+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 86

Discussione: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Come ampiamente previsto, la figuraccia rimediata nelle scorse settimane da GTA San Andreas sta dando i suoi primi frutti... A parte l'ormai irrefrenabile Jack Thompson, ormai lanciato senza sosta contro qualsiasi videogioco, da Pong a Super Mario, le organizzazioni Keep America Beautiful (è vero, si chiama davvero così) e il National Council to Prevent Delinquency cominciano a lanciare l'allarme per Getting Up: Contents Under Pressure, il videogioco "graffitaro" firmato Mark Ecko, in uscita da Atari il prossimo autunno.
    Se avete letto la preview pubblicata nei mesi passati sapete già di che stiamo parlando; in breve, disegnare graffiti qua e là intrufolandosi furtivamente nei posti migliori e più rischiosi.
    Ahi ahi... Si prefigura l'istigazione alla delinquenza, in un gioco che spingerà moltissimi giovani a ripetere le gesta ludiche anche nella realtà.
    Per questo motivo sono stati "allertati" i sindaci e i capi della polizia di ogni città americana (che non si capisce bene cosa dovrebbero fare, una volta ricevuto questo avvertimento), ed è stata rivolta espressa richiesta alla ESRB affinchè il gioco venga valutato nella maniera più «restrittiva possibile». Sarà assai interessante vedere come reagirà la ESRB.
    Personalmente spero ignori la assurda richiesta, perchè nel caso venisse accolta si creerebbe un pericoloso precedente per cui ogni associazione può chiedere la messa al bando de facto di un gioco che non le va a genio. E tutti a giocare a Pong (Thompson permettendo).

  2. #2
    L'Onesto L'avatar di vash_87
    Data Registrazione
    29-12-03
    Località
    Vigevano(PV)
    Messaggi
    1,111

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Ma nessuno ha ancora spiegato a questo Jack Thompson che c'è un limite tra reale e virtuale? e che se viene superato non è colpa dei vg? Nascondiamo i Monopoli o ci trasformeremo tutti in demoni costruttori di alberghi cahe si aggirano per le città con una fiasca di vino e una pera!

    PRIMO

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di Konton
    Data Registrazione
    25-04-02
    Messaggi
    8,020

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Se nel videogioco i posti pericolosi sono controllati da poliziotti che smattarellano il protagonista come una sfoglia per fare le lasagne, allora è reale.

    Molto probabilmente verrà messo un V.M.14 o un V.M.18, salvo che non ci siano casi plateali nello stile di GTA.

    Forse è la mia opinione di maschio semimaturo con una forte sindrome di Peter Pan, ma nemmeno io lascerei un videogioco simile in mano ad un ragazzino di sette anni. Non è che penso che un minore dei 18 sia come una scimmia stupida che emula, ma anche con la coscienza di sapere che quello è potenzialmente illegale, pur far il conctto di "essere un figo" lo può portare a comportamenti richiosi per la sua salute e soprattutto per la salute della sua fedina penale.

    Sarebbe più utile ed educativo se i programmatori introducessero all'inizio del gioco gli articoli di legge che riportano l'illegalità di tali comportamenti nella realtà e le pene.


  4. #4

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    si, sono d'accordo per il bollino VM 18, per la pagina che dice che tutto quanto è illegale etc. etc. Basta che mi fate giocare ;D

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di axel351
    Data Registrazione
    21-02-04
    Località
    Valenza
    Messaggi
    2,994

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    E' vero, in America è un altro mondo, ma qui in Italia raramente ho visto un negoziante che non vendeva a un 12enne GTA perchè non adatto a lui... (io stesso da piccolo andavo a comprarmi Mortal Kombat senza problemi ).

    L'importante, come ha scritto sir alamon, è che alla fine sti benedetti giochi che li facciano giocare; quando si arriverà al proibizionismo dei vg allora si che ci si dovrà seriamente preoccupare.

  6. #6
    L'Onesto L'avatar di vash_87
    Data Registrazione
    29-12-03
    Località
    Vigevano(PV)
    Messaggi
    1,111

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    secondo me la questione del bollino è irrilevante in quanto non credo che un simbolino con scritto +14 o +18 impedisca ad un gioco di essere giocato, tantomeno venduto.
    se poi si arriva al caso limite dell'emulazione non mi sembra accettebile attribuire la colpa ad un vg secondo un sillogismo totalmente irrazionale; ad esempio:

    GTA(virtuale) insegna ai ragazzi(reali) rubare le macchine(virtuali)
    un ragazzo(reale) ruba una macchina(reale)
    Allora GTA(virtuale) ha rubato una macchina(reale)

    questo è il caso limite di quei due ragazzi che in america avaveno rubato una macchina e si erano messi a sparare in strada, poi davanti al gudice sono riusciti a farsi assegnare una riduzione della pena perchè influenzati dal gioco, non credo che se avessero visto il bollino AO non avrebbero neanche comprato il gioco...
    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma ha nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...


  7. #7

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:18
    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma ha nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...
    A dire il vero l'hanno fatto, negli anni '5', quando i videogiochi non c'erano ancora e tutto il male del mondo erano i fumetti, ma anche senza andar tanto lontano, qui in Italia, meno di una decina di anni fa, la Bonelli è stata citata in tribunale perché Tex fuma.

  8. #8
    Shogun Assoluto
    Data Registrazione
    20-11-03
    Messaggi
    26,416

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:18

    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma a nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...



    Purtroppo ti sbagli

    edit: vedi post sopra

  9. #9
    L'Onesto L'avatar di vittorio.75
    Data Registrazione
    29-01-04
    Località
    Greco Milanese e se si chiama milanese è perché non sta vicino a Treviso
    Messaggi
    1,194

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    nel lontano 2000 per 9 mesi ho lavorato per un'importante catena di negozi di videogame.

    un bel giorno entra in negozio una giovane mamma con un bambino. il bambino era appena stato promosso in 4° elementare e la mamma per premio gli prendeva un videogame per la ps1 (allora c'era solo quella)
    il bambino si avvicina alla parete dei giochi ps1, prende una confezione da esposizione e viene alla cassa con un sorrisone meraviglioso, 2 occhietti che sprizzavano gioia, un tono di voce eccitatissimo e dice "voglio questo!"
    resident evil 3
    guardo la madre e le dico "signora guardi non è un gioco adatto a quest'età" lei si rivolge al bambino e teneramente dice "tesoro, scegliene un'altro"
    lui un po' contrariato torna all'espositore sta li un minuto e prende un'altra confezione. viene da me e dice "voglio questo!"
    mortal kombat 3
    e io "signora nemmeno questo è un gioco adatto alla sua età"
    lei si rivolge al bambino e ancora dice "tesoro, scegliene un'altro"
    lui un po' s'arrabbia, prova a lamentarsi ma torna all'espositore, prende un'altra confezione me la passa e dice "allora voglio questo"
    silent hill
    come sopra, avviso la madre e questa un po' stanca chiede a me di proporre 3 titoli
    io gli faccio vedere "rugrats" "spyro the dragon" (il 2 forse) e crash bandicoot non so che numero
    il bambino insisteva per silent hill e alla fine la madre ha preso rugrats

    passano 5 giorni e tornano in negozio
    il bambino è contentissimo perché rugrats gli piace un casino, la mamma è contenta perché il bambino è contento e il gioco piace pure a lei, mi ringraziano e prendono anche spyro the dragon


    giochi come GTA san andreas silent hill e probabilmente questo futuro Getting Up: Contents Under Pressure hanno una complessità che non li rende adatti ad un bambino, ci giocheranno un po' ma non potranno andare fino in fondo perché ad un certo punto troveranno il gioco noioso
    se GTA si limitasse al correre per la città con un qualsiasi veicolo a far danni e investire le persone non sarebbe GTA ma quella ç£$£%£ di carmaggedon (a simbolo uguale corrisponde lettera uguale, inizia per C e finisce per AGATA)
    si sta un po' esagerando sulle conseguanze che questi giochi hanno sui bambini

    non sono adatti a loro
    non solo per il contenuto di "violenza" ma anche perché sono troppo complessi e quindi per loro sono anche "noiosi" se non fosse per il casino mediatico che gli sta intorno probabilmente non ne sentirebbero parlare e non li vorrebbero nemmeno

  10. #10
    L'Onesto L'avatar di __Sting__
    Data Registrazione
    08-06-05
    Località
    Tra Bergamo e Bellevue
    Messaggi
    876

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    I graffiti sono la rovina delle città italiane. Conosco bene la realtà di Bergamo e Milano e devo dire fanno letteralmente schifo da questo punto di vista. Trovare un muro/saracinesca/portone che non sia pasticciato è praticamente impossibile. Qualcuno è arrivato a chiamarla "arte" , io la chiamo "vergogna".
    Capisco bene la preoccupazione degli americani di evitare che le loro città vengano insozzate. Un videogioco dove lo "spray selvaggio" è bello e divertente può essere deviante per le menti di molti ragazzini. Se in America lo vieteranno ai minori faranno sicuramente bene.

  11. #11
    L'Onesto L'avatar di vash_87
    Data Registrazione
    29-12-03
    Località
    Vigevano(PV)
    Messaggi
    1,111

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Krenim ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:26
    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:18
    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma ha nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...
    A dire il vero l'hanno fatto, negli anni '5', quando i videogiochi non c'erano ancora e tutto il male del mondo erano i fumetti, ma anche senza andar tanto lontano, qui in Italia, meno di una decina di anni fa, la Bonelli è stata citata in tribunale perché Tex fuma.
    non mi pare che tex abbia smesso di fumare o sia stato abolito dalle pubbliche edicole
    erano state avviate anche cause legali contro il monopolio di stato perchè le sigarette avavano ucciso delle persone care alle varie famiglie facenti parte dell'accusa negli anni '90; che non si sapeva che le sigarette uccidono?

    negli anni '60 Satanik era considerato un fumetto di più che AO adesso accendi la televisione e vedi di peggio...

    sempre per restare in tema di tex nei primi numeri venivano censurate le scene dove le ragazze sparavo.
    grazie al cielo i tempi sono cambiati

    (i matti c'erano anche allora e non perchè leggevano tex)

  12. #12
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,085

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    vittorio.75 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:29
    se non fosse per il casino mediatico che gli sta intorno probabilmente non ne sentirebbero parlare e non li vorrebbero nemmeno
    Naa... i bambini scelgono i giochi in base alla copertina che vedono. Ad esempio il mio cuginetto di 8 anni ha preso uno strategico di quelli tosti che non si capisce nulla dell'interfaccia, etc etc, solo perchè ha visto i galeoni dei pirati in copertina...

    Poi chiama me perchè non sa giocarci ed io son costretto a dirgli "non son capace..."

  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,085

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:36
    Krenim ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:26
    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:18
    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma ha nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...
    A dire il vero l'hanno fatto, negli anni '5', quando i videogiochi non c'erano ancora e tutto il male del mondo erano i fumetti, ma anche senza andar tanto lontano, qui in Italia, meno di una decina di anni fa, la Bonelli è stata citata in tribunale perché Tex fuma.
    non mi pare che tex abbia smesso di fumare o sia stato abolito dalle pubbliche edicole
    erano state avviate anche cause legali contro il monopolio di stato perchè le sigarette avavano ucciso delle persone care alle varie famiglie facenti parte dell'accusa negli anni '90; che non si sapeva che le sigarette uccidono?

    negli anni '60 Satanik era considerato un fumetto di più che AO adesso accendi la televisione e vedi di peggio...

    sempre per restare in tema di tex nei primi numeri venivano censurate le scene dove le ragazze sparavo.
    grazie al cielo i tempi sono cambiati

    (i matti c'erano anche allora e non perchè leggevano tex)
    Causa vinta tra l'altro. Se non erro perchè ancora non erano indicati i gravi rischi per la salute nelle confezioni...

  14. #14
    Il Niubbi L'avatar di V4sh
    Data Registrazione
    08-01-03
    Messaggi
    260

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Ma a forza di vietarli o di fare sempre un polverone non si rischia solo di renderli più acattivanti? E poi i genitori che ci stanno a fare...se non vogliono che i figli giochino a questi vg basta che no glieli comprano o per lo meno gli indicano un'alternativo, ad esempio lo sport così alla sera ci penseranno due volte prima di stare davanti al pc o alla console.

  15. #15
    Il Puppies L'avatar di timoria
    Data Registrazione
    23-08-04
    Località
    reggio emilia
    Messaggi
    404

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Beh, io do pienamente ragione ai "proibizionisti" in quanto la mia giovinezza è stata rovinata dalla dura vita del riformatorio,in cui sono finito perchè mi hanno beccato che saltavo in testa a tutti i funghi che trovavo nei parchi e mi dipingevo sempre di blu correndo a piu non posso per le città...aah,se solo non avessi avuto i videogiochi,allora si sarei stato salvo!!!

  16. #16
    L'Onesto L'avatar di vash_87
    Data Registrazione
    29-12-03
    Località
    Vigevano(PV)
    Messaggi
    1,111

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    necronomicon ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:39
    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:36
    Krenim ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:26
    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:18
    il problema secondo me è delle persone e non dei videogiochi poi se uno è da psychiatric help se guardasse superman si butterebbe dalla finestra ma ha nessuno è mai venuto in mente di censurare batman o i fantastici 4...
    A dire il vero l'hanno fatto, negli anni '5', quando i videogiochi non c'erano ancora e tutto il male del mondo erano i fumetti, ma anche senza andar tanto lontano, qui in Italia, meno di una decina di anni fa, la Bonelli è stata citata in tribunale perché Tex fuma.
    non mi pare che tex abbia smesso di fumare o sia stato abolito dalle pubbliche edicole
    erano state avviate anche cause legali contro il monopolio di stato perchè le sigarette avavano ucciso delle persone care alle varie famiglie facenti parte dell'accusa negli anni '90; che non si sapeva che le sigarette uccidono?

    negli anni '60 Satanik era considerato un fumetto di più che AO adesso accendi la televisione e vedi di peggio...

    sempre per restare in tema di tex nei primi numeri venivano censurate le scene dove le ragazze sparavo.
    grazie al cielo i tempi sono cambiati

    (i matti c'erano anche allora e non perchè leggevano tex)
    Causa vinta tra l'altro. Se non erro perchè ancora non erano indicati i gravi rischi per la salute nelle confezioni...

    mi ricordo che quella causa era stata vinta ma eraun esempio per sottolineare la stupidità dell'accusa...
    è come se io compro un arma, sparo a mio figlio e poi cito in tribunale la beretta perche non hanno scritto sulla pallottola "occhio che uccide"

    (per __Sting__ )

    sono nati prima i vg o i delinquenti?
    non sarà di certo una simulazione virtuale a far aumentare il tasso di criminalità...


    Quote:
    Ma a forza di vietarli o di fare sempre un polverone non si rischia solo di renderli più acattivanti? E poi i genitori che ci stanno a fare...se non vogliono che i figli giochino a questi vg basta che no glieli comprano o per lo meno gli indicano un'alternativo, ad esempio lo sport così alla sera ci penseranno due volte prima di stare davanti al pc o alla console.

  17. #17
    Il Nonno L'avatar di LUC1
    Data Registrazione
    26-06-03
    Località
    (B-O-S)
    Messaggi
    4,411

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Io fucilerei sul posto l'avvocato e le schiere di associazioni .Non capsicono una cippa di videogiochi e non lo cpiranno mai.

    A sto punto io chiedo di non far vedere più nessuna galleria d'arte o film o pubblicare libri in cui siano contenute scene e situazioni di violenza perchè possono istigare i giovani a fare gesti sconsidertati.


    Raga siamo arrivati alla frutta

  18. #18
    L'Onesto L'avatar di __Sting__
    Data Registrazione
    08-06-05
    Località
    Tra Bergamo e Bellevue
    Messaggi
    876

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Quote:
    (per __Sting__ )

    sono nati prima i vg o i delinquenti?
    non sarà di certo una simulazione virtuale a far aumentare il tasso di criminalità...

    Ovviamente sono nati prima i delinquenti, ma ciò non toglie che i videogiochi possano aiutare ad incrementarne il numero.
    Noi esseri umani siamo facilmente influenzabili da tutto ciò che ci circonda (mai sentito parlare dell'espressione "va di moda"?), ed un gioco -soprattutto quello moderno dove la grafica e la complessità lo rendono molto vicini alla vita reale- può incidere più che mai sul nostro modo di essere, ed in particolare quando si parla di ragazzi molto giovani.
    Il "gioco dello spray" potrebbe spingere parecchi ragazzini a ripetere le gesta eroiche vissute nel gioco, convinti che sia bello e nient'affatto illecito. Andare in un colorificio e comprare un paio di bombolette non è poi particolarmente difficile.

    Qui in Italia non c'è problema, ormai il disastro è fatto e uno sfregio in più o in meno alle nostre città non cambia assolutamente nulla. Ma in certi Paesi (e non c'è solo l'America) il diffondersi di certe "mode" sarebbe davvero un guaio.

    Per LUC1: Il fatto è che non tutti hanno la personalità d'acciaio come te. Tanta tanta gente è molto più fragile (e quindi influenzabile) di quanto tu non possa immaginare.

  19. #19
    L'Onesto L'avatar di vash_87
    Data Registrazione
    29-12-03
    Località
    Vigevano(PV)
    Messaggi
    1,111

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    __Sting__ ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 12:43
    Quote:
    (per __Sting__ )

    sono nati prima i vg o i delinquenti?
    non sarà di certo una simulazione virtuale a far aumentare il tasso di criminalità...

    Ovviamente sono nati prima i delinquenti, ma ciò non toglie che i videogiochi possano aiutare ad incrementarne il numero.
    Noi esseri umani siamo facilmente influenzabili da tutto ciò che ci circonda (mai sentito parlare dell'espressione "va di moda"?), ed un gioco -soprattutto quello moderno dove la grafica e la complessità lo rendono molto vicini alla vita reale- può incidere più che mai sul nostro modo di essere, ed in particolare quando si parla di ragazzi molto giovani.
    Il "gioco dello spray" potrebbe spingere parecchi ragazzini a ripetere le gesta eroiche vissute nel gioco, convinti che sia bello e nient'affatto illecito. Andare in un colorificio e comprare un paio di bombolette non è poi particolarmente difficile.

    Qui in Italia non c'è problema, ormai il disastro è fatto e uno sfregio in più o in meno alle nostre città non cambia assolutamente nulla. Ma in certi Paesi (e non c'è solo l'America) il diffondersi di certe "mode" sarebbe davvero un guaio.

    Per LUC1: Il fatto è che non tutti hanno la personalità d'acciaio come te. Tanta tanta gente è molto più fragile (e quindi influenzabile) di quanto tu non possa immaginare.
    non è questione di personalità d'accaio, sono d'accoro sulle mode che influenzano la gente, sono d'accordo sul fatto che in italia siamo alla frutta ma non vedo la necessità di attribuire colpe futili a determinati prodotti.
    e comunque anche in italia invece di dire "cattivello non farlo più" si potrebbe cominciare a fare come a singapore che danno di quelle multe che non ci si asciuga gli occhi per un mese...

  20. #20

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    vash_87 ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 11:36

    non mi pare che tex abbia smesso di fumare o sia stato abolito dalle pubbliche edicole
    Infatti, la Bonelli non è stata condannata perché la causa era decisamente ridicola, però era stata chiesta la sospensione della testa per diversi mesi.

  21. #21
    La Borga L'avatar di arus
    Data Registrazione
    20-10-01
    Località
    Treviso
    Messaggi
    10,342

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    Sting sei solo un cialtrone! Non sai nemmeno di cosa stai parlando. E invito anche il keiser ha regolare il linguaggio parlando di un tema simile. Non è possibile che nel 2005 si dia del "graffittaro" ai writers. Hanno un nome, vogliono che sia quello, usiamolo. Se volete saperene di più mi chiedete, non parlate per sentito dire.
    Molti di questi problemi, sono dovuti proprio all'ignoranza della gente che va ad ascoltare l'opinionista di canale 5 (che secondo me è sting viste le [email protected] che dice).
    I writer sono nati come movimento di proteste urbana negli anni 60 circa, ma esistono da millenni. Moltissimi critici d'arte li pongono come naturale evoluzione dei dipinti rupestri. Moltissimi writer hanno riconoscimenti internazionali nel campo del design, della moda e dell'ARTE!!!! Milano caro mio è piena di opere d'arte urbane. E NON MI STO RIFERENDO ALLA PIAZZA CON AGO E FILO, bensì anche a quella piazza, ma anche alle migliaia di muri di cemento armato ORRIBILE che dei writer hanno reso ARTE. Posso darti una parte di ragione su certe zone, certi "pezzi" (si chiamano così), ma è naturale che in ogni ambiente ci siano gli emergenti, gli scarsi, gli idioti. Non per questo bisogna criticare una forma di espressione ARTISTICA nata da un contesto disagiato in cui il confronto grafico sui muri è espressione di sè stessi.
    Quanto agli americani.... beh è inutile commentare, sempre i soliti imbecilli.

  22. #22
    L'Onesto L'avatar di __Sting__
    Data Registrazione
    08-06-05
    Località
    Tra Bergamo e Bellevue
    Messaggi
    876

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    arus ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 13:39
    Sting sei solo un cialtrone! Non sai nemmeno di cosa stai parlando. E invito anche il keiser ha regolare il linguaggio parlando di un tema simile. Non è possibile che nel 2005 si dia del "graffittaro" ai writers. Hanno un nome, vogliono che sia quello, usiamolo. Se volete saperene di più mi chiedete, non parlate per sentito dire.
    Molti di questi problemi, sono dovuti proprio all'ignoranza della gente che va ad ascoltare l'opinionista di canale 5 (che secondo me è sting viste le [email protected] che dice).
    I writer sono nati come movimento di proteste urbana negli anni 60 circa, ma esistono da millenni. Moltissimi critici d'arte li pongono come naturale evoluzione dei dipinti rupestri. Moltissimi writer hanno riconoscimenti internazionali nel campo del design, della moda e dell'ARTE!!!! Milano caro mio è piena di opere d'arte urbane. E NON MI STO RIFERENDO ALLA PIAZZA CON AGO E FILO, bensì anche a quella piazza, ma anche alle migliaia di muri di cemento armato ORRIBILE che dei writer hanno reso ARTE. Posso darti una parte di ragione su certe zone, certi "pezzi" (si chiamano così), ma è naturale che in ogni ambiente ci siano gli emergenti, gli scarsi, gli idioti. Non per questo bisogna criticare una forma di espressione ARTISTICA nata da un contesto disagiato in cui il confronto grafico sui muri è espressione di sè stessi.
    Quanto agli americani.... beh è inutile commentare, sempre i soliti imbecilli.


    Sopra ho scritto che qualcuno ha addirittura il coraggio di chiamarla "arte"...eccone uno!
    Ribadisco che per me è solo zozzerìa, alla pari dei rifiuti abbandonati per strada. Il disagio sociale andrebbe espresso altrove, non sugli edifici e sull'arredo urbano. Quando passavo dalla stazione di Arcore mi veniva il vomito, altro che arte.

  23. #23
    La Borga L'avatar di arus
    Data Registrazione
    20-10-01
    Località
    Treviso
    Messaggi
    10,342

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    ban de che scusa? cialtrone non mi sembra un insulto e che dici [email protected] è un'opinione. Posso cambiare linguaggio se ti senti insultato, ma a me non sembra di aver esagerato poi granchè. Sugli americani non capisco proprio perchè dovrei essere bannato. Quanto al vomito, beh hai un gusto estetico veramente penoso se preferisci il cemento armato e le fabbriche tutte acciaio ai graffiti. Oltre a non aver mosso una sola critica costruttiva a ciò che ho detto!

  24. #24
    Shogun Assoluto L'avatar di nukemall
    Data Registrazione
    17-07-02
    Località
    Zena
    Messaggi
    25,266

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    arus ha scritto mer, 17 agosto 2005 alle 14:03
    ban de che scusa? cialtrone non mi sembra un insulto e che dici [email protected] è un'opinione.
    Vediamo che cosa ne pensano in Area Mod, e nel frattempo vacci piano con certi apprezzamenti.

  25. #25
    La Borga L'avatar di arus
    Data Registrazione
    20-10-01
    Località
    Treviso
    Messaggi
    10,342

    Predefinito Re: [17/08/2005] Dalli al graffitaro!

    ammetto di aver esagerato un tantino a causa del tema che mi sta molto a cuore e a causa dell'assoluta intransigenza e ignoranza di sting, ma il ban non credo di meritarmelo. Cmq è ovvio che decidono i moderatori.

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato