+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: Theory in Practice

  1. #1
    Il Nonno L'avatar di dyvim tvar
    Data Registrazione
    29-09-05
    Località
    Casa/Ufficio
    Messaggi
    4,811

    Predefinito Theory in Practice

    Li sto ascoltando in questo periodo, stanno placando la mia fame di tecno-death.

    Una tecnica fenomenale, quasi cinica.

    Qualcuno li conosce? So che si tratta di una band risalente agli anni 90.

  2. #2
    Il Puppies L'avatar di Akerfeldt85
    Data Registrazione
    29-12-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    726

    Predefinito Re: Theory in Practice

    Mamma mia! Fantastici!
    Ostici, ma fanstastici!!
    tecnicissimi, pulitissimi e intricatissimi ma allo stesso tempo violentissimi!

    The armageddon theories secondo me è un cd che merita tantissimo ed è tantissimo sottovalutato (anche xchè ovviamente difficile da inquadrare)

    Cmq i TiP sono attualissimi, anche se mi pare che l'ultima uscita, colonizing the sun, sia ormai da 4 anni in giro... ma insomma, per fare cd del genere credo ci voglia tempo!

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di dyvim tvar
    Data Registrazione
    29-09-05
    Località
    Casa/Ufficio
    Messaggi
    4,811

    Predefinito Re: Theory in Practice

    Ganzi si... dalla tua sign vedo che abbiamo gli stessi gusti.

    Secondo me Morningrise rimane il miglior disco degli Opeth (che ho visto dal vivo nel loro ormai lontano primo concerto in italia, al Frontiera di Roma. (con Joe de Farfalla al Basso).

    Per i Katatonia preferisco le cose nuove. Brave Murder Day è bellissimo, però forse un pò piatto.

  4. #4
    Il Puppies L'avatar di Akerfeldt85
    Data Registrazione
    29-12-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    726

    Predefinito Re: Theory in Practice

    Opeth in tour di morningrise con deFarfalla

    però erano di supporto ai Cradle of filth che apprezzo meno che zero

    Cmq pare che i TiP non li conosca nessuno

  5. #5
    Shogun Assoluto L'avatar di uccio
    Data Registrazione
    24-07-04
    Località
    Appiano Gentile
    Messaggi
    29,725

    Predefinito Re: Theory in Practice

    Ganzissimi i TIP, anche se continuo a preferire band come gli Atheist, mi sembrano più genuine. Gran bel gruppo comunque, di quelli che usano la tecnica non solo per dimostrare a loro stessi di saperci fare.

  6. #6

    Predefinito Re: Theory in Practice

    uccio ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 14:40
    Ganzissimi i TIP, anche se continuo a preferire band come gli Atheist, mi sembrano più genuine. Gran bel gruppo comunque, di quelli che usano la tecnica non solo per dimostrare a loro stessi di saperci fare.
    Atheist + Cynic + Pestilence + Death... l'essenza del death metal.

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di dyvim tvar
    Data Registrazione
    29-09-05
    Località
    Casa/Ufficio
    Messaggi
    4,811

    Predefinito Re: Theory in Practice

    L'essenza del tecno-death, l'essenza del death nella sua versione più pura è ben rappresentato altrove (vedi Dismember, Entombed per l'europa e Obituary, Morbid Angel per l'america.) in ogni caso i gruppi summenzionati poco fa sono il massimo per me, venero i Death come delle divinità e credo che chuck schuldiner sia stata una delle persone più vere e genuine della scena, non verrà mai pianto abbastanza, a tal proposito consiglio a tutti il cd dei Control Denied.

  8. #8
    Shogun Assoluto L'avatar di uccio
    Data Registrazione
    24-07-04
    Località
    Appiano Gentile
    Messaggi
    29,725

    Predefinito Re: Theory in Practice

    dyvim tvar ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 17:38
    L'essenza del tecno-death, l'essenza del death nella sua versione più pura è ben rappresentato altrove (vedi Dismember, Entombed per l'europa e Obituary, Morbid Angel per l'america.) in ogni caso i gruppi summenzionati poco fa sono il massimo per me, venero i Death come delle divinità e credo che chuck schuldiner sia stata una delle persone più vere e genuine della scena, non verrà mai pianto abbastanza, a tal proposito consiglio a tutti il cd dei Control Denied.
    Esatto, il tecno-death, ma Violens è un pasticcione
    Vorrei altresì ricordare gruppi come i Sadus di Di Giorgio e i Nocturnus, che pur non essendo prettamente techno-death hanno indubbiamente dato il là a questo genere di metal.
    Sulla scia dei TIP ci sarebbero anche gli Acid Death, di cui ho potutto apprezzare Pieces of Mankind, davvero curiosissimi (ci sono inserti pseudojazz davvero particolari), e gli Sceptic di Pathetic Being...

    poi volendo si potrebbe arrivare al prog-death e lì di nomi ce ne sono altrettanti...

  9. #9

    Predefinito Re: Theory in Practice

    uccio ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 17:44
    dyvim tvar ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 17:38
    L'essenza del tecno-death, l'essenza del death nella sua versione più pura è ben rappresentato altrove (vedi Dismember, Entombed per l'europa e Obituary, Morbid Angel per l'america.) in ogni caso i gruppi summenzionati poco fa sono il massimo per me, venero i Death come delle divinità e credo che chuck schuldiner sia stata una delle persone più vere e genuine della scena, non verrà mai pianto abbastanza, a tal proposito consiglio a tutti il cd dei Control Denied.
    Esatto, il tecno-death, ma Violens è un pasticcione
    Vorrei altresì ricordare gruppi come i Sadus di Di Giorgio e i Nocturnus, che pur non essendo prettamente techno-death hanno indubbiamente dato il là a questo genere di metal.
    Sulla scia dei TIP ci sarebbero anche gli Acid Death, di cui ho potutto apprezzare Pieces of Mankind, davvero curiosissimi (ci sono inserti pseudojazz davvero particolari), e gli Sceptic di Pathetic Being...

    poi volendo si potrebbe arrivare al prog-death e lì di nomi ce ne sono altrettanti...
    Era sottinteso signor (ci)ucci[o]ellone.
    Intendevo dire, che il death metal tecnico è l'apoteosi, effettivamente non ho cercato il termine più adatto, chiedo venia.
    Poi sono della stessa opinione di dyvim tvar sull'essenza del death metal "classico", e appoggio (come sempre del resto) il consiglio di Death e Control Denied e quindi più in generale dell'immensa mente di Chuck Schuldiner..davvero come ha detto dyvim un dei personaggi più "genuini", un grande.
    Uccio ha ragione (che strano... ) sul prog. death, nel quale tranquillamente includiamo per lo meno Symbolic e The Sound Of Perseverance, entrambi dischi death con una vena heavy melodica (specialmente l'ultimo) accentuata. Sui control Denied si sfocia direttamente nel prog./heavy (voce pulita, strutture armoniche ancora più complesse che in TSOP e maggior melodia), tant'è che alcune canzoni dei CD furono rielaborate da Chuck in maniera più "cattiva" per finire su TSOP.

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di abbath
    Data Registrazione
    29-01-02
    Località
    Eskilstuna, Sverige
    Messaggi
    1,819

    Predefinito Re: Theory in Practice

    Violens Magnus ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 19:51
    signor (ci)ucci[o]ellone.
    ah ma allora si è saputo in giro!!!

  11. #11

    Predefinito Re: Theory in Practice

    abbath ha scritto gio, 16 marzo 2006 alle 01:14
    Violens Magnus ha scritto mer, 15 marzo 2006 alle 19:51
    signor (ci)ucci[o]ellone.
    ah ma allora si è saputo in giro!!!

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato