+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 58

Discussione: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Vi ricordate della tragedia dello scorso settembre, quando due ragazzi americani si sono messi a sparare alle auto uccidendo un'infermiera e ferendo in maniera grave un'altra ragazza? Davanti alla polizia i due hanno candidamente confessato di voler emulare Grand Theft Auto III; la famiglia della vittima minacciò allora di far causa alla Take Two Interactive, e così effettivamente è stato.
    È di ieri la notizia di una maxi causa contro la Take-Two Interactive Software e la Rockstar Games, la Sony Computer Entertainment America e il negozio Wal-Mart, nel quale i due assassini hanno comprato la propria copia del gioco. Le richieste avanzate dall'accusa sono di 46 milioni di dollari di danni materiali e 200 milioni di dollari per danni morali. Una richiesta per noi stratosferica, ma che non stupisce più di tanto, in particolare se siete appassionati di Grisham e del genere legal trhiller.
    A portare la causa in tribunale è stato l'avvocato di Miami Jack Thompson, vero e proprio paladino della crociata contro i videogiochi violenti, un personaggio che non è nuovo a questo genere di cause, e che qualche anno fa tentò di inchiodare la id Software alle proprie "responsabilità", vedendosi però respinte le accuse da una corte d'appello, che stabilì che «c'è un salto troppo grande tra lo sparare a dei personaggi su un monitor e sparare ai propri compagni di classe». È probabile che la vicenda finisca con un nulla di fatto; personalmente me lo auguro, o potrebbe essere l'inizio di una vera e propria caccia alle streghe...

  2. #2
    La Borga L'avatar di Wizard2k
    Data Registrazione
    20-06-03
    Località
    In quel ramo del lago di Como...
    Messaggi
    12,461

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Se i genitori vogliono controllare i ragazzi che lo facciano, il negozio non ha venduto armi, ha venduto un gioco, rendiamoci conto, un gioco e deve essere preso come tale...

    basta con queste storie è noia e basta, e i film? i libri? riportiamo l'anno al 1500 e ricominciamo con la censura via, sembra l'unica soluzione per certi beceri ignoranti perchè poco altro sono...

  3. #3
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Quote:
    È probabile che la vicenda finisca con un nulla di fatto; personalmente me lo auguro, o potrebbe essere l'inizio di una vera e propria caccia alle streghe...
    purtroppo non potrò farlo, ma mi interesserebbe molto leggere gli atti del processo. e cmq il caso della id software sicuramente verrà ricacciato fuori. in genere le sentenze passate sono già un buon inizio per qualsiasi avvocato.
    Ps=mi pare che la notizia sia stata pubblicata anche sul televideo..

  4. #4
    Lo Zio L'avatar di pikkoz
    Data Registrazione
    13-10-03
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    2,870

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Idiozie, com'e' che non citano mai fumetti , libri violenti.
    In giro ci sono un bel pò di libri autobiografici e non, scritti da serial killer e stupratori che "potrebbero" incitare violenza e invece si possono vendere liberamente .In gta vice city nessuno ti dice che per forza devi andare in giro ad ammazzare la gente ,volendo uno potrebbe diventare ricco ( beh,ci metti molto meno tempo a fare una carriera criminale) consegnado pizze , facendo il tassista , fermando i delinquenti per strada, spegnendo gli incendi, salvando VITE (virtuali),vivendo il tempo libero (virtuale)in spiaggia o ammirando i stupendi tramonti . Certo, la quasi totalità delle persone imbocca la strada del malvivente (compreso me) ma lo fà perchè un po' di violenza (virtuale) ti toglie lo stress , se non avessero inventato gli sparatutto a scuola avrei già massacrato una decina di prof .Gta & co. sono solamente una piccola valvola di sfogo( se qualcuno ha letto " Il treno ha fischiato" di Pirandello capirà quel mucchio di geroglifici che ho scritto più in alto)

  5. #5
    Il Puppies L'avatar di Boomer
    Data Registrazione
    03-03-03
    Località
    Genova
    Messaggi
    500

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero



    Abbiamo raggiunto il fondo?
    Perchè non hanno fatto causa ai genitori dei ragazzi che avevano armi a portata di mano?
    o perchè non al produttore di armi?
    Vorrei che la rockstar facesse una controcausa di quelle pesanti per diffamazione in modo da dare un esempio forte per tutti gli altri cretini che fanno cause di questo tipo.
    P.S: Claudio, quanti ragni hai mangiato stanotte?
    P.P.S:io faccio tanto lo spiritoso ma ho una paura dei ragni pari alla tua (se non peggiore.

  6. #6
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Boomer ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 11:16

    P.S: Claudio, quanti ragni hai mangiato stanotte?
    non mi ci far pensare...

    e comunque non sono d'accordo con quello che ha scritto pikkoz, perchè sembra voler trovare una giustificazione al gioco, una via di fuga "pulita" da quello che invece non è. GTA è un gioco violento, e per portare a termine le missioni devi fare il criminale. punto. non serve "giustificarlo" in alcun modo, secondo me, perchè altrimenti si da implicitamente ragione a chi dice che il gioco va censurato.
    il punto di vista è un altro.

    se poi ho frainteso, chiedo scusa e aspetto una rettifica.

  7. #7
    dygez
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Piuttosto, perchè invece di ritirare il gioco, non ritirano le munizioni in vendita da Walmart?

    E' come dire che io al Carrefour m'acquisto le pallottole... ah ma è vero, uno dei diritti fondamentali degli americani è il possesso di fucili et similia, come conferma quella testa di legno dell' NRA...

  8. #8
    Vidar
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Ho ucciso a sangue freddo decine di criminali ma anche onesti poliziotti. Ho incendiato, massacrato, devastato. Tutto il male che potevo fare l'ho compiuto. Le ombre infernali che si nutrono della mia anima ora dormono: assopiti, appagati.

  9. #9
    Il Puppies L'avatar di Boomer
    Data Registrazione
    03-03-03
    Località
    Genova
    Messaggi
    500

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    la violenza nei videogiochi è ormai una costante, se escludiamo casi rari come the sims e pochissimi altri (puzzle bobble?)
    usare questo pretesto per fare una causa da 246 milioni di dollari è tutto un altro discorso.
    Adoro i videogiochi violenti (se sono belli ovviamente) e mi rifiuterei di giocare ad un titolo in cui la violenza è stata tolta per motivi legali.
    quando sparo ad un avversario in ravenshield, voglio vederlo cadere per terra.
    provate a contare quanti titoli non violenti esistono in commercio.... contate gente, contate

  10. #10
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Quote:
    Sono uscito a prendere le sigarette...
    io ho capito soltanto questo....

    Quote:
    Idiozie, com'e' che non citano mai fumetti , libri violenti.
    In giro ci sono un bel pò di libri autobiografici e non, scritti da serial killer e stupratori che "potrebbero" incitare violenza
    beh come ripeto sempre c'è l'interazione di mezzo. un libro lo leggi. ad un gioco ci giochi. sei tu quello che decidi se far rimanere in vita o no un mostriciattolo di unreal2 o un poliziotto di Vice City. e conosciamo cosi poco del nostro cervello che è difficile dire si o no con certezza a certe accuse.

    il fatto è che purtroppo si vogliono creare agnelli da sacrificare. in america appunto chiunque può comprare un'arma ma se vai in piscina, alle donne è consigliato usare il pantaloncino (non sto scherzando).
    personalmente non discuto l'innocenza di una software house. discuto l'ipocrisia di fondo che mi fa temere di più. da sempre l'america è sempre stato il "paese delle crociate".


    ps=perchè non processare il negoziante che ha venduto il gioco ai due imbecilli?

  11. #11
    keiser
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    maxpay ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 11:38

    ps=perchè non processare il negoziante che ha venduto il gioco ai due imbecilli?
    infatti anche il wal-mart è citato in giudizio...

  12. #12

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    keiser ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 10:51

    A portare la causa in tribunale è stato l'avvocato di Miami Jack Thompson, vero e proprio paladino della crociata contro i videogiochi violenti, un personaggio che non è nuovo a questo genere di cause, e che qualche anno fa tentò di inchiodare la id Software alle proprie "responsabilità", vedendosi però respinte le accuse da una corte d'appello, che stabilì che «c'è un salto troppo grande tra lo sparare a dei personaggi su un monitor e sparare ai propri compagni di classe».
    Con un precedente del genere è molto probabile che anche questa causa finisca così.
    Quote:
    È probabile che la vicenda finisca con un nulla di fatto; personalmente me lo auguro, o potrebbe essere l'inizio di una vera e propria caccia alle streghe...
    Me lo auguro anch'io, così come mi auguro che si smetta di fare interventi sensazionalistici e fuori luogo e che si cerchi un capro espiatorio senza inquadrare i veri problemi che sono il controllo della diffusione delle armi e della violenza della società, unito, non dimentichiamolo, ad una seria regolamentazione che controlli realmente nella pratica l'accesso di videogiochi con contenuti violenti da parte di soggetti troppo giovani.

  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    ma vaff...

  14. #14
    Il Puppies L'avatar di Mech
    Data Registrazione
    19-06-03
    Località
    Sesto
    Messaggi
    503

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Quanta gente ha giocato negli ultimi anni a GTA3, MAfia, e soci?
    Direi Milioni di persone.
    Quanti hanno commesso reati, spinti dal gioco?
    Non saprei, direi, forse, qualcuno.
    Come si vede non c'è correlazione tra giocare a giochi violenti ed essere un criminale come quei due ragazzi

  15. #15
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Onslaught
    Data Registrazione
    10-03-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    16,520

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Lone Wolf MHIML ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 12:16
    keiser ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 10:51

    A portare la causa in tribunale è stato l'avvocato di Miami Jack Thompson, vero e proprio paladino della crociata contro i videogiochi violenti, un personaggio che non è nuovo a questo genere di cause, e che qualche anno fa tentò di inchiodare la id Software alle proprie "responsabilità", vedendosi però respinte le accuse da una corte d'appello, che stabilì che «c'è un salto troppo grande tra lo sparare a dei personaggi su un monitor e sparare ai propri compagni di classe».
    Con un precedente del genere è molto probabile che anche questa causa finisca così.
    Quote:
    È probabile che la vicenda finisca con un nulla di fatto; personalmente me lo auguro, o potrebbe essere l'inizio di una vera e propria caccia alle streghe...
    Me lo auguro anch'io, così come mi auguro che si smetta di fare interventi sensazionalistici e fuori luogo e che si cerchi un capro espiatorio senza inquadrare i veri problemi che sono il controllo della diffusione delle armi e della violenza della società, unito, non dimentichiamolo, ad una seria regolamentazione che controlli realmente nella pratica l'accesso di videogiochi con contenuti violenti da parte di soggetti troppo giovani.
    Hai ragione,ma il problema qui è tutto fuorchè gta.
    Il problema qui è l'educazione data a quei ragazzi e la facilità con cui hanno avuto accesso alle armi.
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?

  16. #16
    dygez
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.

  17. #17
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di El-Mazun
    Data Registrazione
    01-09-03
    Località
    NUMA HQ
    Messaggi
    21,682

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    la piaga degli avvocati in America è preoccupante

  18. #18
    La Borga L'avatar di Valfuindor la Maia
    Data Registrazione
    24-02-02
    Località
    Utrecht, NL
    Messaggi
    12,381

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    non solo statunitense, purtroppo...

    vado a giocare a vice city, così pianifico la mia prossima strage per le strade di genova

  19. #19

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27

    Hai ragione,ma il problema qui è tutto fuorchè gta.
    Il problema qui è l'educazione data a quei ragazzi e la facilità con cui hanno avuto accesso alle armi.
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    Sono perfettamente d'accordo con te. Pensavo fosse chiaro da ciò che ho scritto. Volevo solo aggiungere che non bisogna dimenticarsi che c'è anche bisogno di regolamentare l'accesso dei più giovani ad opere dal contenuto violento.
    L'ultima cosa che vorrei è essere frainteso quando sostanzialmente siamo tutti d'accordo sull'argomento che stiamo trattando.

  20. #20
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Valfuindor la Maia ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 14:03
    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    non solo statunitense, purtroppo...
    il problema è che loro ci sono portati per cose del genere, e le loro leggi danno una mano...vedi Bowling for Columbine...

  21. #21
    Lo Zio
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    2,022

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    Questo commento è di un livore e una superficialità rare

  22. #22
    dygez
    ospite

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    uakiki ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 14:33
    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    Questo commento è di un livore e una superficialità rare
    Mi spiace per te, ma prima di maturare un simile giudizio mi sono informato e pure tanto sugli USA. Ritenta e sarai più fortunato.

    EDIT: detto tra l'altro da uno che vede in Microsoft il vaso di Pandora del mondo.

  23. #23
    Il Nonno L'avatar di TeknoDragooN
    Data Registrazione
    27-07-02
    Località
    The longest yard
    Messaggi
    5,645

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    quoto, l'ipocrisia è diventata una delle colonne portanti celate del pensiero made in USA....

    siccome non ho parole x cose di questo genere preferisco citare una frase di una canzone

    "Ignorance surrounding me/I've never been so filled with fear"


  24. #24
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    uakiki ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 14:33
    dygez ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:56
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    A lavarsi le mani e pulirsi la coscienza, ovvero due delle cose più comuni nella morale statunitense.
    Questo commento è di un livore e una superficialità rare
    a parte il commento sulla morale statunitense (su cui tra l'altro potrei anche essere d'accordo)...qual è la superficialità che tu vedfi? I fatti sono evidenti, oramai ci si nasconde dietro quest'alibi ad ogni occasione...perchè credi che i ragazzi abbiano fatto un'ammissione del genere? Per un'improvvisa acquisizione di consapevolezza verificatasi per intercessione divina, che li ha riportati sulla retta via ammettendo di essersi fatti traviare dal Satana-Videogioco, di aver organizzato lugubri sabba alla luce della luna attorno ad un misterioso ed inquietante Athlon XP?


  25. #25
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Onslaught
    Data Registrazione
    10-03-02
    Località
    Bologna
    Messaggi
    16,520

    Predefinito Re: [23/10/2003] GTA in tribunale, questa volta davvero

    Lone Wolf MHIML ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 14:08
    Onslaught ha scritto gio, 23 ottobre 2003 alle 13:27

    Hai ragione,ma il problema qui è tutto fuorchè gta.
    Il problema qui è l'educazione data a quei ragazzi e la facilità con cui hanno avuto accesso alle armi.
    Nascondersi dietro ad un videogioco a cosa servirebbe?
    Sono perfettamente d'accordo con te. Pensavo fosse chiaro da ciò che ho scritto. Volevo solo aggiungere che non bisogna dimenticarsi che c'è anche bisogno di regolamentare l'accesso dei più giovani ad opere dal contenuto violento.
    L'ultima cosa che vorrei è essere frainteso quando sostanzialmente siamo tutti d'accordo sull'argomento che stiamo trattando.
    Non ti preoccupare,avevo capito,volevo solo sottlineare l'aspetto davvero importante.
    Ti assicuro che,per esperienza personale,molte delle liti che ho visto,potendo avere un facile accesso ad armi da fuoco,sarebbero finite molto peggio di quanto non abbiano fatto in mancanza di queste.
    E il problema è proprio quello: la gente normale NON DEVE avere un facile accesso ad armi da fuoco,tanto meno un minorenne e anche l'educazione impartita a quei due ragazzi(che non sono bambini incapaci di capire),non deve essere stata chissà cosa.

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato