+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 25 di 25

Discussione: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Guarda alle volte il caso: si parlava proprio ieri se sia giusto o meno attendersi, da parte degli sviluppatori, una sorta di «codice etico» che si rifletta anche nei loro prodotti, visto l'impatto che essi hanno sul cosiddetto grande pubblico. Quasi a volersi mettere di mezzo, arriva la notizia che in quel di Seattle i legiferatori stanno valutando l'ipotesi di introdurre una simpatica legge che renda direttamente responsabili gli sviluppatori per i videogiochi che creano; di fatto, se la legge passasse, essi diventerebbero responsabili civilmente e penalmente per qualsiasi persona sotto i diciassette anni che commettesse un atto criminale legato in qualche modo (qualsiasi, per essere precisi) ad un videogioco. Il ragazzino ruba una macchina, spara ad un poliziotto, picchia una donna con una mazza da baseball? Basta che dica «Gioco a GTA! Gioco a GTA!», e potrà tornarsene a casa (più o meno), mentre la Rockstar annegherà nelle cause per danni. Dovesse passare una simile aberrazione, ogni disquisizione sul concetto di «etica» nei videogiochi perderebbe automaticamente di significato; probabilmente passerebbe anche la voglia di sviluppare un gioco come Tetris, per paura che qualche bimbo getti dei mattoni dalla finestra. Oppure, ipotesi che senz'altro troverebbe più concreta applicazione, i videogiochi sparirebbero completamente dai negozi dello stato di Washington e in tutti quelli toccati dalla legge. Carino...

  2. #2

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    ma come fa gente così a fare delle leggi? ma almeno sanno quello ci cui stanno parlando? dicono che i videogiochi influenzano negativamente le giovani menti, mentre cose come il wrestling (chiedo scusa se non si scrive così) e i film che si guardano al cinema o in TV non hanno effetti? invece di rompere i videogiocatori per una copia di GTA o di Doom o di qualsiasi gioco inviso agli occhi della "brava" gente, non sarebbe meglio limitare la vendita delle armi, che secondo me influenza fortemente la criminalità negli USA, o fare qualcos di simile. Cosa è successo? Per caso si sono accorti di aver fatto ancora troppe poche cavolate?


  3. #3
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    ahhhhh l'america...

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di Fear
    Data Registrazione
    24-05-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    5,011

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    almeno la stupidità dei legislatori è universale e non solo una malattia italiana...

    cmq i capoccia laggiù si dovrebbero chiedere:

    1. cosa ci fà un ragazzo di 17 anni con GTA, quando è vietato ai 18?
    2. ma perchè i videogiochi sì e i film no?

    speriamo che le lobby dei videogiochi in america siano abbastanza potenti da bloccare tale provvedimento

  5. #5
    Il Fantasma L'avatar di The Games Machine Fan
    Data Registrazione
    16-08-04
    Località
    Cles (TN)
    Messaggi
    103

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    spero proprio che non approvino una legge del genere, perchè appunto come ha detto fear, perchè non anche i film? e poi come ho detto ieri i giochi sono fatti per intrattenere e non sono la realtà, quindi se uno è scemo e fa quello che si può fare in un gioco è semplicemente scemo lui(come se si pensasse che come in gta, dopo aver fatto una strage si prende una macchina, si va dal meccanico e per 100$ non si è + ricercati, come se non fosse accaduto niente). e poi con una legge del genere non si alcune serie di giochi non avrebbero + futuro, come gta appunto

  6. #6
    Il Puppies L'avatar di xam
    Data Registrazione
    31-10-01
    Messaggi
    309

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    questo sarebbe francamente passare il limite

  7. #7
    Lo Zio L'avatar di mattoxo
    Data Registrazione
    12-09-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,159

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Fear ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 13:28
    almeno la stupidità dei legislatori è universale e non solo una malattia italiana...

    cmq i capoccia laggiù si dovrebbero chiedere:

    1. cosa ci fà un ragazzo di 17 anni con GTA, quando è vietato ai 18?
    ma per cortesia...
    anche le sigarette non dovrebbero essere vendute ai ragazzi sotto i 16 anni
    Fear ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 13:28

    2. ma perchè i videogiochi sì e i film no?

    speriamo che le lobby dei videogiochi in america siano abbastanza potenti da bloccare tale provvedimento
    perchè è il loro turno di subire...fra 20 anni saranno accettati ed il testimone sarà passato ad un altra forma di intrattenimento

  8. #8
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    10-03-03
    Località
    Correggio
    Messaggi
    95

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Questo ennesimo episodio non fa che confermare in me, casomai ce ne fosse ancora bisogno, la convinzione che l'unico modo per evitare di scivolare verso posizioni assurde sia quanto ho già detto ieri nel forum "Etica nei videogiochi: sì o no?". perciò lo ribadisco:
    "Quando qualcuno (leggi autore produttore, distributore, rivenditore) mette a disposizione di potenziali fruitori un'opera dell'intelletto dovrebbe assumersi la responsabilità di ciò. Per questo esiste la censura, ma anche il marketing dovrebbe mettere in guardia, per i contenuti dell'opera. Ognuno dovrebbe fare la sua parte: lo stato dovrebbe organizzare una censura corretta, non rincorrere il magistrato di turno che blocca resident evil, gli autori, i produttori, i distributori ed i rivenditori dovrebbero, ognuno per la propria parte, assumersi le loro responsabilità, i media dovrebbero trattare l'argomento con la massima conoscenza possibile, senza rincorrere facili mode, consci dell'impatto che hanno su chi li fruisce, la famiglia dovrebbe filtrare tutto ciò che arriva ai figli, consapevolmente impedire l'accesso a tutto ciò che non deve loro arrivare. Per i genitori non è facile, anzi è più semplice disinteressarsene, ma va fatto. In ultima analisi la triste vicenda una sua utilità generale ce l'avrebbe, costringendo chiunque a confrontarsi con sé stesso, con le sue idee, con il ruolo che ricopre. Io da genitore ho tanti dubbi e poche certezze, non so gli altri."
    " Il concetto che deve essere chiaro è che il settore deve darsi regole certe e chiare, allora ben vengano i bollini relativi all'età, ma non solo, io mi spingerei più in là, facendo espliciti riferimenti al contenuto forte del videogioco e sconsigliandone la fruizione (gradino più alto della visione) alle persone facilmente impressionabili (come per certi film che passano in TV). Che ne pensate "

  9. #9
    Il Puppies L'avatar di headlong78
    Data Registrazione
    09-09-04
    Località
    Provincia di Brescia
    Messaggi
    765

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Mamma, devo dirti una cosa .. Sono gay!
    Oh povero piccolo, com'è possibile!!
    Sai mamma, ho giocato a Singles e ho sbagliato le selezioni inziali e mi sono ritrovato a flirtare con un uomo e mi è piaciuto! Lo sapevo, lo sapevo!! Avevo fatto bene ad oppormi quando tuo padre voleva acquistarti quella macchina infernale!

    Mi sa che finiremo così se andiamo avanti di questo passo. Non sanno che pesci pigliare e allora devono trovare un montone respiratorio, no .. forse era un maiale sterminatorio, o forse un cavallo montecitorio .. UN CAPRO ESPIATORIO IMB..ILLE! Ah ecco, dicevo .. devono trovare un capro espiatorio!

    Mah .. vedremo come andrà a finire! Tanto ci penseranno la EA-Gates a ristabilire l'ordine ..

  10. #10
    La Borga L'avatar di Pozz
    Data Registrazione
    02-06-02
    Località
    Bollate (MI)
    Messaggi
    12,492

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    mah è giusto che uno si assuma le responsabilità di ciò che crea, ma perchè questo non vale per gli altri mezzi (come il cinema?)

    tralasciando questo aspetto, io ne ho le palle piene di censure, e di ste leggi del c.azzo. ma i genitori che ci stanno a fare? e noi, siamo talmente stupidi da aver bisogno di qualcuno che ci dica cosa possiamo vedere, che altrimenti noi rischiamo di esserne traviati?
    a me se fosse davvero cosi, mi metterei a piangere. io credo che ogni persona ha IL DOVERE di analizzare CRITICAMENTE (e non vuol dire fare il bastian contrario, vuol dire analizzare con intelligenza) cioò che riceve dai vari mezzi di comunicazione, e poi, in base alla propia etica (o quel che volete) decidere se è giusto o sbagliato...

    altrimenti si finisce come in america (è solo per fare un esempio reale, non ho nulla contro gli usa), che qualche genio ha deciso che la teoria dell'evoluzione, andando contro la bibbia, non va più insegnata negli stati cristiani, e la legge è passata più volte.. cioè vi rendete conto??? stiamo tornando nel medioevo!

    a me tutto questo fa davvero schifo...

  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di ViKtor
    Data Registrazione
    28-06-03
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    20,749

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Dubito che una legge del genere possa passare, quantomeno per un semplice motivo: riguarderebbe anche una multinazionale come EA che certamente sfrutterebbe tutto il suo potere avvisasse anche solo il minimo pericolo. Lo scenario descritto nell'editoriale, poi, mi sembra il più negativo possibile, se mai venisse varato un provvedimento del genere ci sarebbero tantissime virgole che tutelerebbero almeno un po' in ogni caso gli sviluppatori.

  12. #12
    Shogun Assoluto L'avatar di Gnappo_gheyz
    Data Registrazione
    27-03-04
    Località
    Seduto sulla riva del fiume
    Messaggi
    28,052

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Ragazzi, sto per partire per marte con un bfg, un pda e una torcia ( a proposito qualcuno porti del nastro adesivo )

    quel gioco non mi è piaciuto ed è giunta l'ora di fargliela vedere! ah si!

  13. #13
    Il Puppies L'avatar di Boomer
    Data Registrazione
    03-03-03
    Località
    Genova
    Messaggi
    500

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    ragazzi, non deliriamo, qui non si tratta di prendersi le responsabilità per il contenuto etico di un gioco, ma di diventare il capro espiatorio di tutte le aberrazioni della mente umana.
    come detto poco sopra, qualcuno potrebbe tirare mattoni dalla finestra e poi far ricadere la colpa di tutto sul programmatore di tetris....follia pura

  14. #14
    Il Puppies L'avatar di PowerOric
    Data Registrazione
    11-12-04
    Località
    Bari
    Messaggi
    516

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Anche nella civile e liberale America c'è qualcuno che pensa che le leggi, invece di essere poche e chiare, debbano essere tante e fumose e soprattutto debbano occuparsi di analizzare e interferire in tutti i molteplici, variegati e talora oscuri aspetti di possibilità di espressione del genere umano:

    Esempio: Finisco di giocare a GTA, poi...
    A) Metto su un altro gioco perchè GTA mi ha scocciato...
    B) Prendo la mazza da baseball e rompo la testa al mio vicino di casa perchè il suo cane abbaia da ben cinque minuti...
    C) Spengo la Playstation perchè ho mal di testa
    D) Scendo per strada e fermo il pullmann di linea, spacco la testa al conducente e me ne vado in giro distruggendo le auto in sosta...
    E) Vado a mangiare perchè è pronto in tavola...
    F) Accendo lo stereo e metto su un pò di musica classica perchè mi voglio rilassare...
    G) Prendo il fucile da cecchino e uccido i miei compagni di scuola e i professori, be nascosto in un cassonetto dell'immondizia...
    H) Vado a studiare perchè domani ho l'interrogazione o l'esame al'università...
    I) Metto su Soldier of Fortune perchè ho ancora voglia di riempire qualcuno di piombo...
    L) Telefono alla mia ragazza e le chiedo se andiamo al cinema...
    M) Vado al quartiere popolare e acquisto una partita di cocaina da spacciare agli amici della comitiva...
    ...) ... milioni di altre ipotesi...

    Qualsiasi cosa uno faccia nella vita, è assolutamente imprevedibile affermare che cosa farà una volta che ha terminato: in tal senso ogni iniziativa di chicchessia legislatore di determinare un qualsivoglia rapporto di causa-effetto tra il giocare a un videogioco e successivamente commettere un crimine è destinata a scoppiare come una bolla diBubble Bobble...

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di Fear
    Data Registrazione
    24-05-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    5,011

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    mattoxo ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 14:07
    Fear ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 13:28
    almeno la stupidità dei legislatori è universale e non solo una malattia italiana...

    cmq i capoccia laggiù si dovrebbero chiedere:

    1. cosa ci fà un ragazzo di 17 anni con GTA, quando è vietato ai 18?
    ma per cortesia...
    anche le sigarette non dovrebbero essere vendute ai ragazzi sotto i 16 anni
    Fear ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 13:28

    2. ma perchè i videogiochi sì e i film no?

    speriamo che le lobby dei videogiochi in america siano abbastanza potenti da bloccare tale provvedimento
    perchè è il loro turno di subire...fra 20 anni saranno accettati ed il testimone sarà passato ad un altra forma di intrattenimento
    la risposta al punto 1 è insentata: che vuol dire??? allora vendiamo il porno ai bambini di 10 anni e il whisky a quelli di 5!! se ci sono delle regole i negozianti dovrebbero rispettarle. quindi più che citare in giudizio la Rockstar citerei il negoziante compiacente

    per il punto 2 vorrei farti notare che se passasse una legge del genere 1/3 dei produttori scomparirebbe, così tra 20 anni non ci sarebbero più vg

  16. #16
    Il Puppies L'avatar di alexbilly
    Data Registrazione
    29-08-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    540

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Sdrammatizziamo... se la legge passasse non ci sarebbero solo lati negativi, potrei finalmente picchiare il mio prof. che non mi fa passare un esame e far ricadere la colpa su Hitman o su GTA ...
    Ritornando alla vita reale, non penso che in America la EA si preoccupi di questa legge visto che a mio parere per ora Fifa 2005 e NBA Live non calpestano il codice etico-morale di qualcuno a meno che nell' edizione 2006 non aggiungano il tasto "bestemmia contro l'arbitro"...

  17. #17
    Il Nonno L'avatar di Fear
    Data Registrazione
    24-05-04
    Località
    Roma
    Messaggi
    5,011

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    alexbilly ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 15:08
    Sdrammatizziamo... se la legge passasse non ci sarebbero solo lati negativi, potrei finalmente picchiare il mio prof. che non mi fa passare un esame e far ricadere la colpa su Hitman o su GTA ...
    Ritornando alla vita reale, non penso che in America la EA si preoccupi di questa legge visto che a mio parere per ora Fifa 2005 e NBA Live non calpestano il codice etico-morale di qualcuno a meno che nell' edizione 2006 non aggiungano il tasto "bestemmia contro l'arbitro"...
    EA è anche NFSU2 che è stato criticato per istigazione alla violazione del codice stradale

  18. #18
    Il Puppies L'avatar di PowerOric
    Data Registrazione
    11-12-04
    Località
    Bari
    Messaggi
    516

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Vorrei ampliare il mio discorso apportando qualche altro esempio (in tal senso mi scuso anticipatamente se non userò termini tecnici corretti poichè nella vita mi occupo di altro... le mie sono solo banali riflessioni personali):

    A) Negli anni 80 ci fu uno scandalo scommesse nel calcio, con partite manipolate, toto-nero e giocatori e squadre colpiti da maxi-squalifiche ... dopo qualche mese se ne uscirono con una legge che puniva "chiunque offre denaro o altro o compie atti fraudolenti a modificare il reale svolgimento di una manifestazione":
    B) E' argomento attualissimo la discussione in parlamento di una legge che, a proposito di falso in bilancio e analoghi, vuole introdurre il concetto di "reato sul risparmio":
    C) La legge sul turpe fenomeno della pedofilia: c'è un capitolo della stessa che condanna l'imputato anche se questo ha commesso il reato in un territorio straniero...
    D) C'è qualcuno che vuole fare una legge repressiva su GTA? Recentemente abbiamo parlato dell'interrogazione di un parlamentare che voleva bandire Mafia...

    A) Fu una legge triste, fatta sull'onda emotiva generata da quegli episodi, che però si dimenticava completamente del fenomeno del "doping" (abbiamo aspettato altri vent'anni per avere una legge sull'argomento, anche quella nata purtroppo dopo il manifestarsi di fatti di cronaca che coinvolgevano sportivi importanti) che però esisteva da tanto tempo prima (chi non ricorda del ciclista Simpson morto sul Mont Ventoux al tour de france? o Merckx fermato al giro d'Italia negli anni 70? o i calciatori degli anni 70 che adesso stanno morendo per le malattie più incredibili e che in vena si facevano iniettare delle "bombe" inimmaginabili?)
    B) Altra legge sull'onda dell'emotività a seguito del caso Parmalat... ma, mi chiedo, queste cose sono sempre successe (bancarotte fraudolente, truffe in borsa, strane transmigrazioni e evaporazioni di capitali); possibile che se ne accorgano solo adesso?
    C) Ferma restando la mia personale e decisa condanna del fenomeno, a mio avviso appare incostituzionale la norma secondo cui un individuo commette reato pur trovandosi in un posto straniero regolato dalle sue leggi (in cui paradossalmente questo comportamento potrebbe essere consentito o tollerato così come in Olanda è consentito consumare droga nel coffee shop ma magari è quasi impossibile riuscire ad acquistare un antibiotico per la bronchite); ma poichè si tratta di un argomento altamente scottante, nessun imputato farà mai ricorso alla corte costituzionale o a livello europeo o anche attivandosi tramite la stampa preferendo subire una condanna anche pesante (ma poi chi le sconta?) che essere esposto al pubblico ludibrio e marchiato a vita come pedofilo!
    D) Rientriamo nel campo delle censure dei videogiochi, che ogni tanto vengono fuori a seguito di qualche iniziativa isolata o di qualche associazione di genitori o altri bacchettoni coalizzati; come tali sono destinate a sgonfiarsi da sole... ma vedrete che semmai dovesse capitare che qualche bambino muore dopo aver giocato a GTA e la cosa dovesse avere una particolare eco a livello nazionale o internazionale, allora si che scatterebbe la vera e ineluttabile mannaia della CENSURA!!!

    Concludo il mio noioso intervento: se fossi un legislatore a qualsiasi livello (internazionale o locale), cercherei di dare il mio contributo a creare una legge che abbia un ampio respiro, ovvero che si occupasse di analizzare un fenomeno in maniera ampia, da lontano, e di considerare che quella stessa legge non deve valere per me, ma per i miei figli o i miei nipoti e pronipoti, che insomma abbia una prospettiva nel futuro, una legge che sia giusta e non ingiustamente permissiva o altrettanto ingiustamente punitiva.... spesso queste leggi sembrano nate così... a tromba... giusto perchè nell'orticello è nato un cavolo bacato e al prossimo raccolto il cavolo bacato non lo voglio trovare più!!

  19. #19
    Il Puppies L'avatar di alexbilly
    Data Registrazione
    29-08-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    540

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Fear ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 15:11
    alexbilly ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 15:08
    Sdrammatizziamo... se la legge passasse non ci sarebbero solo lati negativi, potrei finalmente picchiare il mio prof. che non mi fa passare un esame e far ricadere la colpa su Hitman o su GTA ...
    Ritornando alla vita reale, non penso che in America la EA si preoccupi di questa legge visto che a mio parere per ora Fifa 2005 e NBA Live non calpestano il codice etico-morale di qualcuno a meno che nell' edizione 2006 non aggiungano il tasto "bestemmia contro l'arbitro"...
    EA è anche NFSU2 che è stato criticato per istigazione alla violazione del codice stradale
    ma se vanno a ricercare anche le più piccole sottigliezze come quella del codice stradale allora dovrebbero sparire tutti i videogiochi! Flight Simulator della Microsoft lo potrebbero usare i terroristi per allenarsi a buttarsi nei palazzi!
    MA E' ASSURDO!

  20. #20
    Il Fantasma L'avatar di Polymar
    Data Registrazione
    27-01-05
    Località
    roma
    Messaggi
    77

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    evvia gli americaniiiiiiiiiiiii ma dico io i famosi padri fondatori di questa meravigliosa e liberale isoletta non potevano morire tutti affogati in una tempesta sono prorpio dei pazzi ed ipocriti che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. #21
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    10-03-03
    Località
    Correggio
    Messaggi
    95

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Mi sembra ormai chiaro che o il settore da parte sua si autoregolamenta, in maniera chiara ed esplicita (bollini diciture), oppure rimane in balia degli eventi, sperando che i media non tirino fuori troppo spesso casi Resident evil, GTA, Mafia e chi più ne ha più ne metta. D'altra parte il legislatore deve mettere mano seriamente al problema "censura", facendosi possibilmente aiutare da esperti del settore (tavolo tecnico con programmatori, editori, distributori e giocatori). Io non ho mai creduto ciecamente alla buona fede di nessuno. A pensar male di qualcuno troppo spesso ci si prende, quindi le regole, anche per il mondo dei videogiochi sono necessarie, definiscono gli ambiti, sanciscono i comportamenti corretti, stabiliscono i casi da perseguire, in poche parole generano comportamenti virtuosi. Sarebbe troppo bello se non fossero necessarie regole, divieti etc., ma l’uomo fosse virtuoso di natura: niente guerre, furti, omicidi, pedofilia, maltrattamenti etc. Pura utopia.

  22. #22

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    keiser ha scritto gio, 03 marzo 2005 alle 12:55

    se la legge passasse, essi diventerebbero responsabili civilmente e penalmente per qualsiasi persona sotto i diciassette anni che commettesse un atto criminale legato in qualche modo (qualsiasi, per essere precisi) ad un videogioco. Il ragazzino ruba una macchina, spara ad un poliziotto, picchia una donna con una mazza da baseball? Basta che dica «Gioco a GTA! Gioco a GTA!», e potrà tornarsene a casa (più o meno), mentre la Rockstar annegherà nelle cause per danni.
    non stiamo ad ascoltare le grida di manzoniana memoria! periodicamente progetti di legge di questo tipo vengono presentati per l'approvazione e, puntualmente (per fortuna), vengono "cestinati". peraltro non è del tutto vero che la società risponderebbe penalmente e che il bambino (pacioccoso??) potrebbe tornarsene a casa... semplicemente (ma riconosco che non sia poco) alla responsabilità per danni della persona che ha commesso il fatto si aggiungerebbe la responsabilità della società che ha distribuito il gioco. Fossimo in Italia direi anche che dimostrare che il videogioco ha contribuito in maniera rilevante a far sì che il fanciullo in questione si comportasse in un determinato modo sarebbe una probatio diabolica... ma negli USA ci sono le giurie ed è tutta un'altra storia...

    Comunque questo discorso si avvicina molto ad armi e tabacchi; nulla quaestio finchè riterremo che l'uomo sia dotato di libero arbitrio.



  23. #23
    Shogun Assoluto L'avatar di hansolo
    Data Registrazione
    17-11-03
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    25,076

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    Bellissimo, così giocheremo tutti a "Canta con Cristina D'Avena" oppure "Balla con Natalia Estrada"....
    Ma dove cavolo vivono questi americani? In america??
    Assurdo...magari adesso Bush dirà che ha fatto scoppiare la guerra in Iraq perchè ha giocato troppo a Command & Conquer...
    Che schifo, ragazzi.
    Pensandoci bene se qualcuno giocasse a "Canta con Cristina D'Avena", dopo un omicidio lo commetterebbe di sicuro...

  24. #24
    alberace
    ospite

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    ma il cinema e l'arte in generale non hanno gli stessi contenuti?
    non mi sembra il fatto i VG sìano interattivi li renda più responsabili di conseguenti azioni violente.

  25. #25
    Il Nonno L'avatar di Pottinus
    Data Registrazione
    29-05-03
    Località
    Ezio Auditore's House
    Messaggi
    7,753

    Predefinito Re: [03/03/2005] Come regolamentare l'etica nei videogiochi

    E' un'assurdita'!! I videogiochi non possono far male.......adesso scusatemi ma devo andare a mangiare il cervello del mio vicino e a caricare una battona (in GTA lo faccio di continuo ).

    Cmq viva l'america per queste perle di stupidita' che ci regala!!

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato