+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Dato per morto e sepolto da tutti quanti (me compreso) nei mesi passati, il genere delle avventure grafiche sembra conoscere, in queste ultime settimane, una seconda giovinezza. Con la panoplia di notizie, novità ed aggiornamenti di quest'ultimo periodo, tutto si può dire tranne che sia defunto. Nei prossimi mesi avremo per le mani Syberia 2 e Broken Sword 3; Jane Jensen, autrice dei vari Gabriel Knight, sta lavorando a pieno regime ad un nuovo progetto top secret; Runaway - A Road Adventure, richiestissimo e persino acclamato a furor di popolo qui sul forum, è finalmente arrivato nelle edicole (così mi hanno assicurato un paio di persone); persino la Funcom ha iniziato a lavorare a The Longest Journey 2... A questa serie di progetti "ufficiali" si affiancano numerosi lavori amatoriali ma tutti di ottimo livello, a partire dai seguiti apocrifi e non autorizzati di Zak McKracken e compagnia bella.
    Certo, i numeri non sono quelli degli sparatutto in soggettiva o degli strategici in tempo reale (magari ambientati nella Seconda Guerra Mondiale). Pare tuttavia esserci un discreto appetito di AG al quale le software house stanno cercando di porre rimedio. Per quanto mi riguarda, questa leggera ripresa del settore non può che farmi piacere. Che poi, mi sono sempre chiesto: perchè tradizionalmente il genere delle avventure grafiche viene definito "di nicchia", quando praticamente tutti hanno giocato ai classici della Lucas, un sacco di gente ha apprezzato i recenti lavori di Microids (Post Mortem) e Benoit Sokal (Amerzone e Syberia), e così via?

  2. #2

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    certo cho non moriranno, solo che tutte la avventure, come broken sword per esempio stanno cambiando tutto il modo di presentarsi è non è detto che sia meglio o peggio ma quel 3D stona molto molto in un titolo come broken!.

  3. #3

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Questa "seconda giovinezza" delle avventure grafiche fa molto piacere anche a me. Tuttavia mi pare che non sia il ritorno in auge delle avventure dopo un periodo di magra. Le avventure dei "tempi eroici" sono belle che andate. Quello che sta succedendo è che dalle ceneri dei loro cadaveri si sta sviluppando una nuova stirpe, cioè quella delle avventure grafiche in 3D. Non volgio criticarle a priori, ci mancherebbe, però mi sembra che le 2D e le 3D a volte non appartengano neanche allo stesso genere, a causa della eccessiva contaminazione di fattori di dinamismo nelle seconde a scapito degli enigmi che sono il fattore essenziale delle prime.

    Riguardo alla questione della nicchia oggi non può che essere così perchè rappresentano una minoranza del mercato e del gradimento degli utenti. Ai tempi d'oro della Lucas e della Sierra non credo che nessuno li definisse di nicchia perchè avevano una diffusione nettamente più significativa (ma se mi sbaglio correggetemi pure ).

  4. #4
    La Nebbia
    Data Registrazione
    12-10-01
    Messaggi
    14

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Quote:

    ....
    un sacco di gente ha apprezzato i recenti lavori di Microids (Post Mortem) e Benoit Sokal (Amerzone e Syberia)
    ....
    mah! le avventure grafiche sono una cosa strana.

    l'ultima a cui ho giocato è stata proprio Amerzone, e mi fece capire che le avventure grafiche non mi sarebbero mai piaciute.

    Con Syberia, ho pensato che forse le avventure grafiche potessero finalmente piacermi.

    Con Post Mortem mi è venuto il dubbio che Syberia potesse essere un caso isolato.

    .....

    ma non è che sono strano io?

  5. #5
    La Nebbia
    Data Registrazione
    12-03-03
    Località
    Aprilia
    Messaggi
    13

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Sono pienamente d'accordo con Lone Wolf MHIML. Indubbiamente molte avventure stanno risorgendo sulle ossa di quelle vecchie. Ma dico io: non che il 3d sia male, intendiamoci (Syberia aveva dei bellissimi scenari, ma a parer mio solo quelli), che bisogno c'è che la LucasArts (o altre case) rivoluzionino completamente gli adventure da 2d a 3d? Vi porto ad esempio The Curse of Monkey Island, che sicuramente tutti conoscete: faceva poi così pena quella grafica in confronto a quella del quarto episodio? Secondo me era perfetta, considerata l'ambientazione.
    Poi i miei sono pareri soggettivi: Borken Sword secondo me in grafica 3d e dinamico può solo gadagnare, considerato il gioco, e Martin Mystere...Beh, speriamo che sia buono come il fumetto .

  6. #6

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Sono molto contento di questo risveglio e non sono d'accordo con Tanzeesh.
    Va' bene essere "legati" al vecchio 2d però i tempi cambiano e mi sembra giusto dare più spazio alla bella grafica dato che ora la tecnologia lo permette.
    Certo nelle avventure grafiche è la storia che conta; per quel che riguarda Syberia forse gli enigmi non sono molto difficili ma la storia è molto coinvolgente.
    Su Broken Sword, anche se non ho giocato ai primi, è per me sbagliato inserire l'azione come del resto non mi è piaciuto molto l'ultima parte di Gabriel Knight 3 per lo stesso motivo.
    Credo che un'avventura punta e clicca la deve essere dall'inizio alla fine (quindi evitare salti e sparatorie direi).

  7. #7
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    il fatto è che il genere degli adventure è l'unico che finora non ha mai risentito del fenomeno dell'obsolescenza informatica.
    intendiamoci il 3D piace a tutti....ma è risaputo che gli adventure da sempre sono stati estranei a engine grafici e requisiti minimi esosi. sono nati in 2d e in 2d sono rimasti. e questo, per i patiti del genere, non è mai stato un problema.
    avete citato la saga di Guybrush. ebbene il quarto episodio non era poi cosi brutto....il problema era proprio il 3D. se il quarto episodio fosse stato programmato come il terzo, allora il successo a mio parere sarebbe stato più grande.
    certo esistono dei casi particolari....come lo splendido Grim Fandango...ma rimangono casi isolati.
    lo stesso Syberia in realtà si appoggia ben poco al 3D delle schede grafiche.

    secondo me il genere degli adventure non è di nicchia, però rimane un problema: salvo casi particolari, non lasciano quella scia che altri giochi invece si portano per tanto tempo.
    la longevità di un adventure termina nel momento in cui lo finite. una volta terminato, il gioco finisce sullo scaffale e in genere non viene più rigiocato.
    e se volete, una dimostrazione di ciò la avete proprio qui su tgmonline dove esistono forum per Mafia o Operation Flashpoint, ma non ne troverete mai uno su un titolo Lucas (e non è una critica, è un dato di fatto).





    NB=un rischio altissimo che ultimamente si sta correndo, poi, è quello di modificare nella sostanza il genere adventure, volendo a tutti i costi accostare ai classici elementi come l'esplorazione e la combinazione di oggetti, elementi tipici di altri generi come il combattimento stile tomb raider e via dicendo.



  8. #8
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    Quote:

    secondo me il genere degli adventure non è di nicchia, però rimane un problema: salvo casi particolari, non lasciano quella scia che altri giochi invece si portano per tanto tempo.
    la longevità di un adventure termina nel momento in cui lo finite. una volta terminato, il gioco finisce sullo scaffale e in genere non viene più rigiocato.
    e se volete, una dimostrazione di ciò la avete proprio qui su tgmonline dove esistono forum per Mafia o Operation Flashpoint, ma non ne troverete mai uno su un titolo Lucas (e non è una critica, è un dato di fatto).

    quoto alla stragrande. Le software house non sono molto invogliate alla produzione di avventure grafiche, perché difficilmente possono avere un seguito economico dopo il loro termine. Non possono (ma chi lo ha detto?) esistere MOD, o total conversions, che danno una seconda vita alle AG.

  9. #9
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    mmmm...non lo so...è difficile, molto difficile. e se vogliamo paradossalmente l'aggiunta di mod in un'avventura sarebbe operazione più "facile" nel caso in cui l'avventura stessa fosse programmata in 3D...il che naturalmente fa storcere il naso a moltissimi appassionati del genere [me in primis].
    tieni anche conto di un altro aspetto e cioè che spesso un adventure è un'emozione, come dire, "unica". hai presente quando vedi un bel film con un bel finale che non lascia punti interrogativi? ecco +o-...
    non so spiegarmi bene ma spero si sia capita.

  10. #10
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [28/'5/2003] Le avventure grafiche sono morte? Macchè!

    maxpay ha scritto gio, 29 maggio 2003 12:54
    mmmm...non lo so...è difficile, molto difficile. e se vogliamo paradossalmente l'aggiunta di mod in un'avventura sarebbe operazione più "facile" nel caso in cui l'avventura stessa fosse programmata in 3D...il che naturalmente fa storcere il naso a moltissimi appassionati del genere [me in primis].
    tieni anche conto di un altro aspetto e cioè che spesso un adventure è un'emozione, come dire, "unica". hai presente quando vedi un bel film con un bel finale che non lascia punti interrogativi? ecco +o-...
    non so spiegarmi bene ma spero si sia capita.
    Giusto, non posso negare che l'emozione del primo Monkey sarà insuperabile. Ma perché non è possibile immaginare un'avventura programmata con una struttura tale da poter permettere la programmazione di MOD? Forse il tutto si avvicinerebbe a un MMORPG o a qualcosa di simile. Che qualcuno si faccia avanti...

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato