+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 18 di 18

Discussione: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Atari ha annunciato il rilascio, il prossimo novembre, di Atari Anthology, raccolta per PS2 ed Xbox dei grandi classici del passato, i vecchi titoli per 2600 che hanno fatto la storia dei videogiocatori più "maturi" come il sottoscritto. Ottantacinque giochi, da Asteroids a Battlezone, passando per Missile Command e Pong, e poi ancora Gravitar, Millipede e Super Breakout. Il mio primo pensiero, nel leggere questa notizia, è stato "questa raccolta sarà mia ad ogni costo"! Come non ripensare ai bei tempi che furono, come non farsi prendere da un'onda di nostalgia nel rileggere titoli di giochi che hanno colorato e reso unica la nostra giovinezza?
    Però poi mi sono detto che, con ogni probabilità, avrei finito con il passare in rassegna più o meno ogni gioco dell'antologia, dedicando all'incirca cinque minuti per ciascuno, dopodichè il disco sarebbe stato messo in un cantuccio a far polvere per l'eternità. Perchè? Perchè avrei provato a cimentarmi in una battaglia ad Asteroids, in un combattimento a Battlezone, aspettando di riprovare le emozioni di vent'anni fa, di sentire nuovamente gli odori di allora, di ritrovarmi nel salotto di mio zio o in una sala giochi fumosa piena di pensionati che giocano a carte e che ti guardano male, e sollevando lo sguardo avrei visto il monitor LCD e lo studio in cui lavoro, non un televisore semisferico della Phonola o un cabinato di legno in un bar di paese. Spiacente, questa volta passo la mano.

  2. #2
    Il Fantasma L'avatar di BluEdoG
    Data Registrazione
    24-07-03
    Località
    Udine
    Messaggi
    102

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Beh ieri ho fatto vedere la scatola di Doom3 ad un mio amico la cui passione videoludica si è accesa e spenta con lo shareware di Doom, il suo primo pensiero è stato a quanto si era divertito allora. Forse anche con D3, tra le pieghe di quelli delusi, volevano provare le stesse emozioni di 10 anni fa, me compreso. Ma penso sia impossibile, è il nostro "palato" ad essersi evoluto al pari passo con le innovazioni videoludiche. In questi giorni sto giocando a Richard Burns rally, non ho mai provato una sensazione di realismo tale, certo con un Indycar o il primo GP di Crammond c'è sicuramente nostalgia, ma sicuramente il nostro "senso del divertimento" è come un'ingordo paperone, vuole ed esige sempre di piu'...

  3. #3
    Banned L'avatar di Elf
    Data Registrazione
    14-03-02
    Località
    Piazza San Pietro
    Messaggi
    2,701

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    beh, l'emulazione, illegale o meno che sia, esiste x questo.
    non ha senso riproporre commercialmente titoli VERAMENTE ANTICHI. già si fatica a sbolognare le colection con Doom, FInal Doom e Doom2... al massimo si potrebbe fare con titoli arcade anni '90, che spazino da King of Dragons (primo gioco basato su D&D) a Metal Slug 1...

    queste raccolte di cui parli sono delle buffonate, se pensi che all'infuori della nostalgia, il vecchiume viene giocato, come dici tu, 5 minuti e via.
    io 6 mesi fa avevo giocato su un emulatore la rom di un gioco che ai tempi delle elementari non ero mai riuscito a finire, considerato i milioni che si cpendevo al bar
    si trattava di "D&D: shadows over mystara", e ci ho giocato un mese e mezzo senza dedicarmi ad altro!

    ma con quanti giochi realmente arriveremmo a passare così tanto tempo solo x nostalgia? 1 su 10 forse... e chi è nostalgico in generale come me, che aborra doom 3 e roba che abbia meno di 3-4 anni, magari 5 su 10...

  4. #4
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Mah....personalmente non adoro particolarmente queste operazioni nostalgia che di tanto in tanto le case di software più gloriose ci ripropongono.
    Non posso negare che era divertente giocare a quei giochi, ma adesso dubito che riuscirei ad appassionarmi realmente a qualcuno di essi.
    Quando ho comprato l'Atari 2600 avevo questi 3 giochi Space Invaders, Combat e Jungle Hunt e mi divertivo da pazzi. Adesso se non gioco almeno a Baldur's Gate 2 non mi diverto più...

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Questo prodotto dell'Atari non interesserà affatto gli adolescenti che lo eviteranno come la morte, ma attirerà i "vecchietti" che lo compreranno solo per giocarci mezzo pomeriggio.

    Non vedo nessuna forma di glorificazione del passato. Solo l'abilità di vendere a nostalgici ciò che non potranno mai più avere nel passato e che comunque oggi non giocherebbero più.

    Ragazzi, si cresce. E' questo l'unico senso inevitabile e indiscutibile quando si parla dell'interesse suscitato da un videogioco.

    Più si diventa vecchi e più la media (sottolineo: la media) dei giocatori troverà meno divertente giocare. Manca il sogno.

    Pare invece ci sia una forma di accanimento che voglia dimostrare a il contrario, ma si mente a se stessi.

    Profondamente convinto.


  6. #6
    Lo Zio L'avatar di bombadil
    Data Registrazione
    02-05-03
    Località
    riccione
    Messaggi
    3,130

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    ma non eri tu keiser che in un vecchio editoriale annunciasti che desti alle fiamme tutti i giochi C64 e console varie che avevi in garage perchè bisogna vivere nel presente?

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    bombadil ha scritto mer, 08 settembre 2004 alle 14:28
    ma non eri tu keiser che in un vecchio editoriale annunciasti che desti alle fiamme tutti i giochi C64 e console varie che avevi in garage perchè bisogna vivere nel presente?
    ... e infatti keiser stavolta passa. Mi sembra sia chiaro

  8. #8
    Il Fantasma L'avatar di Ian_Hawke
    Data Registrazione
    28-03-03
    Località
    FC
    Messaggi
    60

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?



    Personalmente trovo queste cose abbastanza tristi... E pensare che Atari non ha certo bisogno di fondi... Ormai si vede il loro logo su tutti i best sellers che stanno uscendo o che da un po' escono (adesso mi viene in mente NWN...sarà che mi sono ammalato di quel gioco... ).

    Ora, mi è capitato tra i miei girovagare su WinMX di imbattermi in una collection di vecchi giochi Atari + Emulatore, e devo dire che mi sono sembrati tutti parecchio noiosi... oltre al fatto che nella maggior parte dei casi non riuscivo a capire che cosa succedesse sullo schermo... I pixel avevano il lato di 1 centimetro...

    Diciamo che quel file ha resistito sul mio pc per circa 5 minuti, poi l'ho cancellato...

    Ho avuto anche modo di provare Warlords Battlecry 3, e dopo 3 minuti di gioco l'ho spento, sono venuto qui su TGM Online e ho scritto una stroncatura paurosa che, a quanto pare, non hanno avuto il coraggio di pubblicare (forse sono stato un po' troppo cattivo... ...43 è un voto bassino)...

    L'ho scritta perchè ritengo che dopo avere speso 300 euro in una [email protected] e tutto il resto dei pezzi che ci sono andati insieme, il fatto che ci sia qualcuno che ancora si permette di fare uscire titoli bidimensionali risulta essere un'offesa a dir poco paurosa, soprattutto quando li vendono al prezzo dei ben più bei giochi dello stesso/simile genere (AoM, Warcraft).

    Aspetto quindi con impazienza Rome Total War, e di sicuro la Atari non mi troverà tra gli estimatori dei personaggi a 20 pixel.

    ola!

  9. #9
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    ilgrillo ha scritto mer, 08 settembre 2004 alle 13:58

    Ragazzi, si cresce. E' questo l'unico senso inevitabile e indiscutibile quando si parla dell'interesse suscitato da un videogioco.

    Più si diventa vecchi e più la media (sottolineo: la media) dei giocatori troverà meno divertente giocare. Manca il sogno.

    perfettamente d'accordo.
    e poi son della convinzione che la nostalgia rimane nostalgia. è come se, che so, volessi rivivere l'esperienza del primo bacio. non sarebbe più lo stesso, mi pare logico.

    la atari ha sicuramente fiutato l'affare ma proposte del genere non hanno mai molto successo perchè le esperienze che si provano quando si gioca per la prima volta a un vg dipendono da noi stessi. sono emozioni strettamente "personali". ognuno di noi percepisce le cose in maniera diversa...




    in compenso il nostro caro fud, grazie alla sua velocità, ci riporta ai bei vecchi tempi del turbo load e dello shift+run stop
    a quando la schermata di attesa a fasce multicolore?

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di TigroPigro
    Data Registrazione
    10-09-03
    Località
    Speravo tanto che i Maya avessero ragione
    Messaggi
    1,524

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    proprio ieri ho dato via una decina di titoli (divisi equamente tra tre piattaforme di gioco) non tanto per lo spazio che occupano quanto perche' non ho tempo per giocarli quindi avere tutti i migliori titoli usciti in passato della atari potrebbe farmi ringiovanire (!?) ma non avrei il tempo per giocarli!!
    il problema (imho) non e' il pixel di 1x1 cm ma la mancanza di tempo che non ci permette (piu'?) di giocare con calma...

    p.s. lo so, lo so, ho scritto malissimo ma non ho mai avuto piu' di 4,5 in "itagliano".......



  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Orologio
    Data Registrazione
    05-03-03
    Messaggi
    22,196

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    keiser ha scritto mer, 08 settembre 2004 alle 11:37
    Atari ha annunciato il rilascio, il prossimo novembre, di Atari Anthology, raccolta per PS2 ed Xbox dei grandi classici del passato, i vecchi titoli per 2600 che hanno fatto la storia dei videogiocatori più "maturi" come il sottoscritto. Ottantacinque giochi, da Asteroids a Battlezone, passando per Missile Command e Pong, e poi ancora Gravitar, Millipede e Super Breakout. Il mio primo pensiero, nel leggere questa notizia, è stato "questa raccolta sarà mia ad ogni costo"! Come non ripensare ai bei tempi che furono, come non farsi prendere da un'onda di nostalgia nel rileggere titoli di giochi che hanno colorato e reso unica la nostra giovinezza?
    Però poi mi sono detto che, con ogni probabilità, avrei finito con il passare in rassegna più o meno ogni gioco dell'antologia, dedicando all'incirca cinque minuti per ciascuno, dopodichè il disco sarebbe stato messo in un cantuccio a far polvere per l'eternità. Perchè? Perchè avrei provato a cimentarmi in una battaglia ad Asteroids, in un combattimento a Battlezone, aspettando di riprovare le emozioni di vent'anni fa, di sentire nuovamente gli odori di allora, di ritrovarmi nel salotto di mio zio o in una sala giochi fumosa piena di pensionati che giocano a carte e che ti guardano male, e sollevando lo sguardo avrei visto il monitor LCD e lo studio in cui lavoroe sollevando lo sguardo avrei visto il monitor LCD e lo studio in cui lavoro, non un televisore semisferico della Phonola o un cabinato di legno in un bar di paese. Spiacente, questa volta passo la mano.
    Giochi in ufficio....

  12. #12
    ospite

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Il discorso nostalgia è difficile da spiegare.

    A volte è meglio lasciare tutto alla memoria, ritrovarsi a dover vivere cose del passato rende ancora più improbabile il riafforire delle emozioni.

    Meglio lasciare tutto al giocoforza della mente e sperare che un giorno qualcosa cambi.

    Io sono un emulomane , 5 anni che ho internet e 5 anni che seguo la scena emulativa di qualsiasi cosa emulabile, ho avuto la possibilità di rivivere mille emozioni, addirittura mi sono comprato un costosissimo joystick arcade.

    Il feeling però non è quello di prima, perchè non c'è più Luca, Ciro, Giacomo, amici di infanzia, non c'è più la partita a pallone, non c'è più l'uscire di casa alle 2 per rientrare alle 8.

    Non ci sono più tantissime cose legate a quei videogiochi.

    :*

  13. #13
    Il Fantasma L'avatar di valec
    Data Registrazione
    17-10-01
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    127

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Un mese e mezzo fa, tanto per provare, ho installato sul mio palmare un emulatore per Sega Master System (mi ricordo ancora la pubblicità con jerry calà che faceva "ocio però, è Giochi Pr****si!") e quando non ero a casa ho passato ore e ore a rigiocare Golden Axe Warrior, Ghouls'n'Ghosts, Sonic, Alex Kidd in miracle world... (tutto legale eh! ho le cartucce!).
    Certo non era come avere 10 anni, ma mi ha fatto ricordare molte cose.
    Forse la nostalgia può avere spazio quando non puoi avere doom3 o winning eleven...



  14. #14
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Ian_Hawke ha scritto mer, 08 settembre 2004 alle 15:10

    L'ho scritta perchè ritengo che dopo avere speso 300 euro in una [email protected] e tutto il resto dei pezzi che ci sono andati insieme, il fatto che ci sia qualcuno che ancora si permette di fare uscire titoli bidimensionali risulta essere un'offesa a dir poco paurosa, soprattutto quando li vendono al prezzo dei ben più bei giochi dello stesso/simile genere (AoM, Warcraft).
    Mi permetto di non essere d'accordo con quanto da te affermato. Così come lo hai scritto sembra che i giochi debbano mollare il due d solo perché esistono schede da 300 euro. D'accordo invece se quei giochi fossero orribili. Ma se un platform a due dimensioni riuscisse a divertirmi e a strapparmi ore di gioco nonostante la mia Geffo 5950 Ultra, io mi alzerei dalla sedia e applaudirei ai programmatori per i classici e fantozziani 92 minuti!!!

  15. #15
    Il Fantasma L'avatar di Ian_Hawke
    Data Registrazione
    28-03-03
    Località
    FC
    Messaggi
    60

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    [quote title=ilgrillo ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 10:49
    Mi permetto di non essere d'accordo con quanto da te affermato. Così come lo hai scritto sembra che i giochi debbano mollare il due d solo perché esistono schede da 300 euro. D'accordo invece se quei giochi fossero orribili. Ma se un platform a due dimensioni riuscisse a divertirmi e a strapparmi ore di gioco nonostante la mia Geffo 5950 Ultra, io mi alzerei dalla sedia e applaudirei ai programmatori per i classici e fantozziani 92 minuti!!!
    [/quote]

    Ma riuscerebbe un platform a 2d a farlo? Che cosa dovrebbe fare per riuscirci? Io devo dire che sto giocando a Prince of Persia Sands of Time, e mi piace molto. Ed è in effetti un platform, ma anche molto, molto bello dal punto di vista grafico e dei colori, etc etc...

    Io dico che secondo me (per cui è la mia opinione, che non deve essere per forza una verità affermata, eh?) un gioco in 2d non ha, e mai avrà il fascino che puo' suscitare uno in 3d, ma, come dicevo, questa è la mia opinione, di uno che fino al 96 non ha avuto a che fare nè con i computer, nè con le console.

    E mi spiace dirlo, ma non mi piacciono proprio. Credo che l'unico gioco in 2D che abbia giocato sia stato Sonic su Sega Mega Drive, e ci ho perso sopra un pomeriggio e mi sono ammalato perchè non ero abituato a stare tanto davanti ad un televisore. Ma se ci penso adesso, mi vien quasi da ridere...

    Ritengo la componente visiva fondamentale per definire la qualità di un videogioco. Un engine ben fatto dimostra una grande attenzione dei programmatori, e mi mette nell'ordine di idee che se l'engine è fatto bene, forse anche sulla storia sono riusciti a fare qualcosa di buono. una buona colonna sonora, poi, è fondamentale...

    Non riuscirei mai a tornare al 2d e alle musichette mono-toniche.

    Mi sembrerebbe di fare 4 passi indietro, piuttosto che uno avanti.

    Quindi evviva DoomIII, e la nuova era dei giochi iper realistici.


  16. #16
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    [quote title=Ian_Hawke ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 11:36]
    ilgrillo ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 10:49
    Mi permetto di non essere d'accordo con quanto da te affermato. Così come lo hai scritto sembra che i giochi debbano mollare il due d solo perché esistono schede da 300 euro. D'accordo invece se quei giochi fossero orribili. Ma se un platform a due dimensioni riuscisse a divertirmi e a strapparmi ore di gioco nonostante la mia Geffo 5950 Ultra, io mi alzerei dalla sedia e applaudirei ai programmatori per i classici e fantozziani 92 minuti!!!
    [/quote



    Ma riuscerebbe un platform a 2d a farlo? Che cosa dovrebbe fare per riuscirci? Io devo dire che sto giocando a Prince of Persia Sands of Time, e mi piace molto. Ed è in effetti un platform, ma anche molto, molto bello dal punto di vista grafico e dei colori, etc etc...

    Io dico che secondo me (per cui è la mia opinione, che non deve essere per forza una verità affermata, eh?) un gioco in 2d non ha, e mai avrà il fascino che puo' suscitare uno in 3d, ma, come dicevo, questa è la mia opinione, di uno che fino al 96 non ha avuto a che fare nè con i computer, nè con le console.

    E mi spiace dirlo, ma non mi piacciono proprio. Credo che l'unico gioco in 2D che abbia giocato sia stato Sonic su Sega Mega Drive, e ci ho perso sopra un pomeriggio e mi sono ammalato perchè non ero abituato a stare tanto davanti ad un televisore. Ma se ci penso adesso, mi vien quasi da ridere...

    Ritengo la componente visiva fondamentale per definire la qualità di un videogioco. Un engine ben fatto dimostra una grande attenzione dei programmatori, e mi mette nell'ordine di idee che se l'engine è fatto bene, forse anche sulla storia sono riusciti a fare qualcosa di buono. una buona colonna sonora, poi, è fondamentale...

    Non riuscirei mai a tornare al 2d e alle musichette mono-toniche.

    Mi sembrerebbe di fare 4 passi indietro, piuttosto che uno avanti.

    Quindi evviva DoomIII, e la nuova era dei giochi iper realistici.


    Gentile Ian, la tua riposta parla per la tua giovane età e dà a me la risposta che volevo. Si considerano i vg in base alle emozioni dell'età adolescenziale nella quale li si è vissuti.

    Per te il 3d è fondamentale perché interfaccia direttamente il divertimento. Io invece posso aspettarmi ancora qualcosa dal 2d perché da ragazzino ne ho avuto esempi ottimi.

    Il vg è il sogno dell'adolescenza. Adesso ne sono davvero convinto.

    Grazie.

  17. #17
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    Ian_Hawke ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 11:36

    Ma riuscerebbe un platform a 2d a farlo? Che cosa dovrebbe fare per riuscirci? Io devo dire che sto giocando a Prince of Persia Sands of Time, e mi piace molto. Ed è in effetti un platform, ma anche molto, molto bello dal punto di vista grafico e dei colori, etc etc...
    beh non è detto. diablo e diablo 2 sono in 2d. lo splendido (tranne per la fine) Arcanum, che mi ha tenuto incollato all'lcd del portatile per mezza estate, è in rigoroso 2d.
    di esempi ce ne sono tanti.

    il punto non è il 2d o il 3d. proprio come il mio carissimo amico grillo ti voleva far notare, "Il vg è il sogno dell'adolescenza". è una esperienza che ti lascia emozioni diverse non perchè c'è il 2d o il 3d ma perchè la vivi in un periodo particolare della tua vita.
    il vg è il sogno dell'adolescenza perchè è nell'adolescenza che sogni. un 40enne "vergine" di vg non proverebbe la stessa cosa di ciò che ho provato io in tenera età, quando mi sbattevo con l'azimut controller per far partire commando
    insomma non è un discorso cosi semplice e la tecnologia c'entra poco e niente

  18. #18
    Lo Zio L'avatar di Nightlight
    Data Registrazione
    21-09-04
    Località
    Cloud nr. 9
    Messaggi
    1,595

    Predefinito Re: [08/09/2004] Nostalgia, ma quanto?

    A proposito di nostalgia, nell'angolo della mia cameretta custodisco ancora un vecchio Commodore 64. C'é tutto... persino una decina di mitiche "cassette" (eh già, altro che cd..). Tempo fa l'ho rimesso al suo posto, volevo fare una partita ai vecchi titoli di una volta. Ebbene, i fedeli compagni di tanti pomeriggi di gioco non erano più appassionanti come prima.. le dinamiche di gioco erano sempre interessanti ma il coinvolgimento non era lo stesso. Forse sono più esigente di anni fa.. o semplicemente sono cresciuta. Fatto sta che dopo pochi minuti sono tornata al mio pentium 4. Purtroppo é difficile ricreare le emozioni del passato..

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato