Pag 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 52

Discussione: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

  1. #1
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    ...piacciono cose diverse??? ovvero perchè ai ragazzi piace sangue,violenza,velocità,motori ecc... e alle ragazze piaciono le cose meno brute,più "dolci" e tranquille???

  2. #2
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Al di là di qualche brandello di memoria biologica (istinto del cacciatore, stimolazione adrenalinica), direi che è quasi del tutto frutto di convenzioni sociali e culturali elaborate nel tempo.

    A mio parere c'è ben poco di built-in nel carattere di una persona (maschio o femmina), è piuttosto frutto di influenze ambientali.

  3. #3
    CX3200
    ospite

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    a me sembra una cozzaglia di luoghi comuni...


    sono d'accordo con golem, i gusti di una persona sono dovuti al 90% dall'influenza della ambiente in cui si vive




    conosce donne a cui piacciono, sangue, violenza, motori e velocità e uomini a cui piaccono cose più soft



    mia sorella ha 15 anni e li piacciono solo i film horror, più sangue c'è più si diverte, gioca a GTA e le piacciono le auto sportive (anche se non sarà mai capace di guidarle )

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    CX3200 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 12:36
    sono d'accordo con golem, i gusti di una persona sono dovuti al 90% dall'influenza della ambiente in cui si vive


    E' sempre una questione di percentuali




    Quote:

    mia sorella ha 15 anni e li piacciono solo i film horror
    vabbé tranne in questo caso

  5. #5
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    quindi dite che dipende tutto dal contesto in cui cresce il bambino, e che non conta nulla il sesso del suddetto

  6. #6
    CX3200
    ospite

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    knamir ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:10
    quindi dite che dipende tutto dal contesto in cui cresce il bambino, e che non conta nulla il sesso del suddetto
    non del tutto almeno, certo l'indole c'è, ma non è predominante

    ci sono mille variabili che possono influire sull'indole di una persona. creare una "costante" che possa racchiudere tutti i casi e quantomeno impossibile

    e poi adesso l'enorme miscuglio culturale e libertà di espressione ha creato uno sconvolgimento mica da ridere


    una volta magari era così, visto che fin da piccoli i maschietti e femminucce venivano allevate in maniera diversa a seconda, appunto, dal sesso


    gli uomini venivano adestrati all'uso di armi e a combattere, mentre le donne a cucinare, rammendare e a servire il proprio uomo ecc.

  7. #7
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    knamir ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:10
    quindi dite che dipende tutto dal contesto in cui cresce il bambino, e che non conta nulla il sesso del suddetto
    Appunto.
    Fra le altre cose, di società matriarcali con gli uomini a casa a far la calza e le donne impegnate nella caccia, ne son pieni i testi di antropologia culturale.

    Se ti può consolare, la scuola di pensiero del determinismo e quella dell'influenza ambientale si stanno scannando su argomenti del genere da un secolo circa.

  8. #8
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    ah si... la scuola di pensiero del determinismo e quella dell'influenza ambientale... , vi ringrazio delle risposte.

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:34
    knamir ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:10
    quindi dite che dipende tutto dal contesto in cui cresce il bambino, e che non conta nulla il sesso del suddetto
    Appunto.
    Fra le altre cose, di società matriarcali con gli uomini a casa a far la calza e le donne impegnate nella caccia, ne son pieni i testi di antropologia culturale.

    Se ti può consolare, la scuola di pensiero del determinismo e quella dell'influenza ambientale si stanno scannando su argomenti del genere da un secolo circa.
    Per essere più precisi si stanno scannando la scuola del determinismo biologico e quella del determinismo culturale.

    Cmq entrambe riconoscono l'influenza dell'altra è solo una questione, come dicevo, di percentuali.

    Cosa penso io?
    Che la cultura (una volta raggiunta una certa consistenza) determini la biologia .Perchè? Perchè la teoria culturale è dannatamente più elegante (cioè riesce a spiegare molte più cose più facilmente) e i principi della teoria culturale sono coerenti con essa.
    Mi spiego meglio : il principio della teoria biologica è la riproduzione, ma chi ce lo dice alla biologia che bisogna riprodursi?
    Invece chi glielo dice alla cultura che deve migliorare la vita dell'uomo? L'uomo stesso (la cultura l'ha creata proprio per questo).

    Usate un pò di fantasia o non si capisce niente

  10. #10
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 15:09
    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:34
    knamir ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 14:10
    quindi dite che dipende tutto dal contesto in cui cresce il bambino, e che non conta nulla il sesso del suddetto
    Appunto.
    Fra le altre cose, di società matriarcali con gli uomini a casa a far la calza e le donne impegnate nella caccia, ne son pieni i testi di antropologia culturale.

    Se ti può consolare, la scuola di pensiero del determinismo e quella dell'influenza ambientale si stanno scannando su argomenti del genere da un secolo circa.
    Per essere più precisi si stanno scannando la scuola del determinismo biologico e quella del determinismo culturale.

    Cmq entrambe riconoscono l'influenza dell'altra è solo una questione, come dicevo, di percentuali.

    Cosa penso io?
    Che la cultura (una volta raggiunta una certa consistenza) determini la biologia .Perchè? Perchè la teoria culturale è dannatamente più elegante (cioè riesce a spiegare molte più cose più facilmente) e i principi della teoria culturale sono coerenti con essa.
    Mi spiego meglio : il principio della teoria biologica è la riproduzione, ma chi ce lo dice alla biologia che bisogna riprodursi?
    Invece chi glielo dice alla cultura che deve migliorare la vita dell'uomo? L'uomo stesso (la cultura l'ha creata proprio per questo).

    Usate un pò di fantasia o non si capisce niente
    Il fatto che ci siano dei meccanismi di retroazione positiva e/o negativa fra le due componenti - o feedback, se preferite - è innegabile.

    Con alcune correzioni:

    - la teoria culturale non è tanto più elegante di quella biologica, ma piuttosto è molto più completa nel fornire spiegazioni senza forzature e teoremi come quella biologica.

    - la biologia non ha bisogno di nessuno che gli dica alcunchè (è auto-giustificativa): è l'elemento originario, mentre la cultura è quello derivato, non dimentichiamolo. Considerarli alla pari è concettualmente sbagliato.

  11. #11
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 16:34


    - la biologia non ha bisogno di nessuno che gli dica alcunchè (è auto-giustificativa): è l'elemento originario, mentre la cultura è quello derivato, non dimentichiamolo. Considerarli alla pari è concettualmente sbagliato.
    Eppure vi sono degli studi autorevolissimi, oggigiorno, che vanno nella direzione di un unico grumo culturale-naturale (o culturale-biologico) che inerisce agli individui.

  12. #12
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:09
    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 16:34


    - la biologia non ha bisogno di nessuno che gli dica alcunchè (è auto-giustificativa): è l'elemento originario, mentre la cultura è quello derivato, non dimentichiamolo. Considerarli alla pari è concettualmente sbagliato.
    Eppure vi sono degli studi autorevolissimi, oggigiorno, che vanno nella direzione di un unico grumo culturale-naturale (o culturale-biologico) che inerisce agli individui.
    "Inerisce agli individui" non so nemmeno cosa voglia dire dal punto di vista logico, se mi volete scusare.

    Detto questo non vedo cosa ci sia da discutere sul fatto che prima son venute le scimmie (anzi, le proscimmie, che le Antropomorfe son un ramo ben distinto nella filogenesi dei Primati) e poi la cultura nel senso comunemente inteso.

  13. #13
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:18
    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:09
    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 16:34


    - la biologia non ha bisogno di nessuno che gli dica alcunchè (è auto-giustificativa): è l'elemento originario, mentre la cultura è quello derivato, non dimentichiamolo. Considerarli alla pari è concettualmente sbagliato.
    Eppure vi sono degli studi autorevolissimi, oggigiorno, che vanno nella direzione di un unico grumo culturale-naturale (o culturale-biologico) che inerisce agli individui.
    "Inerisce agli individui" non so nemmeno cosa voglia dire dal punto di vista logico, se mi volete scusare.

    Detto questo non vedo cosa ci sia da discutere sul fatto che prima son venute le scimmie (anzi, le proscimmie, che le Antropomorfe son un ramo ben distinto nella filogenesi dei Primati) e poi la cultura nel senso comunemente inteso.
    Scusa era un termine del cavolo e pure sbagliato nella fattispecie: "è proprio degli individui" suona meglio.

    Cmq anche le scimmie hanno una cultura, così come tutte le specie viventi, sebbene non "nel senso comunemente inteso".

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:22
    Cmq anche le scimmie hanno una cultura, così come tutte le specie viventi, sebbene non "nel senso comunemente inteso".
    Irrilevante.

    La proto-cultura delle attuali antropomorfe e le organizzazioni sociali di base di mammiferi vari e insettame a piacere non ci si avvcinano nemmeno a ciò che viene considerato cultura.

    Allargando il campo semantico posso arrivare a dire che le spugne hanno una cultura perchè sono pluricellulari ad organizzazione coloniale evoluta e con principi di differenziazione tissutale.

    Gli autorevolissimi studi giocano sul significato delle parole, e suggeriscono che l'organizzazione sociale o lo sviluppo culturale sia insito nel codice genetico stesso, con un'evoluzione pre-orientata. Creazionismo mascherato.

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di Ph@ntom
    Data Registrazione
    03-11-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    4,534

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Ho il sentore che siano due istanze inscindibili.

  16. #16
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:30
    Gli autorevolissimi studi giocano sul significato delle parole, e suggeriscono che l'organizzazione sociale o lo sviluppo culturale sia insito nel codice genetico stesso, con un'evoluzione pre-orientata. Creazionismo mascherato.
    Scusa, ma questa è un gran cazzata, visto che stiamo parlando di darwiniani fino al midollo. Damasio, Pinker, Marcus, per dirne tre di cui ricordo il nome.

  17. #17
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 17:09
    golem101 ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 16:34


    - la biologia non ha bisogno di nessuno che gli dica alcunchè (è auto-giustificativa): è l'elemento originario, mentre la cultura è quello derivato, non dimentichiamolo. Considerarli alla pari è concettualmente sbagliato.
    Eppure vi sono degli studi autorevolissimi, oggigiorno, che vanno nella direzione di un unico grumo culturale-naturale (o culturale-biologico) che inerisce agli individui.

    Ha ragione Jimmy, Golem.
    La cultura determina la biologia(e molte altre cose).Esempio-catzata:
    La "scoperta del fuoco" e dei modi per comunicare ad altri come si accende un fuoco ha modificato la dentatura umana,ecc...



    Però attenzione che la cultura è solo dell'uomo.E' inutile estendere la cultura ad altre specie perché si trova in una forma talmente debole da non influenzare alchunché.

  18. #18
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:22

    Però attenzione che la cultura è solo dell'uomo.E' inutile estendere la cultura ad altre specie perché si trova in una forma talmente debole da non influenzare alchunché.
    Continuo a non essere d'accordo. Per me si tratta di mera differenza di grado..la cultura è sempre meno complessa, andando dagli esseri umani alle amebe..ma c'è.. comportamenti che sono appresi, e una volta appresi sono comunicati di generazione in generazione, fino a diventare talmente diffusi da poter essere considerati "naturali" sono presenti a bizzeffe nel regno animale .. su quello vegetale non mi pronuncio ma sono pronto a scommettere che c'è qualcuno che attribuisce la cultura anche a quello

  19. #19
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:26
    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:22

    Però attenzione che la cultura è solo dell'uomo.E' inutile estendere la cultura ad altre specie perché si trova in una forma talmente debole da non influenzare alchunché.
    Continuo a non essere d'accordo. Per me si tratta di mera differenza di grado..la cultura è sempre meno complessa, andando dagli esseri umani alle amebe..ma c'è.. comportamenti che sono appresi, e una volta appresi sono comunicati di generazione in generazione, fino a diventare talmente diffusi da poter essere considerati "naturali" sono presenti a bizzeffe nel regno animale .. su quello vegetale non mi pronuncio ma sono pronto a scommettere che c'è qualcuno che attribuisce la cultura anche a quello
    OMG e che ho detto io?

    estendere la cultura ad altre specie perché si trova in una forma talmente debole da non influenzare alchunché (a causa del linguaggio)


    La cultura "vera", importante(credo per definizione, ma qui ci massacriamo ) si crea dove c'è il linguaggio articolato.

  20. #20
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    A questo punto vorrei sapere cosa intendi per "non influenzare alcunché".

  21. #21
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:34
    A questo punto vorrei sapere cosa intendi per "non influenzare alcunché".
    non influenzare la biologia, la psicologia, la sociologia degli individui.

  22. #22
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:38
    JimmyPage ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:34
    A questo punto vorrei sapere cosa intendi per "non influenzare alcunché".
    non influenzare la biologia, la psicologia, la sociologia degli individui.
    Va beh continuo a non capire. Forse non ho la mente abbastanza elastica, e non voglio costringerti a ulteriori spiegazioni.

  23. #23
    Shogun Assoluto L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    15-12-01
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    35,926

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:22

    Ha ragione Jimmy, Golem.
    La cultura determina la biologia(e molte altre cose).Esempio-catzata:
    La "scoperta del fuoco" e dei modi per comunicare ad altri come si accende un fuoco ha modificato la dentatura umana,ecc...
    Oddio che brutto esempio, hai saltato trentamila passaggi logici assai più importanti, come ad esempio l'agricoltura.
    Potevi limitarti al trend secolare per la statura.

    La cultura influenza la biologia, non la determina. La biologia esiste tranquillamente anche senza l'altra. Prova a fare il contrario.

    E in ogni caso: se esiste una indissolubilità culturale dalla biologia, significa che la cultura stessa è determinata a prescindere dal codice genetico. Ergo disegno evolutivo predeterminato.
    Al di là dell'antropocentrismo derivato di tale visione, resto dell'idea che sia creazionismo mascherato.

  24. #24
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    golem101 ha scritto dom, 08 gennaio 2006 alle 01:33
    Corto ha scritto sab, 07 gennaio 2006 alle 18:22

    Ha ragione Jimmy, Golem.
    La cultura determina la biologia(e molte altre cose).Esempio-catzata:
    La "scoperta del fuoco" e dei modi per comunicare ad altri come si accende un fuoco ha modificato la dentatura umana,ecc...
    Oddio che brutto esempio, hai saltato trentamila passaggi logici assai più importanti, come ad esempio l'agricoltura.
    Potevi limitarti al trend secolare per la statura.

    La cultura influenza la biologia, non la determina. La biologia esiste tranquillamente anche senza l'altra. Prova a fare il contrario.

    E in ogni caso: se esiste una indissolubilità culturale dalla biologia, significa che la cultura stessa è determinata a prescindere dal codice genetico. Ergo disegno evolutivo predeterminato.
    Al di là dell'antropocentrismo derivato di tale visione, resto dell'idea che sia creazionismo mascherato.

    Antropocentrismo?
    Affermare che la cultura non è un esclusiva umana sarebbe antropocentrismo?
    Cmq ti assicuro che SBAGLI: che queste posizioni siano nel vero o no, cosa di cui si può discuture, non si tratta di forme di creazionismo, cosa su cui NON c'è discussione.

  25. #25
    Lo Zio L'avatar di Corto
    Data Registrazione
    12-04-05
    Messaggi
    1,720

    Predefinito Re: Xchè ai maschietti e alle femminuccie...

    Beh stiamo parlando di scienze, quindi escluderei la parola creazionismo dalla discussione.

    Però il problema di Golem è legittimo: da cosa nasce la cultura? Chi la determina?
    La cultura è determinata dalla cultura stessa, così come un essere vivente si evolve anche la cultura si evolve. L'essere vivente segue delle leggi biologiche, la cultura delle leggi proprie, "culturali".
    Il problema principale è che mi sembra che non riusciate a credere a una scienza della cultura.

    Quote:
    La biologia esiste tranquillamente anche senza l'altra
    Allora la vuoi mettere su un piano di "importanza", di classificazione delle scienze, alla Comte per intenderci. Attenzione che sbagli perché tu dici che cronologicamente la biologia non esiste senza cultura, non "logicamente".
    Perché non puoi negare che da quando esiste la cultura questa influenza la biologia.
    Beh adesso mi è anche venuta in mente l'ingegneria genetica.

Pag 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato