+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 50

Discussione: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

  1. #1
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Vox
    Data Registrazione
    26-06-02
    Messaggi
    17,699

    Predefinito Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Con questo brillante titolo inauguro il mio primo post in religione e arti occulte.

    sebbene suoni come una provocazione voglio che seriamente voi mi spiegate perchè è peccato concupire le prelibatezze di una giovine peccatrice, consenziente, prima di immolarla al sacro vincolo del matrimonio.

    ora, perchè dal punto di vista del divino questo piacere del puro fusillo è precluso a noi esseri umani?

    io potrei capire se le motivazioni fossero legate al sentimento ma così, super partes, ex abrupto, non riesco a concepire altro che una connivenza tra religione e stato etico in un periodo lontano dove il concubinato la faceva da gran padrone.

    insomma, voi uomini di chiesa, come fate a negarvi alla dolce Camilla, con quei suoi occhioni azzurri, il fulvo crine e quella terza abbondante.

    sono gradite risposte intelligenti.
    VoSS.


    EDIT: scusate se ho modificato il titolo, ma mi sembrava abbastanza fuorviante Michele

  2. #2
    zeta81_ZV
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    io me la son sempre spiegata con il fatto che se si tromba si è contenti e felici e quindi meno condizionabili in determinati ambiti
    e poi ci sarebbe la storia della verginità vista come virtù, ma poteva valere quando nell'antichità vendevi delle schiave o combinavi matrimoni.

  3. #3
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    Vox ha scritto gio, 02 marzo 2006 alle 17:58
    Con questo brillante titolo inauguro il mio primo post in religione e arti occulte.

    sebbene suoni come una provocazione voglio che seriamente voi mi spiegate perchè è peccato concupire le prelibatezze di una giovine peccatrice, consenziente, prima di immolarla al sacro vincolo del matrimonio.

    ora, perchè dal punto di vista del divino questo piacere del puro fusillo è precluso a noi esseri umani?

    io potrei capire se le motivazioni fossero legate al sentimento ma così, super partes, ex abrupto, non riesco a concepire altro che una connivenza tra religione e stato etico in un periodo lontano dove il concubinato la faceva da gran padrone.

    insomma, voi uomini di chiesa, come fate a negarvi alla dolce Camilla, con quei suoi occhioni azzurri, il fulvo crine e quella terza abbondante.

    sono gradite risposte intelligenti.
    VoSS.

    Vox, come ben sai la religione è l'oppio dei popoli. Era comunista ma una cosa giusta l'ha anche detta, Marx. Sostanzialmente i precetti religiosi vanno letti nell'ottica di "che utilità porta all'Istituzione e, collateralmente, alla Società dei Fedeli una determinata prescrizione?".

    Parliamo del divieto di fare sesso prima del matrimonio. Tralasciamo il discrso di "sesso a soli fini procreativi", comune un po' a tutte le religioni monoteiste. Il perché di questo precetto è chiaro e lampante e la mancata osservanza del medesimo porta a... porta a... a quel che hai ora sotto gli occhi, in occidente. Insomma, noi rivendichiamo il sacrosanto diritto di

    A- non stare a vita con la stessa persona
    B- trarre soddisfazione sessuale dal partner

    Il sesso, lo sappiamo io, te e tutti i prelati (anche se molti di loro in linea teorica) è una forza prepotente. Il "frutto proibito" muove tutto. La gnagna e il pirillo governano il mondo. Scoprire le gioie del sesso, assaporare le differenze tra una patonza e un'altra, capire che c'è chi fa meglio questo e chi fa meglio l'altro è fortemente destabilizzante per il rapporto di coppia. Vivere nell'ignoranza di questi piaceri, di questa varietà, diminuisce le possibilità che uno dei due dica "bella te. non mi fai godere me ne cerco un altro". Aumenta la coesione familiare.




    Non condivido nemmeno una parola di quanto sopra detto ma devo ammettere che prima della liberalizzazione sessuale la gente magari non era più felice di ora (ma, ci scommetto, nemmeno più triste) però costruiva famiglie più solide.

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di Ph@ntom
    Data Registrazione
    03-11-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    4,534

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    Sì, ammetto che è un po' difficile non vedere implicazioni di comodo in certi precetti. D'altraparte non voglio essere brusco, anche perché "buone intenzioni" e "cattive intenzioni" possono convivere amabilmente. E poi, fatemelo dire, Marx non ha mai capito un cazzo: difatti è l'oppio, l'oppio dei popoli .
    Ad ogni modo deriva tutto da una particolare visione sessuale. Il sesso non è considerato di per sè e non può essere separato dalla sfera più ampia di un amore totale. Il sesso come appagamento effimero è un ostacolo alla maturità di sopra, quando concepito come mero sollievo edonistico. I vincoli prematrimoniali hanno la loro ragione in questo senso, penso.
    A parte tutto non trovo per niente edificante il racconto di lello .

  5. #5
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    lello_panzieri ha scritto gio, 02 marzo 2006 alle 19:16


    Parliamo del divieto di fare sesso prima del matrimonio. Tralasciamo il discrso di "sesso a soli fini procreativi", comune un po' a tutte le religioni monoteiste. Il perché di questo precetto è chiaro e lampante e la mancata osservanza del medesimo porta a... porta a... a quel che hai ora sotto gli occhi, in occidente.
    mica ho capito... a che porta ?

  6. #6
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Vox
    Data Registrazione
    26-06-02
    Messaggi
    17,699

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    la federe religiosa come controllo delle masse. bon.
    siamo tutti d'accordo. il punto è strettamente legato alla religione non all'utilizzo pratico di questa a fini politico-economici.

    perchè Dio vuole che non scopiamo o che scopiamo solo per figliare dopo il matrimonio?
    io capisco benissimo il non uccidere, il non rubare e tutto il package di valori che vanno oltre il condivisibile, arrivano ad essere universalmente validi ma perchè il sesso no?
    se io amo profondamente la mia ragazza perchè non posso rovinarla di pisellate senza andare all'inferno? (mandare me all'inferno per atti impuri è pari all'arresto di Al Capone per frode fiscale...)
    ragazzi è una domanda seria, vi giuro.

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di Ben Gurion
    Data Registrazione
    07-02-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,063

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    premetto che la parte sul concubinato non l'ho capita, vox scrive troppo complicato

    comunque, la quesitone si deve inserire nel contesto da cui nasce, ossia la religione ebraica.
    per questa religione OGNI SINGOLA AZIONE deve avere una componente di trascendenza.
    mangi? fai una benedizione prima per lavarti le mani, benedici il cibo in ongi sua parte (una per il pane, una per la frutta, ecc), dopo ceh hai finito, benedizione per ringraziare. Quando dopo 3 ore vai in bagno a defecare, un'altra benedizione (nello specifico, ringrazi il Signore di averti fatto con i buchi al posto giusto, letteralmente).

    in questo senso, capisci che le azioni fini a se stesse non hanno senso... le cose che puoi fare, le devi fare, quindi nessuna mortificazione della carne, ma le devi fare per te E per Dio: mangi non per far godere le tue papille gustative, ma per avere energie per svolgere meglio i tuoi compiti; se poi il cibo è buono, tanto meglio (ed è così, non è che devi mangiare solo pane e acqua per far piacere a Dio, se sei contento, fai le cose meglio).

    Stessa cosa per il sesso: lo devi fare, e tanto. ma non fine a se stesso.
    il fare sesso deve inserirsi in un contesto adatto, ossia il amtrimonio, dove il sesso non è visto esclusivamente come concepimento, ma come forma di intimità che solo marito e moglie devono avere (perchè così è scritto).

    tutto questo perchè, sempre secondo l'ebraismo, l'uomo è formato da un'anima animale e un'anima spirituale: trombare con la Camilla è un appagamento solo della parte materiale, e questo non lo puoi fare, ogni cosa deve avere una commistione dei due.


    tutto il discorso economico-antorpologico non lo condivido assolutamente, vi dimenticate che, quando sono nate le religioni, ci si sposava a 14-15 anni, mica a trenta come oggi.


  8. #8
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    mi sorge spontanea una domanda - se mangio e trombo per motivi diversi dalla soddisfazione personale, se quelle azioni derivano il loro senso dalla trascendenza cui sono rivolte, anziché dalla materialità - come si spiega allora che noi siamo in possesso di organi in grado di trarre godimento da quelle azioni ?

    ( per anticipare un eventuale risposta ) - se questi organi sono stati disposti allo scopo di incitarci a compiere quelle azioni, ho come l'impressione che venga meno quel 'senso trascendente' che queste devono assumere





  9. #9
    Lo Zio L'avatar di Ben Gurion
    Data Registrazione
    07-02-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,063

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    JimmyPage ha scritto gio, 02 marzo 2006 alle 22:42
    mi sorge spontanea una domanda - se mangio e trombo per motivi diversi dalla soddisfazione personale, se quelle azioni derivano il loro senso dalla trascendenza cui sono rivolte, anziché dalla materialità - come si spiega allora che noi siamo in possesso di organi in grado di trarre godimento da quelle azioni ?

    ( per anticipare un eventuale risposta ) - se questi organi sono stati disposti allo scopo di incitarci a compiere quelle azioni, ho come l'impressione che venga meno quel 'senso trascendente' che queste devono assumere




    se ho capito bene, stai chiedendo perchè ci piace trombare?
    perchè senno l'uomo non lo farebbe!
    dopottutto, siamo materiali, abbiamo bisogno di mangiare e trombare, non è questione di "tentazione"

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    Caro Vox e cari lettori,

    avere rapporti matrimoniali prima del matrimonio fra cristiani non è "proibito" o "illegale" o "atto demoniaco" come traspare dai post apparsi qui sopra.

    Avere rapporti prematrimoniali è, sempre secondo la Chiesa Cattolica, peccato. Questo lo confermo.

    Una premessa.
    Stiamo parlando di un tema morale. Ovvero della scelta su cosa è giusto e cosa sbagliato secondo un determinato "criterio".
    Questo criterio è la Dottrina Cattolica. Non penso si debba porre il problema del "non capisco" per chi non accetta la dottrina. La comprensione dell'invito alla sessualità è necessariamente successivo alla comprensione della morale cristiana nel suo complesso. Non ha nemmeno senso per me stare ad argomentare se non condividiamo questo punto.
    Il discorso vale invece all'interno di una comunità di credenti. All'interno della nostra confessione di Fede, infatti, storicamente si sono imposte delle regole comunitarie che sono elemento di testimonianza della Fede stessa. Per usare le parole di Gesù: "Riconosceranno che siete miei discepoli da come vi amate".

    Liberiamoci da qualche equivoco.
    I cristiani non pensano che i rapporti prematrimoniali siano peccato perché il sesso è una cosa brutta, o da evitare. Al contrario, proprio perché il sesso è l'atto di amore più completo, esso va valorizzato, e la riflessione su di esso non può essere trascurata.
    Onestamente non ho mai capito né condiviso i commenti che appaiono in questo forum del tipo "è un controllo delle masse". Forse questo è un preconcetto che accettate voi senza rifletterci troppo. Io la vedo proprio al contrario: la disciplina sessuale della Chiesa è quanto di più difficile sia contenuto fra gli insegnamenti morali cattolici, quindi uno dei motivi di maggior "fuga" dalle regole, rifiuto delle istituzioni, e non da oggi! Mantenere questa posizione che appare sempre più fuori dal tempo è in realtà un gesto di coraggio estremo, forse anche irrazionale, che la Chiesa compie per difendere uno stile di testimonianza.

    Insomma, perché?
    Evitare i rapporti prematrimoniali è uno dei lati della "vita casta" a cui è chiamato un cristiano.
    Vivere in castità significa vivere senza fretta, gustando ogni momento con lo spirito di chi sta costruendo. Nel caso del rapporto di coppia, questo spirito di attesa porta ad aspettare il momento della promessa "per sempre" prima di scambiarsi quello che ho già definito come l'atto più alto di amore nella coppia.

    I cristiani seguono questo precetto?
    Per esperienza personale, la grande maggioranza delle coppie di fidanzati cattolici non rispetta questa indicazione.
    Perché? Per tanti motivi. Perché non resiste al desiderio, perché non resiste all'amore, o semplicemente perché in una relazione matura si chiede se non "sia la stessa cosa" farlo prima o dopo.
    Questo non vuol dire che un cristiano non creda più, non riconosca più la Chiesa o quant'altro. Significa non seguire un'indicazione morale. Esiste per i cristiani un luogo di confronto (la Confessione), che rende questa situazione del tutto recuperabile.

    Allora non sarebbe meglio abbandonare questa istituzione?
    Le opinioni nella Chiesa sono diverse. Quella che prevale dice che, pur non convincendo all'astinenza, la morale della Chiesa porta il credente a considerare meglio la sua vita sessuale, a valutare meglio le scelte, in ultima analisi a condividere nella coppia le decisioni sessuali dopo attenta riflessione. Già questo è un grande dono, perché permette alla coppia di dare il giusto peso alla sfera sessuale.

    Ed io, cosa ne penso?
    La mia opinione più o meno traspare sopra.
    Io penso che i cristiani debbano necessariamente tutelare la sfera sessuale come area sacra. Un'area oggi consumata, sprecata, dalla mentalità comune, che vede il sesso come mero atto ludico, se non commerciale. Per il cristiano questo è peccato secondo me. Sprecare l'occasione più alta di relazione, bruciarla per volerla godere con fretta.
    Detto questo, credo che la regola "prima del matrimonio no, dopo sì" sia riduttiva. Il matrimonio è importante per altre cose, non solo perché prima non si può fare l'amore e dopo sì!
    Per questo mi piacerebbe un richiamo per i fidanzati alla continenza (più che all'astensione), e per i single all'astensione. Questo permetterebbe per altro di riscoprire la verginità come dono/scelta personale e profonda, più che come obbligo/situazione "normale".

    Aspetto commenti,
    Michele

  11. #11
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    Il fatto che LE RELIGIONI siano una forma di controllo delle masse NON E' opinabile. Per niente. Nemmeno un po'. E' una incontrovertibile Verità Storica. Poi sul resto possiamo discuterne ma su questo non esiste dubbio alcuno.

  12. #12
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    lello_panzieri ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 10:29
    Il fatto che LE RELIGIONI siano una forma di controllo delle masse NON E' opinabile. Per niente. Nemmeno un po'. E' una incontrovertibile Verità Storica. Poi sul resto possiamo discuterne ma su questo non esiste dubbio alcuno.
    Non sono d'accordo con te.
    La politica ha utilizzato le religioni per controllare le masse, non viceversa.

    Stai utilizzando tante parole forti assolutamente fuori luogo.

    Però siamo OT, se vuoi ne parliamo altrove.

    Michele

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di Ben Gurion
    Data Registrazione
    07-02-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,063

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    lello_panzieri ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 10:29
    Il fatto che LE RELIGIONI siano una forma di controllo delle masse NON E' opinabile. Per niente. Nemmeno un po'. E' una incontrovertibile Verità Storica. Poi sul resto possiamo discuterne ma su questo non esiste dubbio alcuno.
    non ti arrabbiare

    dipende da dove fai partire la sequenza causa-effetto: la religione puo avere come effetto collaterale il controllo delle masse, ma non nasce con questo scopo.
    se intendevi questo, possiamo essere d'accordo

    Michy, non so se vox si riferisse solo ai cattolici...

  14. #14
    lello_panzieri
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora?

    Ben Gurion ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 11:53
    lello_panzieri ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 10:29
    Il fatto che LE RELIGIONI siano una forma di controllo delle masse NON E' opinabile. Per niente. Nemmeno un po'. E' una incontrovertibile Verità Storica. Poi sul resto possiamo discuterne ma su questo non esiste dubbio alcuno.
    non ti arrabbiare

    dipende da dove fai partire la sequenza causa-effetto: la religione puo avere come effetto collaterale il controllo delle masse, ma non nasce con questo scopo.
    se intendevi questo, possiamo essere d'accordo

    Michy, non so se vox si riferisse solo ai cattolici...

    La religione nasce esattamente con questo scopo. E' la spiritualità che nasce con uno scopo diverso. La religione è IN PRIMIS una serie di precetti. I precetti sono regole. Le regole controllano la convivenza tra individui.

    Non vedete la parola "controllo" come qualcosa di "totalitaristico", non era quello che intendevo. La religione, non la spiritualità, porta seco una morale e la morale serve per stabilire delle regole di convivenza condivise dalla maggior parte dei membri della comunità.

  15. #15
    Moderatore scostumato L'avatar di Dunkan
    Data Registrazione
    13-08-02
    Località
    L'Eterno Ritorno
    Messaggi
    11,986

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Le religioni in sè, non sono nate con il fine di controllare le masse, le istituzioni che ne "han preso il controllo" (leggasi La Chiesa), l'hanno orribilmente strumentalizzata e deturpata del loro significato religioso.

    Per il discorso di Marx: è ovvio che sia una metafora, visto che non intendeva la religione in sè, ma la mal comprensione e tutto ciò che ne deriva (ne avevo parlato con la prof di filosofia, me lo farò rispiegare meglio).

    Io sono credente, ma di certo non nella Chiesa cattolica.

    Non sono assolutamente contro il sesso prematrimoniale, anzi, ne sono un fruitore

    La Chiesa è proprio contro il sesso fuori dal matrimonio che non abbia come fine quello della procreazione, altrimenti non si capirebbe il perchè di tutto questo accanimento contro i contraccettivi

  16. #16
    zeta81_ZV
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"

  17. #17
    Moderatore scostumato L'avatar di Dunkan
    Data Registrazione
    13-08-02
    Località
    L'Eterno Ritorno
    Messaggi
    11,986

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    Ma hai idea di quale potenza avesse un messaggio che dicesse "Tutti gli uomini sono uguali?"

    Si, forse non c'entra molto col tuo interevento il mio

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di Ben Gurion
    Data Registrazione
    07-02-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,063

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    a dire il vero prima di Gesù l'avevan detto gli ebrei 1000 anni prima

    comuqnue, rimango in disaccordo con lello, le regole non servono per controllare, ma per far "esplodere" la spiritualità...
    come fai ad andare a 200 km all'ora senza salire su una macchina?

  19. #19
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Deus
    Data Registrazione
    12-11-01
    Località
    Asshai delle ombre
    Messaggi
    24,053

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Ben Gurion ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:10
    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    a dire il vero prima di Gesù l'avevan detto gli ebrei 1000 anni prima

    "Tutti gli uomini sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri"(cit.)


  20. #20
    Moderatore scostumato L'avatar di Dunkan
    Data Registrazione
    13-08-02
    Località
    L'Eterno Ritorno
    Messaggi
    11,986

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Deus ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:38
    Ben Gurion ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:10
    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    a dire il vero prima di Gesù l'avevan detto gli ebrei 1000 anni prima

    "Tutti gli uomini sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri"(cit.)

    Purtroppo sono gli esponenti della religione/qualsiasi altra idea, che spesso traviano tutto.

    p.s.: e cmq era maiali

  21. #21
    Lo Zio L'avatar di Ben Gurion
    Data Registrazione
    07-02-03
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,063

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Deus ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:38
    Ben Gurion ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:10
    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    a dire il vero prima di Gesù l'avevan detto gli ebrei 1000 anni prima

    "Tutti gli uomini sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri"(cit.)


  22. #22
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Deus
    Data Registrazione
    12-11-01
    Località
    Asshai delle ombre
    Messaggi
    24,053

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Dunkan ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:56
    Deus ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:38
    Ben Gurion ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 22:10
    zeta81_ZV ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 20:25
    badate non sono uno che mangia i preti, esco con gente cresciuta all'oratorio e ci si confronta sempre civilmente, credo che alla fin fine dio esista, ma non credo che il cattolicesimo sia un fulgido esempio di religione.
    io ho questa convinzione,sembra una battuta, ma è solo esplicativa e non è il momento di star qui a pontificare.
    Gesù o chi per lui è arrivato sulla terra (concepito, con un disco volante, come casso vi pare) e ha detto "Ragazzi amate il prossimo vostro come voi stessi" (messaggio secondo me fondamentale e potente del vangelo) poi i ministri del culto dell'epoca han detto "così viene corta e la gente fa un po quel casso che gli pare, facciamo qualche aggiunta"
    a dire il vero prima di Gesù l'avevan detto gli ebrei 1000 anni prima

    "Tutti gli uomini sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri"(cit.)



    p.s.: e cmq era maiali
    Sì lo so, ma mi sono preso una licenza poetica visto l'argomento

  23. #23
    DJ Schwarz
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Dunkan ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 14:43


    La Chiesa è proprio contro il sesso fuori dal matrimonio
    che non abbia come fine quello della procreazione

    Questa è proprio la favola delle favole...incredibile che questo "mito" sia ancora in circolazione.

    Sapeste quante persone conosco che fino al matrimonio si sono trattenute e poi, una volta sposate, hanno recuperato TUTTO il tempo perduto...e di sicuro non sono carichi di bambini a raffica. Mi chiedo se davvero c'è ancora qualcuno convinto che anche chi è sposato faccia sesso solo ed esclusivamente quando vuole avere un figlio?

  24. #24
    Shogun Assoluto
    Data Registrazione
    19-03-04
    Messaggi
    34,408

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    DJ Schwarz ha scritto dom, 05 marzo 2006 alle 19:14
    Dunkan ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 14:43


    La Chiesa è proprio contro il sesso fuori dal matrimonio
    che non abbia come fine quello della procreazione

    Questa è proprio la favola delle favole...incredibile che questo "mito" sia ancora in circolazione.

    Sapeste quante persone conosco che fino al matrimonio si sono trattenute e poi, una volta sposate, hanno recuperato TUTTO il tempo perduto...e di sicuro non sono carichi di bambini a raffica. Mi chiedo se davvero c'è ancora qualcuno convinto che anche chi è sposato faccia sesso solo ed esclusivamente quando vuole avere un figlio?
    Possono recuperarlo eccome. Per la Chiesa basta che non utilizzino metodi anticoncezionali che non siano la conta dei giorni, la misura della temperatura vattelapesca e qualche altro, tutti metodi che lasciano ampiamente aperta la possibilità di concepimento.

  25. #25
    DJ Schwarz
    ospite

    Predefinito Re: Perchè non a pecora? [Perché i cattolici non dovrebbero praticare rapporti prematrimoniali?]

    Para Noir ha scritto dom, 05 marzo 2006 alle 21:07
    DJ Schwarz ha scritto dom, 05 marzo 2006 alle 19:14
    Dunkan ha scritto ven, 03 marzo 2006 alle 14:43


    La Chiesa è proprio contro il sesso fuori dal matrimonio
    che non abbia come fine quello della procreazione

    Questa è proprio la favola delle favole...incredibile che questo "mito" sia ancora in circolazione.

    Sapeste quante persone conosco che fino al matrimonio si sono trattenute e poi, una volta sposate, hanno recuperato TUTTO il tempo perduto...e di sicuro non sono carichi di bambini a raffica. Mi chiedo se davvero c'è ancora qualcuno convinto che anche chi è sposato faccia sesso solo ed esclusivamente quando vuole avere un figlio?
    Possono recuperarlo eccome. Per la Chiesa basta che non utilizzino metodi anticoncezionali che non siano la conta dei giorni, la misura della temperatura vattelapesca e qualche altro, tutti metodi che lasciano ampiamente aperta la possibilità di concepimento.
    Chiaro - ad ogni modo pianificare una eventuale figliolanza è comunque una responsabilità, quindi mi chiedo quanti si affidino effettivamente ai metodi naturali...ma qui siamo già OT

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato