Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 81

Discussione: ipotesi accademica (Iran-USA)

  1. #1
    abaper
    ospite

    Predefinito ipotesi accademica (Iran-USA)

    Vorrei chiedere 2 cose.
    1) in caso di guerra con truppe di terra contro l'iran, gli usa avrebbero abbastanza uomini per sostenerla.
    2) come sono messe le forze armate iraniane? Sono ancora a livello bambini-bomba?

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di caesarx
    Data Registrazione
    02-03-02
    Località
    Nel Villaggio dell'Emiro, con la speranza di scappare
    Messaggi
    18,210

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    No.

    Non hanno gli uomini per sostenere un'altra campagna tipo Iraq...

    ...in compenso potrebbero farne un parcheggio senza troppi problemi.

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Quote:

    come sono messe le forze armate iraniane? Sono ancora a livello bambini-bomba?
    Diciamo che hanno comprato una quindicina di postazioni di missili antiaerei russi S-300PMU per difendere i loro siti nucleari e che le loro tre brigate di missili balistici shahab sono da oltre una settimana schierate in condizione di guerra, con i missili puntati verso Israele che vengono mossi ogni giorno per evitare che vengano distrutti da un attacco preventivo. (fonte: Jane's)

  4. #4
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Il becchino
    Data Registrazione
    30-08-04
    Località
    Erba, Un pò più lontano da
    Messaggi
    20,634

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Ma c'è proprio bisogno di una guerra contro l'Iran??
    Mah, comunque questa volta se ne vedranno di belle secondo me

  5. #5
    La Borga L'avatar di Von Right
    Data Registrazione
    11-01-02
    Località
    Luna City
    Messaggi
    13,230

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Io voto per il parcheggio

  6. #6
    afrikakorps
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    L'Iran è troppo grosso e montagnoso per una guerra. A meno che tutti gli occidentali si riuniscano (tipo nella 1° del golfo), ma ne dubito fortemente.

    Vada per il parcheggio

  7. #7
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Per gli amanti del parcheggio (caesarx solution? ).
    Dopo averne fatto un parcheggio, cosa succederebbe in medio oriente?
    Penso all'iraq dove gli sciiti sono un bel pò, ma ci sono anche altre nazioni (anche i wahabiti mi sembra si considerino sciiti ortodossi).

    edit: ho messo un "h" a caso alla parola waabiti.Spero di averci azzeccato

  8. #8
    La Borga L'avatar di Von Right
    Data Registrazione
    11-01-02
    Località
    Luna City
    Messaggi
    13,230

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Beh, mica un parcheggio fine a se stesso...ci mettiamo anche un bel Mc Donald
    Così si possono ritrovare tutti insieme felici a fottersi il fegato come gli americani, ancora pochi anni e noi Europeri rimarremo i soli "patroni ti monto*"



    *: "patroni ti monto" è un marchio registrato.
    I diritti sono dei rispettivi proprietari.

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di nofaxe
    Data Registrazione
    09-08-05
    Località
    livorno
    Messaggi
    3,728

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    ovviamente il parcheggio in sè non ha senso.
    Io opto per un bombardamento dei siti nucleari, già che ci siamo ci aggiungingo anche un'altro paio posti a caso e l'iran isolato politicamente per i prossimi venti anni. E' il massimo che può ottenere l'amministrazione bush. Nemmeno all'embargo si può arrivare secondo me, perchè il petrolio vale sempre di più e cina ed india non vanno per il sottile.
    Naturalmente questa soluzione è a rischio di guerra civile in tutto il mondo musulmano.

  10. #10
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 12:26
    Quote:

    come sono messe le forze armate iraniane? Sono ancora a livello bambini-bomba?
    Diciamo che hanno comprato una quindicina di postazioni di missili antiaerei russi S-300PMU per difendere i loro siti nucleari e che le loro tre brigate di missili balistici shahab sono da oltre una settimana schierate in condizione di guerra, con i missili puntati verso Israele che vengono mossi ogni giorno per evitare che vengano distrutti da un attacco preventivo. (fonte: Jane's)
    Se attaccassero ora, sarebbe il famoso canto del cigno per gli F-14D. I loro missili AIM-54 Phoenix sarebbero in grado di intercettare gli Shahab. Sarebbe il primo ed unico impiego operativo dei missili Phoenix, pensati appositamente per l'intercettazione antimissilisitica oltre che per colpire aerei in combattimenti BVR. O forse si potrebbe imbastire una nuova "caccia agli scud". si spera con risultati migliori di quelli del golfo, comunque.

    Tra portaerei nel golfo, nel mediterraneo, tra basi in Arabia Saudita e in Turchia, tra Diego Garcia e le basi in Iraq, se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Ma non succederà. Ahmadinejad è un presidente debole, da anni ormai l'Iran soffre di una sostanziale apatia politica. Per quanto un pasdaran possa essere pericoloso, senza sostegno, può fare ben poco. E sa una cosa. Gli americani sono stanchi di guerre nel golfo, e quindi saranno ben poco pazienti, non si comporteranno come in iraq, si limiteranno ad alzare un'altra tempesta nel deserto. In più Ahmadinejad deve rispondere anche ai suoi alleati, tra i quali figura la Cina che del petrolio iraniano difficilmente può fare a meno e che sa che qualsiasi altro paese produttore è sostanzialmente legato all'europa, all'india o agli usa, e questo restringe di molto l'approvigionamento strategico.

    Comunque per essere precisi l'iran dispone di copie locali dei missili SCUD-B e SCUD-C ( Shahab 1 e 2 ), di copie locali degli MRBM No-Dong nordcoreani ( Shahab 3 - Shahab 3B - Zelal3 anche in versione D ), di copie degli SS-4 ex sovietici ( Shahab 4 ), degli SS-5 (Shahab 5, ma derivati dai Taep'o Dong 2 nordcoreani) e di una fantomatica versione per lancio di satelliti denominata IRSL-X-4 Kosar, forse di derivazione dal nordcoreano NKSL-X-2, con il quale i nordcoreani affermano di aver mandato un satellite in orbita, notizia smentita dal resto del globo. Sostanzialmente dispone di vettori abilitati al nucleare LRICBM con portate realistiche nell'ordine dei 4000 km.

  11. #11
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Quote:


    Se attaccassero ora, sarebbe il famoso canto del cigno per gli F-14D. I loro missili AIM-54 Phoenix sarebbero in grado di intercettare gli Shahab. Sarebbe il primo ed unico impiego operativo dei missili Phoenix, pensati appositamente per l'intercettazione antimissilisitica oltre che per colpire aerei in combattimenti BVR.
    No. I Phoenix sono stati progettati per intercettare missili di crocera a lungo raggio lanciati dai bombardieri sovietici, non hanno alcuna capacità contro i missili balistici. Tra l'altro da quello che so i Phoenix sono stati ritirati dal servizio da un paio di anni ed i pochi Tomcat rimasti vanno in giro armati di Slammer e Sidewinder.

    C'è da dire però che in cambio gli Israeliani si sono divertiti a mettere in campo questi ultimi anni un sistema antimissile di tutto rispetto basato sull'intercettore Arrow

  12. #12
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Gil-galad, Re degli Elfi ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 20:39
    Quote:


    Se attaccassero ora, sarebbe il famoso canto del cigno per gli F-14D. I loro missili AIM-54 Phoenix sarebbero in grado di intercettare gli Shahab. Sarebbe il primo ed unico impiego operativo dei missili Phoenix, pensati appositamente per l'intercettazione antimissilisitica oltre che per colpire aerei in combattimenti BVR.
    No. I Phoenix sono stati progettati per intercettare missili di crocera a lungo raggio lanciati dai bombardieri sovietici, non hanno alcuna capacità contro i missili balistici. Tra l'altro da quello che so i Phoenix sono stati ritirati dal servizio da un paio di anni ed i pochi Tomcat rimasti vanno in giro armati di Slammer e Sidewinder.

    C'è da dire però che in cambio gli Israeliani si sono divertiti a mettere in campo questi ultimi anni un sistema antimissile di tutto rispetto basato sull'intercettore Arrow
    I missili phoenix non sono stati ritirati dal servizio, a dover essere ritirati dal servizio in questo periodo sono gli F-14, che verranno sostituiti dai nuovi F-18 SuperHornet. Quei missili non sono più operativi perchè non dispongono di vettore (nello specifico necessitavano del radar dell'F-14 per i puntamenti iniziali), ma sono comunque ancora perfettamente utilizzabili e accreditati per l'intercettazione di missili tattici anche supersonici. Sarebbero in grado di raggiungere i missili in fase di accelerazione dai luoghi di lancio. Certo non nella fase terminale della traiettoria balistica.

  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    24-08-03
    Località
    roma
    Messaggi
    79,039

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    caesarx ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 12:21
    No.

    Non hanno gli uomini per sostenere un'altra campagna tipo Iraq...
    non porre limiti all'avidità ed alla stupidità americana, in caso di bisogno ridurranno ulteriormente i requisiti minimi per l'arruolamento e svuoteranno i penitenziari (popolazione stimata in circa 8 milioni di persone + o - colpevoli)

    caesarx ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 12:21

    ...in compenso potrebbero farne un parcheggio senza troppi problemi.
    su questo non ci sono dubbi

  14. #14
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?

  15. #15
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.

  16. #16
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Automatic Jack ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:43
    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.
    E quante sono le probabilità che si formi una alleanza anti-iran?
    Lo chiedo perchè non mi sembra molto salutare i questo periodo essere alleati degli usa, soprattutto se sei un paese islamico.
    E da chi potrebbe essere formata?

  17. #17
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 09:23
    Automatic Jack ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:43
    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.
    E quante sono le probabilità che si formi una alleanza anti-iran?
    Lo chiedo perchè non mi sembra molto salutare i questo periodo essere alleati degli usa, soprattutto se sei un paese islamico.
    E da chi potrebbe essere formata?
    Da tutti quei paesi entro 4000 km da teheran, i quali, nel caso, si renderebbero drammaticamente conto di non disporre di nessuna difesa adeguata per contrastare i pur vecchiotti missili iraniani. Quando si dice la strizza...

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di nofaxe
    Data Registrazione
    09-08-05
    Località
    livorno
    Messaggi
    3,728

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Automatic Jack ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:43
    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.
    nella guerra in iraq sia la prima che la seconda non è avvenuto così però

  19. #19
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    nofaxe ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 09:54
    Automatic Jack ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:43
    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.
    nella guerra in iraq sia la prima che la seconda non è avvenuto così però
    ma Israele mica entrò in guerra

  20. #20
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    nofaxe ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 09:54
    Automatic Jack ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:43
    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 08:37
    Automatic Jack ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 17:24

    se l'Iran alza un dito su israele sarà necessario chiamare quelli del Guinness per certificare il parcheggio asfaltato più grande del mondo.

    Perchè dovrebbero rivalersi sugli israeliani?
    In caso di raid usa, non gli converrebbe fare le vittime e rivalersi (magari grazie agli sciiti iracheni) sulle truppe usa in iraq?
    Per lo stesso motivo per cui Saddam nel '91 bersagliò israele con gli SCUD: se israele entrasse "in guerra" con l'iran, e quindi al fianco eventualmente della probabile coalizione anti-iran, detta coalizione perderebbe subito l'appoggio dei paesi arabi e le basi sul loro territorio. Gli arabi in una coalizione, formale o sostanziale, di cui fa parte israele, non ci staranno mai e poi mai.
    nella guerra in iraq sia la prima che la seconda non è avvenuto così però
    Nella prima guerra nel golfo, dopo che saddam lanciò missili scud su israele, la coalizione non si spaccò solo perchè gli USA riuscirono a evitare un coinvolgimento di Tel Aviv. Altrimenti ciao ciao basi in Arabia Saudita.

  21. #21
    Nharre
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    raga...vi ricordo che si parla di politica solo in backstage...

  22. #22
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Nharre ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 11:26
    raga...vi ricordo che si parla di politica solo in backstage...
    mica volevo parlare di politica.
    Volevo solo sapere se dato uno scenario del tipo:
    - gli usa compiono un raid sulle centrali nucleari
    - l'iran risponde (anche con atti terroristici)

    cosa succederebbe?
    per aj:
    - si costituirebbe una coalizione dei paesi limitrofi
    - l'iran attaccherebbe israele nella speranza che questi entri in guerra e sperando che, in seguito a ciò, la coalizione si spacchi

    secondo me aj la fa facile, soprattutto viste le attuali relazioni occidente-islam (e qui la faccio facile io ).

    Nota:
    se lo ritieni un discorso politico, lo potresti spostare in BS?
    anzi, chiudilo che in bs sto topic non ha futuro

  23. #23
    Automatic Jack
    ospite

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Se succede una cosa del genere ( e qui la faccio facile un po' per tutti ) l'unica variabile veramente importante è il numero di posti totali nell'eventuale parcheggio. Più va male più posti ci saranno, non so se rendo l'idea.

    @GilGalad: l'uso dei Phoenix in situazione antimissile era stata proposta all'epoca della prima guerra nel golfo e nella caccia agli scud, vista la loro autonomia e il radar in grado di vedere tranquillamente e bene oggetti di dimensioni minori di quelle di un aereo, sarebbero stati preferibili ai sistemi Patriot che dovevano essere movimentati a terra con sommo scazzo e soprattutto con esposizione delle batterie a ritorsioni. L'idea fu scartata per via della bassa disponibilità numerica dei missili se confrontata alla minaccia e ovviamente per il costo. Un milione di dollari (costo per un Phoenix) a colpo era troppo, considerato che un scud costa molto meno.

    C'era un articolo su pagine di difesa che salvai tempo fa. Ma non lo trovo più. E' normale nel casino in cui vivo, però mi sarebbe piaciuto postarlo. Era tutta teoria chiaramente ma era ben strutturato.

  24. #24
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di caesarx
    Data Registrazione
    02-03-02
    Località
    Nel Villaggio dell'Emiro, con la speranza di scappare
    Messaggi
    18,210

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    abaper ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 11:57
    Nharre ha scritto mar, 14 marzo 2006 alle 11:26
    raga...vi ricordo che si parla di politica solo in backstage...
    mica volevo parlare di politica.
    Volevo solo sapere se dato uno scenario del tipo:
    - gli usa compiono un raid sulle centrali nucleari
    - l'iran risponde (anche con atti terroristici)

    cosa succederebbe?
    per aj:
    - si costituirebbe una coalizione dei paesi limitrofi
    - l'iran attaccherebbe israele nella speranza che questi entri in guerra e sperando che, in seguito a ciò, la coalizione si spacchi

    secondo me aj la fa facile, soprattutto viste le attuali relazioni occidente-islam (e qui la faccio facile io ).

    Nota:
    se lo ritieni un discorso politico, lo potresti spostare in BS?
    anzi, chiudilo che in bs sto topic non ha futuro
    L'Iran non risponderebbe.
    Un eventuale attacco Usa fomenterebbe solo l'odio degli iraniani contro gli Stati Uniti, e rafforzebbe la posizione di Amadinehiacomecazzosichiama, che poi è secondo me lo scopo del tutto.

    Per quanto riguarda altri tipi di attacchi Usa all'Iran, non sono ipotizzabili perchè il terreno dell'Iran è un'agglomerato di montagne.

    Tempesta nel deserto fu una lunghissima cavalcata di blindati e corazzati su un territorio piatto sul quale gli americani avevano la superiorità aerea assoluta.
    In territorio montuoso la superiorità aerea te la infili nel , i blindati li lasci a piedi e i cingolati li sposti a 5 km/h... mettici in più che gli americani hanno truppe da montagna che fanno ridere i nostri Alpini (oddio, c'è anche da dire che gli Alpini italiani non sono esattamente gli ultimi della classe) ed il risultato è che è meglio sganciare un paio di bombe che mettere un piede sul suolo iraniano.

    Fra parentesi, non so neanche da dove ci entrerebbero, visto che il confine Iran-Iraq è un'unica linea ininterrotta di campi minati irregolari e non segnati.

  25. #25
    La Borga L'avatar di Von Right
    Data Registrazione
    11-01-02
    Località
    Luna City
    Messaggi
    13,230

    Predefinito Re: ipotesi accademica (Iran-USA)

    Beh non mi pare che la discussione si stia spostando sul piano prettamente politico ma per il momento è un analisi
    Cmq secondo me l'Iran sta tirando troppo la corda perdendo molto consenso non solo interno ma anche estero.

Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato