+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 18 di 18

Discussione: Religione e maschilismo

  1. #1
    Lo Zio L'avatar di TAFKAno2003
    Data Registrazione
    02-01-04
    Località
    Palo Alto
    Messaggi
    3,645

    Predefinito Religione e maschilismo

    non trovate che le religioni monoteiste siano un bel po' maschiliste?
    alcuni esempi: nel cristianesimo le donne non possono far parte del clero, i comandamenti sono rivolti solo agli uomini (Non desiderare la donna d'altri ), nella stessa creazione la donna è generata da una costola di Adamo e moltissime altre cose che ora non mi vengono in mente; sull'islam sono meno informato, ma non mi pare che le donne abbiano molta tutela...

    alla luce di quanto detto, una donna che viva in un paese democratico come fa ad accettare il ruolo ad esse relegato dalla religione? per la religione siamo davvero tutti (e tutte ) uguali davanti a dio?

  2. #2
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Caro Tafka,

    forse non sei un cristiano praticante. Quindi cercherò di rendere minimo il ricorso alle scritture.

    La religione cattolica è nata in un mondo maschilista, ed è cresciuto in un mondo tale. Ora, dare colpa ad una religione di essere nata e cresciuta in un contesto culturale mi sembra onestamente una visione un po' distorta del problema del ruolo della donna.

    Credo che la domanda giusta è chiedersi se le religioni hanno fatto qualcosa per riequilibrare il disequilibrio.
    Il cristianesimo è stato, storicamente, davvero poco attento a questa problematica, tanto che come tu giustamente sottolinei, le donne sono state (quasi) sempre escluse dai ministeri, almeno limitandoci alla confessione cattolica.
    Io penso che i cristiani d'oggi tengano molto però al ruolo della donna, ed una sua rivalutazione e rivalorizzazione nella gerarchia sarebbe necessaria per interpretare meglio il mondo d'oggi.
    Il fatto che Gesù sia stato probabilmente il personaggio storico più rivoluzionario in ambito di relazioni uomini-donna, purtroppo non è bastato. Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.

    Michele

  3. #3

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.
    Perché dobbiamo essere noi, con la nostra volontà, a cambiare il mondo? Non farebbe prima e meglio a cambiarlo da solo?

  4. #4
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di StM
    Data Registrazione
    13-11-01
    Messaggi
    16,258

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 11:53
    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.
    Perché dobbiamo essere noi, con la nostra volontà, a cambiare il mondo? Non farebbe prima e meglio a cambiarlo da solo?
    Sì, e poi noi cosa facciamo? Ci grattiamo?

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 11:53
    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.
    Perché dobbiamo essere noi, con la nostra volontà, a cambiare il mondo? Non farebbe prima e meglio a cambiarlo da solo?
    Secondo i cristiani, questo non è il modo di Dio di intervenire nella storia dell'uomo.

    Pensa al tuo ruolo di figlia. Preferisci una madre/un padre che si impone sulla tua volontà, o preferisci un genitore capace di educarti, accettare i tuoi errori, sempre vicino a te nella tua storia, ma che mai si sostituisce a te?

  6. #6

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    michy79 ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 13:45
    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 11:53
    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.
    Perché dobbiamo essere noi, con la nostra volontà, a cambiare il mondo? Non farebbe prima e meglio a cambiarlo da solo?
    Secondo i cristiani, questo non è il modo di Dio di intervenire nella storia dell'uomo.

    Pensa al tuo ruolo di figlia. Preferisci una madre/un padre che si impone sulla tua volontà, o preferisci un genitore capace di educarti, accettare i tuoi errori, sempre vicino a te nella tua storia, ma che mai si sostituisce a te?
    Preferisco nascere perfetta, con dei genitori perfetti.

  7. #7
    La Borga L'avatar di Thundersword
    Data Registrazione
    08-09-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,328

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Il politeismo questi problemi non li aveva

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di TAFKAno2003
    Data Registrazione
    02-01-04
    Località
    Palo Alto
    Messaggi
    3,645

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 11:53
    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.
    Perché dobbiamo essere noi, con la nostra volontà, a cambiare il mondo? Non farebbe prima e meglio a cambiarlo da solo?
    sì, se solo esistesse

  9. #9

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    StM ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 12:09

    Sì, e poi noi cosa facciamo? Ci grattiamo?
    sembra una risposta stupida, ma trasuda una verità cristallizzata alla perfezione

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di sgrizzo
    Data Registrazione
    17-08-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,783

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    michy79 ha scritto ven, 17 marzo 2006 alle 16:50
    Caro Tafka,

    forse non sei un cristiano praticante. Quindi cercherò di rendere minimo il ricorso alle scritture.

    La religione cattolica è nata in un mondo maschilista, ed è cresciuto in un mondo tale. Ora, dare colpa ad una religione di essere nata e cresciuta in un contesto culturale mi sembra onestamente una visione un po' distorta del problema del ruolo della donna.

    Credo che la domanda giusta è chiedersi se le religioni hanno fatto qualcosa per riequilibrare il disequilibrio.
    Il cristianesimo è stato, storicamente, davvero poco attento a questa problematica, tanto che come tu giustamente sottolinei, le donne sono state (quasi) sempre escluse dai ministeri, almeno limitandoci alla confessione cattolica.
    Io penso che i cristiani d'oggi tengano molto però al ruolo della donna, ed una sua rivalutazione e rivalorizzazione nella gerarchia sarebbe necessaria per interpretare meglio il mondo d'oggi.
    Il fatto che Gesù sia stato probabilmente il personaggio storico più rivoluzionario in ambito di relazioni uomini-donna, purtroppo non è bastato. Ancora una volta ci ha mostrato la strada, ma ci ha lasciato il compito di migliorare con la nostra volontà il mondo.

    Michele
    o forse gesù è stato poco chiaro nel suo messaggio?
    sapendo di essere in una società maschilista avrebbe dovuto dare un contributo più deciso.
    per via della sua negligenza i cristiani hanno continuato a sminuire la donna (e sono gentile) fino a quando non è riuscita ad emergere socialmente con le sue proprie forze (dal 1600 in poi).

  11. #11
    Il Nonno L'avatar di Ph@ntom
    Data Registrazione
    03-11-01
    Località
    Milano
    Messaggi
    4,534

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    sgrizzo ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 16:10

    o forse gesù è stato poco chiaro nel suo messaggio?
    sapendo di essere in una società maschilista avrebbe dovuto dare un contributo più deciso.
    per via della sua negligenza i cristiani hanno continuato a sminuire la donna (e sono gentile) fino a quando non è riuscita ad emergere socialmente con le sue proprie forze (dal 1600 in poi).
    O forse il suo messaggio non è per niente volto ad affermare un qualsivoglia riscatto sociale?

  12. #12
    the_lamb
    ospite

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    sgrizzo ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 16:10
    o forse gesù è stato poco chiaro nel suo messaggio?
    sapendo di essere in una società maschilista avrebbe dovuto dare un contributo più deciso.
    per via della sua negligenza i cristiani hanno continuato a sminuire la donna (e sono gentile) fino a quando non è riuscita ad emergere socialmente con le sue proprie forze (dal 1600 in poi).
    Veramente a me sembra che fosse stato chiarissimo e pure deciso
    è un suo epigono ad essere stato deciso in senso contrario...


    (ciao, me ne vo di nuovo ^__^ )

  13. #13

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    [email protected] ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 18:17
    sgrizzo ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 16:10

    o forse gesù è stato poco chiaro nel suo messaggio?
    sapendo di essere in una società maschilista avrebbe dovuto dare un contributo più deciso.
    per via della sua negligenza i cristiani hanno continuato a sminuire la donna (e sono gentile) fino a quando non è riuscita ad emergere socialmente con le sue proprie forze (dal 1600 in poi).
    O forse il suo messaggio non è per niente volto ad affermare un qualsivoglia riscatto sociale?

    il suo messaggio è rivolto a dare dignità a ciascuna persona.
    ora io personalmente reputo i maschilisti delle TDM, dei cafoni veramente tristi e le femministe delle masochiste.

    La donna ha una sua dignità e un suo ruolo nella società, che va rispettato e onorato al pari di quello maschile.
    Ma da lì a dire che devono occuparsi delle medesime cose ne passa...

    Basti solo pensare all'emotività della donna e al suo istinto materno che inevitabilmente ne rovina la carriera lavorativa.

    Pari dignità si, ma attenzione a non scambiarsi i ruoli (soprattutto nell'educazione dei bambini + che nella vita lavorativa che oggi grazie a dio è abbastanza paritaria).

  14. #14
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    the_lamb ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 19:30
    sgrizzo ha scritto mar, 28 marzo 2006 alle 16:10
    o forse gesù è stato poco chiaro nel suo messaggio?
    sapendo di essere in una società maschilista avrebbe dovuto dare un contributo più deciso.
    per via della sua negligenza i cristiani hanno continuato a sminuire la donna (e sono gentile) fino a quando non è riuscita ad emergere socialmente con le sue proprie forze (dal 1600 in poi).
    Veramente a me sembra che fosse stato chiarissimo e pure deciso
    è un suo epigono ad essere stato deciso in senso contrario...


    (ciao, me ne vo di nuovo ^__^ )
    Si vede lontano un miglio che vieni "almeno" a lurkare... già che ci sei posta pure!

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di TAFKAno2003
    Data Registrazione
    02-01-04
    Località
    Palo Alto
    Messaggi
    3,645

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    su questo sito di dubbio gusto (link trovato su www.maschio100x100.org ) ci sono molti passi biblici e coranici che parlano delle donne:

    http://digilander.libero.it/femmine100x1 00/donna%20e%20bibbia%202.htm

  16. #16
    Banned L'avatar di Vurdak
    Data Registrazione
    30-09-04
    Località
    Chioggia (VE) con trasferte in Pomerania
    Messaggi
    3,354

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 15:01

    Preferisco nascere perfetta, con dei genitori perfetti.
    Diventa muslim

  17. #17

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Vurdak ha scritto mar, 11 aprile 2006 alle 12:35
    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 15:01

    Preferisco nascere perfetta, con dei genitori perfetti.
    Diventa muslim
    chi?

  18. #18
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Deus
    Data Registrazione
    12-11-01
    Località
    Asshai delle ombre
    Messaggi
    24,053

    Predefinito Re: Religione e maschilismo

    Ragazza Dolcissima ha scritto mer, 12 aprile 2006 alle 13:30
    Vurdak ha scritto mar, 11 aprile 2006 alle 12:35
    Ragazza Dolcissima ha scritto mar, 21 marzo 2006 alle 15:01

    Preferisco nascere perfetta, con dei genitori perfetti.
    Diventa muslim
    chi?
    Muslim ("uno che si sottomette a Dio), ovvero musulmano

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato