+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 70

Discussione: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Newsweek ha pubblicato un'interessante intervista a Bill Gates, riproposta anche sull'inserto Affari e Finanza di Repubblica e che vi consiglio di leggere, nonostante la poca simpatia di cui gode presso molti di noi Mr. Microsoft. Tra l'altro, l'articolo viene lanciato in prima pagina con la frase "l'uomo dialogherà con il computer", anche se nel corso dell'intervista Gates parla di un generico abbattimento delle barriere di incomunicabilità tra l'uomo e la macchina, senza scendere nello specifico. Non credo che siamo ancora arrivati ad una conversazione vera e propria, fatta in linguaggio naturale, ma la strada intrapresa parrebbe proprio quella.
    A volte mi lambicco nel pensiero di quando potremo sederci di fronte al monitor (se ci saranno ancora i monitor...) e pronunciare a voce alta "alflaiftre", e vedere dopo pochi secondi sullo schermo il nuovo capitolo delle avventure di Gordon Freeman... Oppure dire una cosa del tipo "scriviamo a Gaburri, e chiediamogli come sta", cosa che causerà l'apertura di un nuovo messaggio di posta elettronica con destinatario e subject già compilati. Insomma, qualcosa di leggermente più sofisticato e complesso degli attuali programmi di dettatura vocale.
    Vi ricordate il primo Alien (e mille altri film di fantascienza, se è per quello), dove i membri dell'equipaggio parlano con "Mother"? In quel caso, però, l'uomo dialogava in maniera quasi normale con il computer, ma non è che ci fosse poi tutto questo gran dialogo... Buon inizio di settimana a tutti!

  2. #2
    BazookA
    ospite

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    ci sono già di software, oltre alla scrittura vocale, che consentono di lanciare applicazioni con comandi volcali, il problema è che tocca parlare come dei cyborg (noi) e che il pc è spaventosamente più lento quando si usano questi software

  3. #3
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    a me sembra un traguardo molto molto difficile perchè la voce umana è ricca di toni differenti (è per questo che i vari software registrano prima la nostra voce e poi pretendono che usiamo lo stesso tono di quando ci siamo registrati).
    eppure ho letto da qualche parte che si sta procedendo anche verso un futuro molto simile a quell'Alien di cui parlava il keiser (appena mi ricorderò dove aggiornerò il post).
    tutto sta alla ricerca. la potenza di calcolo c'è (il dragon anni fa richiedeva minimo 128mb di ram e p300). i soldi un pò meno.


    cmq di testi che ne parlano ce ne sono. guardate un'occhiata qui (se ci capite qualcosa)
    http://infocom.ing.uniroma1.it/alef/curr /node13.html#SECTION00082314000000000000 0
    o qui
    httP://www.csrf.pd.cnr.it/Papers/PieroCo si/cp-RIA96.pdf

  4. #4
    Il Fantasma L'avatar di valec
    Data Registrazione
    17-10-01
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    127

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    secondo me si farà, e anche abbastanza presto, visto che il problema ora come ora è solo la quantità di dati da considerare e se si pensa alla velocità con cui si sviluppa l'industria dell'informatica non ci sono dubbi! Il problema grosso è piuttosto, e qui vado un po' OT, che i pc sono quelli di 20 anni fa, solo molto più potenti. L'architettura è sempre quella, ci vuole qualcosa di nuovo per avere una vera rivoluzione: il computer quantistico! il progetto è ancora in fase embrionale, ma sono sicuro che una volta sviluppato anche gli ologrammi alla star trek saranno solo una questione di tempo

  5. #5
    Lo Zio
    Data Registrazione
    13-09-02
    Messaggi
    2,022

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    valec ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 13:25
    secondo me si farà, e anche abbastanza presto, visto che il problema ora come ora è solo la quantità di dati da considerare
    Mmmmm... i maggiori esperti mondiali di IA credono che questa cosa non avverrà prima di una 50ina di anni... alcuni credono che una macchina non potrà MAI capire alla perfezione il linguaggio umano... ma se tu dici che è solo questione di quantità di dati da manipolare, allora mi fido di te, ovvio.

    A proposito il computer quantistico quando me lo dai in uscita? Ci girerà HL2?

  6. #6
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Orologio
    Data Registrazione
    05-03-03
    Messaggi
    22,196

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Secondo me ci vorra' ancora moooooooooooooooooolto tempo......ora parlo da perfetto profano ma...........
    .................quello che noto e' che i pc "ce l'hanno sempre piu' grosso......ma la loro testolina e' sempre la stessa"
    I videogiochi sono sempre piu' pomposi....e graficamente accattivanti.....ma la parte della IA e sempre la solita deficienza artificiale.....piu' o meno deficiente....ma sempre deficiente

    Ora non so......ma arrivare a pensare che una macchina potra' dialogare con noi......anche in maniera molto elementare.....lo vedo ancora come futuro remoto.....se lo rapportiamo al fatto che l'IA dei videogiochi e' praticamente ferma da 5 anni (e a volte sembra regredire in titoli piu' recenti)

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di Gil-galad, Re degli Elfi
    Data Registrazione
    11-03-02
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    8,173

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Considerate che sistemi molto avanzati di riconoscimento del linguaggio sono già parte integrante dell'architettura software dei caccia dell'ultima generazione (Eurofighter, Rafale, F-22, Gripen etc.) e sono sviluppati per operare in un ambiente con forte rumore di fondo (i reattori) e senza dover compiere procedure di addestramento, per cui credo che non ci vorrà molto tempo perchè queste applicazioni raggiungano un livello simile sul mercato civile

  8. #8
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    il giorno in cui il pc dialogherà con l'uomo (e per dialogare intendo qualcosa di più del semplice comando vocale) l'uomo inizierà la sua involuzione. ...

    p.s.: 'sto post mi ha dato lo spunto per un racconto di fantascienza. Appena finisco quello che sto scrivndo attacco subito con l'altro. Grazie keiser.

  9. #9
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    mhm...I.A. e riconoscimento di un linguaggio naturale sono cose completamente diverse, che ovviamente e molto naturalmente una volta sviluppate possono collaborare è un altro discorso.

    Mi spiego: io posso sviluppare un sistema che riconosca quella che dico e arrivi ad interpretarlo come comando ed esegua "stupidamente"...e i progressi in questo senso stanno nel fare in modo che il sistema diventi il più versatile possibile.
    Esempio grossolano: se con un sistema agli inizi per spegnere il PC dobbiamo dire: chiudi sessione, arresta il sistema, esegui...magari con voce impostata e il più regolare possibile, un passo avanti sarebbe poter dire: "spegni il piccì" magari mentre si sta ansimando su un tapis roulante (si scrive così? )

    I.A. è tutto un altro concetto, l'I.A. romantica, della macchina in grado di pensare autonomamente è lontana anni luce, anche quella nei videogiochi che comunemente chiamiamo I.A. è un'evoluzione di cose del tipo:
    - distanza avversario minore di tot. pixel allora sposta lo sprite del personaggio di tot pixel più lontano.
    Il che è ben diverso da dire che la macchina è "intelligente"

    Se parlare con i nostri computer è inteso come inviare un comando non credo sia una meta irraggiungibile...per il resto...chissà...


  10. #10
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Mithrandir81 ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 16:46
    mhm...I.A. e riconoscimento di un linguaggio naturale sono cose completamente diverse, che ovviamente e molto naturalmente una volta sviluppate possono collaborare è un altro discorso.

    Mi spiego: io posso sviluppare un sistema che riconosca quella che dico e arrivi ad interpretarlo come comando ed esegua "stupidamente"...e i progressi in questo senso stanno nel fare in modo che il sistema diventi il più versatile possibile.
    Esempio grossolano: se con un sistema agli inizi per spegnere il PC dobbiamo dire: chiudi sessione, arresta il sistema, esegui...magari con voce impostata e il più regolare possibile, un passo avanti sarebbe poter dire: "spegni il piccì" magari mentre si sta ansimando su un tapis roulante (si scrive così? )

    I.A. è tutto un altro concetto, l'I.A. romantica, della macchina in grado di pensare autonomamente è lontana anni luce, anche quella nei videogiochi che comunemente chiamiamo I.A. è un'evoluzione di cose del tipo:
    - distanza avversario minore di tot. pixel allora sposta lo sprite del personaggio di tot pixel più lontano.
    Il che è ben diverso da dire che la macchina è "intelligente"

    Se parlare con i nostri computer è inteso come inviare un comando non credo sia una meta irraggiungibile...per il resto...chissà...

    non è detto che si debba per forza parlare di I.A. Il pc potrebbe avere una serie di situazioni emozionali precaricate. Così se si è tristi si potrebbe scegliere il profilo "consolatorio". Ciò non significa che la macchina abbia coscienza delle risposte date, ma solo una complicata combinazione di frasi che produca un abbozzo di dialogo. Se poi il database emozionale fosse riempito con nomi di amici e parenti del proprietario del computer la cosa sembrerebbe ancora più reale... 'mazza che fantasia che c'ho stasera

  11. #11
    Lo Zio L'avatar di j0k3r1976
    Data Registrazione
    09-11-02
    Località
    Dentro Jessica Biel
    Messaggi
    2,708

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Ehm, gente che ha studiato per tutta la vita i linugaggi naturali e il modo per 'spiegarli' ai computer è morta e non ha risolto niente. Posso insegnare ad un computer a parlare in una qualunque lingua, ma non potrò MAI insegnargli a capire cosa dice.

    Per cui mi ricollego ad uno dei post precedenti: se vogliamo lanciare un comando vocale è una cosa ( assolutamente già realizzata - pensiamo ad i cellulari ), ma se voglio far comprendere al computer cosa mi serve sto fresco....

    Il problema è teorico: i meccanismi che portano un bambino a comprendere ed utilizzare il linguaggio sono tutt'ora oscuri, quindi come riprodurre meccanismi che non si conoscono ? Sappiamo tutti parlare, ma non sappiamo come abbiamo fatto (beh poi ci sono persone che se non parlano sono meno dannose, ma questa è un'altra cosa...)

    j0k3r

  12. #12
    Il Fantasma L'avatar di valec
    Data Registrazione
    17-10-01
    Località
    Bruxelles
    Messaggi
    127

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    valec ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 13:25
    secondo me si farà, e anche abbastanza presto, visto che il problema ora come ora è solo la quantità di dati da considerare e se si pensa alla velocità con cui si sviluppa l'industria dell'informatica non ci sono dubbi!
    chiaramente parlo non di dialogo vero e proprio, ma di un dialogo tipo io:"che ore sono?" pc:"mezzogiorno"
    Comunque a livello di comprensione credo sia solo questione di tempo. Per avere invece un computer con cui parlare come fosse una persona credo che ci vorranno taaaaanti anni...

    uakiki ha scritto
    A proposito il computer quantistico quando me lo dai in uscita? Ci girerà HL2?
    ...ehm, è bellissima, davvero...

  13. #13
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    ilgrillo ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 17:08

    non è detto che si debba per forza parlare di I.A. Il pc potrebbe avere una serie di situazioni emozionali precaricate. Così se si è tristi si potrebbe scegliere il profilo "consolatorio". Ciò non significa che la macchina abbia coscienza delle risposte date, ma solo una complicata combinazione di frasi che produca un abbozzo di dialogo. Se poi il database emozionale fosse riempito con nomi di amici e parenti del proprietario del computer la cosa sembrerebbe ancora più reale... 'mazza che fantasia che c'ho stasera
    esatto...appunto per questo ho fatto una precisazione, visto che qualcuno aveva tirato in ballo l'I.A. , l'esempio che hai fatto è "solo" un sistema esperto...oddio, un sistema esperto alquanto complesso se è in grado di decidere come comportarsi per consolare una persona senza usare frasi circostanziali...

    va a finire che la persona si suicida proprio

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    j0k3r1976 ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 17:23
    Ehm, gente che ha studiato per tutta la vita i linugaggi naturali e il modo per 'spiegarli' ai computer è morta e non ha risolto niente. Posso insegnare ad un computer a parlare in una qualunque lingua, ma non potrò MAI insegnargli a capire cosa dice.
    vabeh...come sei disfattista però...c'è anche gente che è morta studiando tutta una vita il volo degli uccelli e magari non ha risolto niente...ora noi voliamo.

    Il fatto è che lo studio di tutta una vita non è mai "niente", le cose si fanno un passetto alla volta, e spesso la meta è invisibile oltre l'orizzonte (come son poetico )

  15. #15
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Quote:

    esatto...appunto per questo ho fatto una precisazione, visto che qualcuno aveva tirato in ballo l'I.A. , l'esempio che hai fatto è "solo" un sistema esperto...oddio, un sistema esperto alquanto complesso se è in grado di decidere come comportarsi per consolare una persona senza usare frasi circostanziali...

    va a finire che la persona si suicida proprio
    Infatti volevo solo dare seguito alla tua reply.

    Ippotizziamo però per assurdo che qualcuno riesca a creare una I.A. degna di questo nome. Non credete (oltre a tutti i vantaggi che l'umanità potrebbe ottenere) che l'uomo potrebbe trovare più "attraente" discutere con una macchina verso la quale non ha nessuna responsabilità? Una sorta di tamagochi più evoluto...
    L'ho buttata così tanto per parlarne.

  16. #16
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    ilgrillo ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 18:08
    Non credete (oltre a tutti i vantaggi che l'umanità potrebbe ottenere) che l'uomo potrebbe trovare più "attraente" discutere con una macchina verso la quale non ha nessuna responsabilità? Una sorta di tamagochi più evoluto...
    L'ho buttata così tanto per parlarne.
    la cosa mi preoccuperebbe alquanto...se arrivassimo al punto di preferire una macchina alle persone...ma tant'è...

  17. #17
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    io invece ancora non ho ben chiaro il motivo che ci spinge a creare l'IA perfetta.....

  18. #18
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    maxpay ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 21:20
    io invece ancora non ho ben chiaro il motivo che ci spinge a creare l'IA perfetta.....
    la stessa cosa che ha spinto l'uomo a fare tante altre cose...max, perchè porsi la domanda?

  19. #19
    Lo Zio L'avatar di j0k3r1976
    Data Registrazione
    09-11-02
    Località
    Dentro Jessica Biel
    Messaggi
    2,708

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Mithrandir81 ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 17:34
    j0k3r1976 ha scritto lun, 12 gennaio 2004 alle 17:23
    Ehm, gente che ha studiato per tutta la vita i linugaggi naturali e il modo per 'spiegarli' ai computer è morta e non ha risolto niente. Posso insegnare ad un computer a parlare in una qualunque lingua, ma non potrò MAI insegnargli a capire cosa dice.
    vabeh...come sei disfattista però...c'è anche gente che è morta studiando tutta una vita il volo degli uccelli e magari non ha risolto niente...ora noi voliamo.

    Il fatto è che lo studio di tutta una vita non è mai "niente", le cose si fanno un passetto alla volta, e spesso la meta è invisibile oltre l'orizzonte (come son poetico )
    Sicuramente arriveremo a qualche risultato, adesso però è come parlare di dimensioni parallele...solo teorie, e non siamo in grado di provarle.

    I meccanismi esistono, solo che non siamo in grado di comprenderli.

  20. #20
    La Nebbia
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Castellammare di Stabia
    Messaggi
    23

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    ...ma...ne abbiamo proprio bisogno ? Meditate gente...

  21. #21
    x3n0n
    ospite

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Quote:

    onsiderate che sistemi molto avanzati di riconoscimento del linguaggio sono già parte integrante dell'architettura software dei caccia dell'ultima generazione (Eurofighter, Rafale, F-22, Gripen etc.) e sono sviluppati per operare in un ambiente con forte rumore di fondo (i reattori) e senza dover compiere procedure di addestramento, per cui credo che non ci vorrà molto tempo perchè queste applicazioni raggiungano un livello simile sul mercato civile

    ora ho capito perche mazzinga e goldrake avevano piloti che strillavano i nomi delle armi prima di usarle....

    negli anni 60 i robottoni avevano già previsto tutto


  22. #22
    Naraku
    ospite

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    djciko ha scritto mar, 13 gennaio 2004 alle 00:11
    ...ma...ne abbiamo proprio bisogno ? Meditate gente...
    Bè.....si!

    Ora è solo un pensiero ad alta voce ma se esistessero cyborg in grado di fare certe cose, a cui l'uomo non può accedere? Tipo maneggiare veleni o parti radioattive che finirebbero per ucciderci, magari potrebbero fare la guerra per noi (mo esagero) o perchè non sostituire il compagno di tutta una vita morto?

    Immaginate robot tipo TERMINATOR, in grado di apprendere e capirci. In fondo loro erano sempre programmati per fare una certa cosa, quindi danno anche un minimo di sicurezza.

    Sta storia è un po come quella della clonazione, tutti vogliamo vivere in eterno (e non dite di no! MASCHERINE!) magari un giorno riusciremo a copiare tutto quello che la mente umana ha immagazinato nel corso della vita e potremo riversarlo in uno di questi robot.

    MA la domanda seguente è.......

    .....che fine fa la nostra anima? Io non so rispondere e credo che nessuno su questo pianeta per questo millennio possa darci una risposta, ma io vi dico una cosa se potessi decidere in punto di morte di diventare cibo per i vermi o un robot.....bè diventerei un robot.

    Tutto è possibile abbiamo ancora 5 miliardi di anni prima che il nosto Sole si spenga e distrugga tutto fino a Giove. Quindi....

  23. #23
    Naraku
    ospite

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    x3n0n ha scritto mar, 13 gennaio 2004 alle 00:18
    Quote:

    onsiderate che sistemi molto avanzati di riconoscimento del linguaggio sono già parte integrante dell'architettura software dei caccia dell'ultima generazione (Eurofighter, Rafale, F-22, Gripen etc.) e sono sviluppati per operare in un ambiente con forte rumore di fondo (i reattori) e senza dover compiere procedure di addestramento, per cui credo che non ci vorrà molto tempo perchè queste applicazioni raggiungano un livello simile sul mercato civile

    ora ho capito perche mazzinga e goldrake avevano piloti che strillavano i nomi delle armi prima di usarle....

    negli anni 60 i robottoni avevano già previsto tutto



    Troppo forte!!!

  24. #24
    Shogun Assoluto L'avatar di Mithrandir
    Data Registrazione
    28-04-03
    Località
    Reginasirarefà
    Messaggi
    26,019

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    djciko ha scritto mar, 13 gennaio 2004 alle 00:11
    ...ma...ne abbiamo proprio bisogno ? Meditate gente...
    filosofia moralista spicciola mi spiace dirtelo...

    evidentemente non sai cosa sia il piacere della ricerca e l'estasi della scoperta...

    l'utilitarismo regna...brrr...

  25. #25
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [12/01/2004] Quattro chiacchiere con il PC

    Quote:
    la stessa cosa che ha spinto l'uomo a fare tante altre cose...max, perchè porsi la domanda?
    beh non no nulla in contrario credimi. la mia è soltanto una domanda. voglio dire...è vero che la ricerca non sempre è spinta dal bisogno però è anche vero che nella maggior parte dei casi una necessità ha stimolato l'uomo nella ricerca.

    ora....partiamo da un esempio che è stato fatto qui e che quoto:
    Quote:
    Immaginate robot tipo TERMINATOR, in grado di apprendere e capirci. In fondo loro erano sempre programmati per fare una certa cosa, quindi danno anche un minimo di sicurezza.
    già di per se questa è una contraddizione evidente. un robot sviluppato per svolgere compiti pericolosi per l'uomo non può avere una IA perfetta, dato che una IA perfetta presupporrebbe anche una "quasi umana" possibilità di sbagliare.
    sempre ammesso che la IA la si intenda come una "fotocopia" dell'animo umano...
    [il "compagno di una vita rimasterizzato" non è un esempio molto calzante visto che parliamo di creazione di una IA, non di un "travaso criogenico".]
    ora...perchè l'uomo costruirebbe robot intelligenti? quali sarebbero le reali necessità e quali invece sarebbero gli utilizzi futili dettati dal capriccio umano?
    e poi ancora IA e cervelli positronici...qual è il filo che lega l'intelligenza artificiale - e quindi l'emulazione di un comportamento umano - con il robot in se e con la sua natura?

    mmm....mi sto imbarcando da solo...chiamo il soccorso in mare che è meglio....

    Quote:
    .....che fine fa la nostra anima? Io non so rispondere e credo che nessuno su questo pianeta per questo millennio possa darci una risposta, ma io vi dico una cosa se potessi decidere in punto di morte di diventare cibo per i vermi o un robot.....bè diventerei un robot.
    personalmente no. mi terrorizza l'idea di morire ma accetto l'idea che il mio tempo qui sia PER NATURA limitato. e non vedo perchè forzare....

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato