Risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: Le opere di Thelastangel

  1. #1
    Il Fantasma L'avatar di Thelastangel
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Calabrifornia
    Messaggi
    118

    Predefinito Le opere di Thelastangel

    Aveva il vizio di toccare la tua mente,
    di rovistare tra i tuoi preziosi ricordi
    tra i tuoi sogni e le tue bugie.
    Senza permesso.
    Lo faceva e lo fa ancora di continuo,
    se ne stà tutto il giorno in metrò
    a fissar la gente negli occhi e nel cranio,
    gente che viaggia ogni giorno,
    gente che ha mille pensieri per la testa.
    Ed ecco-
    con quei suoi enormi occhi grigi,
    che ingordi ingoiano tutta la tua essenza
    e lo nutrono.
    E tutto ad un tratto
    si sente in dovere di rallentare
    tutto quel fremito di elettroni
    che viaggiano sulle strade del tuo cervello..
    -sfacciato-
    si avvicina a te con la sua puzza di sigarette,
    ti giudica,
    ti rimprovera
    per tutte le promesse che hai dimenticato,
    per tutte le bugie che hai sbadatamente inserito
    tra i tuoi invisibili meriti,
    per le tue illusioni e per le tue convinzioni,
    per le tue fantasie d'etere.
    La sua pelle annerita dal fumo,
    i suoi denti ingialliti
    ti danno il voltastomaco;
    e quel suo modo di rivolgersi agli altri,
    brandendo quel suo vecchio cannocchiale
    che porta sempre con sé
    come se fosse un bastone da passeggio.
    Sua compagna è solo la più profonda solitudine,
    non fà altro che parlare con se stesso,
    perchè nessun altro ha voglia di ascoltarlo..
    Non fa altro che lamentarsi del mondo,
    guardatelo,
    ora è lì seduto al suo solito posto,
    predicendo a tutti una tragedia..
    ma ormai ho fatto l'abitudine alle sue str-onzate.

    L'ha rifatto.
    Ha incrociato di nuovo il mio sguardo.
    La carrozza, dietro di lui, comincia a vibrare..
    ..e il treno deraglia.

  2. #2
    Emack
    ospite

    Predefinito Re: Misantropo

    Il tuo componimento m'è parso abbastanza convenzionale, fino all'ultima strofa di quattro versi. Quest'ultima è stata un vero tocco di classe, non fosse altro per il senso di indeterminatezza che la pervade.

  3. #3
    Il Fantasma L'avatar di Thelastangel
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Calabrifornia
    Messaggi
    118

    Predefinito Re: Misantropo

    Emack ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 23:55
    Quest'ultima è stata un vero tocco di classe, non fosse altro per il senso di indeterminatezza che la pervade.
    Grazie x il commento!
    La prima parte del componimento (41 versi!)
    cercano di convincere in ogni modo il lettore che quel misantropo è uno rifiuto della società, un complessato,
    un uomo colmo di tutti i difetti di questo mondo, sia mentali
    che fisici.
    In questi primi versi colui che descrive la situazione giudica freddamente, è sicuro di quello che sta dicendo.
    Gli ultimi 4 versi di colpo perdono quella personalità critica
    riscontrata precedentemente, diventano vuoti ed oggettivi,
    quasi come se il "narratore" fosse stato spiazzato dall'evento tragico; non, però, per il fatto che sta per morire, bensì per l'imbarazzo provato nel sapere che quell'uomo aveva ragione,
    ciò che aveva predetto si era avverato, e, forse, anche ogni suo giudizio, ogni suo rimprovero verso la società non era puro delirio.

  4. #4
    Emack
    ospite

    Predefinito Re: Misantropo

    Ecco, hai instillato il dubbio. Sulla fondatezza dei giudizi.

  5. #5
    Il Fantasma L'avatar di Thelastangel
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Calabrifornia
    Messaggi
    118

    Predefinito Re: Misantropo

    Emack ha scritto sab, 27 marzo 2004 alle 13:01
    Ecco, hai instillato il dubbio. Sulla fondatezza dei giudizi.
    Si, appunto. Serviva proprio a questo.

  6. #6
    il piccolo mugnaio L'avatar di bradbet
    Data Registrazione
    15-09-01
    Località
    un mulino bianco
    Messaggi
    1,694

    Predefinito Re: Misantropo

    perseguo nella silenziosa ammirazione

  7. #7
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto mer, 31 marzo 2004 alle 23:47
    Lieve ombreggiatura,
    un dito sporco di grafite
    dà forma ad un sorriso
    lievemente accennato;
    Dalle infinite sfumature di grigio
    prende forma la tua personalità,
    come il suono di un violino
    costruito con passione.
    Nell'aria un profumo,
    le pagine vecchie di un libro;
    nel cuore una melodia,
    il canto di una musa.
    Non un soffio di vento,
    tutto è immobile,
    nell'etere la notte
    riecheggia silenziosa,
    come il nulla eterno
    che assiste senza voce
    al concerto di un dio.
    T'inebria,
    ti blocca per un attimo,
    e poi sospiri.
    E ad un tratto,
    una sterminata intuizione,
    leggera come un lume,
    profonda come il riflesso
    della più grande scoperta
    negli occhi di un viaggiatore.
    La vedi da ogni prospettiva
    ne cogli la piena essenza,
    e lentamente ne respiri
    il ritmo via via più incalzante.
    E colmo di speranza,
    colmo di fiducia in te stesso,
    abbandoni quella vetta
    in una ripida corsa verso la gloria,
    verso le più dolci e verdi pianure.
    Cogliendo in pieno l'attimo perfetto
    per lasciar cadere dolcemente
    la buia tempera sulla lucente carta,
    il coerente arco sulle mobili corde,
    l'elegante tesi sulle colte menti;
    Vincendo infine la mortalità,
    che esplode in un boato immenso,
    in quel breve muto istante
    prima dell'applauso.

  8. #8
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto dom, 04 aprile 2004 alle 00:03
    Vedo l'odore della mia ipocrisia,
    fuggendo sembra prendersi gioco di me;
    sento il colore dei tuoi occhi increduli,
    distraendosi sembrano provare vergogna.
    Le tonalità si invertono,
    i pensieri cadono come gocce d'acqua
    accelerando con casualità parenclitica*
    che neanche l'oracolo e le sue sbarre di matita
    potrebbero saper frenare.
    E così torno a sognare leggende provenzali
    e lontane civiltà,
    l'immagine distorta di cappelli a punta
    dietro pozioni blu e zampe di rospo.
    Il mondo muta forma,
    vedo tutto e più chiaramente,
    raggiungo l'orizzonte,
    e quivi trovo miliardi,
    ma che dico miliardi, milioni!
    ma che dico milioni, migliaia!
    Migliaia di altre pupille dilatate
    che all'unisono condesano in diamanti:
    adorate pietre tra tribù di indigeni,
    futilità per menti equine.
    Così, liberato dal razional accidente,
    scopro la comune forma umana,
    la quale non è data da lucenti fiaccole
    ma dalla fraterna partecipazione.



    *Parenclitica: dal greco parénklisis -> il latino clinamen

  9. #9
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto dom, 18 aprile 2004 alle 00:45
    Suicidio filosofico

    Temevo che prima o poi
    avrebbero reclamato libertà,
    esuli fantasmi dei miei paesaggi.
    Fermare il moto astrale
    con una sola mano,
    cavalcare la gelida groppa
    di una argentea cometa,
    accontentare ogni singolo disio
    di un bambino intraprendente.
    Li scacciavo infastidito,
    ma come ombre proiettate
    sul soffitto delle mie notti insonni,
    roteavano danzando,
    allietandomi, angosciandomi.
    Nel falso inconscio
    ero solito tender le braccia,
    elemosinando un po' di quella moneta
    che mai il mio duca avrebbe tollerato,
    nonostante tutto,
    l'illusione più grande di tutte.
    E' una vera e propria resa
    alla mia stessa naturale essenza,
    ammutinamento neurale.
    Fu per divina casualità:
    mi balenò alla mente
    la mia incapacità
    di rispettar qualsiasi impegno,
    e, sul punto d'imboccar la via
    di Seneca o Catone,
    gettai il pugnale ancora freddo.

  10. #10
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto ven, 16 aprile 2004 alle 00:15
    Lava incandescente
    sgorga come sangue
    dalla tua ferita terrestre,
    lentamente ti nasconde basica
    nelle segrete di un castello
    litosferico.
    Inquiete mani affondano
    in un mare di fango,
    unghie di diamante
    tagliano marmo e granito,
    fino a scomparire
    nel buio di un cunicolo,
    sotto il settimo piano
    della tua Babele capovolta.
    Mi basterebbe guardarti negli occhi
    e diverresti mio servo,
    solo un tocco leggero
    e i tuoi colori saturi
    appassirebbero.
    Nascosto come un verme
    sotto una montagna di letame,
    cerchi di sfuggirmi.
    In preda al panico,
    tra gli alberi di un bosco,
    seguito da feroci fiere
    che aspettano di digerirti
    con acidi di razionalità.

  11. #11
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto mer, 12 maggio 2004 alle 20:25
    E miro gli orli del mio essere,
    motivi e giochi incatenati in serie,
    correndo su pensieri curamente decorati
    tra le delicate pieghe di soffice stoffa.
    Un altro passo tra le vie della città,
    che rumoreggiano come legno antico
    di questa casa vecchia come il mondo.
    Davanti a me quelle rosee colline,
    a cui ho affidato i miei sogni più lieti,
    mi hanno tradito o, forse, solamente deluso,
    mi hanno ferito o, forse, solamente trascurato.
    E poichè il sole ha già compiuto il lungo salto,
    mi trovo ancora abbandonato tra ombra ed ombra
    scorgendo la buia sagoma di incuranti nudi monti
    che svanita la necessità mi hanno lasciato
    e poi dimenticato.

  12. #12
    La Borga L'avatar di Jimmy
    Data Registrazione
    29-03-03
    Località
    Urbe
    Messaggi
    11,587

    Predefinito Re: Le opere di Thelastangel

    Thelastangel ha scritto gio, 10 marzo 2005 alle 22:43
    Sisi ok.. la storia del figliuol prodigo che si ripete,
    ma fateme postà per carità..


    Aspettative paterne

    Lasciate scegliere alla schiuma nova
    quanto profondo è il solco nella rena,
    poichè dai propri falli il giusto affiena
    per verve sua che l'onda retta approva.

    Se d'istruirsi al nuoto vita chiama
    null'altro che tentar in sulla riva
    convien, per quanto l'onta tempo priva
    a chi già sogna di dar frutti a fama.

    Ponendo in sulla vetta il proprio assillo,
    si forma un mar di superficie incerta
    che risalire è assurdo senza tregua.

    Crateri, è l'ora di sgravar lapillo,
    lasciate sfrutti l'occasione offerta,
    e come voi li propri sogni insegua.

  13. #13
    Il Fantasma L'avatar di Thelastangel
    Data Registrazione
    20-01-02
    Località
    Calabrifornia
    Messaggi
    118

    Predefinito Riferimento: Le opere di Thelastangel

    wow.. ho trovato sta roba scavando nei miei vecchi post.. ehi, non facevamo poi così schifo!!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato