+ Rispondi alla Discussione
Pag 5 di 14 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 125 di 333

Discussione: Star Trek MAGELLANO

  1. #101
    La Borga L'avatar di Tailong
    Data Registrazione
    11-02-02
    Località
    nel capanno sul padule
    Messaggi
    13,604

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Continui continui Consigliere....

    Stiamo mettendo su davvero una bella squadra di scrittori!

  2. #102

    Predefinito Tunnel IV Parte

    "tailong rientri per piacere devo spiegare a tutti il dafarsi" disse indispettita l'ammiraglio Huge per la scenata fatta dall'ammiraglio klingon
    "arrivo ammiraglio mi dia un attimo, sa, i romulani non li tollero per piu' di 10 minuti"
    i due ammiragli della flotta rientrarono insieme dentro la sala da pranzo ancora in silenzio per la scenata precedente
    "allora ammiraglio Huge, se il suo collega ha finito di fare scenate, gradirei sapere il dafarsi" replico l'ambasciatore Per'tak
    "signori vi prego lasciamo da parte i nostri rancori! ve lo ordino siete sulla mia stazione!" disse Sisko
    e il capitano Tar'shin replico' " sa cosa me ne faccio io dei suoi ordini capitano?"
    Sisko fece morire li la cosa sperando che la Huge iniziasse a parlare prima che la faccenda fosse degenerata alle mani.
    "dunque signori 2 anni fa la USS Blue incontro' una sonda di costruzione terrestre della seconda meta del XX secolo sul confine della zona neutrale, all'inizio del quadrante beta. la Tderek che viaggiava occultata in pattuglia alla zona neutrale ci vide e si interesso' alla sonda pensando fosse qualcosa di importano dato che una nave di classe nebula della federazione la stava seguendo. l'ammiraglio Per'tak ci accuso di aver violato la zona neutrale e voleva impadronirsi della sonda. poi tutto ad un tratto la sonda sparisce lasciando dietro di se una scia impressionante di neutrini. Tar'shin ci accuso' di aver distrutto la sonda perche non volevamo finisse in mano loro mentre noi pensammo che fossero stati proprio loro a farla sparire e poi accusarci per giustificarsi, comunque lasciammo perdere il tutto data l'importanza che poteva avere una sonda di piu' di 300 anni fa'.
    capimmo poi in seguito che i romulani presero sul serio la cosa successa nella zona neutrale perche interruppero ogni minimo contatto con tutte le razze del quadrante alfa compresa la federazione e si dedicarono ad una massiccia rimilitarizzazione del confine romulano della zona neutrale. i nostri servizi segreti vennero a sapere che sonda non era stata presa da loro ma anzi erano convinti che fosse una specie di nuova arma federale.
    tutto questo fino a quando un cargo ferengi avvisto' la sonda nel quadrante gamma e vendette a noi la notizia.
    Li fu subito chiaro il tutto: i neutrini la sparizione e la ricomparsa nel quadrante gamma. la sonda è entrata in un tunnel spaziale che mette in comunicazione il quadrante beta con il quadrante gamma e quindi il tunnel presente qui a bajor non è l'unico nella galassia"
    i tre della magellano non sapevano se credere o meno alla storia, sembrava pura fantascienza ma di sicuro per uno scherzo la federazione non avrebbe scomodato un ambasciatore romulano
    "scusi ammiraglio" replico Tailong " ma la zona neutrale e stata pattugliata piu' volte da tutte e due le fazioni e non e mai stato trovato nulla di simile o sbaglio?"
    "si tailong ha ragione ed è per questo che ci recheremo nel punto esatto della sparizione della sonda 2 anni fa per indagare.oK SIGNORI è TUTTO! ognuno fara' ritorno sulla propria nave, si parte fra un'ora io saliro' sul falco da guerra"
    "d'accordo, il Tenente Riker vi raggiungera' sul falco da guerra tra 20 minuti" disse Tailong.
    la seduta era tolta, i romulani si fecero subito teletrasportare sulla loro nave, mentre tailong, drizzt, braga e la Huge rimasero su deep space nine per i saluti
    "stammi bene Benjamin mi raccomando! e la prossima licenza verro'a passarla qui con te se ti va!"
    "certo che mi va vecchio klingon! mi raccomando occhio ai romulani non si sa mai! signori piacere di avervi conosciuto! ora so che l'ammiraglio ha persone valide su cui fare affidamento" disse sisko rivolto a drizzt e braga
    " grazie signore! " risposero quasi in coro.
    erano pronti sulla piattaforma della sala teletrasporto
    "energia!" disse sisko
    i corpi lentamente sparirono e i tre si ritrovarono nella sala teletrasporto 3 della magellano e da li si recarono subito in plancia.
    "ammiraglio in plancia!!!" urlo Riker mettendo in stato di attenti tutti gli ufficiali e sottuficiali di plancia.
    "riposo signori! tenente riker venga con me in sala tattica"
    riker si paralizzo' di colpo. che aveva fatto? doveva aspettarsi una strigliata klingon o cosa? lentamente e tremolante segui l'ammiraglio.
    "tenente....." tailong inizio' a raccontare tutta la storia detta dalla Huge su deep space nine a Riker che ascoltava impassibile.
    "...... quindi date le sue origini romulane ho deciso che lei salira' a bordo del falco da guerra in qualita' di mediatore tra le due razze.si prepari fra 10 minuti la teletrasporteranno di la" concluse Tailong
    "d'accordo signore nessun problema anzi mi fa onore che lei abbia scelto proprio me" ribatte' riker
    "tenente ora non si monti la testa, ho scelto lei per ovvie ragioni, di sicuro non potevo mandare worf! comunque come è messo lei a lingua romulana?"
    "nessun problema signore parlo correttamente il romulano piu tre dialetti e una forma antica della lingua"
    "ah bene allora,....."
    "signore se è tutto andrei a prepararmi"
    "si riker vada pure"
    il tenente con passo deciso fece per tornare in plancia quando l'ammiraglio lo fermo'
    "tenente,scusi, ma cosa farebbe se un romulano le dicesse y'kllhe?"
    riker scoppio' a ridere
    "signore allora qualcosa di romulano lo parla pure lei. del resto le offese sono le prime cose che si imparano"
    "offese?" disse tailong
    "si signore vuol dire SEI UN VERME"
    tailong fu percorso da scariche di rabbia ma si contenne del resto se lo era immaginato che di sicuro non poteva essere un complimento.
    "grazie tenente puo' andare"!
    riker fu accompagnato alla sala teletrasporto 3 da Worf e da Locutus che durante il viaggio lo misero piu volte in allerta
    "sono dei vigliacchi non fidarti" disse Worf
    "occhio william i romulani sono dei serpenti non fidarti di loro! aggiunse Locutus
    Certo che una cosa del genere detta da un Borg....Riker si limito' ad ascoltare visibilmente in tensione per quello che stava andando a fare, in fondo riabbracciava le sue origini.
    "bene signori grazie del passaggio io vado" disse riker
    "ok william ciao e mi raccomando!" aggiunse Locutus.
    di colpo riker si ritrovo nella sala teletrasporto del falco da guerra accolto dal capitano Tar'shin, dall'ambasciatore Per'tak e dall'ammiraglio Huge.
    "benvenuto a bordo tenente" disse l'ambasciatore
    "grazie ambasciatore. capitano...., ammiraglio...." rispose Riker.
    tar'shin si limito' ad annuire con la testa
    "bene andiamo" disse il tenente della federaione
    "andiamo? lei è venuto sulla mia nave a dare ordini? mi spiace ma dobbiamo bendarla prima di portarla in plancia" disse il capitano romulano.
    "riker non faccia storie bendano pure me" disse la huge.
    "ah, ok" rispose riker "giusto, non si sa mai che magari dico alla federazione che per arrivare in plancia da qui che siamo in sala teletrasporto 4, bisogna uscire, prendere il corridoio 21 per arrivare al ponte 17 da li il turbo ascensore fino al ponte 23 poi ancora il corridoi 28 per 40 metri e si entra in plancia...."
    i 2 romulani rimasero senza parole e impietriti non aveva sbagliato niente
    "ambasciatore la nave la conosco centimetro per centimetro mia madre era nella tal'shiar e il primo programma olografico che mi ha regalato è stato quello del falco da guerra romulano, e si fidi la mia parte romulana non dira' mai i segreti di questa nave alla federazione"
    a per'tak e tar'shin scappo' un sorriso mentre al contrario la Huge si fece scura e minacciosa.
    "bene, tenente, ammiraglio, seguiteci" disse il capitano.
    in 2 minuti arrivarono plancia proprio per la strada indicata da riker. appena sia prirono le porte subito gli ufficiali romulani salutarono il loro capitano e l'ambasciatore mentre guardavano in cagnesco il MEZZOSANGUE e l'ammiraglio federale.
    "signori lui è il tenente riker qui in veste di mediatore tra razze pretendo che venga trattato come tale, chiunque gli manchi di rispetto sara' punito di conseguenza"
    il comandante romulano Ta'kohi ragi con una sbuffata di stizza.
    "ambasciatore potrei vedere il mio alloggio?" disse riker
    "tenente veramente avevo in mente altre cose per lei, ha mai pilotato un falco da guerra REALE e non OLOGRAFICO?
    riker aveva le lacrime agli occhi a differenza della Huge che aveva dentro le fiamme piu calde dell'inferno....aveva capito che l'ambasciatore giocava sulla mezza romulanita' di riker per tenerselo buono e distoglierlo dal suo vero compito,che in fondo tutti avevano capito che doveva essere quello di spia personale di Tailong.
    "no ambasciatore ne sarei davvero onorato" disse riker
    "ma signore! non credo sia una buona idea far pilotare un mezzosangue figlio di una traditrice" urlo il comandante Ta'khoi
    Riker reagi' con un attacco di rabbia che lo fece scagliare contro il comandante romulano ma fu fermato prima dalla Huge
    "riker! si contenga!!! pensa di essere venuto qui per fare a pugni???? ora prenda postazione al timone come le ha detto l'ambasciatore e non si muova da li finche' non saremo a destinazione!
    l'ambasciatore ordinò a ta'khoi di lasciare immediatamente la plancia e il comandante usci' guardando colmo di rabbia Riker urlandogli:" non uscirai vivo da questa nave, non è finita qui, spera solo di non incontrarmi per le prossime 20 ore"
    riker prese posto.
    " bene tenente setti la rotta per il quadrante beta coordinate 3489.05"disse l'ambasciatore
    "rotta settata" rispose Riker
    "ok tenente Tkerat mandi un messaggio alla magellano con le coordinate e le comunichi che noi viaggeremo occultati fino alla zona neutrale" aggiunse Per'tak.
    "fatto ambasciatore" rispose il romulano
    "tenente riker ativare rotta, curvatura 8. attivae dispositivo di occultmento"
    la due astronavi partirono per le coordinate fissate nel quadrante beta.
    riker sembrava a suo agio sulle console romulane, questo faceva preoccupare sempre di piu l'ammiraglio Huge e, al contrario, rassicurava l'ambasciatore romulano convinto a strappare segreti federali al timoniere della magellano.


    signori scusate l'egocentrismoma era una storia che gia abbozzai qualchemese fa prima di salire sulla magellano e il protagonista ero io. la sto cambiando un po



  3. #103
    La Borga L'avatar di Tailong
    Data Registrazione
    11-02-02
    Località
    nel capanno sul padule
    Messaggi
    13,604

    Predefinito Re: Tunnel IV Parte

    No! Ma che egocentrismo! Mi sembra giusto che Lei scriva una sua storia....

    Magari lo facessimo tutti!

  4. #104
    eric_starbuck
    ospite

    Predefinito Bella Will!

    Bravo Will, continua con questo doppiogiochismo romulano!

    Mi raccomando alla fine dalla nostra parte!

  5. #105
    Il Puppies L'avatar di Virux
    Data Registrazione
    21-06-02
    Località
    Seveso(MI)
    Messaggi
    659

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Grande Will.....

    Complimenti anche a IL SAGGIO

  6. #106

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    SI LO SO è UN PO LUNGA MA VEDRETE CHE COLPI DI SCENA....ORA PER LA v PARTE CI VORRA QUALCHE GIORNO

  7. #107
    Il Nonno L'avatar di ILSAGGIO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Dislocata
    Messaggi
    8,905

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Ed ecco anche la seconda parte della mia storia... anche questa è parecchio lunga ma sto tagliando alcune parti inutili e con due o tre altre puntate ve la cavate


    CONTAGIO (Un'altra incredibile avventura della Magellano)



    Parte 2.

    L'ammiraglio Tailong era seduto nel suo ufficio , intento a consultare alcuni rapporti quando un debole suono lo avvisò della presenza di qualcuno fuori dalla porta.
    "Avanti" , l'ammiraglio si sforzò di dirlo in maniera più cortese possibile, ma c'è ben poco di cortese nel timbro di voce di un klingon in situazioni simili.
    La porta si aprì e nell'ufficio entrarono il capitano Braga ed il comandante Drizzt.
    "La stiamo disturbando, ammiraglio?" azzardò Braga, ma la risposta fu pacata, anche se si avvertiva il nervosismo nelle parole del vecchio klingon: "No, Braga, stavo solo consultando i rapporti del signor Cailin ed i dati dei sensori. Cosa doveva dirmi?"
    Fu Drizzt a prendere la parola : "il tenente Virux ha comunicato che le gondole sono al momento troppo instabili per essere utilizzate, ed anche i motori ad impulso non sono al cento per cento. A dirla tutta non sono neanche al cinquanta. Insomma, siamo bloccati qui per almeno un paio di giorni".
    "Ha qualche altra buona notizia o siete venuti qui solo per rovinarmi questa splendida giornata?" ... l'ironia nella voce dell'ammiraglio suonava strana alle orecchie dei due, ma dopotutto era già abbastanza strano vedere un klingon nell'uniforme della federazione... con il grado di ammiraglio, poi...
    "Ammiraglio, volevo solo comunicarle che sto allestendo una squadra per una perlustrazione della Talassius, dal momento che siamo qui e che non possiamo andarcene, tanto vale dare un'occhiata no?"
    "L'avremmo data comunque , Braga, rientra nelle nostre mansioni" e con queste parole l'ammiraglio considerò chiuso il discorso, ritornando a concentrarsi sulle sue precedenti occupazioni.
    Alla sala teletrasporto 2 il tenente comandante starbuck ultimava i preparativi alla console.
    "Perchè ci vuole così tanto tempo, Eric?" chiese impazientemente il tenente Locutus. Dopotutto si trovavano di fronte ad una leggenda.
    Nel frattempo in sala teletrasporto arrivarono anche il comandante Drizzt,e il consigliere Venice insieme al medico, il guardiamarina Dunmer.
    "Siete al completo, comandante?" Stava per dire Starbuck, ma non fece in tempo a finire la frase che il tenente Worf ed il tenente Sonotranoi entrarono contemporaneamente nella sala.
    "Bene signori," esordì il capo del teletrasporto , "scusate l'attesa, ma non ricevendo alcune emissioni energetiche dalla Talassius ho dovuto recuperare la planimetria della nave per stabilire il punto in cui è possibile un teletrasporto. Sempre sperando che l'equipaggio non vi abbia apportato modifiche... " , una risatina scappò dalla sua bocca "... magari stareste bene come quadretti" , ma la risatina scomparve velocemente dalla sua bocca dopo un'occhiata torva del tenente Worf.
    La squadra salì sulla piattaforma di teletrasporto.
    "Energia"

    La sala teletrasporto scomparve intorno al comandante Drizzt, che dopo essere stato avvolto dal familiare spettro azzurro, chiuse per un attimo gli occhi, per ritrovarsi ... nel buio.
    "... Venice? ... dottore?" ... la sua voce risuonava nel buio più totale. Cercò a tastoni una parete e la trovò alla sua destra, mentre cercava di compiere qualche passo ... inciampò su qualcosa e si ritrovò a terra.
    Il comandante stette fermo a riflettere qualche istante, poi sobbalzò per via del suono emesso dal suo comunicatore:
    "Comandante, dove si trova?" era la voce di Sonotranoi.
    "Direi di trovarmi nella nuvolosa notte di Haga, se non fosse che ho un pavimento metallico sotto. Perchè non c'è luce?"
    " Sembra che la nave non emetta alcuna energia, ma le letture dei sensori sono esatte, vi è ossigeno nell'aria e la temperatura è stabile sui 13 gradi centigradi... "
    Nella conversazione si inserì la voce di Locutus
    "Probabilmente qualche strano effetto dovuto alle tempeste magnetiche... forse qualche scarica riesce a penetrare nell'ossatura concava della struttura portante della nave e conseguentemente la riscalda" .
    Drizzt prese dalla tasca il Tricorder e ne accese la piccola torcia di emergenza estraendola dall'apposito comparto.
    Si trovava in uno spazio piuttosto angusto, pareti di metallo, ma nessuna iscrizione, nessuna console,nessuna decorazione. Una porta sul fondo era aperta ed a fianco quello che sembrava essere un piccolo terminale del computer appariva defunto da molto tempo.
    Indagò sul pavimento , e un brivido lo scosse: Lo scheletro di un uomo, con una vecchia uniforme della federazione, giaceva a terra in una posizione innaturale ed agghiacciante. Ebbe appena il coraggio di vedere la posizione del braccio, ruotato di 180° rispetto alla normale posizione e girato nel senso sbagliato. Dopodichè si risolse ad evitare altri particolari macabri.
    "Dopotutto i dottori esistono per questo...immagino che il guardiamarina Dunmer mi scaglierebbe addosso chissà quante maledizioni per questa affermazione" ; quel pensiero lo distolse dall'oppressione che quell'ambiente esercitava su di lui.
    Appena fuori dalla porta, vide alla sua sinistra le luci di altre torce di emergenza e si avvicinò.
    "E' lei comandante?" fu l'esclamazione di Venice non appena scorto il fascio luminoso della torcia di Drizzt.
    "Si, consigliere, avete scoperto qualcosa?"
    Dietro il consigliere il dottore annuì e poi con tono greve aggiunse : "Vorrei davvero capire cosa ha causato la morte di queste persone..."
    Thesil prese dalla cintura un piccolo segnalatore e lo appose su uno dei tanti cadaveri presenti a terra, poi comunicò alla Magellano " Teletrasportate direttamente in infermeria il corpo a queste coordinate, fate cominciare immediatamente la scansione automatica dal computer" .
    "Ricevuto, dottore" la risposta di Starbuck arrivò quasi contemporaneamente all'apparizione del fascio azzurrro. Dopo pochi istanti il cadavere era sparito.
    "Bene, adesso richiamiamo tutti sul nostro tricorder la planimetria della nave. Venice e Locutus, venite con me e cerchiamo di arrivare in plancia. Dunmer, vada nell'infermeria e veda cosa può scoprire, Worf e Sonotranoi, raggiungete la sala macchine e perlustratela. Cercate tutti di riattivare qualche computer o qualche terminale, ci sarebbe di importantissimo aiuto" .
    Il discorso di Drizzt fece in modo che la squadra si scomponesse, ognuno verso la sua destinazione all'interno della cupa e misteriosa Talassius.

  8. #108
    Il Puppies L'avatar di Drizzt
    Data Registrazione
    07-01-02
    Messaggi
    736

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Bella! Complimenti!
    Non vedo l'ora di leggere la conclusione di queste 2 storie!

  9. #109
    Il Niubbi L'avatar di Lt worf
    Data Registrazione
    10-06-02
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    261

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    GRande storia finalmente mi sono staccato dalla console di comunicazione mi stavo arrugginendo

    Manca solo che incontri qualche romulano opps scusi tenente..


  10. #110
    Lo Zio L'avatar di EFESTO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Etna
    Messaggi
    3,302

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Posso proporre di raccogliere queste storie in un topic specifico e organizzato? (come nel caso dei profili dei membri dell'equipaggio).
    Penso che così sarebbe più coerente e meno dispersivo

  11. #111

    Predefinito Tunnel V parte

    a bordo della Magellano regnava un silenzio quasi da film, tutti immersi nei loro pensieri, sul fatto che cooperavano con i romulani, sul fatto che un membro del loro equipaggio era sul falco da guerra e sul fatto che a parte gli ufficiali in comando di plancia nessuno sapeva bene cosa stavano andando a fare nella zona neutrale.
    intanto il tenente Locutus aveva preso il posto di riker al timone.
    "tenente locutus quanto manca per la zona neutrale?"
    "a questa velocita' circa un'ora ammiraglio" rispose il borg.
    "signore messaggio subspaziale in arrivo sulla frequenza k. e l'ambasciatore Per'tak dal T'derek" disse Worf
    "sullo schermo" rispose Braga
    quando l'immagine dello spazio che scorreva a curvatura 8 lascio' il posto alla plancia del falco da guerra l'immagine di Riker al timone fece saltare sulla seggiola l'ammiraglio tailong che non si interesso' nemmeno di cosa aveva da dirgli l'ambasciatore:
    "Tenente! quello che ha fatto è gravissimo! la faro' processare per alto tradimento!"
    "TAILONG! lasci perdere il tenente riker!sta facendo solo quello che l'ambasciatore gli ha ordinato! quindi per una volta metta da parte la sua rabbia klingon e ascolti Per'tak!" disse furiosa la Huge
    l'ambasciatore romulano prese a parlare subito dopo lo sfogo dell'umana
    "ammiraglio fra meno di 1 ora saremo ai confini federali della zona neutrale. se voi la varcaste sarebbe interpretato dall'impero come atto di guerra quindi arrivati li, disattivate l'energia nave, lasciate attivo solo il supporto vitale e il sistema di comunicazioni e noi vi agganceremo col raggio traente e vi porteremo sul punto fissato in modo che se qualche altra nave romulana è in zona vi faremo passare come prigionieri"
    "d'accordo ambasciatore ma le consiglio di non fare scherzi! tailong chiudo"
    l'ammiraglio klingon appariva molto stanco forse per le energie spese nell'aggredire i romulani o forse per l'enorme quantita di energa mentale sprecata per far coincidere tutti quei pezzi di un puzzle incredibile.
    "ammiraglio, si riposi un po' ha un'ora di tempo epr dormire, mi creda le fara' bene!"disse drizzt preoccupato
    "ha ragione numero uno, vado nel mio alloggio chiamatemi quando saremo arrivati"
    "ok ammiraglio"
    tailong era coricato sul suo letto ma era anche visibilmente turbato, ma cosa ci faceva riker al timone di una nave romulana? era davvero un ordine dell'ambasciatore o la Huge voleva solo impedire il crearsi di altre tensioni? forse aveva sbagliato a mandare riker, la sua parte romulana avrebbe potuto prendere il sopravvento in quella missione e avrebbe perso un ufficiale molto preparato e in gamba.
    quello fu l'ultimo pensiero del Klingon prima di addormentarsi.
    "capitano braga ad ammiraglio tailong"
    "qui tailong dica Braga"
    "tra tre minuti usciremo dalla curvatura, ci siamo ammiraglio"
    "sto arrivando, Tailong,chiudo"
    intanto sul falco da guerra romulano....
    "tenente riker uscire dalla curvatura disattivare dispositivo di occultamento"
    "fatto ambasciatore" rispose riker
    la huge che gia si aspettava un SISSIGNORE si senti sollevata.intanto il capitano prese parola:
    "capitano tar'shin a comandante ta'khoi"
    "dica capitano"
    "a rapporto in plancia fra 2 minuti"
    "sissignore"
    le porte della plancia si aprirono, entro' il comandante Ta'khoi ancora inviperito per l'esilio forzato dalla plancia di qualche ora prima per mezzo del figlio di una traditrice.
    riker e ta'khoi si guardavano con gli occhi colmi di rabbia e riker si lascio' andare in un commento solamente labiale verso il romulano
    "R.H.E.D.R.F.K.H.O.I" (vigliacco)
    TA'KOHI accuso' il colpo ma stette zitto per non peggiorare la sua situazione.
    "bene signori" disse l'ambasciatore "ora cerchiamo di capire come la sonda sia entrata nel tunnel. aprite un canale con la magellano"
    subito il viso klingon di tailong riempi' lo schermo
    "dica ambasciatore"
    "ammiraglio disattivila nave come le ho detto ora dobbiamo entrare nello spazio romulano"
    "che cosa? spazio romulano?" tailong guardo' infuriato la huge.
    "si ammiraglio" prese a parlare la huge "la sonda quando è sparita era nello spazio romulano ora capisce il perchè di tanti segreti, abbiamo rischiato una guerra!"
    "senta Huge se lei e la sua nave avete violato un trattato di non aggressione 2 anni fa non vuol dire che lo faremo anche noi oggi!" replico' tailong
    "ammiraglio non violera' un bel niente " disse Per'tak "sarete nostri prigionieri disattivate la nave, ora! o la prima nav romulana di passaggio vi vvistera' e la flotta sara' qui in meno di 20 minuti"
    "esegua tailong!" aggiunse la huge
    tailong al quanto seccato accetto'" va bene dateci 2 minuti tailong chiudo"
    Virux tolse l'energia a tutti i sistemi escluso il supporto vitale e le comunicazioni come richiesto, la Magellano sembrava come morta.
    il raggio traente romulano la aggancio' e piano piano la portava nello spazio romulano.
    "signore chiamata in arrivo dal T'derek" disse worf
    "sullo schermo" rispose tailong
    "ammiraglio, ora credo sia meglio che lei, i suoi ufficiali di comando e una squadra scientifica vi teletrasportiate sul T'derek." disse l'ambasciatore
    "e perchè mai per'tak? per farci prigionieri e portarci su romulus?"
    "evitiamo il sarcasmo klingon, questo è il punto esatto in cui la sonda spari'. ora ne lanceremo una noi alle stesse coordinate quindi se vi teletrasportate potrete vedere il tutto in tempo reale e poi elaborare i dati con i suoi ufficiali scientifici" disse Per'tak
    "d'accordo ambasciatore ci dia 5 minuti" rispose il klingon
    "locutus a lei il comando!"
    "sissignore"
    una volta chiuso lo schermo riker si senti un uomo morto, tailong stava venendo sul falco da guerra.
    per non perdere tempo l'ammiraglio e gli altri si fecere teletrasportare direttamente nella plancia della nave romulana
    "ambasciatore il capitano braga e il comandante drizzt li ha gia' conosciuti, questi sono il mio ingegnere capo il tenente Virux, il mio congisgliere il tenente Ilsaggio e l'ufficiale scientifico capo il tenente Cailin" disse tailong
    "piacere di avervi a bordo signori, abbiamo lanciato una sonda alle coordinate stabilite qui potete leggere i dati in arrivo" disse per'tak indicando la console scientifica.
    virux e Cailin si misero subito all'opera.
    "allora tenente" disse tailong rivolgendosi a virux
    "la sonda trasmette ma di tunnel nemmeno l'ombra signore" rispose virux
    "eppure le coordinate sono quelle ne sono sicura "disse la huge
    "signore forse so come fare aprire il tunnel" disse cailin
    "la ascolto tenente"
    "la sonda ha un motore alimentato a plutonio 238, ovvero un isotopo dell'elemento stesso. puo' essere che il campo di gravitoni del tunnel sia sensibile a qualche tipo di isotopo"
    disse cailin
    "tenente quindi lei mi sta dicendo che ci vuole una specie di telecomando per far parire il tunnel?" disse tailong
    "piu' o meno ammiraglio"
    "ok proviamo, non ci costa niente" disse il klingon
    "ammiraglio potrei generare un campo simile polarizzando le particelle di tachioni emesse dal dispositivo di occultamento scaricando plasma dalle gondole di curvatura" "i nostri motori a curvatura non funzionano col principio materia-antimateria come i vostri" disse il comandante Ta'khoi.
    "lo so usate una singolarita' quantica ma le gondole una volta incanalata' l'energia di curvatura scaricano comunque plasma" disse virux guardando l'ambasciatore.
    "procedete pure" disse Per'tak
    "riker attivi il dispositivo di occultamento" disse virux
    "fatto tenente" rispose riker
    "ora dia energia ai motori a curvatura e da qui io scarichero' il plasma necessario"
    un rumore cupo rieccheggio' sulla plancia del falco da guerra romulano, davanti alla sua prua un tunnel spaziale del tutto simile a quello di bajor si era aperto in tutto il suo splendore.
    "ottimo lavoro tenente!" disse tailong
    "grazie signore ora cerco di stabilizzarne la matrice cosi' da farlo aprire al solo passaggio. devo incanalare dei neutrini nel tunnel.....ma come?" disse virux
    "i disgregatori!" disse riker
    "prego?" ribadi virux
    "i disgregatori romulani emettono un raggio di neutrini, possiamo usare quelli del falco da guerra" disse riker
    "perfetto tenente! grazie del suggerimento mi bastera' riclibrarne la frequenza su quella del tunnel!"
    la plancia del falco da guerra ammutoli' di colpo sul consiglio del tenente riker.
    "ok modifiche effettuate prontia far fuoco nel tunnel al mio ordine" disse virux
    "FUOCO!"
    L'UFFICIALE ROMULANO ADDETTO ALLA POSTAZIONE TATTICA SPARO 2 COLPI COL DISGREGATORE.
    IL TUNNEL FECE PER COLLASSARE SU SE STESSO POI SI RIAPRI' E SI RICHIUSE DI NUOVO
    "rapporto tenente" disse l'ambasciatore Per'tak rivolto a Virux
    "ora vediamo se ha funzionato, diriga la sonda verso l'entrata del tunnel"
    l'ambasciatore diede ordine di fare cio' che l'ingegnere federale aveva richiesto
    "sonda in posizione tra 20 secondi" disse l'ufficiale romulano "10 secondi.......5 secondi....." il tunnel si apri' per poi richiudersi dietro la sonda portandola in chissa quale posto della galassia.
    "grande tenente ha funzionato" disse tailong
    "bene ora non ci resta che andare a vedere dove porta questo tunnel" disse la huge
    "ma ammiraglio sappiamo gia che porta nel quadrante gamma!" aggiunse tailong
    "AMMIRAGLIO SIAMO IN MISIONE I RICORDI, ED IOSONO UN SUOSUPERIORE QUINDI POCHE CHIACCHIERE ANDIAMO DI LA'!
    "e come facciamocon la magellano?"
    "lasci il comando a qualcuno e le dica di tornare dalla parte federale della zona neutrale e aspettarci li'!"
    "sissignora" disse colmo di rabbia il klingon.
    "aprite un canale
    con la magellano" chiese tailong
    il viso bianco e meta meccanico di locutus apparve:
    "dica ammiraglio"
    "tenente ridia energia a tutti i sistemi della magellano e la porti nei confini federali e aspettateci li"
    "va bene signore Locutus, chiudo"
    il falco da guerra sgancio' la magellano che una volta riattivata torno' nei confini federali.
    "tenente virux ritiene che il tunnel sia stabile?"disse la huge
    "si ammiraglio"
    "bene allora andiamo!" disse la huge.
    il falco da guerra si diresse verso il tunnel che puntualmente si apri' inghiottendo la nave e risputandola fuori in chissa quale parte del quadrante gamma

  12. #112
    Il Puppies L'avatar di Drizzt
    Data Registrazione
    07-01-02
    Messaggi
    736

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Molto intrigante questa storia! Bravo, Riker!

  13. #113
    Il Nonno L'avatar di ILSAGGIO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Dislocata
    Messaggi
    8,905

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    E rieccomi anche io, con la terza parte di "CONTAGIO" l'avventura più assurda, paradossale ed analcolica (ed appunto per questo impossibile ) della Magellano.


    CONTAGIO (un'altra inaudita avventura della Magellano)

    Parte 3

    Worf e Sonotranoi si facevano strada nei corridoi attraverso alcuni corpi distesi a terra.
    Dovevano raggiungere i portelli che davano accesso alle intercapedini della nave, perchè ovviamente gli ascensori erano fuori uso. Dunmer era più agevolato perchè l'infermeria si trovava nello stesso ponte dove erano stati teletrasportati, e guidato dalla planimetria mostrata dal suo tricorder procedeva spedito verso la sua meta. Il gruppo capitanato dal comandante Drizzt si trovava invece in difficoltà più serie, perchè raggiungere la plancia attraverso le condutture di emergenza avrebbe comportato un notevole dispendio di tempo ed energie.
    Ad eccezione di Dunmer, tutti si trovarono di fronte un iniziale problema da superare: le teorie di Locutus erano esatte, e delle scariche magnetiche correvano lungo le condutture interne della nave, rendendo impossibile il passaggio.
    "Qui Drizzt, Magellano mi sentite?"
    "Si, comandante, qualcosa di nuovo?" fu la risposta di Braga
    "Abbiamo un bel problema direi, con la Talassius completamente fuori uso dovremmo usare i condotti interni, ma sono attraversati da scariche magnetiche. Non possiamo passare neanche di lì. Forse dovreste teletrasportarci in punti diversi"
    "Negativo" intervenne la voce di Starbuck " dai dati che riceviamo dai vostri tricorder ho già constatato che la planimetria della nave ha subito modifiche, è stato un miracolo che nessuno di voi sia finito inglobato in qualche parete , prima. Non possiamo correre di nuovo il rischio".
    "Beh, o abbandoniamo la missione oppure..." Drizzt fu interrotto dal tenente Ashram che nel frattempo lavorava ad una console
    "oppure estendiamo i nostri scudi fino a proteggere la Talassius, in questo modo le scariche magnetiche non dovrebbero più penetrare all'interno della struttura della nave.Il problema è che così facendo terminerebbero le reazioni chimiche spontanee nella Talassius e la temperatura, insieme al livello di ossigeno, comincerebbe inesorabilmente a scendere"
    "Bene, signor Ashram, correremo il rischio... quanto tempo abbiamo allora?"
    Il tenente Cailin eseguì alcuni veloci calcoli , e si consultò rapidamente con Ashram.
    Il responso infine arrivò: non più di sei ore.

    "Signor Kaki, ci porti a distanza minima dalla Talassius, propulsori di manovra ad un terzo. Signor Alfiere, estendere la portata degli scudi, deviare banco energetico 4 ai deflettori" gli ordini di Braga furono celermente eseguiti.
    Lentamente la Magellano si accostò al relitto della Talassius, ed un alone azzurro-verdognolo ricoprì entrambe le navi.
    "Qui Braga. Drizzt, manovra effettuata, avete sei ore a partire da adesso"
    "Ricevuto. Qui Drizzt, chiudo"

    Nel frattempo il guardiamarina Dunmer, ignorando la conversazione , aveva già raggiunto l'infermeria e la esplorava con il debole fascio di luce della sua torcia.
    I suoi pensieri vagavano veloci nel vedere i corpi abbandonati sui lettini. Tutti giacevano in macabre ed orrende posizioni, e la sua mente ricercava rapidamente nella memoria nozioni su di una sindrome o malattia che avesse potuto ridurre l'equipaggio della Talassius in quello stato.
    "Beh, una o due persone in quelle condizioni possono essere un caso, ma un intero equipaggio ... deve trattarsi di qualche malattia, indubbiamente".

    Sonotranoi e Worf raggiunsero la sala macchine dopo un lungo percorso attraverso i condotti interni. Qui i corpi distesi a terra erano un numero decisamente inferiore rispetto a quanto visto negli altri ponti ed i due si affrentarono ad eseguire una veloce ricognizione.
    "Worf, credo che la cosa più strana di questa nave sia che il nucleo curvatura sia esaurito. Anche se tutto l'equipaggio è deceduto, il computer sorveglia in automatico le funzioni della nave , ed il nucleo curvatura tenuto stabile può rimanere attivo per almeno un centinaio di anni... forse di più. Invece, dopo venti anni dalla sua sparizione, la Talassius si ritrova senza energia... com'è possibile?" I dubbi si accavallavano nella sua mente, mentre osservava le console della sala spente da tempo.
    "Credo ci sia un errore di fondo nel tuo ragionamento... è ipotizzabile che il nucleo curvatura della nave non sia esaurito ma piuttosto... beh, potrebbe essere stato spento volontariamente prima che tutti i membri dell'equipaggio morissero" fu la considerazione di Worf.
    I due si guardarono per un attimo, poi compresero che l'unica cosa sensata che potevano fare per scoprire qualcosa sul mistero della Talassius era riattivare il nucleo, e conseguentemente il computer della nave.
    "Worf a tenente Virux" disse il klingon dopo un veloce colpo sul suo comunicatore
    "Qui Virux, ha bisogno di qualcosa, tenente?"
    "Si teletrasporti a queste coordinate, ci serve il suo aiuto per reinizializzare il sistema energetico della Talassius"

    Il trio destinato alla plancia (Drizzt,Venice e Locutus) stava intanto uscendo dai tubi di Jeffries e si ritrovava in uno spazio non esattamente ampio, dove erano concentrati tutti i controlli base della nave.
    "Beh, dopo essere stato sulla plancia della Magellano, questa qui sembra fatta apposta per un attacco di claustrofobia. Ma dopo un'ora in quei maledetti condotti sono contento di potermi sgranchire un pò " fu l'osservazione del consigliere.
    Il comandante Drizzt frattanto esaminava il corpo di un uomo seduto sulla poltrona di comando.
    "E' il capitano... e non c'è che dire, deve avere avuto un capogiro decisamente forte..." ; la testa del capitano della Talassius era piegata da un lato e girata all'indietro in maniera improbabile. L'ironia era l'unica cosa che evitava a Drizzt di pensare agli ultimi momenti di quegli uomini, che intuiva non essere stati affatto piacevoli.
    Locutus armeggiava con gli sportelli di emergenza e constatò che le cassette mediche erano tutte al loro posto... qualunque cosa fosse successa, nessuno si era curato (o aveva avuto il tempo di curarsi) di aiutare i moribondi.
    "Locutus a Dunmer, in infermeria ci sono dei corpi sui lettini? Hanno provato a curarli?"
    "Beh, per esserci i corpi ci sono,ma ho l'impressione che questi uomini siano arrivati già morti in infermeria. Qualche malattia ha ridotto l'equipaggio a dei puzzle umani, e credo che nessuna sindrome conosciuta abbia questi effetti devastanti"

    Il tenente Virux nel frattempo inseriva la scheda di inizializzazione nel comparto di avviamento del nucleo a curvatura. Dopo averla accessa immesse dei dati e poi un codice. Quindi diede avvio alla sequenza e si allontanò dal comparto, che si trovava pericolosamente vicino alla zona di avvio del contatto materia-antimateria.
    "Mi domando perchè venti anni fa la Federazione sistemasse questi comparti in zone concettualmente illogiche. Si potrebbe rischiare anche la vita per avviare questi obsoleti motori" pensava il vulcaniano mentre raggiungeva Sonotranoi e Worf in una zona sicura.
    Passò un minuto, poi ancora un altro. Sembrava che niente accadesse nella sala motori.
    "Suppongo che bisogni riprovare una seconda volta... o forse il sistema di avviamento è stato danneggiato in questi anni... potrebbe essere più complicato del previsto"
    Stava per avviarsi nuovamente verso il comparto avviamento quando Worf lo prese per un braccio e lo fermò. Guizzi di luce cominciavano ad espandersi per il nucleo e dopo un paio di minuti l'intera struttura emanava luce e produceva energia. Le luci di tutta la nave lampeggiarono un poco e poi si accesero. La Talassius tornava alla vita. Dall'esterno dava l'impressione di un animale in letargo che si risvegliasse dopo un lungo sonno.
    Polvere,ruggine,pareti in procinto di cedere...la luce portava in evidenza la fatiscenza della vecchia nave della Federazione, retaggio di venti anni di abbandono.
    "Drizzt, qui è Braga. Il tenente Virux ha riattivato l'energia della Talassius, adesso mettetevi al lavoro e cercate di scoprire cos'è successo alla nave. Anche il supporto vitale è stato riattivato, ma non prendetevela troppo comoda: se è stata davvero una malattia ad uccidere l'equipaggio della Talassius vi rivoglio tutti sulla Magellano fra un'ora per la decontaminazione ed i controlli in infermeria. Eventualmente dopo effettueremo un'altro sopralluogo"


    ...CONTINUA...


    PS: non credo di riuscire a finirla in 1-2 puntate, forse ne serviranno 3-4 ...

  14. #114

    Predefinito Tunnel VI parte

    Non appena il tunnel spaziale si richiuse dietro la T'derek il comandante Ta'khoi ordino':
    "attivare il dispositivo di occultamento avanti piano 1/4 di impulso"
    Riker fece tutto quello richiesto senza dare la minima soddisfazione al comandante romulano, ne un si, ne un fatto ne un ok, niente di niente.
    "tenente Cailin rilevi una boa di posizione federale e ci dia le giuste coordinate, mi dica dove diavolo siamo!" disse Tailong
    "si signore mi dia 2 minuti" rispose Cailin
    per'tak disse:" ammiragli volete venire con me in sala tattica per piacere?"
    i due seguirono l'ambasciatore romulano e una volta entrati nella stanza:
    "ambasciatore, come vede la sonda terrestre spari' per un fenomeno galattico e non perchè la federazione voleva nascondervi chissa' quali prototipi di armi" disse la Huge rivolta a Per'tak che quasi indispettito fece cenno di si col capo.
    "MA A CHI LA VOLETE DARE A BERE?" disse Tailong
    "scusi ammiraglio?" disse stupita Lea Huge
    "la USS BLUE, la sonda, I ROMULANI nella zona neutrale, il fatto che sia sparita e vi eravate accusati l'un l'altro e soprattutto il fatto che lei abbia voluto contattare l'ambasciatore 2 anni dopo, NON REGGONO QUESTE STORIE, AVANTI COSA C'E' SOTTO?"
    La Huge e Per'tak si guardarono sconsolati l'un l'altra capendo che la loro bugia era arrivata al capolinea, e se al capolinea c'e' un Klingon di 2 metri, a quel punto conviene dire tutta la verita'.
    "Ammiraglio..." inizio' a parlare Per'tak rivolto a Tailong "vede, io e il capitano della nave siamo dei disertori dell'impero romulano, o meglio, siamo della frangia riunificatrice, quella che vorrebbe riunire i popoli di Vulcano e Romulus e che desidera fortemente la pace con la federazione. Le scoperte fatte dalla USS BLUE ci hanno fornito un valido motivo"
    "che scoperte?" disse Tailong rivolto alla Huge
    "in data stellare 47631.5 l'enterprise agli ordini del capitano Picard,seguendo e completando le ricerche del suo professore universitario di archeologia, ha fatto una scoperta sensazionale. Raccogliendo parti di dna sparsi in pianeti di tutto il quadrante si è accorto che tali parti si incastavano in uno schema generale formando una specie di mappa. Mappa dalla quale tramite calcoli sono riusciti a localizzare l'ultimo pianeta sul quale prelevare il campione di dna.
    Giunti sul posto trovarono anche Cardassiani, Klingon e Romulani, giunti li grazie allo spionaggio. Mentre questi litigano per contendersi il risultato finale della scoperta il capitano Picard e la Dottoressa Crusher attivano lo schema inserendo l'ultimo codice del dna prelevato sul pianeta.
    Con grande stupore non si tratta ne di un'arma ne di niente di simile, il tricorder proietta l'immagine di una donna di una razza ormai estinta da miliardi di anni che spiega di essere la razza progenitrice di tutte le razze umanoidi della galassia, che ha disseminato i codici come eredita' per i loro futuri discendenti. La situazione si chiuse li apparentemente. La federazione leggendo il rapporto di Picard incarico' me di indagare. la domanda era una, come avevano fatto questi progenitori per spostarsi da un quadrante all'altro senza metterci migliaia di anni? Dopo 2 anni di studi siamo giunti alla conclusione credo, si servirono di tunnel spaziali"
    Tailong, che aveva ascoltato tutta la storia in silenzio totale alla fine della stessa rimase incredulo:
    "quindi noi Klingon abbiamo qualcosa in comune con i Romulani, i Ferengi e i Cardassiani? che schifo....... la notizia piu' brutta che avrei mai potuto sentire" commento l'ammiraglio Klingon
    "quindi lei sapeva a cos serviva quel tunnel vero? ma perche non dircelo subito? e poi perche i romulani al nostro fianco? aggiunse Tailong
    "gli ordini erano questi tailong, silenzio totale e per quanto riguarda i romul...."
    "Per quanto riguarda noi ammiraglio" disse Per'tak "io ero su quel pianeta con Picard e gli altri, dopo l'accaduto la mia voglia di tradire l'impero per una giusta causa aumento'. 8 giorni dopo il fatto contattai Picard vai messaggio subspaziale e chiesi asilo. la federazione me lo diede e ,i affianco' nella ricerca dell'ammiraglio Huge in quanto testimone del fatto".
    "Capitano Tar'sin ad ammiraglio tailong"
    "dica pure capitano"
    "le letture delle boe sono completate vi prego potete venire in plancia?"
    "arriviamo"
    i tre furono in plancia in un tempo record
    "rapporto tenente Cailin" disse il klingon
    "signore secondo le boe federali ci troviamo in pieno quadrante gamma a circa 1000 anni luce da dove siamo entrati praticamente al centro preciso!"
    "bene come nelle previsioni. Tenente riker setti la rotta per 6875.34" disse la Huge
    ""ma signore è un sistema solare a 400 anni luce da qui! attraverseremo la regione del dominio non credo sia una cosa prudente!"DISSE IL TIMONIERE
    "tenente decido io cosa è prudente o meno setti la rotta e la inserisca SUBITO! x quanto riguarda il dominio, inserisca il dispositivo di occultamento"
    "sissignore!"
    La nave parti', a curvatura 8 ci avrebbero messo circa 89 ore.
    "la vita sulla plancia scorreva piu o meno tranquilla, tailong , la Huge e l'ambasciatore Per'tak andarono negli alloggi loro assegnati mentre Cailin, Virux e il saggio a parlare con riker seduto al timone.
    "hey mezzo sangue come te la cavi al TG'OLOK?" chiese il comandante Ta'khoi
    "oh mi invita a nozze comandante!" rispose riker
    "ma cos'e' il tg'olok William?" chiese ilsaggio
    "è un vecchio gioco romulano dove chi perde..... muore!" disse il mezzo romulano
    "ma sei impazzito william? lascia perdere!" aggiunse cailin
    "non preoccuparti Cailin sta solo cercando di intimidirmi ma non ce la fara'" e i federali scoppiaronoa ridere
    "tasteh plokhn'ghrted!" urlo' il comandante romulano
    ilviso diriker si fece subito cupo e i suoi occhisi riempirono di rabbia e si scaglio' contro il rtomulano iniziando una furiosa lotta a mani nude.
    cailin ilsaggio e virux cercarono invano di dividerli mentre il capitano Tar'sin si godeva lo spettacolo sorridendo. Fino a quando una voce tonante si fece largo in plancia:
    "TENENTE! COMANDANTE! MA CHE VI E PRESO! PIANTATELA CON QUESTI VOSTRI COMPORTAMENTI O VI FACCIO SPARARE FUORI DAL TUBO LANCIASILURI" era l'ambasciatore Per'tak avvisato dalla sicurezza
    "E LEI CAPITANO! MI MERAVIGLIO DI LEI ERA LI SEDUTO A GODERSI LO SPETTACOLO! SICUREZZA PRENDETE IL COMANDATE E CONFINATELO NEL SUO ALLOGGIO!"
    la plancia piombo' in un silenzio totale.Il comandante Ta'khoi furioso lascio' la plancia scortato da due romulani armati
    "ora se volete scusarmi vado a riposare svegliatemi in prossimita' di quel sistema solare"
    Il vecchio ambasciatore torno' nl suo alloggio a riposarsi e a raccimolare le idee.
    "tenente Riker ad ambasciatore Per'tak"
    "dica tenente"
    "siamo in prossimita' del sistema solare alle coordinate stabilite dall'ammiraglio Huge"
    "grazie tenente arrivo"
    impacciato ancora per il sonno il vecchio ambasciatore romulano prese la via della plancia cosi come Tailong e la Huge.
    "rapporto capitano" disse Per'tak appena entro' in plancia
    "tutto normale signore, siamoancora occultati, sistema solare con 3 pianeti di classe m disabitati, la stella e una nana bianca direi che se c'era vita qui si è estinta da milioni di anni"
    "Tenente Virux, ripeta il procedimento che ha utilizzato per aprire l'altro tunnel" disse la Huge
    "come signore?" rispose virux " vorrebbe dire farci individuare da evenutali navi del dominio! Se polarizzassi i tachioni con il plasma dei motori avremmo una lunga emissione di particelle croniton per circa 5 minuti e anche se siamo occultati saremmo rilevabili!"
    "tenente ESEGUA!"
    Virux fece come ordinato e uno scossone fece tremare il falco da guerra.....tra lo stupore di tutti si era aperto un'altro tunnel spaziale.
    "ora lo stabilizzi tenente" ordino' Per'tak
    "fatto ambasciatore" disse virux
    "bene, tenente riker ora entriamo"
    "si ambasciatore " rispose il timoniere
    la nave inizio' a tremare come se un terremoto l'avesse colpita poi tutto ad un tratto uscirono dal tunnel....
    "rapporto tenente cailin" disse Tailong
    "signore non ho idea di dove siamo non rilevo nessuna boa della federazione o di nessuna altra natura" disse cailin
    "ve lo dico io dove siamo" disse la Huge "siamo nel quadrante delta....."
    "ma come fa a dirlo con certezza" chiese Tailong
    Cailin interrupe:
    "temo abbia ragione l'ammiraglio Huge....cubo borg in rapido avvicinamento...."

  15. #115
    Il Puppies L'avatar di Drizzt
    Data Registrazione
    07-01-02
    Messaggi
    736

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Romulani, Dominio, Borg...!
    Nonostante la lunghezza sono molto belle queste storie!

  16. #116
    Il Nonno L'avatar di ILSAGGIO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Dislocata
    Messaggi
    8,905

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Ecco a voi la quarta parte di "Contagio" ,anche se ho l'impressione che le storie mie e di Riker non le legga più nessuno a parte Drizzt!!! Dico, perchè ci consumiamo le dita sulla tastiera se non ve ne frega niente? INGRATI!

    A parte gli scherzi, ecco la storia (altra puntata lunghetta...)

    CONTAGIO (Un'altra strepitosa avventura della Magellano)




    Dopo 42 minuti dall'ultimo contatto con la Magellano, dalla plancia Drizzt e Locutus si occupavano di scaricare i diari di bordo della Talassius nel computer della loro nave, mentre Venice si occupava di trasmettere al terminale del suo alloggio i profili psicologici del defunto equipaggio. Dunmer stava finendo di analizzare i dati medici, mentre Worf, Sonotranoi e Virux avevano ormai stabilizzato il nucleo di curvatura e attendevano il resto della squadra per tornare sulla Magellano.
    Qualche minuto dopo, al comunicatore di Worf arrivò la voce del comandante: "Tenente, pronti a risalire?"
    "Qui Worf, siamo pronti"
    "Molto bene, Magellano, fate risalire Worf, Sonotranoi eVirux"
    Appena Eric ricevette l'ordine, attivò i filtri medici del teletrasporto e trasportò i tre direttamente in infermeria, nella zona decontaminazione. Poi dall'interfono comunicò al gruppetto: "Ragazzi,dovrete aspettare qualche minuto, il dottore non è ancora rientrato e senza le procedure di decontaminazione non potete andare a zonzo per la nave, ma questo lo sapete, no? ".
    Frattanto Dunmer aveva raggiunto nella plancia della Talassius i restanti membri della squadra di sbarco, mentre questi avevano finito il loro lavoro e si preparavano a rientrare.

    ---

    L'ammiraglio Tailong ed il capitano Braga entrarono in infermeria dove Dunmer eseguiva su tutta la squadra, lui compreso, le analisi e la decontaminazione.
    "Allora, dottore, tutto bene?" chiese il capitano
    "Ancora non lo so, ed i miei dubbi sono ancorati soprattutto ad un motivo: su quella nave un virus o qualcosa del genere a noi sconosciuto ha massacrato almeno duecentotrenta persone senza presumibilmente dargli neanche il tempo di capire quello che stava succedendo. Ora, noi siamo stati su quella nave, siamo tornati e... niente, non rilevo assolutamente nulla ..."
    "Quindi tutto bene no? Potrebbe anche darsi che il virus sia mort..." Ma il capitano venne interrotto dal dottore, che evidentemente non aveva ancora finito la frase
    "... a parte il fattore 12H , quello che tutti voi ufficiali di alto grado guardate sempre in basso a destra in uno schermo diagnostico e ci chiedete sempre perchè va su e giù senza stabilizzarsi"
    "Dottore, si spieghi e cerchi di farlo meglio dell'ultima volta, ancora io non ho capito cos'è questo dannato 12H e se devo portarmi questo dubbio nella tomba mi trascinerò dietro anche lei!!" ; l'ammiraglio cominciava a perdere la pazienza, fosse stato per lui avrebbe fatto irruzione in infermeria (come ormai era diventata per lui prassi, in qualsiasi parte della nave stesse per entrare) e avrebbe chiesto immediatamente un rapporto chiaro e dettagliato.
    In ogni caso le parole del klingon (o forse ancor di più la sua faccia) convinsero il dottore a vuotare il sacco ed a smettere i panni del medico saccente ed irritato dall'ignoranza dei comandanti.
    "Dunque, il fattore 12H è quel fattore collegato ad emozioni, sentimenti, stati d'animo, nel punto in cui questi elementi incontrano i centri nervosi del cervello e si raccordano con loro. Questo fattore mi preoccupa perchè una fluttazione è normale, e va da -21 a +37 . Sono valori assolutamente nella norma, ma in questo caso tutti noi che siamo stati sulla nave abbiamo questo valore STABILIZZATO su + 58 !"
    "La cosa è molto preoccupante? cosa può indicare?" fu la domanda di Drizzt, che ancora disteso sul lettino alzò leggermente la testa per chiedere lumi.
    "Non lo so ancora, la mia teoria è che quella nave buia e angosciosa vi abbia causato un piccolo shock dal quale non vi siete ripresi, il che porterebbe il vostro valore a stabilizzarsi piuttosto in alto... anche se solitamente in questi casi il valore più probabile sarebbe + 43 o poco più...comunque, allo stato attuale non c'è nessun motivo per cui dovremmo rimanere nella zona di quarantena, quindi rivestitevi e ognuno alle proprie mansioni"

    Un'ora dopo l'ammiraglio Tailong convocò in sala riunioni tutti gli uomini che erano stati sulla Talassius a cui si aggiunsero il capitano Braga, l'ufficiale scientifico Cailin ed il timoniere Riker. Tutti erano stati chiamati per visionare i diari di bordo della Talassius. La curiosità e l'emozione adesso si facevano più forti, perchè un conto è stare su una nave defunta, un conto è invece sapere cos'è accaduto al suo interno.
    "Signori" esordì l'ammiraglio , "adesso voglio che tutti prestiate la massima attenzione perchè dovremo stilare un rapporto alla Federazione sulle ultime vicende della Talassius". Detto questo fece un cenno a Riker che fece avviare i diari di bordo sullo schermo della sala riunioni

    "Diario del capitano Ibonek , data stellare 24271.6
    Siamo di ritorno dalla nostra missione, e ci stiamo dirigendo alla base 53 . Finalmente dopo due anni di missioni possiamo prendere una licenza. Personalmente ritengo che l'equipaggio abbia fatto un ottimo lavoro nelle ultime settimane, nonostante lo stress psicofisico che... "
    La voce dell'ammiraglio interruppe il diario , ordinando al computer di procedere con il diario successivo.
    "Diario del capitano, data stellare 24274.3
    Siamo accidentalmente entrati nella nebulosa Garallia a seguito di un urto con un corpo stellare non meglio identificabile. I motori non sono in buone condizioni e siamo bloccati in attesa che la squadra riparazioni finisca il suo lavoro. Nel frattempo dobbiamo tenere gli scudi a potenza abbastanza elevata perchè qui, all'interno della nebulosa, le scariche elettromagnetiche sono discretamente forti, ed essendo di origine ignota non sappiamo che effetto potrebbero avere sulla struttura della Talassius. Ma dobbiamo uscirne da soli, perchè i canali di comunicazione sono disturbati"

    Ancora niente di particolarmente significativo sulla sorte dell'equipaggio della Talassius era stata udita da qualcuno nella sala. Ma almeno un particolare della questione era stato svelato: la Talassius aveva urtato viaggiando a velocità curvatura, uno di quegli stessi banchi di gas che la Magellano aveva urtato qualche ora prima, e si era ritrovata all'interno della nebulosa. Adesso il mistero era: perchè non ne era uscita? Adesso che le vicende delle due navi cominciavano a rassomigliarsi, nella mente di tutti si faceva largo il pensiero che lo scoprire cosa fosse successo alla Talassius poteva essere importante per evitare che la stessa cosa potesse succedere alla Magellano.

    "Diario del capitano, data stellare 24279.8
    Abbiamo trovato il tenente Kule morto nel suo alloggio, in una posizione innaturale ed impressionante. Lascio che i dettagli macabri li annoti il dottor Mahel sul suo diario personale, io so soltanto che uno dei miei migliori ufficiali è deceduto in circostanze ignote, anche se il primo sospetto che io ed il capo della sicurezza abbiamo avuto è che si tratti di un omicidio. Abbiamo già organizzato una squadra di indagine, perchè ovviamente il colpevole è all'interno della nave. Non può che trattarsi di stress psicofisico comunque, perchè per ridurre un uomo in quello stato bisogna essere completamente ciechi al lume della ragione"
    "Diario del capitano, data stellare 24291.2
    Non si trattava di omicidio. Non sappiamo che cosa sia. Nell'ultima giornata altre dodici persone hanno perso la vita nel medesimo modo in cui l'ha persa il tenente Kule. Il dottore ha ipotizzato che possa trattarsi di qualche strana sindrome, ma non sa a cosa ricollegarla , come agisca, nè tantomeno come curarla, poichè se di malattia si tratta ha un decorso estremamente rapido. Probabilmente non più di un minuto o due"
    "Diario del capitano, data stellare 24300.5
    Ho dato lo stato di allarme biologico in tutta la nave, abbiamo cercato di potenziare al massimo i filtri d'aria della nave per evitare epidemie, abbiamo fatto delle ricerche: cominciamo forse a scoprire qualcosa , ma non vorrei che la soluzione tardasse troppo ad arrivare. Il conto dei morti è salito a 35 e non so cosa fare per aiutare il mio equipaggio"
    "Diario del capitano, data stellare 24304.7
    Adesso sappiamo che questa sindrome è derivata da degli anomali banchi di gas che risultano visibili solo all'interno della nebulosa, ma che sembrano essere presenti dovunque nel sistema solare che questa nebulosa avvolge , e sembrano essere diffusi anche in un'area perimetrale al sistema stesso. Ma il tempo stringe , ed i morti hanno ormai superato i sessanta. Cominciamo a temere che non torneremo più a casa"

    Il silenzio regnava sovrano nella sala riunioni della Magellano, mentre tutti, in preda allo stupore, rielaboravano lentamente nei loro pensieri le parole impressionanti che quel diario di bordo riferiva loro. Era come osservare un fantasma parlare della sua morte.

    "Diario del capitano, data stellare 24305.0
    Forse è la fine per tutti. il numero dei morti ha toccato i novanta . Poche ore fa sono riuscito a vedere anche io il decorso di questa strana sindrome che ci ha colpiti: ho visto il mio timoniere Tucron irriggidirsi improvvisamente nella sua postazione, tendere le braccia e crollare a terra. L'ho visto contorcersi in modi che si pensano impossibili per uno scheletro umano. E' morto quasi subito, ho ringraziato che gli fosse stata risparmiata una sofferenza più lunga come ad altri. Adesso non so più se voglio sopravvivere per evitare una morte simile o se voglio morire per evitare di avere queste immagini davanti agli occhi per il resto della mia vita"
    "Diario del capitano, data stellare 24308.6
    Ho dato la licenza generale all'equipaggio. Le scariche magnetiche hanno ormai bloccato i nostri motori, ed in un tentativo disperato abbiamo azionato i propulsori di manovra . Ci vorranno tre settimane così per uscire dalla nebulosa e forse per allora saremo tutti morti. Quindi adesso ho lasciato liberi i sopravvissuti ... siamo meno di un centinaio adesso, e mi domando se qualcuno rimarrà per raccontare questa incredibile sventura che ha colpito la Talassius"
    "Diario del primo ufficiale, data stellare 24312.9
    La soluzione può essere vicina. Nonostante la licenza generale, ci siamo riuniti in un piccolo gruppo per cercare una soluzione, e adesso forse ne abbiamo una che ritarderà l'avanzare della sindrome. Questi banchi di gas si spostano tramite le scariche magnetiche, ma rimangono innocui fino a quando non raggiungono delle emissioni energetiche o dei centri di produzione energetica. Allora a quanto pare subiscono una trasformazione ed attaccano i centri nervosi del cervello diventando letali.Stiamo studiando un piano di sopravvivenza, speriamo vada a buon fine"
    "Diario del primo ufficiale, data stellare 24313.5
    Dopo aver elaborato il piano di sopravvivenza sono andato in plancia per conferire con il capitano. L'ho trovato morto sulla sua poltrona. Posso solo dire che ha fatto il suo dovere fino in fondo, e che ha affrontato la morte come un vero capitano dovrebbe fare, rimanendo al suo posto e controllando la nave. Da questo momento assumo il comando di quel che resta dell'equipaggio. Siamo riusciti miracolosamente ad inviare un messaggio di soccorso, ma non sappiamo se arriverà a destinazione o se sarà comprensibile. Nella speranza che qualcuno lo riceva abbiamo disattivato i motori e l'energia principale della nave per evitare che la sindrome possa raggiungere i superstiti. Ci barricheremo nel ponte 3 con solo il supporto vitale a sostenerci"

    La caparbietà con la quale l'equipaggio della Talassius aveva cercato di resistere a questa morte invisibile aveva dello straordinario. Tutti nella sala riunioni erano adesso sinceramente ammirati e commossi da quel gruppo di valorosi che parlava loro dal passato attraverso lo schermo della sala.

    "Diario di bordo , data stellare 24320.1
    E' il guardiamarina Fowl che parla.Siamo rimasti in diciotto. Il piano di sopravvivenza sembrava funzionare, ma l'esplosione di un terminale difettoso ha favorito l'espandersi della sindrome anche nell'area protetta.Forse avremmo dovuto spegnere anche le batterie di emergenza, ma senza supporto vitale saremmo morti comunque. In ogni caso nessuno di noi ha intenzione di aspettare una morte orribile come quella , quindi abbiamo deciso di raggiunger l' infermeria e di iniettarci del Holebetarene . E' l'unica cosa che ci resta , morire con dignità.
    Con questo messaggio chiudo il diario di bordo della Talassius."

    Passarono alcuni istanti di silenzio nella sala, mentre gli occhi si rincorrevano per interrogarsi senza ricorrere alle parole. Perfino l'ammiraglio Tailong, klingon e fiero combattente , mostrava timore e preoccupazione per il suo equipaggio.
    Stessi pensieri affollavano la mente di Braga; il suo istinto gli suggeriva di salvaguardare l'equipaggio e dare l'ordine di ripartire senza ulteriori verifiche. Ma dall'altra parte stava il dovere di ufficiale della Federazione: non potevano andarsene senza prima essersi accertati che la "sindrome della Talassius" era confinata a quella zona e non poteva raggiungere altri pianeti.
    Più di tutto, era la consapevolezza che cominciava a farsi strada negli uomini presenti al tavolo riunioni, che riattivare la Talassius non era stata una bella mossa. Se la malattia si propagava davvero nel modo descritto dagli ufficiali della vecchia nave, probabilmente avevano riacceso un focolare epidemico che poteva adesso minacciarli da vicino.
    Fu l'anziano klingon a rompere il silenzio:
    "Non c'è che una cosa da fare, accertarsi la provenienza del virus, se di un virus si tratta, e scoprire quanto possibile per poi tornare immediatamente alla base.
    Molto bene, c'è bisogno del lavoro di tutti,quindi potete andare signori, cerchiamo di conoscere meglio questo nuovo nemico"



    ...CONTINUA...

  17. #117
    Il Puppies L'avatar di Drizzt
    Data Registrazione
    07-01-02
    Messaggi
    736

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO


    Si sta facendo angosciosa la storia!

  18. #118
    Il Nonno L'avatar di ILSAGGIO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Dislocata
    Messaggi
    8,905

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Beh, si, ammetto che sta venendo fuori un mezzo horror, ma tanto sono sicuro che sarà la sceneggiatura per star trek XI

  19. #119
    La Nebbia L'avatar di ASHRAM
    Data Registrazione
    04-05-02
    Località
    MARMO
    Messaggi
    0

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO


    Caspita ragazzi, era un pò che non leggevo questo topic e adesso scopro che si è sviluppato in modo impressionante!
    Complimenti davvero!

    Poi, se l'ammiraglio è in ascolto, vorrei appoggiare la proposta di Efesto per raccogliere in maniera più organica i vari episodi...

    Potremmo anche limitare i commenti al bar di prora, evitando di intasare questo topic...

    Che ne dite?

  20. #120
    La Borga L'avatar di Tailong
    Data Registrazione
    11-02-02
    Località
    nel capanno sul padule
    Messaggi
    13,604

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Sono sostanzialmente d'accordo nel riunire tutte le storie in buon ordine, ma credo che l'ultima parola spetti agli autori....

    Da parte mia, posso offrire il mio supporto di mod, ma per il resto lascio ogni decisione ai veri proprietari di questo topic!

  21. #121
    eric_starbuck
    ospite

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Parlando da scrittore, fa molto piacere sentire i commenti dei lettori.
    Parlando da lettore fa anche piacere sentire i commenti degli altri tra una pate e l'altra della storia, per vedere cosa ne pensano di una determinata situazione... si potrebbe farlo al bar di prora, ma secondo me così va bene... l'unico sforzo che si richiede in fondo è di proseguire fino al successivo capitolo oltre ai commenti.

    Bellissima storia IlSAGGIO! Molto resident evil il diario di bordo della talassius! Questa storia è veramente Notevole!

    Anche Will non è da meno: la sua fantasia, e l'originalità della storia degli alieni... ("Inseminatori")... collegati ai tunnel spaziali, ed ora un falco da guerra di fronte ad un cubo borg!
    Ce n'è veramente per tutti i gusti!

  22. #122
    Il Niubbi L'avatar di Lt worf
    Data Registrazione
    10-06-02
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    261

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO



    grandi grandissimo non ho letto il forum per tre giorni e per leggere tutto mi ci è voluto una vita tante erano le cose .

    Due storie bellissime con una leggiera preferenza per adesso per quella di IlSAGGIO molta più azzione e horror misciela che mi è sempre piaciuta.

    Grande anche will che lascia intravedere un bello scontro alla fine il guerriero che è in me si risveglia


    Per me andrebbero raccolte in un topic e i commenti al bal o in un topic apposito ma rimane che andrebbero messe in un topic dedicato solo di storie.

    continuate continuate ......

  23. #123

    Predefinito Tunnel VII parte

    "ma come diavolo fanno a vederci?" chiese la Huge
    "non vedono noi hanno registrato aumento di neutrini dovuto dall'apertura del tunnel" rispose Virux
    "non ci giurerei troppo sul fatto che non ci vedono ammiraglio" disse Riker
    " ah gia, le particelle croniton, per quanto ancora saremo rilevabili tenente?" chiese Per'tak
    "all'incirca 2 minuti ma se seguono e fanno un esame di livello 4 alla scia di croniton possono rilevare facilmente anche l'emissione dei motori curvatura" rispose Riker
    " e quindi saprebbero comunque dove siamo, ok, Riker disinserire dispositivo d'occultamento, scudi al massimo armare disgregatori e siluri fotonici" ordino' il capitano Tar'sin
    " sissignore" risposero in coro un sottufficilale romulano e il tenente Riker
    "MA QUESTO VUOL DIRE SUICIDARSI!!!!!!" urlo' la Huge
    "beh ammiraglio, oggi è un giorno buono per morire" aggiunse Tailong.
    la nave usci' dall'occultamento e armo tutte le sue armi.
    "il cubo Borg è visibile" disse Cailin
    "sullo schermo" ordino' Tar'sin
    "armi non attive e scudi abbassati, capitano il cubo non sembra interessato a noi" disse Riker
    "rilevo un'emissione ciclica sulla banda teta da parte del cubo borg" disse virux
    "belli stanno cercando di aprire il tunnel!!! dobbiamo impedirlo o saremo la causa dell'assimilazione di miliardi di persone!" disse molto preoccupato Il capitano Tar'sin
    "capitano il tunnel si sta aprendo, tempo stimato dell'attraversamento da parte del cubo 4 minuti e 23 secondi" disse Cailin
    "presto dobbiamo fare qualcosa! non possiamo farli arrivare nel quadrante gamma, avranno gia avvertito altri cubi della collettivita', assimileranno l'intera galassia cosi!" disse la Huge
    "suggerimenti?" chiese sconsolato l'ambasciatore Per'tak
    "beh ambasciatore in teoria una volta aperto il tunnel potremmo farne collassare la matrice con dei siluri foton...."
    " ma sei impazzito? e noi come torniamo a casa?"disse riker interrompendo il tenente virux
    "tenente non si preoccupi torneremo si fidi di me, se i miei calcoli sono esatti esiste un tunnel alle coordinate oppose del precedente che ci riportera' dritti nel quadrante alfa" disse la Huge "prosegua tenente virux"
    "dicevo, in teoria una volta aperto il tunnel potremmo farne collassare la matrice con dei siluri fotonici"
    "in teoria?" ribatte' Per'tak
    " si ambasciatore in teoria se la matrice collassa con la nave borg all'interno il tunnel dovrebbe collassare su se stesso. Ma non le assicuro niente!"
    "va bene, altri suggerimenti?"
    la plancia rimase in silenzio
    "va bene tenente faremo come dice lei. pronti a sparare all'ordine del tenente Virux" disse Tar'sin
    "ok il tunnel è aperto" disse Cailin "tempo stimato di entrata 30 secondi.........20 secondi...........10 secondi.....5, 4, 3, 2, 1"
    "FUOCO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!& quot; urlo' con tutto il fiato che aveva in corpo virux
    tre siluri furono subito lanciati contro il tunnel. appena prima di richiudersi i siluri detonarono collassando la matrice e distruggendo il tunnel.
    "ottimo lavoro tenente!" dise tar'sin rivolgndosi a Virux poi aggiunse "attivare dispositivo di occultamento"
    la nave torno invisibile agli occhi e ai sensori di tutti.
    "tenente Cailin ora mi faccia una scansione con i sensori a lungo raggio e mi dica tutti i pianeti di classe m abitabili nel centro del quadrante con un raggio di 10 anni luce" chiese la Huge
    "ammiraglio sembra essere sicura di trovare qualcosa, ci nasconde qualcos'altro?" disse tailong
    " secondo quanto riportato da Picard nel suo rapporto questa razza parti dal proprio pianeta per colonizzare l'intera galassia. Di quella razza non sono state trovate tracce nel quadrante alfa ne in quello beta ne in quello gamma, vado per esclusione" rispose la Huge.
    "ragionamento deglio del miglior vulcaniano" ironizzo' l'ambasciatore Per'tak
    "scansione eseguita signore, ho trovato 3 pianeti due di classe g e uno di classe k nient'altro" disse Cailin
    "ma come puo' essere?" disse terrorizzata la Huge
    "ah ah ah ah evidentemente ha fatto male i suoi calcoli ammiraglio, siamo venuti qui per niente!"scoppio' in una grossa risata Tailong
    "signore con tutto il rispetto, spero non si sia sbagliata anche sul tunnel che deve riportarci a casa" disse Riker
    la Huge era li, ferma e immobile senza parole, e se riker aveva ragione?
    "ora lo sapremo subito tenente riker, setti la rotta 6875.34"
    "sissignora!"
    "AMMIRAGLIO SCUSI MA NON POSSIAMO ANDARE PER TENTATIVI! HO ACCETTATO DI PARTECIPARE A QUESTA MISSIONE PERCHE IN CAMBIO MI AVREBBE DATO ASILO SULLA TERRA E NON PER FINIRE A 200 ANNI DI CURVATURA 9 DA CASA! " disse Per'tak spazientito
    tailong fulmino' la Huge con un'occhiata e disse:"con lei le sorprese e le menzogne non finiscono mai!"
    la huge abbasso la testa e fece finta di niente.
    "15 ore all'arrivo alle coordinate previste" informo' riker.

    "la vita sul falco da guerra non era poi cosi male a parte il fatto che a comfort è messo un po male ma ci si puo' abituare", pensava tra se e se Cailin chiuso nel suo alloggio.
    poi d'un tratto:
    "ammiraglio Huge a ufficiali della magellano, subito a rapporto in plancia"
    cailin schizzo' fuori dalla sua branda scomodissima in puro titanio e si diresse in plancia.
    Durante il tragitto Cailin incontro riker e Virux che discutevano animatamente sulla scomodita' delle brande romulane.
    finalmente arrivarono inplancia, riker riprese il suo posto al timone, virux alla postazione ingegneristica e cailin a quella scientifica.
    "ok signore siamo alle coordinate stabilite" disse riker alla huge
    "tenente cailin scansione di livello 5 appena il tunnel sara' aperto"
    "bene procedere con l'apertura del tunnel"
    "sperando che ci sia" disse ironicamente Tailong
    nel frattempo anche per'tak raggiunse la plancia.
    "tenente riker attivi il tunnel,ORA"
    Riker inizio' a polarizzare i tachioni col plasma delle gondole e una forte luce riempi' lo schermo del falco da guerra
    "UOMO DI POCA FEDE" disse la Huge a Tailong
    "ammiraglio" disse cailin alla Huge " i sensori leggono una cosa molto strana a 2 anni luce da qui e un sistema di stelle binario una è una gigante rossa e la compagna una nana bianca, emettono una strana radiazione di fondo"
    "cioe'?"
    "beh è sulla stessa identica frequenza di quella del tunnel"
    "BINGO, FORSE CI SIAMO, TENENTE RIKER SETTI LA ROTTA PER IL SISTEMA DOPPIO, CURVATURA NOVE"
    "SISSIGNORA"
    la nave parti lasciandosi dietro una scia verdolina tipica delle navi romulane.furono sul posto in 25 minuti
    "sullo schermo" disse la huge
    lo schermo inquado' le due stelle in tutto il loro splendore
    "rapporto tenente" disse la Huge a cailin
    "ho delle letture strane ammiraglio, rilevo 3 radiazioni di fondo e non 2 non so come sia possibile"
    "bene avviciniamoci a 1/2 impulso"
    la nave lentamente si avvicinava a quel sistema binario pronto a rivelare loro una grande sorpresa.
    "NON è POSSIBILE!" disse cailin! " HO ISOLATO LA FONTE DELLA TERZA RADIAZIONE DI FONDO E UN PIANETA DI CLASSE M ATMOSFERA DI OSSIGENO E AZOTO PRESENTI SEGNI DI CIVILIZZAZIONE"
    TUTTA LA PLANCIA RIMASE STUPITA
    "scusi tenente ma come è possible che i nostri sensori non abbiano rilevato il pianeta? chiese tar'sin a cailin

    "LA RISPOSTA E SEMPLICE CAPITANO, IL SISTEMA NON HA MOTI DI RIVOLUZIONE NE DI ROTAZIONE!!!! IL VALORE DEL CAMPO GRAVITAZIONALE è 0!IL PIANETA E LE DUE STELLE SONO IN PERFETTO EQUILIBRIO TRA LORO! è PER QUESTO CHE I SENSORI A LUNGO RAGGIO NON IDENTIFICAVANO IL PIANETA, ERA COPERTO DALLA RADIAZIONE DI FONDO DELLE STELLE"

    incredibile, forse l'unico caso in tutto l'universo, gli ufficiali erano li a guardare meravigliati quello che sembrava essere una presa in giro alle leggi gravitazionali universali.
    "ok ci siamo" disse la Huge" riker tailong e cailin con me in sala teletrasporto"
    "un'attimo ammiraglio, non avra nulla in contrario se scendiamoanche noi vero?" disse Tar'sin
    "certo che no"
    "BENE scenderemo io l'ambasciatore e il comandante Ta'khoi" disse il capitano romulano
    quel nome fece sobbalzare riker.
    "bene andiamo" disse la Huge

  24. #124
    Il Niubbi L'avatar di Lt worf
    Data Registrazione
    10-06-02
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    261

    Predefinito Re: Tunnel VII parte

    Bela Will
    peccato che non abbiamo fatto a Faserate con i Borg




  25. #125
    Il Nonno L'avatar di ILSAGGIO
    Data Registrazione
    09-12-01
    Località
    Dislocata
    Messaggi
    8,905

    Predefinito Re: Star Trek MAGELLANO

    Rieccomi, scusate se non ho postato il seguito della storia ma sono stato fuori sede... adesso però sono tornato, spero in un paio di giorni di potervi offrire il nuovo (e non ultimo ) capitolo

+ Rispondi alla Discussione
Pag 5 di 14 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato