+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 19 di 19

Discussione: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

  1. #1
    keiser
    ospite

    Predefinito [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Ricomincio da capo (Groundhog Day, con Bill Murray) è il - bellissimo, tra l'altro - film che meglio di tutti rappresenta quel genere nel quale, in qualche modo, è possibile tornare indietro nel tempo, rivivere il passato e cercare di correggere i propri e gli altrui errori, sistemare le cose, far sì che tutto vada per il verso giusto. Una chimera per tutti, credo: quante volte avremmo voluto fare le cose meglio, o semplicemente in maniera diversa? Ultimamente sembra essere questo il chiodo fisso di chiunque scriva storie, e non solo per il cinema (vedi il recente Butterlfy Effect). In televisione, oltre a Buffy c'è Tru Calling, nuova ed intrigante serie tv nella quale la protagonista (la Faith di Buffy, curiosamente) rivive la giornata precedente cercando di salvare la vita di chi è morto per cause non naturali. E neppure i videogiochi sembrano essere immuni da questa tendenza. A parte i savegame, che ontologicamente permettono di correggere gli errori, alcuni recenti titoli (vedi Le Sabbie del Tempo) permettono al giocatore di riavvolgere il nastro degli eventi per provare ad affrontarli diversamente. Da un certo - forse contorto - punto di vista, credo si possano inserire in questo filone anche tutti i titoli bellici/storici che ultimamente stanno inondando il mercato (con successo). In fin dei conti, si tratta pur sempre di tornare indietro nel tempo e cercare di cambiare le cose, di farle andare diversamente. Un segno dei tempi?

  2. #2

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    .. chi non desidera poter aver questa possibilità ??
    temo che però nel tentativo di raggiungere la pefezione, o poter fare ancora qualcosa di più si rischierebbe di non poter far più scorrere il tempo, ciò significherebbe ancora vivere ?
    Ogni minuscola azione influenza le altre, ma non esiste una "linea" di riferimento che viene modificata ma solo infinite possibilità che vegono selezionate ogni istante, nessuna azione può essere considerata la causa di un effetto, perchè le variabili sono infinite ..
    E se quello che decidiamo di cambiar ora, porterebbe ad un futuro peggiore ? si deve vivere per il meglio del nostro presente o "impostare" tutto per un POSSIBILE futuro migliore?
    Vorrei tanto cambiare alcune cose, e lo ammetto, lo farei solo e soltanto per il mio interesse, in fin dei conti sono umano ...
    .. non sò nenche io cosa ho scritto, sto vivendo un periodo di pura confusione, in cui il desiderio di poter alterare le cose è fortissimo, scusate lo sclero senza senso ..

  3. #3
    Il Nonno L'avatar di KurtF1
    Data Registrazione
    16-09-01
    Località
    Montecchio Emilia (RE)
    Messaggi
    9,732

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    vado leggermente ot... ma tru calling viene già trasmesso in italia? so che buffy c'è sulla fox (ma le prime serie)...

  4. #4

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Alla lista dei telefilm aggiungerei anche quello dove c'è il tipo che riceve il giornale del giorno dopo, di cui ignoro il titolo. Nel telefilm il protagonista non ha un'abilità di viaggare nel tempo, ma grazie a questa "veggenza", cerca di porre il corso degli eventi nel migliore dei modi (logicamente lò fà per gli altri, altrimenti non sarebbe un film ...).

  5. #5
    Lo Zio L'avatar di Stormshadow
    Data Registrazione
    17-09-01
    Località
    Pisa/Grosseto
    Messaggi
    1,733

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Credo che questa sindrome da giorno della marmotta non potrà mai contagiare i videogiochi poichè la loro stessa essenza è quella di essere dei piccoli giorni della marmotta: ogni volta che carichiamo un gioco viviamo sempre lo stesso giorno del protagonista di turno; anche nel caso di una sua prematura dipartita potremo ripartire da capo con il solito cattivone di turno che avrà in mente lo stesso piano per conquistare/distruggere il mondo e che manderà gli stessi scagnozzi a tenderci un imboscata negli stessi identici luoghi attuando sempre le medesime tattiche di combattimento.Ovvio pensare che se nel cinema un idea del genere può funzionare, nei videogiochi i poveri game designer dovranno trovare modi più congeniali al gameplay per imbrigliare lo scorrere del tempo, ad esempio le sabbie del tempo di PoP sono utili per non rendere frustrante il gioco con salti millimetrici; chissà che qualcuno non prenda spunto dagli stand dotato di poteri degli stand basati sul tempo di JoJo per creare un videogioco innovativo

    P.S.:Neanche a farlo apposta proprio ora su Fox stanno trasmettendo una puntata del telefilm "Stargate" basata sulla sindrome da "giorno della marmotta" (anche se con qualche variante sullo stile "memento")

  6. #6
    La Borga L'avatar di Uff
    Data Registrazione
    05-09-02
    Località
    Bulagna!
    Messaggi
    10,082

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Il giorno della marmotta:



    Spesso, moooolto spesso avrei voluto cambiare le cose fatte... ma questo forse ci aiuta a riflettere maggiormente sulle nostre prossime mosse, per evitare il ripetersi di quegli erroeri.

    E tornando alla marmotta...





    Ciaauz!

  7. #7
    L'Onesto L'avatar di fanta
    Data Registrazione
    18-09-02
    Località
    Firenze
    Messaggi
    938

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Quantum Leap, ovvero In Viaggio nel Tempo, con Scott Bakula e Dean Stockwell era il meglio

  8. #8
    La Nebbia
    Data Registrazione
    09-04-04
    Località
    Saltrio (VA)
    Messaggi
    1

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Stormshadow ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 12:22
    Ovvio pensare che se nel cinema un idea del genere può funzionare, nei videogiochi i poveri game designer dovranno trovare modi più congeniali al gameplay per imbrigliare lo scorrere del tempo, ad esempio le sabbie del tempo di PoP sono utili per non rendere frustrante il gioco con salti millimetrici; chissà che qualcuno non prenda spunto dagli stand dotato di poteri degli stand basati sul tempo di JoJo per creare un videogioco innovativo
    A dire il vero in tempi non sospetti, cinque o sei anni fa, a me e ad un mio amico era frullata per la testa un idea per un videogioco che sfruttasse questo principio, ma poi l'abbiamo accantonata per le scarse capacità tecniche di entrambi (soprattutto mie). Chissà che in futuro non ci si possa tornare su per realizzare qualcosa almeno degna della "Talent Zone".
    Ciao a tutti.

  9. #9
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Mi ricollego all'interessante topic del keiser per riflettere sulla necessità contemporanea di voler tornare indietro per cambiare le cose, piuttosto che andare avanti per migliorarle.

    E' un sentimento che è si avverte molto nella gente.

    Sarà il terrorismo, le disgrazie messe in mostra a tutte le ore, il caro euro.

    Ci si rifugia nei divertimenti immediati. Spettacolo, musica e cinema e si sta un po' perdendo il senso civico generale.

    Probabilmente la spiegazione è da cercare nella mancanza di eroi, che erroneamente vengono individuati in cantanti, attori... ... ... letterine (sic)

    Ridatemi Giuseppe Mazzini!

  10. #10
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    fanta ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 12:36
    Quantum Leap, ovvero In Viaggio nel Tempo, con Scott Bakula e Dean Stockwell era il meglio
    semplicemente grandioso. fantastica la puntata in cui si ritrova ad essere una donna

  11. #11
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    ilgrillo ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 14:21
    Mi ricollego all'interessante topic del keiser per riflettere sulla necessità contemporanea di voler tornare indietro per cambiare le cose, piuttosto che andare avanti per migliorarle.

    E' un sentimento che è si avverte molto nella gente.

    Sarà il terrorismo, le disgrazie messe in mostra a tutte le ore, il caro euro.

    Ci si rifugia nei divertimenti immediati. Spettacolo, musica e cinema e si sta un po' perdendo il senso civico generale.

    Probabilmente la spiegazione è da cercare nella mancanza di eroi, che erroneamente vengono individuati in cantanti, attori... ... ... letterine (sic)

    Ridatemi Giuseppe Mazzini!
    fatta esclusione per gli mp3 io e il grillo andiamo sempre a braccetto
    sono d'accordo con te e aggiungo che non è soltanto una mancanza di eroi a farci rimpiangere le scelte passate, ma una propria condizione mentale. oggi così come non si accettano tante realtà, non si accettano gli errori. c'è una perenne voglia di riscatto che purtroppo spesso divora e non fa altro che isolare dagli altri.
    non mi dilungo oltre xkè è un discorso che rischia di flammare...però la penso in questo modo.

  12. #12
    Harlan draka
    ospite

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    keiser ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 11:22
    Ricomincio da capo (Groundhog Day, con Bill Murray) è il - bellissimo, tra l'altro - film che meglio di tutti rappresenta quel genere nel quale, in qualche modo, è possibile tornare indietro nel tempo, rivivere il passato e cercare di correggere i propri e gli altrui errori, sistemare le cose, far sì che tutto vada per il verso giusto. Una chimera per tutti, credo: quante volte avremmo voluto fare le cose meglio, o semplicemente in maniera diversa? Ultimamente sembra essere questo il chiodo fisso di chiunque scriva storie, e non solo per il cinema (vedi il recente Butterlfy Effect). In televisione, oltre a Buffy c'è Tru Calling, nuova ed intrigante serie tv nella quale la protagonista (la Faith di Buffy, curiosamente) rivive la giornata precedente cercando di salvare la vita di chi è morto per cause non naturali. E neppure i videogiochi sembrano essere immuni da questa tendenza. A parte i savegame, che ontologicamente permettono di correggere gli errori, alcuni recenti titoli (vedi Le Sabbie del Tempo) permettono al giocatore di riavvolgere il nastro degli eventi per provare ad affrontarli diversamente. Da un certo - forse contorto - punto di vista, credo si possano inserire in questo filone anche tutti i titoli bellici/storici che ultimamente stanno inondando il mercato (con successo). In fin dei conti, si tratta pur sempre di tornare indietro nel tempo e cercare di cambiare le cose, di farle andare diversamente. Un segno dei tempi?

    ciao, questo è il mio primo post su questo forum (veramente questa è la prima volta in un forum ).

    comunque penso che la possibilità di tornare indietro nel tempo per cambiare il futuro sia amplamente usata nel cinema e nei videogiochi solo perchè per tutti noi c'è qualcosa che vorremmo aver fatto in modo diverso, o il desiderio di impedire un fatto che ci traumatizzato .


    PS: che significato ha il termine LOL?

  13. #13
    Lo Zio L'avatar di ilgrillo
    Data Registrazione
    30-10-01
    Località
    la bassa bolognese
    Messaggi
    1,709

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Quote:
    fatta esclusione per gli mp3 io e il grillo andiamo sempre a braccetto
    non siamo tutti perfetti ...

    Quote:
    sono d'accordo con te e aggiungo che non è soltanto una mancanza di eroi a farci rimpiangere le scelte passate, ma una propria condizione mentale.
    le condizioni mentali vengono comunque plasmate da una situazione, che è la mancanza di eroi, che si può tradurre anche in "deficienza di stimoli"

    Quote:
    oggi così come non si accettano tante realtà, non si accettano gli errori. c'è una perenne voglia di riscatto che purtroppo spesso divora e non fa altro che isolare dagli altri.
    Cito da www.garzantilinguistica.it...

    egotismo: atteggiamento intellettualistico caratterizzato da una compiaciuta analisi del proprio io.

    Da non confondere con "egoismo".
    L'egotista ritiene che il mondo debba funzionare secondo le proprie regole, perché è l'egotista ad avere tutte le spiegazioni a tutte le situazioni.

    Credo che molti di noi (non ultimo chi scrive) abbiano la presunzione di sapere senza ascoltare.

    Detto questo chiudo perché sono OT dalla prima lettera di questa reply

  14. #14
    Shogun Assoluto L'avatar di -J65-
    Data Registrazione
    09-07-03
    Località
    Bologna
    Messaggi
    25,784

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    Dopo aver visto Ricomincio da capo mi sono fermamente imposto di inventare una macchina del tempo da grande

  15. #15
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di maxpay
    Data Registrazione
    13-10-01
    Località
    Sud Italia
    Messaggi
    24,673

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    ilgrillo ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 14:42
    Quote:
    fatta esclusione per gli mp3 io e il grillo andiamo sempre a braccetto
    non siamo tutti perfetti ...

    Quote:
    sono d'accordo con te e aggiungo che non è soltanto una mancanza di eroi a farci rimpiangere le scelte passate, ma una propria condizione mentale.
    le condizioni mentali vengono comunque plasmate da una situazione, che è la mancanza di eroi, che si può tradurre anche in "deficienza di stimoli"
    beh gli stimoli se ne vanno non soltanto per la mancanza di eroi ma più in generale per un cambiamento della società e dei valori in essa radicati.
    ok la piantiamo altrimenti sban!

  16. #16
    La Nebbia
    Data Registrazione
    18-09-01
    Messaggi
    7

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta



    So true...

  17. #17

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    q3smanetta ha scritto ven, 09 aprile 2004 alle 12:18
    Alla lista dei telefilm aggiungerei anche quello dove c'è il tipo che riceve il giornale del giorno dopo, di cui ignoro il titolo. Nel telefilm il protagonista non ha un'abilità di viaggare nel tempo, ma grazie a questa "veggenza", cerca di porre il corso degli eventi nel migliore dei modi (logicamente lò fà per gli altri, altrimenti non sarebbe un film ...).
    Ultime dal cielo...

  18. #18

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    si ma buffy con questo tema che centra?

    Cmq non avete citato albanese mi pare, col suo recente remake di ricomincio da capo.

    A me a volte basterebbe il tasto pausa nella giornata

  19. #19
    L'Onesto L'avatar di MedioMan
    Data Registrazione
    22-04-02
    Località
    da una zitella...
    Messaggi
    971

    Predefinito Re: [09/04/2004] La sindrome del giorno della marmotta

    cosa + importante dove la vedete buffy? sul satellite?

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato