+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 17 di 17

Discussione: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    Dopo l'annuncio del seguito di Trackmania, sto riprendendo il mano in questi giorni il titolo originale della Nadeo, concedendomi di quando in quando un "break" con una o due partitelle veloci in multiplayer, divertendomi sempre un sacco. E noto, ogni volta che mi collego per una nuova partita, l'incredibile varietà di piste, situazioni e architetture che i giocatori sono riusciti a costruire con il pur semplice editor incluso nel gioco. E volete sapere che penso? Che un po' li invidio. Che mi piacerebbe avere il tempo e la passione di queste persone, che hanno passato ore e ore a pensare, provare e realizzare livelli veramente complessi e avvincenti.
    Il discorso si estende ovviamente a tutti i giochi che hanno un editor, praticamente tutti quelli in commercio, ma non solo a loro: occupandomi dello shareware su TGM, ogni mese vedo dozzine e dozzine di programmi che permettono di creare di tutto, dalla musica alla grafica a quant'altro, ma non ho mai il tempo e la voglia di appassionarmi come vorrei ad uno solo di loro. Sarà anche a causa del lavoro che faccio, ma inevitabilmente la domanda supera l'offerta. Sono talmente tanti e tali i giochi e i programmi che passano sul mio PC, completi o demo che siano, che trovarne uno che davvero mi "rapisca" come un tempo è cosa rara. E molto spesso sono il primo io a non avere voglia di appassionarmi e di farmi rapire da un titolo particolarmente intrigante, che pure merita di essere giocato da cima a fondo. Succede anche a voi?

  2. #2
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    keiser ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 10:31
    Sono talmente tanti e tali i giochi e i programmi che passano sul mio PC, completi o demo che siano, che trovarne uno che davvero mi "rapisca" come un tempo è cosa rara. E molto spesso sono il primo io a non avere voglia di appassionarmi e di farmi rapire da un titolo particolarmente intrigante, che pure merita di essere giocato da cima a fondo. Succede anche a voi?
    se parli di "mancanza di stimoli" si, mi succede proprio in questo periodo. un pò complice il caldo, un pò la mancanza di tempo per motivi vari (leggasi lavoro), faccio molta fatica sia a trovare qualcosa che realmente mi piaccia (gli ultimi due giochi giocati: SC pandora e Beyond Good & Evil a distanza di molto tempo)sia a trovare la voglia di installare qualcosa, a prescindere che possa esser bello o meno.confido in thief3...

    non so dire se è soltanto un periodo o è proprio un cambiamento...
    fatto sta che effettivamente si passa da un giocare a tutto quel che ci capita per le mani, ad una meticolosa cernita che vede principalmente una selezione in base al genere, poi uno sguardo di screenshots, poi i requisiti e infine la storia scritta dietro la scatola...


  3. #3
    L'Onesto L'avatar di cesek
    Data Registrazione
    20-03-03
    Località
    Manhattan
    Messaggi
    1,184

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    A me succede la stessa identica cosa in questo periodo, diciamo da un mese a questa parte. Lavorando dalle 9.30 alle 18 il tempo per appasionarmi a qualcosa di nuovo non c'è e non solo per il fattore lavoro.
    Vivo in una città di mare e di turismo, dove anche il lunedì sera sembra un sabato sera, quindi l'uscita serale diventa quasi un obbligo, visto che l'inverno qui è un mortorio.
    Per non parlare del weekend dove piazzarci al mare da mezzogiorno fino a tarda serata è un cult.
    Morale della favola torno a casa raramente, un paio di volte a settimana a cena, a mala pena riesco a provare il contenuto del DvD mensile.
    Almeno qui al lavoro riesco a leggere le news di TGMonline...almeno quello...

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    maxpay ha scritto mar, 06 luglio 2004 10:44
    keiser ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 10:31
    Sono talmente tanti e tali i giochi e i programmi che passano sul mio PC, completi o demo che siano, che trovarne uno che davvero mi "rapisca" come un tempo è cosa rara. E molto spesso sono il primo io a non avere voglia di appassionarmi e di farmi rapire da un titolo particolarmente intrigante, che pure merita di essere giocato da cima a fondo. Succede anche a voi?
    se parli di "mancanza di stimoli" si, mi succede proprio in questo periodo. un pò complice il caldo, un pò la mancanza di tempo per motivi vari (leggasi lavoro), faccio molta fatica sia a trovare qualcosa che realmente mi piaccia (gli ultimi due giochi giocati: SC pandora e Beyond Good & Evil a distanza di molto tempo)sia a trovare la voglia di installare qualcosa, a prescindere che possa esser bello o meno.confido in thief3...

    non so dire se è soltanto un periodo o è proprio un cambiamento...
    fatto sta che effettivamente si passa da un giocare a tutto quel che ci capita per le mani, ad una meticolosa cernita che vede principalmente una selezione in base al genere, poi uno sguardo di screenshots, poi i requisiti e infine la storia scritta dietro la scatola...

    Pensa che con SCT non riesco più a giocare perchè... mi è passata la voglia! Ormai con tutte ste preview sti screen sti video la voglia aumenta, ma alla fine cade di colpo lasciandoti in uno stato di catalessi totale...

    Quando ho voglia di giocare preferisco di gran lunga fare una bella partita a worms o se sono preso bene con UT2k4...

  5. #5
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    cesek ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 10:55
    A me succede la stessa identica cosa in questo periodo, diciamo da un mese a questa parte. Lavorando dalle 9.30 alle 18 il tempo per appasionarmi a qualcosa di nuovo non c'è e non solo per il fattore lavoro.
    Vivo in una città di mare e di turismo, dove anche il lunedì sera sembra un sabato sera, quindi l'uscita serale diventa quasi un obbligo, visto che l'inverno qui è un mortorio.
    Per non parlare del weekend dove piazzarci al mare da mezzogiorno fino a tarda serata è un cult.
    Morale della favola torno a casa raramente, un paio di volte a settimana a cena, a mala pena riesco a provare il contenuto del DvD mensile.
    Almeno qui al lavoro riesco a leggere le news di TGMonline...almeno quello...
    beh, dai, il mare e la vita sociale rimangono un buon surrogato del videogioco

    io personalmente riscontro una vera difficoltà nel mettermi a giocare sino in fondo a un titolo che non sia una recensione o una solla da portare a termine.
    ma temo che solo gli altri redattori possano condividere questo limite...

  6. #6
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    xam ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:13

    io personalmente riscontro una vera difficoltà nel mettermi a giocare sino in fondo a un titolo che non sia una recensione o una solla da portare a termine.
    ma temo che solo gli altri redattori possano condividere questo limite...
    beh tu lo fai anche per lavoro. magari son state più le volte in cui sei stato "costretto" a farlo che non quelle in cui hai sentito meno la costrizione...

  7. #7
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    maxpay ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:17

    beh tu lo fai anche per lavoro. magari son state più le volte in cui sei stato "costretto" a farlo che non quelle in cui hai sentito meno la costrizione...
    onestamente no. ci sono alcune volte in cui pesa ma negli altri casi è pure sempre un lavoro divertente. piuttosto il "problema" sta nel fatto che quando finisci non hai voglia di metterti a giocare a qualcos'altro.
    sempre se di "problema" si possa parlare...

  8. #8
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    xam ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:21
    maxpay ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:17

    beh tu lo fai anche per lavoro. magari son state più le volte in cui sei stato "costretto" a farlo che non quelle in cui hai sentito meno la costrizione...
    onestamente no. ci sono alcune volte in cui pesa ma negli altri casi è pure sempre un lavoro divertente. piuttosto il "problema" sta nel fatto che quando finisci non hai voglia di metterti a giocare a qualcos'altro.
    sempre se di "problema" si possa parlare...
    quindi finito (e recensito) un gioco si ha poca voglia di passare al prossimo?

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di Ergon
    Data Registrazione
    28-02-02
    Località
    localicosa???
    Messaggi
    3,382

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    io non ho molti problemi legati al tempo (dato che ne ho sempre poco sia inverno che d'estate), però non riesco a trovare un gioco che mi piaccia talmente tanto da farmi fare le 4 di notte......
    l'unica alternativa a questo stato di noia assoluta è:
    giocare in maniera sporadica a divesi titoli (tutti interessanti ma nessuno che riesce a prendermi completamente) contemporaneamente dedicando loro solo parte del tempo e giocando solo a quello che necessito in quella situazione; es:
    se ho voglia di adrenalina ci sono ut2k4 e painkiller che mi aspettano;
    se voglio star lì a pensare e ragionare millimetricamente e subdolamente tutto, ci sono aom, starcraft, war3 (per lan e multi) lord of everquest e highland warrior per il single;
    se voglio passare solo una mezz'oretta rilassante o diversa c'è uefa euro 2004
    se voglio una trama un po' diversa ma lo stesso maciullare ci sono ufo aftermath e sacred
    quindi alterno questi miei cuccioli (li ho installati da alcuni mesi o giù di lì tranne i capostipiti aom war3 e starcraft) e li terrò installati finchè non uscirà qualcosa di meglio che mi faccia preferire qualcosa al loro posto (nessuno in particolare mi piace, anche perchè quelli interessanti li uso esclusivamente per lan e multi dato che le campagne sono già state sviscerate a fondo) anche perchè il terminare questi giochi non è la mia missione anche se mi piacerebbe concluderli.....
    cmq abitando al mare, con le belle giornate che ci sono ora, potrei sempre andare a spasso con moglie e figlia, ma siccome la bimba a pomeriggio si riposa, io ne approfitto!!!!
    ciao ciao

  10. #10
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    maxpay ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:23

    quindi finito (e recensito) un gioco si ha poca voglia di passare al prossimo?
    non esattamente; si ha poca voglia di mettersi a sviscerare un gioco che non sia assegnato x lavoro, così x diletto. è difficile a spiegarsi, io personalmente in questi casi ho la sensazione di lavorare gratis.
    l'ultimo gioco che mi è capitato di giocare senza "ordini dall'alto" è stato magic battlegrounds - titolo che mi è parso meno brutto di quanto non sembrasse di primo acchito - e guarda un po', ne ho steso una guida, comunque [poi ne ho piazzato una piccola parte su pc action, ma solo in un secondo tempo]. ormai quando gioco mi viene quasi automatico mettere per iscritto quello che faccio.
    ma del resto è davvero raro che giochi senza necessità di mettere x iscritto.
    non so se x il todescaZZi che ha soprattutto altre mansioni sia lo stesso...

  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    xam ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 11:32

    non esattamente; si ha poca voglia di mettersi a sviscerare un gioco che non sia assegnato x lavoro, così x diletto. è difficile a spiegarsi, io personalmente in questi casi ho la sensazione di lavorare gratis.
    l'ultimo gioco che mi è capitato di giocare senza "ordini dall'alto" è stato magic battlegrounds - titolo che mi è parso meno brutto di quanto non sembrasse di primo acchito - e guarda un po', ne ho steso una guida, comunque [poi ne ho piazzato una piccola parte su pc action, ma solo in un secondo tempo]. ormai quando gioco mi viene quasi automatico mettere per iscritto quello che faccio.
    ma del resto è davvero raro che giochi senza necessità di mettere x iscritto.
    non so se x il todescaZZi che ha soprattutto altre mansioni sia lo stesso...
    un meccanismo dettato dall'abitudine quindi. capito.
    mmmm...
    stavo pensando, chissà se una cosa simile "affligge" anche altre professioni che nascono da passioni...

  12. #12
    Jin Shu
    ospite

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    Solo una cosa... il link non porta alla notizia del seguito di Trackmania ma a quello di PES4

  13. #13
    Il Nonno L'avatar di BesK
    Data Registrazione
    31-12-01
    Località
    Somewhere out in space
    Messaggi
    5,614

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    Idem, cmq in sto periodo mi frna a giocare il caldo del pc, che giocando arriva anche a 58°, quindi tendo a giocare poco permettendomi solo UT2k4.

    Cmq cambiano un po' discorso, ho notato che è cambiata anche la mentalità, un avventura grafica alla maggior parte della gente interessa poco, perchè non c'è più il tempo di stare ore e ore a pensare come usare il pollo con la carrucola dentro.
    Almeno nel mio caso è così, gioco mezzoretta, 1 ora e poi esco per controllare l'email, per vedere se trovo qualche amico online e poi torno dentro al gioco...

  14. #14
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    BesK ha scritto mar, 06 luglio 2004 alle 12:43

    Almeno nel mio caso è così, gioco mezzoretta, 1 ora e poi esco per controllare l'email, per vedere se trovo qualche amico online e poi torno dentro al gioco...
    questa nota è interessante assai.
    qualche lustro addietro, quando abbiamo iniziato, non esisteva il concetto di online così come lo viviamo ora.
    e tutto ciò non può non aver influenzato il nostro modo di giocare. claudio, si richiede editoriale a tema il + a razzo possibile

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    ragazzi

    d'estate

    si va al mare

    spegnamoli 'sti computer

    (io ce l'ho acceso solo per rispondere a voi... )

  16. #16
    L'Onesto L'avatar di cesek
    Data Registrazione
    20-03-03
    Località
    Manhattan
    Messaggi
    1,184

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    La "fregatura" (o se vogliamo la fortuna) è trovare un gioco online che ti prende parecchio, è difficile staccarsi ed è difficile andare dritto in negozio a prendersi l'ultima novità perchè quel gioco ti diverte e ti piace.

    Faccio il mio esempio. Ultimo gioco comprato è stato PoP a inizio Gennaio. Febbraio mi sono rotto il ginocchio ed ho iniziato e giocare a ET. Full immersion. Da allora non mi sono staccato piu' (ad eccezione dei demo).

    Lo so mi sono perso molti games da allora ad oggi usciti ma che ci posso fare? Mi diverto a ET e ci gioco.

  17. #17
    L'Onesto L'avatar di Ravager +6
    Data Registrazione
    22-06-02
    Località
    Di fronte al baratro
    Messaggi
    816

    Predefinito Re: [06/07/2004] Il paradosso del mercato

    L'ultimo gioco che ho concluso appassionandomi a fondo è stato icewind dale 2; poi sono passato attraverso dungeon siege che ha giocato tutte le sue carte ben prima della fine; gothic, ma a causa dei caricamenti lunghissimi e della sensazione che non me lo stessi godendo appieno graficamente (a causa di un pc vecchio di 4 anni) l'ho abbandonato fino al prossimo upgrade...
    mi è poi tornata la scimmia di Baldur's Gate 2, che amo alla follia ma conosco a memoria, per cui ora langue un po' nel discoduro dato che posso già prevedere tutto. Potrei disinstallarlo per giocare Vampire, ma lo vivrei come un atto d'infedeltà verso un gioco e dei personaggi per cui provo affetto

    Dal primo maggio ho trovato la passione, ma forse è assuefazione: Gunbound. Sarà che non chiede di investire troppo tempo prima di dare soddisfazioni, sarà che c'è un ranking da scalare nella propria gilda, sarà soprattutto che credo di averci trovato delle persone piacevoli e simpatiche, e che si sia costruita una piccola comunità dato che tra un kill e l'altro si riesce anche a parlare di cose diverse dal gioco.

    Se c'è di nuovo passione, quindi, credo che non sia dovuto solo alle caratteristiche tecniche del gioco; sono qualità che in sede di programmazione si possono implementare solo fino a un certo punto, perché dipende molto da chi si ha la fortuna (o la sfortuna) di incontrare

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato