+ Rispondi alla Discussione
Pag 2 di 170 PrimaPrima 123412152 ... UltimaUltima
Risultati da 26 a 50 di 4245

Discussione: nazionale: dai che l'Islanda la battiamo

  1. #26
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    ma infatti di Dream Team ce n'è uno solo.
    ma qui si parla di Europa, dannazione

  2. #27
    La Borga L'avatar di Cily
    Data Registrazione
    02-01-02
    Messaggi
    12,353

    Predefinito Re: Euro 2007

    Che partita del menga con la slovacchia
    Lo scaz.zo regna sovrano, si segnalano un paio di canestri assurdi di danielino e un fottio di stoppate di ress e valenti (ma chi è costui? )

  3. #28
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Rudy Valenti jr., ala di Soresina (LegaDue). Atleta pazzesco, salta in un modo assurdo

  4. #29
    Il Nonno L'avatar di TheSgrash
    Data Registrazione
    06-02-02
    Località
    Baiano/Roma
    Messaggi
    5,044

    Predefinito Re: Euro 2007

    stasera giocano? ora? raisport?

  5. #30
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Italia - Rep. Ceca 88-71 (26-15;60-21;72-51)
    Italia: Carra 15 (1/2/;3/5), Ress 2 (0/3;0/1), Rosselli 8 (3/4), Poeta 5 (0/1 da tre),Maresca 12 (4/6;1/3), Cavaliero 14 (4/7;2/4), Amoroso 14 (2/4;1/1), Fantoni 6 (1/2;0/1),Cuccarolo, Hackett 2 (0/1 da due), Infante 3(1/2) Antonutti 7 ( 2/4;1/3). Allenatore:Carlo Recalcati
    Totali 2 pt:19/38 50% 3 p.ti 8/19 42% - Tl:28/34 82%
    Rep.Ceca: Kunst, Slezak 23(3/6;3/4), Prasil 18(2/5;4/7), Kotas 2(1/1;0/1), Kraus 13 (4/6;1/2), Reinberger 3(0/5;1/3), Bohacik 4(1/2), Pospisil, Ides 8(4/9), Steffel, Dousa. Allenatore: Zednek Hummel
    Totali 2pt: 15/41 37% - 3 pt. 9/17 53% Tl.: 14/20 70%
    Arbitri: Ramilli - Sardella - Tullio
    Spettatori 300 circa
    Note: Q.i. Italia: Cavaliero, Hackett, Maresca, Amoroso, Ress.
    San Benedetto del Tronto – Nel primo incontro la Croazia ha battuto la Slovacchia 92 a 60.
    L’Italia parte bene con Amoroso in gran spolvero e con Cavaliero e Maresca in un buon momento di forma. Hackett sembra essersi inserito nel migliore dei modi e colleziona delle buone giocate.
    Questa giovane Italia continua il proprio cammino verso la tournee in Cina della prossima settimana, dimostrando di essere un buon gruppo. Recalcati mette in campo anche Cuccarolo che non demerita affatto, anzi prende rimbalzi sia in attacco che in difesa. Al termine del secondo quarto siamo in vantaggio a +39 con un ottima prova di Amoroso con 14 punti e Cavaliero 10.
    Dopo il riposo gli azzurri rientrano poco concentrati e i nostri avversari ne approfittano per riavvicinarsi; noi realizziamo 12 punti, mentre i cechi addirittura 30 punti. Recalcati vuole più concentrazione specialmente in questi incontri internazionali dove nessuno ti regala niente.
    Recalcati:”Ho provato diversi quintetti e diverse soluzioni sia difensive che offensive, e ho notato che abbiamo sofferto la loro difesa schierata. Per quanto riguarda la partita di domani con la Croazia, sappiamo che non sarà una partita facile, ma una partita molto combattuta.
    Abbiamo avuto buone percentuali al tiro, ma abbiamo fatto qualche sbavatura di troppo in fase difensiva, concedendo troppi tiri facili ai nostri avversari.Non parlo delle altre convocazioni per gli Europei fino a luglio, perché sto preparando questo gruppo per la tournee in CINA.”
    Domani 6 giugno si gioca nuovamente a Porto San Giorgio al Palasavelli la terza e ultima partita del Torneo dell’Adriatico: Italia – Croazia ore 19.00 diretta Rai Sport Sat ,telecronisti: Franco Lauro e Marco Bonamico.


    fantastico il 60-21 all'intervallo

  6. #31
    Lo Zio L'avatar di forfor
    Data Registrazione
    05-03-07
    Località
    Illasi (VR)
    Messaggi
    2,239

    Predefinito Re: Euro 2007

    fantastico il 60-21 all'intervallo [/quote]



    davvero??????????

  7. #32
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Italia – Croazia 88-78 ( 19-19; 38-46; 63-66 ) Finale 1° - 2° posto

    Italia: Qi:Hackett, Maresca, Antonutti, Amoroso, Ress.
    Carra 6 (1/1;/), Ress 5 (2 /3; /), Maresca 19 (4 /7 ;2 /4 ),Cavaliero 10 (1 /2 ; 2/3 ), Vitali 9 (2/4 da tre ),Valenti 2 (1 /3), Amoroso 15 (4 /5 ;1 /3), Fantoni 7 (1 /3 ;1 /2 ), Datome 3(1 /2), Barlera , Hackett 10 (1 /2 ;2 /3 ), Antonutti 2 ( 1/ 2).Allenatore Carlo Recalcati
    Totali: da 2p.ti:17/32 53% da 3 p.ti:11/21 52% Tl.:21/28 75% Rimb 27 Dif - 10 Off
    Croazia: Q.i.: Stipanovic Sumic, Babic, Pasalic Novacic
    Stipanovic 13 (3 /7 da due), Sumic, Vicina 8 (1 /2 ;2 /2 ), Zoric 4(1 /4 ), Rimac 5 (1 /3 ;1 /3 ), Babic 15 (4/4,1 /4), Garma 1, Pasalic 11 (3/10,1 /2), Pezer, Bilobrk, Samadan 9 (3/5), Novacic 12 (1/3,3 /7). Allenatore: Ivan Sunara.
    Totali da 2 p.ti 17/39 44% da 3 3 p.ti 8/20 40% Tl: 20/27 Rimb. 16 dif - 11 off
    Arbitri: Lo Guzzo – Ursi – Brziak
    Note: Qi Italia:Hackett,Maresca, Antonutti, Amoroso, Ress.
    Qi Croazia: Stipanovic Sumic, Babic, Pasalic Novacic.
    Spettatori: 200 circa
    Porto San Giorgio- Si è conclusa la prima la prima fase di preparazione della Nazionale, venerdì prossimo si ritroveranno qui in 14 ( in 4 sono andranno con la U20: Aradori, Cuccarolo, Datome e Hackett), per poi partire per la Cina lunedì mattina.
    Pronti via e la Nazionale è sotto di 4 punti, ma ci pensano gli uomini che qui sono di casa Maresca e Amoroso a riagganciare la Croazia.
    Si soffre, perché la Croazia è una buona squadra e molto combattiva, il nostro miglior marcatore è Fantini con 7 punti. Andiamo al riposo sotto di 8 punti, ma consapevoli di poter rientrare in partita.
    Rientriamo in campo un pò timorosi e subiamo il massimo vantaggio della Croazia 51 a 38, ma, ad accorciare le distanze ci pensa subito il solito Cavaliero con un bel tiro da tre.
    La partita è sempre combattuta e la Croazia merita il vantaggio, grazie ad una difesa molto aggressiva e fisica, ma Amoroso lotta su ogni pallone e recupera rimbalzi importanti.
    Si conclude anche l’ultimo quarto con la Croazia in leggero vantaggio, ma i ragazzi di Recalcati sembrano concentrati e combattivi e a 6 min dalla sirena siamo 73 a 75, recuperando palloni importanti.
    Dopo essere stati sotto a 3 min dalla fine ci portiamo in vantaggio e con giocate di alta classe di Maresca, a 1.38 min siamo sul 84-77 Italia. La Croazia si disunisce e non riesce più a segnare, in campo Hackett e Cavaliero gestiscono al meglio la regia e il solito cap Ress segna il canestro che chiude la partita.
    Recalcati:”Partita che abbiamo iniziato giocando male per alcuni tratti, ma che poi siamo riusciti a raddrizzare.Abbiamo fatto 10 giorni di allenamenti e partite e non pensavo che riuscissimo a creare un gruppo come questo.
    La nota più positiva è sicuramente Hackett, giocatore di talento e di gran maturità, non pensavo fosse già così pronto per quello che voglio io.
    Adesso andiamo in Cina per 2 Tornei e lì giocheremo 6 partite, andremo con questi giocatori.”
    Con questo risultato la nazionale si è aggiudicata il Torneo dell’Adriatico.

  8. #33
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Yesterday started in Porto San Giorgio the second Italian National team Camp. The players will practice for three days and then will leave Italy to China, where they will play friendly games from June 11 to 20. The list of the players who will travel to Far East is as follows:
    Valerio Amoroso (202-F-80) (Premiata Montegranaro)
    Michele Antonutti (202-F-86) (Snaidero Cucine Udine)
    Paolo Barlera (216-C-82) (Angelico Biella)
    Marco Carra (182-G-80) (Bipop Carire R. Emilia)
    Daniele Cavaliero (189-G-84) (Climamio Bologna)
    Tommaso Fantoni (203-F-85, agency: Players Group) (Benetton Treviso)
    Luca Infante (204-F/C-82) (Carife Ferrara)
    Giuliano Maresca (191-G-81) (Premiata Montegranaro)
    Giuseppe Poeta (190-G-85) (Siviglia Wear Teramo)
    Tomas Ress (211-C/F-80, college: Texas A&M) (Bipop Carire R. Emilia)
    Guido Rosselli (196-G-83) (Nuova AMG Sebastiani Rieti)
    Rodolfo Jr. Valenti (198-F-80) (Vanoli Soresina)
    Luca Vitali (201-G-86) (Premiata Montegranaro)
    Joel Zacchetti (209-C/F-82) (Snaidero Cucine Udine)

  9. #34
    La Borga L'avatar di andrew_killer
    Data Registrazione
    01-04-04
    Località
    Opossum's Mind <BS>
    Messaggi
    12,729

    Predefinito Re: Euro 2007

    sono quelli definitivi?

    come mai ha mandato via Hackett che stava, a mio avviso, facendo bene?


    ps: mamma mia che pippa cuccarolo, l'ho visto giocare l'anno scorso quando si faceva qualche partita di B2. per uno come lui dominare non dovrebbe essere un problema ma contro l'ultima in classifica (pordenone basket) ha giocato 5 minuti e si è preso 2 tiri uno peggio dell'altro, un semigancio dalla lunetta che non ha toccato niente e un piazzato con 2 uomini addosso

  10. #35
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    sono definitivi solo per il tour in Cina. Ci vuole ancora un po' per avere la lista del raduno ufficiale. Di solito Recalcati ne convoca qualcuno in più e poi ne elimina 3.

    Hackett dovrebbe aver convinto Recalcati, se non per il presente, per l'immediato futuro. Credo che per questo lo abbia mandato a casa. Sa che può contare su di lui, anche se non so se sarà convocato per gli Europei, visto che già bisogna integrare giocatori che in nazionale si son visti poco o nulla (bargnani, gallinari).
    e quindi, intanto, preferisce tenere sott'occhio qualcun altro.

  11. #36
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    il programma

    9 giugno
    10:00 – 12:00 e 18:00 – 20:00 Allenamenti
    Palasavelli, C.da S.Vittoria 5, Porto San Giorgio
    10 giugno
    10:00 – 12:00 e 18:00 – 20:00 Allenamenti
    11 giugno
    12:50 Volo Roma-Hong Kong (Cx 292)
    12 giugno
    10:20 Volo Hong Kong-Guangzhou (Cz 302)
    13 – 14 giugno
    10:00 – 12:00 e 19:30 – 20:30 Allenamenti
    15 giugno
    10:30 – 11:30 Allenamenti
    19:20 Trasferimento a Xiaolan
    21:00 Cina - Italia
    16 giugno
    09:00 – 10:00 Allenamenti
    16:15 Trasferimento a Foshan
    19:00 Italia - Croazia
    17 giugno
    09:00 – 10:00 Allenamenti
    17:20 Trasferimento a Xinhui
    19:00 Australia - Italia
    18 giugno
    10:00 – 11:30 Allenamenti
    13:30 Trasferimento a Zongshan
    18:00 – 20:00 Allenamenti
    19 giugno
    09:00 – 10:00 Allenamenti
    18:45 Trasferimento a Zhuhai
    21:00 Cina - Italia
    20 giugno
    10:00 – 11:30 Allenamenti
    17:15 Trasferimento a Zongshan Shi
    19:00 Italia - Australia
    21 giugno
    09:00 – 10:00 Allenamenti
    17:15 Trasfer. a Zongshan Guzhen
    19:00 Croazia - Italia
    22 giugno
    18:40 Volo Guangzhou - Hong Kong (Cz 305)
    23 giugno
    00:05 Hong Kong - Roma (Cx 293)

  12. #37
    Sbonk
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Citazione Originariamente Scritto da Vitorbaia Visualizza Messaggio
    sono definitivi solo per il tour in Cina. Ci vuole ancora un po' per avere la lista del raduno ufficiale. Di solito Recalcati ne convoca qualcuno in più e poi ne elimina 3.

    Hackett dovrebbe aver convinto Recalcati, se non per il presente, per l'immediato futuro. Credo che per questo lo abbia mandato a casa. Sa che può contare su di lui, anche se non so se sarà convocato per gli Europei, visto che già bisogna integrare giocatori che in nazionale si son visti poco o nulla (bargnani, gallinari).
    e quindi, intanto, preferisce tenere sott'occhio qualcun altro.
    Hackett non c'è perchè è andato a giocare con l'under-20 (europei o mondiali, non ricordo)

  13. #38
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    riassuntino per quanto successo in questi giorni di blackout forummistico

    il torneo in Cina finora vede i nostri ragazzi al secondo posto in classifica, con 3 vittorie e una sconfitta.
    Nella prima gara vittoria 74-69 contro la Cina con 20 punti di Ress e Maresca e 13 di Fantoni.
    Nella seconda si è vinto 70-68 contro i croati, con 15 punti di Poeta, 14 di Maresca e 12 di Cavaliero.
    Poi è arrivata la sconfitta, pesante (75-54), contro gli australiani. Con 2/20 da 3.

    E stanotte è arrivata la vittoria con i cinesi

    Zhuhai (Cina). La resa la firma Zhi Zhi Whang con un tiro più di disappunto che di disperazione a 33 secondi dalla fine, da poco meno che da centro campo. Ress con due liberi segnati ha appena portato l'Italia ad otto punti di vantaggio. Troppi da recuperare anche per Zhi Zhi, stella della Cina senza Yao Mng: l'Italia batte la Cina 79-87, per la seconda volta in cinque giorni al Torneo delle 4 Nazioni.
    E' stata la vittoria di tutti, maturata in una situazione ambientale non favorevole, con gli arbitri che hanno fischiato chissà cosa in più di un'occasione. E' stata la vittoria di tutta la squadra che ha rivelato nuovi protagonisti. Luca Vitali, in primis, ma anche Marco Carra, Paolo Barlera, Giuseppe Poeta, Luca Infante che hanno impresso la propria impronta alla gara, con Tomas Ress, Daniele Cavaliero,Tommaso Fantoni, Giuliano Maresca e Rodolfo Valenti a fare da spalla forte su cui contare nei momenti di difficoltà.
    "E' stata una grande vittoria -afferma entusiasta Carlo Recalcati, ct dell'Italia- sopratutto perché è maturata in un ambiente sfavorevole: abbiamo speso tante energie nervose a cercare di abituarci e a capire il metro di arbitraggio e poi dovevamo anche giocare. Sono contento perché abbiamo saputo reagire nei momenti di difficoltà e abbiamo avuto buoni risultati dalla difesa che abbiamo usato a lungo stasera.

    Non è affollato come per le altre tappe del Torneo delle 4 Nazioni il palazzo dello Sport di Zhuhai (al centro di un centro olimpico formato da due stadi e due palazzetti di cui uno dedicato al badminton che qui è sport nazionale) città che si affaccia sul mare. Che dipenda dal fatto che i biglietti qui a Zhuhai costano dai 20 ai 60 Euro? Lo speaker ce la mette tutta per coinvolgere il pubblico e fare animazione, ma un campo da settemila posti e mille spettatori, sono difficili da conciliare.

    L'inizio è sinusoidale: 11-12 e poi break e controbreak (24-14 al 7', 24-22 al 12', 31-29 al 14' ed poi il pareggio 33-33 al 17') con l'Italia che impiega quasi tutto il primo tempo per dare continuità al proprio gioco in attacco.
    La Cina è meno Zhi Zhi Wang dipendente di quattro giorni fa: cerca più il gioco di squadra e lascia meno spazio alle iniziative individual di Wang e di quella macchina da tiri che è la guardia Shipeng Wuang. I suoi giovani corrono in contropeide e giocano in transizione, finché il centro mancino di 2,14 non arriva in attacco. A quel punto tutto cambia e i palloni importanti passano per le sue mani.
    La vittoria dell'Italia è un'insieme di tante piccole storie: intanto la difesa a zona, che l'Italia ha usato a lungo, spegnendo il gioco organizzato della Cina. Poi Paolo Barlera che ha giocato bene, la prima volta da quando è in azzurro quest'anno, e a sprazzi ha tenuto testa a Zhi Zhi, ma ha anche dispensato assist e recuperato palloni. Marco Carra è stato protagonista del secondo recupero dell'Italia realizzando punti, spingendo la squadra e dirigendo la difesa. Luca Infante lotta e combatte sottocanestro contro Zhi Zhi. Riesce a sfuggirgli due volte e va a segnare, ma soprattutto riesce a fargli fare un fallo di sfondamento: Zhi Zhi guarda gli arbitri esterefatto come si fossero macchiati del delitto di lesa maestà. E poi Giuseppe Poeta che piazza due giochi da tre (canestro, fallo subito, tiro libero realizzato) e un assist a Rodolfo Valenti che segna, mentre Zhou Peng, giovane ala del 1989, fa vedere che quando Zhi Zhi è fuori campo per tirare il fiato, ha la freddezza per segnare da tre.
    Luca Vitali (20 punti a fine) non gli è da meno: undici punti consecutivi per lui (4 liberi e due triple) e si continua in parità (66-66 al 31'). Come pure è di Luca la tripla che riporta l'Italia in vantaggio (73-76 al 35') dopo 30'. Luca fa di più. Permette a Cavaliero e Poeta di giocare guardia. Porta palla, fa giocare la squadra, ma diventa l'incubo del suo avversario con le sue quattro triple segnate su cinque tentativi. La squadra non perde intensità e concentrazione quando gli arbitri chiamano due falli consecutivi in attacco a Poeta e Cavaliero. Ress mette dentro due liberi, Zhi Zhi si arrende, Vitali scappa al pressing avversario e sul fallo sistematico porta l'Italia ad 79-87

    Domani quinta giornata del Torneo delle 4 Nazioni. L'Italia a Zongshan Shi incontra l'Australia alle 19,00 (ora locale, le 13,00 in Italia).


    CINA -ITALIA 79-87 (24-17, 39-37, 63-60)
    Italia. Carra 12 (3/6, 1/2), Ress 9 (2/5, 1/1), Poeta 12 (4/4, 0/1), Maresca 6 (2/4, 0/2), Cavaliero 9 (2/4, 1/2), Vitali 20 (0/2, 4/5), Valenti 5 (2/2, 0/1), Barlera (0/2), Fantoni 8 (4/5), Infante 6 (3/4), Antonutti (0/2,0/2). Ne: Rosselli. Allenatore CarloRecalcati.
    Cina. Wang S 12 (3/5, 2/8 ), Mo 4 (0/1, 1/4), Wang Z. Z. 22 (5/8, 1/2), Wang Z. G. 2 (1/3, 0/1), Chen 9 (3/5, 1/1), Liu X. 1 (0/1), Wang L. 14 (1/2, 2/4), Li X. 4 (1/2), Zhou 2 (1/2), Zhang 2 (1/5), Zhou 7 (1/1, 1/2). Allenatore: Jonas Kazlauzkas
    Arbitri: Na Lijun, Wu Minhua, Xia Chun. Ne: Liu W.
    Spettatori: 1000
    Tiri: T2 Ita 22/40, Cina 17/35; T3 Ita 7/16, Cina 8/22; TL Ita 22/28, Cina 21/25; Rimbalzi: Ita 30 (Vitali e Barlera 6), Cina 22 (Wang Z. Z. 7), Assist: Ita 15 (Maresca 6), Cina 10 (Chen J 3)
    Parziali: 5' 4-8, 15' 31-27, 25' 51-47, 35' 73-76

    Note: Fallo antisportivo a Poeta (58-54 al 28'), fallo tecnico a Maresca (71-67 al 33')

  14. #39
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Zhongshan Shi (Cina). Alla fine la ciliegina sulla torta la mette Giuliano Maresca. Mancano dieci secondi. Giuliano sbaglia il primo, segna il secondo tiro libero e porta l'Italia in vantaggio di un punto: 64-63. E' sufficiente: sul ribaltamento di fronte, la difesa a zona italiana è così alta che il tiro di Luke Kendall diventa il tipico tiro della disperazione e va fuori. Rimbalzo italiano e partita finita: l'Italia batte l'Australia nella quinta partita del Torneo delle 4 Nazioni nella Cina meridionale.

    L'Italia vince, sì, ma che fatica. Le borse profonde sotto gli occhi, il volto madido di sudore: l'aspetto di Luca Infante esprime tutto il senso dell'enorme impegno che comporta affrontare l'Australia. E' stata un'impresa, tanto fisicamente quanto psicologicamente: scrollarsi di dosso la sconfitta di 21 punti (54-75) di solo tre giorni prima ed affrontare alla pari una squadra più dotata fisicamente ed atleticamente non è stato facile, almeno per trenta minuti: "Abbiamo sofferto per i primi tre quarti della partita, ma siamo riusciti a far tesoro della sconfitta di tre giorni fa -afferma il ct Carlo Recalcati- Soprattutto siamo riusciti a rimanere concentrati per tutta la partita e nei momenti difficili non abbiamo subito quei canestri facili che tre giorni fa sono stati fatali. Quando siamo riusciti a far circolare più velocemente in attacco, abbiamo recuperato imponendo il nostro gioco".

    La partita comincia con quindici minuti di ritardo. Ci sono voluti più dei 40 minuti previsti per raggiungere Zhongshan Shi da Ghuzen City dove le squadre alloggiano. L'Italia gioca in undici stasera: Joel Zacchetti è a letto con una gastroenterite, mentre Tommaso Fantoni ha sindromi febbrili.
    Prima della gara, c'è tutto un ossequioso cerimoniale per la foto ufficiale a centro campo con il governatore locale che coinvolge solo l'Italia e non l'Australia. A Zhongshan Shi si gioca all'interno dell'ennesimo complesso monumentale all'interno di un complesso sportivo polisportivo dopo al campo di calcio si alternano i playground, i campi di badminton e tanto verde.

    Con l'Australia sembra di vivere un déjà vu. Pressano sistematicamente dalla rimessa. E' una difesa fisica, al limite del fallo, senza pace. Per trenta minuti sono un muro contro cui l'Italia si infrange, non riuscendo a trovare con facilità il canestro (14/30 al tiro da due e 7/26 da tre a fine gara), anche se gli Australiani non sono in palla come tre giorni fa: la stanchezza per il tour de force di questi giorni, contro l'ostica difesa che gli azzurri contraccambiano con piacere ed accanimento li fa essere altrettanto imprecisi al tiro (11/42 da due e 7/19 da tre a fine gara).
    Alle difficoltà di gioco si aggiungono quelle ambientali: Cavaliero prende un tecnico perché tiene la mano alzata davanti al volto del suo avversario (senza toccarlo) mentre tira . Pare che qui non si possa.
    Vitali commette un fallo antisportivo di reazione contro Mark Worthington: il fallo di Vitali arriva dopo un minibreak di 1-4 dell'Australia (da 30-31 a 30-35) e avrebbe potuto costrar caro. Worthington segna i due liberi e poi Gibson segna su azione. Subito dopo arriva la tripla di Loughton e in un amen l'Italia si ritrova 30-42 al 24. Luca Vitali si farà perdonare a fine partita.

    La partita gira ad inizio dell'ultimo quarto. Supportati dal pubblico cinese, che chissà per quale ragione ritiene gli azzurri più simpatici degli Australiani, gli azzurri letteralmente reagiscono: come se si fossero scocciati di subire. I sei punti di Valenti, i cinque di Carra, i rimbalzi e i punti di Luca Infante, le spettacolari stoppate, ma anche i tre assist di Tomas Ress arrivano uno dietro l'altro e non più ad intermittenza. C'è solo la pausa per il tecnico di Cavaliero, ma nel frattempo l'Italia ha piazzato il primo vero break a suo favore (10-1 da 42-52 a 52-53). Poi comincia un piccolo show di Luca Vitali: un libero, poi la prima tripla (58-60) poi la seconda con cui l'Italia pareggia (61-61 a 1'47" dalla fine), poi altri due tiri liberi su fallo di Ingles (nuova parità 63-63). Poi Ryan, quest'anno ad Udine, sbaglia da tre, poi Maresca si butta dentro, trova un fallo e due liberi. Uno lo mette dentro e chiude la gare.

    Domani 21 giugno ultima gara per l'Italia al Torneo delle 4 Nazioni a Ghuzen alle 19,00 (13,00 in Italia) contro la Croazia che nella seconda partita della giornata ha perso contro la Cina 84-88


    ITALIA-AUSTRALIA 64-63 (15-14, 29-31, 42-52)
    Italia. Carra 5 (1/3, 1/2), Ress 4 (0/3, 0/4), Cavaliero 2 (0/4, 0/2), Vitali 12 (0/1, 3/8 ), Infante 7 (2/2). Poeta 4 (1/3, 0/1), Maresca 18 (4/5, 3/7), Valenti 10 (5/6, 0/1), Barlera (0/1), Rosselli, Antonutti 2 (1/2, 0/1). Allenatore
    Carlo Recalcati
    Australia. Gibson 5 (2/6), Ingles 11 (3/5, 0/2), Loughton 7 (0/4, 2/3), Kendall 10 (1/3, 2/6), Hinder 6 (3/8 ).
    Ryan (0/1, 0/3), Holmes 4 (0/4, 1/2), Worthington 10 (2/8 ), Kickert 4 (0/1, 0/1), Forman 6 (2/2 da tre), Crosswhite (0/2). Ne: Robbins. Allenatore Brian Goorijan.
    Arbitri: Ma Lijun, Qia Longsheng, Xia Chun
    Tiri T2 Ita 14/30, Aus 11/42 ; T3 Ita 7/26, Aus 7/19; TL Ita 15/22, Aus 20/28. Rimbalzi: Ita 36 (Ress 12), Aus 35 (Ingles 6). Assist: Ita (Ress e Cavaliero 3), Aus 10.
    Parziali 5' 5-5 , 15' 19-23, 25' 33-44, 35' 52-53
    Note: Fallo antisportivo a Vitali (22', 30-35). Fallo tecnico a Cavaliero (33', 48-52)
    Ultima modifica di Vitorbaia; 20-06-07 alle 19:27:16

  15. #40
    La Borga L'avatar di Tyus da bass
    Data Registrazione
    25-01-02
    Località
    Libero Territorio dell'Isola delle Rose
    Messaggi
    14,978

    Predefinito Re: Euro 2007

    Citazione Originariamente Scritto da Vitorbaia Visualizza Messaggio
    Cavaliero prende un tecnico perché tiene la mano alzata davanti al volto del suo avversario (senza toccarlo) mentre tira .



    e poi ci stupiamo se Yao non decolla?

  16. #41
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Ghuzen (Cina). La squadra croata esce dagli spogliatoi cantando. Dopo cinque sconfitte sono riusciti a vincere almeno una partita al Torneo della 4 Nazioni in Cina. Peccato che l'unica vittoria l'abbiano colta contro l'Italia.
    Finisce 91-97, dopo un supplementare Italia-Croazia. L'Italia chiude con un secondo posto, dopo l'Australia che nell'altra partita della serata ha battuto la Cina 83-71, e con un bilancio di quattro vittorie e due sconfitte la partecipazione al Torneo delle 4 Nazioni.
    "Questa partita persa non pregiudica il mio giudizio su tutta la trasferta cinese-dichiara Carlo Recalcati, ct azzurro. Sono contento perché il gruppo è divenuto una squadra e ognuno ha capito ed interpretato bene il ruolo che gli spettava. I ragazzi erano molto motivati e ce l'hanno messa tutta per superare tutte quelle difficoltà ambientali che si sono presentate, dal clima, al cibo, agli ambienti nuovi. Tutti hanno avuto l'approccio giusto, anche perché giocare sei partite in sette giorni a tanti chilomentri da casa non è per tutti. Non posso che essere contento".

    Dal 2 giugno ad oggi è la quarta volta che si incontrano Italia e Croazia. Gli azzurri avevano sempre vinto fino a stasera e se tutto fosse continuato come nel primo tempo non ci sarebbero stati problemi: "Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, riuscendo dove avevamo fallito nelle tre gare precedenti contro i Croati: in un maggiore controllo dei rimbalzi. Questo ci ha
    permesso di giocare in transizione e creare buone situazioni in attacco" racconta Recalcati. Ed infatti l'Italia ha avuto un massimo vantaggio di 13 punti (40-27 al 17') con Barlera, Maresca, Valenti protagonisti, ma con un po' tutti gli azzurri impegnati a tratti in un gioco spettacolare e divertente.

    Tommaso Fantoni, ha superato gli stati febbrili e stasera è in panchina a disposizione, mentre Joel Zacchetti, che sta decisamente meglio con la sua gastroenterite, è rimasto ancora in albergo. L'atmosfera che si respira però, è un po' da ultimo giorno di scuola, dove si è un po' meno attenti a tante cose, dove gli azzurri, avrebbero potuto chiudere la partita e non sono riusciti a farlo. Cosa che hanno pagato nel secondo tempo dopo la tripla di Vitali (50-38 al 23'). E' stato come se l'Italia si fosse bloccata, la Croazia ritorna protagonista sotto canestro, e in attacco riesce ad effettuare anche secondi e terzi tiri, recuperando rimbalzi dopo il primo ed anche il secondo errore al tiro: "Siamo calati vistosamente e poi abbiamo sofferto contro la loro difesa schierata e abbiamo sciupato quanto di buono fatto nel primo tempo" ammette Recalcati.

    I panni dell'angelo vendicatore per la Croazia li veste Luka Zoric che arrivato in Cina infortunato e non ha quasi mai giocato. In pratica è il più fresco di tutti e lo dimostra: con nove punti, di cui sette consecutivi, guida la Croazia nel break di 14-4 che viene inflitto all'Italia (54-52 al 38'). Marco Carra, guardia mancina di Reggio Emilia, sembra possa fare il terzo miracolo in tre giorni consecutivi guidando la squadra di nuovo in avanti: insieme a Ress mette dentro tre triple consecutive che ridanno fiato (65-61). I Croati sono usciti dal torpore del primo quarto, riallungano (72-75). Vitali segna una tripla e si chiude in parità (75-75) il secondo tempo.

    Nel supplementare l'Italia è in pratica travolti dal break iniziale croato di 0-8 (75-83). Recalcati tenta la carta dei quattro piccoli in campo (Vitali, Poeta, Cavaliero, Maresca) con Ress come centro. Inutile, come sono inutile le ultime coraggione incursioni di Poeta che segna sette punti in ottanta secondi. La Croazia, il punto della bandiera l'ha fatto.
    L'Italia rientra domani in Italia via Hong Kong dove partira con il volo Cathay Pacific delle 00,05 (ora locale con arrivo a Roma alle 06,35 del mattino).

    La Nazionale tornerà a radunarsi il prossimo 18 luglio a Milano, in vista del raduno pre Europeo di Bormio che inizia il 19 luglio: "Non ho ancora deciso i sedici da convocare -dichiara Carlo Recalcati- perché prima devo compilare l'elenco dei ventiquattro atleti che richiede Fiba Europa fra cui scegliere chi verrà prima a Bormio e poi in Spagna (3-16 settembre). Quando saranno pronte le convocazioni? Ci voglio pensare bene: prenderò tutto il tempo che sarà necessario".


    ITALIA-CROAZIA 91-97 dts (22-20, 47-36, 59-57, 75-75)
    Italia. Ress 9 (3/4, 1/3), Poeta 10 (2/3, 0/2), Maresca 19 (5/10, 2/6), Vitali 10 (1/3, 2/7), Infante 3 (0/1). Carra 12 (0/1, 3/6), Valenti 12 (3/5, 1/2), Cavaliero 8 (2/5, 0/3), Barlera 4 (2/3), Rosselli (0/1), Antonutti 4 (2/4, 0/2) Ne: Fantoni. Allenatore Carlo Recalcati.
    Croazia. Babic 24 (5/7, 2/5), Kovacevic 5 (1/4, 1/3), Rudez 2 (1/2), Pasalic 21 (7/14, 0/2), Novacic 7 (1/1, 1/6). Zoric 12 (5/6), Ticina, Sumic 2 (0/1), Rimac (0/1 da tre), Vukusic 13 (2/4, 2/4), Pezer 3 (0/1, 1/3), Stipanovic 8 (2/2). Allenatore Ivan Sunara.
    Arbitri: Whu Minhua, Wang Mei, Xia Chun
    Tiri: T2 Ita 20/40, Cro 24/42; T3 Ita 9/31, Cro 7/24; TL Ita 24/30, Cro 28/38. Rimbalzi Ita 30 (Barlera , Cro 38 (Kovacevic 6). Assist: Ita 12 (Cavaliero 4), Cro 18 (Babic 9).
    Parziali: 5' 5-11, 15' 38-25, 25' 50-43, 35' 68-67
    Note: 5 falli Valenti (39', 75-72) e Cavaliero (44', 81-87)




    Trofeo delle 4 Nazioni

    La classifica finale
    Australia 10
    Italia 8
    Cina 4
    Croazia 2

  17. #42
    La Borga L'avatar di Tyus da bass
    Data Registrazione
    25-01-02
    Località
    Libero Territorio dell'Isola delle Rose
    Messaggi
    14,978

    Predefinito Re: Euro 2007

    amichevoli giocate con giocatori non dico famosi ma quantomeno non sconosciuti quando cominceremo a vederne?
    Ultima modifica di Tyus da bass; 22-06-07 alle 17:48:11

  18. #43
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    se tu non li conosci non è un problema nostro

  19. #44
    La Borga L'avatar di Tyus da bass
    Data Registrazione
    25-01-02
    Località
    Libero Territorio dell'Isola delle Rose
    Messaggi
    14,978

    Predefinito Re: Euro 2007

    adesso voglio uno scouting report dettagliato su Rimac

  20. #45
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    ah parlavi degli avversari

  21. #46
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    mi sa che Beli a sto giro salta

  22. #47
    L'Onesto L'avatar di h2o
    Data Registrazione
    22-05-04
    Località
    Vigevano
    Messaggi
    1,375

    Predefinito Re: Euro 2007

    E Bargnani?

  23. #48
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    credo che lui ci sia.

  24. #49
    ale#12
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    Rimac ha giocato a Milano, un'ala se non sbaglio.


    Belinelli secondo me potrebbe anche esserci, Bargnani era la prima scelta, al di là di tutto...

  25. #50
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: Euro 2007

    i giornali d'oggi riportano la volontà di Beli di giocare gli Europei, e non sembra che i Warriors intendano ostacolarlo

    il roster della Spagna
    Cabezas, Calderon, Sergio Rodriguez, Rudy Ferdandez, JC Navarro, Garbajosa, Jimenez, Mumbru, Berni Rodriguez, Pau Gasol, Marc Gasol, F. Reyes, Trias, Claver e Mario Fernandez.

    la prima lista della Croazia, con Repesa che probabilmente dovrà fare a meno di Giricek, Bagaric e soprattutto Vujcic
    Andric, Banic, Barac, Bazdaric, Kasun, Kus, Lalic, Longin, Markota, Miljkovic, Pasalic, Planinic, Popovic, Prkacin, Rozic, Stojic, Tomas, Tomic, Ukic, Vladovic, Vujcic, Zizic.

    per quanto riguarda la Russia
    "Spiccano i nomi di Kirilenko e Khryapa che, salvo soprese, dovrebbero a tutti gli effetti far parte della spedizione spagnola. Holden, Monya, Savrasenko, Vasiliev, Bykov, Samoylenko, Fridzon e Shabalkin dovrebbero essere sicuri della convocazione: gli altri posti se li divideranno Ponkrashov, Dmitriev, Kurbanov, Morgunov, Flis, Pashutin, Hvostov e Padius."

    per la Slovenia c'è Smodis, non ci saranno Udrih, Nachbar, Vujacic, Brezec e Milic.

    per la Serbia invece dentro Jaric, Planinic, Vujanic e Gurovic. Fuori per infortunio Stojakovic e Krstic, Radmanovic voleva partecipare ma è stato obbligato dai Lakers a giocare nella Summer League
    Ultima modifica di Vitorbaia; 02-07-07 alle 11:43:34

+ Rispondi alla Discussione
Pag 2 di 170 PrimaPrima 123412152 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato