+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 47

Discussione: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Piuttosto divertente l'articolo pubblicato nei giorni scorsi da PCWorld.com (anche se si basa su un numero dell'agosto 2004 - boh), che riprende, sconfessa e/o conferma alcuni dei luoghi comuni del mondo dell'informatica.
    Il primo riguarda il fatto che le calamite potrebbero danneggiare irrimediabilmente i dati contenuti su un disco fisso o un supporto di memoria: affermazione senz'altro valida per i floppy disk, ovviamente non per le memorie a stato solido (chiavette USB, compact flash et similia) e neppure per i dischi fissi. In quest'ultimo caso non intendo però sperimentarlo di persona, e i geomag continuano ad essere banditi da casa mia.
    O ancora, c'è l'idea che rispondere agli spammer aumenti solo il numero di mail di spazzatura che si ricevono: vero o falso? In questo caso la complessità dell'intero sistema rende l'affermazione non dimostrabile; l'articolista sostiene che non porti ad un cospicuo aumento di spazzatura mentre io, nel dubbio, evito.
    Altra pseudo leggenda metropolitana: spegnere il computer tutti i giorni stressa troppo i componenti hardware, riducendone la durata, o semmai è il contrario? Il dibattito è aperto.
    E per finire: la durata delle batterie dei portatili si accorcia drasticamente se non si "scaricano" completamente ogni tanto? Parrebbe di no, ma quella del mio notebook è ormai diventata l'ombra di quella che era solo un anno fa...
    E voi? Avete qualche altra leggenda metropolitana o mito informatico da sfatare?

  2. #2
    Kaiman76
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Non so' se si puo' definire una leggenda informatica ma:

    smokingman ha scritto ven, 20 gennaio 2006 alle 17:01
    Spiegatemi, un pc che ha una cpu da 1,91ghz, 512 mb di ram, ed una scheda video geforce fx 5200, come è possibile che mi permetta di giocare a COD2 e Quake4 a 1024x768 senza scatti(giusto qualcosa di appena percettibile, nei momenti più caldi...). A Quake4 tengo anche attivato il BumpMupping...

    Quando vengono da me gli amici non ci credono e vogliono sempre andare a verificare i requisiti del mio piccolino da Risorse Del Computer...
    Gente che per giocare come gioco io è dovuta ricorrere a configurazioni ben maggiori della mia...

    Allora, quando lo comprai, mi rendevo conto che la mia bestiolina andava molto bene, ma allora il mio pc era di fascia parecchio alta.... Ora decisamente no!
    Come è possibile?
    Il mio computer è sotto una qualche possessione demoniaca?

    Stavo pensando ad un bell Upgrade, Ma non sò se mi conviene, dato che ancora non mi ritrovo difronte a fastidiosi rallentamenti, neanche coi giochi + esigenti...
    Che faccio?
    http://www.***************.it/forum/forum/index.ph p?t=msg&th=282931&start=0&ri d=16219


  3. #3
    Il Niubbi L'avatar di LupoSolitario81
    Data Registrazione
    25-11-04
    Località
    Fiorenzuola (PC)
    Messaggi
    280

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Beh se la batteria dei portatili è di concezione e tipo simile a quella dei cellulari (e credo proprio di si) allora la leggenda è vera!

  4. #4
    Kaiman76
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Ai tempi del dos girava la leggenda che se prima di spegnere il pc si "parcheggiavano" le testine dell'hd la vita dello stesso raddoppiava.

  5. #5
    Il Nonno L'avatar di Konton
    Data Registrazione
    25-04-02
    Messaggi
    8,020

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Qualsiasi batteria se ricaricata a metà si accorcia la durata. Nel caso della calamita sull' hard disk, dipende dal tipo di calamita e dove è posizionata. Un pezzettino di costruzione magnetico attaccato sul case non fa danni, ma un magnete di un amplificatore appicicato direttamente sul HD, magari sotto tensione e in funzione è la morte sua.

    Qualche anno fa ho lavorato sull'"ecotech" (smontavo pc morti per dare i vari pezzi al riciclaggio) ed ho sperimentato le varie casistiche. Il bello di quel lavoro e che ti capitava della roba anche storica.

    Tornando IT, chi conosce quella leggenda metropolitana informatica del "portatazza"?

  6. #6
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Konton ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:55

    Tornando IT, chi conosce quella leggenda metropolitana informatica del "portatazza"?
    beh, qui si torna davvero al paleolitico...

    Quote:
    Storia vera () di un SysOp Novell NetWire:
    Cliente: "Salve, e il Supporto Tecnico?".
    Tecnico: "Si. Come posso aiutarla?".
    C.: "Il porta-tazza del mio PC si e rotto e sono ancora in garanzia".
    T.: "Mi scusi, ma lei ha detto porta-tazza?".
    C.: "Si, e sul frontale del mio computer".
    T.: "Perdoni se le sembro un po' perplesso, ma è perché lo sono.
    Lo ha ricevuto come parte di una promozione, in qualche fiera?
    Come le e arrivato questo porta-tazza? Ha qualche marchio inciso sopra?".
    C.: "E' arrivato insieme al computer; non so nulla di nessuna promozione. C'è solo scritto '4X' sopra".
    A questo punto il tecnico ha spento il suo microfono, perché non è più riuscito a trattenersi dal ridere. Il cliente stava usando lo sportelletto del drive CD-ROM come un porta-tazza, tenendolo sempre aperto.

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di LNS
    Data Registrazione
    06-10-04
    Messaggi
    2,282

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Se avessi dovuto dare ascolto a tutto ciò che mi dicevano quando comprai il pc 4 anni fa, avrei dovuto comprare hardware nuovo ogni cambio di stagione, ovvero:

    1) ogni volta che si avvia/riavvia un pc, il periodo di vita della scheda madre si accorcia irrimediabilmente;
    2) formattare l'hard disk più di una volta ne danneggia i suoi cluster;
    3) lo Scan Disk di Windows danneggia i cluster dell'hard disk.
    4) masterizzare i cd/dvd rovina la lente dei masterizzatori, quindi bisogna limitarne l'uso;
    5) l'aggiornamento dei driver di una periferica è rischioso: potrebbe corrompersi il firmware.

    Ma dai.

  8. #8
    Il Fantasma L'avatar di Polymar
    Data Registrazione
    27-01-05
    Località
    roma
    Messaggi
    77

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    il porta tazza!!!!!!!!! non è possibile!!!! ma ci credo se poi mi mettessi a raccontare le cose che mi succedono in ufficio con i colleghi che usano vs litigano con il pc non finirei piu

  9. #9
    Il Puppies L'avatar di Rurik
    Data Registrazione
    14-12-02
    Località
    Torino
    Messaggi
    440

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Konton ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:55
    Qualsiasi batteria se ricaricata a metà si accorcia la durata.
    No.
    Ormai le batterie in commercio sono quasi tutte NiCd, NiMH o al litio.
    La "durata" si accorcia per diversi fattori.
    L'abbassamento del potenziale di scarica (mi pare si chiami così ) consiste in una crescita dei cristalli di materiale della pila, e in un conseguente calo di prestazioni. Succede quando si lascia una pila sotto carica per troppo tempo, quando non la si usa per troppo tempo o quando non viene scaricata completamente (in questo caso può esserci anche l'effetto memoria, quello che dicevi te).
    Dicono anche che le pile al litio non risentano di questi fenomeni, ma la batteria del mio cell sembra voler dire il contrario..

  10. #10
    La Borga
    Data Registrazione
    19-06-02
    Messaggi
    10,549

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    quella della vita delle batterie che si accorcia è un residuato del tempo in cui erano al ni-cd e quindi soggette a effetto memoria.
    Come tutti (?) sanno, le moderne batterie al litio ne sono prive, e tuttavia la loro vita utile dipende essenzialmente dal numero di volte che vengono ricaricate, per cui rimane un fondo di verità (nel senso che se le scarico sempre completamente, le ricarico meno spesso, per cui alla fine vivono di più).

    quanto alla numero 4) non è la lente che si rovina, ma il laser che si "esaurisce" (ovvero, con l'uso non eroga più la stessa potenza), per cui non riesce più a scrivere i cd correttamente. Al giorno d'oggi anche questo problema non esiste, perchè si parla di anni di utilizzo, tempo dopo il quale è assai più probabile che:
    1) si guasti la meccanica
    2) il modo in cui vengono prodotti i supporti sia così differente da rendere il masterizzatore inservibile (vedi per esempio il passaggio da 4x a 16x)

    Certo che l'articolo di pcworld non è poi così brillante: il fatto che togliendo per 30 volte l'alimentazione a un pc senza chiudere windows non abbia rovinato nulla, non significa affatto che facendolo 2 volte al giorno per 5 anni le cose non cambino drasticamente (che poi, credo anch'io che se l'hard disk non stava girando, probabilmente non succede niente: peccato che al riguardo windows sia semplicemente imprevedibile...)

  11. #11

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    keiser ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:59
    Konton ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:55

    Tornando IT, chi conosce quella leggenda metropolitana informatica del "portatazza"?
    beh, qui si torna davvero al paleolitico...

    Quote:
    Storia vera () di un SysOp Novell NetWire:
    Cliente: "Salve, e il Supporto Tecnico?".
    Tecnico: "Si. Come posso aiutarla?".
    C.: "Il porta-tazza del mio PC si e rotto e sono ancora in garanzia".
    T.: "Mi scusi, ma lei ha detto porta-tazza?".
    C.: "Si, e sul frontale del mio computer".
    T.: "Perdoni se le sembro un po' perplesso, ma è perché lo sono.
    Lo ha ricevuto come parte di una promozione, in qualche fiera?
    Come le e arrivato questo porta-tazza? Ha qualche marchio inciso sopra?".
    C.: "E' arrivato insieme al computer; non so nulla di nessuna promozione. C'è solo scritto '4X' sopra".
    A questo punto il tecnico ha spento il suo microfono, perché non è più riuscito a trattenersi dal ridere. Il cliente stava usando lo sportelletto del drive CD-ROM come un porta-tazza, tenendolo sempre aperto.
    Sinceramente se uno mi chiamasse per dirmi una cosa del genere chiamerei subito un ambulanza e lo farei ricoverare....si per le legnate che li darei ad un utonto del genere

  12. #12
    Shogun Assoluto L'avatar di Mr Yod
    Data Registrazione
    07-10-03
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    33,991

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Kaiman76 ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:10
    cut
    questo è dovuto alla configurazione: se gli amici del tipo che hai quotato mentre giocano (con la grafica TUTTA al massimo) tengono norton (tutto ciò che esiste che abbia il marchio norton), mcAfee più un'altra ventina di applicazioni famose per tutto tranne che per la loro leggerezza TUTTE attive contemporaneamente possono anche avere un computer della NASA ma sarebbe un miracolo se riuscissero a far girare quake3 decentemente.
    occorre inoltre vedere se smokingman ha tutta la grafica al massimo (ovvero antialiasing, filtri vari, qualità di modelli e texture...).

    le leggende metropolitane nascono prevalentemente da informazioni vere ma incomplete o da storpiamenti delle stesse

  13. #13
    Nharre
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    e chi si ricorda quella del tizio che si era incavolato col negoziante, perchè non riusciva ad usare il mouse ottico sul tavolino di cristallo?

    cmq a me avevano detto che se usavo contemporaneamente mouse e tastiera, il pc poteva bloccarsi...

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Ci sono delle belle storielle, in quell'articolo.
    Quella dello SPAM non la conoscevo per niente......e nemmeno quella che spegnere il PC comportava un grande stress per i componenti...........

  15. #15
    Shogun Assoluto L'avatar di Gnappo_gheyz
    Data Registrazione
    27-03-04
    Località
    Seduto sulla riva del fiume
    Messaggi
    28,052

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche



    non è una leggenda metropolitana ma tant'è...

    ho 4 mause ottici e nessuno funzia su superfici bianche, anzi è talmente sensibile che se uno come mousepad un foglio nero, appena ci cade sopra una briciola o della forfora ( 1 granello) e ci passo sopra va in vacca ai bordi dello schermo.

    tutti i miei amici con mouse ottici della stessa marca ( miscrosoft logitech) vanno bene anche su superfici bianche

    io vado a rotelle.

  16. #16
    IL BIFOLCO L'avatar di <-DooM->
    Data Registrazione
    23-07-04
    Località
    President - First 5
    Messaggi
    55,883

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    beh un mio amico un giorno mi chiama per farmi vedere la potenza bruta della voodoo2, solo che dopo una decina di minuti di "meraviglie grafiche" mi accorgo che in realtà il cavo passante che si doveva collegare tra la 1° scheda grafica e l'accelleratore era staccato


    sempre lo stesso un giorno mi chiama per dirmi che il nuovo modem pci nn si collegava: vado da lui, apro il case e vedo che aveva appena poggiato il modem nello slot, senza farlo entrare

    ora ogni volta che chiama mi faccio negare

  17. #17
    Il Puppies L'avatar di antodena
    Data Registrazione
    04-01-03
    Località
    San Nicolo' di Rottofreno
    Messaggi
    304

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    non è proprio una leggenda metropolitana, ma...

    un mio amico (che detto tra noi ha un negozio di computer!) è convinto che il PC non possa essere in nessun caso spento dal bottone "power"... talmente convinto che si è dimenticato che i nuovi case e motherboard atx hanno la funzione "soft OFF" che permette al computer di eseguire la procedura di spegnimento software più adatta al sistema operativo che si usa...

    vale a dire che io accendo e spengo il pc dallo stesso bottone. perchè se si è in windows il sistema provvederà a seguire l'iter "start - chiudi sessione - spegni computer" alla mia semplice pressione del tasto di accensione.

    l'altra volta l'ho fatto davanti a lui ed è diventato IDROFOBO perchè sosteneva che io gli bruciassi il computer del suo cliente...


  18. #18
    L'Onesto L'avatar di Lyzen
    Data Registrazione
    17-08-05
    Località
    Imperium
    Messaggi
    1,245

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    ragazzi ma non ho ancora capito una cosa, ma il pc dura di più se lo tengo sempre acceso oppure tenerlo spento

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di BoNI
    Data Registrazione
    07-10-02
    Località
    Vicino Milano...
    Messaggi
    8,070

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    storia assolutamente vera capitata a me.. circa 6/7 anni fa la ragazza di un mio amico mi chiama perchè non riusciva a installare un gioco... dopo aver perso circa 15 minuti per cercare di capire il perchè non riusciva ad installare il gioco decido di partire con le domande stupide.. alla domanda "il cd è nel lettore?!?" lei mi disse "NO"... rimasi senza parole...

  20. #20
    Il Nonno L'avatar di BoNI
    Data Registrazione
    07-10-02
    Località
    Vicino Milano...
    Messaggi
    8,070

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Lyzen ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 15:38
    ragazzi ma non ho ancora capito una cosa, ma il pc dura di più se lo tengo sempre acceso oppure tenerlo spento
    è un po' come "la lavatrice vive di più con calfort"...

  21. #21
    Il Niubbi L'avatar di napo
    Data Registrazione
    25-03-05
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    287

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Gnappo_gheyz ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 12:08


    non è una leggenda metropolitana ma tant'è...

    ho 4 mause ottici e nessuno funzia su superfici bianche, anzi è talmente sensibile che se uno come mousepad un foglio nero, appena ci cade sopra una briciola o della forfora ( 1 granello) e ci passo sopra va in vacca ai bordi dello schermo.

    tutti i miei amici con mouse ottici della stessa marca ( miscrosoft logitech) vanno bene anche su superfici bianche

    io vado a rotelle.
    Anch'io ho il tuo stesso problema e per di + se il mio "topo" nn è su un pad è capace di non funzionare...

    -- ho il pc da cica 4 anni e l'ho sempre spento ogni volta che finivo il suo utilizzo, anche per vedere solo un documento ed è ancora vivo, quindi per me la legenda metropolitana dello "spegnimento del PC" è falsa

  22. #22
    La Borga L'avatar di 3rt41
    Data Registrazione
    01-12-01
    Località
    girati
    Messaggi
    11,518

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Io vorrei citare quelli che preferiscono un firewall ad un altro per il semplice fatto che l'altro "fa andare più lento internet".

    O quelli che sono contro le connessioni wireless perchè "le radiofrequenze fanno male". Ma che tuttavia fanno uso abituale del cellulare.

    O quelli che pensano che l'80% di internet sia costituito da siti a pagamento che ti succhiano i soldi dal conto in banca anche con un solo click.

    O quelli che pensano che il laser di alcuni lettori danneggi irrimediabilmente i supporti.

  23. #23
    Picard
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    keiser ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:02

    Altra pseudo leggenda metropolitana: spegnere il computer tutti i giorni stressa troppo i componenti hardware, riducendone la
    durata, o semmai è il contrario? Il dibattito è aperto.
    Beh, proprio ieri il mio pc ha festeggiato il sedicesimo giorno consecutivo di attività...Dico solo questo.

    keiser ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:02

    E per finire: la durata delle batterie dei portatili si accorcia drasticamente se non si "scaricano" completamente ogni tanto? Parrebbe di no, ma quella del mio notebook è ormai diventata l'ombra di quella che era solo un anno fa...
    Questo è vero, le mie batterie non durano più di una bottiglia di Vodka in Russia.

    antodena ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 13:01


    l'altra volta l'ho fatto davanti a lui ed è diventato IDROFOBO perchè sosteneva che io gli bruciassi il computer del suo cliente...
    Gli è venuta paura dell'acqua?

  24. #24
    Picard
    ospite

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Luoghi comuni:
    - In ufficio da me il mio capo crede che gli aggiornamenti di Windows e Office (service pack e cosucce del genere) siano a pagamento...

    - Il padre della mia dolce metà ritiene che le demo dei giochi siano il paradiso dei virus ed evita di installarle a qualsiasi costo.


    E infine una domanda:

    E' vero che staccare la spina al pc quando è spento fa male alla batteria?

  25. #25
    Il Fantasma L'avatar di darisole
    Data Registrazione
    14-09-05
    Località
    Milano
    Messaggi
    112

    Predefinito Re: [23/01/2006] Leggende metropolitane informatiche

    Picard ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 16:43
    keiser ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:02

    Altra pseudo leggenda metropolitana: spegnere il computer tutti i giorni stressa troppo i componenti hardware, riducendone la
    durata, o semmai è il contrario? Il dibattito è aperto.
    Beh, proprio ieri il mio pc ha festeggiato il sedicesimo giorno consecutivo di attività...Dico solo questo.

    keiser ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 09:02

    E per finire: la durata delle batterie dei portatili si accorcia drasticamente se non si "scaricano" completamente ogni tanto? Parrebbe di no, ma quella del mio notebook è ormai diventata l'ombra di quella che era solo un anno fa...
    Questo è vero, le mie batterie non durano più di una bottiglia di Vodka in Russia.

    antodena ha scritto lun, 23 gennaio 2006 alle 13:01


    l'altra volta l'ho fatto davanti a lui ed è diventato IDROFOBO perchè sosteneva che io gli bruciassi il computer del suo cliente...
    Gli è venuta paura dell'acqua?
    No, quello sarebbe IDROFOBICO.

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato