+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 25 di 32
  1. #1
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di Orologio
    Data Registrazione
    05-03-03
    Messaggi
    22,179

    Predefinito L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    "Se Matteo Renzi invece che uscire nel cortile di Palazzo Chigi con il gelato in mano fosse uscito con l'Unità avrebbe fatto molto meglio”. Domenico si definisce un “compagno controcorrente”, è uno che non le manda a dire e pare che movimenti sempre le assemblee del Pd di Recanati con i suoi interventi. La sua "provocazione" la fa anche qui, alla festa dell'Unità che si svolge nel bellissimo chiostro di Sant'Agostino, sotto la torre del Passero solitario, nel corso di una serata dedicata al futuro del giornale fondato da Antonio Gramsci. Due ore di confronto vivace, che più che al glorioso passato del quotidiano dedica molto spazio a una nuova Unità, a che cosa deve essere, cosa deve dire, a chi deve rivolgersi e come ridiventare un grande giornale di popolo. Nella città di Giacomo Leopardi, dove ogni angolo riserva un frammento di poesia, un ritratto, e persino i ristoranti hanno adattato il menu ai versi del grande poeta, l'Unità è considerata un patrimonio politico-culturale da difendere e soprattutto da rilanciare. Un punto di vista fondamentale e irrinunciabile. Come quella finestra di casa Leopardi attraverso la quale Giacomo vide il suo mondo - la campagna e il lavoro, gli amori e i naufragi della vita – e quel mondo diventò grande poesia.

    Oggi purtroppo l'Unità è una finestra chiusa. E il primo obiettivo, spiega il segretario del Pd Pippo Simoni, è riaprirla: riportare il giornale nelle case, ridare voce a un'idea che rischia di sparire. Per questo sono tutti convinti che il Pd non debba perdere tempo, perché più giorni passano e più sarà difficile. "Una soluzione subito", dicono molti." Fate presto", incitano stringendoti la mano quando il dibattito finisce. Ma il confronto non si esaurisce in questo grido d'allarme rivolto al Pd per il giornale chiuso. Questi lettori - affezionati e pieni di passione - vogliono un giornale nuovo, che sappia coinvolgere, stimolare, trainare e produrre idee per la sinistra.

    “Ho cominciato a leggere l'Unità a quattordici anni - dice Roberto Tesei, segretario regionale dei Giovani Democratici – perché chi voleva cambiare il mondo leggeva l'Unità”. Oggi di anni ne ha venticinque e pensa che il giornale debba svolgere un ruolo preciso: essere un grande giornale di popolo. “L'Unità deve essere il quotidiano di chi vive nell'ombra, di chi non ha diritti”, spiega a un pubblico dove i giovani non mancano. Sono gli stessii che poi ritroviamo a cena - curiosi, determinati, coraggiosi - e scopriamo che sono consiglieri e assessori e governano la complessità di una cittadina che non vive solo della grandezza di Leopardi. Sono figli di un ricambio generazionale che somiglia poco alla rottamazione e che tiene insieme chi c'era prima e chi c'è oggi in un lavoro che ha anche i suoi momenti di leggerezza e di simpatia.

    Pochi insomma, anche tra i più anziani, cedono alla nostalgia. Certo, ci sono quei vecchi compagni che, come accade in ogni festa dell'Unità, ti avvicinano e ricordano quando si faceva la diffusione in campagna e casa per casa e c'era un partito forte. Ma anche loro, in fondo, sono convinti che bisogna andare avanti, ritrovare un filo nuovo nel modo di raccontare le cose. “Senza l'Unità non c'è la sinistra”, dice una combattiva signora di ottant'anni che questo Pd lo vede come un “mischietto”, cioè un partito, chiarisce, nel quale si "mescola tutto e alla fine non sai più che cos'è". E un altro ti ricorda che a Recanati, grande feudo Dc, trent'anni fa settanta-ottanta copie andavano via in un batter d'occhio durante le diffusioni domenicali e lui era uno dei più bravi a vendere il giornale. Ma poi aggiunge che riaprire l'Unità ha oggi un grande vantaggio: “Far camminare le nostre idee con più chiarezza di prima”.

    Le idee sono il sale della politica, senza idee nuove la sinistra non esiste. Il senatore Mario Morgoni è uno di quelli che pensa sia sbagliato fare sull'Unità un'operazione nostalgia. “Voglio che torni presto un giornale intelligente, curioso, che sia in grado di anticipare e faccia ragionare. All'Italia serve la buona politica, che si costruisce anche attraverso un giornale aperto a questa comunità”, spiega promettendo a tutti l'impegno suo e del gruppo Pd del Senato affinché il partito faccia presto. Ma anche chi non ha mai fatto le scale con il mazzo di copie dell'Unità sotto il braccio pensa che la scomparsa del giornale sia una perdita enorme. E' il caso di Angelo Sciapichetti, consigliere regionale e un passato da dirigente della Dc e dell'associazionismo cattolico. “Non sono cresciuto come molti di voi a pane e Unità – dice – ma credo che questo giornale serva ancora. Deve tornare e reinventarsi, svolgere un ruolo formativo per le nuove generazioni, puntare sulla qualità e lo spazio editoriale c'è e non è piccolo”.

    Qualità e approfondimento piacciono tanto anche a Rita Soccio, assessore alle politiche culturali del Comune che pensa che la cultura sia anche un valore economico per l'Italia. Lo stesso, spiega, vale per l'Unità. “Sì, certo l'on line va bene, ma non si può ridurre tutto al web che spesso è veloce quanto superficiale. Voi dovete andare sotto la superficie, riflettere, spiegare, approfondire”, dice citando spesso Leopardi. Ragionamenti che chiamano in causa anche noi giornalisti, mettono in discussione vecchi modelli e lanciano nel nostro campo la sfida di una nuova informazione. Giacomo prende il microfono e la butta lì così: non credete di aver fatto anche voi degli errori? Lui è uno che l'Unità la portava in tasca quando andava all'Università, ai tempi di Walter Veltroni direttore, e ricorda come quel giornale rappresentasse una novità e fosse tornato a essere un nome da mostrare con orgoglio.

    Spunti per riflettere, alla fine di un dibattito infreddolito da temperature autunnali, ne restano molti. Se si possono trarre alcune conclusioni sono queste: l'Unità manca, andare in edicola e sentire il vuoto pesa, il Pd deve rompere ogni indugio e riaprire subito il giornale. E i giornalisti però dovranno inventarsi un nuovo quotidiano che dia a questa comunità, della quale la festa di Recanati è un piccolo ma significativo spaccato, uno strumento di conoscenza del mondo diverso dagli altri. Ma diverso come? Un punto di vista chiaro, netto, di sinistra, senza confusioni o paludamenti perché oggi c'è da dire pane al pane e vino al vino. Un giornale che sia anche web ma che nella sua versione di carta vada oltra il web e faccia capire, riflettere. Che serva a ricostruire un senso politico nell'epoca della politica mordi e fuggi. Che stia davanti e non dietro rispetto al Pd e alla sinistra e che soprattutto sia aperto, curioso, coraggioso.

    Appunto, un giornale del popolo. Di questo popolo che si fa tante domande e spesso non trova le risposte, che qualche volta è disorientato e ha bisogno di una bussola che non gli faccia perdere la strada e lo costringa anche a fare qualche deviazione di marcia se serve. E' possibile? Certo che è possibile, basta volerlo. “Dai, cerchiamo di essere ottimisti - dice Pippo Simoni alla fine di questa bella serata - Tornate presto in edicola e poi ci rivediamo qui con l'Unità in mano...”.
    http://www.unita.it/politica/recanat...unita-1.587847

    L'articolo è un pretesto, è solo il più recente, ho evidenziato in neretto il filo conduttore che si sussegue tra i giornalisti trombati dell'unità:
    1 - Renzi brutto stronzo che non apre il portafoglio (di chi ? Del partito ? Dei contribuenti ?);
    2 - l'attuale minoranza del PD che vorrebbe riaprirlo;
    3 - l'unità come memoria storica di quando le cose erano buone e giuste;
    4 - volontà propositive per il futuro, fare un qualcosa di diverso non specificato;
    5 - senza l'unità è una tragedia (per noi o per loro ?);
    6 - il popolo oppresso senza la guida dell'unità è come una percorella dispersa tra i lupi.

    1)
    La chiusura dell'Unità è la più facile delle rottamazioni di Renzi. Inoltre il suo governo non può permettersi un "salva Unità" tanto per far stracciare le vesti a Berlusconi-Grillo e allegra compagnia.

    L'Unità da chi riceveva le sovvenzioni, quanto ammontano le sue perdite?
    Discorso ampio...stato attuale sul finanziamento dei partiti? Anche perché aiuto all'Unità e finanziamento dei partiti sono argomenti strettamente collegati a mio giudizio.

    2)
    Che senso ha per il PD di oggi mantenere un giornale che va contro la sua leadership ? Insomma un giornale che si ancora alla sinistra trombata, a quella vendoliana e via a scalare verso la sinistra più estrema, in evidente contrasto con il PD di oggi.
    Qui il discorso si fa ancora più ampio, il PD di oggi cos'è e sopravviverà a Renzi?

    3 + 4 + 5)
    Concentrandosi sul giornale. Io non voglio commentare il (fu) quotidiano in quanto ammetto di non averlo mai comprato, ma ogni tanto leggevo gli articoli pubblicati sul sito internet, più per "vediamo che dicono quelli dell'unità"...pensieri sparsi:
    - il ruolo dell'Unità e il suo mercato è stato preso dal Fatto Quotidiano;
    - un sito internet non aggiornato per i tablet, privo di abbonamenti, convenzioni con le app di google ecc;
    - unicamente quindi ancorato alla carta stampata in ovvia picchiata per i motivi che ben sappiamo;
    - i cassintegrati sostengono di tenere aggiornato "aggratiss" il sito dell'Unità, ma sembra soltanto un lamento, più che un'informazione, come da articolo linkato, fotocopia dei precedenti.

    6)
    Stronzata finale.
    Noto solo una cosa, mi piaceva molto la matita quotidiana di Staino...forse il motivo principale per cui transitavo sul loro sito. Ebbene il compagno Staino che certamente non ha bisogno di soldi per vivere, da quando la pecunia è terminata ha smesso di fare le sue strisce...


    Insomma, tralasciando i miei dubbi (nascosti sotto forma di punti di riflessione), non sono contrario al giornale dell'Unità in quanto tale, ma secondo me la vicenda attuale e come la si sta gestendo, rappresenta al meglio quanto ci sia di sbagliato e non funzionante nel sistema Itala.
    In questo l'Unità è stato maestro nel raccontare...

  2. #2
    Hoffmann
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    La chiusura dell'Unità è stato l'unico raggio di sole in un'estate altrimenti dura da digerire.
    Mi sono dovuto sorbire una sequela infinita di sciocchezze tra TV, internet e vita reale; non levatemi pure questa piccola gioia.

  3. #3
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Bah, anch'io la leggevo ogni tanto. Almeno l 'edizione online
    Che dire, si rivolgeva a persone che semplicemente non esistono più
    Non puoi fare l 'incazzato perenne quando al governo ci sono i tuoi
    E se i tuoi fanno cazzate, chi aveva creduto in te, semplicemente ti abbandona
    Sono stati spazzati via dalla storia come i maniscalchi con l 'avvento dell'automobile

  4. #4
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Trovo simbolico che l'unità sia il futuro. Il futuro delle altre testate cartacee, ovviamente.
    Giornali asserviti, carro dell'online su cui molti sono arrivati in ritardo, riposo sugli allori dei contributi, analfabetismo di ritorno non contrastato da anni di mala educazione e riforma scolastica. L'unità è il primo storico a cadere. Aspetto gli altri in riva al fiume. Soprattutto il corriere che è riuscito pure a rendere una merda il suo sito
    Ultima modifica di Necronomicon; 15-09-14 alle 19:58:38

  5. #5
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Che gioia

  6. #6
    Suprema Borga Imperiale L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    05-09-04
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    24,948

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Vitor, devi darti al giornalismo sportivo. Di Basket e di Calcio si parlerà sempre

  7. #7
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Con la miriade di siti che raccattano ragazzini a fare copia/incolla di notizie di basket e di calcio si parlerà sempre AGGRATIS.

  8. #8

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Io mi reinventerei come public agent, bangbros.

  9. #9
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Ho sentito che c'è penuria di corrispondenti disposti ad intervistare l'isis.

  10. #10
    Hoffmann
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Ho sentito che c'è penuria di corrispondenti disposti ad intervistare l'isis.
    Normalmente sono contrario alle raccomandazioni ma in questo caso farò un'eccezione. Ci sono alcuni valenti giornalisti italiani che caldamente segnalerei per il ruolo da te proposto. A chi mi devo rivolgere?

  11. #11
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Guarda, purtroppo è un posto da perdere la testa quindi ci sono un mucchio di aspiranti.

  12. #12
    beren
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    Con la miriade di siti che raccattano ragazzini a fare copia/incolla di notizie di basket e di calcio si parlerà sempre AGGRATIS.
    Cito questo per fare un discorso piu' generale: se ci fosse qualcuno con la volonta' ed i mezzi per fare un giornale serio, secondo voi ci sarebbe lo spazio sul mercato oppure e' proprio il pubblico che manca? Lo comprerebbero solo quelli di Backstage?
    Per serio intendo che non inventi le notizie/riporti le notizie nel modo piu' preciso politico e, ma questa e' una mia idea personale secondo me troppo di nicchia, che accanto a notizie affianchi articoli di opinioni ma senza tentare di spacciarli come notizia.

  13. #13
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da beren Visualizza Messaggio
    Cito questo per fare un discorso piu' generale: se ci fosse qualcuno con la volonta' ed i mezzi per fare un giornale serio, secondo voi ci sarebbe lo spazio sul mercato oppure e' proprio il pubblico che manca? Lo comprerebbero solo quelli di Backstage?
    Per serio intendo che non inventi le notizie/riporti le notizie nel modo piu' preciso politico e, ma questa e' una mia idea personale secondo me troppo di nicchia, che accanto a notizie affianchi articoli di opinioni ma senza tentare di spacciarli come notizia.
    C ' è il foglio e c ' era quello di Polito. Il secondo è fallito, il primo sopravvive grazie ai contributi statali
    Poi, forse, si potrebbe aggiungere al club il fatto. Ma non so come è messo.

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire

  14. #14
    Hoffmann
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da abaper Visualizza Messaggio
    C ' è il foglio e c ' era quello di Polito. Il secondo è fallito, il primo sopravvive grazie ai contributi statali
    Poi, forse, si potrebbe aggiungere al club il fatto. Ma non so come è messo.

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire
    Il Fatto è messo così così. Sono i blog che ospita che sono lammerda e che lo tirano giù in maniera indecorosa.

    Toh, un esempio fresco fresco di un "maestro e giornalista" che non è in grado di comprendere un testo per bambini delle elementari

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014...canze/1129942/
    Ultima modifica di Hoffmann; 23-09-14 alle 11:57:38

  15. #15
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Fortunatamente il suo lavoro è fare l'insegnante e non scrivere per il fatto... ops

  16. #16
    beren
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da abaper Visualizza Messaggio
    C ' è il foglio e c ' era quello di Polito. Il secondo è fallito, il primo sopravvive grazie ai contributi statali
    Poi, forse, si potrebbe aggiungere al club il fatto. Ma non so come è messo.
    Il foglio quello di Ferrara? E' davvero un giornale serio?
    Sul fatto ho qualche dubbio, specialmente visti gli articoli riportati in backstage

  17. #17
    Vitor
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da beren Visualizza Messaggio
    Cito questo per fare un discorso piu' generale: se ci fosse qualcuno con la volonta' ed i mezzi per fare un giornale serio, secondo voi ci sarebbe lo spazio sul mercato oppure e' proprio il pubblico che manca? Lo comprerebbero solo quelli di Backstage?
    Per serio intendo che non inventi le notizie/riporti le notizie nel modo piu' preciso politico e, ma questa e' una mia idea personale secondo me troppo di nicchia, che accanto a notizie affianchi articoli di opinioni ma senza tentare di spacciarli come notizia.
    Mario Adinolfi scaglia La Croce contro Roberto Saviano. Dopo aver pubblicato un libro in difesa della famiglia tradizionale e delle tradizioni cattoliche (titolo emblematico: Voglio la mamma), l'ex deputato del Pd da sempre in rotta contro i più cristianofobi del suo partito è lanciatissimo nell'editoria e dal 13 gennaio 2015 porterà in edicola un nuovo quotidiano, La Croce, appunto. Il nome è tutto un programma e come il libro avrà come obiettivo quello di ribattere alle critiche che gli ultrà del laicismo rivolgono ai tradizionalisti. E nel mirino, come spiegato dallo stesso Adinolfi sul suo blog, ci finisce Saviano: "Un suo articolo esaltava la genitorialità gay e chi non era d'accordo si riservavano gli epiteti di miopi reazionari, bigotti e barbari. Abbiamo bisogno di uno strumento che risponda quotidianamente al cannoneggiamento e di disponga alla battaglia". Dunque, via alla Guerra Santa a (Sodoma e) Gomorra.

  18. #18
    Hoffmann
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Fortunatamente il suo lavoro è fare l'insegnante e non scrivere per il fatto... ops

    Il fatto che questo signore insegni e che potrebbe capitare in sorte ai miei figli è la cosa peggiore.
    Oltre a non comprendere un testo elementare di 10 righe ha anche un'ignoranza lessicale degna ti nota. L'articolo linkato finisce così:

    Un brano di questo tipo non può essere propinato a dei bambini dai 6 ai 10 anni. Spesso i libri delle vacanze non sono letti dai maestri ma “somministrati” come medicine per un periodo, per ”esercitarsi”. Forse sarebbe meglio qualche libro delle vacanze in meno e qualche buona lettura in più. Magari scelta dagli insegnanti con dovizia.

    Al mio paese "dovizia" significa "ricchezza", "abbondanza"; che cosa c'entri qui lo sa solo lui.
    Poveri ragazzini.
    Ultima modifica di Hoffmann; 23-09-14 alle 16:01:59

  19. #19
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Adinolfi

  20. #20
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da beren Visualizza Messaggio
    Il foglio quello di Ferrara? E' davvero un giornale serio?
    Sul fatto ho qualche dubbio, specialmente visti gli articoli riportati in backstage
    Beh, non si può dire che non ci siano opinioni. Magari mancano i fatti, ma le opinioni ci sono tutte

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire

  21. #21
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Adinolfi
    Beh, se insegnasse a giocare a poker qualche numero lo comprerei

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire

  22. #22
    La Borga L'avatar di Tyreal
    Data Registrazione
    20-06-03
    Località
    Ristorante al termine dell'universo
    Messaggi
    14,311

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    I commenti:

    State sparando col bazooka su di un'ambulanza senza benzina e con tutti gli pneumatici forati
    Dovrei andare più spesso sui blog del Fatto, stavo per strozzarmi...

    Tornando al discorso principale... è davvero possibile per un editore mantenere in attivo un giornale contando sia sullo spazio web che in edicola? Il quotidiano cartaceo può avere futuro?

  23. #23
    beren
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da abaper Visualizza Messaggio
    Beh, non si può dire che non ci siano opinioni. Magari mancano i fatti, ma le opinioni ci sono tutte

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire
    È che forse mi sono espresso male. Io vorrei un giornale dove posso leggere la notizia riportata nel modo più fedele possibile, poi se vogliono mi fanno un trafiletto a lato con l'opinione dell'esperto/giornalista /sarcazzo

    Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

  24. #24
    Shogun Assoluto L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    03-04-02
    Messaggi
    31,051

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Usa l'ansa

  25. #25
    abaper
    ospite

    Predefinito Re: L'Unità e l'editoria dei partiti in generale...

    Citazione Originariamente Scritto da beren Visualizza Messaggio
    È che forse mi sono espresso male. Io vorrei un giornale dove posso leggere la notizia riportata nel modo più fedele possibile, poi se vogliono mi fanno un trafiletto a lato con l'opinione dell'esperto/giornalista /sarcazzo

    Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
    Una volta c 'era la free press che riportavano le notizie delle maggiori agenzie di stampa. Ci sono anche le varie versioni in app

    oggi va meglio (dal tapacoso ) è il correttore automatico che mi fa morire

+ Rispondi alla Discussione
Pag 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato