+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 67

Discussione: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Se sapete un po' di inglese, andatevi a guardare questo filmato, trasmesso dalla stazione televisiva di Chigago WGN. Poi prendete fiato per cinque minuti, e cercate di non spaccare il monitor. Magari scrivete una mail di protesta all'emittente, a questo indirizzo.
    Niente di nuovo sotto il sole, apparentemente: i videogiochi sono come la droga, agiscono nello stesso modo, rendono i ragazzi «dipendenti dalla propria adrenalina», e distruggono le loro menti. Sensazionalismo da quattro soldi, certo, con genitori preoccupati, fantomatici esperti e dottori che avvertono i genitori del pericolo dei propri figli incollati - con sguardi da zombie - al pad della PlayStation.
    La cosa più mesta di questo servizio è che, nella sua inguardabilità, alla fine, negli ultimi venti secondi, la dottoressa intervistata avverte che non è necessario vietare del tutto ai ragazzi di giocare, ma di essere parte attiva in questo loro svago, di aiutarli a "dosarlo" con moderazione (come ogni altra cosa, del resto), magari di far sì che venga data precedenza ai compiti...
    Tutte cose di buon senso, che però si perdono nel putiferio dei tre minuti precedenti, fatti di perdita di socialità, comportamenti aggressivi, danni al cervello, famiglie a pezzi, ecc.: giunti a quel punto, chi ha due dita di cervello ha già cambiato canale per la rabbia o per le risate. Chi invece - e quanti saranno? - crede a quel che sente è già troppo in paranoia per ascoltare ciò che viene detto alla fine.

  2. #2
    Il Nonno L'avatar di Konton
    Data Registrazione
    25-04-02
    Messaggi
    8,020

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    "Genitori, staccate i vostri figli da pericoli come i videogame e dateli degli alcolici. Etilismo, droga di Stato."

    Chiedo scusa per la provocazione ma non sono riuscito a trattenermi. Solita giostra di "esperti" vari, psicologi con i loro libri in libreria, educatori vari che incitano alla bellezza dello sport ( non dimentichiamoci di somministrare le pilloline per farlo correre di più.) o di altre attività come il ballo (soprattutto nelle discoteche.).

    La solita caccia alle streghe inutile.

  3. #3
    to black
    ospite

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    mia mamma è da anni che continua a rompere ogni volta che sto al pc... tutta colpa di quei 4 dottoroni che mettono in testa ai genitori ste stupidate...

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di SoftheW
    Data Registrazione
    03-01-02
    Località
    Livorno
    Messaggi
    1,939

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Non è che ai fumetti le cose vadano meglio.Ed essendone io molto appassionato, mi scassano su due fronti.

    Anni fa ci fu una madre molto inviperita, che dopo aver accusato i fumetti di essere la causa di ogni crimine possibile, sequestrò in toto (e buttò) la collezione del figlio, costringendolo poi a vedere BEATIFUL per vedere come andavano realmente le cose nella vita

    SEMBRA UNA BARZELLETTA MA E' VERO.

    Senza che vi stia qui a raccontare cosa tutto hanno dovuto sopportare i fumetti nell'arco della loro storia:
    Batman Gay, Wonder Woman pure etc.....

    Ai videogiochi, essendo molto più giovani, è andata ancora bene!!!!!

  5. #5
    Il Niubbi L'avatar di Ewgf
    Data Registrazione
    19-08-05
    Località
    Messina
    Messaggi
    204

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Una volta si giocava a nascondino, adesso sono cambiati i tempi.. Non rabbia, ma pena.. "Bellissima" la parte quando zoomano sullo sguardo del ragazzo che gioca, con la voce il sottofondo del professorone che lo descrive come uno in preda ad un raptus. E' ovvio che non bisogna esagerare, ma sicuramente non per danni al cervello, ma magari chessò per danni alla vista (è sempre un monitor).. Ma da qui a dire che che è causa delle catastrofi familiari ed è quasi il male oscuro della società.. Per la par condicio dovrebbero trasmettere una bella controreplica. Tsk..

  6. #6

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Vediamo:

    -Non li conosco
    -Probabilmente non hanno mai giocato ai videogiochi.
    -il mercato dei videogiochi è in concorrenza al loro, e quindi li danneggia.

    Quindi:
    -Non me ne frega un caZzo di quello che pensano.

    Non mi importa se la gente crede che i videogiocatori siano dei drogati assassini, ho altro a cui pensare.

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di Pottinus
    Data Registrazione
    29-05-03
    Località
    Ezio Auditore's House
    Messaggi
    7,753

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    ..........tanta tanta tanta mestizia

    non mi fa neppure arrabbiare, e' un cesto pieno di idiozie che non meritano di essere ascoltate.

    In alcuni passaggi e' quasi comico

  8. #8
    to black
    ospite

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    SoftheW ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 13:41

    Anni fa ci fu una madre molto inviperita, che dopo aver accusato i fumetti di essere la causa di ogni crimine possibile, sequestrò in toto (e buttò) la collezione del figlio, costringendolo poi a vedere BEATIFUL per vedere come andavano realmente le cose nella vita

    SEMBRA UNA BARZELLETTA MA E' VERO.
    cosa cosa cosa????????????????

  9. #9
    Il Nonno L'avatar di Mike™
    Data Registrazione
    13-11-02
    Località
    Bolzano
    Messaggi
    9,363

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!


    Insomma è davvero tutta una cavolata?
    Penso che quando i ragazzi si trovano ancora in una fascia di età potenzialmente a rischio,non sia del tutto errato cercare di seguire i propri figli per istruirli al gioco.All'inizio era mio padre a comprarmi i giochi,non vaccate del tipo topolino contro gambadilegno,ma aerei della 2 guerra mondiale,il mitico monkey island ecc.Oggi credo che gia a 13 un ragazzino disponga gia di un parco giochi molto piu vasto e potenzialmente piu pericoloso.Perchè tra un fifa e un avventura grafica può celarsi un gioco dalla violenza non comprensibile da lui.Es: GTA. Alla fine mettetevi anche nei panni dei genitori.Vedono dei figli appena 15 enni o 14 enni stare 9 ore al pc,massacrare zombie o soldati nemici in un tripudio di schizzi di sangue,vedono piano piano il loro rapporto deteriorarsi a causa di una macchina che loro non conoscono.
    Invece trovo errato incavolarsi quando il figlio ormai a 20 anni.A quell'eta si spera abbia compreso qual'è la giusta dose di gioco,se poi preferisce stare qualche ora in piu cavoli suoi.
    DI questo filmato salverei appunto l'ultima parte.Che i genitori capiscano che è importante seguire i figli in queste attività e non si lancino a rotta di collo nelle solite crociate anti vg al primo allarme di massa.

  10. #10
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,085

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Un po' è vero. Voglio dire, molti stanno attaccati ai videogiochi invece di fare i compiti (penso a quando li facevo in fretta per provare il videogioco nuovo...).
    Purtroppo, sebbene demonizzare non vada bene, tra gli utenti ci sono anche persone che perdono il senso delle priorità e stanno troppo davanti al pc. Inutile che cerchiamo di far credere che ciò non accada, ad alcuni accade.
    Ovviamente la responsabilità è innanzi tutto nel genitore che non pone dei paletti, mentre dovrebbe farlo.

  11. #11
    Fyrad
    ospite

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    palvas ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 14:06

    Penso che quando i ragazzi si trovano ancora in una fascia di età potenzialmente a rischio,non sia del tutto errato cercare di seguire i propri figli per istruirli al gioco.All'inizio era mio padre a comprarmi i giochi,non vaccate del tipo topolino contro gambadilegno,ma aerei della 2 guerra mondiale,il mitico monkey island ecc.Oggi credo che gia a 13 un ragazzino disponga gia di un parco giochi molto piu vasto e potenzialmente piu pericoloso.Perchè tra un fifa e un avventura grafica può celarsi un gioco dalla violenza non comprensibile da lui.
    [...]
    Invece trovo errato incavolarsi quando il figlio ormai a 20 anni.A quell'eta si spera abbia compreso qual'è la giusta dose di gioco,se poi preferisce stare qualche ora in piu cavoli suoi.
    Palvas esprime perfettamente la mia opinione: un genitore non può dare ad un ragazzino sotto i 14-15 anni un gioco come DooM 3, Resident Evil o GTA, in quanto egli non capirebbe nemmeno ciò che sta facendo o ciò che sta accadendo in generale sullo schermo... piuttosto dovrebbe dargli qualcosa di istruttivo e divertente assieme, come una cara, vecchia avventura grafica, e rimanere con lui mentre gioca!

    Tutto ciò cmq non si può applicare ad un ragazzo maggiorenne, o quasi... è abbastanza maturo e responsabile da capire un videogioco e soprattutto dire "adesso basta" di fronte al monitor/televisore... e se non la vuole capire, imparerà a sue spese...

  12. #12
    Shogun Assoluto L'avatar di raiden97
    Data Registrazione
    03-10-03
    Località
    www.playerinside.it
    Messaggi
    25,219

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Io sono del parere che oltre ad essere una delle più grandi creazioni dell'uomo , possa essere anche qualcosa di estremamente educativo il videogioco
    Certo , è buono mettere dei limiti , ma non imporli e non far guardare a questi limiti come ad un male paragonabile alle più brutte droghe...ma scherziamo?
    Per il resto sono sempre stato del parere che fare lo psicologo sia un lavoro inutile e mi fanno un pò pena gli psicologi onestamente
    Non è una provocazione ma un mio parere personale
    e ancor più pena mi fa chi va dagli psicologi e psicanalisti vari , alimentando il loro presunto potere...
    Credo che non si debbano esporre in maniera così palesemente errata nei confronti di ciò che è nuovo e forse per loro "troppo" stimolante come i videogiochi....
    Comunque il mercato da loro torto ,per cui

  13. #13
    Banned
    Data Registrazione
    18-02-06
    Messaggi
    1,554

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    I videogiochi provocano alienazione e dipendenza secondo me nelle menti giovani. I bambini/ragazzini vanno protetti anche dai videogiochi ma non solo. Il video e' rivolto sicuramente ai genitori e non a noi giocatori.. sicuramente eccesivo nell'impostazione su qualche cavolata che dice hanno pure ragione..

    EDIT: ma non ho scritto cavolata...avevo scritto un altra parola..

  14. #14
    Il Nonno L'avatar di Xadoom
    Data Registrazione
    03-01-04
    Località
    大学 of Bologna
    Messaggi
    5,476

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    la prima parola che mi viene in mente è capro espiatorio.
    questo è quello che, secondo me, sono diventati oggi i videogiochi.
    hanno proprio ragione i Genitori preouccupati: se i figli sono violenti non è perchè magari il contesto famigliare è invivibile (e alle volte proprio violento), ma perchè giocano troppo ai videogames.
    se il figlio non ha una vita sociale non bisogna esaminare il contesto sociale in cui vive, le amicizie che frequenta, per accertarsi che non abbia problemi ben più gravi. basta dare la colpa ai videogiochi.
    è così semplice: i videogiochi son lì, una roba sconosciuta e quindi sicuramente dannosa, e occupano buona parte del tempo dei figli. quindi la colpa deve essere loro.
    i figli vanno cresciuti, non si possono mettere sotto una campana di vetro. La violenza esiste, e se è vero che va condannata, non la si può comunque nascondere.

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di ruttamat
    Data Registrazione
    10-05-04
    Località
    Villa Straylight
    Messaggi
    8,024

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    appoggio in pieno quanto detto da Xadoom, i videogiochi sono diventati la scusa per tutte le cose che vanno male.
    Io appartengo alla generazione cresciuta senza i videogiochi, almeno fino ai 14 - 15 anni, però seguivo ken shiro, i cavalieri dello zodiaco, i vari cartoni coi robbot (daltanius, mazzinga, goldrake, daitan 3, ecc...) tutt'altro che non violenti, però non vado in giro ad uccidere o non mi reputo una persona aggressiva o violenta.
    I genitori dovrebbero gettare le basi, insegnare cosa è bene e cosa è male, ma ormai il più delle volte non avviene ciò.
    Certo la vita è cambiata, ormai sempre più spesso entrambi i genitori lavorano e il/i figlio/figli sono lasciati un po' a se stessi con relative conseguenze.
    Se andremo avanti cosi mi sa che alla fine, oltre a vietare i videogiochi ai minorenni, li proibiranno del tutto
    Si lo so che non sarà mai cosi
    ora scusate che devo tornare a giocare senò mi viene una crisi d'astinenza

  16. #16
    Il Puppies L'avatar di timoria
    Data Registrazione
    23-08-04
    Località
    reggio emilia
    Messaggi
    404

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    mestiere duro quello del genitore...se tuo figlio sta in casa rischia di rimbambirsi davanti ai VG, se esce rischia di entrare in cattive compagnie e drogarsi sul serio.E' tutta colpa di questa società (con la "i"??) e delle software house che vogliono TIFENTARE PATRONI TI MONTO rendendo i giovani come zombi o piuttosto dei genitori che non sono più in grado di educare i propri figli e hanno paura di dirgli qualche bel NO chesennòpoiilbimbopiangetuttoilgiornoemi rompelescatole??


  17. #17
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Xadoom ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 15:04
    la prima parola che mi viene in mente è capro espiatorio.
    Ma guarda qua...........
    Hai copiato quello che penso!!!

    Comunque esagerazioni a parte, visto che ormai, le generazioni nuove non hanno valori ma solo istinti omicidi che vengono risvegliati o dal morso di un vampiro o da GTA, credo che sia meglio che il videogioco gli venga somministrato a piccole dosi.
    Non vogliamo di certo dare la colpa ai genitori, se tutti in casa abbiamo un piccolo arsenale.....


  18. #18

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Non vorrei andare controtendenza, ma infondo infondo non hanno tutti i torti quando dicono che bisognerebbe che i genitori limitassero l'uso di VG e che la scuola dovrebbe andare prima di essi.

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di Xadoom
    Data Registrazione
    03-01-04
    Località
    大学 of Bologna
    Messaggi
    5,476

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Quote:
    non hanno tutti i torti quando dicono che bisognerebbe che i genitori limitassero l'uso di VG e che la scuola dovrebbe andare prima di essi.
    naturalmente la scuola viene prima dei videogiochi, così come (in futuro) il lavoro o la famiglia. ma la stessa cosa vale per il giocare a calcio, o un qualsiasi altro hobby che un bambino possa avere.
    per quanto riguarda la limitazione delle ore, sono daccordo perchè penso che sia sbagliato concentrarsi esclusivamente su una cosa estraneandosi dal mondo (qualunque cosa essa sia), ma credo che nemmeno sessioni di gioco molto prolungate (in assenza di patologie particolari) possano rendere i bambini violenti o asociali (al massimo un pò stanchi)

  20. #20

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Xadoom ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 18:11
    Quote:
    non hanno tutti i torti quando dicono che bisognerebbe che i genitori limitassero l'uso di VG e che la scuola dovrebbe andare prima di essi.
    naturalmente la scuola viene prima dei videogiochi, così come (in futuro) il lavoro o la famiglia. ma la stessa cosa vale per il giocare a calcio, o un qualsiasi altro hobby che un bambino possa avere.
    per quanto riguarda la limitazione delle ore, sono daccordo perchè penso che sia sbagliato concentrarsi esclusivamente su una cosa estraneandosi dal mondo (qualunque cosa essa sia), ma credo che nemmeno sessioni di gioco molto prolungate (in assenza di patologie particolari) possano rendere i bambini violenti o asociali (al massimo un pò stanchi)
    Quoto

  21. #21
    Il Nonno L'avatar di Mike™
    Data Registrazione
    13-11-02
    Località
    Bolzano
    Messaggi
    9,363

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Xadoom ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 18:11
    Quote:
    non hanno tutti i torti quando dicono che bisognerebbe che i genitori limitassero l'uso di VG e che la scuola dovrebbe andare prima di essi.
    naturalmente la scuola viene prima dei videogiochi, così come (in futuro) il lavoro o la famiglia. ma la stessa cosa vale per il giocare a calcio, o un qualsiasi altro hobby che un bambino possa avere.
    per quanto riguarda la limitazione delle ore, sono daccordo perchè penso che sia sbagliato concentrarsi esclusivamente su una cosa estraneandosi dal mondo (qualunque cosa essa sia), ma credo che nemmeno sessioni di gioco molto prolungate (in assenza di patologie particolari) possano rendere i bambini violenti o asociali (al massimo un pò stanchi)
    uhm,però se queste sessioni prolungate si ripetono ogni giorno (vedi WOW) il rischio di cambiamenti anche netti nella mente del bambini ci sono.

  22. #22
    Banned L'avatar di MrBungle
    Data Registrazione
    13-10-02
    Località
    Banned
    Messaggi
    21,181

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Hanno ragione e sono pienamente d'accordo con loro.
    I videogiochi alterano la personalità dei ragazzi, e con il loro mix di sesso e violenza stimolano gli istinti più bassi dell'essere umano! Altro che moderarne l'uso; bisognerebbe bandirne completamente la diffusione e le riviste come TGM che non fanno altro che alimentare questa insana passione andrebbero messe al rogo !!!

    Ok, mi sono sfogato, ora torno a giocare a GTA San Andreas...


  23. #23
    Il Puppies L'avatar di MastroL
    Data Registrazione
    25-10-05
    Località
    Roma
    Messaggi
    316

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    Guardate, non ho visto il filmato ma ho capito l'argomento e vi dico che da APPASSIONATO di PC, PS, ecc ecc vi posso garantire che tutti i torti non li hanno. Nel senso, io disprezzo le forme esasperate di queste campagne "ANTIDROGA" perchè spesso son fatte da gente imbecille che non ne sa nulla dell'argomento, però il problema della videodipendenza c'è e non va sottovalutato. In videodipendenza includo anche le chat e compagnia bella. Non è un problema da trascurare. Io sto ore e ore incollato al pc sin da piccolo, ma non ho mai avuto nessun tipo di problema a staccarmene per fare una partita a calcetto o anche per non fare un tubo, uscire,studiare ecc ecc(mi dispero solo se mi si brucia l'hard disk, ma questo è normale visto inoltre il rapporto simbiontico che ho con il mio pc--> è l'estensione della mia mente e non il limite.Tutto ciò che non posso ricordare io, lo fa lui al posto mio.Perdere l'hard disk è come se mi tagliassero l'uccello )
    Ciononostante c'è anche chi ha problemi a priori (ed è qui che deve agire la cura) e la videodipendenza diviene un circolo vizioso per esasperare la patologia finale.
    ASOCIALE + VIDEOGAME = ASOCIALE^ennesima (detto in soldoni)
    Purtroppo è un terreno troppo vasto per discuterne in maniera completa, per cui chiudo qui per non ammorbarvi oltre. CIAO!!!


  24. #24

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    palvas ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 14:06

    Insomma è davvero tutta una cavolata?
    Penso che quando i ragazzi si trovano ancora in una fascia di età potenzialmente a rischio,non sia del tutto errato cercare di seguire i propri figli per istruirli al gioco.All'inizio era mio padre a comprarmi i giochi,non vaccate del tipo topolino contro gambadilegno,ma aerei della 2 guerra mondiale,il mitico monkey island ecc.Oggi credo che gia a 13 un ragazzino disponga gia di un parco giochi molto piu vasto e potenzialmente piu pericoloso.Perchè tra un fifa e un avventura grafica può celarsi un gioco dalla violenza non comprensibile da lui.Es: GTA. Alla fine mettetevi anche nei panni dei genitori.Vedono dei figli appena 15 enni o 14 enni stare 9 ore al pc,massacrare zombie o soldati nemici in un tripudio di schizzi di sangue,vedono piano piano il loro rapporto deteriorarsi a causa di una macchina che loro non conoscono.
    Invece trovo errato incavolarsi quando il figlio ormai a 20 anni.A quell'eta si spera abbia compreso qual'è la giusta dose di gioco,se poi preferisce stare qualche ora in piu cavoli suoi.
    DI questo filmato salverei appunto l'ultima parte.Che i genitori capiscano che è importante seguire i figli in queste attività e non si lancino a rotta di collo nelle solite crociate anti vg al primo allarme di massa.
    Il tuo ragionamento è giustissimo, l'unica cosa è che quel servizio non si limitava a sottolineare le cose che dici tu, ma caricava i videogiochi di tutti i mali e i misfatti di questo mondo... Giustissimo dire che bisogna seguire i ragazzi mentre giocano e non lasciarli troppo, ma definire un ragazzo che gioca "un alienato che non ha rapporti sociali e si dimentica di tutto e tutti" mi sembra un tantino esagerato.
    Il problema di fondo è sempre quello: il videogioco non è un media maturo dal punto di vista storico e sociale e, finchè non lo sarà, la gente continuerà a spalargli pupù addosso.
    Nessuno si sognerebbe mai di portare un bambino a vedere Hostel o Saw 2 al cinema, però chissà come mai a regalare un GTA San Andreas palesemente vietato ai minori di 18 anni (il bollino sulla scatola cosa ci sta a fare?) ad un bambino di 10 è la cosa più normale del mondo.
    E, avendo dei cugini piccoli e avendo a che fare con bambini, è una cosa che vedo quotidianamente purtroppo...
    Concludo dicendo che Mastrol ha ragione, però il problema (la patologia, come dici tu) sta sempre a monte e il videogioco è solo il mezzo con cui uno sfoga questi suoi problemi. Diciamo che i videogame sono il mezzo più facile con cui prendersela perchè è un'attività che si può praticare anche senza nessuna interazione sociale...

  25. #25
    Il Puppies L'avatar di MastroL
    Data Registrazione
    25-10-05
    Località
    Roma
    Messaggi
    316

    Predefinito Re: [25/02/2006] Videogiochi, altro che droghe!

    QMatteoQ ha scritto sab, 25 febbraio 2006 alle 18:59

    Concludo dicendo che Mastrol ha ragione, però il problema (la patologia, come dici tu) sta sempre a monte e il videogioco è solo il mezzo con cui uno sfoga questi suoi problemi. Diciamo che i videogame sono il mezzo più facile con cui prendersela perchè è un'attività che si può praticare anche senza nessuna interazione sociale...
    E' esattamente quello che intendevo io. Un bambino/ragazzo che vive in un ambiente SANO e cresce in maniera SANA(e mi guardo bene dal dire "normale") può starci anche 24 ore al giorno senza esserne influenzato (oddio magari fisicamente si distrugge,visto che comunque è stressante).
    Un qualsiasi individuo che ha un substrato patologico(che possono essere miliardi di situazioni differenti), può degenerare anche con una sola ora al giorno fino ad arrivare a vivere in funzione della sua "DROGA" e far ruotare tutta la sua vita intorno ad essa.
    Ragazzi è sempre il solito discorso. Non tutti quelli che giocano a GTA vanno in giro a rubare auto e uccidere persone, però potrebbe succedere che un individuo rubi auto e uccide persone perchè lo ha imparato da GTA. Bandire GTA è comunque la soluzione che ritengo più idiota da adottare anche perchè è offensiva, dal momento che parte dal presupposto che siamo tutti dei malati o disagiati. A me sembra idiota bandire un VG che ti dice di sparare(nel gioco), quando l'acquisto di una pistola è legale. Fate voi!!!

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato