Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 27
  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]






    Poi, un giorno, ti viene voglia di prenderne due o tre a caso, tra quelli che “sì, sei bravo tu a parlare, si vede che non abiti vicino a un campo, qua la gente non ne può più e tu li difendi pure, proprio bravo”. Prendere due o tre di quelli là, che a volte sono pure amici, persone che stimi e a cui vuoi bene, metterli seduti, offrire loro un caffè e con grande gentilezza chiedere: noi come la prenderemmo?
    Noi come la prenderemmo, per dire, se ci fosse toccato in sorte di nascere in mezzo alla mondezza in un posto di merda, e senza fare manco in tempo a sporcare il primo pannolino ci trovassimo catapultati a calci nel culo in un altro posto di merda, in mezzo ad altra mondezza, durante una procedura che risponde al significativo nome di “sgombero” tra urla, pianti, povere cose buttate in mezzo alla strada e manipoli di disgraziati che le raccattano?
    Come la prenderemmo, se dovessimo crescere con dei genitori che siccome “non hanno voglia di lavorare” e “tanto rubano” nessuno si fida di farli lavorare, finché non si chiude mirabilmente il circolo vizioso e allora la vulgata che non hanno voglia di lavorare diventa verosimile e il fatto che rubano, inevitabilmente, diventa vero, di tal che tutte le mattine dovessimo alzare il culo, pur essendo ancora dei marmocchi alti così, per procurarci i quattro soldi che servono a dar da mangiare a tutti gli altri?
    Come li prenderemmo, gli sguardi scostanti di quelli che passano mentre chiediamo l’elemosina, gli sguardi carichi d’odio di quelli a cui strappiamo un portafoglio o uno zaino perché morire di fame no grazie, gli sguardi spaventosi di quegli altri che zingarella vieni qua, ti faccio toccare qualche cosa che ti piace, tanto dalle tue parti siete abituati?
    Come la prenderemmo, se ci toccasse di passare l’infanzia in un postaccio dove c’è solo un filo d’acqua per decine, centinaia di persone, roba che lavarsi non ci si può lavare e allora si puzza, e poi quando si va a scuola gli altri ti schifano perché puzzi finché a scuola non ci vuoi andare più, perché mica è bello entrare in un posto e starsene in mezzo a bambini come te che un po’ ti temono, un po’ prendono per il culo, e ai loro genitori che protestano col preside per mandarci in un’altra classe?
    Come la prenderemmo, se fossimo costretti a crescere a forza di espedienti, a vivere in loculi puzzolenti quando va bene e in spiazzi abusivi che puzzano di piscio in tutti gli altri casi, portando abiti smessi, circondati da mosche e polvere e sorci e spazzatura e residenti del quartiere che ci odiano e firmano petizioni, se ci fosse stata negata la prospettiva non dico di un’esistenza luminosa, ma delle gioie banali di una vita modesta, di un segreto col compagno di banco e del primo bacio senza lingua con quella della fila dietro?
    Come la prenderemmo, se all’età nella quale le persone normali si affacciano al mondo fossimo già piegati, stremati, rotti a tutto, con in bocca la metà dei denti, la fedina penale che è diventata lunga come un rosario e tra le gambe uno sciame di ragazzini da sfamare, o peggio dai quali essere sfamati?
    Come la prenderemmo, se arrivati a quarant’anni ci rendessimo conto che la nostra vita, grosso modo, è finita là, che da quella vita non abbiamo fatto in tempo a prendere niente di bello, che ci sarà capitato di farci una dormita o una cagata in pace, senza essere circondati dal sudore e dal fiato di altri disgraziati come noi, sì e no una decina di volte in tutto, che alla fine siamo diventati, nostro malgrado, la feccia che gli altri andavano dicendo che fossimo fin dall’inizio?
    Come la prenderemmo se guardandoci indietro, attraverso le generazioni, non vedessimo che sgomberi, persecuzioni e deportazioni di massa?
    La prenderemmo male, io penso.
    La prenderemmo così male che molti di noi, forse io per primo, andrebbero fuori di testa. Impazzirebbero, proprio. Altro che chiedere l’elemosina o rubare in qualche appartamento. Individui senza scruopli, branchi di belve assetate di sangue, diventeremmo, disposti alle peggiori nefandezze pur di prenderci per forza tutto quello che ci è stato negato, pur di far esplodere la nostra rabbia, come una granata, su tutto quello che ci ha ridotto così.
    La verità è che gli zingari, come li chiamate voi, sono fin troppo pacifici rispetto a quello che subiscono. Da secoli, mica da ieri. Come diceva De André, meriterebbero il premio Nobel, perché da sempre girano il mondo disarmati e spogli dai propositi di vendetta che probabilmente animerebbero chiunque altro al posto loro.
    Gli zingari danno fastidio, rubano, non lavorano. E’ tutto vero.
    Ciononostante, continuo ad avere la sensazione che siano molto migliori di noi.

  2. #2
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    fail nel titulo!

  3. #3
    Lo Zio
    Data Registrazione
    19-01-11
    Messaggi
    1,494

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Lo zinagro si indossa si mangia o si cavalca?

  4. #4
    Lux !
    ospite

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Citazione Originariamente Scritto da Zalgo Visualizza Messaggio
    Lo zinagro si indossa si mangia o si cavalca?
    Si suona alla festa del castoro

  5. #5
    Lo Zio
    Data Registrazione
    19-01-11
    Messaggi
    1,494

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Il famoso suonatore di zinagro

  6. #6
    Il Niubbi
    Data Registrazione
    07-11-13
    Località
    Berkshire, UK
    Messaggi
    219

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Adoro gli scarti giornalistici de l'Unita'.

    Da un altro articolo dello stesso tizio:

    Perciò queste ragazze, che si lasciano allegramente crescere i peli senza tirarli via, mi suscitano simpatia e stima: perché mi pare che abbiano colto, magari in certi casi senza neppure volerlo, un pezzetto di questo tema importantissimo.

  7. #7
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Giusto per renderti l’ idea della mentalità Rrom, ecco una barzelletta che mi ha raccontato una di loro, fortunatamente fuggita da un campo in periferia di Sassari:
    Uno zingaro passa di fianco a casa di un famoso medico romeno, allora colto da invidia compra il terreno attiguo e si fa costruire una casa con piscina, 3 piani, cantina, cancelli enormi, vetrate decorate, in tutto uguale a quella del medico…
    il primo giorno che ci si trasferisce, va a salutare il vicino e gli dice ‘Hey, dottore, vedi che sono uguale a te??’. Il medico gli risponde ‘Ma no, zingaro, guarda, io ho abiti firmati e profumo di lavanda….’. Lo zingaro allora inviperito va a comprarsi abiti da 2000 euro, i profumi costosi, va a lavarsi, a tagliarsi i capelli etc, e torna dal medico “vedi dottore, ora son proprio come te…”. Il medico ancora: “No zingaro, vedi che io ho il porsche??”.
    Lo zingaro furente va al primo concessionario, e in contanti si compra un maserati…
    Torna dal medico e gli fa: “Hey medico, guarda, ora sono migliore di te!”
    Il medico gli chiede: “Al massimo potresti essere come me, perchè saresti migliore??”
    E lo zingaro: “Perchè io ho come vicino un medico, tu hai come vicino uno zingaro”.

  8. #8
    Shogun Assoluto L'avatar di Dehor
    Data Registrazione
    29-07-03
    Località
    Burundi
    Messaggi
    53,055

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    lol

  9. #9
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Gli zingari in Italia sono un problema più grave che altrove, perché sono di più.
    Falso. In Italia la popolazione complessiva di rom, sinti e camminanti è pari a circa 150mila persone. Cioè, più o meno, lo 0,25% della popolazione complessiva. Nell’Unione Europea ne vivono complessivamente 15 milioni, pari circa al 2% della popolazione. Quindi, se tanto mi dà tanto, chissà cosa dovrebbe succedere da quelle parti…
    Vabbe’, però con tutte le disgrazie che hanno gli italiani non è che possano farsi carico pure di questi che chissà da dove vengono.
    Sarà. Sta di fatto, però, che la metà dei rom, sinti e camminanti che vivono in Italia sono cittadini italiani. Come voi, tipo. Anzi, niente tipo: uguali uguali. Che vi piaccia o no.
    D’accordo, ma loro sono nomadi, quindi non rompano i coglioni e facciano i nomadi.
    Cazzate. Tutti gli studi recenti confermano che il nomadismo è un fenomeno ormai molto marginale. I rom, i sinti e i camminanti sono stanziali. Nei posti di merda in cui li confinano, ma stanziali. Al punto che l’OSCE ha invitato l’Italia a non designarli più con la parola “nomadi”. Ma tanto si sa, quelli dell’OSCE sono una massa di black bloc senza ritegno, no?
    Sì, ma rubano. Negli altri paesi se ci provano gli fanno il culo, invece qua siamo troppo tolleranti.
    Gli altri paesi? Sicuri, che vogliamo parlare degli altri paesi? No, perché ho la sensazione che non vi convenga. Ok, se ci tenete tanto parliamone. Allora, in Italia solo il 6% dei rom arriva al diploma di scuola media o superiore. Invece la media della Comunità Europea è il 67%. C’è una certa differenza, o sbaglio?
    Si vede che quelli che vivono qua non ci hanno voglia di mandare i figli a scuola.
    Ah, no? Cosa sarà, l’aria? Il clima mite? I maccheroni? Oppure, dico per dire eh, il fatto che altrove hanno promosso delle politiche di inclusione come cristo comanda e qua no?
    Ma smettila, tanto si sa che questi non gliene frega niente di lavorare, rubano e basta.
    Interessante opinione, sapete? No, perché invece risulterebbe che in Italia i rom che lavorano non sono mica così pochi. Quasi il 40%. Quando li fanno lavorare, s’intende. Quando riescono ad acquisire qualche qualifica. Quando non li tengono nei lager, che solo a vederli vi verrebbe la depressione, figuratevi a viverci. Quando riescono a studiare tre cose, per dire. Oddio, nella UE la media è quasi il 60%, quindi parliamo di un’altra galassia. Ma magari, chissà, sarà colpa dei maccheroni pure questo.
    Ecco, bravo. Allora stai a vedere che adesso ci tocca pure spendere dei soldi per fare le “politiche di inclusione”. Con la crisi che c’è.
    Be’, sapete cosa? I soldi li spendiamo già. E ne spendiamo tanti. Il Comune di Roma, tanto per fare un esempio, spende milioni e milioni di euro ogni anno per tenere soltanto 300 persone ammucchiate in loculi senza finestre nel lager di Via Visso.
    Seh, vabbe’. Adesso viene fuori che si potrebbe spendere meno…
    …e ottenere risultati molto migliori. Certo che sì. La cosiddetta “emergenza rom” è una fregnaccia tutta italiana. La realtà è che non c’è alcuna emergenza: se non quella che si vuole creare ad arte per poter spendere (e quindi distribuire) soldi a palate, fomentando l’opinione pubblica con la politica degli sgomberi, tenendo migliaia di esseri umani in condizioni indecenti e continuando a papparci sopra allegramente.
    Bravo, bravo. Diamogli le case, allora. Mettiamogli i tappeti rossi. E intanto questi rubano.
    Rubano, eh? Abbiate pazienza, spiegatemi una cosa: com’è che in tutta europa i rom fanno i medici, i professionisti, i parlamentari e in Italia no? Ve lo chiedo di nuovo: cos’è, il clima? Oppure in questo paese c’è qualcosina che non va?
    Ecco, sta’ a vedere che adesso è colpa nostra.
    Be’, questa è una bella semplificazione. Però in effetti sì, volendo sintetizzare è soprattutto colpa nostra. O, per meglio dire, di chi ci ha governato negli ultimi decenni: a cui noi, tuttavia, abbiamo concesso un credito infinito e ingiustificato, bevendoci qualsiasi cazzata ci raccontassero e guardandoci bene dall’informarci per capire quali fossero i dati reali.
    Oh, a me dei dati reali non me ne frega niente. Io so solo che c’è un campo dalle mie parti, che questi entrano nelle case e che non se ne può più.
    E continueranno a farlo, finché le cose vanno così. Perché, vedete, c’è necessità che lo facciano: giusto per non privarsi di uno strumento perfetto per prendere voti sobillando il terrore della gente e allo stesso tempo ingozzarsi a più non posso spartendosi milioni e milioni di euro. Dite la verità: vi pare che ci rinuncerebbero così facilmente?

  10. #10
    Shogun Assoluto L'avatar di Dehor
    Data Registrazione
    29-07-03
    Località
    Burundi
    Messaggi
    53,055

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    E quindi, il succo di tutto questo?
    Soluzioni efficaci, non sapete proporre soluzioni efficaci.

  11. #11
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    cercherò di essere breve. Sono di Roma e a Roma esiste la più grande massa rom di Italia e forse d’Europa. Chi scrive il post trova solo gusto personale nel difendere un ideale tanto carino quanto assurdo e fuori dalla realtà oggettiva. Si informasse sul serio. Che in Italia ci sia solo lo 0,25% di zingari ok, ma non è onesto dire che in Europa è il 2%…..bisogna vedere in ogni singolo stato quanti ce ne stanno. Ricordiamo che l’Europa non è uno stato ma un continente ??? Ok. Un Po di anni fa la mia ragazza aveva una collega di lavoro che era sinta…..simpatica e cicciottella e la faccia da zingara. La sua famiglia aveva una giostra a piazza Navona durante le feste di natale…siamo passati varie volte a trovarla e con la confidenza crescente ci confidò che il furto fa parte della loro cultura da secoli. I genitori lo insegnano in casa ai bambini, e ci confidò che le loro giostre erano tutte truccate. Per loro era normale il prendere ciò che non era loro. Ora…..un mio ex sindaco, Walter Veltroni, noto paraculo benpensante che io disgraziatamente votai, del tutto di nascosto aumentò la presenza di rom s Roma e di conseguenza im Italia dicendo si alla comunità europea che offriva dei bei soldini per chi si fosse preso gli Zingarelli che la Romania non voleva più tollerare. Visto il disastro provocato, sempre lo stesso Veltroni in una visita ufficiale in Romania, offri al presidente rumeno 1000 euro a zingaro se se li fossero ripresi, ma quello rifiutò (chissà perché?) . Ora….: Roma e il Lazio sono invasi dai rom che arrivano con roulottes e macchine berlina (comprate con che soldi??) senza bollo e assicurazione, così se ci fai un sinistro non vedi,un soldo….e pretendono di avere casa, acqua, gas elettricità. Pagate da noi. Sulla via pontina esiste un campo immenso. Non vi dico lo schifo e lo scempio, non sembra nemmeno Italia. Pochi mesi fa il padre di una mia carissima amica seguiva da consulente una ditta che doveva ristrutturare i bagni del suddetto campo. Arrivano i camion e scaricano sanitari nuovi, tubazioni ecc….si fa sera e l’allaccio salta al giorno dopo. L’indomani la ditta arriva per terminare il tutto ma i cessi e i lavandini non si trovano. Interrogati gli zingari, questi dicono che hanno subito un furto….ma poi la polizia stringe e viene ammesso che se li sono andati a vendere….ok. Altro episodio…chi frequenta la metro di Roma ha prima o poi assistito a scene del genere: ti chiedono l’elemosina e se gli dici di no, passano da” signore Dio la benefica ,tanta fortuna….” a.. “maledetto ti faccio una maledizione…tutte le malattie ecc”. Altro episodio. ARoma è ormai famosa la truffa del finto incidente. 2 o più rom in macchina si fanno superare o da anziani i da giovani da soli…ti Lanciano un sassetto sulla macchina poi ti affiancano e ti dicono che gli sei andato addosso. Appena ti fermi, sono rapidissimi…scendono prima di te e con la carta vetrata ti rovivano la carrozzeria…e la prima volta credetemi ci si casca! Negli ultimi 5 anni mi è capitato 4 volte a me e 1 a mio padre (70 anni). Le ultime volte li ho guardati tipo Kurgan di highlander e sono fuggiti. Minacciare di chiamare la polizia fa sempre effetto. L’ultima volta hanno capito la malparata e si sono rifugiati af un benzinaio…io ho chiuso con la mia macchina l’uscita del benzinaio….abbiamo cominciato a litigare ed è scaturito un inseguimento fatto di minacce di morte ecc…..da un Po mi sono trasferito al mare….ci sono una miriade di rumeni e di nigeriani che vivono accalcati. Ogni giorno escono presto di cada e vanno a lavorare. Se ti fermano è per chiedere un informazione gentilmente. Mo è chiaro??? Svegliaaaa

  12. #12
    Il Nonno L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    03-06-06
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    4,725

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    non riesco a leggerlo
    stahp

  13. #13
    La Borga L'avatar di pasquaz
    Data Registrazione
    22-08-02
    Messaggi
    10,741

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    peccato, quel blog contiene qualche autore che mi piace e....questo.

    buffo che nei commenti, dopo essere stato fatto a pezzi per ogni carattere scritto, lo stesso autore corra ai ripari con la più classica delle giustificazioni "all'italiana": eeeh, era una provocazione, non avete capito
    Ultima modifica di pasquaz; 03-08-14 alle 15:49:04

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    24-08-03
    Località
    roma
    Messaggi
    78,973

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Gli zingari danno fastidio, rubano, non lavorano. E’ tutto vero.
    Ciononostante, continuo ad avere la sensazione che siano molto migliori di noi.
    \
    fix

  15. #15
    Shogun Assoluto L'avatar di Zombine
    Data Registrazione
    25-10-07
    Località
    Friûl
    Messaggi
    50,785

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    tl;dr

  16. #16
    LordOrion
    ospite

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Allabraz

  17. #17
    Il Nonno
    Data Registrazione
    07-09-11
    Località
    Reggio nell'Emilia
    Messaggi
    5,848

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Sarò breve:
    Concime organico a rilascio graduale
    1)-fare una buca
    2)-seppellire fino alla testa ( vivo per una maggiore durata )
    3)-lasciare fino a che non si e consumato il tutto piano piano.....

  18. #18
    Il Nonno
    Data Registrazione
    07-09-11
    Località
    Reggio nell'Emilia
    Messaggi
    5,848

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Sarò breve:
    Concime organico a rilascio graduale
    1)-fare una buca
    2)-seppellire fino alla testa ( vivo per una maggiore durata )
    3)-lasciare fino a che non si e consumato il tutto piano piano.....

    Due post perchè due erano i singheri

  19. #19
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Narc
    Data Registrazione
    03-06-06
    Messaggi
    15,427

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    40% di rom che lavora

  20. #20
    PierPaoloB
    ospite

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Da uno zingaro più o meno sai cosa aspettarti, sai come vivono e cosa fanno,tutto risiede nella loro cultura nomade, sono coerenti.
    Gli italiani sono assai più pericolosi,con tutto il marciume che si vede nel nostro paese la gente continua a votare PD+PDL e li fanno anche governare.

  21. #21
    Banned
    Data Registrazione
    31-07-14
    Messaggi
    634

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    4/10

  22. #22
    Chiwaz
    ospite

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]


  23. #23
    Animatore distratto L'avatar di Nanatsusaya
    Data Registrazione
    19-12-03
    Località
    Roma
    Messaggi
    45,633

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Gli zingari mettono tutti d'accordo.
    Penso che sia l'unica cosa su cui tutti i cittadini del mondo la pensano uguale.
    E lo si vede anche dai commenti


    この 怨み 地獄 へ 流します。

  24. #24
    Chiwaz
    ospite

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Che poi quelli nella foto secondo me sono solo scugnizzi di ******, mica zingari.

  25. #25
    La Borga L'avatar di defmaka
    Data Registrazione
    27-02-04
    Messaggi
    13,629

    Predefinito Re: GLI ZINAGRI SONO MIGLIORI DI NOI [tratto dal nuovo libro di Alberto Allabraz]

    Citazione Originariamente Scritto da Narc Visualizza Messaggio
    40% di rom che lavora
    Lavorano piú gli zingari che i giovani italianiiiii!1!1!1!1!1!1! Siete troppo choosy e fankazzisti!!!!

Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato