sparare i pallini traccianti (fluorescenti tipo le lancette degli orologi) e non ne so molto...ma ho sentito dire che rovina i fucili.

    Il Thomson in commercio dalla Marui è questo modello qua, M1A1 e non c'è il caricatore a tamburo (la "pizza")...forse qualche altra marca lo produce compatibile ma non so, ora indago e ti faccio sapere.


    Marui WWII THOMPSON M1A1 CON MOTORE EG 700 ALBERO LUNGO
    Scheda tecnica:
    lunghezza tot. 80,03 cm
    lunghezza canna 30 cm
    peso 3,41 kg


    Secondo una prova fatta da associazioni nostre amiche (ma non posso comfermarti il dato) è il fucile più robusto e preciso (rosa di fuoco alla mano) della Marui. Posso invece confermarti che è possibile modificarlo con parti in legno vero !!!




  15. #15
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Esistono da un pezzo le pistole elettriche !!! Ma in Italia, non so il perché, sono difficili da reperire e costano molto di più rispetto a quelle a GAS.

    Chiariamo ogni dubbio in merito:

    Le pistole GAS esistono in due modelli, carrello fisso o carrello mobile (chiamate anche "BLOWBACK"). Le differenze sono solo che le blowback sono molto più realistiche ma consumano più gas rispetto a quelle fisse. La precisione e la potenza molto spesso sono simili.


    QUESTO INVECE E' IL FUNZIONAMENTO SINTETICO DI UN FUCILE ELETTRICO:

    Molto bene...allora direi di cominciare con le basi...ovvero, come funziona un fucile elettrico:



    Quello che vedete è uno schema sintetico del "cuore" di un fucile elettrico da softair: il GEAR-BOX.


    Un motorino elettrico (a corrente continua, alimentato da batterie, nei modelli Marui 8,4 Volts) con un pignone conico. Generalmente (di serie) il pignone è di metallo, è frizionato e sullo stelo del motore c'è una piccola molla che fà da "ammortizzatore" per le vibrazioni delle raffiche


    I tre ingranaggi che hanno il compito di azionare il pistone. Il primo è una corona a trapezio perché si deve accoppiare con il pignone conico del motore. Il centrale è un semplice ingranaggio a doppi denti che fà da riduttore di giri ed aziona l'ultimo ingranaggio, chiamato "a settore", che è molto particolare. Esso possiede la dentatura solo su metà della circonferenza (come si nota bene dalla foto). Questi denti lavorano sulla cremagliera del pistone portandolo indietro e caricando la molla cilindrica posteriore. Quando l'ultimo dei denti viene liberato, la cremagliera non è più vincolata e la molla si estende facendo andare il pistone nella camera o cilindro di sparo. L'unico neo degli ingranaggi è che, di serie sui fucili Marui, sono di materiale plastico e quindi soggetti ad un'usura maggiore. Consiglio a tutti di sostituirli appena possibile con una serie in metallo.


    Il pistone, che come ho già detto viene azionato dalla molla posta dietro di lui e viene caricato tramite l'ingranaggio a settore. Quando il pistone comprime l'aria nella camera, permette al pallino pronto x essere sparato di uscire. Esistono diversi tipi di optional per le teste dei pistoni. C'è il sistema silenziante che consiste in una testa fatta in materiale gommoso che attutisce perticolarmente l'urto nella camera, e il sistema "anti-vuoto" che permette, durante il caricamento del pistone, di incontrare meno resistenza eliminando il vuoto tramite piccole aperture a valvola tra pistone e camera. Questo permette di ottenere una raffica leggermente più rapida ma sopratutto prolunga la durata degli O-ring di tenuta del pistone. Una menzione particolare va fatta per la molla. Secondo i regolamenti delle associazioni di softair ma anche secondo la legge Italiana,la molla di un fucile semiautomatico da softair calibro 6 non può avere forza uguale o superiore a 1 Joule, il massimo consentito è 0.99


    Il caricatore che nell'animazione non si vede, serve non solo per trasportare i pallini da sparare, ma è anche dotato di una molla (o un sistema di spinta a molla elicoidale in alcuni tipi di caricatori) che spinge verso la camera il primo pallino della fila ed ha un meccanismo con una camma a molla che blocca quello successivo.


    L'HOP-UP è quel meccanismo che vedete alla fine, l'ultimo sistema che agisce sul pallino prima che questo venga sparato nella canna. Esso ha il compito di trattenere il pallino successivo (a meno che non si faccia una raffica, in questo caso rimane aperto) ma la sua vera funzione è un'altra.

    Come possiamo vedere nel disegno un pallino sparato senza il sistema HOP-UP dopo un tot di metri tende a scendere, sia per forza di gravita e sia per il freno dell'aria. Il sitema HOP-UP (opportunamente regolato) imprime al pallino una particolare rotazione su se stesso che gli permette di vincere l'attrito dell'aria e quindi di pecorrere una traiettoria dritta per molto più tempo. Come per gli ingranaggi, l'hop-up ha la struttura in materiale plastico. CONSIGLIO vivamente di sostituirla con quella in acciaio in quanto l'hop-up è il pezzo che subisce le maggiori sollecitazioni durante la raffica.

    La CANNA. Contrariamente da quello che avviene nei fucili veri, la lunghezza della canna non è molto incisiva sulla gittata del pallino. Differenze di pochi centrimetri non influenzano molto la sua traiettoria. Per poter apprezzare variazioni di precisione e leggero aumento della gittata bisogna confrontare canne con 20-30 cm di differenza tra loro. Ad esempio, un MP5K (come il mio) ha una canna lunga 11 cm mentre uno Steyr AUG (sempre come il mio ) ha una canna da 52 cm. Tra di loro esiste una netta e palese differenza di gittata e precisione.....(per questo io li ho entrambi...il primo è uno dei più maneggevoli ma è poco preciso, l'altro è pesante e ingombrante ma è uno dei più precisi fucili automatici in circolazione). Esistono in commercio delle particolari canne trattate con il teflon che permettono una maggiore scorrevolezza del pallino nel suo tragitto riducendo gli attriti.

    Queste sono le basi del funzionamento di un fucile semiautomatico, molti altri sono i componenti di un'arma...ma questi sono i più importanti.


    I PALLINI



    Come già detto in precedenza i pallini hanno un calibro di 6 mm (vale a dite che il loro diametro maggiore è 6 mm) e le grammature più usate sono:

    - 0,20 g x pistole e fucili
    - 0,25 g x i fucili (consigliati dal sottoscritto)
    - 0,30 g x i fucili grandi (mitragliatrici pesanti e sniper)

    I materiali possono essere tre:

    - Ceramica trattata: costosi e dolorosi ma sono i migliori come traiettoria
    - Plastica speciale (chiamata ABS): i più economici ma comunque affidabili (se di buona marca)
    - Plastica Biodegradabile: se si gioca in zone dove non si vuole inquinare (io li uso sempre nelle partite outdoor)

    C'è da fare una piccola parentesi, i pallini devono essere perfettamente lisci su tutta la loro superficie, non devono esserci linee di fusione sporgenti altrimenti potrebbero danneggiare seriamente il gommino del sistema HOP-UP, rovinare i caricatori e rigare le canne teflonate.

    Vi assicuro che i pallini si sentono...e fanno malino (soprattuto se vi sparano una raffica a distanza ravvicinata) ma nulla di tragico e dannoso per la salute...

    Spero di essere stato esauriente...se avete domande chiedete pure...





  16. #16
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: SOFTAIR

    grazie mille della spiegazione, mi sono fatto un giro su vari siti e sono abbastanza orientato verso il Colt M16 Sniper, che mi sai dire su questo fucile?

    ho letto che è essenzialmente un fucile da cecchino, ma spara a raffica quindi può essere usato anche da distanze ravvicinate, giusto?

    il problema forse è l'eccessiva lunghezza (95m cm)

    credi possa andar bene per "l'ultimo dei niubbi"

    PS. mi piacerebbe anche sapere come funzionano le armi a gas

  17. #17
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    COLT M16 Sniper



    Un ottimo fucile...di poco più corto e leggero di un M16 classico. L'ingombro lo rende un fucile poco adatto ai city combat ma la sua colorazione mimetica lo rende ottimo per le missioni nella boscaglia. Ottimo anche il caricatore di serie con ben 190 colpi, consiglio comunque l'acquisto del caricatore maggiorato da 300bb. Avendo poi l'ottica e il bipiede di serie forse si risparmia qualcosina...anche se non conosco il suo prezzo reale xché non è un fucile prodotto dalla Marui.

    Se riesci a trovarlo ad un buon prezzo non è affato male...

  18. #18
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: SOFTAIR

    sai dirmi che ditta lo produce?

    ho cercato ma non l'ho trovato da comprare su nessun sito

    ovviamente non intendo comprarlo via internet, lo voglio provare prrima


    grassie

  19. #19
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    IL FUNZIONAMENTO DELLE ARMI A GAS:

    Il loro funzionamento non differisce molto da quelle elettriche. Il pallino viene sempre spinto da aria compressa e passa per un HOP-UP ma l'aria non viene generata dalla compressione di un pistone ma dall'uscita di GAS da una valvola.

    I caricatori delle armi a gas hanno nella parte inferiore una piccola valvola di carico dove si riempie il serbatoio del GAS tramite una bombola (in modo molto simile alla ricarica di un accendino)


    Nella parte superiore del caricatore invece, vicino alla fessura di uscita dei pallini, nella parte rivolta verso il cane c'è un pulsante, dall'altra (il lato verso i pallini) c'è una valvola spruzzatore con un foro piccolissimo.

    Quando si fà fuoco, il cane preme il pulsante facendo uscire una certa quantità di GAS che spinge il pallino e lo spingi-pallino e il proiettile parte nella canna.


  20. #20
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: SOFTAIR

    grazie mille, gentilissimo

  21. #21
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Triforce ha scritto mar, 25 novembre 2003 alle 22:17
    sai dirmi che ditta lo produce?

    ho cercato ma non l'ho trovato da comprare su nessun sito

    ovviamente non intendo comprarlo via internet, lo voglio provare prrima


    grassie
    Non ne sono sicuro ma dalle indagini che ho fatto su internet ho scoperto che forse è un Marui...anche se non appare su nessun catalogo in mio possesso e nei negozi che frequento non l'ho mai visto...

    Mando una mail allo staff di softair.it chiedendo info su quel fucile, intanto se hai possibilità di andare in un negozio magari possono dirti qualcosa. Scusa ma per ora non posso dirti di più...

  22. #22
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Ecco un'altra bellissima foto che mostra una splendida "radiografia" di un vero Gearbox di un fucile Marui.



    Notate la posizione dei vari componenti (in particolare motore e ingranaggi che nella GIF animata non sono posizionati correttamente e del grilletto che nella gif non c'era proprio) e il punto di uscita del caricatore (che è un modello originale con canale a spirale da pochi colpi)

  23. #23
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Urka, Cap. CioTTO, hai una competensa straordinèr!

    Ecco, ho deciso. Ti nomino ufficiale del forum! Stasera ti faccio la targhetta personalizzata...

    mi sta salendo una voglia di soft-air...

  24. #24
    Il Puppies L'avatar di Cap. CioTTo
    Data Registrazione
    20-11-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    324

    Predefinito Re: SOFTAIR

    Grazie Jack...sei troppo buono...

    Come in tutte le cose, l'esperienza insegna...

    Sarei molto contento se qualcuno di voi cominciasse davvero a giocare a Softair. Io da quando ho cominciato ne sono stato letteralmente rapito...abbiamo iniziato in 6...ora siamo 30 persone !!!

    Vi assicuro che non esiste di meglio per scaricare la tensione e contemporaneamente stare all'aria aperta, in compagnia di amici che condividono la vostra stessa passione...

  25. #25
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: SOFTAIR

    grazie mille Ciotto

    cmq ho contattato un' associazione della mia città, il 10 febbraio dell' anno prossimo (giorno in cui scoccano i miei 18 anni ) credo roprio che li andrò a trovare

Pag 1 di 21 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato