Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 77

Discussione: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

  1. #1
    Il Puppies L'avatar di honny
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    554

    Predefinito Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    /**************************/
    A CHI E' RIVOLTO.
    non so bene cosa sia questo topic, ma e' indirizzato sia coloro che vogliono iniziare a programmare da 0 se vogliono sapere VERAMENTE qual e' la realta', sia a quelli che gia' sono piu' esperti e possono ( se vogliono ) aggiungere qualcosa o dire se non sono d'accordo.

    ho scritto PROGRAMMARE che io intendo come CODICE PURO, no tools, bombe a mano , trick e track, etc...

    qui si parla di farsi male a battere i polpastrelli sulla tastiera, se non fa per voi please leave.

    /************************************/
    INTRO.
    volevo discutere qui le modalita' di instradamento dei nuovi adepti.
    ho visto fin troppi topic ( qui come in altre centinaia di forum ) di persone che arrivano e dicono :
    " ciao, stamattina mi sono svegliato e fare un videogioco , insegnatemi a programmare ".

    cistighetdoun (calma ragazzo).

    ecco la paternale :

    creare un gioco da zero e' un vero bordello, ancor di piu' programmarlo e' un lavoro di cacca.

    non e' che uno un giorno ha una ispirazione divina...

    /***************************/
    PATERNALE.
    ci vogliono non solo attitudine, pazienza (tanta) e umilta', ma altro ancora.

    attitudine : perche' se proprio in testa non ti entrano seno, coseno, equazioni, etc,... e tutta la matematica ( che come sapete per quanto non vi piaccia e' fondamentale) allora e' meglio che lasci stare, perderai solo tempo inutilmente che invece puoi utilizzare per fare altre cose che ti piacciono.

    pazienza : ok puoi stare anche 6 ore di fila a giocare a q3 o ut2003, ma quanto tempo riesci a stare dietro ad una pagina di codice ?
    sai cosa vuol dire rileggerti 2000 volte un dannato file sa 3596 righe perche' non riesci a vedere che hai sbagliato un carattere ? ( & vs * per chi gia' lo sa )
    oppure cercarti alle 3 di notte su siti polacchi degli esempi di funzioni per i vertex array ?
    ce la farai ? lo spero .

    umilta': questa e' nuova, ve la spiego : non dire mai piu' "non funziona" SCORDATELO !!! sostituiscilo con " SONO UN COGLIONE, SONO IO CHE NON CAPISCO" il pc e' una macchina ficcatelo in testa,fa solo esattamente quello che gli dici di fare, se qualcosa non va la colpa e' solo tua.
    Sii umile e chiedi su tutti i forum che vuoi , spiega il problema chiaramente e posta il tuo codice, gli aiuti arriveranno , ma NON aspettarti che qualcuno scriva il codice al posto tuo.

    allora vogliamo continuare o hai gia' rinunciato ?
    bene proseguiamo.

    /********************************/
    CHI SEI ? UN PROGRAMMATORE !!!
    cosa vuoi fare ?
    hai le idee chiare ?
    se sei qui e' per programmare , a te non interessa se i modelli 3ds o le textures sono carine, hanno i fiorellini rosa e i coniglietti blu... a quello ci penseranno gli altri.
    il tuo compito e' fare in modo che vengano vengano caricati il piu' rapidamente possibile, leva quella funzione con 8 parametri e riscrivine per l' ennesima volta una versione migliore , quando hai finito fatti un caffe' creati lo stack a mano e riscrivila di nuovo.
    c'e' la musichetta dei blur di sottofondo ?
    il tuo musicista e' un copione , ma tu con una variabile e mezza (lol) riesci a far suonare tutta la collezione di mp3 scaricati da internet.

    capiamoci : se quello che ti attira e' creare modelli 3d eccezionali o effetti sonori mozzafiato, non ti serve programmare, buttati su milkshape, 3ds o altro le tue vere qualita' saranno esaltate , il codice lo produrranno gli altri.

    /**************************/
    DA DOVE PARTIRE
    ora che le nuvole si sono diradate passiamo alle basi.
    ora sappiamo calcolare gli integrali, ma torniamo bambini un attimo, alle elementari, quando la maestra ci insegnava le tabelline 2x1=2,2x2=4,2x3=6...

    non e' uno scherzo, dobbiamo partire da zero per cui inizieremo dalle basi.
    non puoi partire sparato su ogl o directx se non cosa e' un vettore !!!
    per cui niente grafica o altro, solo console e programmini facili e stupidi ( si,si, STUPIDI ) prendere un numero, moltiplicarlo per 2, scrivere il tuo nome tutto maiuscolo etc,...
    non te ne farai mai nulla in futuro, lo sappiamo, ma senza ste cavolate non vai da nessuna parte !!! non dire di no !!!
    "PERFAVORE INSERICI UN NUMERO TRA 0 e 9 : " (lo ricordate ? )

    /************************/
    L'ARTE.
    prima di passare all'atto pratico ancora un po' pazienza.
    programmare e' veramente un' Arte ( ve lo accorgerete col tempo ) esistono programmi che sono stupendi, utili, etc, ma sono programmati da cani.
    un utente normale non se ne accorge, non ne valuta obbiettivamente le prestazioni, semplicemente spende quei 1000 o piu' euro per aggiornarsi il supercomputer.
    ma tu programmatore te ne accorgi ed inizi a bestemmiare.

    Inoltre ognuno di noi ha uno stile.
    quando avrete perso il conto di quante righe di codice scrivete per ogni programma avrete acquisito il vostro stile che sara' piu' o meno piacevole, ma comunque sara' personale.

    /*************************/
    GLI STRUMENTI, I VOSTRI PENNELLI.
    finalmente ci siamo arrviati !!!
    per programmare avete bisogno di un linguaggio.
    prima di chiedere "QUALE" leggete sotto.
    dato che come abbiamo detto questa e' un arte non e' importante se usate i pennarelli i pastelli o i colori ad olio.
    e' la forma mentis che avete acquisito che vi permette con una certa maturita' di scegliere autonomamente quale linguaggio usare , al limite gli altri ve lo potranno consigliare, spiegandovene i motivi.
    Ovviamente i pennarelli avranno un certo effetto, sono facili da usare , ma la qualita' sara' scarsa.
    Al conttrario i colori ad olio sono eccezzionali, ma anche molto piu' difficili da usare.
    Inoltre a cosa vi srvono ?
    Se ho bisogno di un cartello per scrivere "affittasi" usero' un pennarello ( devo essere veloce e chiaro )
    Per la riproduzione della cappella sistina mi sparero' tavolozza e colori ovviamente ( ho molto tempo, voglio realizzare tutto con i minimi perticolari )

    "devo andare in un colorificio ???"

    /*******************************/
    I LINGUAGGI.
    i linguaggi di programmazione sono molti, se avete letto sopra non ne esite uno "migliore" dell'altro, tutte le disquisizioni che vengono fatte sono del tutto superflue.
    sono molti ed alcuni esistono da molto tempo e sono anche caduti in disuso.
    se partite da zero allora IL MIO CONSIGLIO PERSONALE e' il seguente :

    INIZIATE CON IL C

    "perche' ?"
    io mi ritengo della vecchia scuola ( ho iniziato con pascal ).
    quello che ho visto e' che il pascal E' per eccellenza il linguaggio didattico.
    ringrazio dio o chi per esso per aver iniziato con il pascal.
    e' bello (personale), facile e da la possibilita' di capire dal basso cosa vuol dire PROGRAMMA.
    "perche' se lo magnifichi cosi' tanto non lo consigli ?"
    e' abbastanza vecchiotto, ed e' abbastanza hard per quello che riguarda la grafica ( ed e' per quello che voi siete qui nevvero ?)
    Il C non e' la quint'essenza della facilita', ma permette a basso livello all' inizio di fare tutto quello che volete e successivamente ( mesi ) di passare ogl o direct X.
    "Mio cugino usa java..."
    bene java e' un linguaggio ad oggetti (scoprirete poi cosa vuol dire) ed e' molto facile pensare pensare che tutto quello che esista sia un "oggetto" e "fare operazioni" su oggetti, inoltre e' portabile che vuol dire che fatto il vostro programmino adeguatamente compilato, puo' girare anche su un registratore di cassa.
    "e allora?"
    omettendo la questione oggetti e classi java si scrive come il c.
    cioe' dopo aver imparato per benino il c con poche ore potrete anche scrivere in java ( RIPETO ECCEZIONE PER CLASSI E OGGETTI,ED "ECCEZIONI" OVVIAMENTE LOL )
    inoltre quello che ho visto praticamente da vicino e' che la gente che impara java da subito partendo da 0 e dopo va su c ha grosse difficolta' quando si passa alla sezione "puntatori" che tanto vi dovrete beccare lo stesso prima o poi, per cui perche' rimandare ?
    Per ultimo vi posso assicurare che UT2003,QUAKE3,DOOM3,.. o qualsiasi altro NON sono scritti in java.
    Ma ad esempio la chat di tgm-online e' scritta in java (e' un applet).
    e' piu' chiaro ora ?
    "ma il C++?"
    ancora parli ???
    c++ va benissimo ,perbacco, ma perfavore evita di passare subito alle classi, ancora non sai cosa e' una variabile !!!
    e poi (per assurdo) il tuo codice scritto in c lo puoi "riciclare" e mettere dentro un programma in c++

    C#(sharp),.net,pyton.. etc... e gli altri milioni di linguaggi vanno benissimo ma se vuoi partire da 0 e ti attacchi subito a quelli lo fai a tuo rischio e pericolo

    riassumendo per il mio caro neofita livello di gradimento:
    pascal 3
    c 5
    c++ 4
    java 3

    /***********************************/
    I COMPILATORI.
    "basta!!!"
    invece no, siamo quasi alla fine.
    cmq se sei arrivato a leggere fino qui +10 punti al carisma.
    quello di cui hai bisogno e' un compilatore.
    il codice del tuo programma lo puoi scrivere anche con notepad, ma per generare il file eseguibile hai bisogno di un compilatore.
    Semplificando:
    scrivete il "codice" del vostro "programma" su un "file di testo" che dato in pasto ad un "compilatore" il quale vi produce un "file eseguibile".
    NON e' esattamente cosi' ( esempio, dll, byte code interprete,etc,...) ma e' per un neofita e' una buona approssimazione.
    Ovviamente se il codice e' scritto in C avete bisogno di un compilatore C, se in java di un compiletore java etc...
    se avete un codice scritto in C++ ed un compilatore Pyton vi accorgerete che c'e' qualcosa che non va LOL!!!
    Per le risorse e' inutile che vi dia consigli una semplice ricerca fatta con google vi portera' nei meandri piu' profondi dei compilatori free, per cui li potete scaricare gratuitamente ed utilizzare senza problemi.
    se usate una distribuzione linux non dovete nemmeno fare lo sforzo di cercarli, in genere stanno sui cd !!!
    Ah, non che vi spinga a mettere su linux, ma dateci un' occhiata comunque e' veramente utile, fidatevi.

    /**********************************/
    CONCLUSIONE.
    a tutti i programmatori neofiti un buon :

    "HELLO WORLD"

  2. #2
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: INSTRADAMENTO NIUBBI [HARD PROGRAMMING]

    mmm,
    interessantissimo topic, da cui riprendo i punti che pià mi hanno interessato che vorrei approfondire con te e con altri utenti, magari chi si affaccia alla programmazione per la prima volta:

    1) per programmare (in questo caso videogiochi) bisogna saper programmare

    2) bisigna avere un minimo i basi matematiche

    3) bisogna aver voglia di leggere libri e siti

    4) bisogna iniziare con linguagi di programmazione didattici, anche io sono indeciso se consigliare a chi si affaccia per la prima volta alla programmazione il c i il pascal, ma per le prime 2-3 settimane gli consiglierei il pascal...
    perchè? perchè è un linguaggio di programmazione scemétto: se ti dimentichi anche solo un ; ti dà errore e ti insegna a pensare sia iterativamente che ricorsivamente;cmq dopo poco passerei al c, interessante l'uso delle opengl

    5) bisogna avere moltissima pazienza

  3. #3
    Lo Zio L'avatar di il_guru
    Data Registrazione
    28-04-02
    Località
    Lapponia - Genova
    Messaggi
    1,746

    Predefinito Re: INSTRADAMENTO NIUBBI [HARD PROGRAMMING]

    BazookA00 ha scritto mer, 23 aprile 2003 19:15


    2) bisigna avere un minimo i basi matematiche
    e ormai visto che si parla sempre di più di giochi 3D anche a livello amatoriale, beh si tratta di matematica Universitaria




    per honny che dire, ti faccio davvero i miei complimenti, un articolo stupendo spero che qualche neofita lo legga e lo commenti. in questo momento non mi viene da aggiungere altro, sembra che tu abbia già detto tutto.

  4. #4
    Banned L'avatar di Chizuru Yoshida
    Data Registrazione
    15-04-02
    Località
    Brescia
    Messaggi
    1,056

    Predefinito Re: INSTRADAMENTO NIUBBI [HARD PROGRAMMING]

    Beh, non l'ha scritto lui. Lo trovi anche sul sito gameprog.it

  5. #5
    Il Puppies L'avatar di honny
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    554

    Predefinito Re: INSTRADAMENTO NIUBBI [HARD PROGRAMMING]

    Chizuru Yoshida ha scritto gio, 24 aprile 2003 00:18
    Beh, non l'ha scritto lui. Lo trovi anche sul sito gameprog.it
    probabilmente ti confondi con qualche altro brano che hai letto.
    Io lo ho scritto di botto oggi pomeriggio ( e infatti si vedono dei grossi strafalcioni sorry!!!).
    Magari se lo trovi metti il link qui sotto.
    grazie ciao.

  6. #6
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: INSTRADAMENTO NIUBBI [HARD PROGRAMMING]

    non risponde più nessuno?

    adesso lo topo e gli cambio titolo, cmq se vuoi tornare al precedente mandami un pm, honny

  7. #7
    Banned L'avatar di Chizuru Yoshida
    Data Registrazione
    15-04-02
    Località
    Brescia
    Messaggi
    1,056

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Faccio mea culpa: l'articolo che avevo letto è diverso, spiegava all'incirca le stesse cose. Il mio pressapochismo e la memoria tipica di un pesce han fatto il resto. Chiedo scusa a honny, spero che non se la sia presa, visto che è stato compiuto l'errore in buonafede.

  8. #8
    Il Puppies L'avatar di honny
    Data Registrazione
    15-09-01
    Messaggi
    554

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Chizuru Yoshida ha scritto ven, 25 aprile 2003 14:12
    Faccio mea culpa: l'articolo che avevo letto è diverso, spiegava all'incirca le stesse cose. Il mio pressapochismo e la memoria tipica di un pesce han fatto il resto. Chiedo scusa a honny, spero che non se la sia presa, visto che è stato compiuto l'errore in buonafede.
    np, figurati.

  9. #9
    Tequila144
    ospite

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Giusto....giusto.
    Sono d'accordo sopratutto con il sottointeso "Va a quel paese JAVA, non servi a niente"....

    Cmq per le basi matematiche....beh, non bisogna essere uno scenziato per sapere programmare!

  10. #10
    Il Fantasma L'avatar di QWE
    Data Registrazione
    07-11-01
    Località
    Taranto
    Messaggi
    127

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Per animare un po' sto topic e perchè non ho particolarmente la parte finale , beccatevi sta pubblicità progresso pro python anti c e parenti


    Tratto dalla traduzione di ``How to Think Like a Computer Scientist - Learning with Python''

    [...]
    Nonostante l'interesse riscosso da Python in ambienti così disparati, potresti ancora chiederti ``Perché Python?'' o ``Perché insegnare la programmazione con Python?''. Rispondere a queste domande non è cosa semplice, specialmente quando l'interesse generale è rivolto ad alternative più masochistiche quali C++ e Java. Penso comunque che la risposta più diretta sia che la programmazione in Python è semplice, divertente e più produttiva.

    Quando tengo corsi di informatica, il mio intento è quello di spiegare concetti importanti interessando ed intrattenendo nel contempo gli studenti. Sfortunatamente nei corsi introduttivi c'è la tendenza a focalizzare troppo l'attenzione sull'astrazione matematica e nel caso degli studenti a sentirsi frustrati a causa di fastidiosi problemi legati a dettagli di basso livello della sintassi, della compilazione e dall'imposizione di regole poco intuitive. Sebbene questa astrazione e questo formalismo siano importanti per il progettista di software professionale e per gli studenti che hanno intenzione di proseguire i loro studi di informatica, questo approccio in un corso introduttivo porta solitamente a rendere l'informatica noiosa. Quando tengo un corso non voglio avere davanti una classe di studenti annoiati: preferirei piuttosto vederli impegnati a risolvere problemi interessanti esplorando idee diverse, approcci non convenzionali, infrangendo le regole e imparando dai loro stessi errori.

    Inoltre non voglio sprecare mezzo semestre a risolvere oscuri problemi di sintassi, cercando di capire messaggi del compilatore generalmente incomprensibili o di far fronte al centinaio di modi in cui un programma può generare un ``general protection fault''.

    Una delle ragioni per cui mi piace Python è che esso permette un ottimo equilibrio tra l'aspetto pratico e quello concettuale. Dato che Python è interpretato, gli studenti possono fare qualcosa quasi subito senza perdersi in problemi di compilazione e link. Inoltre Python è fornito di un'ampia libreria di moduli che possono essere usati in ogni sorta di contesto, dalla programmazione web alla grafica. Questo aspetto pratico è un ottimo sistema per impegnare gli studenti e permette loro di portare a termine progetti non banali.
    Python può anche servire come eccellente punto di partenza per introdurre importanti concetti di informatica: dato che supporta procedure e classi, possono essere gradualmente introdotti argomenti quali l'astrazione procedurale, le strutture di dati e la programmazione ad oggetti, tutti solitamente relegati a corsi avanzati di Java o C++.
    Python prende a prestito un certo numero di caratteristiche da linguaggi di programmazione funzionali e può essere quindi usato per introdurre concetti che sarebbero normalmente trattati in dettaglio in corsi di Scheme o di Lisp.

    Leggendo la prefazione di Jeffrey sono rimasto colpito da un suo commento: Python gli ha permesso di ottenere ``un livello generale di successo più elevato ed un minore livello di frustrazione'', e gli è stato possibile muoversi ``con maggiore velocità e con risultati migliori''. Questi commenti si riferiscono al suo corso introduttivo: io uso Python per queste stesse ragioni in corsi di informatica avanzata all'Università di Chicago. In questi corsi sono costantemente messo di fronte alla difficoltà di dover coprire molti argomenti complessi in un periodo di appena nove settimane.
    Sebbene sia certamente possibile per me infliggere un bel po' di sofferenza usando un linguaggio come il C++, ho spesso trovato che questo approccio è controproducente, specialmente nel caso di corsi riguardanti la semplice programmazione. Ritengo che usare Python mi permetta di focalizzare meglio l'attenzione sull'argomento reale della lezione, consentendo nel contempo agli studenti di completare progetti concreti.
    [...]

    David Beazley, Università di Chicago


    e concludo con il mio parere: nubbi, se se avete problemi a scrivere un algoritmo, beh lasciate perdere il c (e affini), non fa per voi.

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di bio
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Spizzera
    Messaggi
    2,617

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Tequila144 ha scritto ven, 25 aprile 2003 19:17
    Giusto....giusto.
    Sono d'accordo sopratutto con il sottointeso "Va a quel paese JAVA, non servi a niente"....

    Cmq per le basi matematiche....beh, non bisogna essere uno scenziato per sapere programmare!
    Se vuoi cimentarti nella creazione di giochi, seplici generatori di terreni o di simulatori (chirurgici, auto, aerei), beh ci vuole geometria, algebra lineare, un minimo di conoscenza degli algoritmi (senza contare l'approssimazione polinomiale e affini) e un pizzico di fisica (simulatori)
    Per altre applicazioni (mipolazione di immagini 2D) ci vogliono concetti che si fondano su nozioni matematiche pure (integrali tripli, derivate, laplaciani, ecc)

    Applicazioni + complesse richiedono un vero e proprio lavoro di "brainstorming" : software engineering (nn conosco il termine italiano ) e database engineering (UML e basi relazionali vi dicono niente?)

    Cmq rimangono altre applicazioni in cui la matematica è necessaria solo a livello elementare (contabilità). Però c'è sempre la parte "business" da apprendere: se nn ho mai affrontato la contabilità, col cavolo che riesco a fare un programmino che funzioni secondo quanto vuole una ditta o che segua certe regole fiscali....

    Poi se un professore preferisce usare il Python per scopo didattico, beh, le sue scelte le ha motivate e le posso anche capire....però provo tristezza per gli studenti che basandosi solo su quel corso nn imparano tutte le sfacettature della programmazione....

  12. #12
    Il Fantasma L'avatar di QWE
    Data Registrazione
    07-11-01
    Località
    Taranto
    Messaggi
    127

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    bio ha scritto mar, 29 aprile 2003 15:32
    Poi se un professore preferisce usare il Python per scopo didattico, beh, le sue scelte le ha motivate e le posso anche capire....però provo tristezza per gli studenti che basandosi solo su quel corso nn imparano tutte le sfacettature della programmazione....
    Beh a me sembra che manchi solo l'iterazione a basso livello con la macchina, roba che ti serve solo se vuoi scrivere driver o se sei un fissato di ottimizzazione, a te è capitato molto spesso di farne ricorso obbligatoriamente?

    Con questo non voglio dire che il python è migliore del c, nessuno dei due è _IL_ migliore, ma il python batte il c nella facilità e velocità di sviluppo di un software. Vuoi un esempio? Dopo una settimana che leggicchiavo i vari tutorial, mi sono messo a scrivere il mio primo programma (di backup) in python, tempo un paio di giorni (a tempo perso tra l'altro), e l'ho finito.
    Contro esempio? Le applicazioni in c stracciano in velocità quelle scritte in python (non ho i paraocchi )

    In ogni caso penso che l'università ti dia solo una preparazione ``ampia e generica'', sta a te fare il resto.

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di bio
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Spizzera
    Messaggi
    2,617

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    QWE ha scritto mer, 30 aprile 2003 00:21
    bio ha scritto mar, 29 aprile 2003 15:32
    Poi se un professore preferisce usare il Python per scopo didattico, beh, le sue scelte le ha motivate e le posso anche capire....però provo tristezza per gli studenti che basandosi solo su quel corso nn imparano tutte le sfacettature della programmazione....
    Beh a me sembra che manchi solo l'iterazione a basso livello con la macchina, roba che ti serve solo se vuoi scrivere driver o se sei un fissato di ottimizzazione, a te è capitato molto spesso di farne ricorso obbligatoriamente?


    si

    cmq dipende sempre da cosa vuoi realizzare....è chiaro che se nn pretendi grandi performance ti butti su Python o Java (uhmm a parte che compilato gira piuttosto velocemente) che sono + semplici/intuitivi e gli strumenti di sviluppo sono abbondanti

    Nn posso dire altro visto che nn ho mai scritto in Python (nn so come vanga gestita la memoria e se puoi smanettare come in c/c++)
    Proverò a trovare un po' di tempo da decargli (speranza vana..... )

  14. #14
    La Nebbia
    Data Registrazione
    18-04-03
    Località
    Lido di Venezia
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    bio ha scritto mer, 30 aprile 2003 13:38
    si

    cmq dipende sempre da cosa vuoi realizzare....è chiaro che se nn pretendi grandi performance ti butti su Python o Java (uhmm a parte che compilato gira piuttosto velocemente) che sono + semplici/intuitivi e gli strumenti di sviluppo sono abbondanti

    Nn posso dire altro visto che nn ho mai scritto in Python (nn so come vanga gestita la memoria e se puoi smanettare come in c/c++)
    Proverò a trovare un po' di tempo da decargli (speranza vana..... )
    Senza ombra di dubbio Python e Java risultano meno "performanti" di C/C++ in fase di esecuzione.
    Per contro, pero`, spenderai molto (ma davvero molto) piu` tempo nella fase di sviluppo (nel senso di scrittura + compilazione + test + debug) e ci perdi parecchio anche dal punto di vista della manutenibilita`.
    In cambio ottieni che la tua routine X impiega 0.2 millisecondi contro i 5 millisecondi di Python. Sicuramente un vantaggio notevole in termini percentuali, decisamente scarso in termini percettivi da parte dell'utente.
    In sostanza: sviluppa cio` che davvero richiede alte performance in C/C++ e tutto il resto fallo in Python.
    Probabilmente, se devi scrivere un gestionale, non avrai mai la necessita` di utilizzare il C/C++.
    E forse anche per i giochi (mi parlano molto bene di pygame ma non l'ho mai usato).

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di bio
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Spizzera
    Messaggi
    2,617

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    mgiacoma ha scritto lun, 12 maggio 2003 10:04
    bio ha scritto mer, 30 aprile 2003 13:38
    si

    cmq dipende sempre da cosa vuoi realizzare....è chiaro che se nn pretendi grandi performance ti butti su Python o Java (uhmm a parte che compilato gira piuttosto velocemente) che sono + semplici/intuitivi e gli strumenti di sviluppo sono abbondanti

    Nn posso dire altro visto che nn ho mai scritto in Python (nn so come vanga gestita la memoria e se puoi smanettare come in c/c++)
    Proverò a trovare un po' di tempo da decargli (speranza vana..... )
    Senza ombra di dubbio Python e Java risultano meno "performanti" di C/C++ in fase di esecuzione.
    Per contro, pero`, spenderai molto (ma davvero molto) piu` tempo nella fase di sviluppo (nel senso di scrittura + compilazione + test + debug) e ci perdi parecchio anche dal punto di vista della manutenibilita`.
    In cambio ottieni che la tua routine X impiega 0.2 millisecondi contro i 5 millisecondi di Python. Sicuramente un vantaggio notevole in termini percentuali, decisamente scarso in termini percettivi da parte dell'utente.
    In sostanza: sviluppa cio` che davvero richiede alte performance in C/C++ e tutto il resto fallo in Python.
    Probabilmente, se devi scrivere un gestionale, non avrai mai la necessita` di utilizzare il C/C++.
    E forse anche per i giochi (mi parlano molto bene di pygame ma non l'ho mai usato).

    forse manutenzione? (in italiano nn sono una cima)
    Cmq se programmi in modo rigoroso e organizzando bene le librerie, funzioni e magari creando/usando uno standard per le nomenclature (sembra una scemata, ma la rilettura del codice risulta facilitata), la manutenzione risulta facile con qlsiasi linguaggio (soprattutto linguaggi OO)
    Per i giochi, boh....ci sono compilatori Python o è solo interpretabile?
    Ricordo un giochino di ruolo MMORPG fatto in Java (penso con java3d e Swing) che rullava bene...certo che la grafica era molto semplice

    Argh m'è venuta voglia d'imparare sto Python....sono proprio curioso di confrontarlo con C/C++

  16. #16
    La Nebbia
    Data Registrazione
    18-04-03
    Località
    Lido di Venezia
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    bio ha scritto gio, 15 maggio 2003 11:33
    forse manutenzione? (in italiano nn sono una cima)
    Cmq se programmi in modo rigoroso e organizzando bene le librerie, funzioni e magari creando/usando uno standard per le nomenclature (sembra una scemata, ma la rilettura del codice risulta facilitata), la manutenzione risulta facile con qlsiasi linguaggio (soprattutto linguaggi OO)
    Per i giochi, boh....ci sono compilatori Python o è solo interpretabile?
    Ricordo un giochino di ruolo MMORPG fatto in Java (penso con java3d e Swing) che rullava bene...certo che la grafica era molto semplice

    Argh m'è venuta voglia d'imparare sto Python....sono proprio curioso di confrontarlo con C/C++
    Che sappia io, manutenzione e` l'atto del mantenere, manutenibilita` e` la predisposizione all'essere mantenuto. Comunque sono dettagli!

    Sono convinto che sia possibile migliorare la leggibilita` e favorire la manutenzione del codice scritto con qualsiasi linguaggio, e magari avvalendosi di qualche buon IDE, quello che sostengo io e` che in Python lo sforzo da fare per ottenere questo risultato e` minore (e, probabilmente, i risultati sono migliori): implicitamente lo sostieni anche tu dicendo che con un linguaggio OO si ottiene piu` facilmente questo risultato.

    Python e` solamente interpretato, pero` si possono scrivere delle librerie in C ed utilizzarle da Python: non e` molto diverso dall'utilizzare le DirectX sotto Windows!

    In merito al confronto tra C++ e Python ti posso solo dire che uno dei maggiori esponenti italiani di questo bel linguaggio, Alex Martelli, era in precedenza un noto esperto di C++. Il fatto che abbia preferito Python dovrebbe essere un buon biglietto da visita!

    Ti consiglio di leggere il capitolo dimostrativo del suo libro "Python in a Nutshell" disponibile, in formato PDF, sul sito della O'Reilly: si tratta proprio di un piccolo tutorial sul linguaggio.

    Buon lavoro!

  17. #17
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    avrei qualche domanda, un game designer, cosa deve sapere, e quali qualità deve avere (eccetto una creatività fuori dal comune)?

    deve saper programmare, o x progettare un gioco non ne ha bisogno, gli basta stendere il progetto su carta e indirizzare chi fa la parte puramente tecnica di programmarlo?

    insomma, x diventare game designer, cosa dovrei imparare?

  18. #18
    L'Onesto L'avatar di Chip&Chop
    Data Registrazione
    18-02-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    954

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Direi che non sono codizioni necessarie ma sicuramente aiutano a colloquiare meglio con i programmatori, anche se alla fin fine l'aspetto tecnico è solo una loro prerogativa.

    Ti posso consigliare di dare un'occhiata qua:
    www.gameprog.it (sezione apposita + gli articoli introduttivi)

    e di chiedere sul newsgroup di it.comp.giochi.sviluppo

    e di chiedere anche qua (ci sono molti professionisti come Ferruzzi e Martini):
    http://www.playfields.net/forums/index.p hp

    ricorda che la cosa è piuttosto dibattuta e rappresenta una delle materie più "calde" oggi nella programamzione dei VG.
    Spesso porta a flame che durano giorni e giorni durante i quali puoi assistere ad alcuni degli insulti più belli e coloriti che tu abbia mai ascoltato in vita ;-P
    Quando ti presenterai vacci a "mani vuote" e non ti aspettare molto perché secondo me non sanno neppure loro cosa dirti esattamente

  19. #19
    Banned L'avatar di Triforce
    Data Registrazione
    11-05-03
    Messaggi
    3,999

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    grazie mille

  20. #20
    Lo Zio L'avatar di nosferatu
    Data Registrazione
    02-12-01
    Località
    padova
    Messaggi
    1,725

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    evvai...nonostante sia in prima superiore(industriale informatico) ho iniziato anche io con pascal nonostante sia vecchio...ma sono solo io che mi diverto a fare le cose tipo "individua il numero più grande etc.."?

    p.s:ho scoperto questo forum...evviva!

  21. #21
    Lo Zio L'avatar di il_guru
    Data Registrazione
    28-04-02
    Località
    Lapponia - Genova
    Messaggi
    1,746

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    no nosferatu, all'inizio è normale per imparare

  22. #22
    L'Onesto L'avatar di Chip&Chop
    Data Registrazione
    18-02-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    954

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    nosferatu ha scritto gio, 05 giugno 2003 22:11
    evvai...nonostante sia in prima superiore(industriale informatico) ho iniziato anche io con pascal nonostante sia vecchio...ma sono solo io che mi diverto a fare le cose tipo "individua il numero più grande etc.."?

    p.s:ho scoperto questo forum...evviva!
    Ora ti faccio ridere e non te la prendere si fa per farci due risate... sono uno SBOOROOONE. non farci caso.

    Quando avevo circa 13 anni un mio amico vicino di casa aveva un Amiga500, bella roba, bei giochini, io avevo il VIC20... c'era poco da dire... .

    Il primo giorno giocammo ed io vidi il manuale di programmazione Basic per Amiga.

    La seconda volta lui giocò mentre io stavo seduto dietro in poltrona a leggere il manuale... gli chiesi se me lo potevo portare a casa.... il poveretto disse di SI.

    La terza volta questo mio amico aveva alcuni giochi nuovi... lui mi chiese a cosa volevo giocare... io gli risposi:
    "Levati! che devo programmare!"

    ... oggi ancora programmo.... mi dispiace per l'amico.... ma io DOVEVO programmare.

  23. #23
    L'Onesto L'avatar di Nightmare
    Data Registrazione
    04-10-01
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,421

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    interessantissimo articolo, soprattutto per me che sono un neofita. Concordo pienamente con quanto detto e vorrei sottolineare una frase in particolare:

    SERVE MOLTISSIMA PAZIENZA..

    E' vero che non conosco C, pascal o altri che ora non mi vengono in mente, ma conosco poco e male di ASP per la creazione di pagine web e so cosa vuol dire stare fino alle tre in siti polacchi a cercare un esempio. Figurati che per un apagina che sto creano in questo periodo ho scritto oltre 2000 righe di codice a mano su un totale di circa 4000.. e alla fine mi dava errore.. ho passato un mese e mezzo a cercarlo riscrivendola da capo e sapete cosa avevo dimenticato? UNA VIRGOLETTA! esattp un insulso " mi aveva impedito di consegnare il lavoro in tempo.. quindi so bene cosa vuol dire.. ma credo che una persona non possa cominciare a programmazre da zero. Prima deve fare esperienze, essere maturo e solo dopo può cominciare la strada della programmazione. Molte volte peò ho visto ragazzi fermarsi dopo il primo "Hello world" perchè non avevano voglia di andare avanti. Il fatto è che nell'aria si sente troppe volte "chiedi nel forum", "compro la guida" etc. Non siamo più abituati a fare da soli e quelle poche volte che tentiamo ci scoraggiamo. Credo che il problema sia fondamentalmente questo, ovvero che la gente non ha voglia di perdere tempo a rifare magari in maniera migliore una cosa che ha già fatto...

  24. #24
    Zyncossj3
    ospite

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Ho visto adesso questo topic, e anche se l'ultimo post è abbastanza vecchiotto, volevo unirmi al gruppo di neofiti che sanno usare il pascal perchè glielo hanno insegnato a scuola (insieme al qbasic )ed a settembre inizierò il C. Percui... la pazienza è la virtù dei forti

  25. #25
    Moderatore gradasso L'avatar di GoKeN_SDS
    Data Registrazione
    29-12-01
    Messaggi
    22,774

    Predefinito Re: Per chi si affaccia alla programmazione per la prima volta

    Per la storia del compilatore adatto, adesso vi racconto: scuola, verifica di info sugli alberi binari, tutti intenti a scrivare il codice. Vedo sul PC davanti al mio un mio compagno che continua a bestemmiare in turco, nn gli si compila il programma... Chiama il prof, sicuro di aver buttato giù il codice esatto (o almeno compilabile), gli dice "ma che ca**o di computer, nn va una sega!" e così per una decina di minuti... Dopo poco si accorge che il compilatore nn era il TCPP ma il turbo pascal!
    ah ah ah! lol, nn vi immaginate quanto l'abbiamo preso x il cu*o!

Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato