+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 39

Discussione: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Mi sarei aspettato un lancio in grande stile per un progetto ambizioso e controverso come il Next Generation Secure Computing Base (NGSCB), altresì detto Palladium; è invece in piccoli articoli di siti dedicati all'informatica che se ne viene a sapere qualcosa.
    Microsoft sta stringendo accordi con la Phoenix Technologies, uno dei principali produttori al mondo di BIOS (basic input/output system), per la creazione di un nuovo gruppo di unità di avvio che permettano un maggior controllo sull'hardware da parte del sistema operativo. Uno degli scopi dell'accordo è integrare a livello hardware, oltre che di sistema operativo, il famigerato Digital Rights Management, tecnologia che dovrebbe dare alle major un maggior controllo sull'uso che viene fatto del materiale protetto da copyright. Un primo prototipo di Core Management Engine (CME) permetterebbe ai provider di identificare i PC autorizzati a riprodurre determinati file, finendo così con il controllare la distribuzione, la condivisione e lo spostamento di file da un computer ad un altro. Con buona pace della libertà dell'utente di fare quello che gli pare.
    Ma non è tutto: attualmente i BIOS sono stati - fortunatamente - standardizzati e resi più semplici per consentire una più facile installazione di altri sistemi operativi, come Linux. Con un meccanismo così strettamente collegato a Windows, c'è da scommettere che il pinguino non avrà vita facile...
    Il basso profilo tenuto da Microsoft in questo contesto è quantomeno antipatico, vista e considerata la portata del progetto. La mancanza di una comunicazione forte da parte della casa di Redmond sui passi che sta compiendo per portare Palladium nelle nostre case può essere interpretata (o perlomeno, così la interpreto io) come un voler far passare la cosa sotto silenzio, ben sapendo l'ostilità che la comunità nutre nei suoi confronti. Siete d'accordo?

  2. #2
    La Nebbia L'avatar di Er Bimbo
    Data Registrazione
    12-11-01
    Località
    Roma
    Messaggi
    286

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    L'unica cosa da fare è informare, divulgare, far conoscere, far capire... Segnalo anche questo link: http://punto-informatico.it/p.asp?i=4547 9

    Ciao!

  3. #3
    La Nebbia L'avatar di five-O
    Data Registrazione
    09-10-02
    Località
    Venezia (città)
    Messaggi
    17

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Del progetto TCPA (del quale Palladium è la parte software) che forse adesso ha cambiato nome, da come lo chiama il keiser, si parla almeno da Dicembre scorso (nel senso che l'ho scoperto in quel periodo, non so da quanto fosse in giro) ed in effetti speravo che questo silenzio significasse il suo accantonamento.
    Concordo che l'unico modo è informare le persone... E forse è bene farlo in modo consistente e da tutte le parti possibili (anche le pagine di TGM) sin da adesso, visto quello che è successo con la brevettabilità del software...

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di sandman
    Data Registrazione
    18-04-02
    Località
    Anversa/Bruxelles
    Messaggi
    4,294

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    destinati al fallimento. la gente smettera` di comprare computers, e si arrangeranno con cio' che gia' hanno in casa. oppure ricorreranno a processori, schede madri alterative (cinesi)... che con tutti quei soldoni in arrivo migliorerannoe supereranno il gatto intel e la volpe M$...

    peraltro come fatto rilevare dalla EFF(Electronic Frontier Foundation) il sistema e' tutt'altro che sicuro, come quasi tutto cio'; che esce da redmond.

    si capisca bene, non son per niente contrario al 'trusted computing', ma sinceramente dare in mano le redini del progetto (la certificazione dei software) a M$ mi pare un paradosso...

    comunque e' stato annunciato che le features TCPA/Palladium potranno essere disattivate dall'utente, qualora non le desideri... ovvio che faranno di tutto per fregarci, tipo vendere i pc con palladium attivato contando sul fatto che molti non vorranno entrare nel bios per disattivarlo (molti il bios non sanno neanche cos'e')... cosi' una volta raggiunta una certa massa critica, comincerannoa d apparire servizi pallladium only, e alla fine se vorrai ancora girare in rete dovrai attivarlo...

    ma voglio proprio vedere come convinceranno le compagnie telefoniche ad accettare drastiche riduzioni dei profitti...
    palladium ! p2p ! adsl

  5. #5
    L'Onesto L'avatar di j.li
    Data Registrazione
    08-06-02
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,346

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Quote:

    Siete d'accordo?
    Si.

    Dove si scarica il bios "pirata" ( :! che disabilita 'sto schifo?

    giulio

    ps. lo so che è ancora di là da venire, è giusto un modo di dire!

  6. #6
    L'Onesto L'avatar di Giangol
    Data Registrazione
    26-03-02
    Località
    Porto Vallum
    Messaggi
    1,352

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Nulla di nuovo dalla microsoft fra un po' troverà anche il sistema di controllare quante volte andiamo in bagno e se scarichiamo qualcosa coperto da copyright

  7. #7
    Il Puppies L'avatar di Mech
    Data Registrazione
    19-06-03
    Località
    Sesto
    Messaggi
    503

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Fatto il software, trovato l'inghippo.
    Non so se uscirà prima il prodotto MS oppure il crack, in rete, per far credere che si utilizza Palladium quando invece non lo si fa.

  8. #8
    La Nebbia
    Data Registrazione
    03-11-02
    Località
    Amantea (CS)
    Messaggi
    4

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Allora io torno al mio 486 DX2 66Mhz iper pompato, così vediamo chi mi controlla cosa faccio!!! Ma stiamo impazzendo??? Ci manca solo che mettano un sensore sotto la tavoletta del water per sapere quante volte vado in bagno... sempre che non l'abbiano già fatto....

  9. #9
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Quote:
    Nulla di nuovo dalla microsoft fra un po' troverà anche il sistema di controllare quante volte andiamo in bagno e se scarichiamo qualcosa coperto da copyright
    è una battuta ma con l'integrazione dell'informatica con la nostra casa (solite cose del tipo ordina la spesa via internet, chiama automaticamente l'assistenza della lavatrice eccetera...)secondo me potremmo arrivare a qualcosa di simile
    [PS=vedetevi un vecchio film, Elettric Dreams, semplicemente fantastico ]


    Quote:
    destinati al fallimento. la gente smettera` di comprare computers, e si arrangeranno con cio' che gia' hanno in casa. oppure ricorreranno a processori, schede madri alterative (cinesi)... che con tutti quei soldoni in arrivo migliorerannoe supereranno il gatto intel e la volpe M$...
    quoto e straquoto...devo avere ancora la copia di win98 da qualche parte (altrimenti tutti su linux!)


  10. #10
    Lo Zio L'avatar di j0k3r1976
    Data Registrazione
    09-11-02
    Località
    Dentro Jessica Biel
    Messaggi
    2,708

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    maxpay ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 10:53

    quoto e straquoto...devo avere ancora la copia di win98 da qualche parte (altrimenti tutti su linux!)

    Tutti su linux a PRESCINDERE....io come utente mi sento disgustato da una presa di posizione del genere....ovviamente sarei ansioso di vedere Palladium per gustare il colossale flop a cui MicroMerd si avvicina.

    Controllo, solo controllo. Ecco ciò a cui sono interessati.

    Giuro che non toccherò più windows finquando ci sarà una sola macchina a supportare palladium in giro.

    Che schifo...



  11. #11
    L'Onesto L'avatar di j.li
    Data Registrazione
    08-06-02
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,346

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Seriamente: ci vuole un migliore supporto giochi per Linux.
    Anche giochi a pagamento (eh si...).

    giulio

  12. #12

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    keiser ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 09:15
    Un primo prototipo di Core Management Engine (CME) permetterebbe ai provider di identificare i PC autorizzati a riprodurre determinati file, finendo così con il controllare la distribuzione, la condivisione e lo spostamento di file da un computer ad un altro. Con buona pace della libertà dell'utente di fare quello che gli pare.
    Non capisco cosa c'entri la libertà dell'utente con la legittima volontà da parte delle major di proteggere loro proprietà dall'appropriazione indebita che fanno gli "scaricatori".
    Quote:
    Ma non è tutto: attualmente i BIOS sono stati - fortunatamente - standardizzati e resi più semplici per consentire una più facile installazione di altri sistemi operativi, come Linux. Con un meccanismo così strettamente collegato a Windows, c'è da scommettere che il pinguino non avrà vita facile...
    Si tratta sicuramente di un espediente per tagliare fuori la concorrenza...
    Quote:
    Il basso profilo tenuto da Microsoft in questo contesto è quantomeno antipatico, vista e considerata la portata del progetto. La mancanza di una comunicazione forte da parte della casa di Redmond sui passi che sta compiendo per portare Palladium nelle nostre case può essere interpretata (o perlomeno, così la interpreto io) come un voler far passare la cosa sotto silenzio, ben sapendo l'ostilità che la comunità nutre nei suoi confronti. Siete d'accordo?
    Sono d'accordo. Microsoft cerca di fare quello che le fa comodo senza che gli altri se ne accorgano, perlomeno fino a che non sia troppo tardi.

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di MarcRemillard
    Data Registrazione
    21-09-01
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,961

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Maledetti! Mille volte Maledetti!

    E poi come cavolo installeremo le patch per Palladium? Ogni volta un bel flash del BIOS ?!?!?!?!

    Bella, Zio Bill, provaci ancora!

    ... ma vaff....

  14. #14

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    La necessità di individuare chi utilizza software o altro materiale pirata, di questi tempi sta diventando sempre più consistente. Obbiettivamente non posso certo dar torto a chi cerca di proteggere i propri interessi, d'altra parte, però, anche noi utenti abbiamo qualche diritto. Il diritto di non essere spiati a casa propria, per esempio, il diritto di mantenere riservati i nostri dati personali, il diritto di poter scegliere cosa acquistare.
    Personalmente, confido che il modo di eliminare questo tipo di controlli uscirà contestualmente al sistema Palladium.
    Ma la Microsoft, ha mai pensato a quanti utenti casalinghi sarebbero disposti a sostenere il costo per l'acquisto di Windows e Office? Chissà se la risposta piacerebbe ai produttori di hardware e software...

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di TheRealSouther
    Data Registrazione
    27-03-03
    Località
    Utrecht
    Messaggi
    2,974

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    E' vergognoso!La microsoft vuole creare un monopolio inattaccabile(ancor + forte di quello attuale)e limitare le nostre liberta'.Sono sempre + skifato.In questo modo la tecnologia nn fa altro ke rimanere indietro.Se windows fosse "open source" a quest'ora vivremmo tutti meglio e invece ci si muove proprio verso la direzione opposta.

  16. #16
    L'Onesto L'avatar di Popez
    Data Registrazione
    20-07-03
    Messaggi
    1,462

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Suppongo che una bidonata di tale portata sarà difficile da portare avanti anche per la Microsoft. Non credo che i costruttori di Hardware siano così d'accordo con una politica simile, che potrebbe addirittura escludere qualcuno. E ovviamente alla stragrande maggioranza degli utenti non andrà affatto giù. Fioccheranno da tutte le parti citazioni in giudizio per "monopolio di sistema operativo". Neanche alla Apple se ne staranno zitti. Forse Microsoft si sta tirando la zappa sui piedi da sola.

  17. #17
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Do_urden
    Data Registrazione
    27-06-02
    Località
    Prato Kong
    Messaggi
    16,599

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    viva microsoft

  18. #18
    La Nebbia
    Data Registrazione
    13-03-03
    Messaggi
    30

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Beh....come sempre si fa di tutta l'erba un fascio.
    Allora,

    1)Ma perchè tutto questo accanimento "solo su Microsoft"? Oltre il 90% dei produttori di software stanno appoggiando questa scelta....che pensate che sia solo Bill l'unico fesso a cui copiano Office (ad esempio i prodotti adobe ce li hanno tutti originali vero?)....questa tecnologia è inoltre ampiamente sponsorizzata da tutte le case discografiche che dall'avvento degli MP3 ormai i cd li vendono solo ai fans.

    2)Intel cacca?....AMD idem signori....palladio è pienamente allineato sia da INTEL che da AMD (tutti lo stanno sperimentando da tempo senza pero' renderlo attivo sia per via di bug sia per via dei controller sulla MB che non sono presenti)......ed allora? che si fa distinzione tra i cattivi?

    3)Nessuno si è mai fermato a pensare del perchè qualcuno arriva a studiare ste cose? Un conto è protestare perchè un CD del nostro gruppo preferito costa 30€ o Fifa 2003 costa 55€ ed un altro è scaricare mensilemente 5Gb tra mp3 e Film in prima visione al cinema (chiunque abbia un ADSL 24ore fa circa questo volume di traffico)....

    Come sempre si è talmente ipocriti da criticare un risultato di cui noi siamo la causa...

    Siamo talmente abituati ad usare l'ultima versione di Adobe Photoshop anche solo per ritagliare un immagine che offendiamo e malediciamo chi ci fa notare da anni che questo programma ha un costo che deve essere pagato perchè da quello dipende il sostentamento di chi scrive il codice e di tutta una serie di persone che vivono di quel prodotto....

    Da anni non si scelgono più i giochi.....li copiamo in massa e poi al limite si acquista quello che più ci tira perchè senno in rete poi ci sono casini....e gli altri?
    Falliscono e si ritrovano a spasso.....non importa più se alcune case offrono i giochi a prezzi promozionali o se le riviste ce li regalano...noi UT2003 intanto che lo scarichiamo dalla rete, ci giochiamo per un mese o 2 e poi se ci ha divertito lo compriamo originale già scontato del 70% (cose viste in tutti i grandi magazzini) per giocarci in rete.....

    Sarei curioso di andare a comprare una automobile e dire al tizio della concessonaria:-"Senti, 30.000€ per una mercedes sono tanti e secondo me non li vale....o me la vendi a 5.000€ subito o me la dai, ci faccio 100.000Km tanto per testarla e poi o te la rido' o te la pago 15.000€"....se qualcuno di voi ci prova poi mi faccia sapere com'e' andata

    Indipendentemente da tutto, se prima di lamentarsi perchè sono cattivi ci si chiedesse il perchè sono diventanti cattivi.......

  19. #19
    L'Onesto L'avatar di Dark Phoenix
    Data Registrazione
    16-09-01
    Località
    Dark Silent Hill
    Messaggi
    811

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Alcune considerazioni sparse:

    - Proteggersi dalla pirateria non è (e non lo è mai stato) lo scopo di questa tecnologia, semmai è la scusa usata per fregare gli utenti. Usando Palladium, infatti, la Microsoft potrebbe fare altre cose interessanti, ad esempio: oscurare siti Internet (si, è possibile farlo attraverso Palladium, e non sto solo parlando di siti Internet di materiale pirata, ma di QUALSIASI sito, anche quelli in cui si critica, ad esempio, il governo); creare un tempo massimo per usare un software (questa è una delle cose più interessanti): immaginate di avere una copia di Office XP che "scade", nel senso che Palladium non permette più di usarla, all'uscita della nuova versione, e la stessa cosa si potrebbe dire per ogni software che viene aggiornato periodicamente: in questo modo si costringerebbe l'utente ad aggiornare il software, mentre adesso se uno vuole puù anche installare Office 97 su Windows XP; tagliare via la concorrenza (secondo voi Microsoft, che sviluppa la tecnologia, permetterebbe di installare Linux su un PC con queste protezioni?); imporre delle restrizioni simili anche all'hardware (perchè Palladium controlla anche l'hardware, quindi potremmo essere costretti, ad esempio, a cambiare la scheda video all'uscita di un nuovo modello); per finire, Microsoft userà sicuramente questo sistema per rafforzare il suo monopolio...
    Altro fatto interessante è il seguente: sembra che Microsoft stia tentando di rendere il sistema di aggiornamento di Palladium trasparente per l'utente, il che vuol dire che avviene in modo automatico quando siamo connessi ad Internet, senza che sia possibile controllarlo in alcun modo (quindi non potremmo, ad esempio, impedire al sistema di invalidare la nostra copia di Office XP all'uscita della versione 2003, ad esempio).
    Alla luce di tutto questo viene da chiedersi a chi spetterà il compito di gestire l'intero sistema Palladium e, guarda caso, cosa viene fuori? I WHQL Labs di Microsoft gestiranno l'intera cosa.


    - Il sistema Palladium prevede un'integrazione sia a livello Hardware che software: questo significa che il Bios, dopo aver controllato l'Hardware, provvederà a caricare una versione certificata dal sistema operativo (che, "ipoteticamente", sarà Windows), il quale da quel momento inizierà a gestire l'intero sistema, quindi l'ipotesi degli aggiornamenti automatici non è così remota...


    - Il sitema Palladium è già integrato su alcuni notebook IBM e dovrebbe essere inserito nella nuova versione di Windows (Longhorn).


    -Microsoft afferma che sfruttando Palladium si ridurranno i rischi legati a virus informatici e si potranno tutelare in modo migliore i dati personali e le informazioni riservate.... il mio commento è:
    Possibile che gli utenti siano considerati a tal punto imbecilli da rifilargli l'ennesima fregatura con questa giustificazione?


    - Io sinceramente NON SOPPORTO il fatto di comprare un gioco, un software, un sistema operativo o anche un CD musicale che ha uno dei seguenti comportamenti: non può essere letto nel 90% dei lettori CD della Terra (caso dei CD musicali), deve essere attivato usando un codice che viene fornito da un operatore dopo aver chiamato un numero telefonico (caso Windows XP), richiede obbligatoriamente la presenza del CD nel Drive per essere giocato, anche se occupa 10 GB sul disco fisso nei quali è presente anche il più piccolo ed inutile file presente sul CD (caso dei videogiochi).
    Il risultato è il seguente: io ho fatto l'ERRORE di comprare Windows XP Pro (un sitema operativo a mio avviso balordo), e ho dovuto fare i conti con il sistema di attivazione assurdo, anche perchè visto che avevo problemi in continuazione dovevo formattare molto frequentemente. Pensate un po' che un giorno il tecnico Microsoft si è lamentato perchè stavo chiamando troppo spesso, allora ho buttato giù, sono andato su internet a scaricare uno dei codici Corporate e così ho risolto il problema (poi, visto che il sistema operativo faceva schifo, circa due mesi fa ho comprato Win 2000 Pro, così ora posso formattare, cambiare pezzi e smanettare con il computer finchè voglio, senza preoccuparmi di un'inutile attivazione).
    Per quanto riguarda i giochi, invece, mi capita spesso di scaricare (dopo aver comprato il gioco ORIGINALE, vorrei sottolineare) la Crack per poterlo giocare senza CD, così non devo tutte le volte andare a cercare la scatole in mezzo alla pla dei videogiochi (e continuo a sottolineare ORIGINALI) che possiedo...
    Per finire, io possiedo tre CD (uno dei Fear Factory, uno degli Iron Maiden ed un altro che non ricordo) che non riesco a far andare nè sullo stereo, nè sul lettore di CD portatile (mentre invece sul computer il problema non si pone, visto che i drive Plextor leggono pure le pizzette del Duspa... ): potete immaginare come io sia contento della cosa...


    - La Microsoft, oltretutto, non ha la coscineza molto pulita, altrimenti non tenterebbe di inserire DI NASCOSTO questo sistema di protezione nel PC delgi utenti...


    - A questo punto io mi auguro che la Microsoft fallisca (so che è solo un sogno, ma non svelgiatemi...), perchè almeno in questo modo potremmo, forse, veder espandersi il supporto software (parlo in particolare dei giochi, i programmi "seri" esistono da tempo, se non in versione Linux, almeno in versione MAC) anche ai sitemi operativi concorrenti...


    - Io piuttosto che prendere un computer con installata una simile trappola lo butto dalla finestra, quindi ne prendo uno con installato Linux (che uso abitualmente da circa due anni, anche se per i giochi sono sempre stato costretto ad usare Windows, tanto che, come potete vedere, Linux non è nemmeno presente nella sign, pur occupando la sua partizione sul disco fisso principale), e per quanto riguarda i giochi prendo una bella console (SICURAMENTE NON MICROSOFT).


    - La famosa console XBOX altri non è che una piattaforma PC con installata una versione primordiale di Palladium che permette di far girare solo software certificato (imaginatevi, quindi, un computer casalingo le cui potenzialità sono ridotte a quelle di una console da un ridicolo sistema di protezione).


    Bene, spero che il mio punto di vista sia stato sufficientemente chiaro e per finire vorrei lanciare un appello ai redattori della nostra rivista preferita: visto che Microsoft sta tentando di insabbiare la cosa e la maggior parte della gente non conosce il progetto Palladium (io stesso, pur avendo letto numerosi articoli al riguardo, stavo sperando che il progetto fosse stato accantonato, visto che non se ne sentiva più parlare) vorrei sapere se non fosse possibile dedicare a questo argomento un qualche spazio su TGM cartacea (in particolare, riterrei adatti allo scopo la sezione TECNOTIGIEMME oppure, addirittura, uno speciale dedicato a Palladium). Ringrazio in anticipo (anche nel caso che la proposta non fosse accettata, dopotutto mi rendo conto che gestire una rivista non è cosa facile e quindi e quindi tocca giustamente a voi decidere cosa pubblicare e cosa no ).
    Resta sottinteso che se chiunque volesse fare un qualsiasi tipo di azione divulgativa io sarei dispostissimo a dare una mano...

  20. #20

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    X neosemy

    Condivido il tuo punto di vista: la pirateria è una realtà ed è un sacrosanto diritto di chi produce software, musica o film difendere le proprie opere. D'altronde sono altrettanto sacrosante le libertà personali e non capisco xchè si debba assecondarne la violazione.
    L'argomento "prezzo" è piuttosto complesso, a mio avviso, e rischia di sfociare in una lunga e infruttuosa discussione. E' un fatto, comunque, che i prezzi sono lievitati di parecchio senza che la qualità del prodotto offerto aumentasse proporzionalmente.
    Probabilmente in molti hanno confrontato il canone bimestrale della loro adsl flat con il prezzo di un qualsiasi dvd, cd musicale o videogioco, ed hanno scoperto quanto sia più conveniente investire su una connessione internet veloce.

  21. #21
    Suprema Borga Imperiale
    Data Registrazione
    01-11-01
    Messaggi
    15,892

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    neosemy ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 14:39
    Beh....come sempre si fa di tutta l'erba un fascio.
    Allora,

    1)Ma perchè tutto questo accanimento "solo su Microsoft"? Oltre il 90% dei produttori di software stanno appoggiando questa scelta....che pensate che sia solo Bill l'unico fesso a cui copiano Office (ad esempio i prodotti adobe ce li hanno tutti originali vero?)....questa tecnologia è inoltre ampiamente sponsorizzata da tutte le case discografiche che dall'avvento degli MP3 ormai i cd li vendono solo ai fans.

    Su questo sono pienamente d'accordo, sono sempre tutti a vedere microsoft come il male in terra, compresi altri produttori di hardware e software, vedi l'ibm che se la vanta che i suoi server linux sono migliori di quelli microsoft.. ma appena bill ha tirato fuori l'idea (piu' di un anno fa credo ormai) ecco che tutti sono diventati amici, pronti ad aiutarsi lun l'altro per far si che questa tecnologia prenda piede.. mah.. Badate che questa non e' una mia giustificazione verso microsoft, ma una accusa anche alle altre case di SW e HW! sono tutti con le mani in pasta..


    In ogni caso questo "progetto" lo vedo difficilmente realizzabile, primo perche' distruggerebbe le liberta' dell'utente, e secondo perche' ci sarebbero tanti di quei produttori di chip per bypassare le protezioni che il sistema andrebbe a p*****e il giorno dopo essere stato introdotto.. e' un po come la questione delle protezioni su consolle... quella dello zio bill doveva essere inviolabile all'inizio ve lo ricordate? hehehe

  22. #22
    Il Nonno L'avatar di sandman
    Data Registrazione
    18-04-02
    Località
    Anversa/Bruxelles
    Messaggi
    4,294

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    chk ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:22
    quella dello zio bill doveva essere inviolabile all'inizio ve lo ricordate? hehehe
    naaah, quello era solo per convincere gli sviluppatori scettici...

    e' vero che anche AMD e buona parte degli altri stan puntando su palladium (compresa IBM, e HP)... quel che non mi va giu',c ome gia' detto, non e' il TCPA o Palladium che dir si voglia. ma il fatto che sia Microsoft a gestire l'intera procedura di 'autorizzazione'.
    beninteso, Torvalds ha gia' annunciato che i DRM sarano inclusi quanto prima anche su linux.

    quella che i cd le case discografiche li vendono solo ai fans sono pure e semplici balle. il mercato e' in espansione e lo sanno pure i topi. chi scarica senza poi comprare non avrebbe comprato neanche prima, si sarebbe fatto duplicare il cd su cassetta.
    il paragone con la maercedes non regge perche' la duplicazione di un Vgame avviene ad un costo sensibilmente inferiore di quello di un auto, visto che i materiali son molto di meno. allora sulla stessa linea di pensiero, siccome una mercedes costa 50 milioni e pesa quanto centomila cd(1 mercedes = 1.000kg = 1.000.000 gr, 1 cd = 10 gr), io voglio che ogni cd non costi piu' di 50milioni/100mila = 500 lire.

    assurdo... o no?

  23. #23
    Il Nonno L'avatar di Zerg
    Data Registrazione
    15-11-02
    Località
    Tradate
    Messaggi
    4,646

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    ECCO IL NUOVO OS:

    MICROSOFT WINDOWS IMPALLADIUM

  24. #24
    Il Nonno L'avatar di sandman
    Data Registrazione
    18-04-02
    Località
    Anversa/Bruxelles
    Messaggi
    4,294

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft


  25. #25
    La Nebbia
    Data Registrazione
    13-03-03
    Messaggi
    30

    Predefinito Re: [07/10/2003] Palladium, la prima mossa di Microsoft

    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    - Proteggersi dalla pirateria non è (e non lo è mai stato) lo scopo di questa tecnologia, semmai è la scusa usata per fregare gli utenti. Usando Palladium, infatti, la Microsoft potrebbe fare altre cose interessanti, ad esempio: oscurare siti Internet (si, è possibile farlo attraverso Palladium, e non sto solo parlando di siti Internet di materiale pirata, ma di QUALSIASI sito, anche quelli in cui si critica, ad esempio, il governo); creare un tempo massimo per usare un software (questa è una delle cose più interessanti): immaginate di avere una copia di Office XP che "scade", nel senso che Palladium non permette più di usarla, all'uscita della nuova versione, e la stessa cosa si potrebbe dire per ogni software che viene aggiornato periodicamente: in questo modo si costringerebbe l'utente ad aggiornare il software, mentre adesso se uno vuole puù anche installare Office 97 su Windows XP; tagliare via la concorrenza (secondo voi Microsoft, che sviluppa la tecnologia, permetterebbe di installare Linux su un PC con queste protezioni?); imporre delle restrizioni simili anche all'hardware (perchè Palladium controlla anche l'hardware, quindi potremmo essere costretti, ad esempio, a cambiare la scheda video all'uscita di un nuovo modello); per finire, Microsoft userà sicuramente questo sistema per rafforzare il suo monopolio...
    ...[/b]
    ma hai capito vero che il software è solo un problema marginale?
    Che sia Microsoft, Adobe, WinAmp, Borland,ecc... non c'entra niente è via Hardware che viene controllato lo stato di autenticità del software installato.....mi spieghi perchè è tutta colpa di Microsoft? Pure su linux se ci metti gli mp3 scaricati da qualche parte non partirebbero perchè il bios li rifiuterebbe...

    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    Altro fatto interessante è il seguente: sembra che Microsoft stia tentando di rendere il sistema di aggiornamento di Palladium trasparente per l'utente, il che vuol dire che avviene in modo automatico quando siamo connessi ad Internet, senza che sia possibile controllarlo in alcun modo (quindi non potremmo, ad esempio, impedire al sistema di invalidare la nostra copia di Office XP all'uscita della versione 2003, ad esempio).
    Alla luce di tutto questo viene da chiedersi a chi spetterà il compito di gestire l'intero sistema Palladium e, guarda caso, cosa viene fuori? I WHQL Labs di Microsoft gestiranno l'intera cosa.
    ...[/b]
    Ancora......non gliene frega niente di internet TE LO INTEGRERANNO DIRETTAMENTE DENTRO IL CORE DEL PROCESSOSE E DELLA SCHEDA MADRE...il misero tentativo di controllare il software via internet è fallito miseramente con XP, il problema è quando questo controllo te lo saldano sulla scheda madre...che fai dopo? Qualunque tipo di software, che sia un programma o una canzone, se non riconosciuto dal sistema come autentico non sarà eseguito ne addirittura copiato...


    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    - Il sistema Palladium prevede un'integrazione sia a livello Hardware che software: questo significa che il Bios, dopo aver controllato l'Hardware, provvederà a caricare una versione certificata dal sistema operativo (che, "ipoteticamente", sarà Windows), il quale da quel momento inizierà a gestire l'intero sistema, quindi l'ipotesi degli aggiornamenti automatici non è così remota...
    ...[/b]
    E allora che centra Microsoft? Che tu ci carichi Windows o Doors o Garage o Lunix o Lindows o quello che ti pare se il bios non te lo riconosce è lo stesso, non parte e basta!!!!

    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    - Il sitema Palladium è già integrato su alcuni notebook IBM e dovrebbe essere inserito nella nuova versione di Windows (Longhorn).
    ...[/b]
    E' integrato praticamente dovunque solo che non è in funzione...è dai Pentium 3 che lo testano ed ancora non sono a niente....nel SO possono integrare quello che vogliono tanto il modo per pararsi si trova sempre....è via Hardware che ci sono difficoltà....IBM, HP e COMPAQ (che da sole sono il 90% dell'industria dei PC) sono daccordo e stanno rilasciando prodotti con parti di palladio montate ma non funzionanti

    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    -Microsoft afferma che sfruttando Palladium si ridurranno i rischi legati a virus informatici e si potranno tutelare in modo migliore i dati personali e le informazioni riservate.... il mio commento è:
    Possibile che gli utenti siano considerati a tal punto imbecilli da rifilargli l'ennesima fregatura con questa giustificazione?
    ...[/b]
    Tu l'hai visto in funzione palladio? Hai toccato con mano le restrizioni? Per adesso nessuno l'ha visto in funzione....se hai news che nessuno sa' allora illuminaci!


    Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16
    Alcune considerazioni sparse:
    - Io sinceramente NON SOPPORTO il fatto di comprare un gioco, un software, un sistema operativo o anche un CD musicale che ha uno dei seguenti comportamenti: non può essere letto nel 90% dei lettori CD della Terra (caso dei CD musicali), deve essere attivato usando un codice che viene fornito da un operatore dopo aver chiamato un numero telefonico (caso Windows XP), richiede obbligatoriamente la presenza del CD nel Drive per essere giocato, anche se occupa 10 GB sul disco fisso nei quali è presente anche il più piccolo ed inutile file presente sul CD (caso dei videogiochi).
    ...[/b]
    Tu hai dei problemi di lettura con i CD Musicali? Molto probabilmente è il tuo lettore che hai dei problemi Hardware...in ufficio ho un computer schifoso con un lettore 4x ma per adesso mi ha sempre letto tutti i CD musicali che ho portato....mah
    Per quanto riguarda WindowsXp....beh...è un sistema come un altro....ho trovato molto piu' problemi ha richiedere un telepass o un certificato di nascita alla Anagrafe che telefonare ad un call center...
    Per i videogiochi quello da te descritto è solo un dei tanti sistemi per proteggersi un po' (un tempo con i floppy mi ricordo che ti chiedevano parole scritte nel manuale alle pagine più disparate)...

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    Il risultato è il seguente: io ho fatto l'ERRORE di comprare Windows XP Pro (un sitema operativo a mio avviso balordo), e ho dovuto fare i conti con il sistema di attivazione assurdo, anche perchè visto che avevo problemi in continuazione dovevo formattare molto frequentemente. Pensate un po' che un giorno il tecnico Microsoft si è lamentato perchè stavo chiamando troppo spesso, allora ho buttato giù, sono andato su internet a scaricare uno dei codici Corporate e così ho risolto il problema (poi, visto che il sistema operativo faceva schifo, circa due mesi fa ho comprato Win 2000 Pro, così ora posso formattare, cambiare pezzi e smanettare con il computer finchè voglio, senza preoccuparmi di un'inutile attivazione).
    ...[/b][/quote]

    Tu pensa che oltre se ti compravi 3DS MAx oltre alle attivazioni dovevi avere attaccata alla seriale pure una chiave hardware....altri invece ti rilasciano un codice sulla mappatura del tuo hardware e se cambi processore ti si blocca il sistema.....ma ce ne sono altri anche più incasinati


    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    Per quanto riguarda i giochi, invece, mi capita spesso di scaricare (dopo aver comprato il gioco ORIGINALE, vorrei sottolineare) la Crack per poterlo giocare senza CD, così non devo tutte le volte andare a cercare la scatole in mezzo alla pla dei videogiochi (e continuo a sottolineare ORIGINALI) che possiedo...
    ...[/b][/quote]

    un conto è un crack NOCD che oltre a non farti un CD ti permette di fare una copia di backup (procedura legale) del tuo software.....un conto è invece scaricarti i famosi 145 file .rar e i famosi .iso che si trovano in rete!!! poi non ci lamentiamo che si incavolano se Fifa2004 che esce il 10 Dicembre, il 7 ce l'ha già il marocchino sul tappeto in piazza!!!

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    Per finire, io possiedo tre CD (uno dei Fear Factory, uno degli Iron Maiden ed un altro che non ricordo) che non riesco a far andare nè sullo stereo, nè sul lettore di CD portatile (mentre invece sul computer il problema non si pone, visto che i drive Plextor leggono pure le pizzette del Duspa... ): potete immaginare come io sia contento della cosa...
    ...[/b][/quote]

    Perchè sono COPIATI !!!!! Se fosse vero che nessun lettore te li legge è un problema di fabbricazione e non di compatibilità, mentre il fatto che il pc te li legga è perchè il laser del CDROM legge pure i CD di colori "strani"....dai...che ci credi cosi' fessi?

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    - La Microsoft, oltretutto, non ha la coscineza molto pulita, altrimenti non tenterebbe di inserire DI NASCOSTO questo sistema di protezione nel PC delgi utenti...
    ...[/b][/quote]

    Di nascosto? A parte che lo sanno pure i muri questa cosa....forse il fatto che il nuovo SO non sia uscito è un segno? Forse il fatto che non ci siamo ancora hardware "funzionanti" per supportare palladio è un altro?

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    - A questo punto io mi auguro che la Microsoft fallisca (so che è solo un sogno, ma non svelgiatemi...), perchè almeno in questo modo potremmo, forse, veder espandersi il supporto software (parlo in particolare dei giochi, i programmi "seri" esistono da tempo, se non in versione Linux, almeno in versione MAC) anche ai sitemi operativi concorrenti...
    ...[/b][/quote]

    OK...La Microsoft te sta antipatica ma bastaaaaaa.....perchè non fai fallire pure INTEL e AMD che fanno i processi col palladio? Perchè non fai fallire pure IBM, HP, COMPAQ che appoggiano nei loro computer palladio' Perchè non fai fallire tutte le case musicali che "INVOCANO" palladio?........dopo dai da mangiare te a 500.000 persone?

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    - Io piuttosto che prendere un computer con installata una simile trappola lo butto dalla finestra, quindi ne prendo uno con installato Linux (che uso abitualmente da circa due anni, anche se per i giochi sono sempre stato costretto ad usare Windows, tanto che, come potete vedere, Linux non è nemmeno presente nella sign, pur occupando la sua partizione sul disco fisso principale), e per quanto riguarda i giochi prendo una bella console (SICURAMENTE NON MICROSOFT).
    ...[/b][/quote]

    Certo...installati Linux un 486DX66 perchè solo li lo puoi installare!!!!....se vuoi ce puoi pure rimettere il DOS o W95...

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    - La famosa console XBOX altri non è che una piattaforma PC con installata una versione primordiale di Palladium che permette di far girare solo software certificato (imaginatevi, quindi, un computer casalingo le cui potenzialità sono ridotte a quelle di una console da un ridicolo sistema di protezione).
    ...[/b][/quote]

    Sulla PlayStation non si vendevano e soprattutto si vendono chip da saldare sulla scheda madre per togliere tutte le protezioni in modo che leggesse e riconoscesse i giochi sia copiati che importati?....ah dimenticavo...è sempre colpa di Microsoft....

    quote title=Dark Phoenix ha scritto mar, 07 ottobre 2003 alle 16:16]Alcune considerazioni sparse:
    Bene, spero che il mio punto di vista sia stato sufficientemente chiaro e per finire vorrei lanciare un appello ai redattori della nostra rivista preferita: visto che Microsoft sta tentando di insabbiare la cosa e la maggior parte della gente non conosce il progetto Palladium (io stesso, pur avendo letto numerosi articoli al riguardo, stavo sperando che il progetto fosse stato accantonato, visto che non se ne sentiva più parlare) vorrei sapere se non fosse possibile dedicare a questo argomento un qualche spazio su TGM cartacea (in particolare, riterrei adatti allo scopo la sezione TECNOTIGIEMME oppure, addirittura, uno speciale dedicato a Palladium). Ringrazio in anticipo (anche nel caso che la proposta non fosse accettata, dopotutto mi rendo conto che gestire una rivista non è cosa facile e quindi e quindi tocca giustamente a voi decidere cosa pubblicare e cosa no ).
    Resta sottinteso che se chiunque volesse fare un qualsiasi tipo di azione divulgativa io sarei dispostissimo a dare una mano...
    [/quote]

    Se vuoi divulgare cerca di essere meno di parte e più obiettivo sulle cose....mi sembri un manifesto antimicrosoft più che un lettore che vuole discutere.....

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato