+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 140

Discussione: Le ustioni della gelosia.

  1. #1

    Predefinito Le ustioni della gelosia.

    ...salve a tutti...esordisco in questo forum con questo messaggio, dopo che sono mesi e mesi (1 anno circa) che leggo senza mai postare...allora, sono arrivato al limite; vi spiego: anzi no, non me la sento di spiegare tutto, oggi, sono uno che è diffidente nel raccontare le proprie cose a giro per il mondo, comprendo quanto questo potrebbe essere terapeutico, si, lo è sicuramente, ma ora come ora non ne ho il tempo (devo andare a lavoro tra mezz'ora (sono un autista, non posso far aspettare il cliente) e poi comunque è una storia troppo lunga, triste e complessa. Mi limiterò quindi ad una domanda:

    Quando si vuole estremamente bene ad una persona (con cui però non si sta insieme)(purtroppo) dove per bene intendi proprio bene, in tutti i sensi, e la ami, e colei ne è consapevole, ma dato il fatto che non si sta insieme (ecco che qui comincio a perdere il filo del discorso e non riesco più a spiegare correttamente) ...insomma, io amo da morire una ragazza, siamo sempre (eravamo?) insieme, ma non stavamo insieme, sabato sera mi sono comportato male, ho mostrato un aspetto di me che non avrei dovuto mostrare, ma sono bruciato di gelosia, e glielo ho fatto capire, da allora si è allontanata un pò...lo so sono solo tre giorni, ma prima non c'era giorno che non mi cercasse...vabbè è una storia lunga non ho più tempo, scusate ve la spiego dopo piano piano, nel frattempo voi (da quello che avete potuto capire) potete aiutarmi, indirizzandomi sul da farsi da parte mia?

    ve ne sarei immensamente grato.

    ciao a dopo.

  2. #2

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    ...devo comportarmi con distacco, e lasciar perdere lei e tutto quello che ero riuscito a costruire con fatica (visto che non ho speranze di poter stare con lei, ero però riuscito a costruire un rapporto nel quale tutti i giorni ero con lei, quando io non ero da lei, lei era da me, lei mi chiamava sempre e comunque mi cercava...ho paura di aver perso tutto questo...le voglio bene.

    ...cosa devo fare?

    lasciarla vivere la sua vita, perdendola per sempre, o no? è brutto far vedere che dipendo da lei, vero?


  3. #3
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Domanda rituale: quanti anni hai?

  4. #4
    La Borga L'avatar di Dandelion
    Data Registrazione
    30-04-04
    Località
    Ce l'ho (ora più lontana)
    Messaggi
    12,534

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Se per "rovinare quanto costruito finora" intendi che hai svelato alfine che la vostra tenera amicizia amicizia non è, almeno da parte tua, hai fatto solo bene.
    Quando lei è convinta dell'amicizia, mentre di rimando c'è tutt'altro, anche se può essere doloroso bisogna chiarire, altrimenti ci si trascina ancora e si ottiene solo di farsi raccontare dall'amica che bella sorpresa è stata conoscere inaspettatamente un nuovo collega bello, intelligente e superdotato.

  5. #5
    La Borga L'avatar di Dandelion
    Data Registrazione
    30-04-04
    Località
    Ce l'ho (ora più lontana)
    Messaggi
    12,534

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    lello_panzieri ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 15:00
    Domanda rituale: quanti anni hai?
    Guardare il profilo non è più di moda?
    2006-1982, lascio a te la parte difficile del calcolo

  6. #6
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Dandelion ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 15:08
    lello_panzieri ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 15:00
    Domanda rituale: quanti anni hai?
    Guardare il profilo non è più di moda?
    2006-1982, lascio a te la parte difficile del calcolo

    Dandelion

    23-24 anni. C'è di che preoccuparsi.

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di Mascalzone_latino
    Data Registrazione
    05-10-05
    Località
    Fugg' da Fogg'
    Messaggi
    7,157

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Al di là di darti consigli ti dico solo questo:

    Se alla fine credi (decidi) di dover lottare, lotta per ciò che vuoi veramente e non per quello che ne rappresenta un pallido surrogato.
    Che senso ha volerle stare vicino da amico quando in realtà vuoi farla tua??
    Se invece credi che stare insieme a lei rappresenti una battaglia persa in partenza, salpa per altri lidi.

    Il mare abbonda di pesci e da quando hanno messo il fermo biologico ci sono meno cozze in giro

  8. #8
    Il Ruvido
    ospite

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Quello che andrebbe fatto è parlare, dici che parlate tanto di tutto, parlale di quello che davvero conta: dille come stanno le cose e vedi come reagisce.
    E questo è quello che andrebbe fatto.

    Poi si può IPOTIZZARE su quel che succederà dopo:
    se va bene... OK ... e tutti vissero felici e contenti fino a nuovo problema di altro genere.

    Se va male... se va male ti toccherà passare un periodaccio. Dovrai girare i tacchi e andartene con dignità senza insistere. A questo punto, di solito gli uomini reagiscono così, (almeno, secondo quel che ho vissuto io e quello che ho potuto osservare nella maggior parte delle altre persone, a me vicine, che mi è capitato di osservare) le donne non lo so:
    1) Si fanno crescere tutti i generi di peli che possono farsi crescere...;
    2) Bevono almeno un paio di volte fino a perdere conoscenza;
    Questo va fatto per salvare la coerenza con i luoghi comuni... insomma, se sei uomo lo devi fare per forza.
    Dopo questa prima settimana, quindici giorniunmese in cui ti sarai abbrutito per bene, viene il peggio. Sì, perchè devi soffrire... Non c'è alternativa. Quindi, ti radi, ti lavi e cominci a mordere il cuscino, tirare testate al muro, ti fracomi le nocche delle mani a tirar pugni contro qualunque cosa, ma... attenzione... non la chiami manco morto per nessuna ragone al mondo. Perchè ti tocca soffrire come un cane, sennò non ti passa.
    Alcune persone (quelle più sensibili) si mettono in questa fase a scrivere lettere, pagine di diario e/o canzoni e poesie strappalacrime assortite (assolutamente da non spedire e da non rendere pubbliche) di cui probabilmente si vergogneranno a morte quando tutto sarà finito. Se ti va puoi farlo.
    Può aiutare moltissimo non isolarsi, frequentare i vecchi amici: per vecchi amici non intendo quelli che cercano di trattarti con delicatezza e di prenderti con le buone perchè "poverino, sta soffrendo per amore", ma gli amici veri che conosci da una vita, da quando eravate piccoli e di donne ancora manco se ne parlava, quelli fraterni che ti piglieranno a calci nel culo e ti diranno quanto sei stato fava a perdere tanto tempo dietro a quella (senza offesa) e ti obbligheranno a fare cose e a vedere gente.
    Anche in questa fase... assolutamente non la chiamare e se ti chiama lei cerca di mostrarti distaccato "Non mi va ancora di sentirti" e tutte quelle cose lì.
    Se non soffri non ti passa.

    Questa fase in cui per periodi, che man mano che passa il tempo diventeranno sempre più lunghi, non ci penserai e poi all'improvviso ti tornerà a mente precipitandoti nella mestizia può durare anche a lungo. Però arriverai a un certo punto in cui penserai a lei con più distacco, la incontrerai e non sputerai il cuore... la vedrai per quello che è. A quel punto puoi pure fare in modo di riallacciare i rapporti, perchè solo a quel punto potrai sapere se davvero può esserci amicizia o se la stavi e ti stavi prendendo solo per il culo a frequentarla come amico quando invece volevi altro.

    La terza alternativa, la via di mezzo in cui tu seguirai la strada che lei ti indicherà e cioè: "Io ti vedo come un amico anzinodipiù
    ti voglio bene come a un fratello" e tu dici "Sì, va bene" non è contemplata, perchè è più lunga e soprattuto mortificante e un abominio agli occhi di Dio.


  9. #9

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    via...vediamo di spiegare bene bene la situazione: allora, si ho 24 anni...ma questo è solo il lato più superficiale della cosa...la situazione è questa: ho conosciuto lei due anni fa circa, lei è la sorella di un mio ex compagno delle superiori (ex perchè abbiamo ovviamente finito la scuola) io due anni fa vivevo un periodo nero, ero solo divorato dall'errore adolescenziale di rinchiudermi in casa con il computer, per cui, stanco di ciò, ho deciso di cominciare ad uscire con questo mio amico ed il suo gruppo (abitano a 30 km da casa mia). nel gruppo c'era anche lei...inizialmente indifferenza, poi dopo poco, il suo carattere solare, scherzoso e la mia vena comica che fiorisce in queste situazioni, ci hanno fatto avvicinare tantissimo, e siamo diventati ottimi amici e confidenti anche con lei, cominciando così quindi a frequentare casa sua...purtroppo poi la sfortuna si è accanita contro la sua famiglia, e nel settembre 2004 è venuta a mancare sua madre dopo lunga malattia, (tra l'altro il giorno della festa del mio compleanno, che per la prima volta celebravo in grande stile con tutti i miei amici) ...ovviamente duro è stato il colpo per tutti, ma piano piano si sono fatti forza e hanno saputo reagire...nei mesi seguenti, i nostri rapporti sono continuati nella normalità, lei ha cominciato anche a frequentare casa mia affezionandosi ai miei genitori come io ad affezionarmi al calore che c'era a casa loro nonostante la grave perdita. abbiamo passato l'inverno, e l'inizio del 2005 ha portato nuove entrate nel gruppo, che hanno un pò cominciato ad intaccare il rapporto di lei verso di me, vice versa io ho cominciato ad innamorarmi di lei... sofferenza. Anche dovuta al fatto che io non mi dichiaravo, e come se non bastasse, nel gruppo c'era uno, mio amico, è chiaro, innamorato alla follia di lei da due anni, per cui, non me la sentivo di dichiararmi facendo del male a lui. passano così i mesi, arriviamo a luglio più o meno, io trovo lavoro come autista, manco dal gruppo per lunghi periodi ("lunghi" ...tre o quattro giorni o cinque alla settimana al massimo, diciamo) e questo, un pò permette di riavvicinarci, visto che io nei rari momenti di libertà, vado da lei a casa e pare gradire la mia presenza, come ai vecchi tempi...poi succede il secondo grave fatto che condiziona la sua vita e anche, diciamolo, la mia...un giorno di inizio agosto muore suo padre mentre lavorava in un vigneto, schiacciato da un trattore...da quel giorno io mi metto a sua più completa disposizione, aprendo il mio cuore a lei, dato il fatto che quello che le è successo mi ha personalmente devastato...dimenticavo, lei ha 19 anni ora...suo fratello 21... sono rimasti soli molto giovani, ma si sono rimboccati le maniche ed ora gestiscono la loro casa da soli, lavorando... hanno dei caratteri molto forti...io sono completamente conquistato da lei che riesce a far tutto... cavolo, le voglio davvero bene... da quel giorno ci siamo avvicinati più che mai, io le sbrigo le faccende che non può sbrigare lei, le do una mano in tutto, cominciamo a sentirci tutti i giorni, e, la mia presenza da lei si fa sempre più forte, conosco ogni cosa di lei, e lei sa ogni cosa di me...la ammiro, la stimo e le voglio bene. siamo ai giorni nostri...poche settimane fa, le dichiaro apertamente il mio amore, ma lei niente...non vuole legami, vuole star sola e quindi niente...le settimane seguenti, inaspettatamente ci hanno portato a star insieme ancora di più...lei prende la patente, io l'aiuto nella teoria e nella pratica, sono sempre da lei, con lei, dal primo pomeriggio alla sera tardi, tutti i giorni, inizialmente per volere mio, poi le ho rotto si vede le scatole, e sono stato qualche giorno senza vederla, poi ha cominciato a chiamarmi lei, e tutti i giorni di nuovo con lei, facevamo tutto insieme ...io pensavo, che bella l'illusione... questo fino a sabato... (continua)

  10. #10
    La Borga L'avatar di Blade Runner
    Data Registrazione
    10-09-04
    Località
    colonie extra-mondo
    Messaggi
    14,343

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 18:10
    via...vediamo di spiegare bene bene la situazione: allora, si ho 24 anni...ma questo è solo il lato più superficiale della cosa...la situazione è questa: ho conosciuto lei due anni fa circa, lei è la sorella di un mio ex compagno delle superiori (ex perchè abbiamo ovviamente finito la scuola) io due anni fa vivevo un periodo nero, ero solo divorato dall'errore adolescenziale di rinchiudermi in casa con il computer, per cui, stanco di ciò, ho deciso di cominciare ad uscire con questo mio amico ed il suo gruppo (abitano a 30 km da casa mia). nel gruppo c'era anche lei...inizialmente indifferenza, poi dopo poco, il suo carattere solare, scherzoso e la mia vena comica che fiorisce in queste situazioni, ci hanno fatto avvicinare tantissimo, e siamo diventati ottimi amici e confidenti anche con lei, cominciando così quindi a frequentare casa sua...purtroppo poi la sfortuna si è accanita contro la sua famiglia, e nel settembre 2004 è venuta a mancare sua madre dopo lunga malattia, (tra l'altro il giorno della festa del mio compleanno, che per la prima volta celebravo in grande stile con tutti i miei amici) ...ovviamente duro è stato il colpo per tutti, ma piano piano si sono fatti forza e hanno saputo reagire...nei mesi seguenti, i nostri rapporti sono continuati nella normalità, lei ha cominciato anche a frequentare casa mia affezionandosi ai miei genitori come io ad affezionarmi al calore che c'era a casa loro nonostante la grave perdita. abbiamo passato l'inverno, e l'inizio del 2005 ha portato nuove entrate nel gruppo, che hanno un pò cominciato ad intaccare il rapporto di lei verso di me, vice versa io ho cominciato ad innamorarmi di lei... sofferenza. Anche dovuta al fatto che io non mi dichiaravo, e come se non bastasse, nel gruppo c'era uno, mio amico, è chiaro, innamorato alla follia di lei da due anni, per cui, non me la sentivo di dichiararmi facendo del male a lui. passano così i mesi, arriviamo a luglio più o meno, io trovo lavoro come autista, manco dal gruppo per lunghi periodi ("lunghi" ...tre o quattro giorni o cinque alla settimana al massimo, diciamo) e questo, un pò permette di riavvicinarci, visto che io nei rari momenti di libertà, vado da lei a casa e pare gradire la mia presenza, come ai vecchi tempi...poi succede il secondo grave fatto che condiziona la sua vita e anche, diciamolo, la mia...un giorno di inizio agosto muore suo padre mentre lavorava in un vigneto, schiacciato da un trattore...da quel giorno io mi metto a sua più completa disposizione, aprendo il mio cuore a lei, dato il fatto che quello che le è successo mi ha personalmente devastato...dimenticavo, lei ha 19 anni ora...suo fratello 21... sono rimasti soli molto giovani, ma si sono rimboccati le maniche ed ora gestiscono la loro casa da soli, lavorando... hanno dei caratteri molto forti...io sono completamente conquistato da lei che riesce a far tutto... cavolo, le voglio davvero bene... da quel giorno ci siamo avvicinati più che mai, io le sbrigo le faccende che non può sbrigare lei, le do una mano in tutto, cominciamo a sentirci tutti i giorni, e, la mia presenza da lei si fa sempre più forte, conosco ogni cosa di lei, e lei sa ogni cosa di me...la ammiro, la stimo e le voglio bene. siamo ai giorni nostri...poche settimane fa, le dichiaro apertamente il mio amore, ma lei niente...non vuole legami, vuole star sola e quindi niente...le settimane seguenti, inaspettatamente ci hanno portato a star insieme ancora di più...lei prende la patente, io l'aiuto nella teoria e nella pratica, sono sempre da lei, con lei, dal primo pomeriggio alla sera tardi, tutti i giorni, inizialmente per volere mio, poi le ho rotto si vede le scatole, e sono stato qualche giorno senza vederla, poi ha cominciato a chiamarmi lei, e tutti i giorni di nuovo con lei, facevamo tutto insieme ...io pensavo, che bella l'illusione... questo fino a sabato... (continua)
    Ecco questo secondo me e il punto topico di tutta la vicenda.Come mai tutto ciò secondo te?Comunque concludi pure il racconto così per avere un quadro più completo.

  11. #11

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    ...sabato, è stata una giornata normale, in principio...vado da lei, nel pomeriggio andiamo a far la spesa (io sono un tipo molto, diciamo casalingo, amo fare le cose di casa, come appunto fare la spesa, poi con lei ancora di più) ridiamo e scherziamo come nostro solito...che bello... poi la sera, decidiamo di andare con il nostro ormai semidistrutto gruppetto di amici, ad un concerto, lì ci riuniamo quindi a suo fratello, e con lui c'è tra gli altri un tipo che orbita intorno alle ceneri del nostro gruppo, e diciamola tutta, questo qui, piace un pochino a lei (ma comunque, si conoscono da anni e quando poteva esserci qualcosa tra loro, non c'è mai stato) lei ha comunque un carattere aperto e scherza con tutti, ma con lui a volte, vuoi perchè gli piacicchia, vuoi perchè lui è un provolone, e per giunta in quest'occasione ubriaco, ci prova...lei non gli da spago al massimo, diciamo che però qualcosa, l'abbraccio, il bacetto sulla guancia (cavolo, sembrano cose infantili dette così e mi fanno passare per un cacchio di minorato o qualcosa del genere, ma insomma è così) lei alle volte è un poco infantile, vuoi perchè anche lei esperienze quasi zero, vuoi perchè ha passato l'infanzia un pò chiusa tra il non uscire e la malattia di sua madre, insomma è un pò bimba un pò donna matura...io insomma, al vedere questo sabato sono rimasto ustionato dalla gelosia, ed all'ennesimo avvicinamento tra i due ho avuto una reazione che mi ha sorpreso e che era completamente involontaria...Ho gridato...fortissimo...coprendo la musica del concerto...penso che se ne siano accorti, ero dietro a loro... anche se il grido era smorzato dalla musica...il resto della serata è stata una sofferenza, io guardavo lei coi lucciconi, lei seria nel suo modo classico, suo fratello, accortosi di tutto, non so cosa pensava, ma ho l'impressione comunque di averlo dalla mia parte, lo spero almeno...poi non so... fattostà che da lì è cambiato tutto...ora non mi chiama più, domenica, lunedì, martedi...dove prima ero sempre con lei a casa con lei, a cena, guardarla cucinare, ridere e scherzare insieme, ora non ci sono più...e sono distrutto...mi manca da morire tutto questo, ho fatto una cavolata lo so, ma la paura, e la quasi certezza che comunque vada, sono destinato a perderla, per sempre, non mi hanno fatto vedere ed ora non mi fanno vivere.

  12. #12

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    ripensandoci, voglio dire: può una essere arrabbiata con uno che seppur nel modo errato che più non si può le dimostra che a lei tiene in un modo spropositato? davvero si può?

  13. #13
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 19:52
    ripensandoci, voglio dire: può una essere arrabbiata con uno che seppur nel modo errato che più non si può le dimostra che a lei tiene in un modo spropositato? davvero si può?

    si. perché lei non tiene a te come tu a lei. tu non ci tieni, sei geloso. la gelosia è mal tollerata nei fidanzati, figurati negli amici

  14. #14
    Il Nonno L'avatar di Ergo The Elf
    Data Registrazione
    07-12-02
    Località
    Milano
    Messaggi
    7,830

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 19:52
    ripensandoci, voglio dire: può una essere arrabbiata con uno che seppur nel modo errato che più non si può le dimostra che a lei tiene in un modo spropositato? davvero si può?
    Sì, perchè non hai alcun diritto di essere geloso, purtroppo

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di Toru Watanabe
    Data Registrazione
    18-06-05
    Località
    Tokyo Blues
    Messaggi
    3,420

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    secondo me il punto cruciale della faccenda è che lei sa bene cosa provi tu e non ricambia. E' brutto dirlo così schiettamente, ma se è vero quello che dici la situazione è questa e dovresti fartene una ragione.
    Se ti da così fastidio se uno ci provicchia e se lei fa la scemetta con questo figurati se si mette con uno e di conseguenza te la porta via.
    A questo punto io sarei per le soluzioni drastiche ovvero "senti, sai cosa provo per te e tu non ricambi, quindi questa situazione mi sta frantumando organi interni quali cuore e testicoli. Avrei pertanto deciso di prendere le distanze da te."
    A questo punto, se vivessi in un film lei si accorgerebbe che anche lei ti ama e che non può vivere distante da te. La realtà nuda e cruda è che lei ti cercherà perchè ha perso il suo amichetto, spasimante, possibile zerbino, ma nel frattempo si farà qualcuno con la subaru impreza col clacson di bo e luke

  16. #16
    Banned L'avatar di Bukowski
    Data Registrazione
    07-07-03
    Messaggi
    5,454

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    la prossima volta che la vedi la guardi dritta negli occhi e le dici "io ti amo e così non posso andare avanti".

    non essere duro cerca di farle capire che non è qualcosa che dipende da te o da lei, è qualcosa che c'è e basta.

    chiedile aiuto in tal senso.

    il mio personale pensiero in merito è che se siete così intimi e se non sei cento kg prima o poi finirete insieme. Ma la situazione è quantomai delicata, ci vuole calma e tempo.

  17. #17
    La Borga L'avatar di Blade Runner
    Data Registrazione
    10-09-04
    Località
    colonie extra-mondo
    Messaggi
    14,343

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mar, 28 febbraio 2006 alle 19:31
    ...sabato, è stata una giornata normale, in principio...vado da lei, nel pomeriggio andiamo a far la spesa (io sono un tipo molto, diciamo casalingo, amo fare le cose di casa, come appunto fare la spesa, poi con lei ancora di più) ridiamo e scherziamo come nostro solito...che bello... poi la sera, decidiamo di andare con il nostro ormai semidistrutto gruppetto di amici, ad un concerto, lì ci riuniamo quindi a suo fratello, e con lui c'è tra gli altri un tipo che orbita intorno alle ceneri del nostro gruppo, e diciamola tutta, questo qui, piace un pochino a lei (ma comunque, si conoscono da anni e quando poteva esserci qualcosa tra loro, non c'è mai stato) lei ha comunque un carattere aperto e scherza con tutti, ma con lui a volte, vuoi perchè gli piacicchia, vuoi perchè lui è un provolone, e per giunta in quest'occasione ubriaco, ci prova...lei non gli da spago al massimo, diciamo che però qualcosa, l'abbraccio, il bacetto sulla guancia (cavolo, sembrano cose infantili dette così e mi fanno passare per un cacchio di minorato o qualcosa del genere, ma insomma è così) lei alle volte è un poco infantile, vuoi perchè anche lei esperienze quasi zero, vuoi perchè ha passato l'infanzia un pò chiusa tra il non uscire e la malattia di sua madre, insomma è un pò bimba un pò donna matura...io insomma, al vedere questo sabato sono rimasto ustionato dalla gelosia, ed all'ennesimo avvicinamento tra i due ho avuto una reazione che mi ha sorpreso e che era completamente involontaria...Ho gridato...fortissimo...coprendo la musica del concerto...penso che se ne siano accorti, ero dietro a loro... anche se il grido era smorzato dalla musica...il resto della serata è stata una sofferenza, io guardavo lei coi lucciconi, lei seria nel suo modo classico, suo fratello, accortosi di tutto, non so cosa pensava, ma ho l'impressione comunque di averlo dalla mia parte, lo spero almeno...poi non so... fattostà che da lì è cambiato tutto...ora non mi chiama più, domenica, lunedì, martedi...dove prima ero sempre con lei a casa con lei, a cena, guardarla cucinare, ridere e scherzare insieme, ora non ci sono più...e sono distrutto...mi manca da morire tutto questo, ho fatto una cavolata lo so, ma la paura, e la quasi certezza che comunque vada, sono destinato a perderla, per sempre, non mi hanno fatto vedere ed ora non mi fanno vivere.
    Cioè fammi capire ti sei arrabbiato perchè lei fà qualche moina con questo tizio? Ma perchè tutta questa gelosia scusa? Va bene che lei ti piace e tutto e la ritieni il tuo sogno però purtroppo si vede che te a lei non gli interessi sotto altri aspetti al di fuori che di quello da amico purtroppo questa e la realtà! A questo livello parlaci face to face e chiarisci e spiega a lei quello che vuoi e quello che provi e poi ascolta la contro-risposta.Se la domanda e l'offerta non coincidono forse sai già come fare

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di lavecchia
    Data Registrazione
    18-04-03
    Località
    Alpi Modenesi
    Messaggi
    2,024

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Le ragazze son pregate di non leggere quel che segue:

    sei cresciuto in una grotta? Vivi su un albero?
    Ora ti faccio l'esempio paragonato al tuo mestiere: ti appresti ad un sorpasso, in rettilineo, diciamo che fai gli 80 km/h e stai superando una vettura che fa' i 78. Di fronte a te arriva un camion a rimorchio, a manetta e capisci che non ci stai. Il tuo subconscio capisce che non ce la farai, ma tu che fai? Rientra no?

    Le donne non sanno mai esattamente quel che vogliono, specialmente in fatto di sentimenti. Vuoi perchè sono più profonde e meno materiali di noi uomini, vuoi perchè non sono in grado di prendere decisioni (che sembrano) definitive o importanti. E' nella loro indole. Per questo motivo, dichiararsi apertamente, che significa rimettersi alla sua decisione sul da farsi, se lei non è cottacotta vuol dire sparare fuori. Nel momento che lei deve decidere se fidanzarsi con te, ma è una SUA decisione, perchè tu ti rimetti alla SUA decisione, l'esemplare femmina viene colta dal panico e scappa. Se dici ad una donna -Sono innamorato di te- lei si sente in dovere di prendere una decisione x la vita. Quando hai avuto la pessima idea di dichiararti, se ti fossi dato una martellata su un ginocchio, avessi pensato un minuto e le avessi detto -bella gnocca vieni qua che ripassiamo il kamasutra- probabilmente lei te l'avrebbe data.
    Ormai la frittata è fatta. A questo punto sali sulla scialuppa, non rimanere a veder affondare la nave. Hai le palle nei pantaloni? Se la risposta è si, vai da lei, adesso, e le dici -Non riesco più ad esserti amico, l'amicizia con te non mi basta più, addio.- e sparisci al 100%. Niente scuse, stacca tutto, no sms, no telefonatine, no ma avevo bisogno di suo fratello e l'ho vista per caso. Chiudi. Quando ti richiama, perchè lo sai che lo farà, ma non rispondere prima di 4-5 giorni, ci tiri nei denti ed avrai quel che vuoi.
    Ora fai un respiro profondo e fai quel che ti ho detto.

  19. #19
    La Borga L'avatar di Thundersword
    Data Registrazione
    08-09-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,328

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    lavecchia ha scritto mer, 01 marzo 2006 alle 09:13
    Le ragazze son pregate di non leggere quel che segue:

    sei cresciuto in una grotta? Vivi su un albero?
    Ora ti faccio l'esempio paragonato al tuo mestiere: ti appresti ad un sorpasso, in rettilineo, diciamo che fai gli 80 km/h e stai superando una vettura che fa' i 78. Di fronte a te arriva un camion a rimorchio, a manetta e capisci che non ci stai. Il tuo subconscio capisce che non ce la farai, ma tu che fai? Rientra no?

    Le donne non sanno mai esattamente quel che vogliono, specialmente in fatto di sentimenti. Vuoi perchè sono più profonde e meno materiali di noi uomini, vuoi perchè non sono in grado di prendere decisioni (che sembrano) definitive o importanti. E' nella loro indole. Per questo motivo, dichiararsi apertamente, che significa rimettersi alla sua decisione sul da farsi, se lei non è cottacotta vuol dire sparare fuori. Nel momento che lei deve decidere se fidanzarsi con te, ma è una SUA decisione, perchè tu ti rimetti alla SUA decisione, l'esemplare femmina viene colta dal panico e scappa. Se dici ad una donna -Sono innamorato di te- lei si sente in dovere di prendere una decisione x la vita. Quando hai avuto la pessima idea di dichiararti, se ti fossi dato una martellata su un ginocchio, avessi pensato un minuto e le avessi detto -bella gnocca vieni qua che ripassiamo il kamasutra- probabilmente lei te l'avrebbe data.
    Ormai la frittata è fatta. A questo punto sali sulla scialuppa, non rimanere a veder affondare la nave. Hai le palle nei pantaloni? Se la risposta è si, vai da lei, adesso, e le dici -Non riesco più ad esserti amico, l'amicizia con te non mi basta più, addio.- e sparisci al 100%. Niente scuse, stacca tutto, no sms, no telefonatine, no ma avevo bisogno di suo fratello e l'ho vista per caso. Chiudi. Quando ti richiama, perchè lo sai che lo farà, ma non rispondere prima di 4-5 giorni, ci tiri nei denti ed avrai quel che vuoi.
    Ora fai un respiro profondo e fai quel che ti ho detto.
    spiacente non mi piace obbedire e ho letto

    però il consiglio di sparire, e di conseguenza lasciare che sia lei a venire da te, è buono. E' l'unico, e crudele modo, di capire se ci tiene veramente. Bisogna essere forti, e prepararsi a tutto, anche all'evenienza che lei alla fine non venga da te. Ma non umiliarti, conserva la tua dignità di persona, che non bisogna perdere per NESSUNO. Ricorda, se deve succedere succederà, ma ricorda che meriti rispetto e non devi essere tappeto di nessuno, anche di una persona che stimi e conosci da tantissimo.

  20. #20
    Lo Zio L'avatar di lavecchia
    Data Registrazione
    18-04-03
    Località
    Alpi Modenesi
    Messaggi
    2,024

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Thundersword ha scritto mer, 01 marzo 2006 alle 09:51

    spiacente non mi piace obbedire e ho letto

    però il consiglio di sparire, e di conseguenza lasciare che sia lei a venire da te, è buono. E' l'unico, e crudele modo, di capire se ci tiene veramente. Bisogna essere forti, e prepararsi a tutto, anche all'evenienza che lei alla fine non venga da te. Ma non umiliarti, conserva la tua dignità di persona, che non bisogna perdere per NESSUNO. Ricorda, se deve succedere succederà, ma ricorda che meriti rispetto e non devi essere tappeto di nessuno, anche di una persona che stimi e conosci da tantissimo.
    Così, quando mi tirerai le orecchie sapro' perchè.
    Quoto thundersword, nel peggior dei casi la perdi ma non le lasci il ricordo di un chewing-gum attaccato sotto alla scarpa.

  21. #21
    frappo
    ospite

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    lavecchia ha scritto mer, 01 marzo 2006 alle 09:13
    Le ragazze son pregate di non leggere quel che segue:

    sei cresciuto in una grotta? Vivi su un albero?
    Ora ti faccio l'esempio paragonato al tuo mestiere: ti appresti ad un sorpasso, in rettilineo, diciamo che fai gli 80 km/h e stai superando una vettura che fa' i 78. Di fronte a te arriva un camion a rimorchio, a manetta e capisci che non ci stai. Il tuo subconscio capisce che non ce la farai, ma tu che fai? Rientra no?

    Le donne non sanno mai esattamente quel che vogliono, specialmente in fatto di sentimenti. Vuoi perchè sono più profonde e meno materiali di noi uomini, vuoi perchè non sono in grado di prendere decisioni (che sembrano) definitive o importanti. E' nella loro indole. Per questo motivo, dichiararsi apertamente, che significa rimettersi alla sua decisione sul da farsi, se lei non è cottacotta vuol dire sparare fuori. Nel momento che lei deve decidere se fidanzarsi con te, ma è una SUA decisione, perchè tu ti rimetti alla SUA decisione, l'esemplare femmina viene colta dal panico e scappa. Se dici ad una donna -Sono innamorato di te- lei si sente in dovere di prendere una decisione x la vita. Quando hai avuto la pessima idea di dichiararti, se ti fossi dato una martellata su un ginocchio, avessi pensato un minuto e le avessi detto -bella gnocca vieni qua che ripassiamo il kamasutra- probabilmente lei te l'avrebbe data.
    Ormai la frittata è fatta. A questo punto sali sulla scialuppa, non rimanere a veder affondare la nave. Hai le palle nei pantaloni? Se la risposta è si, vai da lei, adesso, e le dici -Non riesco più ad esserti amico, l'amicizia con te non mi basta più, addio.- e sparisci al 100%. Niente scuse, stacca tutto, no sms, no telefonatine, no ma avevo bisogno di suo fratello e l'ho vista per caso. Chiudi. Quando ti richiama, perchè lo sai che lo farà, ma non rispondere prima di 4-5 giorni, ci tiri nei denti ed avrai quel che vuoi.
    Ora fai un respiro profondo e fai quel che ti ho detto.
    null'altro.
    Avanti un altro qui si può anche chiudere.

  22. #22

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    ieri sera le ho parlato...le ho spiegato la situazione per filo e per segno...lei mi ha ribadito il fatto che il suo carattere è quello, non le interessa nessuno, è per ora felice di non essere impegnata, non prova interesse verso nessuno e quindi neanche per me...non è arrabbiata con me, per quello che ho fatto sabato, anche se un pò si è alterata in quei momenti...mi ha detto che ha attraversato dei periodi simili al mio in passato...io devo farmene una ragione... d'accordo, ci proverò... le ho detto che non voglio perderla perchè io tengo troppo a lei...no, non voglio privarmi di lei.

    ...stamattina mi ha chiamato...

    ...oggi forse sono a lavoro nel suo paese, cosicchè mi ha detto che se voglio andare da lei per cena posso farlo...

    ...non so spiegarvi...i suoi fatti, le sue cose, le sue abitudini...vivo per quelle cose, mi commuovo al solo pensarci. Conoscendo tutto di lei, è veramente dura non perdercisi, una ragazza così forte, ma fragile, bisognosa di appigli, sicura ma insicura, donna ma bambina. Le vorrò sempre bene.

  23. #23
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Cherno
    Data Registrazione
    13-01-04
    Località
    Milano
    Messaggi
    17,991

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    Si ok.
    Quando ti parlerà di come si è trombata il tipo di turno, varie ed eventuali voglio proprio vedere.
    Rantolerai nel tuo sangue fino ad affogare.
    Stalle lontano.

  24. #24
    La Borga L'avatar di Thundersword
    Data Registrazione
    08-09-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,328

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mer, 01 marzo 2006 alle 13:32
    ieri sera le ho parlato...le ho spiegato la situazione per filo e per segno...lei mi ha ribadito il fatto che il suo carattere è quello, non le interessa nessuno, è per ora felice di non essere impegnata, non prova interesse verso nessuno e quindi neanche per me...non è arrabbiata con me, per quello che ho fatto sabato, anche se un pò si è alterata in quei momenti...mi ha detto che ha attraversato dei periodi simili al mio in passato...io devo farmene una ragione... d'accordo, ci proverò... le ho detto che non voglio perderla perchè io tengo troppo a lei...no, non voglio privarmi di lei.

    ...stamattina mi ha chiamato...

    ...oggi forse sono a lavoro nel suo paese, cosicchè mi ha detto che se voglio andare da lei per cena posso farlo...

    ...non so spiegarvi...i suoi fatti, le sue cose, le sue abitudini...vivo per quelle cose, mi commuovo al solo pensarci. Conoscendo tutto di lei, è veramente dura non perdercisi, una ragazza così forte, ma fragile, bisognosa di appigli, sicura ma insicura, donna ma bambina. Le vorrò sempre bene.
    che te devo dì...... speriamo bene, qualunque esso sia.....

  25. #25
    Lo Zio L'avatar di Toru Watanabe
    Data Registrazione
    18-06-05
    Località
    Tokyo Blues
    Messaggi
    3,420

    Predefinito Re: Le ustioni della gelosia.

    David Stefanini ha scritto mer, 01 marzo 2006 alle 13:32
    ieri sera le ho parlato...le ho spiegato la situazione per filo e per segno...lei mi ha ribadito il fatto che il suo carattere è quello, non le interessa nessuno, è per ora felice di non essere impegnata, non prova interesse verso nessuno e quindi neanche per me...non è arrabbiata con me, per quello che ho fatto sabato, anche se un pò si è alterata in quei momenti...mi ha detto che ha attraversato dei periodi simili al mio in passato...io devo farmene una ragione... d'accordo, ci proverò... le ho detto che non voglio perderla perchè io tengo troppo a lei...no, non voglio privarmi di lei.

    ...stamattina mi ha chiamato...

    ...oggi forse sono a lavoro nel suo paese, cosicchè mi ha detto che se voglio andare da lei per cena posso farlo...

    ...non so spiegarvi...i suoi fatti, le sue cose, le sue abitudini...vivo per quelle cose, mi commuovo al solo pensarci. Conoscendo tutto di lei, è veramente dura non perdercisi, una ragazza così forte, ma fragile, bisognosa di appigli, sicura ma insicura, donna ma bambina. Le vorrò sempre bene.
    sei fottuto. Ti stai autofottendo (e non parlo solo di seghe). Hai 24 anni e non sai che "ora sto bene da sola" "siamo troppo amici" "ho bisogno di un periodo di riflessione" sono le tipiche frasi per dire "non te la darò mai, mettitelo in testa, ma mi fa piacere averti come servetto personale e come confidente delle mie pene d'amore con altri maschi"!?
    Torna in te! Ravvediti! Sii uomo!


    SII QUESTO



    E NON QUESTO



+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato