+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 11 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 258

Discussione: David Lynch-Mulholland Drive

  1. #1
    Lo Zio L'avatar di Il  Comandante
    Data Registrazione
    15-09-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,100

    Predefinito David Lynch-Mulholland Drive

    Inserito il - 08/01/2004 : 03:17:50
    ---------------------------------------- ----------------------------------------

    Ragazzi,ho appena finito di vedere questo film,è stata una delle esperienze più terrorizzanti e sensazionali che abbia mai provato,ho versato lacrime su lacrime,una trama complicatissima ed enigmatica,difficilmente comprensibile che è riuscita a traumatizzarmi nel profondo,giuro di non aver mai provato nulla di più perfetto,sconcertante ed emozionante,ti colpirà dall'inizio alla fine e si stamperà nella tua mente,senza lasciarti mai più...
    Se avete il coraggio di affrontare una così forte e sconvolgente esperienza,prendetevi il film,vedetelo al buio,da soli e in silenzio e proverete delle sensazioni fortissime,a mio parere uno dei più grandi film mai prodotti!

  2. #2
    La Nebbia
    Data Registrazione
    02-11-01
    Messaggi
    1,066

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    ....da uno dei più grandi registi viventi.
    Chiedi ad Olengard...a lui sicuramente il film non è piaciuto...

  3. #3
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    StanleyK74 ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 08:17
    ....da uno dei più grandi registi viventi.
    Chiedi ad Olengard...a lui sicuramente il film non è piaciuto...






  4. #4
    *eddie*
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    gran bel film...anche se a dire il vero,la prima volta l'ho visto solo per le scene lesbo

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di Il  Comandante
    Data Registrazione
    15-09-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,100

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    inoltre lo trovo mooooooolto piu terrorizzante di molti film horror!

  6. #6
    dioniso7
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Più che terrorizzante, direi inquietante!
    Memorabile quando esce il coso marrone!
    Di questo film ho apprezzato la trama non lineare, anche se troppo confusionaria verso la fine!
    Ho letto che l'idea iniziale di Lynch era quella di creare una serie tv, come Twin Peaks.

  7. #7
    L'Onesto L'avatar di Mac_Phisto
    Data Registrazione
    13-03-02
    Località
    Lecce
    Messaggi
    954

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    dioniso7 ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 16:52
    Più che terrorizzante, direi inquietante!
    Memorabile quando esce il coso marrone!
    Di questo film ho apprezzato la trama non lineare, anche se troppo confusionaria verso la fine!
    Ho letto che l'idea iniziale di Lynch era quella di creare una serie tv, come Twin Peaks.
    In luce di questo fatto risulta assurdo pensare alla qualità della fotografia come qualcosa di concepito per la tv...

    Gran film, uno dei miei preferiti...

  8. #8
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    dioniso7 ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 16:52

    Ho letto che l'idea iniziale di Lynch era quella di creare una serie tv, come Twin Peaks.
    Sì, a David era stata commissionata una serie dalla ABC, ma dopo aver visionato il pilot, il network decise che la violenza e l'atmosfera di Mulholland non erano esattamente quello che cercavano. In teoria il progetto doveva quindi essere abbandonato, se Lynch non avesse avuto l'opportunità di girare nuove scene, dando una conclusione al film, grazie a dei finanziamenti trovati in Francia (paese che lo adora - tra l'altro Lynch è stato poi premiato a Cannes come miglior regista proprio per Mulholland, ed è stato presidente della giuria l'anno seguente).
    Anche per questa origine "trasversale" la trama è quantomeno criptica, ma in un film del genere cercare per forza una coerenza non ha senso (c'era un vecchio topic su Lynch dove se ne parlava...)

    ...mhmmm... vabbè, non aggiungo altro perchè come ha fatto notare Stanley sono troppo di parte...

  9. #9
    ilVlad
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    eddievedder ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 09:26
    gran bel film...anche se a dire il vero,la prima volta l'ho visto solo per le scene lesbo

    che minchi1

  10. #10

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    StanleyK74 ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 08:17
    ....da uno dei più grandi registi viventi.
    concordo più che altro per quanto riguarda i migliori risultati che è riuscito a raggiungere anche se non manca certo nella sua carriera qualche "insabbiamento"
    comunque resta sicuramente un grande regista
    forse un pò più di continuità non guasterebbe

  11. #11
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Olengard ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 22:16
    dioniso7 ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 16:52

    Ho letto che l'idea iniziale di Lynch era quella di creare una serie tv, come Twin Peaks.
    Sì, a David era stata commissionata una serie dalla ABC, ma dopo aver visionato il pilot, il network decise che la violenza e l'atmosfera di Mulholland non erano esattamente quello che cercavano. In teoria il progetto doveva quindi essere abbandonato, se Lynch non avesse avuto l'opportunità di girare nuove scene, dando una conclusione al film, grazie a dei finanziamenti trovati in Francia (paese che lo adora - tra l'altro Lynch è stato poi premiato a Cannes come miglior regista proprio per Mulholland, ed è stato presidente della giuria l'anno seguente).
    Anche per questa origine "trasversale" la trama è quantomeno criptica, ma in un film del genere cercare per forza una coerenza non ha senso (c'era un vecchio topic su Lynch dove se ne parlava...)

    ...mhmmm... vabbè, non aggiungo altro perchè come ha fatto notare Stanley sono troppo di parte...
    Ed io devo ancora reperire questo gioiellino. COlpa il tempo che è sempre poco. Spero di riuscire a vederlo prima che lo tolgano dalla mia videoteca con solo film che facciano almeno un noleggio alla settimana.
    Maledetto paese di ignoranti.

  12. #12
    Olengard
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    goku76 ha scritto ven, 09 gennaio 2004 alle 00:15

    Ed io devo ancora reperire questo gioiellino. COlpa il tempo che è sempre poco. Spero di riuscire a vederlo prima che lo tolgano dalla mia videoteca con solo film che facciano almeno un noleggio alla settimana.
    Maledetto paese di ignoranti.
    Guarda, se vuoi te lo porto a casa io!

    Grisson, cosa insabbieresti? Posso essere d'accordo su "Dune" e forse - è l'unico che ancora non ho visto - "Fuoco cammina con me", ma per il resto non trovo grosse flessioni, e soprattutto negli ultimi anni credo che Lynch sia in un momento di assoluta grazia creativa...

    P.S.: goku, vai a dare un'occhiata sul topic di Master & Commander

  13. #13
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Olengard ha scritto ven, 09 gennaio 2004 alle 01:21
    goku76 ha scritto ven, 09 gennaio 2004 alle 00:15

    Ed io devo ancora reperire questo gioiellino. COlpa il tempo che è sempre poco. Spero di riuscire a vederlo prima che lo tolgano dalla mia videoteca con solo film che facciano almeno un noleggio alla settimana.
    Maledetto paese di ignoranti.
    Guarda, se vuoi te lo porto a casa io!

    Grisson, cosa insabbieresti? Posso essere d'accordo su "Dune" e forse - è l'unico che ancora non ho visto - "Fuoco cammina con me", ma per il resto non trovo grosse flessioni, e soprattutto negli ultimi anni credo che Lynch sia in un momento di assoluta grazia creativa (vabbè, tanto chi è sul forum da un po' sa che è il mio regista vivente preferito...)

    P.S.: goku, vai a dare un'occhiata sul topic di Master & Commander
    Grazie, ma se tutto và per il verso giusto giovedì prossimo sazio la mia sete.
    Ps: ora ti ho risposto in M&Commander.

  14. #14
    *eddie*
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    ilVlad ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 22:46
    eddievedder ha scritto gio, 08 gennaio 2004 alle 09:26
    gran bel film...anche se a dire il vero,la prima volta l'ho visto solo per le scene lesbo

    che minchi1

    chi è senza peccato scagli il primo "2001 odissea nello.."

  15. #15
    L'Onesto L'avatar di shandon
    Data Registrazione
    07-10-01
    Località
    Casatenovo
    Messaggi
    1,362

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    L'ho visto ieri sera, l'inizio mi ha angosciato, poi il finale, a partire dalla visita al teatro non c'ho capito più nulla......

  16. #16

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Olengard ha scritto ven, 09 gennaio 2004 alle 01:21
    Grisson, cosa insabbieresti? Posso essere d'accordo su "Dune" e forse - è l'unico che ancora non ho visto - "Fuoco cammina con me", ma per il resto non trovo grosse flessioni, e soprattutto negli ultimi anni credo che Lynch sia in un momento di assoluta grazia creativa (vabbè, tanto chi è sul forum da un po' sa che è il mio regista vivente preferito...)
    su Dune c'è poco da discutere: è un filmaccio (anzi dirò che mi pare addirittura strano che Lynch abbia accettato di fare un film di questo genere, genere per altro molto rischioso)
    hai nominato Fuoco cammina con me e allora mi tocca dire la mia su questo film
    non è senz'altro un film riuscito anche se le scene "oniriche" sono molto vicine a ciò che di più geniale Lynch è riuscito a regalarci
    nel complesso è un film che di sicuro merita di essere visto ma è molto lontano dai suoi migliori risultati, insomma sembra quasi un film che è stato costretto a fare (e da un certo punto di vista è stato proprio così...)
    cosa insabbierei?
    innanzitutto la parte finale della seconda serie di Twin Peaks (per capirci dalla morte dell'assassino di Laura in poi): la continuazione di quella serie sembrava più dettata da fattori economici che non di coerenza (e completezza) narrativa
    nemmeno Velluto blu non mi è parso questo gran capolavoro: se non fosse stato girato prima di TP direi che è la sua (brutta/falsa) copia mal riuscita
    tra i suoi miglior film inserisco sicuramente Una storia vera, Mulholland drive e Strade perdute (anche se di quest'ultimi 2 ci sarebbe molto da dire e discutere)
    del tanto blasonato The elephant man non riesco a farmene un'idea precisa: se dal punto di vista tecnico non ho niente da obbiettare (anche se non riesco ad essere molto obbiettivo verso film girati in un fantastico b\n nonostante potessero permettersi il colore), dal punto di vista narrativo sono un pò dubbioso
    sicuramente è un film che sa emozionarti come pochi altri ma in certi momenti sa di "già visto"
    aiutatemi a capirci un pò di più perchè di certo David non mi aiuta in questo...

  17. #17
    Lo Zio L'avatar di alexia77
    Data Registrazione
    24-05-02
    Località
    Modena
    Messaggi
    2,651

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    shandon ha scritto ven, 09 gennaio 2004 alle 15:36
    L'ho visto ieri sera, l'inizio mi ha angosciato, poi il finale, a partire dalla visita al teatro non c'ho capito più nulla......
    Idem...
    L'ho visto una settimana fa, ma ancora ora ho poco chiaro il film....

  18. #18
    Il Nonno L'avatar di Seblon
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Greendale College
    Messaggi
    6,292

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Mulholland drive? Già ho detto all'epoca dell'uscita e ancora ribadisco. Una nefandezza come poche, degna dell'ariafrittologo lynch. Ma chi è lynch? Un regista furbo che sull'incomprensione e il nonsenso ha costruito una leggenda e adesso usa la stessa incomprensibilità per nascondere una cronica mancanza di idee che ne fanno l'autore più falso e detestabile attualmente in circolazione. MD è un film inutilmente (e fintamente) complesso, astruso quel tanto che basta a nascondere la pochezza della sceneggiatura. Semplicemente resta di questo film la "bellezza" delle immagini. Ora, un regista che pretende di usare solo l'immagine è un vigliacco che si autocita e si autoloda in un gioco al massacro (di idee) in favore dell'esaltazione. Penso alla scena lesbo, ridicola, patinata, degna di un penthouse, non di un regista serio e che vorrebbe (o altri vorrebbero?) innovativo, si pensi alla musica usata, pura fuffa, tradizionalismi, cinema reazionario, di maniera. Insomma, un film inutile e stupido, la morte del cinema delle idee, la dittatura del culto dell'immagine. Bisogna lottare contro questo schifo.

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di Morandar
    Data Registrazione
    17-09-01
    Località
    Galleria Des Esseintes
    Messaggi
    4,250

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Mi diverto a rispondere, oggi.

    Doom, hai ragione - forse. Ma io la tua critica la rivolgerei più a Velluto Blu (più comprensibile, per certi versi, anche se meno bello) che a Mulholland Drive: per lo meno, in questo, abbiamo delle belle scene (la scena del muretto su tutte; o anche quella finale, in cui la storia si involve su sè stessa) e dei momenti intriganti (non parlo delle scene con la Naomi Watts...), anche se non esattamente utili alla comprensione della trama, come l'unione di chiave e scatola, ritrovate NON SI CAPISCE COME, nè DOVE, nè, soprattutto, PERCHE', che sembrano far ricominciare il film in un altro modo.

    Detto in parole brevi e con qualche pausa: probabilmente non ha alcun senso, ed ha ragione Doom, anche se rimane un film godibile, a mio parere, se si ha voglia di farsi del male (meglio di Gostanza da Libbiano, dai). Se ha un senso, e magari un giorno Lynch ce lo spiegherà - o forse è il vero terzo segreto di Fatima: "verrà inventato il cinema, e ci sarà un regista...la chiave per comprendere i suoi film è..." -, allora è un capolavoro. Sempre IMHO (ecco la parola breve).

  20. #20
    La Nebbia
    Data Registrazione
    02-11-01
    Messaggi
    1,066

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Doom ha scritto ven, 23 gennaio 2004 alle 20:15
    Mulholland drive? Già ho detto all'epoca dell'uscita e ancora ribadisco. Una nefandezza come poche, degna dell'ariafrittologo lynch. Ma chi è lynch? Un regista furbo che sull'incomprensione e il nonsenso ha costruito una leggenda e adesso usa la stessa incomprensibilità per nascondere una cronica mancanza di idee che ne fanno l'autore più falso e detestabile attualmente in circolazione. MD è un film inutilmente (e fintamente) complesso, astruso quel tanto che basta a nascondere la pochezza della sceneggiatura. Semplicemente resta di questo film la "bellezza" delle immagini. Ora, un regista che pretende di usare solo l'immagine è un vigliacco che si autocita e si autoloda in un gioco al massacro (di idee) in favore dell'esaltazione. Penso alla scena lesbo, ridicola, patinata, degna di un penthouse, non di un regista serio e che vorrebbe (o altri vorrebbero?) innovativo, si pensi alla musica usata, pura fuffa, tradizionalismi, cinema reazionario, di maniera. Insomma, un film inutile e stupido, la morte del cinema delle idee, la dittatura del culto dell'immagine. Bisogna lottare contro questo schifo.


    Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-BipBIIIIIIII PPPPPPPPPPP_____________

    "Dottore,lo abbiamo perso?"
    "Si...purtroppo...."

    Tutto questo per chiederti:"Doom, ma che ti succede?".
    Sinceramente non ti riconosco più!!


  21. #21
    Lo Zio L'avatar di AlexAm
    Data Registrazione
    03-09-02
    Località
    Korova Milk_bar
    Messaggi
    1,866

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive


    non è un film da capire , non c è niente da capire...
    dura quasi 2 ore e mezza ma incredibilmente non si notano, non mi ha annoiato neanche per un istante, ne sono rimasto catturato.

    qual era scopo di linch ? io penso che l obiettivo principale era coinvolgere lo spettatore ad un livello narrativo diverso..vedendo questo film , nella mia testa ne ho creati altri 10 con diversi possibili concatenazioni e con diverse opzioni che progressivamente mi suggeriva il regista...mi sono accorto di aver creato varie storie, sono stato io il regista di vari film.
    quando si guarda un giallo e si cerca di indovinare l assassino, basandosi su pochi indizi..con il dispiegarsi della storia il film ,alla fine, te lo svela , si può avere una certa soddisfazione quando riesci a capire chi è il cattivo ...in un certo senso hai anticipato la storia e ne hai avuto la conferma, ma in "mulholland drive" per una volta , non ho avuto la conferma delle mie svariate congetture.
    ho passato 2 ore e 25 minuti ha cercare un senso, poi mi sono accorto che non dovevo cercarlo , ma dovevo crearlo.

    a me è piaciuto .

  22. #22
    Il Nonno L'avatar di Seblon
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Greendale College
    Messaggi
    6,292

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    In cosa Lynch è geniale? Nel fatto che solo quelli che lo vedranno 20 volte capiranno? Dov'è finito il concetto di cinema popolare? E il cinema come linguaggio universale? E perchè continua ad esistere questa triste figura dello spettatore che all'uscita del cinema ha il coraggio di dire "non c'ho capito nulla; bellissimo!"? Se io non ho capito nulla allora il problema è mio. Se tutti non hanno capito nulla allora il problema è del regista. Fare robe incomprensibili non porta automaticamente al fare arte. Non è della spiegazione razionale che ho bisogno ma il lynch che ama chiudersi a riccio nell'autocompiacimento delle sue demenze senili mi fa proprio arrabbiare. Io alla fine della visione di md avevo voglia di picchiare Lynch e quei cretini che l'han pure premiato a cannes. E diciamo che la voglia m'è rimasta. Dovessi un giorno trovarmi faccia a faccia con lui gli tirerei un bel pugno giusto sotto quel ciuffetto. Nel caso avesse ancora qualche dente da chiedermi il perchè gli direi che uno che gira un film come md non dovrebbe farsi domande o cercare risposte razionali; sono un artista io, caro Lynch.

  23. #23
    Banned
    Data Registrazione
    18-12-01
    Località
    Rescaldina beach
    Messaggi
    5,298

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    Doom ha scritto ven, 23 gennaio 2004 alle 20:15
    Mulholland drive? Già ho detto all'epoca dell'uscita e ancora ribadisco. Una nefandezza come poche, degna dell'ariafrittologo lynch. Ma chi è lynch? Un regista furbo che sull'incomprensione e il nonsenso ha costruito una leggenda e adesso usa la stessa incomprensibilità per nascondere una cronica mancanza di idee che ne fanno l'autore più falso e detestabile attualmente in circolazione. MD è un film inutilmente (e fintamente) complesso, astruso quel tanto che basta a nascondere la pochezza della sceneggiatura. Semplicemente resta di questo film la "bellezza" delle immagini. Ora, un regista che pretende di usare solo l'immagine è un vigliacco che si autocita e si autoloda in un gioco al massacro (di idee) in favore dell'esaltazione. Penso alla scena lesbo, ridicola, patinata, degna di un penthouse, non di un regista serio e che vorrebbe (o altri vorrebbero?) innovativo, si pensi alla musica usata, pura fuffa, tradizionalismi, cinema reazionario, di maniera. Insomma, un film inutile e stupido, la morte del cinema delle idee, la dittatura del culto dell'immagine. Bisogna lottare contro questo schifo.
    Assolutamente d'accordo.
    Riassumiamo volecemente la trama del film:
    - Due lesbiche stanno assieme
    - Una vuole mollare l'altra, perchè finalmente ha scoperto il membro maschile
    - Lei si incavola e la fa ammazzare, poi va a casa, dorme e sogna.

    Punto. Finita lì.
    Quante lesbiche ci sono al mondo? Tante. Quante di queste cambiano idea? Un po'.
    Quanta gente vuole interrompere una relazione amorosa? Tanta.

    Bene. Perchè Lynch ha fatto un film di più di due ore su una storiella scema?

  24. #24
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    StanleyK74 ha scritto sab, 24 gennaio 2004 alle 13:07
    Doom ha scritto ven, 23 gennaio 2004 alle 20:15
    Mulholland drive? Già ho detto all'epoca dell'uscita e ancora ribadisco. Una nefandezza come poche, degna dell'ariafrittologo lynch. Ma chi è lynch? Un regista furbo che sull'incomprensione e il nonsenso ha costruito una leggenda e adesso usa la stessa incomprensibilità per nascondere una cronica mancanza di idee che ne fanno l'autore più falso e detestabile attualmente in circolazione. MD è un film inutilmente (e fintamente) complesso, astruso quel tanto che basta a nascondere la pochezza della sceneggiatura. Semplicemente resta di questo film la "bellezza" delle immagini. Ora, un regista che pretende di usare solo l'immagine è un vigliacco che si autocita e si autoloda in un gioco al massacro (di idee) in favore dell'esaltazione. Penso alla scena lesbo, ridicola, patinata, degna di un penthouse, non di un regista serio e che vorrebbe (o altri vorrebbero?) innovativo, si pensi alla musica usata, pura fuffa, tradizionalismi, cinema reazionario, di maniera. Insomma, un film inutile e stupido, la morte del cinema delle idee, la dittatura del culto dell'immagine. Bisogna lottare contro questo schifo.


    Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-Bip-BipBIIIIIIII PPPPPPPPPPP_____________

    "Dottore,lo abbiamo perso?"
    "Si...purtroppo...."

    Tutto questo per chiederti:"Doom, ma che ti succede?".
    Sinceramente non ti riconosco più!!

    Ciao Stanley, allora siamo in due a non capirlo.
    Ne parlavo giusto venerdi sera con Olengard, che faccio fatica a distinguere il Doom oggettivamente critico di un anno fa, da quello soggettivamente indisposto di adesso.
    Dai doom, riprenditi, posso capire discussioni sul cinepanettone, però toccare Kubrick o Lynch non mi sembra il caso.
    Mulholland Drive è un viaggio nella psiche umana, in due ore si assiste a causa ed effetto che portano alla pazzia.
    Le paure, le morbose e irragiungibili passioni, desideri, incomprensioni. Per non parlare della stupenda associazione della finzione della mente alla finzione scenica che Lynch associa con così grande attenzione. La scena del teatro non è lì a caso, è la metafora stessa della mente della ragazza bionda, tutto è finto, come finto è il film che si sta creando lei in testa, ci vuole dire in anticipo che i film sono finzione, una finzione tale da risultare disarmante e confondibile con il mondo reale.
    Ti prego DOOM, almeno Mulholand drive devi salvarlo. Se no uccidi la tua passione per il cinema.

  25. #25
    Harry_Lime
    ospite

    Predefinito Re: David Lynch-Mulholland Drive

    DreamPainter ha scritto sab, 24 gennaio 2004 alle 14:01
    Doom ha scritto ven, 23 gennaio 2004 alle 20:15
    Mulholland drive? Già ho detto all'epoca dell'uscita e ancora ribadisco. Una nefandezza come poche, degna dell'ariafrittologo lynch. Ma chi è lynch? Un regista furbo che sull'incomprensione e il nonsenso ha costruito una leggenda e adesso usa la stessa incomprensibilità per nascondere una cronica mancanza di idee che ne fanno l'autore più falso e detestabile attualmente in circolazione. MD è un film inutilmente (e fintamente) complesso, astruso quel tanto che basta a nascondere la pochezza della sceneggiatura. Semplicemente resta di questo film la "bellezza" delle immagini. Ora, un regista che pretende di usare solo l'immagine è un vigliacco che si autocita e si autoloda in un gioco al massacro (di idee) in favore dell'esaltazione. Penso alla scena lesbo, ridicola, patinata, degna di un penthouse, non di un regista serio e che vorrebbe (o altri vorrebbero?) innovativo, si pensi alla musica usata, pura fuffa, tradizionalismi, cinema reazionario, di maniera. Insomma, un film inutile e stupido, la morte del cinema delle idee, la dittatura del culto dell'immagine. Bisogna lottare contro questo schifo.
    Assolutamente d'accordo.
    Riassumiamo volecemente la trama del film:
    - Due lesbiche stanno assieme
    - Una vuole mollare l'altra, perchè finalmente ha scoperto il membro maschile
    - Lei si incavola e la fa ammazzare, poi va a casa, dorme e sogna.

    Punto. Finita lì.
    Quante lesbiche ci sono al mondo? Tante. Quante di queste cambiano idea? Un po'.
    Quanta gente vuole interrompere una relazione amorosa? Tanta.

    Bene. Perchè Lynch ha fatto un film di più di due ore su una storiella scema?
    Perchè lui ci vuole parlare della mente e del cinema.
    La verità è che quando un regista usa tutte le regole del linguaggio filmico classico, per mettere in gioco il concetto stesso di fare cinema, rischia di venire considerato un asociale.

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 11 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato