+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 125

Discussione: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

  1. #1
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Su suggerimento di Muttley ho pensato di aprire questo topic, perchè sia di aiuto a chi si è appena avvicinato al mondo delle miniature ed è in difficoltà o non si sente in grado di fare qualcosa. Chiunque abbia dei suggerimenti, delle tecniche particolari o quant'altro è libero, anzi obbligato , a postarle qui

    Innanzitutto colorare le miniature è estremamente semplice. Non ci vogliono abilità particolari, ma solo un po' di pazienza, impegno ed inventiva.

    Per prima cosa bisogna pensare ai mezzi...
    Per colorare una miniatura serve:[list type=1][*]Una minatura... [*]Un pennello[*]I colori[*]Fantasia[/list]
    I colori per una determinata miniatura di solito sono riportati nei libri degli eserciti per quanto riguarda la Games Workshop, mentre per altro basta, come detto prima, fantasia e nel caso un'immagine a cui ispirarsi.

    Per quanto riguarda i pennelli, io personalmente uso un tipo 1 da modellismo per colorare le parti estese e un 10/0 da modellismo per i particolari. La scelta del pennello è importante per non complicarsi inutilmente il lavoro.
    Per esempio io prima usavo solo l'1, e non avevo alcun problema, a parte per certi particolari a cui dovevo prestare particolare attenzione perchè il pennello è piuttosto grosso. Successivamente però mi sono comprato il 10/0 e lasciate che ve lo dica, fare i particolari non è mai stato tanto facile... il 10/0 in pratica sono 4 o 5 peli montati sul manico, il che è tutto dire

    Per la scelta del pennello magari fatevi anche consigliare dal rivenditore da cui vi rifornite

    Ora che avete i materiali si può cominciare a colorare!!!

  2. #2

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Ti faccio subito una domanda tecnica!
    Visto che sono completamente a digiuno di conoscenze mi puoi spiegare cosa significa pennello tipo 1 e pennello 10/0?
    Insomma come si suddividono i pennelli e quali sono i più indicati?

    E poi, oltre alla scelta cromatica, che tipo di colori bisogna usare per ottenere una miniatura ben pitturata?

  3. #3
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Innanzitutto si deve dare un colore di base alla miniatura. Questo è molto importante perchè permette ai colori che userete di attaccarsi meglio e di non far intravedere in trasparenza la plastica o il metallo sottostante.
    La scelta del colore di base va ponderata.... vabbè, non più di tanto ... dicevo, un colore di base va scelto in base al colore predominante della miniatura quando sarà completa. In questo modo si avrà già una tonalità di quel tipo. Inoltre il fatto che il colore di base sia chiaro o scuro inciderà anche sulla scurezza (parola orrenda, ma non me ne veniva un'altra ) della miniatura. Per esempio per un Alto Elfo è preferibile usare il bianco come colore di base, perchè un Elfo è di colore abbastanza chiaro, e con un bianco come colore di base, la pelle, le vesti e tutto il resto verrà più chiaro. Mentre per un Guerriero del Caos è meglio il nero, perchè è il colore predominante, oltre che portare tutti gli altri colori che verranno usati su di lui ad una tonalità più scura. Per un goblin invece si potrà usare il verde, essendo il suo colore principale.
    Se si vuole fare in modo che un colore che si usa su quello base rimanga della sua tonalità originale e non venga influenzato dal colore di base sottostante basta usarlo più abbondantemente.

  4. #4
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Muttley fai qualcosa ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 12:19
    Ti faccio subito una domanda tecnica!
    Visto che sono completamente a digiuno di conoscenze mi puoi spiegare cosa significa pennello tipo 1 e pennello 10/0?
    Insomma come si suddividono i pennelli e quali sono i più indicati?

    E poi, oltre alla scelta cromatica, che tipo di colori bisogna usare per ottenere una miniatura ben pitturata?
    Asp, prima finisco le tecniche principali, poi ti spiego bene, ok?

  5. #5
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Ora che ho fatto questo preambolo possiamo passare alle tecniche.
    Le principali e basilari tecniche di pittura sono:[list type=1][*]Lavatura[*]Pennello Asciutto[*]Lumeggiatura[*]Ombreggiatura[/list]
    La lavatura si esegue stendendo gli inchiostri (che si chiamano ink, per esempio blue ink) ed è un semplice ma efficace modo per variare il tono del colore senza cambiare radicalmente colore e colorare le fessure dando poi l'effetto delle pieghe... asp, mi spiego meglio...
    Supponiamo di colorare un sauro degli uomini lucertola. Il sauro non è altro che una grtossa lucertola azzurra e blu. Bene, usiamo come colore di base il bianco in modo che alla fine risulti piuttosto chiara. Ora come ora abbiamo la miniatura completamente bianca, ma questa la copriamo completamente di blu ink, in modo da darle subito una tonalità blu, e colorare le pieghe e le fessure (per esempio tra le scaglie, o le pieghe della pelle) di blu, che resteranno così perchè poi non andremo a colorarle. In questo modo, quando sopra ci stenderemo un altro colore, non andremo a colorare nelle fessure, che verranno messe in risalto, definendo meglio i particolari.
    La lavatura si usa inoltre dopo aver steso un colore per dargli un altra tonalità. Se stendiamo un inchiostro più scuro su un colore più chiaro otterremo un effetto più scurito ed in certi casi invecchiato. Se invece stendiamo un inchiostro più chiaro su un colore più scuro otteniamo altre tonalità di colore o in altri casi altri colori.
    In base alla quantità di inchiostro che si usa si possono ottenere diversi effetti.
    Per esempio se su un guerriero del caos con l'armatura colorata con boltgun metal, un color etallo brillante, stendiamo una lavatura di inchiostro nero, black ink, daremo a quell'armatura un effetto più scuro e cupo, nonchè, se usato abilmente, invecchiato e rovinato.
    Un altro esempio è che se stendiamo poco chestnut ink su dello shining gold, diamo all'oro un effetto invecchiato, mentre se usiamo un po' più di inchiostro possiamo farlo diventare color bronzo o rame.

    Il pennello asciutto, o dry brush, è una comoda ed efficace tecnica che permette di stendere un colore su un altro lasciando intravedere quello sotto e quindi dandogli un'altra tonalità.
    Inoltre grazie a questa tecnica si evita di far finire il colore all'interno delle fessure e quindi riempirle o renderle dello stesso colore di ciò che le circonda e quindi mimetizzate.
    Non bisogna fare altro che intingere il pennello nel colore, dopodichè pulirlo con un panno finchè non rimane praticamente più colore e dopo stenderlo sulla miniatura. Con questa tecnica potrebbe essere necessario fare più passaggi di colore perchè si veda qualcosa, ma vi assicuro che il risultato è ammirevole e ne vale la pena. Infatti in questo modo si può anche otenere l'effetto di sfumatura ecc...
    Esempio: sempre riguardo i sauri degli uomini lucertola, dopo aver steso il blue ink e aver qindi colorato le fessure di blu e dato alla miniatura un colore blu, si deve passare il colore della pelle. Per questo scopo io di solito uso l'ice blue, un azzurro abbastanza chiaro. In pratica basta usare il pennello asciutto per fare in modo che le fessure non vengano coperte e dopo che il colore è asciutto si può vedere la pelle colorata di azzurro e le zone in ombra (le fessure appunto) di blu, che danno l'effetto di luce ed ombra.

    La lumeggiatura segue lo stesso concetto del pennello asciutto e consiste nell'applicare con quella tecnica un colore più chiaro su uno più scuro nelle zone "virtualmente" illuminate. In pratica serve per dare luminosità alle zone colorate colorando i riflessi o una zona più chiara perchè maggiormente illuminata.

    L'ombraggiatura invece è l'inverso della lumeggiatura. La si usa sempre mediante pennello asciutto nelle zone in ombra, che spesso sono le fessure e le pieghe. Basta usare un colore più scuro su uno più chiaro nei recessi e le zone che teoricamente dovrebbero essere all'ombra. E' un'alternativa ad usare gli inchiostri nelle fessure benchè questi servano comunque per altri scopi.

  6. #6
    Il Niubbi L'avatar di Lord of the Pings
    Data Registrazione
    02-03-02
    Località
    sul lungomare di Trento
    Messaggi
    198

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Lewan ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 12:39
    Innanzitutto si deve dare un colore di base alla miniatura.

    bla,bla,bla....

    ... dicevo, un colore di base va scelto in base al colore predominante della miniatura quando sarà completa. In questo modo si avrà già una tonalità di quel tipo. Inoltre il fatto che il colore di base sia chiaro o scuro inciderà anche sulla scurezza (parola orrenda, ma non me ne veniva un'altra ) della miniatura. Per esempio per un Alto Elfo è preferibile usare il bianco come colore di base, perchè un Elfo è di colore abbastanza chiaro, e con un bianco come colore di base, la pelle, le vesti e tutto il resto verrà più chiaro.
    bla,bla,bla...
    Mi dispiace ma qui non mi trovi in accordo!
    se posso aggiungere qualcosina, anch'io, agli albori della mia pittura (?) (non che adesso sia migliorato chissà quanto, eh...)avevo usato una base bianca per i miei elfi alti,ma ora mi sto ricredendo!
    sarà forse un fattore individuale,di capacità di usare varie tecniche, ma con base scura tutte le zone scure risaltano meglio, e così anche le zone chiare,IMHO!

    Per esempio, nelle tuniche bianche degli elfi, per far risaltare le pieghe, partendo dal nero è molto + semplice:si schiarisce piano piano con una successione di grigi (o azzurrini) fino al bianco puro, aiutandosi con gli inchiostri...io faccio così, ma spesso vado molto "a braccio",ciò inventando qualcosa al momento!

    Un'altra tecnica che ho letto su di un altro forum consiste in una base spray nera "lumeggiata" successivamente con spray bianco...non so come sia,devo provare, ma probabilmente risulta bene, ad immaginazione...

    tutto questo detto non da un esperto, sia chiaro, ma da uno che smanetta con i colori per hobby!

  7. #7
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Muttley fai qualcosa ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 12:19
    Ti faccio subito una domanda tecnica!
    Visto che sono completamente a digiuno di conoscenze mi puoi spiegare cosa significa pennello tipo 1 e pennello 10/0?
    Insomma come si suddividono i pennelli e quali sono i più indicati?

    E poi, oltre alla scelta cromatica, che tipo di colori bisogna usare per ottenere una miniatura ben pitturata?
    Pennello tipo 1 e tipo 10/0 indica la dimensione del pennacchio. Più il numero è basso e più la punta è piccola. I pennelli con numeri x/y, ad esempio 10/0, sono ancora più piccoli di quelli con un numero solo.
    Non c'è prpriamente un pennello più indicato, dipende da come ti trovi tu. Più il pennello è grosso e meglio riesci a colorare le parti estese dello stesso colore, ma fai più fatica con i particolari, mentre più il pennello è piccolo più ti è facile colorare i particolari ma diventa lungo e penoso colorare le parti estese. In base a questo uno dovrebbe scegliere i pennelli che preferisce. Come avevo detto, io uso quello 1 che è piuttosto grande per le parti estese e il 10/0 per i particolari.
    Questi però sono i numeri dei pennelli da modellismo, perchè quelli da pittura sono decisamente più grandi.
    Per esempio un tipo 1 da pittura è parecchio più grande di un tipo 1 da modellismo

    Per la tua seconda domanda non ho capito bene cosa intendi... il tipo di colore? Per esempio acrilico?
    Se è così io ti consiglio di usare quelli della citadel se colori miniature di warhammer perchè hanno una bella gamma adatti ad ogni cosa e hanno dei nomi chè è facile riconoscere ed associare alla parte che si vuole colorare. Per esempio Bleached Bone è il colore tipo ossa invecchiate (il nome appunto significa quello), oppure Blood Red=rosso sangue, o anche Vomit Brown... il nome è facilmente interpretabile

  8. #8
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Lord of the Pings ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 12:55
    Lewan ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 12:39
    Innanzitutto si deve dare un colore di base alla miniatura.

    bla,bla,bla....

    ... dicevo, un colore di base va scelto in base al colore predominante della miniatura quando sarà completa. In questo modo si avrà già una tonalità di quel tipo. Inoltre il fatto che il colore di base sia chiaro o scuro inciderà anche sulla scurezza (parola orrenda, ma non me ne veniva un'altra ) della miniatura. Per esempio per un Alto Elfo è preferibile usare il bianco come colore di base, perchè un Elfo è di colore abbastanza chiaro, e con un bianco come colore di base, la pelle, le vesti e tutto il resto verrà più chiaro.
    bla,bla,bla...
    Mi dispiace ma qui non mi trovi in accordo!
    se posso aggiungere qualcosina, anch'io, agli albori della mia pittura (?) (non che adesso sia migliorato chissà quanto, eh...)avevo usato una base bianca per i miei elfi alti,ma ora mi sto ricredendo!
    sarà forse un fattore individuale,di capacità di usare varie tecniche, ma con base scura tutte le zone scure risaltano meglio, e così anche le zone chiare,IMHO!

    Per esempio, nelle tuniche bianche degli elfi, per far risaltare le pieghe, partendo dal nero è molto + semplice:si schiarisce piano piano con una successione di grigi (o azzurrini) fino al bianco puro, aiutandosi con gli inchiostri...io faccio così, ma spesso vado molto "a braccio",ciò inventando qualcosa al momento!
    Sì, beh, certo
    Io gli efli alti non li ho mai colorati, ma sapendo che sono piuttosto chiari ho immaginato che il binaco fosse il colore di base usato di solito. Poi ovviamente è tutto individuale.
    Per esempio io per le mie care lucertoline ( ) uso lo spray bianco come base e poi ci faccio una lavatura di Blue Ink, sopra alla quale ci stendo l'Ice Blue. Non uso direttamente l'Ice Blue come colore di base perchè non da un buon effetto direttamente sulla plastica, e non uso il nero perchè sennò vengono troppo scure e non mi piacciono. Invece così il Blue Ink sul bianco diventa praticamente il colore di base e colora le fessure di blu, e sopra è già tutto pronto per essere colorato, avendo già una tonalità blu che fa risaltare gli altri colori

  9. #9

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Essendo una guida sarebbe meglio non commentare o discutere... ma semplicemente spiegare!
    Magari aprite un altro topic per discutere e qui postate solo l'essenziale alla guida!

    Cancellate pure questo di messaggio!

  10. #10
    Il Nonno L'avatar di Toki
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Lazzate
    Messaggi
    5,298

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Ok raga bravi.
    Un plauso al divino cucciolo , uno a Lewan che si è messo dietro a spiegare bene (secondo me ), e uno a chi posterà altri consigli.
    Mmmm merita di essere toppato o no, mumble mumble... ma sì dai lo toppo.

    Facciamo così, raccolgo quello scritto finora (con un bel copia incolla) in un doc e lo metto sullo spazio della palestra (quello ho, tanto che sono pochi kb?) così si può scaricare, man mano che vengono chieste tecniche o altro lo si aggiorna.

  11. #11
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Muttley fai qualcosa ha scritto ven, 26 marzo 2004 alle 13:33
    Essendo una guida sarebbe meglio non commentare o discutere... ma semplicemente spiegare!
    Magari aprite un altro topic per discutere e qui postate solo l'essenziale alla guida!

    Cancellate pure questo di messaggio!
    Ok, allora facciamo così... man mano che vengono in mente cose da mettere si inseriscono possibilmente editando i primi post (per esempio io editerò il mio, qualcun'altro il suo, ecc...) e se qualcuno deve chiedere qualcosa lo chieda pure e se posso rispondere lo faccio nel primo post.
    Ok?

  12. #12
    Lo Zio L'avatar di il_guru
    Data Registrazione
    28-04-02
    Località
    Lapponia - Genova
    Messaggi
    1,746

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    volevo chiedervi come fate voi a pitturare un determinato particolare.... GLI OCCHI!
    come cavolo si fanno ?!?! io proprio non ci riesco!

  13. #13
    Il Nonno L'avatar di Toki
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Lazzate
    Messaggi
    5,298

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    io faccio così:
    - Per chi ha l'elmo o cappuccio
    puoi anche evitare di farli, può essere che l'ombra copra gli occhi (quanto sono pigro)
    - Per chi non ha l'elmo
    una volta passata la base (il solito), prendo uno stuzzicadenti e passo il bianco dove non c'è la pupilla (così rimane nera), se la pupilla e colorata giro lo stuzzicadenti e faccio un puntolino col colore di qui voglio fare gli occhi (chessò verdi ad esempio).
    Per un personaggio invece ho optato per tutto l'occhio rosso (ma lì era per una mia mania per il bg del personaggio)
    - Per i cavalli
    Puoi usare la stessa tecnica di prima oppure passi un colore di base e sopra lasciando un pezzo un colore più chiaro lasciando fuori solo dove va la pupilla del cavallo.

    P.S.: all'inizio facevo un semplice punto nero avec stuzzicadente (tecnica veloce per unità moolto grosse).

  14. #14
    Lo Zio L'avatar di il_guru
    Data Registrazione
    28-04-02
    Località
    Lapponia - Genova
    Messaggi
    1,746

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    grazie mille

    poi posto una domanda qui che spero vada bene... riguarda i colori in sè...
    l'altro giorno ho aperto alcuni colori dopo qualche mese che non dipingevo e in alcuni si è formato uno strato "acquoso" in superficie... a cosa è dovuto? e soprattutto cosa dovrei fare in questi casi?
    io ho provato a rimischiare tutto il colore...
    grazie in anticipo e ciao

  15. #15
    Il Nonno L'avatar di Toki
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Lazzate
    Messaggi
    5,298

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    sono quelli della gw?
    di solito succede il contrario (fanno la plastica, se ti va bene un paio di gocce d'acqua e tutto come prima, altrimenti ti tocca ricomprarlo), a me è successo una volta dovrebbe bastare un'agitatina alla boccetta (va be io ho ancora le boccette che per aprirle devi pregare in lingue scomparse da secoli ).

  16. #16
    Lo Zio L'avatar di il_guru
    Data Registrazione
    28-04-02
    Località
    Lapponia - Genova
    Messaggi
    1,746

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    si, son quelli della gw
    qualcuno è seccato ma la maggior parte ha fatto l'acqua
    comunque provero a scuotere
    grazie

  17. #17
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    il_guru ha scritto sab, 28 agosto 2004 alle 14:38
    si, son quelli della gw
    qualcuno è seccato ma la maggior parte ha fatto l'acqua
    comunque provero a scuotere
    grazie
    Non hai idea di quanto sei fortunato e di quanti colori invece io ho dovuto ricomprare... molti dei quali perchè non si aprivano più...
    Per renderti l'idea alcuni non riuscivo più ad aprirli neanche bloccando la boccetta in una morsa e girando il tappo con una pinza

  18. #18
    La Borga L'avatar di Von Right
    Data Registrazione
    11-01-02
    Località
    Luna City
    Messaggi
    13,230

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Salve, dopo secoli ho ricominciato pure io a dipingere
    Armato di pinza e morsa ho riaperto tutti i vasetti, una volta shackerati tornano come nuovi (tranne il mio adorato bauhaus blue che è diventato crema...il diluente lo sta corrodendo un pò alla volta ma mi sa che ormai... ) ma sono quelli per Warzone
    Cmq...ho ripreso a pitturare e nonostante abbia letto milioni di volte i fascicoli e videocassette non mi riesce quell'effetto chiaro sulle pieghe.
    Nelle foto si vede ben definito mentre a me fa effetto muffa sulla miniatura
    Come fare?

  19. #19
    Il Nonno L'avatar di Toki
    Data Registrazione
    26-11-01
    Località
    Lazzate
    Messaggi
    5,298

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Io aspetterei gente più esperta, ma di solito io faccio così (non che lo faccia spesso, odio mettere io le luci alla minia):
    Passi il colore più scuro sulla zona e se vuoi un contrasto netto prendi un colore più chiaro (di solito dello stesso "tipo" es. rosso + un rosso più chiaro) e lo stendi solo sul rilievo con uno stuzzicadenti.
    Mai sottovalutare la potenza di uno stuzzicadenti

    P.S.: credo che sia descritto meglio nel post di Lewan con le tecniche (il 5 di questo topic se non erro).

  20. #20
    alternat
    ospite

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    tanta pazienza, mano ferma e colore diluito (ma non troppo, e pochissimo per volta), steso nel senso delle pieghe del tessuto. il pennello asciutto ha sempre un effetto "polveroso", e personalmente lo uso praticamente solo per la maglia di ferro e le basette (non quelle dei capelli, quelle che ci sono sotto i piedi).

  21. #21
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Toki ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 19:07
    odio mettere io le luci alla minia
    Anch'io lo odio! Le mianiature sono già tridimensionali e quindi gli effetti di luce ed ombra si formano da soli. Personalmente a me non piaciono dipinte le luci perchè danno un'aspetto troppo irreale...

  22. #22
    alternat
    ospite

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Lewan ha scritto ven, 10 settembre 2004 alle 15:50
    Toki ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 19:07
    odio mettere io le luci alla minia
    Anch'io lo odio! Le mianiature sono già tridimensionali e quindi gli effetti di luce ed ombra si formano da soli. Personalmente a me non piaciono dipinte le luci perchè danno un'aspetto troppo irreale...
    e invece, più la minia è piccola e più bisogna esagerare gli effetti di luce, per dargli profondità. quella "fisica" non è sufficiente per essere realistica.

  23. #23
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    alternat ha scritto dom, 12 settembre 2004 alle 09:29
    Lewan ha scritto ven, 10 settembre 2004 alle 15:50
    Toki ha scritto gio, 09 settembre 2004 alle 19:07
    odio mettere io le luci alla minia
    Anch'io lo odio! Le mianiature sono già tridimensionali e quindi gli effetti di luce ed ombra si formano da soli. Personalmente a me non piaciono dipinte le luci perchè danno un'aspetto troppo irreale...
    e invece, più la minia è piccola e più bisogna esagerare gli effetti di luce, per dargli profondità. quella "fisica" non è sufficiente per essere realistica.
    Mah, dipende dai casi. Su questo comunque hai ragione anche se non in tutte quelle piccole è bene disegnarci gli effetti di luce secondo me

  24. #24
    La Borga L'avatar di Von Right
    Data Registrazione
    11-01-02
    Località
    Luna City
    Messaggi
    13,230

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    A me quegli effetti non riescono proprio...

  25. #25
    L'Onesto L'avatar di Lewan
    Data Registrazione
    26-11-02
    Località
    Villa di Serio (BG)
    Messaggi
    1,007

    Predefinito Re: Quattro peli e un po' di colore... GUIDA ALLA PITTURA

    Von Right ha scritto lun, 13 settembre 2004 alle 13:38
    A me quegli effetti non riescono proprio...
    Bastano un po' di pazienza e di miniature da buttar via

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 5 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato