+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 19 di 19

Discussione: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Buona parte della giornata di ieri se ne è andata all'ambasciata ucraina, dove mi sono recato per ottenere un visto per poter partecipare al press-tour di presentazione di S.T.A.L.K.E.R. Oblivion Lost, atteso FPS della GSC Game World che parecchie attenzioni sta attirando su di sè in quest'ultimo periodo. Buona parte della giornata, dicevo, perchè tra file, code, scioperi e pratiche da sbrigare le ore volano che è un piacere (si fa per dire). Ho avuto la prima "delusione" visitando l'ambasciata stessa, ben diversa da qualsiasi di quelle viste in milioni di film di spionaggio (dal recente "Bourne Identity" in giù): un comunissimo palazzo milanese come ce ne sono milioni, indistinguibile dagli altri.
    Ma è stato vedere l'addetta ai visti al lavoro che mi ha maggiormente colpito: sarà che noi siamo abituati bene, tra computer e diavolerie elettroniche di ogni tipo, ma assistere ad un'impiegata che perde interi minuti a trascrivere minuziosamente su un grosso registro i dati del mio passaporto, con una precisione certosina, una calligrafia da maestra, tenendo la giusta distanza dalla riga precedente, mi ha fatto un po' tenerezza. Più che altro perchè so che tutto quanto si sarebbe potuto risolvere in pochi secondi, avendo a disposizione un PC e un database da riempire, e penso a quanto tempo "sprechi" quella e - come lei - tantissimi impiegati lì dentro. In tutta onestà, vi devo confessare che ritenevo improbabile che qualcuno potesse ancora, a 2004 ormai iniziato, svolgere ancora un simile lavoro da amanuense, ma a quanto pare mi sbagliavo. Secondo voi, o secondo la vostra esperienza, quello del burosauro dell'ambasciata ucraina è un caso isolato, una bestia in estinzione, o ce n'è ancora parecchie in circolazione?

  2. #2
    L'Onesto L'avatar di cowboy
    Data Registrazione
    15-11-02
    Località
    Darnassus
    Messaggi
    1,259

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    He he; ufficio leva per rinvio servizio militare: enorme registro compilato a mano, però non in maniera molto certosina ma piuttosto sbrigativa, nel caso, oltre alla perdità di tempo, metà dei dati saranno illeggibili

  3. #3
    Il Niubbi L'avatar di nks
    Data Registrazione
    10-04-02
    Località
    Ponte San Nicolo\'(Padova)
    Messaggi
    262

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    qui nel veneto non ne vedo da un pezzo, neanche alla visita di leva l'anno scorso: MEGLIO COSI'!

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Francamente è da tanto che non vedo un registro compilato a mano (se escludiamo qualche albergo... vabbù lì a volte non ti chiedono neanche la carta d'identità...).
    Ho notato invece che anche se quasi tutti gli uffici sono discretamente tecnologici, non sempre le persone che ci lavorano hanno una praticità evidente. E non parlo solo di persone di mezza età, ma anche di ragazzi che usciti dalle università hanno poca dimestichezza con fogli elettronici o modelli di lettera che non siano già preimpostati.

    Un'altra considerazione la faccio sui monitor. Troppo spesso si vedono sulle scrivanie vecchissimi 15" dannosi per la vista. Questo accade perché spesso un aggiornamento della macchina non coinvolge lo schermo... Perché cambiarlo? Funziona! In un ufficio dove la potenza di un pc è molto relativa si dovrebbe invece investire sui monitor di qualità medio-alta.


  5. #5
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Quote:
    Secondo voi, o secondo la vostra esperienza, quello del burosauro dell'ambasciata ucraina è un caso isolato, una bestia in estinzione, o ce n'è ancora parecchie in circolazione?
    ehehehe...il burosauro....

    beh negli uffici di molti comuni esiste una parte di operazioni che ancora vengono svolte a mano. se ci pensate fino a non molto tempo fa anche la carta d'identità era scritta a mano, con il rischio di essere poco leggibile a chiunque te la richiedesse.
    in posta alcuni vecchi conti correnti sono tenuti ancora a mano, a differenza dei nuovi che fanno parte di database informatici.
    negli uffici contabili - nonostante ci siano i pc per contabilizzare e registrare - il registro dei beni ammortizzabili è scritto a mano.

    di esempi ce ne sono.
    sarebbe bello chiedere alle ambasciate se il burosauro esiste e se il suo operato ha effettivamente una utilità o meno.

  6. #6
    Il Puppies L'avatar di Mech
    Data Registrazione
    19-06-03
    Località
    Sesto
    Messaggi
    503

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Vorrei fare una considerazione un attimino OT:
    Fino a qualche anno fa abitavo in un condominio( a Milano )normalisimmo, se non fosse per il fatto che all'interno c'era l'Ambasciata Egiziana.
    La cosa mi ha lasciato sempre un pò perrplesso: un'ambasciata in un palazzo civile.
    L'anno scorso ho scoperto che a seguito degli attentati in Egitto gli hanno fatti sloggiare, per paura di una bomba.
    Ditemi voi.......

  7. #7
    Austin Punisher
    ospite

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    ditemi che sono un retrogrado, ma francamente preferisco che i dati personali burocratici stiano ancora su carta.

    Non ho nulla in contrario a Dbase più comodi e veloci, ma devono essere affiancati da carta. Mi sembra più sicura per la conservazione a lungo termine.

  8. #8
    La Nebbia
    Data Registrazione
    05-04-03
    Messaggi
    19

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Io vivo ad Altamura, in provincia di Bari. Città di 60.000 abitanti e ricchissima (regno della produzione di divani). Quindi non un desolato paese del sud Italia.
    L'anno scorso ho fatto la carta di identità ed ho aspettato l'impiegato mentre la copilava nella macchina da scrivere.
    Soltanto da un paio di mesi ci sono terminali negli uffici del comune. Fino a poco tempo fa tutto era fatto a mano.
    Il problema è quello di vedere impiegati abituati al lavoro di certosino combattere con la tastiera!!!!!!! I tempi di coda si sono allungati!!!

  9. #9
    Banned L'avatar di BodyKnight
    Data Registrazione
    17-06-02
    Località
    BERGAMO
    Messaggi
    15,314

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    keiser, se vuoi un interessante argomento per il prossimo editoriale leggiti un po' di normativa sull'archiviazione di autentificati elettronici. Ti renderai conto che la legislatura e la tecnologia sembrano ignorarsi.

  10. #10
    Sindaco de Roma L'avatar di alfiere
    Data Registrazione
    01-07-02
    Località
    La Massimina
    Messaggi
    7,665

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Il problema principale dell'amministrazione pubblica è chevale solo l'atto scritto, protocollato e firmato

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Austin Punisher ha scritto gio, 15 gennaio 2004 alle 14:47
    ditemi che sono un retrogrado, ma francamente preferisco che i dati personali burocratici stiano ancora su carta.

    Non ho nulla in contrario a Dbase più comodi e veloci, ma devono essere affiancati da carta. Mi sembra più sicura per la conservazione a lungo termine.
    E' successo da me in ufficio. Windows 2000 è andato in crack e non ho avuto il PC per circa una settimana. Avevo tutti i dati lì, niente carta... e la sede me li chiedeva. La mia risposta era semplicemente: "Era tutto nel PC." Per fortuna poi è stato recuperato tutto. FIUU

  12. #12
    Lo Zio
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    2,022

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    alfiere ha scritto ven, 16 gennaio 2004 alle 01:04
    Il problema principale dell'amministrazione pubblica è chevale solo l'atto scritto, protocollato e firmato
    Beh non è proprio così per tutti i documenti, però è innegabile che l'amministrazione non può decidere di testa sua di acquistare il PC se la legge dice che i documenti devono essere scritti su carta. Fortunatamente la situazione è molto migliore di qualche anno fa (quando cmq i PC già c'erano sul mercato...), adesso alcune cose si possono fare pure via Internet... insomma Ingegneria dell'Organizzazione rulez!

    PS: per inciso anche i documenti di nascita di una cittadina francese (mi dicono si chiami Parigi poi boh vallo a sapere...) sono tenuti a mano, su enormi libroni... la burocrazia è un problema mica da poco (ci è caduto un impero...)

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Il problema maggiore che limita la diffusione del digitale nel campo dell'archiviazione (riconosciuta legalmente) è la difficoltà ad individuare un supporto che sfidi l'evoluzione tecnologica incontrollata. Pensate agli archivi del catasto. Ok, mettiamo tutto su colonne di DVD. Poi? Tra cinquant'anni quei DVD (lasciamo perdere i possibili danneggiamenti) sarà possibile leggerli ancora? Ci sarà un supporto compatibile?
    Difficile.
    Pensate al DVD e al VHS. Se prenderanno piede i DVD recorder tra una decina d'anni non si useranno neanche più i videoregistratori per registrare. E tutte le VHS possedute? E quando tra altri dieci anni non esisteranno neanche più pezzi di ricambio per riparare quei videoregistratori ormai fuori commercio?

    Considerazione finale de ilgrillo OT:

    La nostra è ancora una "cultura cartacea". I Personal Computer (in alcuni settori, ovvio) sono usati per produrre documenti cartacei. Lo fanno solo in maniera più veloce e ordinata (tranne nell'esempio di nexus2 che purtroppo è riscontrabile in alcuni luoghi), ma sempre di carta si tratta. Siamo ancora lontani dalla completa digitalizzazione del sapere e francamente me ne compiaccio. Volete mettere il godimento provato nel leggere un libro seduti sulla vostra poltrona preferita? La carta si tocca. Dà calore. E' viva.

  14. #14
    Lo Zio
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    2,022

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    ilgrillo ha scritto ven, 16 gennaio 2004 alle 11:22
    Il problema maggiore che limita la diffusione del digitale nel campo dell'archiviazione (riconosciuta legalmente) è la difficoltà ad individuare un supporto che sfidi l'evoluzione tecnologica incontrollata. Pensate agli archivi del catasto. Ok, mettiamo tutto su colonne di DVD. Poi? Tra cinquant'anni quei DVD (lasciamo perdere i possibili danneggiamenti) sarà possibile leggerli ancora? Ci sarà un supporto compatibile?
    Difficile.
    Non credo proprio che il problema sia questo... ad esempio la IBM continua a produrre pezzi di mainframe degli anni 70 perché ci sono aziende che li usano ancora... se lo Stato decidesse di fare una cosa del genere i pezzi si troverebbero pure tra 50 anni, proprio perché ce ne sarebbe richiesta...

    Quote:

    Siamo ancora lontani dalla completa digitalizzazione del sapere e francamente me ne compiaccio. Volete mettere il godimento provato nel leggere un libro seduti sulla vostra poltrona preferita? La carta si tocca. Dà calore. E' viva.
    Vuoi mettere il godimento di una fila di 3 ore alla posta perché l'impiegata deve trascrivere tutto? Vuoi mettere il piacere delle domande respinte perché hai sbagliato una virgola nella triplice copia manuale? Ahhh i bei tempi passati! Ahhh la tauromachia!

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Oh, ecco il uakiki che conoscevo. Finalmente si discute.

    Quote:

    Non credo proprio che il problema sia questo... ad esempio la IBM continua a produrre pezzi di mainframe degli anni 70 perché ci sono aziende che li usano ancora... se lo Stato decidesse di fare una cosa del genere i pezzi si troverebbero pure tra 50 anni, proprio perché ce ne sarebbe richiesta...
    La storia dei mainframe degli anni 70 non la sapevo. Dovrò informarmi. In ogni caso, è giusto rischiare di scegliere una tecnologia che inevitabilmente avvertirà il passare del tempo? Tra 50 anni ci potrà essere disponibilità di pezzi di ricambio se una nazione intera accetta uno standard, ma in questo modo ci si tarpa le ali da soli se in un futuro quella tecnologia verrà soppiantata da una più performante. Certo che se mai si comincia... Se il problema non è questo allora qual è? Dai, uakiki. Proponi. Azzardo: il problema è forse nella mentalità?


    Quote:

    Vuoi mettere il godimento di una fila di 3 ore alla posta perché l'impiegata deve trascrivere tutto? Vuoi mettere il piacere delle domande respinte perché hai sbagliato una virgola nella triplice copia manuale? Ahhh i bei tempi passati! Ahhh la tauromachia!
    Dai, uakiki! Non fraintendere. Ho messo l'OT apposta. Ovvio che non c'entra la lettura di un libro con la fila agli sportelli...


  16. #16
    Lo Zio
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    2,022

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    ilgrillo ha scritto ven, 16 gennaio 2004 alle 12:33

    In ogni caso, è giusto rischiare di scegliere una tecnologia che inevitabilmente avvertirà il passare del tempo? Tra 50 anni ci potrà essere disponibilità di pezzi di ricambio se una nazione intera accetta uno standard, ma in questo modo ci si tarpa le ali da soli se in un futuro quella tecnologia verrà soppiantata da una più performante.
    Beh la tecnologia "penna biro + supporto carta" è stata superata in performance da un sacco di tempo però sta ancora lì. Purtroppo quello che per noi utenti singoli sembra una evoluzione molto veloce, per gli utenti azienda-stato non può esserlo.
    Ti racconto un aneddoto: c'è una famosa azienda che sioccupa di conservare dati cartografici ripresi dal satellite, sin da quando andarono in orbita i primi satelliti. Ovviamente allora si usavano schede perforate. Poi si passò ai nastri magnetici (quelli a "pizza" di cinema...) e così via per altre 3-4 generazioni di supporti dati.
    Il mio prof. ci disse che lui andò (un apio di anni fa) in questa azienda per una consulenza e trovò ancora macchine che operavano con schede perforate. Chiese "Ma perché non passate tutti i dati sui nuovi supporti?" Gli risposero "LO STIAMO FACENDO!". Cioè questi avevano cominciato a passare i dati delle schede perforate sulle pizze magnetiche appena queste uscirono (primi '80 credo) e ANCORA NON AVEVANO FINITO! Pensa ilpassaggio dalle pizze alle cassette e da queste agli HD...
    Questo per dire che adottare una tecnologia è necessario, ma non puoi pretendere che duri in eterno o che il passaggio a una nuova sia semplice...

  17. #17
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Quote:
    ...Cioè questi avevano cominciato a passare i dati delle schede perforate sulle pizze magnetiche appena queste uscirono (primi '80 credo) e ANCORA NON AVEVANO FINITO! Pensa ilpassaggio dalle pizze alle cassette e da queste agli HD...
    Questo per dire che adottare una tecnologia è necessario, ma non puoi pretendere che duri in eterno o che il passaggio a una nuova sia semplice...
    Dunque hai ampliato quello che dicevo io. Nel senso che lo scoglio non è la tecnologia in sé, ma il tempo che si può impiegare nel passaggio (inevitabile) da una tecnologia a un'altra.

    Aggiungo una banalità (quelle che adori ): il binomio "penna biro+carta" sicuramente è stato superato in performance ma è il più diffuso perché il più vecchio e perché è uguale ovunque. Quando i pc saranno talmente radicati nella nostra cultura come lo è stata fino ad ora la stampa, allora se ne potrà riparlare.

  18. #18
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Quote:
    il binomio "penna biro+carta" sicuramente è stato superato in performance ma è il più diffuso perché il più vecchio e perché è uguale ovunque. Quando i pc saranno talmente radicati nella nostra cultura come lo è stata fino ad ora la stampa, allora se ne potrà riparlare.
    ci sarebbe anche tutto un discorso da fare riguardo alla "validità" che può avere un supporto rispetto ad un altro.
    un atto "scritto" viene ancora oggi considerato un qualcosa di più "tangibile" (non so come spiegarmi bene).
    [non faccio esempi per non incartarmi troppo nella discussione]
    la prova di ciò è che alla fine spesso e volentieri l'informatica viene utilizzata per l'IMMISSIONE dei dati e non per la loro CATALOGAZIONE e/o CONSERVAZIONE.
    è un problema complesso quello dei supporti. non ci sono soltanto difficoltà logistiche - l'esempio di uakiki - ma anche di mentalità.
    dall'anno scorso - mi pare - è possibile presentare il bilancio di un'impresa tramite rete informatica. non avete idea di quante difficoltà sono sorte in seguito a questo cambiamento....
    problemi tecnici di malfunzionamento di server, problemi di configurazione e utilizzazione dei programmi appositi, cultura degli addetti in merito eccetera eccetera eccetera....



  19. #19
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [15/01/2004] Il burosauro è duro a morire

    Quote:

    ci sarebbe anche tutto un discorso da fare riguardo l'informatica viene utilizzata per l'IMMISSIONE dei dati e non per la loro CATALOGAZIONE e/o CONSERVAZIONE.
    Giusto. Hai reso più comprensibile la mia affermazione: "che i computer sono usati per produrre documenti cartacei."
    Passeranno ancora degli anni prima di osservare cambiamenti tangibili.


    p.s.: volevo fare i miei complimenti al keiser per il topic. Mi ha permesso, grazie alle risposte di chi ha partecipato, di riflettere su alcune cose e di ampliare la mia conoscenza.

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato