Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 49

Discussione: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, etc?

  1. #1
    Lo Zio L'avatar di Vision83
    Data Registrazione
    21-07-02
    Località
    I'm Dead, Jim
    Messaggi
    1,541

    Question Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, etc?

    Ero indeciso su dove postare, ma alla fine ho scelto "Sai Xchè", dato che si tratta di una mia semplice curiosità, e non di una voglia di fare polemica.

    Non voglio scatenare flame, ma questa curiosità ce l'ho da un pezzo, e ancora non sono riuscito a toglermela.

    Premetto che sono Ateo.

    Ho fatto questa domanda a una marea di preti, ma NESSUNO mi ha voluto rispondere in maniera degna. (almeno dalle mie parti). C'è chi mi ha detto che la donna è già la più alta carica ecclesiastica, in quanto generatrice di vita, c'è che mi ha detto che le donne di chiesa non devono accedere alla carriera ecclesiastica (a sentire queste parole mi è corso un brivido lungo la schiena) per diventare le spose di Dio una volta andate in paradiso, etc etc etc.

    Ma nessuno mi ha convinto più di tanto.

    Secondo la storia, ma sembra essere stabilito che fosse solo una leggenda, c'è già stata una papessa, e per chi non la conoscesse, invito a leggere qui:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Papessa_Gio vanna

    Ora, l'Italia è grande, e voi ci vivete.

    Sapreste darmi una motivazione più convincente e chiara?

    Grazie....e non bannatemi.

  2. #2
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    la risposta che mi aveva dato il don nell'ora di religione era che secondo un'antica credenza le donne non sapevano tenere il segreto confessionale.
    Poi si è andati avanti così per tradizione.

    qui ho trovato una spiegazione più politically correct:
    http://www.kattoliko.it/Leggendanera/chi esa/donne_prete.htm

    in poche parole si dice che:
    Quote:

    Cosa dice il Magistero

    Secondo questa dichiarazione, la Chiesa ritiene di non avere il potere di ordinare donne al sacerdozio "per ragioni veramente fondamentali", che possiamo riassumere così:

    a. l’esempio di Cristo, che scelse i suoi apostoli soltanto fra gli uomini; b. la pratica costante della Chiesa, che ha imitato Cristo nello scegliere soltanto gli uomini; c. il magistero della Chiesa, che ha costantemente ricondotto alla volontà di Dio l’esclusione femminile al sacerdozio. La scelta di Gesù fu assolutamente libera e sovrana, così come scelse Pietro come primo Papa non certo per far contento il sindacato dei pescatori. Del resto, non fu ordinata sacerdote nemmeno Maria, Madre di Dio e della della Chiesa, a dimostrazione che l’esclusione delle donne non ne mortifica affatto la dignità e non dipende affatto da un livello di dignità inferiore. Semplicemente, dal fatto che uomini e donne sono diversi.

  3. #3
    tigerwoods
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    abaper ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 11:36
    la risposta che mi aveva dato il don nell'ora di religione era che secondo un'antica credenza le donne non sapevano tenere il segreto confessionale.
    Poi si è andati avanti così per tradizione.

    qui ho trovato una spiegazione più politically correct:
    http://www.kattoliko.it/Leggendanera/chi esa/donne_prete.htm

    in poche parole si dice che:
    Quote:

    Cosa dice il Magistero

    Secondo questa dichiarazione, la Chiesa ritiene di non avere il potere di ordinare donne al sacerdozio "per ragioni veramente fondamentali", che possiamo riassumere così:

    a. l’esempio di Cristo, che scelse i suoi apostoli soltanto fra gli uomini; b. la pratica costante della Chiesa, che ha imitato Cristo nello scegliere soltanto gli uomini; c. il magistero della Chiesa, che ha costantemente ricondotto alla volontà di Dio l’esclusione femminile al sacerdozio. La scelta di Gesù fu assolutamente libera e sovrana, così come scelse Pietro come primo Papa non certo per far contento il sindacato dei pescatori. Del resto, non fu ordinata sacerdote nemmeno Maria, Madre di Dio e della della Chiesa, a dimostrazione che l’esclusione delle donne non ne mortifica affatto la dignità e non dipende affatto da un livello di dignità inferiore. Semplicemente, dal fatto che uomini e donne sono diversi.
    l'avevo chiesto qualche tempo fa al mio prof di religione, e lui mi ha risposto con quel quote più o meno

    che le donne non sappiano tenere il segreto confessionale non mi sembra difficile da credere

  4. #4
    Il Nonno L'avatar di Ergo The Elf
    Data Registrazione
    07-12-02
    Località
    Milano
    Messaggi
    7,830

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    tigerwoods ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 14:32

    che le donne non sappiano tenere il segreto confessionale non mi sembra difficile da credere
    Sì, ma noi uomini quando ci riuniamo siamo peggio di un circolo di cucito (cit.)

  5. #5
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    la donna non è da molto che ha dei diritti, nel medioevo la donna veniva considerata dalla chiesa (quindi dalla gente) alla stregua delle capre, animali senza anima,ed incarnazione del demonio, i mariti, ne erano padroni, se volevano potevano venderla ecc... con il passare del tempo ha acquisito sempre più maggiori diritti, ma penso che per la chiesa, una donna possa solo essere una mogie/madre di figli,ed è inconcepibile che, un essere cosi imperfetto, sia in stretto contatto con dio...

  6. #6
    Moderatore nel silenzio L'avatar di Mikk
    Data Registrazione
    17-11-01
    Località
    Van Diemen's Land
    Messaggi
    14,551

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    knamir ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 18:51
    la donna non è da molto che ha dei diritti, nel medioevo la donna veniva considerata dalla chiesa (quindi dalla gente) alla stregua delle capre, animali senza anima,ed incarnazione del demonio, i mariti, ne erano padroni, se volevano potevano venderla ecc... con il passare del tempo ha acquisito sempre più maggiori diritti, ma penso che per la chiesa, una donna possa solo essere una mogie/madre di figli,ed è inconcepibile che, un essere cosi imperfetto, sia in stretto contatto con dio...
    Hai letto qualche libro sul medioevo o parli per sentito dire? Perchè meno diritti e meno dignità ok, ma come animali senza anima proprio no... Erano trattate peggio degli anni '20 del '900 che nel medioevo... Potevano anche sostituire il marito nell'amministrazione dei beni quando questi non poteva occuparsene sai? Poi avevano una lista di peccati molto gravi puniti con digiuno a pane e acqua per molti anni tipo "bere lo sperma del marito", "praticare la bestialità" e, udite udite, "sognare la notte di volare in posti esotici dove cuocere sulla graticola il cuore degli uomini"

  7. #7
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Mikk ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 19:08
    knamir ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 18:51
    la donna non è da molto che ha dei diritti, nel medioevo la donna veniva considerata dalla chiesa (quindi dalla gente) alla stregua delle capre, animali senza anima,ed incarnazione del demonio, i mariti, ne erano padroni, se volevano potevano venderla ecc... con il passare del tempo ha acquisito sempre più maggiori diritti, ma penso che per la chiesa, una donna possa solo essere una mogie/madre di figli,ed è inconcepibile che, un essere cosi imperfetto, sia in stretto contatto con dio...
    Hai letto qualche libro sul medioevo o parli per sentito dire? Perchè meno diritti e meno dignità ok, ma come animali senza anima proprio no... Erano trattate peggio degli anni '20 del '900 che nel medioevo... Potevano anche sostituire il marito nell'amministrazione dei beni quando questi non poteva occuparsene sai? Poi avevano una lista di peccati molto gravi puniti con digiuno a pane e acqua per molti anni tipo "bere lo sperma del marito", "praticare la bestialità" e, udite udite, "sognare la notte di volare in posti esotici dove cuocere sulla graticola il cuore degli uomini"
    un esempio su tutti ti poteri consigliare "il nome della rosa" di umbero eco, che rende bene l'idea, cerco di informarmi meglio

  8. #8
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    ho cercato un po, ed ho trovato questo articolo:
    Quote:

    In età medioevale la società era suddivisa in tre "ordini" fondamentali - cavalieri, chierici e contadini - senza prevedere nessuno spazio per la "condizione femminile". La donna, a prima vista, non sembra migliorare granché il proprio status, anche a causa dell'influenza negativa della religione cattolica; anzi la figura femminile è spesso associata a quella del diavolo, del peccato, della tentazione. Il passo biblico della cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso punta l'indice sulle istigazioni tentatrici di Eva nel far prendere ad Adamo la mela del peccato.
    La visione mistica e simbolica della religione nel medioevo comporta un continuo accostamento delle donne al peccato, con conseguenze anche tragiche per l'accusa di stregoneria che poteva piombare, da un momento all'altro, sul capo di qualche donna, spesso solo a causa di indizi, come la detenzione di oggetti particolari, di gatti o altre cose simili. In molti casi la donna sospettata di stregoneria doveva superare prove "divine", come l'essere gettata in una piscina e, se la donna galleggiava era colpevole, se affondava era innocente, ma in pratica moriva lo stesso annegata. Era il fuoco, come per gli eretici, che puniva le streghe, poiché si riteneva che l'azione del fuoco purificasse la terra dal loro influsso maligno.
    Già Tertulliano, nei primi anni del cristianesimo, invitava a stare lontani dalle donne, indicando quale esempio il solitario eremitaggio orientale. Solo la triade femminile virgo, vidua, mater (la vergine, la vedova e la madre) era considerata degna di stima e rispetto agli occhi della società medioevale.
    comunque se non come animali, avevano gli stessi diritti degli schiavi...

    articolo completo : http://www.meridies-nola.org/attivita/do nna.htm

  9. #9
    Moderatore nel silenzio L'avatar di Mikk
    Data Registrazione
    17-11-01
    Località
    Van Diemen's Land
    Messaggi
    14,551

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    knamir ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 20:10
    Mikk ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 19:08
    knamir ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 18:51
    la donna non è da molto che ha dei diritti, nel medioevo la donna veniva considerata dalla chiesa (quindi dalla gente) alla stregua delle capre, animali senza anima,ed incarnazione del demonio, i mariti, ne erano padroni, se volevano potevano venderla ecc... con il passare del tempo ha acquisito sempre più maggiori diritti, ma penso che per la chiesa, una donna possa solo essere una mogie/madre di figli,ed è inconcepibile che, un essere cosi imperfetto, sia in stretto contatto con dio...
    Hai letto qualche libro sul medioevo o parli per sentito dire? Perchè meno diritti e meno dignità ok, ma come animali senza anima proprio no... Erano trattate peggio degli anni '20 del '900 che nel medioevo... Potevano anche sostituire il marito nell'amministrazione dei beni quando questi non poteva occuparsene sai? Poi avevano una lista di peccati molto gravi puniti con digiuno a pane e acqua per molti anni tipo "bere lo sperma del marito", "praticare la bestialità" e, udite udite, "sognare la notte di volare in posti esotici dove cuocere sulla graticola il cuore degli uomini"
    un esempio su tutti ti poteri consigliare "il nome della rosa" di umbero eco, che rende bene l'idea, cerco di informarmi meglio
    L'ho letto
    Vai tranquillo che la donna nel medioevo è sì considerata inferiore, ma sul piano spirituale sta sullo stesso gradino dell'uomo, su questo non ci piove

  10. #10
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    concordo sul fatto che la donna avesse delle responsabilità, e che era considerata inferiore,però il fatto che venisse demonizzata dalla chiesa, mi ha fatto pensare che questo status(non quello di schiava ma quello di "demonio") si è propagato fino a giorni nostri, il quale ha impedito alle donne di accedere alle più alte cariche ecclesiastiche.Daltronde la chiesa ha "demonizzato" o se preferite non le ha accettate ( salvo poi cambiare idea) tante di quelle cose (occhiali da vista, preservativi,minigonne,posate eccc)

  11. #11
    CX3200
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    knamir ha scritto gio, 09 marzo 2006 alle 20:48
    concordo sul fatto che la donna avesse delle responsabilità, e che era considerata inferiore,però il fatto che venisse demonizzata dalla chiesa, mi ha fatto pensare che questo status(non quello di schiava ma quello di "demonio") si è propagato fino a giorni nostri, il quale ha impedito alle donne di accedere alle più alte cariche ecclesiastiche.Daltronde la chiesa ha "demonizzato" o se preferite non le ha accettate ( salvo poi cambiare idea) tante di quelle cose (occhiali da vista, preservativi,minigonne,posate eccc)
    di sicuro non solo la chiesa a relegato la donna ad un gradino inferiore all'uomo, e che questo ha influito sullo stato attuale delle cose



    vorrei però chiedere una sola cosa, è stato mai chiesto alle donne di chiesa, se preferiscono la situazione attuale o vorrebbero che anche le donne possano aspirare alla "carriera"?


  12. #12
    alternat
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    le donne non possono diventare vescovi, caridnali o papi per il semplice fatto che non possono diventare preti.

    che cacchio di domande.

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Ciao a tutti!

    Vorrei sfatare un paio di pregiudizi:
    - la questione del segreto confessorio è un'invenzione;
    - la scelta di non "ordinare" le donne non è medievale, ma risale agli albori della Chiesa.

    Ora, perché nella Chiesa Cattolica (ricordate che altre confessioni, ad esempio quella anglicana, hanno ammesso all'ordine le donne da qualche tempo) le donne non sono ammesse al ministero sacerdotale?

    L'indicazione proviene direttamente dal Vangelo, dove Gesù Cristo non scelse per apostolo nessuna donna.
    Da lì la Chiesa iniziò a scegliere i propri ministri solo fra gli uomini, istituendo una tradizione conservata fino ad oggi.

    Ovviamente ciò che mette in discussione i cattolici (io ad esempio sono molto "critico" su questa posizione) è che la scelta di Gesù dipese dalla condizione sociale della donna di allora, e che oggi tale discriminazione di genere non abbia più alcun senso.

    In realtà gli studiosi del testo rispondono che Gesù Cristo ebbe un modo di considerare la donna assolutamente innovativo per l'epoca: forse l'episodio della Samaritana è quello più rilevante (e di sicuro i dubbi sull'episodio sono minori rispetto a quello, controverso e dibattuto dalla storiografia, della Maddalena). Il Vangelo riconosce così un ruolo CENTRALE della donna nella chiesa, MA DIVERSO rispetto all'uomo.
    La Chiesa sta dunque cercando (con lentezza a dire il vero) di correggere questo errore storico che ha lasciato la donna ai margini nelle sfere decisionali, preservando però una differenza di ruoli UOMO-DONNA ritenuta in un certo senso "naturale".

    E' oggigiorno abbastanza irrealistico pensare che la Chiesa Cattolica muti questa posizione. Come più volte espresso dal magistero, mentre il celibato dei sacerdoti è una decisione piuttosto "recente" per la Chiesa, quella sulla donna è una tradizione proveniente dalle origini... e dunque da maneggiare con maggior cura.

    Michele

  14. #14
    La Borga
    Data Registrazione
    19-06-02
    Messaggi
    10,549

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    più che altro, il fine "naturale" (per usare la stessa terminologia) della religione è appunto il controllo sul corpo della donna (che non casualmente è accettabile solo se illibata, oppure sposata e procreante), e questo mica solo nella religione cattolica, vedi per esempio la tradizione spiccatamente musulmana dell'infibulazione, o quella induista che prevede(va, ma in qualche caso avviene ancora oggi) la cremazione della moglie (viva...) insieme al corpo del marito.
    non avrebbe senso, perciò, portare donne in posizioni di potere.

    tutto il resto sono scuse ridicole: se davvero l'"esempio" evangelico di cristo avesse un valore assoluto non modificabile nei secoli, dovremmo tutti vendere ciò che abbiamo e donarlo ai poveri, e chi si concede una fiorentina al venerdì finirebbe dritto all'inferno; la realtà è che cristo (ammesso e non concesso che sia esistito, ma questo è un altro discorso) era un uomo del suo tempo, e come tale pensava in base alle cognizioni di quel tempo; oggi sono passati 2000 anni, e la vetustà di alcune (molte, moltissime) parti di quel pensiero sono sempre più evidenti.

    Altre confessioni, dovendo convivere con persone nettamente più evolute sul fronte dei diritti civili, semplicemente si adeguano ai costumi (fanno così tutte le religioni, a dimostrazione del fatto che non c'è proprio nulla di assoluto: soltanto, alcune sono più coriacee).

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di knamir
    Data Registrazione
    02-09-05
    Località
    brescia
    Messaggi
    9,845

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    michy79 ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 15:09


    L'indicazione proviene direttamente dal Vangelo, dove Gesù Cristo non scelse per apostolo nessuna donna.
    chi ha scritto i vangeli(che non sono solo 4, 4 sono quelli "ufficiali" diciamo accettati dalla chiesa)?? degli uomini, quindi non li prenderei come fonte di verità....

  16. #16
    the_lamb
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    niente, non c'ho voglia.

  17. #17
    the_lamb
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Ronin ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 18:31
    oggi sono passati 2000 anni, e la vetustà di alcune (molte, moltissime) parti di quel pensiero sono sempre più evidenti.
    Quali?

    Ronin ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 18:31
    vedi per esempio la tradizione spiccatamente musulmana dell'infibulazione, o quella induista che prevede(va, ma in qualche caso avviene ancora oggi) la cremazione della moglie (viva...) insieme al corpo del marito.
    non avrebbe senso, perciò, portare donne in posizioni di potere.
    L'infibulazione è usanza spiccatamente musulmana?
    La cremazione delle vedove in India è mai stata sistematica? L'induismo non ha forse compreso sacerdotesse?

    Rendimi edotto

  18. #18
    alternat
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    the_lamb ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 00:43
    L'induismo non ha forse compreso sacerdotesse?
    però anche loro discriminano.
    i sacerdoti (o sadhu, o santoni, o monaci, o quel che volete) maschi di una certa branca della religione induista (non chiedetemi quale, ce ne sono un miliardo) devono vivere completamente nudi, mentre le donne no.
    non è giusto, questo.

  19. #19
    Moderatore nel silenzio L'avatar di Mikk
    Data Registrazione
    17-11-01
    Località
    Van Diemen's Land
    Messaggi
    14,551

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    alternat ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 09:18
    the_lamb ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 00:43
    L'induismo non ha forse compreso sacerdotesse?
    però anche loro discriminano.
    i sacerdoti (o sadhu, o santoni, o monaci, o quel che volete) maschi di una certa branca della religione induista (non chiedetemi quale, ce ne sono un miliardo) devono vivere completamente nudi, mentre le donne no.
    non è giusto, questo.
    Anche perchè, al limite, la regola dovrebbe essere contraria

  20. #20
    Banned L'avatar di Uzi Rider
    Data Registrazione
    02-09-03
    Località
    Bari
    Messaggi
    24,171

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Secondo me era per gli stessi motivi per cui fino a poco tempo fa non poteva nemmeno entrare in politica. E anche perchè probabilmente veniva considerato qualcosa di impuro dato che la si usava per le orge e altre porcate del genere

  21. #21
    alternat
    ospite

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Mikk ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 20:57
    alternat ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 09:18
    the_lamb ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 00:43
    L'induismo non ha forse compreso sacerdotesse?
    però anche loro discriminano.
    i sacerdoti (o sadhu, o santoni, o monaci, o quel che volete) maschi di una certa branca della religione induista (non chiedetemi quale, ce ne sono un miliardo) devono vivere completamente nudi, mentre le donne no.
    non è giusto, questo.
    Anche perchè, al limite, la regola dovrebbe essere contraria
    perché?

  22. #22
    Moderatore nel silenzio L'avatar di Mikk
    Data Registrazione
    17-11-01
    Località
    Van Diemen's Land
    Messaggi
    14,551

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    alternat ha scritto dom, 12 marzo 2006 alle 21:24
    Mikk ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 20:57
    alternat ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 09:18
    the_lamb ha scritto sab, 11 marzo 2006 alle 00:43
    L'induismo non ha forse compreso sacerdotesse?
    però anche loro discriminano.
    i sacerdoti (o sadhu, o santoni, o monaci, o quel che volete) maschi di una certa branca della religione induista (non chiedetemi quale, ce ne sono un miliardo) devono vivere completamente nudi, mentre le donne no.
    non è giusto, questo.
    Anche perchè, al limite, la regola dovrebbe essere contraria
    perché?
    Giusto, meglio limitare la regola solo a quelle niocche

    Counter +1

  23. #23
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    Ronin ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 18:31
    più che altro, il fine "naturale" (per usare la stessa terminologia) della religione è appunto il controllo sul corpo della donna (che non casualmente è accettabile solo se illibata, oppure sposata e procreante), e questo mica solo nella religione cattolica, vedi per esempio la tradizione spiccatamente musulmana dell'infibulazione, o quella induista che prevede(va, ma in qualche caso avviene ancora oggi) la cremazione della moglie (viva...) insieme al corpo del marito.
    non avrebbe senso, perciò, portare donne in posizioni di potere.
    Mi sembra una forzatura, che forse risente di talune teorie alla "Dan Brown". In particolare non è vero che in tutte le religioni le donne non occupano posizioni di potere.

    Quote:

    tutto il resto sono scuse ridicole: se davvero l'"esempio" evangelico di cristo avesse un valore assoluto non modificabile nei secoli, dovremmo tutti vendere ciò che abbiamo e donarlo ai poveri,
    Beh, magari la tua è una provocazione, ma qualcuno questa storia l'ha presa sul serio!

    Quote:

    e chi si concede una fiorentina al venerdì finirebbe dritto all'inferno;
    questa è una battuta, ok...

    Quote:

    la realtà è che cristo (ammesso e non concesso che sia esistito, ma questo è un altro discorso) era un uomo del suo tempo, e come tale pensava in base alle cognizioni di quel tempo; oggi sono passati 2000 anni, e la vetustà di alcune (molte, moltissime) parti di quel pensiero sono sempre più evidenti.
    Cristo è uomo del suo tempo da un punto di vista culturale, mentre è un uomo nuovo da un punto di vista morale e spirituale. Il suo relazionarsi con le donne, ad esempio, non è affatto tipico del suo tempo.

  24. #24
    Lo Zio L'avatar di michy79
    Data Registrazione
    04-02-02
    Località
    Lecco (provincia)
    Messaggi
    2,156

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    knamir ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 18:55
    michy79 ha scritto ven, 10 marzo 2006 alle 15:09


    L'indicazione proviene direttamente dal Vangelo, dove Gesù Cristo non scelse per apostolo nessuna donna.
    chi ha scritto i vangeli(che non sono solo 4, 4 sono quelli "ufficiali" diciamo accettati dalla chiesa)?? degli uomini, quindi non li prenderei come fonte di verità....
    Beh, direi che tutte le nostre convinzioni storiche si basano su testimonianze scritte da uomini!

    Per quanto riguarda la scelta dei Vangeli ufficiali da quelli apocrifi, la scelta è molto antica, fu fatta agli albori della Chiesa, e predilige testimonianze dirette a quelle indirette (metodo che si sposa con la storiografia), e quelle che sono risultate congruenti fra di loro e coerenti al credo delle prime comunità cristiane.

    Michele

  25. #25
    La Borga
    Data Registrazione
    19-06-02
    Messaggi
    10,549

    Predefinito Re: Perchè le donne NON possono accedere alle più alte cariche ecclesiastiche tipo vescovo, papa, et

    michy79 ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 16:56

    Mi sembra una forzatura, che forse risente di talune teorie alla "Dan Brown".
    dan brown? chi sarebbe, quello del codice da vinci?
    confesso di non avere la minima intenzione di sfogliare un libro così sovraesposto, per cui non colgo il riferimento.
    La realtà è quella che ho esposto, ed è fin troppo evidente (lo dimostrano, per esempio, il differente trattamento e giudizio sociale di adulterI e adulterE, nonchè le recenti e meno recenti battaglie su divorzio, aborto e fecondazione artificiale: tutte battaglie in cui l'oggetto del contendere è il corpo femminile, che si vuole mantenere sotto controllo per ragioni "morali").


    michy79 ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 16:56
    In particolare non è vero che in tutte le religioni le donne non occupano posizioni di potere.
    non l'ho mai detto e tra l'altro ho già risposto a questa obiezione, rileggi con più attenzione il mio intervento.

    Quote:

    provocazione ... battuta
    quello che oggi tu chiami provocazione e battuta, in secoli diversi da questo era preso MOLTO sul serio (violare il divieto di mangiare carne di venerdì era peccato MORTALE: una tradizione fortissima, tanto forte che i suoi echi rimangono ancora oggi; considerazioni simili valgono per il divieto musulmano di mangiare maiale: chiunque sia stato in emilia sa che è un'assurdità, ma per molti musulmani è tuttora una tradizione così forte che non ammette repliche): dimostrazione evidente della mancanza totale di assoluto anche in quello che assoluto vorrebbe tanto essere (ma non è).

    Quote:
    Cristo è uomo del suo tempo da un punto di vista culturale, mentre è un uomo nuovo da un punto di vista morale e spirituale.
    quasi quasi mi piacerebbe discutere della questione (per esempio, è indubbio che dal "punto di vista morale e spirituale" il messaggio di cristo, così pieno di geenna, pianto, stridor di denti e macine da mulino al collo, sia assai arretrato rispetto al clima di tolleranza delle religioni dell'epoca; anche quelle che oggi appaiono come insensate devastazioni, quando secca il fico o annega il branco di porci, sono lontanissime dalla moderna sensibilità ambientalista; confronta inoltre l'atteggiamento verso gli omosessuali della società greco-romana con quello cristiano e ti accorgerai da che parte stessero la tolleranza e la modernità), epperò non è pertinente, perciò ti invito a restare in topic.

    Molti vangeli apocrifi sono stati dichiarati tali (alcuni anche a colpi di spada...) semplicemente perchè troppo "radicali" per essere accettati (mi ricordo quell'episodio in cui un fulmine distrugge contemporaneamente una chiesa di devoti e un'osteria di peccatori, e Gesù, per spiegare a Pietro il motivo di questa apparente ingiustizia gli fa mettere un favo sotto la tunica: quando il povero Pietro, massacrato dalle punture, schiaccia le vespe, Gesù gli dice "sei proprio sicuro che ti stessero pungendo tutte? O forse hai schiacciato anche qualche innocente?": è chiaro che un Dio così era troppo "manesco" perfino per quell'epoca...).


    michy79 ha scritto lun, 13 marzo 2006 alle 16:58
    chi ha scritto i vangeli(che non sono solo 4, 4 sono quelli "ufficiali" diciamo accettati dalla chiesa)?? degli uomini, quindi non li prenderei come fonte di verità....

    Beh, direi che tutte le nostre convinzioni storiche si basano su testimonianze scritte da uomini!
    sei talmente ottenebrato dal fervore che non cogli nemmeno la differenza tra uomini (=persone di sesso maschile) e uomini (=appartenenti alla specie umana); ricomponiti.

Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato