+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 71

Discussione: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Quale periodo migliore per parlare di scuola adesso che gli studenti sono quasi tutti in vacanza? A Tucson, in Arizona, una scuola si candida a diventare il primo istituto dello stato completamente wireless, nel quale ogni studente sarà dotato di computer portatile, e da cui spariranno i tradizionali testi scolastici, soppiantati da articoli in forma elettronica e materiale reperito in rete.
    Per me, che sono cresciuto con zaini da 12 chili pieni di antologie, sussidiari e compendi vari, si tratta di una vera rivoluzione, quasi un'abiura del concetto che ho di scuola. Per chi ha qualche anno meno di me, il passaggio sarà forse più graduale e per certi versi atteso.
    Spariranno i quaderni degli appunti, sostituiti da documenti di word e chiavette usb, non si leggerà più il giornale sotto il banco ma si consulterà direttamente la gazza online, addio ai bigliettini durante i compiti in classe, benvenuti google e ICQ. Credo che il personale tecnico della scuola avrà un bel da fare (inutilmente) per impedire che questo nuovo strumento di apprendimento venga "abusato" da parte degli alunni.
    E per il resto, chissà. Sono piuttosto scettico, lo ammetto: credo fortemente al valore del libro cartaceo e annesse ritualità (sottolineare il testo, ripetere la lezione, prendere appunti, scrivere - SCRIVERE, santo cielo!) quando si tratta di studiare e di seguire una lezione. Ma forse è solo l'inevitabile inerzia da cambiamento che parla per me...
    Voi che ne pensate?

  2. #2
    eric_starbuck
    ospite

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Penso che sia necessario, finalmente sparirebbero quelle obrobriose pagine di appunti che in men che non si dica potranno essere trasformate in relazioni e riassunti per studiare, ampliandoli e integrandoli con i libri a posteriori.

    Meno bene per lo scrivere.. io a mano oggi faccio una fatica boia ad impugnare una penna.

    comunque io fornirei agli studenti degli speciali sistemi operativi "chiusi" in modo tale da non poter compromettere la sicurezza.

  3. #3
    dekuius
    ospite

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Ho sempre pensato che la creatività sia strettamente correlata al fatto di mettere le cose su carta, persino per le presentazioni non si inizia mai col ppt ma prima si disegna tutto a mano...

  4. #4
    Il Fantasma
    Data Registrazione
    13-05-04
    Località
    Padova
    Messaggi
    64

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    keiser, perchè ragioni come un vecchio?
    20 anni fa cosa nn si diceva dei pc? che avrebbero trasformato i lavoratori in macchine e tante altre menate.
    Adesso che la rivoluzione tocca alla base, cioè ai ragazzi ci si scandalizza.

    posto che comunque i ragazzi hanno i pc a casa e lo usano, nn vedo cosa ci sia di strano. tanto se devo stampare qualcosa lo farò sempre. le ricerche saranno più rapide e approfondite e nn lavori di copiatura dalla classica treccani di casa!

    sforziamoci a guardare positivo!

    Nico

    ps. ammetto di avere già il tremore per l'editoriale del Grillo! Sarà ancora capace di stupirci!!

  5. #5
    Il Puppies L'avatar di Cchris73
    Data Registrazione
    29-02-04
    Località
    Villongo (BG)
    Messaggi
    574

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    keiser ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 12:34

    ....Voi che ne pensate?

    Rischiamo di trovarci di fronte al moderno Pinocchio che invece di vendersi i libri per lo spettacolo dei burattini, utilizzerà il notebook stesso per navigare, chattare e divertisi.
    Anche perchè se da una parte vedo giovani studenti abbastanza aperti alle nuove tecnologie, dall'altra parte vedo, come afferma anche Keiser, molti insegnanti "vecchio stile" che poco masticano l'informatica e le sue varie applicazioni.
    Il tutto anche a discapito di quel pizzico di fantasia necessaria per inventarsi il metodo migliore per utilizzare appunti e quantaltro.

    Non credo cmq che l'idea , anche se applicata, troverà vasta applicazione. Ritengo infatti che la carta stampata, sia essa libro, giornale etc. faccia parte del bagaglio culturale dell'individuo stesso.

    Chris73

  6. #6
    Il Puppies L'avatar di Cchris73
    Data Registrazione
    29-02-04
    Località
    Villongo (BG)
    Messaggi
    574

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    il Nico ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 12:59

    ...... nn lavori di copiatura dalla classica treccani di casa!

    In effetti il lavoro di copia&incolla da Encarta&Co. oppure dalla grande rete è molto più semplice.

    Chris73

  7. #7

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Personalmente se devo leggere testi lunghi e impegnativi preferisco nettamente un supporto cartaceo.


  8. #8

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    penso che sia una situazione piuttosto agghiacciante.
    Sicuramente sono più giovane di te, ma dai miei 26 anni di esperienza scolastica, posso dire che mi sono fatto la "gavetta" con zaini stracolmi e pesantissimi, soprattutto durante le scuole medie inferiori; tuttavia con il passare del tempo, il minuor numero di libri in zaino è stato soppiantato dal crescente numero di quaderni e blocchi di appunti.
    Il problema, secondo me, deriva da un fattore di "ignoranza" in cui ci stiamo abissando, data dalla quai totale mancanza di voglia di "leggere e di scrivere"; con questo non dico che siamo diventati analfabeti, ma credo ancora fortemente che la carta stampata abbia un potere enorme, molto di più rispetto ad un testo online.
    Sono convinto che il mondo informatico, ormai d'uso comune ovunque e per chiunque, sia utile per le nostre conoscenze e per l'informazione generale, ma non potrà mai soppiantare la cultura cartacea.
    Io ero abituato a "distruggere" i libri (sempre con rispetto), attrverso sottolineature, appunti ed annotazioni su tutti gli spazi bianchi di risulta, con annessi disegnini e scrite alle ragazze (chi non l'ha mai fatto), ma ora con l'avvento dei portatili nelle scuole cosa accade di tutto ciò?

    La domanda, magari stupida, che mi sorge spontanea è: come fanno studiare questi ragazzi di Tucson?

    imparano a memoria i testi visualizzati? (e secondo me è il metodo più sbagliato per apprendere)
    stampano e studiano dalle controparti cartacee? ma allora cosa cambia?
    o semplicemente, e credo sia la soluzione più probabile oltre che la peggiore, si tende a ricercare tutta una serie di espedienti per lavorare il meno possibile? Diminuiranno i rapporti scolastici e quei legami tra studenti che si creano durante i compiti in classe per un aumento di rapporti interscolastici attraverso programmi di conversazione con persone o amici esterni?

    ormai credo che siamo troppo abituati al benessere e ci stiamo adagiando.. sempre più "sembra" che l'informatica possa aiutare e facilitare l'apprendimento, ma non è così... daltronde, per quanto consapevoli che forse siamo troppo plagiati da questo sistema, non abbiamo voglia o coraggio di ammetterlo e così preferiamo lamentarci proprio in senso opposto.

    Già mi immagino un'interrogazione di filosofia... tutta la classe sullo stesso canale di team speak con l'insegnante che attiva solo 2 o 3 ragazzi mentre tutti gli altri si scrivono stupidaggini e con il solito furbo, che non avendo studiato da la colpa al microfono difettoso.

    ma sfogliare un libro o comporre un tema è così stancante, pauroso, fastidioso, inutile?
    osservando ed interessandomi a come vengono insegnate le materie alle superiori, attraversio i fratelli minori di un mio amico, sembra che alla fine ci ritroveremo a non sapere nulla riguardo un sacco di argomenti disparati, in quanto la cultura viene imaprtita in maniera sempre più superficiale però su un più vasto parco di argomenti.

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Guarda io al liceo prendevo appunti con il Nokia 9210 ed ero comodossimo (sono pigrissimo io a scrivere e il fatto di poter pigiare dei tasti invece di muovere completamente la mano era comodissimo).

    Ti dico i lati positivi e negativi.

    Positivi:

    1) Se hai la mano con la tastiera puoi prendere molti più appunti di quanti se ne possano prendere scrivendo.

    2) Hai la possibilità in qualunque momento di modificare i tuoi appunti senza dover fare pasticci sul foglio (puoi inserire parti mancanti senza asterischi o graffette).

    3) Hai una visione globale dei tuoi appunti senza dover girare pagine su pagine in cerca di una parte che ti serve.

    4) Puoi farti una partita a solitario senza che ti vedano (io che ero un bravo studente lo facevo solo quando non c'era da prendere appunti ).

    5) Data la ridotta grandezza dell'apparecchio che usavo il solo andare in bagno durante un compito in classe voleva dire poter sbirciare sugli appunti.

    Aspetti negativi:

    1) Forse quello che crea più problemi di tutti: scrivere e prendere appunti sul pc va bene ma non puoi farci i problemi di matematica ne tantomeno farti degli schemi o diagrammi per altre materie (anzi per dirla meglio non riesci a farlo in tempi brevi, lo puoi fare quando sei a casa al massimo).

    2) Quando ero a casa mi portavo tutti gli appunti su pc, davo una controllata e poi per un motivo o per un altro dovevo comunque stamparli.

    3) C'è il rischio che lo studente si distragga!


    Detto questo, per poter arrivare ad uno sviluppo massiccio c'è bisogno di un firewall o qualcosa di simile gestito dagli insegnanti in modo che durante le lezioni si possano usare solo i programmi ad uso scolastico (niente giochi ne tantomeno icq e internet castrato).
    Rimane sempre il problema delle materie scientifiche che richiedono lo sviluppo di problemi ma per quello ritengo la carta stampata il miglior mezzo (touch panel non se ne parla in quanto hanno costi proibitivi e c'è bisgno di parecchia esperienza per prenderci la mano).

    Esperimenti così comunque sono molto importanti per la società moderna e in qualunque modo vada a finire lo ritengo un tentativo indispensabile per il nostro futuro.

  10. #10
    Il Puppies L'avatar di alexbilly
    Data Registrazione
    29-08-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    540

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Chris73 ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:02
    il Nico ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 12:59

    ...... nn lavori di copiatura dalla classica treccani di casa!

    In effetti il lavoro di copia&incolla da Encarta&Co. oppure dalla grande rete è molto più semplice.

    Chris73
    Certo cosi è molto più comodo ma a mio avviso se le cose non si scrivono di proprio pugno non si memorizzano, almeno io faccio ancora cosi. Una volta quando c'era solo l'enciclopedia cartacea e dovevi fare una ricerca ti mettevi lì e ti scrivevi sul quaderno tutto quello che trovavi; inevitabilmente leggevi quello che scrivevi e quindi qualcosa in testa ti entrava, adesso il ragazzino di 16 anni fa CTRL+INS dal web e SHIFT+INS su ricerca.doc, F2 e STAMP e tutto in cartella... bah.

    keiser ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 12:34

    E per il resto, chissà. Sono piuttosto scettico, lo ammetto: credo fortemente al valore del libro cartaceo e annesse ritualità (sottolineare il testo, ripetere la lezione, prendere appunti, scrivere - SCRIVERE, santo cielo!) quando si tratta di studiare e di seguire una lezione.
    Voi che ne pensate?

  11. #11
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    deleterio.

    -Con una tastiera non si può prendere appunti, e questo influenza il metodo di studio.

    -un laptop è un onere non indifferente per i genitori. Alla faccia della scuola pubblica.

    -almeno alle superiori, i libri non si fotocopiavano(beh quasi nessuno..). Con la controparte digitale la pirateria diventerà esageratamente piu semplice, a discapito dei piccoli editori.

    -ultimo ma non meno importante, i pc si portano appresso tutta una serie di problematiche posturali(dai, quanti di voi che state leggendo potete affermare di avere una posizione corretta sulla sedia?): con un libro queste ci sono lo stesso ma sono ridotte(il libro lo sposto, lo metto sulle ginocchia, incrocio le gambe etc. insomma posso muovermi, provate a mettervi un desktop sulle ginocchia!)

    -non so voi ma io passando la giornata davanti al pc mi distraggo molto di piu di quando studiavo alle superiori sui libri.

    -ovviamente la notizia non poteva venire da nessun altro paese se non gli USA: potevano implementare un'idea del genere in un modo nettamente piu equilibrato(chessò, aumentare l'ausilio del pc SOLTANTO per le materie scientifiche oppure distribuire ALCUNI testi/dispense in formato elettronico...) ma se non fanno le cose sotto forma di cambio radicale ed improvviso non sono soddisfatti.

  12. #12
    Lo Zio L'avatar di mattoxo
    Data Registrazione
    12-09-02
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,159

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    non mi piace per niente.....si perderebbe (a parte dei riferimenti materiale(il libro, i quaderni ecc) che secondo me sono necessari nell'apprendimento) la capacità di scrivere a mano e tante altre cose che fanno della scuola una cosa imporatnte ed utile

  13. #13
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    alexbilly ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:19

    Certo cosi è molto più comodo ma a mio avviso se le cose non si scrivono di proprio pugno non si memorizzano, almeno io faccio ancora cosi. Una volta quando c'era solo l'enciclopedia cartacea e dovevi fare una ricerca ti mettevi lì e ti scrivevi sul quaderno tutto quello che trovavi; inevitabilmente leggevi quello che scrivevi e quindi qualcosa in testa ti entrava, adesso il ragazzino di 16 anni fa CTRL+INS dal web e SHIFT+INS su ricerca.doc, F2 e STAMP e tutto in cartella... bah.
    scusami ma avendo fatto una fottutissima ricerca per ogni fottutissima regione italiana in prima media piu altre fottutissime ricerche nei due anni successivi, e tutte A MANO, copiando e riassumendo da libri che prendevo in biblioteca, posso affermare con orgoglio che di tutto quello che ho scritto non mi ricordo una benemerita mazza. Perciò benvenga il CTRL+C CTRL+V che ha risparmiato molta fatica a mia sorella per ricerche totalmente inutili.

  14. #14
    La Nebbia L'avatar di Balza
    Data Registrazione
    23-03-02
    Messaggi
    13

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    TeknoDragooN ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:28
    alexbilly ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:19

    Certo cosi è molto più comodo ma a mio avviso se le cose non si scrivono di proprio pugno non si memorizzano, almeno io faccio ancora cosi. Una volta quando c'era solo l'enciclopedia cartacea e dovevi fare una ricerca ti mettevi lì e ti scrivevi sul quaderno tutto quello che trovavi; inevitabilmente leggevi quello che scrivevi e quindi qualcosa in testa ti entrava, adesso il ragazzino di 16 anni fa CTRL+INS dal web e SHIFT+INS su ricerca.doc, F2 e STAMP e tutto in cartella... bah.
    scusami ma avendo fatto una fottutissima ricerca per ogni fottutissima regione italiana in prima media piu altre fottutissime ricerche nei due anni successivi, e tutte A MANO, copiando e riassumendo da libri che prendevo in biblioteca, posso affermare con orgoglio che di tutto quello che ho scritto non mi ricordo una benemerita mazza. Perciò benvenga il CTRL+C CTRL+V che ha risparmiato molta fatica a mia sorella per ricerche totalmente inutili.
    mah, dipende dalle persone... sono perfettamente d'accordo con quello che ha detto alexbilly...

    estremizzo:
    scrivere = fatica = dover PER FORZA ridurre lo scritto ai concetti + importanti, e non ci sono plug-in di word che lo fanno... ergo quello che scrivi lo devi PENSARE e RIELABORARE...
    se su studentipuntoit trovi tutto stramaledettamente pronto, cosa cacchio pensi di ricordare dopo? Anche se scopiazzi dalla treccani, credi che qualcosa non ti rimanga?

    Pensa alle interrogazioni: se secondo te ricopiando a mano non ci si ricorda niente, allora a cosa servono? Beh, servono al prof per capire se hai capito ... beh, metti che una ricerca l'hai presa dal web, cosa cavolo credi di ricordarti?

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Balza ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:33
    TeknoDragooN ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:28
    alexbilly ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:19

    Certo cosi è molto più comodo ma a mio avviso se le cose non si scrivono di proprio pugno non si memorizzano, almeno io faccio ancora cosi. Una volta quando c'era solo l'enciclopedia cartacea e dovevi fare una ricerca ti mettevi lì e ti scrivevi sul quaderno tutto quello che trovavi; inevitabilmente leggevi quello che scrivevi e quindi qualcosa in testa ti entrava, adesso il ragazzino di 16 anni fa CTRL+INS dal web e SHIFT+INS su ricerca.doc, F2 e STAMP e tutto in cartella... bah.
    scusami ma avendo fatto una fottutissima ricerca per ogni fottutissima regione italiana in prima media piu altre fottutissime ricerche nei due anni successivi, e tutte A MANO, copiando e riassumendo da libri che prendevo in biblioteca, posso affermare con orgoglio che di tutto quello che ho scritto non mi ricordo una benemerita mazza. Perciò benvenga il CTRL+C CTRL+V che ha risparmiato molta fatica a mia sorella per ricerche totalmente inutili.
    mah, dipende dalle persone... sono perfettamente d'accordo con quello che ha detto alexbilly...

    estremizzo:
    scrivere = fatica = dover PER FORZA ridurre lo scritto ai concetti + importanti, e non ci sono plug-in di word che lo fanno... ergo quello che scrivi lo devi PENSARE e RIELABORARE...
    se su studentipuntoit trovi tutto stramaledettamente pronto, cosa cacchio pensi di ricordare dopo? Anche se scopiazzi dalla treccani, credi che qualcosa non ti rimanga?

    Pensa alle interrogazioni: se secondo te ricopiando a mano non ci si ricorda niente, allora a cosa servono? Beh, servono al prof per capire se hai capito ... beh, metti che una ricerca l'hai presa dal web, cosa cavolo credi di ricordarti?
    sisi su quello siamo d'accordo , il mio esempio era un caso limite di esasperazione personale comunque anche da fonti elettroniche è necessaria la fase riassuntiva, non puoi tagliare e incollare così alla cazzo, rischi di inserire cose che non c'entrano nulla e rimanere penalizzato...

  16. #16
    La Nebbia L'avatar di Balza
    Data Registrazione
    23-03-02
    Messaggi
    13

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?


  17. #17
    L'Onesto
    Data Registrazione
    04-05-04
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1,368

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    Quando andavo a scuola per leggere (che si trattasse di libri o appunti) mi sdraiavo sul letto, riuscivo (e riesco tuttora) a concentrarmi meglio e senza stancarmi, invece la sola idea di leggere qualcosa sullo schermo del computer mi stanca terribilmente, non leggo nemmeno i manuali dei giochi allegati.
    Forse vale solo per me, ma preferisco la carta al digitale.

  18. #18
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    TeknoDragooN ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:22
    -un laptop è un onere non indifferente per i genitori. Alla faccia della scuola pubblica.
    i computer vengono comprati dalla scuola. così almeno dice l'articolo, il che mi pare sensato

  19. #19
    Lo Zio L'avatar di daemonia
    Data Registrazione
    04-02-05
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2,701

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    keiser ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 12:34
    Quale periodo migliore per parlare di scuola adesso che gli studenti sono quasi tutti in vacanza? A Tucson, in Arizona, una scuola si candida a diventare il primo istituto dello stato completamente wireless, nel quale ogni studente sarà dotato di computer portatile, e da cui spariranno i tradizionali testi scolastici, soppiantati da articoli in forma elettronica e materiale reperito in rete.
    Per me, che sono cresciuto con zaini da 12 chili pieni di antologie, sussidiari e compendi vari, si tratta di una vera rivoluzione, quasi un'abiura del concetto che ho di scuola. Per chi ha qualche anno meno di me, il passaggio sarà forse più graduale e per certi versi atteso.
    Spariranno i quaderni degli appunti, sostituiti da documenti di word e chiavette usb, non si leggerà più il giornale sotto il banco ma si consulterà direttamente la gazza online, addio ai bigliettini durante i compiti in classe, benvenuti google e ICQ. Credo che il personale tecnico della scuola avrà un bel da fare (inutilmente) per impedire che questo nuovo strumento di apprendimento venga "abusato" da parte degli alunni.
    E per il resto, chissà. Sono piuttosto scettico, lo ammetto: credo fortemente al valore del libro cartaceo e annesse ritualità (sottolineare il testo, ripetere la lezione, prendere appunti, scrivere - SCRIVERE, santo cielo!) quando si tratta di studiare e di seguire una lezione. Ma forse è solo l'inevitabile inerzia da cambiamento che parla per me...
    Voi che ne pensate?
    Praticamente anche le scuole superiori diventeranno come la mia facolta??? Bhe io sono un laureando in informatica , per noi dovrebbe essere normale avere tutto digitale, e invece no: siamo soliti a stampare tutto quello che i professori ci passano su cd o in formato pdf da scaricare dal nostro sito!E poi vogliamo mettere:Sottolineare su un file pdf???

  20. #20
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    keiser ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:44
    TeknoDragooN ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:22
    -un laptop è un onere non indifferente per i genitori. Alla faccia della scuola pubblica.
    i computer vengono comprati dalla scuola. così almeno dice l'articolo, il che mi pare sensato
    ok(l'articolo non l'ho letto perchè sono pigro )

    però riconoscerai che se mi cade un libro lo raccolgo, se mi cade un laptop resta li in 1,5 *10^6 frammenti composti.

  21. #21
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    daemonia ha scritto mar, 12 luglio 2005 alle 13:47

    Praticamente anche le scuole superiori diventeranno come la mia facolta??? Bhe io sono un laureando in informatica , per noi dovrebbe essere normale avere tutto digitale, e invece no: siamo soliti a stampare tutto quello che i professori ci passano su cd o in formato pdf da scaricare dal nostro sito!E poi vogliamo mettere:Sottolineare su un file pdf???
    anche io sono in una facoltà simile alla tua e ti assicuro che abbiamo professori così retrogradi che non hanno neanche il sito internet e lasciano ancora le dispense in copisteria

  22. #22
    La Borga L'avatar di Pozz
    Data Registrazione
    02-06-02
    Località
    Bollate (MI)
    Messaggi
    12,492

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    ma sono perplesso studiare sul pc? non so come mi ci troverei, se penso che quando trovo su internet un articolo interessante ma lunghetto me lo stampo per leggerlo meglio... no penso ceh il buon vecchio libro sia molto più comodo

  23. #23

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    secondo me non è importante la questione dei soldi di un portatile o se lo fornisce la scuola piuttosto che la famiglia, ma il fulcro riguarda l'insegnamento, le metodologie, le finalità ed i mezzi.

    ho letto che per alcuni è più semplice fare una tesina con un copia-incolla... è vero... tempo impiegato: 5 minuti, nozioni acquisite: 0. non dico che chi copia da internet è ignorante, ci mancherebbe, dico soltanto che secondo me è un metodo di studio totalmente errato. prendeno coem spunto le tesine, solitamente succede che si traggono informazioni da diverse fonti (internet, 2 o 3 libri, enciclopedie, ecc...), si colgono i punti fondamentali e se li codificano nell'elaborato finale di sintesi che risulta essere la tesina stessa. In questo modo però, una volta composta, è praticamente studiaa in quanto a monte c'è tutto un lavoro di apprendimento, sintetizzazione e codifica; sfruttando la rete internet come unca fonte d'informazione ed utilizzando meccanicismi quali Ctrl+C e Ctrl+V si formula una tesina completa in pochisimi istanti, però viene a mancare tutto quel lavoro di studio, conoscenza e codifica, che porta alla memorizzazione dei contenuti. certo, alla fine una persona può benissimo stamparsi la tesina e studiarsela a memoria, ma non sarà mai un prodotto proprio elaborato secono i propri schemi e ragionamenti mentali. Tra la'ltro, aprlando proprio terra-terra, a meno che uno studnete non sia un abile "venditore d'aria fritta", è chiaro che riceverà un voto più basso su una tesina copiata piuttosto che su una elaborata, in quanto con la seconda avrà maggiori possobilità di destreggiarsi attraverso qualsiasi confutazione da parte dell'insegnante.

  24. #24
    Il Fantasma L'avatar di genioboy
    Data Registrazione
    16-04-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    138

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    A me risulta che abbiano disboscato mezza Amazzonia e non abbiano intenzione di fermarsi... mah!

  25. #25
    Il Nonno L'avatar di gmork
    Data Registrazione
    17-01-03
    Località
    Ovunque
    Messaggi
    6,942

    Predefinito Re: [12/07/2005] Addio ai libri di testo?

    sinceramente credo che restera' poco piu' che un "esercizio di stile" relegato a poche strutture sperimentali.

    richiede che tutti gli insegnanti siano molto esperti in informatica per evitare abusi di ogni sorta, oltre che costringere l'amministrazione ad esborsi monetari davvero eccessivi.

    stiamo perdendo la capacita' di compiere calcoli a mano, ormai abituati alle calcolatrici elettroniche, e se una cosa del genere dovesse mai un giorno, presumibilmente lontano, prendere piede perderemmo del tutto anche l'abitudine allo scrivere a mano.

    siamo sicuri di voler diventare dipendenti al 100% da un compiuter sin dall'eta' scolastica?

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato