+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 24 di 24

Discussione: [23/08/2003] I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

  1. #1

    Predefinito [23/08/2003] I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Ieri sera avevo qualche momento libero (non è vero, dovevo lavorare ma non ne avevo voglia) e ho installato Heavy Gear 2, il gioco allegato alla rivista di luglio. Dopo un'ora ho finito a malapena il primo breve tutorial, dopo essermi barcamenato con un'interfaccia che usa praticamente tutti i tasti della tastiera e anche qualche combinazione! Certo, si tratta di un gioco di mech, per cui la complessità è una scelta precisa, anzi sono sicuro che in caso contrario i fan si sentirebbero traditi... però è un fatto che i giochi per PC stanno tendendo a diventare sempre più complessi, almeno dal punto di vista dei controlli, e non tutti sono sicuri che questa sia una buona cosa. Ho letto che recentemente la Nintendo ha annunciato che la sua filosofia futura sarà quella di restare fedeli a un tipo di videoludo molto immediato, quasi arcade diciamo, ponendosi così in controtendenza rispetto a un trend (ma come parlo?) che ha coinvolto anche consolle come PS2 e Xbox (pensiamo a Morrowind, per dirne una, vi pare un titolo da console?).
    Se a questo discorso aggiungiamo una qualità e una quantità di innovazione prossima allo zero, forse si capisce perché da qualche mese a questa parte io passi la maggior parte del mio tempo a giocare a 1943 e Mr. Do col MAME... del resto lo stesso John Carmack, programmatore sopraffino e guru della id software, ha recentemente dichiarato che ha dovuto cimentarsi in un braccio di ferro con i colleghi affinché nell'atteso DooM III _non_ venissero inclusi i comandi per accucciarsi e "usare" gli oggetti. Per la cronaca, la sua vittoria è stata parziale: il tasto "usa" non ci sarà (come in Quake), mentre sarà effettivamente possibile accucciarsi, cosa peraltro ben accetta in un FPS che si focalizza innanzitutto sulla campagna a giocatore singolo.
    Comunque a mio parere i problemi che affliggono il genere sono ben altri, e più radicati, legati anche all'abnorme sviluppo economico del settore a cui non ha fatto da contraltare un analoga maturazione e diversificazione dei generi. Non è questione di numero di tasti dell'interfaccia, ma di processi mentali dei game designer e, di conseguenza, dei giocatori che non hanno neppure idea che il confronto con un universo virtuale possa andare oltre le tipologie di interattività fin qui sperimentate e ormai fruste (ma come parlo? E due). Insomma diciamocelo, come si fa ad aprire una cassa che contiene qualcosa che desideriamo? Gli spariamo col bazooka?!?

  2. #2
    jack1985
    ospite

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    perciò io gioco solo a counter strike

  3. #3

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    chi si ricorda quando uscì per la prima volta Descent? tutti giù a menarcela con la storia che era impossibile controllare la navicella con tutti quei tasti...

    io ho adorato Descent, ma preferisco di GRAN LUNGA la saga di Doom: quattro tasti in croce e sei nella mischia...

    W l'immediatezza!

  4. #4
    La Nebbia
    Data Registrazione
    23-08-03
    Località
    Milazzo
    Messaggi
    28

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Tutto vero...

    ieri sera ho provato Madden NFL 2004...

    dopo mezz'ora avevo la nausa x quanti tasti ci sono da premere praticamente al buio...

  5. #5
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    mah, io preferisco i videogiochi con un numero giusto di comandi, nè troppo pochi, nè troppi.
    cmq giocando a doom 2 con doomsday e half life mi son ritrovato a tentare di aprire porte col tsto usa

  6. #6
    Banned L'avatar di Doctor Doom
    Data Registrazione
    09-06-03
    Località
    Dungeon Mt. Lima
    Messaggi
    3,163

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    pochi tasti è meglio, ma personalemente in un gioco come doom 3, il tasto per abbassarsi e per saltare mi sembravano obbligatori
    cos'ha quel povero marine? le gambe di legno? bho...
    senza contare che con queste due abilità si possono aggiungere cose interessanti alle mappe... tipo poter esplorare tunnels di areazione e balle varie...

    come dite? non è un discorso incentrato solo su doom 3?

    ah va bhè scusate

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di Zerg
    Data Registrazione
    15-11-02
    Località
    Tradate
    Messaggi
    4,646

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Che dire,stimo il Gaburri da quando ordinò l' aranciata amara con qualcosa di cioccolatoso,ma devo dire una cosa,siccome se non sbaglio studia greco,la prossima volta,visto che è estate e non c'e quasi nessuno,vogliamo una news in greco,tanto non cambia molto da questa... ,scherso...


    PS:condivido la scelta degli ID,niente usa ma ci si può chinare.

  8. #8
    La Nebbia
    Data Registrazione
    14-06-03
    Messaggi
    22

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    senza la possibilità di intergire con l'ambiente con un tasto va a finire che diventa come i primi doom?
    allora dovremo aspettarci livelli semplicissimi dove l'unica cosa da fare è sbattere contro le porte per aprirle? bella trama , pensavo fosse articolato e intrigante come gioco.
    (basta che non sia come jedi2 che l'unico scopo era correre tra un piano e l'altro delle stazioni per prendere un chiave per aprire altre porte lol)

    Cmq a me piacciono i giochi con tanti tasti, basta solo che non siano messi a caso e che le funzioni compatibili siano raccolte in tasti comuni
    (il tasto per mettere lo zoom, il tasto per ingrandire, il tasto per rimpicciolire, il tasto per togliere lo zoom... già 4 tasti... eh no! )

  9. #9

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Secondo me la cosa importante é che ci sia abbastanza varietá nel mercato dei giochi pc per accontentare quelli che vogliono giochi semplici e immediati oppure complessi e profondi (entrambe giuste aspirazioni).
    Chiaramente, nel caso dei giochi complessi, il maggior ventaglio di azioni effettuabili (un bel vantaggio) comporta una complicazione dell'interfaccia utente. A questo punto spetta ai designer raggiungere il giusto compromesso/equilibrio e progettare i comandi in modo che siano pratici e funzionali.
    Per quanto riguarda poi l'innovazione... é sempre piú rara (siamo quasi a livelli da chimera), c'é solo da sperare che prima o poi qualcuno abbia la genialata per regalarci nuovi tipi di interazioni con i mondi simulati nei giochi.

    PS: In home page il titolo dell'editoriale é rimasto quello di ieri. Il titolo del topic manca della data in testa (Mii come sono pignolo... )

  10. #10

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Zerg ha scritto sab, 23 agosto 2003 alle 20:32
    Che dire,stimo il Gaburri da quando ordinò l' aranciata amara con qualcosa di cioccolatoso,ma devo dire una cosa,siccome se non sbaglio studia greco...
    no no, ho dato solo un esame di epigrafia greca (di cui mi interessava più che altro la prima parte, dedicata alla protostoria della scrittura). la lingua l'ho studiata solo al liceo, malissimo, quindi mi chiamo fuori...

  11. #11

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Zapp ha scritto sab, 23 agosto 2003 alle 20:53
    senza la possibilità di intergire con l'ambiente con un tasto va a finire che diventa come i primi doom?
    allora dovremo aspettarci livelli semplicissimi dove l'unica cosa da fare è sbattere contro le porte per aprirle?
    in DooM il tasto usa/aziona/apri c'era eccome! La barra di spazio. Ti confondi con Quake...

  12. #12

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Lone Wolf MHIML ha scritto sab, 23 agosto 2003 alle 21:55

    PS: In home page il titolo dell'editoriale é rimasto quello di ieri. Il titolo del topic manca della data in testa (Mii come sono pignolo... )
    agh, ora correggo tutto... anzi no, il titolo del topic non lo cambio perché non so se fa casino col thread. pace.

  13. #13
    Il Nonno L'avatar di Zerg
    Data Registrazione
    15-11-02
    Località
    Tradate
    Messaggi
    4,646

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    grande gaburri! PS: spero che almeno tu in reda ci rimani,dopo che anche il boss se ne và...

  14. #14
    Il Fantasma L'avatar di BluEdoG
    Data Registrazione
    24-07-03
    Località
    Udine
    Messaggi
    102

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    mah il discorso poteva essere valido anni fa, ma ora... poi è un concetto da console non da pcisti come Carmack. Il tasto usa, accucciati e striscia sono de facto oramai, oltre a quello limitano il gameplay nel suo essere, e parte della longevità del gioco. Senza contare che un po' di attività fisica va bene

  15. #15
    La Nebbia
    Data Registrazione
    24-08-03
    Messaggi
    23

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    io penso che heavy gear 2 sia un gioco con il giustissimo numero di comandi. pensateci: devi guidare un robot!!! vi rendete conto della difficoltà della cosa? nella realtà sarebbe decine di volte + complicato. io dico che nel gioco è anche troppo semplice. per la verità, fra tutte le persone che conosco, sono l'unico che può vantarsi di riuscire a giocare fluidamente a quel gioco, utilizzando un pò tutti i comandi. secondo me il problema è + che altro nella disposizione dei comandi sulla tastiera. provate a passare un buon quarto d'ora a pianificare in modo intelligente i comandi e vedrete che anche se fosse un simulatore di elicottero con così tanti comandi che bisogna premere combo di tasti per usarli tutti, la cosa sarà molto semplice ed intuitiva (vedi apache, o nn mi ricordo come si chiama... insomma, un simulatore di elicottero che aveva una cosa come tre volte i tasti presenti su TUTTA la tastiera). per me è tutto qui. sinceramente nn rimpiango i vecchi giochi "w,s,a,d, spazio, ctrl, fuoco". limitano veramente molto la libertà e la giocabilità. e poi, se vi piacciono giochi meno complessi, c'è sempre rayman!!!^___^

  16. #16

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Zerg ha scritto dom, 24 agosto 2003 alle 01:22
    grande gaburri! PS: spero che almeno tu in reda ci rimani,dopo che anche il boss se ne và...
    beh da un sei mesi a questa parte non è che stia facendo molto... del resto sono impegnatissimo con le mie altre "attività" (insegnamento, traduzioni, corsi all'università).

    A proposito di traduzioni, tra qualche tempo metterò mano a un libro sul game design, quello di Chris Crawford... molto interessante, penso che ne parlerò

  17. #17
    Shogun Assoluto L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    24-08-03
    Località
    roma
    Messaggi
    79,039

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    io credo che, come al solito, le case di sviluppo dei videogame cerchino l'estremo ad ogni costo, mi spiego meglio:
    parlando ad esempio di FPS all'inizio (doom e compagnia) non c'era bisogno di molto comandi per via del gameplay, della grafica dei tempi, ecc. dopodichè, con l'evoluzione dei videogiochi, gli utenti hanno cominciato ad essere più esigenti a volere più interazione con l'ambiente, con i personaggi e trame più complesse e così dai semplici avanti/indietro, destra/sinistra e spara si è arrivato ad un numero considerevole di comandi, molti dei quali (parlando di single player, del multy non me ne intendo) personalmente mai usati.
    da quando è apparso tale samuele il serio c'è stata una riscoperta dei giochi essenzialmente arcade dove i tasti da usare sono per forza di cose pochi ma comprendono anche il tasto usa, altrimenti l'interazione con l'ambiente e la parvenza di trama scendono a zero, figuriamoci se tale comando sia essenziale con un gioco così atteso e, a sentire in giro, così profondo come doom 3. non parliamo poi dei comandi salta e abbassati (ci propineranno dei livelli totalente piatti?) e se pensassero di toglierli anche da half life 2 e deus ex 2? che rimarrebbe dello spirito del gioco?
    io penso che come al solito il giusto stia in mezzo: un numero di tasti sufficienti "alla bisogna" nè troppi, nè troppo pochi per poter giocare ad un videogame divertendosi, senza maledire nessuno se manca un comando che poteva migliorare di molto il gameplay e senza dannarsi per doversi ricordare tutti i 257 comandi oppure per cliccare da 3 a 18 tasti contemporaneamente per poter giocare decentemente.

  18. #18
    Il Fantasma L'avatar di devil4
    Data Registrazione
    21-08-02
    Località
    Teramo
    Messaggi
    99

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    pensandoci bene, cosa si gusta di più, un vecchio doom, niente da risolvere, sparare e basta, energia e munizioni a volontà, o pure un bel gioco strategico dove per vincere bisogna lottare con i denti e le unghia, abbattere intere guarnigioni, difendere continuamente la propria base, e colpire solo nel momento in cui si ha la possibilità di farlo!!
    o un max payne, dove schivare i proiettili diventa realtà, e la vendetta ci spinge a fare questo ed altro!
    i giochi ormai, senza alcun dubbio sono più complessi rispetto a tanto tempo fa,ma infondo è giusto così, perchè un popolo di giocatori come noi, con l'esperienza di anni di giochi, divorerebbe immediatamente un gioco con difficoltà apparenti.
    Possiamo però vantarci di una cosa, che i giochi che noi finiamo con tanta fatica, per qualcuno inesperto risulterebbero impossobili da giocare.
    ...ma qui non c'è qualcosa per correggere quello che si scrive? le difficoltà nei giochi non smetteranno mai di crescere, permettendoci di gustarcelo al meglio.......anche se certe volte le difficoltà sono proprio esagerate!!!!

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di Zerg
    Data Registrazione
    15-11-02
    Località
    Tradate
    Messaggi
    4,646

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    stepanxol ha scritto dom, 24 agosto 2003 alle 12:50
    Zerg ha scritto dom, 24 agosto 2003 alle 01:22
    grande gaburri! PS: spero che almeno tu in reda ci rimani,dopo che anche il boss se ne và...
    beh da un sei mesi a questa parte non è che stia facendo molto... del resto sono impegnatissimo con le mie altre "attività" (insegnamento, traduzioni, corsi all'università).

    A proposito di traduzioni, tra qualche tempo metterò mano a un libro sul game design, quello di Chris Crawford... molto interessante, penso che ne parlerò
    si,ma la tua presenza "spirituale"in reda ci deve essere.

  20. #20
    Banned L'avatar di Baddo
    Data Registrazione
    06-01-03
    Località
    Sotto il colle (RE)
    Messaggi
    13,380

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    anch'io vado pazzo per mr Do per il mame! Ho 2 cd con circa 300 giochi per mame, tra i quali metal slug 1,2,x, street fighter 1, 2 new challengers, alfa1,2,3, x-men vs street fighter, king of fighters 95 96, final fight, il mmitico pacman, circus charlie, kingpin, cadillac and dinosaurs... e molti altri, e ti dirò che spesso li preferisco a fps come heavy gear 2 o anche a molti rts( a parte warcraft 3 tft il cui cd mi si è appena tagliato nel lettore). Sono più divertenti immediatamente, non so se mi spiego... cioè sam fisher a Marco di metal slug gli fa una **** no? coin-op forever!

  21. #21
    Banned L'avatar di OperaLirica
    Data Registrazione
    24-08-03
    Località
    Praia a Mare (CS)
    Messaggi
    125

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Stanno diventando più difficili i controlli perché il gameplay si sta arzigogolando sempre più.

    Ma qui non si postano gli editoriali della rivista?

  22. #22
    Andrew B. Spencer
    ospite

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Secondo voi perché la maggior parte dei lettori perde più tempo sul forum o sulla chat (non ufficiale) #tgm che a "praticare"?

    Perché molti dichiarano di giocare sempre di meno o addirittura di non giocare affatto, di aver perso la passione, il "fuoco" di una volta?


    Per "rompere il ghiaccio" con un videogioco moderno ci vogliono spesso ORE e una certa FATICA e CONCENTRAZIONE, se non anche un vero e proprio spirito di abnegazione per certi titoli.
    Poi, una volta che ci si è riusciti, magari il gioco ripaga alla stragrande degli sforzi profusi, però...


    Comunque, se i giochini per cellulare, quelli in flash, il gameboy e gli emulatori hanno tanto successo, vuol dire che il problema esiste, e cercare di risolverlo proponendo giochi sempre più grandi, pomposi e complessi (se non lo fai il tuo prodotto viene bollato a seconda dei casi come "gioco chiaramente destinato al mass market", "solo per nostalgici", "titolo di poche pretese, inadatto ai videogiocatori smaliziati" e gli dimezza pure il voto finale...) non mi sembra la migliore soluzione.






    [1] Per "rompere il ghiaccio" intendo non solo imparare a destreggiarsi con i comandi, ma proprio entrare nel vivo, in quel "circolo vizioso" che rende il gioco irresistibile e ti impedisce di mollarlo, aspetto fondamentale, a mio avviso. Spesso il gioco viene accantonato non perché sia oggettivamente brutto, ma perché dopo vari tentativi questo ghiaccio, appunto, non si è ancora riusciti a scalfirlo per bene.


  23. #23
    L'Onesto L'avatar di Parmenides
    Data Registrazione
    20-09-01
    Località
    Elea (Magna Grecia)
    Messaggi
    1,040

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Bisogna dire che Carmack è un raffinatissimo programmatore di motori grafici ma non penso sia minimamente paragonabile nella ricerca di un Gameplay elaborato e non scontato ad uno Spector (quello di Deus ex). E' chiaro che lui spinga per l'estrema semplicità per il fatto che diversamente non saprebbe che pesci pigliare. Nei suoi titoli l'elemento fondamentale è proprio l'immediatezza dell'azione avendo il copyright dello schema corridoio, nemici da massacrare numerosissimi e non eccessivamente scolarizzati, porta chiusa, chiave rossa- gialla-blu. La Id in fondo si è sempre contraddistinta per titoli alquanto grezzi dal punto di vista della trama e della complessità del gameplay e Doom è metaforicamente l'uomo di Neanderthal degli FPS. Questa estrema semplicità indubbiamente affascina perchè supportata sempre da motori grafici all'avanguardia che di per se valgono l'acquisto del gioco e anche perchè questa immediatezza è un ottimo ingrediente per lo scatenamento della paura, della insicurezza, della reazione istintiva che lo stesso vocabolo freudiano Id evoca. Il tasto usa si pone in questo contesto come una indebita "mediazione" che fà perdere immediatezza e terrore al gioco in quanto espressione di una fase evolutiva in cui l'uomo, uscito dalle caverne neolitiche,diventa stanziale e comincia ad utilizzare strimentazioni più complesse di quelle richieste per l'autodifesa e la caccia avvalendosi a poco a poco degli strumenti non finalizzati esclusivamente alla "contundenza" dell'agricoltura. Purtroppo (o per fortuna?) però nel frattempo il videogiocatore si è anch'egli evoluto dai tempi di Doom (ludens sapiens sapiens) e pretenderebbe qualcosa di più elaborato per cui lo stesso Carmack sarà probabilmente indotto ad approvare un "salto" di linea evolutiva nel suo Doom 3.

  24. #24
    La Nebbia
    Data Registrazione
    24-04-03
    Messaggi
    35

    Predefinito Re: I videogiochi stanno diventando troppo complessi?

    Parmenides ha scritto mer, 27 agosto 2003 alle 15:04
    Bisogna dire che Carmack è un raffinatissimo programmatore di motori grafici ma non penso sia minimamente paragonabile nella ricerca di un Gameplay elaborato e non scontato ad uno Spector (quello di Deus ex).
    Concordo pienamente!!!!

    Ma i giochi innovativi, rivoluzionari e meno beoti li ho sempre sentiti richiedere a gan voce (soprattutto tra le pagine di TGM!!), mi ricordo l'entusiasmo per un ground control! Gioco ben fatto ma molto più complesso dei suoi contemporanei, infatti pagò a caro prezzo la sua poca immediatezza.
    Ovviamente molti giocatori vogliono entrare in azione in pochi secondi ..... ma poi non si lamentino che i giochi sono tutti uguali!
    Se penso a quello che mi hanno dato in più giochi come:Heavy Gear 2, Deus Ex, System Shock 2, Morrowind, Gothic (il gioco per pianisti!) e la serie di ghostrecon rispetto ad un semplice FPS come quake o ser. Sam .... allora ben venga la non immediatezza e la temutà coplessità!!

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato